La 14a e La 15a giornata 2022-23:
IL NAPOLI FUGGE, IL MILAN FRENA MENTRE RISORGE LA JUVENTUS!

Sei giorni consecutivi di partite hanno completato il calendario della 14a e 15a giornata 2022-23 del campionato italiano di calcio di serie A, ora fermo fino al nuovo anno per lasciar spazio al mondiale.

L’insolita abbuffata di pallone, dovuta anche alla formula spezzatino che tanto piace alle TV principali finanziatrici del movimento, ha sancito:

  • l’assoluto predominio del Napoli;
  • l’appannamento del Milan;
  • la resurrezione di Inter e Juventus;
  • la discontinuità delle formazioni capitoline;
  • la caduta libera di Sampdoria e Verona.
  • Cerchiamo allora di rivivere quanto accaduto durante questa pazza settimana di serie A.



    14a e 15a Giornata 2022-23: IL TURNO INFRASSETTIMANALE

    Neanche il tempo di metabolizzare il successo del Napoli a Bergamo, l’impresa della Lazio nel derby e quello della Juventus contro l’Inter che: tutti nuovamente in campo a partire da martedy.

    IL NAPOLI FUGGE, IL MILAN FRENA!

    Mentre l’Udinese non va oltre il pari contro lo Spezia (i friulani hanno smarrito la verve iniziale) il Napoli fatica ma alla fine riesce ad avere la meglio sull’Empoli. Per i campani si tratta della decima vittoria consecutiva: un record che li lancia lontanissimi in vetta. Ne consegue che il Milan, impegnato a Cremona, deve assolutamente conquistare i tre punti per non veder dilatarsi lo svantaggio. Una brutta serata degli attaccanti e un portiere grigio-rosso in stato di grazia, invece, fano sì che il match si concluda a reti bianche, per la gioia sia della Cremonese, sia del Napoli sempre più solo in vetta.

    INTER A VALANGA, ROMA E ATALANTA ANCORA STOP!

    Il giorno seguente tocca alle tre sconfitte negli scontri diretti, Inter, Roma ed Atalanta, scendere in campo per fornire risposte, soprattutto a sè stesse. I ragazzi di Simone Inzaghi reagiscono alla grande all’ennesima debacle in uno scontro diretto sommergendo di reti un pur dignitoso Bologna, passato addirittura in vantaggio. Diverso è invece ciò che accade a Roma ed Atalanta: gli uomini di Mourinho non vanno oltre il pari contro il Sassuolo, mentre gli orobici escono sconfitti dal terreno del Lecce. L’unica nota positiva per i ragazzi allenati da Gasperini è l’aver ritrovato il goal di Duvan Zapata.

    Gioiscono anche Fiorentina e Torino; i granata, in particolare, acuiscono la crisi della Sampdoria all’ennesima sconfitta stagionale.

    JUVE E LAZIO AVANTI: MA CHE FATICA

    Tocca a Lazio e Juventus, inpegnate contro le pericolanti Maonza e Verona, chiudere la 14a giornata. Privi di Ciro Immobile gli uomini di Sarri regolano la formazione del duo Berlusconi-Galliani grazie ad una perla del baby Romero, classe 2004, arrivato dall’Argentina per cercar fortuna.

    Non va meglio alla Juventus a Verona! Reduci da otto sconfitte consecutive, i giallo-blu scaligeri imbrigliano i bianconeri, ma sono costretti a soccombere alla rete dell’ex Keane. Una rete che fa molto male: l’ennesima buona prova del Verona non ha portato punti!

    La 14a e 15a Giornata 2022-23: LE PARTITE DEL WEEKEND

    Il momento della lunga sosta mundial è sempre più imminente! C’è quasi un’atmosfera da “sciogliete le righe”, ma il calendario va completato. Il weekend si apre col successo dell’Empoli sulla Cremonese, la quale deve rimandare l’appuntamento con la prima vittoria stagionale, circostanza che, comunque, non le impedisce di sperare nella salvezza. C’è chi sta decisamente peggio!

    NAPOLI SEMPRE PIÙ PADRONE!

    Tocca alla capolista l’onore di aprire le danze del sabato! I partenopei prima dilagano, poi rischiano una clamorosa rimonta, ma alla fine mettono in cassaforte l’undicesima vittoria consecutiva. Ora tocca alle altre l’onere di tener vivo il campionato. Sotto il Vesuvio sarà un Natale da sogni tricolore!

    Nelfrattempo la Sampdoria crolla in casa contro il Lecce. Per i salentini si tratta del terzo risultato utile consecutivo ccol quale stanno allontanando i bassi fondi della graduatoria. Per i liguri, al contrario, è l’incubo! Penultimi, non hanno tratto alcun vantaggio dal cambio di allenatore! La squadra sembra incapace di qualsiasi reazione e la piazza è semplicemente inviperita.

    In serata, invece, il Bologna cancella la batosta di San Siro con un netto successo nel derby emiliano contro il Sassuolo. Per i rosso-blu petroniani la colonna sinistra della classifica non è un miraggio!

    IL MILAN TIENE, INTER E JUVENTUS RIENTRANO IN LIZZA

    L’intensa domenica calcistica si apre all’ora di pranzo con la partitissima di Bercgamo tra Atalanta ed Inter. Quando gli orobici passano in vantaggio, per i ragazzi di Simone Inzaghi sembra materializzarsi l’ennesima sconfitta in uno scontro diretto. Questa volta, però, il copione non si ripete: i milanesi rimontano, allungano e resistono al ritorno dei padroni di casa, costretti a registrare la terza sconfitta consecutiva. L’Inter, invece, aggancia – momentaneamente per altro – i cugini del Milan in graduatoria.

    Nel pomeriggio il Monza torna alla vittoria contro la Salernitana, con le due squadre attestate nella zona tranquilla della classifica. Contemporaneamente la Roma rischia grosso in casa contro il Torino, acciuffando solo all’ultimo un pari, buono solo per limitare le polemiche.

    Al Bentegodi di Verona, invece, si disputa un drammatico spareggio salvezza. Reduci dalla bella prestazione contro la Juventus, i padroni di casa sperano d’interrompere la serie infinita di sconfitte. Il primo tempo è incoraggiante. Il verona chiude in vantaggio. Come troppo spesso accade, però, la ripresa si rivela fatale. Lo Spezia rimonta, vince e lascia gli scaligeri nella disperazione. Squadra priva di gioco e di identità quella di Salvatore Bocchetti, probabilmente chiamato ad un compito troppo improbo per chi è all’esordio come tecnico di massima divisione!

    Inutile sottolineare la rabbia della tifoseria di fronte a tanta pochezza! Il verona rimane ultimo in piena corsa per stabilire dei record negativi però!

    Con tanta fatica all’ora dell’aperitivo il Milan riesce a sconfiggere la Fiorentina, risultato che preserva lo svantaggio delle altre rispetto al super-Napoli! I rossoneri risolvono la pratica solo nei minuti di recupero, dopo una partita non certo ben giocata!

    Chi esce veramente rafforzato da questo tour de force è invece la Juventus. Contro la Lazio, seconda in classifica prima del match. i bianconeri portano a casa il loro sesto successo consecutivo, conquistato per lo più senza subire reti! Ora i ragazzi di Max Allegri si trovano in terza posizione e possono guardare con fiducia alla ripresa, soprattutto dopo aver ricevuto segnali incoraggianti da Federico Chiesa circa il suo recupero dal terribile infortunio dello scorso mese di gennaio.

    Potrebbe interessarti!


    beruby - Ti restituiamo denaro dai tuoi acquisti e prenotazioni in Internet

    ARRIVEDERCI ALL’ANNO NUOVO

    Lascia un commento

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.