MARCELLO LIPPI

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Raccontiamo la storia di un uomo per bene, capace di vincere come pochi, ma considerato soprattutto per le poche sconfitte subite!

COPERTINA

Storia del calcio per raccontare la storia d'Italia, attraverso sfide, personaggi, eventi e costume nel secolo che va dai tram a cavallo alle astronavi RIVIVIAMO IL XX SECOLO CON L'AIUTO DEL "DIO PALLONE" In copertina: L'EDITORIALE VIENI A SCOPRIRE...

CONOSCIAMOCI

COME UNO STADIO MODERNO, dove la partita di calcio non è altro che una parte delle attività che lo rendono vivo, così è concepito calcioitaliastory.it , di cui ci sembra doveroso procedere alla presentazione delle sezioni nelle quali abbiamo suddiviso que...

CHI SIAMO

ORA SON DA SOLO MA SPERO ... COME MI SONO INTERESSATO DI CALCIO Quando il 17 giugno 1970 Gianni Rivera infilava il mitico 4 a 3 contro la Germania, io galleggiavo ancora nell'acqua contenuta nel ventre materno. Essendo quello l'ultimo periodo della...

RINGRAZIAMENTI

CALCIO E SPORT RSSSF.COM: The Rec.Sport.Soccer Statistics Foundation. STORIA E CULTURA it.wikipedia.org :L'enciclopedia on line con dati e notizie su eventi e personaggi. cronologia.leonardo.it Panoramica di duemila anni di storia.

IL REGOLAMENTO

IL NOSTRO REGOLAMENTO 1) CALCIOITALIASTORY.IT è un sito amatoriale e non ufficiale di storia del calcio e del costume, i cui testi possono contenere errori o inesattezze. 2) Per quanto sopra, L'amministratore del sito non può essere ritenuto r...

TRATTAMENTO DATI PERSONALI

TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI Tutti i dati personali verranno trattati ai sensi dell'articolo 13 della legge 196/2003 e saranno utilizzati da CALCIOITALIASTORY.IT solo per la fornitura dei servizi richiesti. CIS si impegna a non cedere a terzi tali...

F.A.Q.

CONSULTA LE NOSTRE FREQUENTLY ASKED QUESTIONS (Una risposta a domande comuni che tutti potrebbero porsi) Che cos'è CALCIOITALIASTORI.IT? Quali sono gli scopi di questo sito? Chi è il proprietario di CALCIOITALIASTORY.IT? È possibile co...

CONTATTACI

Compilando questo modulo puoi prendere contatto con lo staff di CALCIO ITALIA STORY.

SITEMAP E NAVIGAZIONE

LA MAPPA DEL SITO

NAVIGA FACILE

CONSIGLI PER IPOVEDENTI NAVIGARE CON JAWS Questo sito è stato programmato cercando di adattare il CMS pensando anche alle persone che usano il computer servendosi di screen-reader. Qui forniamo alcuni consigli per navigare al meglio nel nostro portale ...

INFORMATIVA ESTESA SULL'USO DEI COOKIE

Il sito www.calcioitaliastory.it (che per comodità chiameremo calcioitaliastory nel proseguo del presente documento) utilizza cookie e tecnologie similari allo scopo di garantire il corretto funzionamento delle procedure di navigazione, migliorando in ...

SERIE A

Softvision Fidelity Card : sistema di fidelizzazione Classifica Serie A offerta da Livescore.it #wgt-ft-15457 {background:#FFFFFF !important;color:#484848 !important;text-decoration:none !important;padding:4px 2px !important;margin:0...

PREMIER LEAGUE

CENT'ANNI DI STORIA D'ITALIA RACCONTATI DAL CALCIO Livescore Premier League offerto da livescore.it #wgt-ft-15402 {background:#FFFFFF !important;color:#484848 !important;text-decoration:none !important;padding:4px 2px !important;margin:0 !important;}#wgt-ft-15402...

LIGA

Risultati Liga offerti da Livescore.it #wgt-ft-15408 {background:#FFFFFF !important;color:#484848 !important;text-decoration:none !important;padding:4px 2px !important;margin:0 !important;}#wgt-ft-15408 * {font:10px Arial !important;}#wgt-ft-15408...

BUNDES LIGA

Calendario Bundesliga offerto da #wgt-ft-15433 {background:#FFFFFF !important;color:#484848 !important;text-decoration:none !important;padding:4px 2px !important;margin:0 !important;}#wgt-ft-15433 * {font:10px Arial !important;}#wgt-ft-15433 a...

LIGUE 1

CENT'ANNI DI STORIA D'ITALIA RACCONTATI DAL CALCIO Risultati Ligue 1 offerti da Livescore.it #wgt-ft-15446 {background:#FFFFFF !important;color:#484848 !important;text-decoration:none !important;padding:4px 2px !important;margin:0 !important;}#wgt-ft-15446...

ULTIME DAL SITO

Tutte le news

VOTA QUESTO SITO

Ecco dove votare, valutare e recensire calcioitaliastory.it

IL BLOG

Un blog per ricordare il passato e riflettere sul presente. LE SEZIONI DEL BLOG PERSONE E PERSONAGGI IERI COME OGGI ERA DOMENICA EUROPEI E MONDIALI IL PUNTO DEL MARTEDÌ IL CIS DIARIO ULTIMI CONTENUTI NEL BLOG

CALCIO E STORIA

RACCONTARE IL CALCIO PER RACCONTARCI Le invenzioni della tecnologia e le scoperte scientifiche, identificabili rispettivamente nello sbarco dell'uomo sulla luna e nella scoperta dell'atomo (essenza della vita stessa), contrapposte agli orrori dei conflitti...

PRIMA DEL GIOCO DEL CALCIO: 2000 ANNI DI PALLONE

ALLA RICERCA DELLE ORIGINI DEL CALCIO Le Origini del Calcio: L'epoca prima di Cristo Le prime testimonianze di un qualche cosa a cui risalire, per trovare le origini del calcio, risalgono a circa 2600 anni prima della nascita di Cristo. In Cina, la...

IL CALCIO IN ITALIA DALLE ORIGINI ALLA PRIMA GUERRA MONDIALE

L'Italia tra calcio e storia E' un'Italia povera, estremamente povera quella che alla fine del XIX secolo accoglie il calcio, ossia il passatempo proveniente dalla civilissima Inghilterra che a sua volta ha rielaborato ed ingentilito un gioco...

1890 1897

Da Edoardo Bosio, probabilmente l'uomo che ha importato il calcio dall'Inghilterra, ai marinai di "Sua Maestà" di stanza nei nostri porti, che non se ne sono staccati, ecco come sono nate le prime squadre formate soprattutto dai rampolli della società b...

EDOARDO BOSIO E L'ARRIVO DEL CALCIO IN ITALIA

Sul finire del XIX secolo il football inglese possiede una fisionomia ben definita e la sua immagine inizia a fare il giro del mondo in particolare in quelle zone dove l’influenza britannica è maggiore, con il risultato che nel 1891 viene fondata la...

L'ITALIA DI FINE OTTOCENTO E LA NASCITA DEL GENOA

Il calcio, quindi, si rivela fin da subito un ottimo collante per una società profondamente divisa. In questo periodo il nostro paese è attanagliato da una grave crisi economica fonte di un profondo malcontento nei ceti più umili della popolazione. Al...

IL CALCIO GINNICO E IL PRIMO CAMPIONATO ITALIANO

Comunque una vena calcistica tutelata dalla Federazione ginnastica, con toni decisamente più nazionalistici e conservatori riesce a svilupparsi. Si tratta del calcio ginnico, giocato in palestra e più vicino al moderno calcetto, che ha avuto, però, il...

1897: NASCE LA JUVENTUS

Se Genova possiede il club meglio organizzato, sotto la guida del medico inglese James Spensley, Torino si dimostra la città dove l'attività calcistica è più efervescente. Sono già attive quattro compagini: l'Internazionale di Torino, del presidente Edoa...

1898 GENOA: Stagione calcistica e storia d'Italia

All'inizio di gennaio, dopo un'amichevole tra il Genoa ed una rappresentativa di Torino, nasce l'idea del primo campionato italiano di football. A marzo viene fondata la F.I.F (Federazione Italiana Football) e domenica 8 maggio, a Torino, viene assegnato...

GENOA-fbc. TORINESE 0-1: PRIMA CON SORPRESA

Il momento di svolta dell’attività calcistica nel bel Paese risale comunque al 6 gennaio 1898, in occasione di quella che è stata registrata ufficialmente come la prima amichevole tra due compagini di città diverse. Al campo della “pista velocipedistica di Pon...

16 MARZO 1898: NASCE LA F.I.F.

Il 16 marzo, una settimana dopo che il Genoa ha restituito la visita al club piemontese vendicando la sconfitta di Ponte Carrega, in quel di Torino, Mario Vicari diventa il primo presidente federale della storia del nostro calcio. Riportiamo l'articolo...

I MOTI DI MILANO

In varie parti del Paese iniziano alcune manifestazioni sistematicamente represse nel sangue. Città come Ancona, Bari, Palermo e Perugia vengono poste in stato d'assedio. Quarantamila riservisti vengono richiamati nell'esercito. L'escalation di violenza ...

IL PRIMO VERO CAMPIONATO DI CALCIO (8 MAGGIO 1898)

Come se nulla stesse accadendo, a 150 chilometri di distanza, domenica 8 maggio al velodromo Umberto I di Torino va in scena la competizione organizzata il 16 marzo precedente; vi prendono parte quattro squadre: il Football Club Torinese (fondato...

IL CALCIO A MILANO E LE PRIME RIFORME SOCIALI

In una Milano ancora attonita e frastornata dai massacri d'inizio mese, a fine maggio viene gettato il primo seme di una floridissima attività calcistica. Nel cortile del Castello Sforzesco alcuni ragazzi di buona famiglia, appartenenti alla Mediolanum, ...

L'ASSASSINIO DELL'IMPERATRICE "SISSI" E L'ESPANSIONE DEL CALCIO NEL RESTO D'ITALIA

L'odio che cova tra la povera gente emerge in modo clamorosamente il 10 settembre, un venerdì come tanti! Teatro dell'evento è la bella e signorile Ginevra, il cui lago la rende meta prediletta da molti esponenti dell'aristocrazia continentale. In quei g...

I PRIMI CAMPIONI D'ITALIA

Conosciamo ora i vincitori di questo primo campionato italiano che, sebbene dimenticati, sono stati i grandi protagonisti di un'epoca calcistica. (adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); William Baird, portiere di cui si sà ...

1899 GENOA: Stagione calcistica e storia d'Italia

Il titolo di campione d'Italia è ancora una questione tra Genova e Torino, con i rosso-blu liguri che riconfermano il successo dell'anno precedente. Nuove realtà stanno tuttavia prendendo corpo, mentre il mondo entra nel XX secolo. (adsbygoogle =...

LOGISTICA E LINGUAGGIO DELLE PRIME SFIDE CALCISTICHE

L'assegnazione del primo titolo italiano avvenuta in un’unica giornata davanti a poco più di cento persone, testimonia il pionierismo caratterizzante il movimento calcistico di questo periodo. Le partite si giocano su campi improvvisati, delimitati da...

NASCE LA FIAT

Il capoluogo piemontese, tuttavia, in questo 1899, è teatro di un avvenimento ben più importante, sia per la nazione, sia per lo stesso mondo del calcio: un gruppo di giovani imprenditori, tra i quali un certo Giovanni Agnelli, l'11 giugno fonda l...

IL CAMPIONATO 1899

In una simile situazione socio-economica il calcio prosegue comunque la propria attività. Al campionato partecipano ancora un numero molto limitato di compagini: rispetto all'anno precedente si aggiunge la sola Sampierdarenese. Le squadre vengono ...

ATTIVITÀ E DIFFUSIONE 1899

Il 30 aprile, esattamente due settimane dopo la fine del campionato, al Motovelodromo Umberto I di Torino va in scena una partita disputata tra una rappresentativa del campionato italiano della quale fanno parte tra gli altri i genoani Spensley, De...

LA FONDAZIONE DEL MILAN

Comunque l'anno e il XIX secolo terminano con un avvenimento importante per tutto il calcio italiano: in una sera tra il 16 e il 17 dicembre, presso la fiaschetteria toscana di Via Berchet, alcuni amici inglesi (Alfred Edwards, Herbert Kilpin, Nathan,...

1900 GENOA: Stagione calcistica e storia d'Italia

Aumentano le partecipanti al campionato e con esse anche il numero delle gare da disputare. Ancora una volta il Genoa si riconferma sul trono, nell'anno in cui il vero Re, Umberto I, lo perde nell'agguato mortale tesogli il 30 luglio dall'anarchico...

IL CAMPIONATO DEL 1900

L'avventura calcistica iniziata alla fine del XIX secolo continua anche nell’anno zero del XX. Il gioco importato dall'Inghilterrra piace, tanto che aumentano le squadre iscritte alla Federazione italiana; al nuovo campionato aderiscono per la p...

L'ASSASSINIO DI RE UMBERTO I E L'OLIMPIADE DI PARIGI

L’anno 1900, però, non passa certo alla storia per gli avvenimenti legati alla storia del calcio. Mentre a Parigi si svolge la seconda edizione delle Olimpiadi Moderne, caratterizzata tra l’altro da una cattiva organizzazione, Monza è teatro di un fa...

9 GENNAIO 1900: NASCE LA LAZIO

Frattanto ferve l'attività calcistica parallela a quella federale: continua il campionato legato al mondo della ginnastica, mentre al centro e al sud del nostro Paese fioriscono nuove compagini. Il 9 gennaio Luigi Bigiarelli, sottufficiale dei ...

IL CALCIO IN SICILIA: IGNAZIO MAJO PAGANO E ADOLFO MARANGOLO

L'anno calcistico 1900 si chiude con la nascita di due sodalizi siciliani. Come si è già detto nei porti italiani si assiste spesso ad incontri di calcio disputati tra gli equipaggi – per lo più di origine britannica - delle navi che di volta in v...

1901 MILAN: Stagione calcistica e storia d'Italia

Per la prima volta lo scettro di campione d'Italia lascia Genova e e prende la via di quella Milano che, ad inizio anno, ha reso l'estremo saluto a Giuseppe Verdi. Il "triangolo industriale" - Genova, Milano e Torino - si è costituito anche nel calcio, ...

ADDIO ALLA REGINA VITTORIA E A GIUSEPPE VERDI

Il 22 gennaio del 1901 muore la Regina Vittoria d'Inghilterra. E' stato uno dei personaggi fondamentali della seconda metà dell'Ottocento tanto da contrassegnare un'epoca: finisce ufficialmente qui appunto l'età vittoriana, che ha visto il trionfo d...

IL CAMPIONATO 1901: SCUDETTO AL MILAN!

La primavera di questo 1901 vede la partenza della quarta edizione del campionato italiano di football. Il 14 aprile, per la prima volta nell'ancor breve storia del calcio italiano, si disputano in contemporanea le semi-finali del campionato: a Torino...

CALCIO E VITA NELL'ANNO 1901

La capacità di cambiare continuamente posizione in campo è comunque caratteristica a molti calciatori. Essa, però, non è dovuta alle maggiori attitudini degli atleti dell'epoca, ma semplicemmente è collegata al modo di intendere l'attività sportiva. Nel c...

LA CATTURA DEL BRIGANTE MUSOLINO

È autunno inoltrato quando nei salotti, nei circoli e nelle stalle tutti commentano a modo loro quello che diventa senz'altro il fatto di cronaca dell'anno. Il 22 ottobre nelle campagne umbre termina la latitanza del "Brigante Giuseppe Musolino". Nato ...

IN CAMPO PER BENEFICENZA!

Oltre alla classe operaia e contadina, ridotta in pessime condizioni economico-sociali, ne esiste un'altra che sta ancora peggio: si tratta dei milioni di disoccupati soprattutto del sud. Di questo se ne rendono conto anche i giovani rampolli delle...

IL PRIMO PROCESSO ALLA MAFIA

La Sicilia, però, balza alla cronaca per fatti di ben altra portata. Uno degli eventi salienti di questo 1901 è il primo grande processo alla Mafia della storia d'Italia, concluso con la condanna inflitta al parlamentare palermitano Raffaele Palizzolo, a...

1902 GENOA: Stagione calcistica e storia d'Italia

I pochi grammofoni presenti nelle case degli italiani più fortunati mandano le arie cantate dal tenore napoletano Enrico Caruso, mentre i lavoratori scioperano per un pezzo di pane. In tutto questo ben otto formazioni si contendono il diritto di ...

GIRONI DI QUALIFICAZIONE CAMPIONATO 1902

Mentre l'Italia è ancora sconvolta dagli effetti degli scioperi nelle campagne del Vercellese, Del Ferrarese e del Polesine e da quelli dei lavoratori del gas e delle ferrovie, prende il via il quinto campionato italiano di calcio. Quest'anno vi partecipano ...

ESPLODE IL FENOMENO CARUSO

Più che dalle gesta di ragazzotti in mutandoni intenti a calciare una palla o ad effettuare qualche esercizio ginnico, il popolo italiano, almeno quella piccola parte che può permettersi il lusso di avere degli hobbyes (passatempi usando il buon italiano d...

IL GENOA TORNA CAMPIONE!

Sicuramente meno importante per la storia del costume italiano, ma fondamentale per la tematica principale del nostro lavoro, è l'avvenimento della domenica successiva all'uscita dei dischi di Caruso. Contrariamente a quanto previsto dal regolamento, ...

ANDREA DORIA E VICENZA REALTÀ NUOVE

Come si è visto, nel giro di cinque anni il numero delle squadre iscritte al campionato federale, è raddoppiato passando dalle quattro del 1898 alle otto attuali. Alcune società appartenenti alla Federazione Ginnastica iniziano ad affiliarsi anche al...

16 MAGGIO 1902: ESORDISCE LA LAZIO

Il 16 maggio rappresenta una data storica per il calcio romano: dopo due anni dedicati esclusivamente alla partecipazione a gare podistiche, la Polisportiva Lazio disputa la sua prima partita di football sul campo di Piazza d'Armi contro la Virtus...

LA RIFORMA DEL LAVORO MINORILE E LE PRIME NAZIONALI EUROPEE

Tanto analfabetismo è causato dalle condizioni in cui vive la stragrande maggioranza della popolazione infantile. Nelle campagne fin dalla tenera età i ragazzini sono costretti a lavorare nei campi per un tozzo di pane. Ma nelle città non è che vad...

1903 GENOA

Tocca alla Juventus l'onore di contendere il titolo al Genoa. I liguri, più esperti però, conquistano il loro quinto titolo. Intanto nuove realtà iniziano la loro attività: è il caso di Vercelli e Verona.

CAMPIONATO 1903: INIZIA L'ASCESA DELLA JUVENTUS

Quanto il mondo del calcio italiano dipenda ancora da quello inglese è testimoniato altresì da un fatto apparentemente irrilevante che, invece, si rivelerà molto importante in futuro soprattutto quando alimenterà i sogni di milioni di tifosi. Necessitando di ...

AVVENIMENTI SPORTIVI E DI CRONACA NELL'ESTATE 1903

Durante il periodo in cui le sfidanti sono state impegnate nelle gare di qualificazione, il Genoa ha affrontato il Nizza in un'amichevole imponendosi per sei a zero. Una settimana dopo la conquista del campionato Spensley e compagni si recano in Francia...

NASCONO HELLAS VERONA, CREMONESE E PRO VERCELLI

Nel frattempo il nuovo gioco trova sempre maggiore spazio sui giornali acquisendo una certa popolarità che favorisce il fiorire di nuove società. Un gruppo di studenti del Liceo Classico Maffei di Verona che da tempo si incontra in Piazza d'Armi n...

LA" PALLA DAPPLES" IN PALIO!

All'inizio di dicembre prende il via una competizione che per anni entusiasmerà squadre e spettatori più del campionato stesso. Il socio rosso-blu Henry Dapples, prima di ritirarsi dall'attività agonistica, decide di mettere in palio un trofeo d'argento a ...

1904 GENOA

La crisi economica si abbatte sempre più duramente sulla popolazione, molti emigrano nelle americhe, mentre l'attività calcistica continua a svilupparsi. Nuove società nascono ormai sull'intero territorio nazionale, mentre il Genoa riconferma il...

L'ITALIA TRA COPPA DAPPLES ED EMIGRAZIONE

Con la novità della Coppa Dapples inizia il 1904. In quello che diventerà il triangolo industriale d'Italia ferve l'attività agonistica. Sebbene mantengano ancora un carattere prettamente dilettantistico, le società assumono progressivamente una fis...

VERSO LA FINALE 1904

Nel frattempo, esattamente il 6 di marzo, prende il via il campionato. Per la prima volta nella storia del calcio italiano. Si gioca contemporaneamente su due campi: a Milano il Milan supera l'Andrea Doria per 1 a 0, grazie al solito Chilpin, mentre...

NASCE L'UNIONE SPORTIVA MILANESE

In questa prima fase, i rossoneri del Milan sono parsi senz'altro indeboliti da un evento che ha scosso il calcio milanese dalle fondamenta. Assente per scelta la Mediolanum, società che ha deciso di rivolgere le proprie attenzioni esclusivamente al ...

GENOA-JUVENTUS 1-0: L'IMPRESA DI ETIENNE BUGNON

Tornando al campionato, come l’anno precedente tocca alla Juventus l'onore di recarsi a Genova per il match decisivo per la conquista del titolo. Scendono in campo le seguenti formazioni: Genoa: Spensley, Bugnon, Rossi; Pasteur I, Senft, Pasteur I...

NASCE LA F.I.F.A. SENZA L'INGHILTERRA

Il 21 maggio del 1904 è una data storica per l'intero calcio mondiale: a Parigi nasce la Federazione Internazionale delle Associazioni di Football (la FIFA), un organismo collettivo custode delle regole del calcio in grado di coordinare e gestire ...

IL CALCIO A NAPOLI

Intanto, nel "Bel Paese", il germe del pallone attecchisce in una città che per certi aspetti diventerà il simbolo della passione per questo sport. Sotto il Vesuvio nasce il Naples Cricket and Football Club - sezione del Circolo Canottieri Italia -...

SI GIOCA ANCHE IN PUGLIA E A LIVORNO!

Il calcio sbarca anche più a sud, precisamente in Puglia a Taranto, dove un gruppo di giovani podisti appartenenti al circolo Mario Rapisardi decide di dedicarsi al gioco del calcio costituendo appunto una squadra che prenderà il nome del circolo o...

ENRICO CARUSO CONQUISTA IL MONDO!

Il 1904 termina con la definitiva consacrazione internazionale di Enrico Caruso, autentico mattatore della stagione lirica del Metropolitan di New York con Aida. Il tenore partenopeo ha già riscosso un buon successo l'anno precedente interpretando ...

1905 JUVENTUS

Dopo tre tentativi la Juventus riesce finalmente a conquistare il suo primo titolo di campione d'Italia, proprio nell'anno in cui i detentori non sono più ammessi direttamente alla finale.

CAMPIONATO 1905: LA PRIMA VOLTA DELLA JUVENTUS!

Sebbene non siamo ancora di fronte al fenomeno di massa dei giorni nostri, è diventata ormai tradizione che l'inizio dell'anno, per molti rampolli di buona famiglia, coincida con quello della preparazione alla stagione agonistica. Per tanto nelle ...

CALCIO GINNICO ED AMICHEVOLI NELL'ANNO 1905

Accanto all'attività della Federazione Italiana Footbal continua quella della federazione della ginnastica la quale ha il merito di far conoscere il calcio in altre realtà. Anch'essa assegna un titolo italiano, conquistato per la quarta volta di f...

L'ATTIVITÀ IN TOSCANA

Come si è soliti dire, l'Italia è terra di Santi e di viaggiatori. Molti di questi emigrano per fame, altri invece per conoscere il mondo e poi fanno ritorno. E' il caso dei fratelli lucchesi Vittorio e Guido Menesini che dal Brasile portano un p...

1906 MILAN

È un campionato contrastato quello giunto a conclusione nel maggio del 1906, col Milan vincitore per forfait della Juventus che non si presenta allo spareggio decisivo.

CAMPIONATO 1906: LA QUALIFICAZIONE

La stagione 1906, l'anno della prima edizione della Fiera Campionaria di Milano, dove tra le tante novità viene presentata la macchina per il caffè espresso, è la prima ad essere ricordata soprattutto per le numerose polemiche lasciate dietro di...

JUVENTUS-GENOA SOSPESA PER INVASIONE!

La settimana successiva, sempre a Torino, accade qualcosa di inconsueto fino a questo momento, ma aprirà la strada, purtroppo, a fatti ben più gravi. Si affrontano la Juventus ed il Genoa con i bianco-neri avanti per 1 a 0. Ad un certo punto tra i...

IL MILAN CAMPIONE TRA LE POLEMICHE

Tornando al calcio giocato, a Milano la Juventus batte il Genoa per 2 a 0 grazie ai gol di Donna e Armano estromettendo così i liguri dalla lotta per la conquista del titolo. La squadra della Lanterna paga senza dubbio l'età avanzata di molti suoi e...

ATTIVITÀ INTERNAZIONALE E NAZIONALE ANNO 1906

Nel frattempo le nostre compagini più forti si misurano con alcuni club esteri. Scende in Italia il Basilea che batte in sequenza il Genoa 5 a 4 e il Milan due volte per 5 a 2 e 5 a 1, mettendo in mostra tutta la differenza tecnica e d'esperienza esistente ...

L'OLIMPIADE MANCATA

Il 1906 è comunque un anno triste per l'intero movimento sportivo italiano. Dopo la pessima edizione dei giochi olimpici di Sant Louis il Cio, per rilanciare la sua immagine ormai a pezzi dopo i fallimenti di Parigi e appunto Sant Louis, affida a Roma ...

NASCE IL TORINO

In pessime condizioni finanziarie non si trovano solamente vasti strati della popolazione, ma anche alcuni club calcistici come l'F.C. Torinese. Il vecchio sodalizio in maglia giallo-nera decide di chiudere la sua attività. La società viene rilevata d...

1907 MILAN: Stagione calcistica e storia d'Italia

È un campionato contrastato quello giunto a conclusione nel maggio del 1906, col Milan vincitore per forfait della Juventus che non si presenta allo spareggio decisivo.

IL CAMPIONATO 1907

Il 1907 italiano passa alla storia per le prime rivendicazioni del movimento femminista guidato da Maria Montessori, la prima donna laureata del nostro paese che il 6 gennaio apre la prima scuola nella quale applica il suo metodo d'insegnamento, miranti...

COPPA DAPPLES, TORNEI E NUOVE REALTÀ 1907

Continua a fervere l'attività di contorno al campionato: la Coppa Dapples è trofeo sempre più ambito, tanto che ormai gli sfidanti si propongono ancor prima dell'inizio della gara che la deve assegnare. Ma a sviluppare il calcio in Italia contribuisce pa...

LA FONDAZIONE DEL VENEZIA

Altra competizione che riveste ormai una certa importanza è il campionato veneto nel quale da anni prevale il Vicenza. Tuttavia i berici d'ora in avanti dovranno contrastare una nuova realtà: il 1907 è l'anno di fondazione del Venezia. La lunga av...

LA CONDANNA AL "MODERNISMO"

Tutto questo avviene mentre i maggiori quotidiani danno spazio all'affermazione dell'equipaggio formato da Scipione Borghese ed Ettore Guizzardi nel raid automobilistico Pechino-Parigi e soprattutto ad una tragedia mineraria avvenuta il 9 dicembre...

HERBERT KILPIN

Anima del Milan tre volte campione d'Italia, è stato il più grande dei veri romantici: gentleman inglese solito a dissetarsi con una fiaschetta di wisky accuratamente conservata dietro la porta.

HERBERT KILPIN: IL "FENOMENO ROMANTICO"

E' stato uno dei grandi pionieri del calcio italiano. Herbert Kilpin nasce a Nottingham nel 1870 e ben presto fa la conoscienza con il calcio, disciplina emergente nella terra della Regina Vittoria. A soli 13 anni esordisce come attaccante fra i dilettanti...

1908 PRO VERCELLI

La Pro Vercelli conquista un campionato in tono minore a causa della defezione dei club maggiori, contrari all'embargo nei confronti dei calciatori di origine straniera voluto dalla federazione del football.

IL CALCIO A BARI E L'EMBARGO AGLI STRANIERI

L’attività calcistica nazionale si espande sempre più capillarmente sull’intero territorio dello stivale. Il 15 gennaio 1908, è la data ufficiale della conquista di un’altra città importante: Bari. Per iniziativa di alcuni stranieri guidati da Giovan...

VIA AL CAMPIONATO 1908

Al nuovo torneo nazionale si iscrivono solo quattro squadre: Andrea Doria, Juventus, Pro Vercelli ed U.S. Milanese. Liguri e lombardi, per effetto del forfait delle corregionali Genoa e Milan, vengono ammessi direttamente al girone finale da disputarsi...

ECCO L'INTERNAZIONALE FOOTBALL CLUB!

Nel frattempo in casa dei campioni in carica del Milan, che per scelta hanno rinunciato alla difesa del titolo, scoppiano gravi dissidi dovuti alla decisione di non ammettere altri calciatori stranieri all'interno della società. La spaccatura culmina ...

LA PRO VERCELLI VERSO IL SUO PRIMO TITOLO DI CAMPIONE D'ITALIA

Intanto il campionato prosegue e il 22 marzo l'U.S. Milanese rifila uno squillante 5 a 1 all'Andrea Doria, ma una settimana dopo la forte squadra lombarda non riesce ad andare oltre lo 0 a 0 contro i giovani vercellesi. Il girone d'andata termina con...

L'ATTIVITÀ DEL 1908 E L'AMMISSIONE ALLE OLIMPIADI

Mentre il mondo del calcio è impegnato a dirimere i gravi contrasti che hanno dato vita ad un campionato monco ed ad una lega senza nessun seguito, con grave danno per entrambe le parti contendenti, l'attenzione degli sportivi italiani è caratterizzata d...

1909 PRO VERCELLI

C'è poca voglia di festeggiare all'inizio del 1909 e, probabilmente, c'è anche poca voglia di dannarsi in mutandoni dietro ad un pallone, davanti all'immane catastrofe che ha completamente raso al suolo le città di Messina e Reggio Calabria. Non ba...

IL TERREMOTO DI REGGIO E MESSINA

Il 1909 inizia con l'Italia e il mondo stretti attorno alle città di Messina e Reggio Calabria devastate dalla catastrofe del 28 dicembre 1908. Si scava tra le macerie per cercare di salvare quante più vite possibili e per cercare di dar sepoltura a...

IL CAMPIONATO 1909 E LA NASCITA DEL FUTURISMO

In un'atmosfera resa triste dalle notizie di morte provenienti da Messina e Reggio Calabria, il 10 gennaio prende comunque il via il campionato al quale partecipano per la prima volta due nuove realtà: l'Internazionale di Milano e il Venezia. Sorta ...

IL FENOMENO PRO VERCELLI

La Pro Vercelli si laurea nuovamente Campione d'Italia; questa volta non si tratta di una "vittoria mutilata", in quanto ottenuta in una competizione alla quale hanno partecipato tutte le compagini più forti. Pertanto si può dire che è iniziata l'epoca d'...

L'ATTIVITÀ 1909 E LA NASCITA DEL GIRO D'ITALIA

Intanto prosegue l'usuale attività di contorno al massimo campionato. Le compagini sono ormai divise in tre categorie. In Veneto il Venezia strappa al Vicenza il titolo regionale, mentre a Roma la Lazio continua a dominare la scena cittadina. In ...

1909-10 INTER

Nell'ottobre del 1909 parte il primo campionato a girone unico della storia del calcio. Termina con Inter e Pro Vercelli a parimerito ed una feroce polemica sulla data dello spareggio. Per protesta i piemontesi manderanno in campo una squadra di ragazzini,...

L'ESTATE DEL 1909 E LA NASCITA DELLA FIGC

Nell'estate del 1909 sugli scaffali dei numerosi empori italiani compare una raccolta di ventidue canzoni napoletane incise da Enrico Caruso, tra le quali la celeberrima Core 'ngrato, scritta da Riccardo Cordiferro e Salvatore Cardillo, ispirata alla...

INIZIA LA FAVOLA DEL CASALE

Mentre le squadre di prima categoria preparano il loro campionato, l'autunno del 1909 vede la nascita di due realtà che a loro modo faranno la storia del calcio. Un pomeriggio dell' ottobre 1909, il Professore Raffaele Jaffe, insegnante presso ...

LA FONDAZIONE DEL BOLOGNA

Quasi contemporaneamente un'altra piazza si appresta ad abbracciare il gioco arrivato dall'Inghilterra: il 3 ottobre nasce il Bologna F.C. . Riportiamoqui l'articolo de "Il resto del Carlino" che ne annuncia la fondazione: "Ieri mattina al Circolo...

IL CAMPIONATO 1909-10

Le formazioni maggiori, come dicevamo, preparano il campionato al quale si iscrivono nove formazioni, di cui quattro milanesi, che danno vita per la prima volta ad un girone unico con partite di andata e ritorno. Al torneo non prende parte il Venezia...

L'INTER CAMPIONE D'ITALIA CONTRO UNA FORMAZIONE DI UNDICENNI

Per determinare la squadra vincitrice del titolo nazionale si rende necessario lo spareggio tra i campioni in carica della Pro Vercelli e l'Internazionale di Milano. La FIGC fissa la data della gara per il 24 aprile, giorno in cui molti calciatori...

INIZIA LA STORIA DELLA NAZIONALE ITALIANA

Al termine del campionato la FIGC Decide di mettere assieme la prima nazionale italiana. La squadra viene affidata a Umberto Meazza, ex giocatore dell'Unione Sportiva Milanese, il quale convoca 22 calciatori, ma deve rinunciare a quelli della Pro Vercelli...

ADDIO VECCHIA PALLA DAPPLES

L'aumento delle giornate di campionato e la nascita della nazionale toglie spazio ai numerosi tornei che hanno caratterizzato l'attività delle compagini. Questo vale naturalmente per le squadre dell'Italia settentrionale coinvolte nel campionato, mentre ...

1910-11 PRO VERCELLI

Il campionato si sdoppia in due gironi, uno dell'Italia nord occidentale, un altro dell'Italia nord orientale. Alla fine la Pro Vercelli trionfa sul Venezia.

LA PREPARAZIONE DELLA STAGIONE 1910-11

Le quattromila persone entusiaste nel vedere la bella vittoria della nazionale italiana sulla Francia testimoniano in modo tangibile la crescita del fenomeno calcio soprattutto nel Nord Italia. Con le sue quattro squadre, tutte di buon livello con...

L'ITALIA TRA IRREDENTISMO E FUTURISMO

l’estate del 1910 dei non ancora divi del pallone trascorre scandita da allenamenti molto rudimentali e da partite amichevoli. I giovani rappresentanti le famiglie bene delle città nelle quali vivono si preparano in questo modo ad affrontare la nu...

IL "GIURAMENTO" DI GIUSEPPE MILANO

Un episodio indicativo si verifica proprio quell’anno, quando la Pro Vercelli gioca, sul terreno del Genoa, un incontro molto importante; da esso, infatti, dipende, la possibilità di proseguire la corsa verso il primato nel girone Ligure-Lombardo-Piemontese, ch...

IL VOLO DELLA PRO VERSO LA FINALE 1911

Il mondo del calcio dell’epoca è stupefatto per l’autorevolezza, la sicurezza, persino la spavalderia con cui la Pro Vercelli impone la propria personalità sugli avversari. Il passo dei piemontesi viene tenuto in qualche modo dal solo Milan trascinato dalle...

IL GIRONE VENETO-EMILIANO

Nel frattempo, esattamente nel gennaio del 1911, prende il via il girone veneto-Emiliano formato da quattro compagini di cui il solo Venezia ha già partecipato ad una edizione del campionato nazionale. Vicenza, Hellas di Verona, Venezia e Bologna ...

L'ATTIVITÀ DELLA NAZIONALE E LA FINALE 1911

Terminati i gironi di qualificazione, il campionato si ferma per lasciare spazio alla nazionale che,, nel mese di maggio, disputa due gare. Peraltro la selezione "non ancora azzurra" è già scesa in campo altre due volte. Nel giorno dell'Epifania ha o...

1911-12 PRO VERCELLI

Ormai oltre mezzo milione di persone lascia l'Italia ogni anno per cercare fortuna all'estero. Il Governo risponde pianificando la conquista della Libia, per fare anche del nostro Paese una potenza coloniale. L'unica vera potenza, invece, è quella ...

VENTI DI GUERRA NELL'ESTATE 1911

Più che dai preparativi per il nuovo campionato, nell'estate del 1911 l'opinione pubblica è attratta da quelli della guerra contro la Turchia per la conquista della Libia. A favore del conflitto spingono gli industriali che vedono la possibilità di...

la prima impresa del casale e la dichiarazione di guerra alla libia

Nonostante goda ormai di una certa popolarità, il calcio, invece, non è ancora in grado di catalizzare l'attenzione dei salotti dell'alta società, motore principale per la diffusione della cultura, in questo caso tesa a glorificare i benefici della gu...

IL GIRONE LIGURE-LOMBARDO PIEMONTESE DEL CAMPIONATO 1911-12

Anche quest'anno il girone tecnicamente più valido è senz'altro quello lombardo-ligure-piemontese. Viene caratterizzato da un lungo duello tra la Pro Vercelli pluri campione e il Milan dei vari Sala, De Vecchi, Carrer, Van Hegge e Aldo Cevenini. A...

IL GIRONE VENETO EMILIANODEL CAMPIONATO 1911-12

Le sei giornate del girone veneto-emiliano hanno evidenziato un grande equilibrio tra le forze in campo. Il Vicenza non ha ripetuto il campionato precedente e alla fine ha prevalso il Venezia pur mostrando il peggiore attacco e la peggiore difesa a...

la nazionale nel caos e l'affondamento del titanic

Mentre terminano i gironi di qualificazione il campionato si ferma per lasciare spazio alla nazionale impegnata in una gara amichevole utile a preparare la spedizione in Svezia. Viene organizzato un match contro la Francia, compagine alla portata dei...

LA FINALE 1911-12: LA PRO SI RICONFERMA

Due settimane dopo la catastrofe del Titanic va in scena il primo atto della finalissima per la conquista del titolo. A Venezia la Pro Vercelli dà una lezione di calcio ai malcapitati lagunari concludendo con il punteggio tennistico di 6 a 0 e una ...

IL DERBY INFINITO DI NAPOLI

Accanto al campionato di prima categoria prosegue intensa l'attività collaterale sempre utile alla diffusione del calcio sull'intero territorio nazionale. La Lazio continua ad essere la società di riferimento di tutto il centro-sud, ma alla fine del 1...

LA NASCITA DELL'U.S. ALESSANDRIA

Altra data storica per il nostro calcio è il 18 febbraio 1912 data di fondazione dell'Alessandria F.B.C. Sorta come sezione calcio della "Società Ginnica Forza e Coraggio" ha in ALFREDO RATTI, ENRICO BADO' E AMILCARE SAVOJARDO le sue prime a...

LE OLIMPIADI DEL 1912

Tra mille difficoltà, una guerra da preparare e le casse dello stato desolatamente vuote, Vittorio Pozzo, giovane tuttofare all'interno del mondo del calcio, conduce la nazionale azzurra nel suo primo impegno ufficiale della storia. Il risultato ...

LA NAZIONALE VERSO STOCCOLMA 1912

Terminato il campionato, l'attenzione dell'ambiente calcistico si concentra sulle Olimpiadi di Stoccolma. La preparazione della squadra, risulta particolarmente complicata, non essendovi appoggi in quanto il Comitato olimpico non ha ancora la struttura,...

OLIMPIADI 1912: IL TURNO PRELIMINARE

Al torneo, dopo il ritiro di Belgio e Francia, prendono parte 11 compagini: Austria, Danimarca, Finlandia, Germania, Gran Bretagna, Italia, Norvegia, Russia, Olanda, Svezia ed Ungheria. Il comitato organizzatore prevede quindi la disputa di un turno...

OLIMPIADI 1912: I QUARTI DI FINALE

Le squadre vincenti accedono al primo turno, mentre le perdenti si accontenteranno di disputare un torneo di consolazione per dar loro la possibilità di giocare almeno un'altra gara, secondo i canoni decoubertiani dell'"importante è partecipare!" ...

OLIMPIADI 1912: LE SEMIFINALI

Il giorno successivo si disputano le gare di semifinale di questo intensissimo torneo olimpico di calcio, giocato a ritmi che, al giorno d'oggi, scatenerebbero il finimondo. LE SEMIFINALI Stoccolma (Olympic Stadion) - martedì 2 luglio ...

OLIMPIADI 1912: LE FINALI

Dopo questa sconfitta, che segna la fine della prima avventura olimpica degli azzurri, Vittorio Pozzo rimane in terra svedese a proprie spese per seguire le fasi finali del torneo. Il piemontese approfitterà di questa permanenza per rafforzare le relazioni ...

VITTORIO POZZO RACCONTA STOCCOLMA 1912

A questo punto, dopo tante parole da noi probabilmente mal spese, riteniamo fare cosa gradita ai "venticinque lettori" (di memoria manzoniana) di questa pagina riportando integralmente il ricordo di Vittorio Pozzo scritto oltre trentacinque anni dopo...

1912-13 PRO VERCELLI

L'Italia risolve felicemente, ma con più sacrifici umani del previsto, il conflitto contro la Turchia per il controllo della Libia e parte quello che, a tutti gli effetti, va considerato come il primo vero campionato italiano. La vincente della Lega ...

STAGIONE CALCISTICA 1912-13: PRIME OPERAZIONI DI MERCATO

L'estate del 1912 porta cambiamenti che, alla prova dei fatti si riveleranno fondamentali per lo sviluppo del calcio italiano. Si è in piena epoca giolittiana e vi è una parte del territorio nazionale contraddistinta da un certo benessere pur s...

L'ARRIVO DI WILLIAM GARBUTT, JOE WILIE GRANT E IL PASSAGGIO ALL'INTER DEI FRATELLI CEVENINI

William Garbutt giunge in Italia il 30 luglio; di lui colpisce immediatamente il grande carisma che gli permette di instaurare un ottimo rapporto coi giocatori, facilitato per altro dal gran numero di connazionali presenti nella rosa genoana. Viene...

IL CAMPIONATO DIVENTA FINALMENTE NAZIONALE!

In questa stagione,però, è ancora più importante quanto deciso dalla FIGC.: per la prima volta vengono ammesse al campionato nazionale anche le compagini appartenenti all'Italia Centro-meridionale. Si creano due leghe: una settentrionale composta da...

CAMPIONATO 1912-13: IL GIRONE PIEMONTESE

Nel girone piemontese si assiste al consueto show della Pro Vercelli vincente in tutte le partite tranne un pareggio strappatole dal Casale. I bianchi fondano il loro dominio sulla difesa capace di subire solamente due reti a fronte delle 38 realizzate....

CAMPIONATO 1912-13: IL GIRONE LIGURE-LOMBARDO

Nel girone ligure-lombardo il Milan trascinato dal belga Van Hegge precede in classifica il Genoa, l'unica squadra capace di sconfiggere i rossoneri per 4 a 1 grazie ad una tripletta dell'inglese Grant. Oltre a disporre di un attacco da una media di...

CAMPIONATO 1912-13: IL GIRONE VENETO-EMILIANO

Il girone Veneto-emiliano viene vinto in coabitazione dal Vicenza dei vari Vallesella, Ciscato e dei fratelli Tonini, tornato ai livelli di due anni prima quando contese lo scudetto alla Pro Vercelli e dall'Hellas Verona. Gli scaligeri sono trascinati...

CAMPIONATO 1912-13: LA LEGA CENTRO-MERIDIONALE

Anche la lega centro-meridionale viene suddivisa in tre gironi: uno toscano, uno laziale ed uno campano. Quello toscano è vinto dalla Virtus Juventusque di Livorno che precede la Spes di Livorno, il Firenze e il Pisa. E' curioso notare che di queste ...

LE SCONFITTE CONTRO AUSTRIA E FRANCIA

Prima della fine del 1912 ritorna in campo la nazionale italiana per disputare la gara organizzata in Svezia da Vittorio Pozzo e da Ugo Meisl contro l'Austria. Questa partita crea qualche tensione. Da alcuni anni si è incrinato il rapporto di fiducia ...

VERSO LA FINALE 1912-13

Nel frattempo la Lazio e la Virtus Juventusque giocano la loro semifinale per il campionato centro-meridionale. A Livorno, il 2 marzo, i romani passano facilmente con il punteggio di 3 a 1 e la domenica successiva ribadiscono la loro superiorità per ...

ITALIA-BELGIO 1-0: VITTORIA TARGATA PRO VERCELLI

All'inizio di maggio ritorna in campo la nazionale per disputare un'amichevole contro il Belgio. Urge una vittoria per interrompere una serie di sconfitte che sta diventando imbarazzante. Inoltre i nostri non vincono un incontro casalingo da quasi...

IL READING IN ITALIA

gli inglesi partono da Londra in treno venerdì 9 maggio alle 10 del mattino e arrivano a Parigi alle 17,20 dove pranzano alle 19 per poi ripartire in treno alle 22,15 alla volta della città ligure. alle 18,30 di sabato 10 giungono sotto la lanterna e...

LA PRIMA FINALE NAZIONALE

Gli inglesi lasciano l'Italia che si rituffa nella propria realtà. C'è ancora da assegnare il titolo che per la prima volta è davvero nazionale. Il primo giugno, sul campo del Genoa, si affrontano la Pro Vercelli e la Lazio. Alla fine i piemontesi st...

1913-14 CASALE

Battendo la Lazio, 6 a 0 nella gara d'andata e 4 a 1 in quella di ritorno, il Casale scrive un'autentica favola nella storia del calcio italiano: è l'unica squadra non rappresentante un capoluogo di provincia ad essersi aggiudicata un titolo in un ...

IL CASO SARDI E SANTAMARIA

Nel 1913, mentre il fenomeno dell'emigrazione tocca il suo vertice massimo, coinvolgendo tutte le regioni italiane, il mondo del calcio registra i primi effetti tangibili della politica iniziata l’anno precedente dal Genoa. Dopo aver tentato inutilmente d...

IL RIPESCAGGIO DELLA JUVENTUS

In questa estate non è solo il Genoa ad animare il calcio mercato: il Modena, dal canto suo, cercando di imporsi come realtà nuova del calcio italiano e volendo allestire una compagine competitiva si assicura le prestazioni del futuro nazionale Pippo F...

CAMPIONATO 1913-14: IL GIRONE LIGURE-PIEMONTESE

Al campionato 1913-14 prendono parte ben 44 compagini. Come è ormai consuetudine il girone ligure-piemontese si rivela il più interessante. Accanto ai campioni uscenti della Pro Vercelli, ancora una volta i grandi favoriti, troviamo il Casale, il r...

CAMPIONATO 1913-14: IL GIRONE LOMBARDO-PIEMONTESE

Nel girone Lombardo-piemontese l'Internazionale trascinata in attacco dal talento dei fratelli Aldo e Luigi Cevenini e a centrocampo dalla sapienza del duo formato da Virgilio Fossati e Giuseppe Caimmi, prevale facilmente sulla risorta Juventus. Dopo...

CAMPIONATO 1913-14: IL GIRONE VENETO-EMILIANO

Nel gruppo veneto-emiliano il Vicenza si riconferma al vertice del girone. La società berica rimane quella meglio organizzata di tutta l'Italia nord-orientale; essa può contare su un organico ormai collaudato nel quale viene inserito un giovane molto i...

CAMPIONATO 1913-14: IL GIRONE TOSCANO E GLI INCIDENTI TRA PISANI E LIVORNESI

Nel girone toscano del campionato centro-meridionale si assiste allo show della Spes di Livorno capace di staccare nettamente il Firenze e i cugini della Virtus Juventusque campioni regionali uscenti. Il movimento toscano è molto efervescente, ma, ...

CAMPIONATO 1913-14: IL GIRONE LAZIALE E IL GIRONE CAMPANO

Il girone laziale vede il dominio incontrastato della Lazio capace di vincere tutte le partite disputate. Al momento nel panorama calcistico romano non si vedono realtà in grado di contrastare il dominio bianc'azzurro. Classifica POS. SQUADRA ...

TRE RISULTATI POSITIVI PER LA NAZIONALE DI CALCIO ALL'INIZIO DEL 1914

Il 1914 inizia con una gara amichevole della nazionale. A Milano, centro propulsivo delle nuove correnti irredentiste, si presenta l'Austria. I rapporti tra i due paesi al momento sono cordiali ma è solamente la quiete prima della tempesta. Per ...

CAMPIONATO 1913-14: VERSO LA FINALE

Come accennato nella pagina precedente, è partita la seconda fase del campionato. A differenza della stagione precedente, le compagini provenienti dallo stesso girone si incontrano ugualmente. Già nella prima giornata, il 15 marzo, si trovano di fronte l...

RIVENDICAZIONI SINDACALI IN ITALIA E IL MONDO VERSO LA GUERRA

C'è soddisfazione nell'ambiente calcistico per i recenti risultati conseguiti dalla nazionale, ma questo stato d'animo non può essere esteso su vasta scala. Sebbene in espansione il calcio è ancora un movimento di nicchia e la vittoria della nazionale no...

IL CASALE CAMPIONE D'ITALIA 1913-14

Nonostante tutto, la vita quotidiana prosegue e il calcio continua a raccontarci le sue storie. Il 5luglio Casale e Lazio si affrontano per la conquista dello scudetto. I bianc'azzurri si presentano fiduciosi di ben figurare contro i piemontesi, hanno...

1914-15 GENOA

L'Europa è in guerra, mentre l'Italia tentenna. Il campionato parte, ma non termina: il 24 maggio 1915 si parte cantando "Non passa lo straniero!" .

IL TORINO IN SUD AMERICA

Durante l'estate del 1914 l'Europa si avvia verso la prima grande catastrofe non naturale del XX secolo: la Prima guerra mondiale. "Questione di settimane" è la sensazione comune. L'opinione è condivisa anche da Vittorio Pozzo e dal Torino, che d...

INTERVENTISMO, NON INTERVENTISMO E LA SCOMPARSA DI PIO X

Non si sa ancora contro chi si va a combattere. I vertici governativi stanno attendendo gli sviluppi del conflitto per salire all'ultimo sul carro del vincitore e stanno intessendo una serie di trattative per ottenere ilmassimo dei risultati possibili...

"AMIAMO LA GUERRA!"

Nell'articolo che andiamo a riportare di seguito, si esplicitano in tutti i propri aspetti le posizioni interventiste. « Finalmente è arrivato il giorno dell'ira dopo i lunghi crepuscoli della paura... Ci voleva, alla fine, un caldo bagno di s...

CAMPIONATO 1914-15: LEGA SETTENTRIONALE GIRONI A, B, C

Per il mondo del calcio questo è un momento critico: con gli atleti bloccati nelle caserme sembra impossibile far partire una nuova stagione, ma si giocherà comunque. Molti calciatori inglesi rientrano in patria in quanto l'Inghilterra, da settembre, h...

CAMPIONATO 1914-15: LEGA SETTENTRIONALE GIRONI D, E, F

Nonostante le numerose partenze che ne hanno impoverito tecnicamente l'organico, il Milan domina il girone D precedendo di sei lunghezze la Juventus Italia e di dieci il Bologna. Gli emiliani hanno così ottenuto il primo risultato significativo ...

LA NAZIONALE IN CAMPO ALL'INIZIO DEL 1915

Terminata la prima fase il campionato cede il passo al ritorno in campo della nazionale. Al posto di Umberto Meazza troviamo una commissione tecnica. Il risultato è che vengono convocati alcuni giocatori nuovi come il portiere bresciano Trivellini, ...

CAMPIONATO 1914-15: LA PRIMA FASE DELLA LEGA CENTRO-MERIDIONALE

Mentre la nazionale scende in campo, giunge a conclusione anche la prima fase del campionato centro-meridionale. Nel girone toscano si assiste alla vittoria del Pisa che precede di quattro lunghezze il Lucca. La novità dell'anno è rappresentata d...

CAMPIONATO 1914-15: LA SECONDA FASE DELLA LEGA SETTENTRIONALE

A febbraio prende il via la seconda fase del campionato con una polemica alimentata ancora dal Genoa. Durante la pausa il grifone per arricchire ulteriormente il proprio organico, convince Felice Berardo a lasciare Vercelli. Il giocatore subisce...

LE FINALI DI LEGA INCOMPIUTE

Nel frattempo fervono le trattative per ottenere nuovi territori senza entrare in guerra approfittando delle difficoltà incontrate dall'Austria. La cosa sembra possibile, ma gli austriaci, spinti anche dall'alleata Germania non accolgono le richieste ...

TITOLO 1914-15 AL GENOA E ITALIA IN GUERRA!

I trenta giorni concessi dal trattato di Londra per l'entrata in guerra stanno scadendo; le manifestazioni pacifiste vengono proibite, mentre continuano quelle a favore della guerra. Il 22 e 23 maggio viene dichiarata la mobilitazione generale....

1915-1929: DALLA PRIMA GUERRA MONDIALE AL GIRONE UNICO

L'Italia tra calcio e storia DALLA RICOSTRUZIONE AL GIRONE UNICO E' un'Italia disperata, umiliata ed arrabbiata quella che, terminata la catastrofe umana della I Guerra Mondiale, deve cercare di ritornare alla normalità. Ma la popolazione, soprattutto ...

L'ATTIVITÀ CALCISTICA DURANTE LA PRIMA GUERRA MONDIALE

La "meglio gioventù" dell'epoca parte per il fronte per combattere una guerra lunga e sanguinosa. Molti non sanno nemmeno il perché debbono confrontarsi quotidianamente con granate da evitare, con trincee da scavare e con fazzoletti di terra da c...

ANNO DI GUERRA 1915: L'ITALIETTA ENTRA NEL CONFLITTO!

"Il Piave mormorava caldo e placido al passaggio dei fanti il 24 maggio…"; Sono i primi versi di un inno che tutti abbiamo ascoltato almeno una volta nella vita. Protagonisti sono giovani individui chiamati a diventare eroi per cacciare lo s...

IL CALCIO NELL'ANNO DI GUERRA 1915

In questo clima, con i pochi giocatori rimasti a casa, o perché troppo giovani, o perché impiegati in stabilimenti di produzione bellica, inizia un torneo chiamato Coppa Federale, che, se non altro, ha avuto il merito di tenere in vita le società. Vi...

TERMINA LA COPPA FEDERALE 1915-16

Il 1916 si apre in un clima di piena fiducia da parte del Governo nella linea strategica adottata dal generale Cadorna sebbene questa non abbia portato nessun risultato concreto. Alcune città, invece, tra le quali Milano, conoscono l'effetto ...

GORIZIA CONQUISTATA: MA QUANTI MORTI!

Mentre il Milan si avvia a vincere la Coppa Federale, l'11 Marzo del 1916 inizia la quinta battaglia sull'Isonzo. Si assiste all'ennesima carneficina che porta in dote solamente paure e scoramento tra le truppe. Cadorna comprende che sarebbe...

LA COPPA LOMBARDA NELLA STAGIONE DI GUERRA 1916-17

Migliaia di giovani muoiono, altri, invece hanno ancora modo di pensare a dar calci ad un pallone. La grave situazione economica del Paese non permette alle società di portare avanti un'attività organica, così ci si deve accontentare di disputare to...

ATTIVITÀ COLLATERALE NELLA STAGIONE DI GUERRA 1916-17

Nel frattempo va registrata anche una gara amichevole tra il Novara e l'Alessandria vinta dai padroni di casa per 2 a 1. Pur giocando due gare in meno il Genoa si aggiudica la Coppa Liguria a punteggio pieno precedendo due compagini a carattere...

L'ITALIA VERSO CAPORETTO

A maggio del 1917 sono così trascorsi due anni di guerra costellati da vittorie inutili per cambiare il corso degli eventi e da sconfitte, la cui responsabilità viene imputata non all'arretratezza dei mezzi, ma all'indisciplina delle truppe e...

SPRAZZI DI CALCIO IN LOMBARDIA NELL'ANNO DI GUERRA 1917

Comunque in una simile situazione di calcio giocato non se ne parla nemmeno! Altro che pallone! La gente deve pensare a sopravvivere! Solo nei dintorni di Milano, nell'autunno del 1917, prende il via un torneo chiamato Coppa Mauro e mai terminato....

ANNO DI GUERRA 1918

Assieme ai mezzi, gli americani, però portano con sé anche i germi di una terribile influenza chiamata spagnola che in quattro mesi mieterà il doppio delle vite mietute da quattro anni di guerra. Vengono colpite maggiormente le popolazioni e ...

1918-1919: L'IMMEDIATO DOPOGUERRA

Terminata la guerra, precisamente in periodo di armistizio, diventa però difficile riprendere l'attività, in quanto gli alti vertici militari non vedono di buon occhio questa distrazione. I giocatori sono ancora sotto le armi e difficilmente riescono a...

1919-20 INTER: Stagione calcistica e storia d'Italia

Terminato il conflitto, l'Italia si trova a fare i conti con una realtà ben diversa da quella prospettata al momento di intervenire nel 1915: la vittoria non sta portando ricchezza, ma debiti e malessere sociale: altro che campi resi rigogliosi dal ...

È VITTORIA MUTILATA!

Affrontare il primo dopoguerra, per la popolazione italiana si rivela assai più duro di quanto era stato pronosticato tre anni prima. Gli eventi bellici hanno lasciato un Paese da ricostruire nelle infrastrutture e soprattutto nel morale. La ...

IL CALCIO SI RIORGANIZZA

In questo difficile contesto socio-economico lo sport e quindi anche il calcio, diventa un valido mezzo di riabilitazione. Le società, però, debbono fare i conti con gli organici da rifondare e con i terreni di gioco da ricostruire. Il conflitto ...

LEGA SETTENTRIONALE 1919-20: IL CAMPIONATO PIEMONTESE

La competizione prende il via il 12 ottobre. La "Prima Categoria Nazionale" si suddivide ancora in "Lega Settentrionale" ed in "Lega Centro-Meridionale". Il girone A della Lega Settentrionale, formato interamente da compagini piemontesi, viene vinto...

LEGA SETTENTRIONALE 1919-20: IL CAMPIONATO LOMBARDO

L'attività portata avanti durante la guerra ha fatto si che in Lombardia dovessero essere composti ben tre gruppi. Nel girone A l'Internazionale si impone abbastanza agevolmente in un raggruppamento dove il Brescia, che in porta schiera il ...

LEGA SETTENTRIONALE 1919-20: I GIRONI LIGURE, VENETO ED EMILIANO

Nel campionato Ligure il Genoa dimostra di essere ancora competitivo e che i nuovi arrivati sono all'altezza di coloro che disgraziatamente non sono tornati dal fronte vincendo 5 a 1, con rete di Bergamino e doppiette di Sardi e Della Casa, il derby...

LEGA CENTRO-MERIDIONALE 1919-20: I CAMPIONATI TOSCANO, LAZIALE E CAMPANO

In Toscana inizia da quest'anno una grande rivalità tra il Pisa ed il Livorno. I primi si aggiudicano il girone sugli amaranto, ammessi comunque al secondo turno della competizione. La società labronica ha benificiato della fusione tra le varie compagini c...

IL RITORNO DELLA NAZIONALE

Terminati i gironi di qualificazione, in un clima sociale sempre più teso, a causa delle privazioni alle quali la popolazione è costretta, a Milano, dopo quasi cinque anni, si rivede in campo la nazionale. In tutti c'è la volontà di tornare alla nor...

IL GIRONE A DI SEMIFINALE DELLA LEGA SETTENTRIONALE ANNO 1919-20

Archiviata la prova di forza della squadra azzurra contro la Francia, riprende il campionato con i gironi interregionali. Le 18 compagini dell'italia settentrionale vengono suddivise in tre gironi, le cui vincenti daranno vita ad una finale a tre con...

L'ESORDIO DI OTTAVIO BARBIERI

Per il calcio italiano e per il Genoa, il giorno di Pasqua del 1920 è una data importante. La compagine rossoblu disputa a Marassi un' amichevole contro un team inglese formato da professionisti sotto le armi. Prima di questa sfida, la squadra delle ...

I GIRONI DI SEMIFINALE B E C DELLA LEGA CENTRO-SETTENTRIONALE ANNO 1919-20

Nel girone B la Juventus riesce ad imporsi sull'US Milanese per sole due lunghezze; fondamentale si è rivelata la vittoria dei bianconeri nello scontro diretto per 3 a 0 con una doppietta del centravanti Pio Ferraris. Molto più staccate giungono i...

LA NAZIONALE BATTUTA IN SVIZZERA E LA SEMIFINALE DELLA LEGA CENTRO-MERIDIONALE 1919-20

Alla fine del mese di marzo la Nazionale italiana si reca in Svizzera per disputare una nuova amichevole. Dopo la sonora vittoria ottenuta contro la Francia il morale è senza dubbio molto elevato. Per l'occasione esordiscono il portiere della Juventus ...

L'ITALIA SULL'ORLO DELLA GUERRA CIVILE E GLI INCIDENTI DI VIAREGGIO

Dopo il termine dei gironi di semifinale riguardanti l'Italia settentrionale, a Genova torna in campo la nazionale. E' un martedì, giorno lavorativo, almeno per chi di posti ne ha ancora uno! Mentre negli altri paesi si assiste al ritorno alla normalità, d...

L'INCONTRO CON L'OLANDA E LE FINALI DI LEGA

I calciatori, tornati dal fronte hanno ritrovato le loro società e i loro impieghi quindi per loro la vita non è cambiata. E' tornata anche la nazionale impegnata contro l'Olanda, bronzo alle ultime olimpiadi pre belliche, nel suo terzo incontro dalla r...

17 GIUGNO 1920: INTER-LIVORNO 3-2

Prima che le due compagini scendano in campo, mentre il ciclista Belloni si aggiudica la prima edizione del dopoguerra del Giro d'Italia, tutti prevedono un successo facile per i nero azzurri milanesi. I toscani, però disputano una grandissima gara ...

LA TRAGICA STORIA DI FRANCO BONTADINI

Oltre ai fratelli Cevenini e a Leopoldo Conti, il nostro pensiero deve andare ad un altro validissimo componente di questa squadra: Si tratta di FRANCO BONTADINI , ala sinistra messasi in luce durante le Olimpiadi di Stoccolma. Personaggio stravagante,...

LE OLIMPIADI DEL 1920

LE OLIMPIADI DI ANVERSA Non solo l'Italia vuole tornare alla normalità, ma anche il resto d'Europa e del mondo. L'Olimpiade belga è la giusta occasione per iniziare a mettere da parte i rancori di quattro anni di fuoco e di sangue.

LA QUESTIONE ALBANESE

All'indomani di avvenimenti capaci di sconvolgere così tanto la normale routine quotidiana privando gli individui di cose o rituali ormai dati per scontati, le persone, costrette per molti anni ad adattarsi a vivere in situazione precaria, vedono il ...

LA VIGILIA DEL TORNEO OLIMPICO 1920

C'è una cerchia di fortunati che non debbono convivere con i problemi del dopoguerra: sono le poche famiglie che possono permettersi una vita agiata fatta di lussi e comodità. In queste case già da tempo sono entrati oggetti come il grammofono, i pr...

OLIMPIADI 1920: GLI OTTAVI DI FINALE

Per il primo turno del torneo Olinpico 1920 il sorteggio serba alla nazionale azzurra l'Egitto. Per l'occasione Giuseppe Milano mette in campo una compagine formata da giovani, ognuno dei quali, tuttavia, ha già avuto qualche esperienza antecedente ...

OLIMPIADI 1920: I QUARTI DI FINALE

La vittoria sull'Egitto è una bella ignezione di fiducia per affrontare il giorno successivo la Francia pesantemente battuta otto mesi prima a Milano. Tuttavia va rammentato che i nostri avversari sono stati esentati dalla disputa degli ottavi ...

L'ITALIA TRA SERRATE E REPRESSIONE

È senz'altro un momento triste per il calcio italiano, ma lo è ancora di più per la nazione. In questo mese d'agosto gli scioperi che per altro si trascinano da tempo, hanno raggiunto il culmine della loro virulenza con il contorno di sabotaggi al...

OLIMPIADI 1920: LE SEMIFINALI

Nel frattempo l'avventura di tutta la nostra squadra olimpica prosegue. La nazionale di calcio affronta la Norvegia nel primo turno del girone di consolazione che, in caso di vittoria assegna la medaglia d'argento, mentre Belgio, Olanda, Cecoslovacchia...

SPAGNA-ITALIA 2-0: FINE DELLA CORSA

Dopo la battaglia contro i norvegiesi, per affrontare al meglio le furie rosse spagnole, reduci dal successo del giorno precedente, viene rivoluzionata la squadra per avere maggiori forze fresche. Rientrano i vari Renzo De Vecchi e Guglielmo Brezi,...

LA VERGOGNOSA FINALE TRA BELGIO E CECOSLOVACCHIA

Al termine di questa giornata di gare, Belgio e Cecoslovacchia si contendono l'alloro olimpico. Lo stadio di Anversa è gremito in ogni ordine di posti, naturalmente di supporters della squadra di casa, opposta ad un'avversaria reduce da tre successi ...

IL PERSONAGGIO: EDDY VAN HEGGE

Mentre l'Europa vive l'incubo della Prima Guerra Mondiale, nel quale sta per essere coinvolta anche l'Italia, un referendum indetto dalla Gazzetta dello Sport tra quei pochi lettori in grado di permettersi un passatempo simile, elegge Louis Van...

1920-21 PRO VERCELLI

L'Italia rivendica i territori della Dalmazia promessi prima dell'intervento, gli italiani rivendicano condizioni di vita accettabili e il mondo del calcio? Sembra riflettere le tensioni dei tempi, arrivando ad una clamorosa rottura nel giorno in...

ARRIVANO GLI UNGHERESI!

Dopo il suo ritorno a Genova dalle trincee della Somme, William Garbutt, in una lettera al settimanale sportivo inglese Athletic News dell’8 dicembre 1919, osserva che: "Il calcio in Italia è in costante progresso e le squadre sorgono dappertutto co...

LEGA SETTENTRIONALE 1920-21: CAMPIONATO PIEMONTESE GIRONE A

La formula del campionato ricalca in pratica quella dell'anno precedente, e i primi gironi partono a metà ottobre. Le dodici compagini piemontesi vengono ancora una volta suddivise in due gironi da cui accederanno al turno successivo le prime ...

IL GIRONE B DEL CAMPIONATO PIEMONTESE 1920-21 E L'ASSASSINIO DI ALDO MILANO

Trascinata dai soliti Carlo Carcano e Adolfo Baloncieri, l'Alessandria domina il girone B infliggendo un distacco di ben sei punti alla Pro Vercelli. Per i bianchi il girone eliminatorio si complica oltre misura a causa di avvenimenti esterni...

LEGA SETTENTRIONALE 1920-21: IL CAMPIONATO LOMBARDO

Alla prima categoria vengono ammesse ben 24 compagini lombarde suddivise in gruppi da quattro squadre, le cui vincenti daranno vita ad un girone di qualificazione per stabilire chi accederà alle semifinali del campionato dell'Italia settentrionale. Trascinati ...

LEGA SETTENTRIONALE 1920-21: IL CAMPIONATO LIGURE

Da sempre il girone ligure è quello più seguito in quanto vi prende parte il Genoa, la società più vecchia del panorama italiano. Tuttavia questo campionato mette in evidenza una certa crisi dei rossoblu i quali vengono preceduti dall’Andrea Doria...

LEGA SETTENTRIONALE 1920-21: IL CAMPIONATO VENETO

La zona del Veneto è una di quelle dove il calcio si sta sviluppando maggiormente, probabilmente anche grazie all'esperienza portata dalle tante persone provenienti da paesi esteri che vi hanno soggiornato durante la Guerra. Si iscrivono dieci compagini ...

GABRIELE D'ANNUNZIO E IL CALCIO IN ISTRIA

Come si è visto, dai gironi veneti mancano ancora le compagini rappresentanti i territori annessi dopo la fine della guerra. La situazione che si sta verificando in Istria da oltre un anno è una vera e propria spina nel fianco. La città di Fiume è ...

LEGA SETTENTRIONALE 1920-21: LA FINALE DEL CAMPIONATO VENETO E IL CAMPIONATO EMILIANO

Tornando al campionato in corso, comunque va in scena la finale, in realtà un quadrangolare tra Padova e Verona. Vince il girone il Padova che precede la Bentegodi Verona; i ginnasti scaligeri si tolgono la soddisfazione di estromettere i cugini dell'Hellas ...

LEGA CENTRO-MERIDIONALE 1920-21: IL CAMPIONATO TOSCANO

Partono anche i gironi riguardanti il campionato dell'Italia Centro-Meridionale. Nonostante la continua crescita si noterà ancora l'assenza di società marchigiane, abruzzesi, pugliesi, lucane, calabresi sarde e siciliane. Queste compagini limitano l...

LEGA CENTRO-MERIDIONALE 1920-21: I CAMPIONATI LAZIALE E CAMPANO

Nel girone laziale, in realtà un campionato romano, domina la Fortitudo che ormai ha preso il posto della Lazio al vertice del calcio capitolino. I bianc'azzurri, comunque riescono a qualificarsi in seconda posizione, ma certamente non sono più l...

VITTORIE AZZURRE CONTRO FRANCIA E SVIZZERA

Mentre terminano i gironi diqualificazione, torna in campo la nazionale in casa della Francia, la squadra che ha interrotto il sogno olimpico degli azzurri. La preparazione della selezione azzurra è affidata ad una commissione tecnica, una delle ...

LEGA SETTENTRIONALE 1920-21: I GIRONI DI SEMIFINALE A, B E C

Terminate le qualificazioni, a metà marzo prendono il via i gironi di semifinale. Nel campionato dell'Italia settentrionale le compagini vengono divise in quattro raggruppamenti le cui vincenti proseguiranno il loro cammino. Tuttavia ci si rende ...

LEGA SETTENTRIONALE 1920-21: LO SPAREGGIOINFINITO TRA TORINO E LEGNANO E IL GIRONE D DI SEMIFINALE

Lo spareggio tra le due squadre vincitrici del girone si rivela una gara epica! Terminati i tempi regolamentari sull'1-1, le due compagini non sbloccano il risultato nemmeno nei supplementari. A questo punto l’arbitro decide di proseguire ad o...

LEGA CENTRO-MERIDIONALE 1920-21: I GIRONI DI SEMIFINALE

Prosegue pure il campionato centro-meridionale. I vice campioni del Livorno dominano il girone A di semi-finale, precedendo il Naples e la Lazio. I capitolini dimostrano qui tutta la loro debolezza; l'unica nota positiva è la continua crescita ...

LA NAZIONALE IN TOURNÈ IN BELGIO ED OLANDA

All'inizio di maggio la nazionale italiana organizza una tourné in terra belga ed olandese. I nostri partono mentre sul suolo italico ferve l'attesa per le elezioni del 15 maggio. Il nuovo governo dovrà affrontare problemi gravissimi, acuiti a...

LE FINALI DI LEGA

Terminano i gironi di qualificazione e per primo il campionato centro-meridionale elegge la sua vincitrice. Allo Sterlino di Bologna si affrontano in un derby toscano il Pisa e il Livorno. Gli spalti sono gremiti da migliaia di tifosi provenienti...

LA PRESENTAZIONE DEL PROGETTO POZZO: È SCISSIONE!

La finalissima è prevista a Torino per il 24 luglio. La decisione scatena le ire pisane: Torino è, a dire dei dirigenti toscani, troppo vicina a Vercelli, pertanto il fattore campo-neutro verrebbe sicuramente meno. Non bastasse, l'arbitro Olivari, d...

CAMPIONATO 1920-21: IL PISA AD UN PASSO DAL SOGNO

Con gli echi dei grandi litigi del giorno precedente, il 24 luglio va in scena la finale per l'assegnazione del secondo scudetto del primo dopoguerra. La Pro Vercelli è naturalmente la grande favorita. I piemontesi schierano ancora alcuni eroi di ...

IL PERSONAGGIO: JOSZEF GING

Jozsef Ging nasce a Budapest il 27 novembre 1891 da una famiglia di lontane origini irlandesi; già in questo periodo il calcio in Ungheria riveste già un ruolo molto importante nell'ambito della società magiara, essendo praticato da almeno una quindicina di...

1921-22: L'ANNO DELLA SCISSIONE

La stagione propone due campionati: quello della Federazione, a cui prendono parte le squadre minori e quello autonomo delle società con protagonisti i sodalizi maggiori. Il mondo del calcio è devastato e, fortunatamente, sul far dell'estate viene t...

LA "SCISSIONE" SECONDO VITTORIO POZZO

L'estate del 1921 è turbata dalle conseguenze della spaccatura avvenuta a Torino il 23 luglio. Ne abbiamo già parlato, ma per capire meglio quanto accaduto in quell'infuocato sabato estivo, ci affidiamo ai racconti di Vittorio Pozzo, pubblicati n...

ENRICO CARUSO ADDIO!

Le beghe interne al mondo del pallone, per altro già sconosciute alla grande maggioranza della popolazione, sia per motivi di censo, sia per una pura questione snobbistica, passano immediatamente in secondo piano di fronte a quanto accade tra la fine ...

TITOLO ALLA PRO VERCELLI E NASCITA DELLA LEGA SUD

Mentre il dolore per la perdita di uno dei simboli dell'Italia all'estero va via via scemando, le due federazioni, quasi nell'indifferenza generale, elaborano ognuna il proprio campionato, ma la C.C.I., nella quale sono già confluite le migliori squadre ...

CAMPIONATO C.C.I. 1921-22: LEGA SETTENTRIONALE

Le due competizioni partono all'inizio di ottobre. La lega settentrionale della C.C.I come già detto viene divisa in due gironi da 12 compagini comprendenti anche le due forti squadre toscane di Pisa e Livorno, mentre la Lega Sud conserva la vecchia ...

CAMPIONATO C.C.I. 1921-22: LA FASE REGIONALE DELLA LEGA SUD

Nel girone laziale della Lega Sud ancora una volta domina la Fortitudo Roma che ha preso il posto della Lazio ai vertici del calcio dell'Italia centro-meridionale. Tale è la loro superiorita che Alba, giunta seconda con sei lunghezze di svantaggio ...

LA FASE REGIONALE DEL CAMPIONATO F.I.G.C. 1921-22

Tecnicamente di gran lunga inferiore, è partito anche il campionato della F.I.G.C. che ha conservato la formula usuale. Avviene così che la Novese domini il girone piemontese, senz'altro quello agonisticamente più competitivo. La compagine della pr...

LA NAZIONALE PONTE PER LA RIUNIFICAZIONE

Il 6 novembre scende in campo la nazionale. Si tratta di una compagine completamente nuova. La Federazione Italiana Giuoco Calcio decide di escludere tutti gli atleti confluiti nella C.C.I. . Trattandosi della maggior parte di quelli facenti parte...

LA SECONDA FASE DEL CAMPIONATO F.I.G.C. 1921-22

Terminano così i vari gironi di qualificazione e prendono il via quelli di semifinale, per altro molto più brevi data la formula del campionato C.C.I che al Nord ha previsto gironi da 12 squadre. Mentre questi stanno terminando, i veri gironi prendono i...

FINALI DI LEGA CCI, ASCESA DEL FASCISMO E TITOLO F.I.G.C. ALLA NOVESE

Si giunge così alla fase finale di questa stagione tribolata. Vi sono comunque segnali sempre più forti che porterebbero a ricucire lo strappo avvenuto nel luglio dell'anno precedente. Il 7 Maggio Genoa e Pro Vercelli scendono in campo per la finale d...

PRO VERCELLI DI NUOVO CAMPIONE!

Il fatto che la squadra di Novi Ligure sia stata costretta a rinunciare ad un giocatore del calibro di Cevenini III in una gara fondamentale, testimonia quanto il campionato F.I.G.C., senza le grandi, abbia assunto un ruolo minore anche agli...

LA PRIMA COPPA ITALIA

Terminata la stagione ufficiale molte squadre italiane di club cercano di portare avanti anche un certo tipo di attività internazionale basata su tornei ed amichevoli. Tra le più attive c’è senz’altro la Pro vercelli, che già prima della I guerr...

1922-23 GENOA

Roma è invasa da migliaia di camicie nere che sfilano in parata, con aria minacciosa, sotto gli occhi di Re Vittorio Emanuele III, il quale conferisce mandato a Mussolini di formare il suo governo. Inizia il periodo più controverso del XX secolo i...

LA COMPOSIZIONE DELLA NUOVA LEGA SETTENTRIONALE E LE PRIME MOSSE DI MERCATO

L'estate trascorsa segna la riconciliazione tra i clubs, impegnati a prepararsi al meglio per affrontare il nuovo campionato. Prima, tuttavia, si sono disputati una serie di spareggi, dovuti alla riduzione delle società aventi diritto di partecipare ...

LA MARCIA SU ROMA

Alla pace ritrovata nel mondo del calcio fa però da contrappasso la situazione caotica dello stato. L'1 agosto le sinistre proclamano uno sciopero nazionale il quale dovrebbe paralizzare l'intero Paese alllo scopo di protestare contro il clima ...

LEGA SETTENTRIONALE 1922-23: IL GIRONE A

Quando Mussolini marcia su Roma il campionato di calcio è partito da circa un mese. La lega settentrionale è composta da tre gironi di dodici squadre ciascuno le cui vincenti daranno vita ad un torneo finale a tre dal quale uscirà la vincitrice de...

LEGA SETTENTRIONALE 1922-23: IL GIRONE B E IL CONCETTO DI TIFOSO

Il girone B viene dominato dal Genoa capace di infliggere ben sette lunghezze al sorprendente Legnano. La compagine lombarda è stata l'unica a non uscire mai battuta nei confronti degli uomini allenati da William Garbut; a Genova, nell'ultima ...

LEGA SETTENTRIIONALE 1922-23: IL GIRONE C

Il girone C si dimostrerà il più combattuto dei tre. Alla fine Alessandria e Padova arriveranno a pari merito, rendendo necessario lo spareggio per stabilire la vincitrice. Le due squadre, però hanno dovuto combattere fino all'ultimo contro du...

LA FASE REGIONALE DELLA LEGA SUD 1922-23

In una Roma ancora sconvolta dagli avvenimenti di fine ottobre, parte il girone laziale della Lega Centro-Meridionale che, come al solito, si risolve in un campionato cittadino. A sorpresa, questa volta domina la Lazio grazie soprattutto ad...

LE PRIME DECISIONI DI BENITO MUSSOLINI

Continua a ritmo sostenuto anche l'attività della nazionale tornata in campo all'inizio di dicembre contro la Svizzera. La gara arriva in un momento storico fondamentale per la nazione, in quanto si stanno ponendo le basi di uno dei periodi ...

ITALIA-GERMANIA 1923: SI ALLUNGA L'OMBRA DI ADOLF HITLER

Il primo gennaio del 1923 vede incontrarsi a Milano due nazionali rappresentanti due Paesi accomunati da un destino simile: Italia e Germania. Dal 9 NOVEMBRE sulla scena politica europea compare e riempie le cronache di vari giornali tedeschi...

DUE 0 A 0 CONTRO UNGHERIA ED AUSTRIA: IMBATTIBILITÀ ANCORA SALVA!

Mentre i campionati si avviano alla loro fase finale, a Genova, dopo oltre dieci anni, ritorna la forte Ungheria che annovera nelle sue fila giocatori del calibro di Ferencs Irzer ed Arpad Weistz. La commissione tecnica cerca di mettere in campo...

LEGA SETTENTRIONALE 1922-23: IL GIRONE FINALE

Terminano i gironi e le due leghe si apprestano a disputare la fase finale per designare le finaliste. Il 13 maggio prende il via il girone finale della Lega Settentrionale con l'incontro di Vercelli tra i campioni d'Italia in carica e il Genoa....

LA NAZIONALE TRAVOLTA IN CECOSLOVACCHIA E LA FASE INTERREGIONALE DELLA LEGA SUD 1922-23

Nel vivo dei gironi finali la nazionale azzurra si reca a Praga per far visita alla Cecoslovacchia, completando un trittico di gare contro le tre nazionali più forti dopo quella inglese. Uscire imbattuti da questo incontro significherebbe acquisire ...

FINALISSIMA CAMPIONATO 1922-23: LO SCUDETTO TORNA A GENOVA

È ormai piena estate quando la Lazio si reca a Genova per contendere ai liguri il titolo naionale di football. Il morale è alto e la convinzione di poter lottare fino in fondo per il traguardo massimo è ben radicata tra i bianc'azzurri. La re...

LORENZO DE VECCHI

Soprannominato "il figlio di Dio", questo difensore è stato il primo fuoriclasse di nazionalità italiana e per molti giovani in cerca d'identità si è proposto anche come modello di vita.

BIOGRAFIA E CARRIERA DE' "IL FIGLIO DI DIO"

La crescente popolarità acquisita negli anni dal gioco del calcio apre la tematica del rapporto esistente tra pubblico e calciatori. Lo scudetto appena conquistato dal Genoa consacra definitivamente il capitano della squadra rosso-blu "Renzo" De Vecchi ...

1923-24 GENOA

È la stagione più lunga della storia del calcio italiano, destinata a concludersi mentre inizia quella successiva. In mezzo c'è una spedizione olimpica ed un'elezione politica destinata a cambiare la storia d'Italia.

LA TOURNÈ SUDAMEERICANA DEL GENOA DELL'ESTATE 1923

Nemmeno il tempo di festeggiare la conquista del titolo e il Genoa, la cui popolarità ha ormai varcato i confini nazionali, il 28 luglio si imbarca sulla "Principessa Mafalda", nave così chiamata in onore di una delle figlie del Re Vittorio Emanuele I...

SCOPPIA IL "CASO ROSETTA"

Al rientro in patria, il Genoa otto volte campione d'Italia e imbattuto nel torneo precedente, deve subito pensare a rituffarsi nella nuova stagione dove viene da tutti considerato come la formazione favorita per la conquista del nuovo campionato. Nel...

LEGA SETTENTRIONALE 1923-24: IL GIRONE A

Con queste polemiche e in un Paese che sta conoscendo la cura Mussolini il quale, con le buone o con le cattive, ha già ottenuto il risultato di far diminuire in modo drastico le ore di sciopero, inizia la più lunga stagione che il calcio abbia mai r...

LEGA SETTENTRIONALE 1923-24: IL GIRONE

B

Ben più appassionante si rivela il girone B in cui Bologna e Torino danno vita ad un duello risolto solamente all'ultima giornata. I granata, trascinati dal ventitreenne cannoniere austriaco Einrich Schonfeld autore di 21 reti, dominano negli scontri ...

LA FASE REGIONALE DELLA LEGA SUD 1923-24

Con l'usuale divisione in tornei regionali, prende il via anche il campionato della Lega Centro-Meridionale. L'Anconitana viene ammessa direttamente alla fase di semifinale in quanto non vi sono iscrizioni di altre squadre marchigiane. Nel Lazio, dove...

ITALIA-AUSTRIA 0-4: LA NAZIONALE DI NUOVO NEL CAOS

L'anno 1923 termina con i campionati in piena attività ma bisogna seriamente pensare alla preparazione della squadra che a maggio andrà a disputare il torneo olimpico, il principale avvenimento per il mondo del calcio. All'inizio del 1924 la Commissione T...

RIECCO VITTORIO POZZO C.T. AZZURRO!

La situazione è caotica, ma si riesce comunque a prendere la decisione di nominare Vittorio Pozzo Commissario Unico della squadra nazionale: sembra di rivivere la stessa situazione di dodici anni prima quando il tecnico piemontese si trovò a ...

L'ITALIA AL VOTO MENTRE LA NAZIONALE CROLLA IN UNGHERIA

Un'intera nazione, però, aspetta di conoscere quale sarà il suo futuro. A fine gennaio sono state sciolte le camere e il 6 aprile vengono indette le nuove elezioni. Il tema predominante è ancora la sconfitta del pericolo rosso". Per poter raggiungere lo...

LEGA SUD 1923-24: I GIRONI DI SEMIFINALE

Rientrata la nazionale tra le polemiche i gironi settentrionali vivono la loro volata finale che premia il Genoa per il girone A e il Bologna per il girone B. Mentre si disputa l'ultimo turno della Lega Nord, il girone laziale della Lega Meridionale...

LA TRAGICA DENUNCIA DI GIACOMO MATTEOTTI

Mentre la nazionale si appresta ad esordire nelle gare olimpiche e mentre il Paese impazzisce per i protagonisti del giro ciclistico d'Italia, diventato ormai consuetudine di maggio con i vari Belloni, Binda e Girardengo, alla fine del mese, esattamente...

LE FINALI DI LEGA E LA MORTE DI GIACOMO MATTEOTTI

La tensione nel Paese è salita alle stelle, ma il calcio prosegue la sua storia. A roma, il 15 giugno, l'Alba, vincendo 2 a 0 lo spareggio con l'Audace Taranto, si qualifica per il girone di semmifinale del campionato centro-meridionale. La nazionale, ...

qualificazioni al campionato 1924-25

Mentre tutto questo accade, quattro compagini si disputano due posti per la stagione successiva nella prima categoria della Lega Settentrionale si tratta dello Spezia e del Novara, provenienti dalla prima categoria che debbono difendere la loro posizione...

GENOA CAMPIONE D'ITALIA 1924, MA IL SAVOIA COMPIE L'IMPRESA!

La gara d'andata per l'assegnazione dello scudetto si gioca a Genova il 31 Agosto. Vi scendono in campo le seguenti formazioni: GENOA: De Prà, Bellini, De Vecchi; Costella, Burlando, Leale; Neri, Sardi, Catto, Santamaria, Bergamino I. SAVOIA: ...

IL PERSONAGGIO: WILLIAM THOMAS GARBUT

Se in campo il punto di riferimento del Genoa dominatore del panorama calcistico nazionale è il capitano Renzo De Vecchi, fuori dal terreno di gioco si impone la figura dell'allenatore inglese William Thomas Garbut il quale, per dirla con i concetti ...

LA CLASSIFICA MARCATORI DEL CAMPIONATO 1923-24

22 Schonfeld (Torino). 19 Bernardini (Lazio). 16 Bobbio (Savoia). 15 Baloncieri (Alessandria); Schiavio (Bologna). 14 Santamaria (Genoa); Magnozzi (Livorno); Santagostino II (Milan); Sbrana (Pisa). 12 Degni (Alba Roma). 11 Banchero...

LE OLIMPIADI DEL 1924

Privo della selezione britannica, in quanto l'Inghilterra si è nuovamente rinchiusa nel suo "splendido isolamento," il torneo olimpico di calcio incorona l'Uruguay, con la nazionale azzurra ad un passo dalla zona medaglie.

GLI AZZURRI PREPARANO PARIGI 1924

Tra lo scetticismo generale, frutto degli ultimi pessimi risultati conseguiti contro Austria, Spagna ed Ungheria, la nazionale italiana di calcio si prepara ad affrontare l'avventura alle Olimpiadi di Parigi, previste per la seconda metà di ...

TURNO PRELIMINARE OLIMPIADE 1924: GLI AZZURRI ESTROMETTONO IL GRANDE ZAMORA

All'olimpiade parigina sono iscritte 22 compagini; il lotto delle partecipanti comprende tutte le squadre più forti, ad eccezione dei cosiddetti "maestri" della Gran Bretagna, che per motivi regolamentari, rifiutano di prendere parte al ...

OLIMPIADI 1924: GLI OTTAVI DI FINALE

Il giorno successivo la manifestazione entra nel vivo con l'esordio dei padroni di casa della Francia e dell'Olanda, terza classificata sia nel 1912, sia nel 1920. Parigi (Saint-Ouen) - martedì 27 maggio 1924 FRANCIA - LETTONIA ...

OLIMPIADI 1924: I QUARTI DI FINALE

Il mese di giugno coincide con l'inizio dei quarti di finale del torneo olimpico di calcio. Parigi (Stade de Colombes) - domenica 1 giugno 1924 URUGUAY - FRANCIA 5-1 (4i DI FINALE) RETI: Scarone 2, Petrone 2, Romano (UR); Nicholas P....

OLINPIADI 1924: LE SEMIFINALI

Tre formazioni europee ed una sud'americana giungono alla fase decisiva del torneo olimpico 1924. La presenza dell'Uruguay certifica la bontà di un movimento per altro già conosciuto da molte formazioni di club durante le numerose tourné. Tuttavia la...

OLIMPIADI 1924: LE FINALI

L'edizione parigina dei Giochi d'Olimpia volge ormai al termine e per il calcio arriva il momento di assegnare gli allori. Contrariamente a quanto avvenuto nel tribolato torneo precedente, si parte dal gradino più basso del podio, traguardo conteso ...

1924-25 BOLOGNA

C'è subito una novità in una delle stagioni più difficili dell'intera storia del calcio: il Genoa gioca con uno scudetto tricolore, simbolo della vittoria conquistata l'anno precedente, cucito sulle maglie. Questo mentre viene a galla il caso Matteotti, co...

I PRIMI GRANDI INDUSTRIALI NEL MONDO DEL CALCIO

Nemmeno il tempo di rifiatare e un mese dopo la fine del campionato 1923-24 È già ora di pensare a quello successivo. Nonostante sia tornata a mani vuote dalla spedizione di Parigi, l'ottima figura fatta dalla nazionale di Pozzo dà ancora maggior po...

LA STORIA TRISTE DI CESARE ALBERTI

L'estate del 1924 porta un passaggio di maglia che, inaspettatamente, si rivelerà molto importante per l'economia dell'intera stagione. Il Genoa ingaggia il giovane e fortissimo centrattacco bolognese Cesare Alberti che, all'apice della cariera e ...

LEGA SETTENTRIONALE 1924-25: IL GIRONE A

Con lo scudetto cucito per la prima volta sulle maglie il 5 ottobre del 1924 il Genoa scende in campo per iniziare la difesa del suo titolo. La formula del campionato viene riconfermata. Tuttavia l'inizio della nuova stagione calcistica passa in secondo...

LEGA SETTENTRIONALE 1924-25: IL GIRONE B

Analogamente alla stagione precedente il Bologna si impone nel girone B della lega Nord. Anche questo raggruppamento si rivela molto equilibrato con una lotta a tre che, oltre ai felsinei ha coinvolto pure Juventus e Pro Vercelli. I Bolognesi si sono...

LA FASE REGIONALE DELLA LEGA SUD 1924-25

Rispetto alla stagione precedente, il campionato laziale della Lega Centro-meridionale prevede la partecipazione di sole cinque compagini. Si assiste al solito torneo combattuto che ha visto la lotta tra l'Alba Roma, la Lazio e la Fortitudo. Come l'anno...

NOVEMBRE 1924: DUE RISULTATI POSITIVI PER LA NAZIONALE AZZURRA

Con la consapevolezza di poter recitare un ruolo da protagonista in ambito internazionale, alla luce della buona figura fatta alle recenti olimpiadi parigine, prosegue anche l'attività della nazionale italiana. Come previsto già al momento di stipulare l...

AD UN PASSO DALLA CADUTA DEL FASCISMO!

Il mese di novembre è stato ricco di avvenimenti che hanno catalizzato l'attenzione dell'opinione pubblica. Non si tratta solamente di fatti inerenti al caso Matteotti, ma hanno riguardato altri aspetti. In questo mese si compie la traversata aerea ...

INIZIA L'EPOCA DI ALFREDO ROCCO

Tra gli uomini voluti da Benito Mussolini troviamo anche Alfredo Rocco, il legislatore del regime. Molte leggi da lui concepite sono ancora vigenti nel nostro ordinamento. Nato a Napoli nel 1875, nel 1910 tiene la cattedra di diritto commerciale...

LE ULTIME RECITE AZZURRE DI RENZO DE VECCHI

Intanto torna in campo la nazionale in un'importante amichevole casalinga contro l'Ungheria. C'è da vendicare la brutta umiliazione subita otto mesi prima. Non c'è Baloncieri sostituito dal rientrante Luigi Cevenini e non vi sono nemmeno i genoani B...

I GIRONI DI SEMIFINALE DELLA LEGA SUD 1924-25

Il calcio centro-meridionale ha avuto quindi la sua consacrazione, pertanto i gironi di semifinale assumono ben altra valenza. Nel primo si assiste ad un grande duello tra la Lazio e l'Anconitana, capace di presentarsi all'appuntamento ottimamente preparata,...

ARRIVA IL NACIONAL DE MONTEVIDEO

Nel frattempo altre squadre sono impegnate per sopravvivere in prima categoria: nel girone Laziale l'Audace Roma e il Roman danno vita ad una sfida molto interessante. L'Audace vince il suo incontro casalingo per 4 a 1, ma soccombe per 2 a 1...

STAGIONE 1924-25: LE CINQUE FINALI

Polemiche, incidenti tra tifosi, invasioni di campo, decisioni prese e sconfessate, ingerenze esterne: in due mesi il mondo del calcio riesce a far intravvedere tutti i mali che, in futuro ne mineranno la credibilità. Le 5 finali tra Bologna e Genoarappresentano ...

FINALE DI LEGA SETTENTRIONALE 1924-25: SALTA IL FATTORE CAMPO E SI VA ALLO SPAREGGIO

All'appuntamento con la finale della Lega Settentrionale, per il momento ancora la vera sfida scudetto, i campioni in carica del Genoa trovano un Bologna in grandi condizioni. La squadra ha guadagnato in potenza e robustezza quello che in...

LO SPAREGGIO DI MILANO: IL MISTERO DEI SUPPLEMENTARI MAI DISPUTATI!

In casa genoana scoppiano le polemiche, soprattutto nei confronti del portiere Giovanni De Prà, accusato di avere mancato l'uscita sul cros di Genovesi. L’appuntamento con lo spareggio è quindi per la domenica successiva (7 giugno) a Milano sul...

LA NAZIONALE IN TERRA IBERICA E LA SCOMMESSA DI RICARDO ZAMORA

La mini tourné azzurra nella penisola iberica inizia dalla Spagna, a casa di Ricardo Zamora. Le furie rosse vogliono vendicare la sconfitta delle Olimpiadi. Per la prima volta dopo anni senza De Vecchi in rosa, e con Baloncieri capitano, la ...

la ripetizione di torino: colpi di pistola tra tifosi!

Le beghe del momento, tuttavia, non tolgono spazio ad altri risultati sportivi del periodo: i piloti Ascari e Campari, a bordo di un'Alfa Romeo, giungono rispettivamente primo e secondo nel terzo Gran Premio del Belgio di Spa, rafforzando una tradizione...

BOLOGNA-GENOA ULTIMO ATTO: FELSINEI VERSO IL TRICOLORE

Per il mondo del calcio c'è la necessita impellente di dirimere la questione: la Lega Settentrionale si è schierata sulle posizioni genoane e ha permesso ai rosso-blu liguri di concedere ai giocatori lo "sciogliete le righe" per l'intero mese di a...

IL PERSONAGGIO: I TIFOSI NEGLI ANNI VENTI

Dedichiamo questa sezione ad una componente del calcio troppo spesso trascurata, o presa in considerazione solamente quando torna comodo: il pubblico. I fatti accaduti durante le finali di Lega Nord offrono lo spunto per riflettere su alcuni argomenti...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1924-25: LA CLASSIFICA MARCATORI

19 Magnozzi (Livorno). 17 Della Valle (Bologna). 16 Schiavio (Bologna); Bernardini (Lazio); Ostromann (Milan). 15 Levratto (Hellas Verona); Busini III, Vecchina (Padova); Powolny (Reggiana). 14 Munerati (Juventus); Ardissone (Pro Vercelli). 13...

1925-26 JUVENTUS

Mentre Bologna e Genoa procedono per polemiche e carte bollate e mentre lo sport festeggia Ottavio Bottecchia, per il secondo anno consecutivo trionfatore al tour de France, impazza il calcio mercato, con le squadre torinesi intente ad allestire organici...

L'INIZIO DELLA "BATTAGLIA DEL GRANO" E LA FONDAZIONE DELL'"ISTITUTO LUCE"

Se il mondo del calcio ricorda l'estate del 1925 per l'interminabile finale della Lega Settentrionale, l'intera Nazione la ricorderà soprattutto per l'inizio di quella che Mussolini chiamerà "la battaglia del grano." Con lo scopo di rendere autosufficente i...

SAM CHADGZOY E LA MODIFICA DEL CALCIO D'ANGOLO

La stagione che va ad iniziare nel mese di ottobre, consuetudine ormai instaurata nella vita degli italiani, porta con sé anche delle novità regolamentari. Muta il modo di battere i calci d'angolo. Lo spunto per questa modifica viene fornito dall'ala s...

SCOPPIA IL CASO LEVRATTO

Siamo in un momento decisivo per il futuro del football nostrano ed internazionale. In Italia, ma anche in altri Paesi europei, si sta passando dal periodo del puro dilettantismo a quello del professionismo. Per molti anni il trasferimento di un giocatore...

LEGA SETTENTRIONALE 1925-26: IL GIRONE A

Tutte le società iscritte alla prima categoria nazionale 1925-26 hanno fatto grandi investimenti per scucire lo scudetto dalle maglie del Bologna. I campioni uscenti vengono inseriti nel girone A. Gli emiliani, il cui organico è rimasto praticamente i...

LEGA SETTENTRIONALE 1925-26: IL GIRONE B

Contrariamente a quanto avvenuto nel girone A il girone B vede nella Juventus l'autentica dominatrice. I bianconeri sono inarrestabili in casa vincendo tutte e undici le gare disputate, mentre in trasferta perdono solamente due volte a Reggio Emilia...

LA FASE REGIONALE DELLA LEGA SUD 1925-26

Sei squadre prendono il via nel girone laziale, dove Alba Roma, Fortitudo e Lazio danno vita ad un'entusiasmante corsa a tre per guadagnare uno dei due posti necessari per ottenere il passaggio alla fase interregionale. I vice campioni dell'Alba vincono...

L'ATTIVITÀ DELLA NAZIONALE NELLA STAGIONE 1925-26

Se l'inizio del campionato è diventata una tradizione della prima domenica d'ottobre, lo è altrettanto la prima partita stagionale della nazionale in quello di novembre. La guerra è terminata da sette anni e il 4 novembre si festeggia la vittoria. Pa...

LA FASE INTERREGIONALE DELLA LEGA SUD 1925-26

Nell'Italia centro-meridionale hanno preso il via i gironi di semifinale composti ciascuno da cinque squadre le cui vincenti si incontreranno nell'ormai usuale finale di lega. Nel girone A, ad esclusione della Messinese sempre sconfitta, le altre...

LE FINALI DI LEGA E LO SCUDETTO ALLA JUVENTUS

Siamo in piena estate quando si disputano contemporaneamente le finali della Lega Settentrionale e quelle della Lega Centro-Meridionale. Allo Sterlino i campioni d'Italia uscenti del Bologna, privi di Pietro Genovesi e Fioravante Baldi sostituiti...

LA PRIMA GRANDE JUVENTUS

E' senz'altro curioso constatare quanto si sia rivelato grande il divario tra i campioni della Lega Settentrionale e quelli della lega Meridionale proprio nell'anno in cui due giocatori appartenenti a compagini di quest'ultima sono entrati a far parte...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1925-26: LA CLASSIFICA MARCATORI

36 Hirzer (Juventus). 28 Schiavio (Bologna). 26 Pastore (Juventus). 25 Bukovic(Alba Roma). 20 Ghisi I (Internaples); Baloncieri (Torino). 18 Chiecchi III (Hellas Verona); Libonatti (Torino). 17 Janni (Torino). 16 ...

1926-27 TORINO (revocato)

Il primo campionato nazionale si conclude con un girone finale ad altissima tensione vinto dal Torino del favoloso trio Baloncieri, Libonatti, Rossetti, mentre il mondo dello sport perde misteriosamente l'asso del ciclismo Ottavio Bottecchia. ...

CALCIO E SPORT COME VEICOLO DI POPOLARITÀ E POTERE

L'importanza assunta dal calcio, diventato fenomeno di massa, spinge molti grandi industriali ad acquistare le squadre rappresentanti le città in cui operano le loro aziende. Attraverso le vittorie domenicali questi personaggi vedono aumentare ...

INIZIA L'EPOCA ARPINATI

Sebbene diventato fenomeno di massa, il calcio italiano non è ancora ai massimi livelli mondiali, quindi non garantisce quell'immagine vincente della nazione tanto desiderata dal vertice. C'è bisogno di qualcuno in grado di organizzare il movimento i...

NASCONO NAPOLI E FIORENTINA

Il primo agosto del 1926, nel ristorante partenopeo D'Angelo si riuniscono dirigenti, giocatori e semplici appassionati per dar vita a quello che ancora oggi è il Calcio Napoli sorto dall'unione dell'Internaples con altre società locali. La nuova s...

LA "CARTA DI VIAREGGIO": VIA AL PROFESSIONISMO!

Sul fronte del mercato il colpo principale viene messo a segno dal Torino che si garantisce le prestazioni dello spezino Gino Rossetti, che con Baloncieri e Libonatti va così a comporre un trio d’attacco fenomenale il quale darà soddisfazioni sia...

LA QUALIFICAZIONE DELL'ALESSANDRIA AL CAMPIONATO NAZIONALE 1926-27

Mentre avvengono tutti questi cambiamenti per altro fondamentali nel corso dell'evoluzione del nostro calcio, otto compagini hanno trascorso l'estate preparando un torneo altrettanto fondamentale per la loro storia: si tratta delle otto squadre dell'Italia...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1926-27: LA PRIMA FASE

Il 10 ottobre 1926 parte il primo vero campionato nazionale. I due gironi sono molto combattuti, e nessuna squadra sembra prevalere nettamente sulle altre. Nel girone A si assiste ad un appassionante testa a testa tra la Juventus campione uscente e...

L'ATTIVITÀ DELLA NAZIONALE E L'INIZIO DELLA FAVOLA CALCISTICA DEL "BALILLA"

Terminata l'estate, la ripresa dell'attività delle nazionali è una consuetudine. Siamo giunti nella seconda metà degli anni venti, sono passati ormai otto anni dalla fine della guerra e le nazioni sembrano aver trovato una certa stabilità; le condizioni soc...

UNO SGUARDO ALLA SECONDA DIVISIONE NAZIONALE

Nella primavera del 1927 terminano i gironi regolari della Divisione Nazionale e nel contempo anche quelli di Prima Divisione, paragonabile all'attuale serie B. Le quattro prime classificate guadagneranno il diritto a partecipare ad un girone finale...

LO SMEMORATO DI COLLEGNO

Mentre termina la prima fase del torneo nazionale di calcio, l'opinione pubblica è colpita da un articolo apparso sulla Stampa di Torino il cui titolo recita: Un grido, un tremito, un abbraccio, la luce!" A che cosa si riferisce il giornale torinese ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1926-27: IL GIRONE FINALE DALLA 1a ALLA 5a GIORNATA

All'inizio della primavera del 1927 terminano quindi i gironi di qualificazione della Divisione Nazionale e della Prima Categoria e ci si prepara ad assistere al torneo a sei che decreterà la vincitrice del titolo. Intanto qualche fortunato potrà a...

RICARDO ZAMORA

Questi pensieri, però, vengono posticipati di due settimane. C'è da inaugurare ufficialmente il nuovo stadio di Bologna, tuttavia già funzionante dall'ottobre dell'anno precedente. Per farlo la Federazione, nella persona del presidente Leandro Arpinati ch...

ADOLFO BALONCIERI RACCONTA IL SUCCESSO SULLA SPAGNA

La sfida contro la Spagna diventa un avvenimento da propagandare come solo il regime sa fare e la partita diventa un evento mondano al quale partecipano il Re Vittorio Emanuele III, l'Infante di Spagna Don Alfonso, il Cardinale Nasalli Rocca e altre...

ESPLODE IL CASO PINASCO

Il successo della nazionale italiana contribuisce a far aumentare l'entusiasmo attorno al fenomeno calcio pronto a vivere la volata per lo scudetto. Si ricomincia col derby di Torino, vinto all'andata dai bianco-neri. Il conte Marone, presidente...

IL TORINO VERSO LO SCUDETTO 1926-27

Il calcio, però, non è ancora diventato un fenomeno tale da mettere tutto in secondo piano, così le nuove trasvolate oceaniche trovano sempre grande spazio sui giornali e nella fantasia della gente, soprattutto dei più piccini. In questi anni prende pie...

IL PERSONAGGIO: GIULIO LIBONATTI

Il campionato appena terminato consacra Giulio Libonatti quale stella assoluta del panorama calcistico nazionale. Nato a Rosario (Argentina) il 5 luglio 1901 da genitori italiani, il giocatore apprende i fondamentali nella squadra locale del Newel's...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1926-27: LA CLASSIFICA MARCATORI

22 Powolny (Inter). 21 Libonatti (Torino). 19 Rossetti II (Torino). 16 Levratto (Genoa); Vojak I (Juventus); Baloncieri (Torino). 15 Hirzer (Juventus). 14 Pastore (Juventus). 12 Schiavio (Bologna); Rivolta (Inter); Munerati...

1927-28 TORINO

La stagione che porta alle Olimpiadi di Amsterdham si apre con lo scandalo Allemandi, il giocatore juventino pagato per perdere il derby nel girone finale. Al Torino viene levato il titolo conquistato l'anno precedente, ma i granata hanno risorse...

LE SOCIETÀ SI FONDONO: NASCE LA ROMA!

Nell'estate del 1927 la Federcalcio porta a compimento due dei tre punti fondamentali del programma esposto da Leandro Arpinati al momento del suo insediamento alla presidenza l'anno precedente: la chiusura totale agli stranieri (il calcio italiano...

SCOPPIA IL CASO ALLEMANDI!

Proprio nei giorni in cui la Roma calcistica festeggia la neonata società, a Torino un giornalista romano, tale Perminelli, è lo spettatore involontario del primo caso di corruzione del calcio italiano. È un'estate torrida, quella del '27! Le...

PRINCIPALI OPERAZIONI DI CALCIO MERCATO STAGIONE 1927-28

Mentre proseguono le indagini inerenti al caso Allemandi, la nuova Divisione nazionale parte regolarmente il 25 settembre, e viene allargata a 22 squadre riammettendo le compagini che sarebbero dovute retrocedere in prima Categoria. Il mercato...

LO SCUDETTO REVOCATO AL TORINO E LA SQUALIFICA AD ALLEMANDI

La stagione è entrata ormai nel vivo quando il 3 novembre l'intero mondo sportivo viene messo a soqquadro dall'esito dell'indagine riguardante la partita Torino-Juventus del giugno precedente condotta per mano del segretario federale Giuseppe Zanetti ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1927-28: LA FASE ELIMINATORIA

Naturalmente l'inizio del girone A, quello dei campioni uscenti del Torino, risente delle vicende nelle quali è coinvolta la società granata che tocca il picco più basso di rendimento quando viene sconfitta per 3 a 1 dal sorprendente Brescia. Al...

UNOSGUARDO ALLA SECONDA DIVISIONE NAZIONALE 1927-28

Pure in questa stagione calcistica il campionato della Divisione Nazionale è stato affiancato da quello di Prima Categoria suddiviso negli ormai consueti quattro gironi. Questa volta vi sono in palio ben dieci posti per accedere alla serie ...

NASCONO LA MITROPA CUP E LA COPPA INTERNAZIONALE PER NAZIONI

Se l'attività dei club si è fatta frenetica, non di meno lo è diventata anche quella della nazionale. Non si giocano tante partite come ai nostri giorni, ma c'è da tenere conto che l'aereo non è ancora un mezzo per il trasporto civile e quindi le t...

L'ESORDIO AZZURRO NELLA COPPA INTERNAZIONALE

Il debutto della nazionale azzurra nella neonata Coppa Internazionale avviene il 23 ottobre 1927 contro la Cecoslovacchia a Praga, in un campo dove nei due match precedenti siamo stati battuti. Gli azzurri, però, si recano in Cecoslovacchia fiduciosi ...

GRAZIA DELEDDA PREMIO NOBEL PER LA LETTERATURA 1927

Cinque giorni dopo anche dal mondo della cultura arriva una notizia che fa felice l'intera nazione: l'11 novembre viene assegnato il premio Nobel per la letteratura a Grazia Deledda. Viene in questo modo riconosciuta l'opera di una donna che ha raccontato...

ITALIA-SVIZZERA 3-2: DI NUOVO IN CORSA!

Il 1928 si apre con una nuova gara della nazionale schierata in campo il giorno di Capo d'Anno. A Genova arriva la Svizzera e Rangone decide di apportare alcuni cambiamenti alla formazione base. Esordiscono Alfredo Pitto del Bologna ed Enrico Rivolta...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1927-28: LE PRIME DUE GIORNATE DEL GIRONE FINALE

L'11 marzo 1928 prende il via il girone finale per la conquista dello scudetto. Otto sono le squadre chiamate a contendersi il titolo, ma nessuna proviene dall'Italia centro-meridionale. I favoriti d'obbligo sono i granata del trio Baloncieri-Libonatti-Rossetti,...

ITALIA-UNGHERIA 4-3: INIZIA L'ERA DELLE RADIOCRONACHE SPORTIVE

Con Genoa e Torino al comando della classifica del girone finale del campionato 1927-28, ci si prepara allo scontro della nazionale azzurra con la forte Ungheria. Il 25 marzo è una giornata storica per la Roma sportiva. Per la prima volta la capitale ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1927-28: IL GIRONE FINALE DALLA 3a ALLA 7a GIORNATA

In un clima di euforia generale il campionato riprende la sua corsa con la trasferta del Torino suol terreno del Bologna, mentre il Genoa va a far visita alla Juventus. 3'a giornata: domenica 1 aprile 1928 Bologna-Torino 1-1 Casale-Milan 2-2 Inter-Alessandria 4-3 Juventus-Genoa 6-1 CLASSIFICA:...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1927-28: IL GIRONE FINALE DALLA 8a ALLA 14a GIORNATA

Le Olimpiadi terminano con un buon bottino di medaglie conquistate dalla spedizione azzurra, fra le quali anche questo bronzo della Nazionale costretta ad inchinarsi al solo Uruguay. Il successo ottenuto dalla nazionale di Rangone induce la federazione...

IL PERSONAGGIO: ADOLFO "BALON" BALONCIERI

Il giocatore simbolo del Torino campione d'Italia va senz'altro identificato in Adolfo Baloncieri. Non si tratta di un atleta nato e cresciuto nell'ambiente granata, ma è stato il primo grande tassello di un mosaico che ha rappresentato una delle ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1927-28: LA CLASSIFICA MARCATORI

35 Libonatti (Torino). 31 Baloncieri (Torino). 26 Schiavio (Bologna). 23 Cattaneo (Alessandria); Rossetti II (Torino). 21 Ferrari G. (Alessandria). 20 Levratto (Genoa). 19 Banchero I (Alessandria); Chiecchi III (Genoa). 16...

LE OLIMPIADI DEL 1928

L'Uruguay riconferma l'oro di Parigi, mentre il calcio italiano festeggia il primo grande traguardo della sua storia: la medaglia di bronzo.

LA PREPARAZIONE DEGLI AZZURRI

In un'atmosfera di pace socio-economica generale il mondo, che poco a poco vede guarire le ferite aperte dalla guerra conclusa dieci anni prima, si prepara a vivere la IX edizione delle Olimpiadi dell'era moderna la cui organizzazione è stata affidata ...

OLIMPIADI 1928: GLI OTTAVI DI FINALE

Col Portogallo ultima formazione ammessa in virtù del successo contro il Cile, tutto è pronto per l'inizio di questo interessantissimo torneo olimpico. Amsterdam (Olympisch Stadion) - domenica 27 maggio 1928 BELGIO - LUSSEMBURGO 5-3 (8i D...

OLIMPIADI 1928: I QUARTI DI FFINALE

Ad attendere gli azzurri nei quarti il primo di giugno c'è la solita Spagna capitanata dal sempre immenso Ricardo Zamora, ancora una volta costretto a seguire la gara dalla tribuna. Rangone apporta alcuni cambiamenti all'undici titolare: innanzitutto ...

OLIMPIADI 1928: LE SEMIFINALI

L'Italia è in semifinale: è un momento storico in quanto per la prima volta ci si gioca qualche cosa d'importante. La soddisfazione è ancora maggiore perché quella azzurra è l'unica compagine appartenente all'Europa ad aver raggiunto questo trag...

OLIMPIADI 1928: LE FINALI

Il rammarico per la sconfitta di misura subita contro l'Uruguay è grande, ma c'è comunque la possibilità di salire sul podio: l'Argentina ha mostrato probabilmente il reale valore dell'Egitto. Nella finale per il bronzo Rangone dà spazio a Delfo Bel...

IL PERSONAGGIO: AUGUSTO RANGONE

Nato ad Alessandria l'11 dicembre 1885, Augusto Rangone è uno dei padri fondatori del calcio italiano distinguendosi come abile dirigente ed abile giornalista. Per molti anni egli rappresenta la controfigura di Vittorio Pozzo, differenziandosi ...

FELICE VIRGILIO LEVRATTO

Di lui si narra che possieda un tiro tanto potente da sfondare le reti; è Felice Virgilio Levratto, uno degli attaccanti più forti dell'epoca ed uno dei grandi protagonisti dei giochi olimpici del 1928.

BIOGRAFIA E CARRIERA DELL'UOMO CHE SFONDAVA LE RETI

Oh Oh Oh che centr'attaco Oh oh oh oh sembra un cerbiatto Sembra meglio di Levratto Ogni tiro va nel sacco Oh oh oh oh che centrattacco!"… La radio, ormai entrata nelle case di molti italiani, diffonde Questo ritornello, nel quale per l...

1928-29 BOLOGNA

Trentadue formazioni prendono parte al campionato dal quale scaturirà la prima serie A della storia del calcio italiano. Bologna e Torino dominano in lungo e in largo i rispettivi gironi, ma nella finalissima il successo arriderà agli emiliani. ...

NASCE IL CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO

L'entusiasmo suscitato dal torneo olimpico di calcio tra pubblico e stampa, anche a seguito degli alti contenuti tecnici mostrati nel medesimo, ha lasciato il segno: l'allora presidente della Federazione Mondiale Jules Rimet, ex calciatore, vede...

CALCIO MERCATO 1928-29: INIZIA LA CACCIA AL "RIMPATRIATO"

Nel torneo olimpico appena concluso, Uruguay e Argentina hanno messo in mostra un gran numero di talenti figli di emigranti partiti dal nostro Paese alla fine dell'Ottocento e molti di loro non hanno nemmeno la cittadinanza della nazione in cui risiedono,...

U.S. MILANESE ADDIO!

Tutti attendono fiduciosi il 30 settembre data d'inizio del campionato. Alla massima competizione nazionale prendono parte ben 32 compagini suddivise in due gironi. Le vincenti di ciascuno si contenderanno lo scudetto in una doppia finale. Per le inseguitrici...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1928-29: IL GIRONE D'ANDATA DEL TORNEO ELIMINATORIO

Le prime due giornate di campionato sono caratterizzate dalla partenza a razzo dei campioni uscenti del Torino capaci di mettere a segno ben quindici reti , mentre nel girone B tutte le grandi vincono. Con questa situazione i giochi si fermano per...

LA FIRMA DEI PATTI LATERANENSI

L'inizio del girone di ritorno vede rallentare la marcia dei granata costretti al pari esterno sul campo della La Dominante e della Triestina. Se i liguri hanno disputato contro i granata una delle poche partite degne di nota della loro breve storia,...

CAMPIONATO DI CALCIO 1928-29: IL GIRONE DI RITORNO DELLA FASE ELIMINATORIA

La pace sociale raggiunta si riflette positivamente anche sul mondo del calcio. Torino e Bologna sono le realtà migliori in circolazione, stanno letteralmente dominando i loro gironi grazie alla bontà dei loro organici capaci di sviluppare un gioco o...

ALESSANDRIA-ROMA 0-2: BOTTE DI MARZO!

Gli avvenimenti principali del marzo calcistico 1929 si registrano durante la gara Alessandria-Roma. È un pomeriggio gelido e brumoso e il primo tempo di questo incontro di cartello si conclude a reti inviolate. Nella ripresa Volk indirizza di testa ...

LA FINE DELL'ERA CARCANO SULLA PANCHINA DELLA NAZIONALE

Il mese di aprile si apre con un nuovo impegno della nazionale che si reca in Austria per lo scontro decisivo della Coppa Internazionale. Tornare con un risultato positivo sarebbe fondamentale per la conquista del trofeo; inoltre ci sarebbe da vendicare...

UNO SGUARDO ALLA SECONDA DIVISIONE 1928-29

Contemporaneamente al campionato di Divisione nazionale va in scena anche quello di Prima Divisione dal quale debbono uscire quattro squadre che parteciperanno alla futura Serie B. Lo Spezia si garantisce uno dei posti disponibili dominando il...

I VERDETTI 1928-29: BOLOGNA CAMPIONE D'ITALIA E GENOA IN MITROPA CUP

Si giunge così al momento topico della stagione quello dei verdetti; c'è da assegnare lo scudetto, da decidere chi parteciperà alla Mitropa Cup del 1929 e c'è anche da designare la sedicesima squadra della nuova serie A dato che Lazio e Napoli hanno ott...

IL PERSONAGGIO: I PRIMI GRANDI DIRIGENTI

La stagione 1928-29 saluta un certo modo di essere del calcio: dall'ottobre successivo inizierà il campionato a girone unico e le squadre sono divise ufficialmente in categorie. Da questo momento in avanti si radicalizza un processo già iniziato d...

PIERO PIRELLI

Quando veniva fondato il Milan Cricket and Football Club, Piero Pirelli era un diciottenne (infatti nasce a Milano nel 1881) di famiglia benestante - il padre Giovanni Battista è il fondatore dell'omonima Pirelli - con i mezzi economici per pensare ...

il conte enrico marone cinzano

Altro grande personaggio che saluta e se ne va è il Conte Enrico Marone Cinzano. Nato nel 1895 entra ben presto a far parte della nota azienda di famiglia rinomata a livello internazionale per la produzione di vermout e spumanti. Come molti ...

ITALO FOSCHI

Nato a Corropoli il 7 marzo 1884, si avvicina al mondo del calcio al'inizo del secolo prima come calciatore e successivamente come dirigente della Fortitudo Pro Roma di cui diviene anche presidente ai tempi della finale scudetto contro la mitica Pro...

GIUSEPPE ZANETTI

Altra grande figura dell'epoca è il Segretario Federale Giuseppe Zanetti. Persona estremamente competente e pragmatica, ha saputo conquistare la fiducia del Presidente Leandro Arpinati, potente gerarca fascista, nonostante egli non habbia mai aderito ...

GIUSEPPE SABELLI FIORETTI

Classe 1907, a soli 21 anni scrive già per "La Gazzetta dello Sport" il maggiore quotidiano sportivo del Paese. La sua parlantina colta e spigliata, convince i vertici dell'EIAR, la madre della RAI, ad affidargli la prima radio-cronaca calcistica ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1928-29: LA CLASSIFICA MARCATORI

36 Rossetti II (Torino). 33 Meazza (Ambrosiana Inter). 30 Schiavio (Bologna). 29 Reguzzoni (Pro Patria). 26 Pastore (Milan). 25 Santagostino II (Milan); Volk (Roma). 24 Vecchina (Padova); Libonatti (Torino). 22 ...

1929-1940: L'ETÀ DELL'ORO

L'italia tra calcio e storia Negli anni Trenta l'Italia sportiva raccoglie i frutti del lavoro impostato nel decennio precedente raggiungendo le massime vette in tutte le discipline maggiormente in voga: Alfredo Binda, Learco Guerra e Gino Bartali...

1929-30 AMBROSIANA INTER

Domenica 6 ottobre 1929 inizia la grande avventura della Serie A italiana, campionato destinato a concludersi con la vittoria dell'Inter (all'epoca Ambrosiana). Contemporaneamente si registra anche quello della nazionale di Vittorio Pozzo nella prima...

CALCIO MERCATO 1929-30

L'estate del 1929 trascorre nell'attesa di un campionato che, almeno sulla carta, si preannuncia estremamente equilibrato e spettacolare. I campioni uscenti del Bologna partono con i naturali favori del pronostico. Quella felsinea è una compagine ...

la mitropa cup del 1929

Mentre le società sono impegnate nell'approntare gli organici per la prima serie A, due squadre trascorrono l'estate impegnate nella Mitropa Cup: si tratta del Genoa e della Juventus. Le compagini italiane sono state ammesse alla competizione in ...

LA SCOMPARSA DI ABDON SGARBI

Una grave tragedia sconvolge in estate l'intero mondo del calcio italiano: il 18 agosto a Milano scompare il ventiseienne capitano del Milan Abdon Sgarbi a causa di un'infezione di carattere tifoideo. Nato a Bondeno, provincia di Ferrara il 29 marzo...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1929-30: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 1a ALLA 3a GIORNATA

In questa prima domenica d'ottobre parte la serie A. Di qui in avanti, il campionato italiano di calcio diventerà un rito domenicale senza il quale quasi tutti si sentono un po' orfani. 1a GIORNATA: domenica 6-ottobre 1929 Alessandria ...

SCOPPIA LA CRISI DEL '29

Quella che si apre è una settimana destinata a rivelarsi cruciale per le sorti dell'intero pianeta: mentre l'Italia festeggia il fidanzamento ufficiale tra il Principe Umberto di Savoia e la figlia del Re del Belgio Maria Josè, avvenuto il 24 ottobre, n...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1929-30: LA 4a E LA 5a GIORNATA DEL GIRONE D'ANDATA

In Italia, così come nel resto del mondo, non c'è ancora la percezione della gravità di quanto avvenuto in settimana a New York. È una domenica come tutte le altre, fatta di funzioni religiose e divertimenti e tra questi c'è ormai anche la partita di p...

INIZIA LA LEGGENDA DI CAMPO TESTACCIO

La quinta giornata del campionato italiano di calcio 1929-30 è particolarmente importante per la Roma. Nella partita contro il Brescia viene inaugurato lo stadio di Testaccio, espressione del carattere giallo-rosso, volutamente popolano, come il quartiere ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1929-30: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 6a ALLA 8a GIORNATA

Archiviata la quinta giornata e l'inaugurazione della nuova casa della Roma, l'attenzione degli appassionati va tutta ad Alessandria, dove i grigi affrontano la Juventus in fuga. 6a GIORNATA: domenica 10 novembre 1929 Alessandria - Juventus...

ITALIA-PORTOGALLO 6-1: INIZIA L'ERA POZZO!

Sette mesi dopo la sconfitta interna contro la Germania, la Nazionale torna in campo guidata in panchina da Vittorio Pozzo. Fortissimamente voluto dal Presidente Federale Leandro Arpinati, evidentemente deluso dagli alterni risultati ottenuti dalla...

IL PRIMO DERBY DELLA CAPITALE

Il campionato riprende attendendo la prima edizione del derby romano, partita che per le compagini della capitale vale fin da subito una stagione. I laziali vanno in ritiro ai castelli, mentre il presidente giallorosso Renato Sacerdoti, giustamente...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1929-30: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 10a ALLA 17a GIORNATA

Celebrata quella che, per certi aspetti, sarà la partita più calda del panorama italiano, il campionato prosegue con un'altra giornata ad alta tensione, nella quale sono previsti big match come lo scontro tra Alessandria ed Inter, Bologna e Juventus, m...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1929-30: LE PRIME DUE GIORNATE DEL GIRONE DI RITORNO

Nell'ultima domenica di febbraio inizia il girone di ritorno di un campionato che, rispettando tutti i pronostici della vigilia, si dimostra bello ed avvincente. 18a GIORNATA: domenica 23 febbraio 1930 Ambrosiana - Livorno 6-2 15'...

LA SCOMPARSA DI GIORGIO ASCARELLI

In settimana una tragedia colpisce il mondo del calcio e in particolare il Napoli: a causa di una peritonite fulminante, all'età di 36 anni muore il presidente partenopeo Giorgio Ascarelli.

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1929-30: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 20a ALLA 22a GIORNATA

Nell'ambiente del calcio italiano c'è la consapevolezza che, nella settimana appena trascorsa, è venuto a mancare un personaggio di grande livello. Come è già successo, però, e come succederà molte altre volte di qui in avanti, tutto riparte. ...

L'ANGELO AZZURRO

Il martedì successivo alla ventiduesima gornata del calmpionato italiano di calcio, il mondo conosce una nuova stella cinematografica: a Berlino viene dato per la prima volta il film "L'Angelo Azzurro", tratto dal libro di Einrich Mann, fratello maggiore ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1929-30: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 23a ALLA 26a GIORNATA

Alla ripresa il campionato riserva due appuntamenti affascinanti: il derby di Milano, sebbene ormai conti qualcosa solo per l'Ambrosiana e la riedizione della finale dell'anno precedente tra Bologna e Torino, ma anche qui la vittoria può interessare ...

UNGHERIA-ITALIA 0-5: ARRIVA LA PRIMA COPPA INTERNAZIONALE

Nuovo stop per la nazionale, ma questa volta si fa sul serio. Infatti ci si reca in Ungheria per l'ultima sfida valida per la Coppa Internazionale. La tattica degli azzurri è il "metodo" italianizzato in quanto caratterizzato da un veloce contropiede. ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1929-30: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 27a ALLA 31a GIORNATA

Sulle ali dell'entusiasmo per il trionfo riportato in terra magiara, il calcio italiano riprende il suo corso, raccontando gli ultimi capitoli di un campionato tutto da decidere. 27a GIORNATA: domenica 18 maggio 1930 Ambrosiana-Alessandria...

INTER-GENOA 3-3: DAL TERRORE ALLA FESTA SCUDETTO!

Si apre così la settimana che porterà allo scontro verità tra l'Inter del giovane Meazza, opposta al Genoa, compagine composta da giocatori esperti, molti dei quali sono stati protagonisti nell'ultimo scudetto vinto nel 1924. 32a GIORNATA: do...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1929-30: LE ULTIME DUE GIORNATE DEL GIRONE DI RITORNO

Con lo scudetto ormai cucito sulle casacche dell'Ambrosiana Inter (manca solo la matematica), la nazionale italiana si appresta ad affrontare la Spagna in amichevole sul campo di Bologna. La partita è stata organizzata per festeggiare la conquista della ...

CONSIDERAZIONI SUL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1929-30

Tracciando un bilancio complessivo del campionato si può dire che non ha vinto una delle favorite, ma una compagine capace di mettere in evidenza ottime individualità. L'Inter non è stata solo Meazza, ma ha avuto un grande apporto anche da Blasevic, Se...

IL PERSONAGGIO: LUIGI "ZIZÍ" CEVENINI

Presentare Giuseppe Meazza quale protagonista assoluto della stagione sarebbe fin troppo scontato. Il "Balilla" si è definitivamente imposto agli occhi della critica vincendo la classifica dei cannonieri e realizzando una tripletta in Ungheria decisiva ...

campionato italiano di calcio 1929-30: la classifica marcatori

31 Meazza (Ambrosiana Inter). 21 Volk (Roma). 20 Maini (Bologna); Vojak I (Napoli). 17 Ferrari G. (Alessandria); Banchero I (Genova 1893); Vecchina (Padova); Rossetti II (Torino). 16 Serantoni (Ambrosiana Inter). 15 Levratto...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1929-30: LE ROSE

ALESSANDRIA Alessio, Avalle, Autelli, Baghino, Balossino, Banchero II, Bertolini, Borrelli, Castaldi, Cattaneo R., Chierico C., Costa F., Ferrari G., Gandini, Gastaldi, Gallino, Grillo, Lauro, Marchina, Micheli, Parodi, Rapetti, Scagliotti, Soliano....

STAGIONE CALCISTICA E STORIA D'ITALIA 1929-30: SERIE B E SERIE INFERIORI

LA SERIE B Parallelamente a quello di serie A, il 6 ottobre del 1929 prende il via anche il primo campionato di serie B. Vi partecipano 18 squadre, alcune delle quali schierano grandi talenti. E' il caso del Casale che annovera giocatori...

IL MONDIALE D'URUGUAY

Alla prima edizione del Campionato del Mondo di calcio sono assenti molte delle migliori squadre del mondo, chi per scelta (Inghilterra), chi per effettivi problemi finanziari (Austria, Ungheria e Cecoslovacchia), la prima edizione dei Campionati...

LA DIFFICILE VIGILIA DEL MONDIALE 1930

Nel mese di luglio del 1930 l'Uruguay, in occasione del centenario dell'indipendenza nazionale, ospita la prima edizione dei campionati mondiali di calcio, la manifestazione ideata da Jules Rimet, ex giocatore francese diventato presidente della...

LE PRIME DUE GIORNATE DELLA FASE ELIMINATORIA DEL MONDIALE 1930

E' la domenica successiva al termine del campionato italiano quando, dopo molte polemiche iniziano ufficialmente i Primi Campionati Mondiali di calcio. A Montevideo l'attesa è spasmodica, le squadre si sono acclimatate alla meglio e le scomesse ...

LA CHIUSURA DELLA FASE ELIMINATORIA DEL MONDIALE 1930

Il giorno successivo, sempre allo Stadio del Centenario, ormai teatro unico di tutte le restanti partite, vi sono due incontri fondamentali per Cile ed Argentina per vedere come si giocheranno il loro scontro diretto. Montevideo (Centenario)...

ARGENTINA-CILE 3-1: BOTTE E SPETTACOLO

A questo punto risulta fin troppo chiaro che il mondiale è tecnicamente monco, in quanto privo dell'apporto tecnico delle compagini danubiane e dell'Italia, senza parlare dello stracismo ad oltransa attuato dalla Gran Bretagna. A dire il vero le ...

MONDIALE 1930: LE SEMIFINALI

Ora la macchina del mondiale si ferma per quattro giorni in attesa delle semifinali che vedono opposte l'Argentina agli Stati Uniti e l'Uruguay alla Jugoslavia. Le due sud americane sono le grandi favorite per disputare una finale comunque annunciata. Si...

URUGUAY-ARGENTINA 4-2: LA "CELESTE" SUL TETTO DEL MONDO!

Così il 30 luglio va in scena la riedizione della finale olimpica. E' la conclusione che tutti si aspettano. Le forze dell'ordine locali preparano l'evento al meglio: dall'Argentina vengono richiesti ben 30.000 biglietti, ne verranno spediti diecimila ...

IL PERSONAGGIO: JULES RIMET

Senza dubbio il protagonista di questa edizione dei primi campionati del mondo va trovato proprio nell'ideatore della manifestazione: il presidente della FIFA Jules Rimet. Nasce nella località francese di Theuley-les-Lavoncourt, il 24 ottobre ...

LA CLASSIFICA MARCATORI DEL CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1930

8 Stábile (Argentina). 5 Cea (Uruguay). 4 Patenaude (Stati Uniti). 3 Peucelle (Argentina); Prequinho (Brasile); Beck (Jugoslavia); Anselmo (Uruguay). 2 Monti, Zumelzú (Argentina); Moderato (Brasile); Vidal (Cile); Maschinot (Francia); V...

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1930: LE ROSE

ARGENTINA C.T.: J. Tramutola Arico Suarez, Bossio, Botasso, Cherro, Chividini, Della Tore, Demaria At., Evaristo J, Evaristo M, Ferreira, Monti, Muttis, Orlandini, Paternoster, Perinetti, Peucelle, Piaggio E., Scopelli, Spadaro, Stabile,...

1930-31 JUVENTUS

La Juventus, rinforzata dagli arrivi di Giovanni Ferrari e Giovanni Vecchina, vince il primo di cinque scudetti consecutivi, dovendo confrontarsi con la strenua resistenza della Roma, sotto il segno delle reti dell'istriano Rudolf Volk.

LA MITROPA CUP DEL 1930

Mentre in Uruguay si disputano i campionati del mondo, l'attenzione degli appassionati del Vecchio Continente si concentra sulla Mitropa Cup, la massima competizione europea per club dell'epoca. Come avvenuto l'anno precedente, alla manifestazione partecipano...

OPERAZIONI DI MERCATO IN VISTA DELLA STAGIONE CALCISTICA 1930-31

a poco meno di due mesi dalla fine dei campionati mondiali disputati in Uruguay il calcio italiano si appresta a vivere un'altra stagione che si spera essere esaltante quanto la precedente. Le premesse ci sono tutte dal momento che le maggiori antagoniste...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1930-31: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 1a ALLA 8a GIORNATA

L'estate è terminata da una settimana, quando prende il via il nuovo campionato italiano di calcio, un torneo che tutti auspicano avvincente come quello appena concluso. 1a GIORNATA: domenica 28 settembre 1930 Alessandria - Brescia    4–0...

GUGLIELMO STABILE AL GENOA!

Durante la settimana successiva all'ottava giornata di campionato appena conclusa, quella che all'inizio sembrava solamente una clamorosa voce di corridoio, è destinata a concretizzarsi. Venerdì 12 novembre al porto di Genova sbarcano Guglielmo Stabile e...

LA 9a E LA 10a GIORNATA DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1930-31

L'ingaggio del fuoriclasse italo-argentino Guglielmo Stabile catalizza ancor di più l'attenzione degli addetti ai lavori sulla classicissima Genoa-Bologna. Nonostante il lungo viaggio appena affrontato, il forte attaccante neo genoano dovrebbe scendere ...

IL SUICIDIO DI LILIANACASTAGNOLA

Assieme alla "partita di pallone", il "cinematografo" rappresente l'altro grande passatempo della gente comune. Per questo gli attori iniziano ad essere famosi quanto i grandi sportivi, suscitando curiosità anche attorno alle vicende riguardanti la ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1930-31: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 11a ALLA 17a GIORNATA

Il grave avvenimento di cronaca avvenuto in settimana, non distoglie l'attenzione degli appassionati di calcio dal loro passatempo domenicale.  11a GIORNATA:  domenica 7 dicembre 1930        Alessandria - Casale      2 - 0     26' Avalle, ...

RENATO CATTANEO

nasce ad Alessandria il 26 ottobre del 1903. Muove i primi passi nelle giovanili della squadra della sua città e a vent'anni esordisce in prima squadra sotto la sapiente guida di Carlo Carcano, all'epoca giocatore - allenatore dei grigi piemontesi. Con ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1930-31: LE PRIME DUE GIORNATE DEL GIRONE DI RITORNO

Parte qui la rincorsa alla Juventus, impresa che per le inseguitrici si presenta quanto mai ardua dato l'altissimo rendimento degli uomini allenati da Carlo Carcano. 18a GIORNATA: domenica 8 febbraio 1931 Brescia - Alessandria     7 - 3...

ITALIA AUSTRIA 2-1: PARTE LA NUOVA EDIZIONE DELLA COPPA INTERNAZIONALE!

Nell'ultima domenica di febbraio, la nazionale italiana inizia la difesa della Coppa Internazionale brillantemente conquistata circa nove mesi prima. Avversaria di turno è la forte Austria, una delle grandi favorite. I nostri avversari giungono in ...

ELVIO BANCHERO

Nasce ad Alessandria nel 1904 e a 17 anni entra a far parte delle giovanili della società in maglia grigia. Dopo due anni come aggregato alla prima squadra, durante i quali colleziona alcune presenze, viene mandato alla Spal dove trova spazio maggiore ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1930-31: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 20a ALLA 22a GIORNATA

Un successo contro l' Austria, una delle formazioni più forti in circolazione, fa senz'altro gioco al mondo del calcio, soprattutto in popolarità garantita dalla propaganda sempre più pressante. Va da sè che la nuova giornata di campionato risenta pos...

ROMA-JUVENTUS 5 a 0 E LA "CANZONE DI CAMPO TESTACCIO"

L'impresa dei giallo - rossi, però, fa sensazione. Cinegiornali e carta stampata raccontano con dovizia di particolari quanto accaduto a testaccio tanto da ispirare in futuro un film dal titolo eloquente: 5 a 0 nel quale molti calciatori romanisti ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1930-31: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 23a ALLA 27a GIORNATA

Reso più interessante dal nuovo duello scudetto che sembra profilarsi, prosegue questo campionato.  23a GIORNATA: domenica 22 marzo 1931 Alessandria - Legnano     5 - 0     9' Bertolini, 14' e 34' Banchero II, 53' Avalle, 78' Banchero ...

CESARE AUGUSTO FASANELLI

Nasce a Roma il 19 luglio del 1907, a 18 anni entra a far parte dell'Alba Roma per essere tra i giocatori che, nel 1927, comporranno la prima rosa della squadra voluta dal Regime. Le sue grandi doti gli garantiscono un posto fisso in uno dei reparti mediani...

LA 28a GIORNATA E GLI INCIDENTI DI ROMA E NAPOLI

Sebbene importantissima, per la Capitale la gara della nazionale non costituisce l'evento sportivo del momento: a fine settimana lo Stadio del PNF è teatro del derby di ritorno. Sicuramente la Lazio, che ha ormai poco da chiedere a questa stagione, ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1930-31: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 29a ALLA 34a GIORNATA

Gli avvenimenti di Roma e Napoli - e le decisioni che ne sono conseguite - aprono un mare di polemiche, tuttavia circoscritte all'ambiente calcistico. La massa, per quanto appassionata, non accede ancora direttamente all'informazione, sia radiofonica,...

CONSIDERAZIONI SUL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1930-31

             L'ultima domenica di giugno chiude un campionato capace di proporre almeno tre compagini di altissimo livello. Basti pensare che la Roma, giunta seconda, con i punti ottenutisi sarebbe laureata campione d'Italia nella stagione 1929-30. ...

IL PERSONAGGIO: GLI ISTRIANI

La vittoria nella classiffica dei cannonieri ottenuta da Rodolfo "Sciabolone" Volk, primo ed unico   giocatore di origine istriana ad inporsi in questa graduatoria, offre lo spunto per fare una panoramica su una zona che per anni è stata Italia e ...

RODOLFO "SCIABOLONE" VOLK

È stato uno dei più grandi centr'avanti mai visti nel campionato italiano e per oltre sessant'anni rimarrà il miglior cannoniere di tutti i tempi della Roma. Nato a Fiume il 14 gennaio del 1906 inizia a giocare nelle file del Gloria, compagine di...

MARCELLO "MANSELIN" MIHALIC

Nasce a Fiume nel 1907 ed entra a far parte delle giovanili della squadra locale. A 21 anni viene promosso in prima squadra, con la quale sfiora la permanenza nel primo campionato a girone unico della storia del calcio previsto per la stagione 1929-30....

ANTONIO VOJAK

Nato a Pola il 19 novembre 1904 a 17 anni Vojak entra a far parte del Grion, la famosa squadra locale capace di raggiungere la serie B negli anni 30. Successivamente il giocatore si mette in mostra nella Lazio dei primi anni venti tanto che la Juventus...

ANTONIO BLASEVICH

Nasce a Spalato il 18 agosto del 1902. A 25 anni si trasferisce alla Triestina. Con gli alabardati rimane una stagione approdando alla prima categoria nazionale nel 1927 nel Verona. Nonostante il pessimo campionato degli scaligeri terminati all'ultimo...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1930-31: LA CLASSIFICA MARCATORI

30   Volk (Roma). 24   Meazza (Ambrosiana Inter). 20   Orsi (Juventus); Vojak I (Napoli). 18   Reguzzoni (Bologna). 16   Schiavio (Bologna);Banchero I (Genova 1893); Ferrari, Vecchina (Juventus); Mazzoni (Modena); Fasanelli (Roma). 15   ...

LE ROSE DELLA SERIE A 1930-31

ALESSANDRIA ALL.: B. Revesz Autelli, Avalle, Baghino, Ballerio, Balossino, Banchero II, Bertolini, Borelli, Cattaneo R., Chierico C., Chiodi, Costa F., Cresta, Fenoglio, Ferretti, Fiammengo, Gallino, Gandini, Grillo, Lauro, Lombardo U.*, Lotti,...

UNO SGUARDO ALLA SERIE B E ALLE SERIE INFERIORI DELLA STAGIONE CALCISTICA 1930-31

   Quello del 1930-31 è stato un campionato incerto ed equilibrato fino all'ultima giornata nel quale ben sette formazioni si sono contese i posti per la promozione. A dire il vero le premesse c'erano tutte in quanto le retrocesse dell'anno precedente (Pa...

1931-32 JUVENTUS: Stagione calcistica e storia d'Italia

Angiolino Schiavio, "Faele" Sansone e Francisco Fedullo fanno volare il Bologna, ma i felsinei non riescono a contenere il ritorno della Juventus, resa ancor più forte dall'ingaggio del centromediano Luis Monti, recuperato al grande calcio. A fine ...

LA CRISI ECONOMICA INTERNAZIONALE E L'INVASIONE DEI "RIMPATRIATI"

Nell'estate del 1931 la crisi economica mondiale tocca il suo punto più basso: dopo il fallimento della Banca Austriaca avvenuto l'anno precedente, si registra anche quello della Banca Tedesca. Le due nazioni non riescono più a far fronte agli esorbitanti d...

LA MITROPA CUP 1931

Nonostante la crisi economica descritta nella pagina precedente, il mese di luglio continua a far da ponte tra la stagione appena conclusa e quella che va ad iniziare, mentre la Francia impazzisce per l'ormai tradizionale Tour vinto dall'idolo di casa...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1931-32: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 1a ALLA 9a GIORNATA

Anche quest'anno la fine dell'estate coincide con l'inizio del campionato italiano di calcio. Questa sta diventando una tradizione come tante. Chi può permetterselo si reca allo stadio, gli altri debbono ancora contentarsi di vivere le gesta dei loro ...

LA CRISI DELLA ROMA E LA FINE TRISTE DELL'ERA BURGESS

La sconfitta di Firenze apre una grave crisi nell'ambiente romanista che, nel giro di qualche giorno, è destinato a portare a conseguenze clamorose. L'opinione pubblica accusa il presidente Renato Sacerdoti di non aver investito in estate per rafforzare ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1931-32: LA 10a E L'11a GIORNATA DEL GIRONE D'ANDATA

Salutato temporaneamente Herbert Burgess, il campionato italiano di calcio continua la sua corsa, con una giornata interlocutoria, nella quale la sfida tra la Roma e il Napoli assume un significato ancora maggiore. 10a GIORNATA: domenica 29 novembre...

ITALIA-UNGHERIA 3-2: NASCE LA "ZONA CESARINI"

Il nuovo stop al campionato è dovuto al ritorno della Coppa internazionale: arriva l'Ungheria. Assente Meazza, il commissario tecnico Vittorio Pozzo fa rientrare nel giro Giulio Libonatti. L'importante impegno contro i magiari va in scena al termine ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1931-32: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 12a ALLA 17a GIORNATA

Mentre un italo argentino si appresta, se vogliamo involontariamente, ad entrare nel costume linguistico nazionale, un altro chiude gloriosamente la sua avventura con la maglia azzurra. Infatti in questa gara il fromboliere Giulio Libonatti totalizza...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1931-32: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 18a ALLA 25a GIORNATA

In quest'ultimo giorno del mese di gennaio parte la caccia al Bologna, squadra che sta incantando la penisola grazie alle magie del duo Fedullo-Sansone e alle reti di Angiolino Schiavio, centravanti che ha raggiunto la piena maturità atletica. 18a ...

LA 26a E LA 27a GIORNATA DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1931-32

Alla ripresa del campionato la capolista Bologna va a far visita all'Ambrosiana, mentre la Juventus deve affrontare la Triestina, in una giornata dalla quale (almeno sulla carta) potrebbe trarre grandi benefici. 26a GIORNATA: domenica 17 aprile...

JUVENTUS-BOLOGNA 3-2: BIANCONERI VERSO LA CONFERMA TRICOLORE

completata la rimonta, la Juventus, sul terreno amico, si trova a difendere il primato ritrovato dall'assalto del Bologna. I favori del pronostico sono tutti per gli uomini allenati da Carlo Carcano, ma i felsinei dispongono di elementi di classe sufficiente...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1931-32: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 29a ALLA 34a GIORNATA

Riprende il campionato con la Juventus chiamata a difendere il cospiquo vantaggio derivante dal successo contro il Bologna nello scontro diretto disputato prima della trasferta della nazionale in Ungheria. Gli emiliani, tra l'altro, sembrano scarichi...

CONSIDERAZIONI SUL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1931-32

 Il 16 giugno, sul campo di Modena, si gioca lo spareggio per non retrocedere. Passa il Bari per 2 a 1 e condanna le rondinelle bresciane ad una retrocessione inaspettata; la squadra, infatti, non è mutata di molto rispetto alle stagioni precedenti, q...

IL PERSONAGGIO: I "RIMPATRIATI"

   Il primo posto della Juventus degli argentini e quello dell'uruguagio Nino Petrone    nella classifica dei cannonieri offrono lo spunto per parlare degli oriundi del campionato italiano. Il termine è stato coniato dalla federazione all'indomani della d...

RENATO CESARINI

Nasce a Senigallia nel 1906, ma ancora in fasce emigra con la famiglia in Argentina, tra i tanti disperati in cerca di un futuro migliore al di fuori dell'Italia. Inizia a giocare in squadre locali, ma più che al pallone il giovane Renato è maggiormente d...

FRANCISCO FEDULLO

Nasce a Montevideo il 27 maggio del 1905 da una famiglia di origini salernitane. Si forma calcisticamente nella squadra dell'Istitucion di Montevideo, società lontana dalla grande ribalta. Questo, però non gli impedisce di essere notato da un certo I...

RAFFAELE SANSONE

Nasce a Montevideo il 20 settembre 1910 da una famiglia d'immigrati provenienti da Vallo della Lucania in provincia di Salerno, che nel Paese sud americano ha fatto fortuna investendo in borsa. Nonostante provenga da un contesto sociale agiato, il giovane...

ATTILA SALLUSTRO

Nasce ad Asuncion, capitale del Paraguay, il 15 dicembre 1908. Giovanissimo rientra in Italia con la famiglia andando a stabilirsi a Napoli. Inizia la carriera di calciatore a 17 anni nelle file dell'Internaples, diventando immediatamente uno dei...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1931-32: LA CLASSIFICA MARCATORI

25   Schiavio (Bologna); Petrone (Fiorentina).  21   Marchina (Alessandria); Meazza (Ambrosiana Inter). 19   Maini (Bologna); Orsi (Juventus). 17   Borel I (Casale); Ferrari (Juventus); Volk (Roma); Rossetti II (Torino). 16   Libonatti ...

LE ROSE DELLA SERIE A 1931-32

ALESSANDRIA ALL.: K. Sturmer Avalle, Balossino, Banchero II, Barale, Borelli, Cattaneo R., Chierico C., Cornara, Costenaro, Fenoglio, Gandini, Giassano, Grillo, Lingua, Lombardo U., Marchina, Mosele, Notti, Perazzo, Riccardi, Scagliotti. AMBROSIANA...

STAGIONE CALCISTICA E STORIA D'ITALIA 1931-32: SERIE B E CATEGORIE INFERIORI

Palermo e Padova hanno dominato il campionato appena concluso in virtù di organici ben collaudati ed impreziositi da giocatori di livello superiore. I sei punti di distacco tra i Patavini, giunti al secondo posto e il Verona, prima delle deluse, sono ...

1932-33 JUVENTUS

La stagione si apre col successo del Bologna nella Mitropa Cup, il torneo internazionale per club più importante dell'epoca, per proseguire col nuovo trionfo juventino, favorito dall'esplosione del bomber Felice Placido Borel. Solo l'Ambrosiana del ...

LA x OLIMPIADE DELL'ERA MODERNA: LOS ANGELES 1932

La Juventus è diventata campione d'Italia per la quarta volta mentre iniziano le grandi manifestazioni organizzate per celebrare il decennale della salita al potere di Benito Mussolini. Non fossero bastate le cerimonie collegate alla posa in pompa ...

CALCIO MERCATO 1932 E LA FINE DELL'ERA ARPINATI

Il calcio, completamente libero da impegni a causa del momentaneo stracismo del Comitato Olimpico, deve rispondere in qualche modo. Per farsi notare, la Federcalcio è impegnata in un puntiglioso lavoro diplomatico per cercare di ottenere l'organizzazione ...

LA VITTORIA DEL BOLOGNA NELLA MITROPA CUP 1932 SENZA FINALE

Come avviene ormai da anni, l'attenzione del pubblico si concentra sulla disputa della Mitropa Cup torneo che mette di fronte le prime classificate dei campionati italiano, austriaco, cecoslovacco ed ungherese. Per l'Italia si sono qualificate la Juventus...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1932-33: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 1a ALLA 6a GIORNATA

In un clima di apparente festa collettiva, dovuto all'avvicinarsi del decennale della "Marcia su Roma" (con relativi peana all'operato del DUCE), inizia il quarto campionato nazionale a girone unico    1a GIORNATA: domenica 18 settembre 1932         Ale...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1932-33: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 7a ALLA 12a GIORNATA

La mancata riconquista della Coppa Internazionale da parte della nazionale azzurra, non costituisce un dramma: l'aver ottenuto l'organizzazione del Campionato Mondiale dicalcio del 1934 è già un biglietto da visita assai importante da presentare a...

ITALIA-GERMANIA 2-1: L'ESORDIO RADIOFONICO DI NICCOLÓ CAROSIO

Il “Dio del pallone”, però, non contempla una così lunga astinenza dalle competizioni. Ci pensa la nazionale a colmare il vuoto, scendendo in campo contro la Germania il primo di gennaio del 1933. Ancora una volta si trovano di fronte le du...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1932-33: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 12a ALLA 17a GIORNATA

In questo primo giorno del 1933, il calcio italiano ha fatto la conoscenza con un grande amico: Niccolò Carosio, decisivo per farne un vero movimento di massa, con le sue cronache e con i suoi racconti. 13a GIORNATA: domenica 8 gennaio 1933         A...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1932-33: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 18a ALLA 22a GIORNATA

La nazionale italiana è tornata comunque a vincere e il regime ha altro materiale di propaganda da esibire. Il girone di ritorno è alle porte e, nonostante una Juventus forte come non mai, il resto del campionato si preannuncia più equilibrato del so...

LA FUGA DI NINO PETRONE

Il successo della Triestina sul campo di Firenze è destinato a lasciare il segno. Nella città toscana la temperatura si arrroventa, non per la fine dell'inverno, bensì perché scoppia il "caso Petrone". Da qualche tempo, in realtà, il forte centravanti urug...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1932-33: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 23a ALLA 27a GIORNATA

Mentre in Italia gli appassionati di calcio discutono dell'incredibile fuga di Petrone, il 24 marzo la Germania firma il proprio destino conferendo pieni poteri ad Adolf Hitler, il quale può iniziare indisturbato l'opera per fare della nazione tedesca ...

LA PRIMA VOLTA CONTRO L'INGHILTERRA

A Roma arriva l'Inghilterra, ovvero i maestri del calcio. La partita diventa un avvenimento senza precedenti. Vincendo, l'Italia guadagnerebbe prestigio, sia dal lato sportivo, sia da quello politico. La propaganda di regime presenta l'Inghilterra...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1932-33: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 28a ALLA 34a GIORNATA

Il confonto con i "maestri" del calcio è terminato senza nè vinti, nè vincitori, ma tanto è bastato alla macchina della propaganda. Il campionato riprende con la Juventus lancata verso il suo terzo titolo consecutivo! 28a GIORNATA: domenica 21 ...

CONSIDERAZIONI SUL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1932-33

   La Juventus vince il suo terzo scudetto consecutivo, impresa finora riuscita unicamente a squadroni come Genoa e Pro Vercelli, solo che all'epoca era forse più facile imporsi in questa maniera. Quella bianconera è una compagine fortissima in t...

IL PERSONAGGIO: FELICE PLACIDO "FARFALLINO" BOREL

Molti volti nuovi si affacciano sulla scena calcistica durante questa stagione, ma su tutti ne prevale uno: Felice Placido Borel. Centravanti, si segnala per la vittoria nella classifica dei cannonieri, ma soprattutto egli rimarrà nella storia ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1932-33: LA CLASSIFICA MARCATORI

29   Borel II (Juventus). 28   Schiavio (Bologna). 22   Vojak I (Napoli). 20   Meazza (Ambrosiana Inter). 19   Levratto (Ambrosiana Inter); Romani (Milan); Sallustro I (Napoli). 17   Busoni (Torino). 15   Esposto (Genova 1893); Costan...

LE ROSE DELLE PARTECIPANTI AL CAMPIONATO DI SERIE A 1932-33

ALESSANDRIA ALL.: F. Molnar Avalle, Barale, Borelli, Cattaneo R., Chierico C., Chiodi, Cornara, Costenaro, Fenoglio, Grillo, Lombardo U., Marchina, Milano, Montanari, Mosele, Notti, Perazzo, Riccardi, Scagliotti. AMBROSIANA INTER ALL.:...

SERIE B E CATEGORIE INFERIORI STAGIONE CALCISTICA 1932-33

 Il campionato appena concluso ha avuto un andamento strano. Fin dalla partenza si sapeva che questa, per la seconda divisione nazionale, sarebbe stata una stagione di transizione in quanto non erano previste retrocessioni. Infatti dall'anno successivo ...

1933-34 JUVENTUS

Nell'attesa dell'edizione italiana dei campionati mondiali di calcio, va in scena un torneo di serie A combattuto dalla prima all'ultima giornata, concluso col nuovo successo della Juventus a spese dell'Inter e con l'incredibile retrocessione del...

INIZIA LA PRESIDENZA VACCARO

Nel 1933 Giorgio Vaccaro diventa il nuovo presidente della F.I.G.C., aprendo il periodo che porterà il maggior numero di successi a livello di nazionale azzurra nella storia del calcio italiano. Per il neo Presidente Federale c'è immediatamente u...

PRIMO CARNERA SUL TETTO DEL MONDO!

Mentre il mondo del calcio prepara la nuova stagione con gli ormai consueti prologhi del calcio mercato e della Mitropa Cup, l'attenzione degli appassionati di sport si sposta al Medison Square Garden di New York dove il 29 giugno il pugile Primo Carnera...

CALCIO MERCATO E MITROPA CUP 1933

Sul fronte del mercato estivo va segnalata la campagna acquisti della Roma la quale si aggiudica gli italo-argentini Guaita, Stagnaro e Scopelli. L'Ambrosiana, dal canto suo, rinnova il proprio organico acquistando l'esperto mediano Alfredo Pitto...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1933-34: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 1a ALLA 6a GIORNATA

La finale di coppa appena ottenuta, accredita Meazza e compagni dei favori del pronostico per succedere alla Juventus sul trono di campione d'Italia. Ma è l'intero campionato a presentarsi particolarmente avvincente, soprattutto in coda dove vi ...

PRIMO CARNERA EROE NAZIONALE E NUOVO SUCCESSO AZZURRO IN UNGHERIA!

Per una volta, però, la giornata di campionato non costituisce l'avvenimento principe della domenica sportiva degli italiani. A Roma, infatti, Primo Carnera combatte il re-match contro Paolino Uzcudum, valido per la cintura mondiale dei pesi massimi, ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1933-34: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 7a ALLA 12a GIORNATA

Riprende il campionato, nel quale il duello tra Juventus ed Ambrosiana Inter sembra destinato a durare fino all'ultima giornata. 7a GIORNATA: domenica 29 ottobre 1933 Bologna - Roma 1-0 87' Schiavio Brescia - Napoli 1-1 23'...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1933-34: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 13a ALLA 17a GIORNATA

Il campionato riprende con l'Inter impegnata sul difficile terreno della Roma, mentre la Juventus va a far visita al Milan, in un match carico d'insidie. 13a GIORNATA: domenica 10 dicembre 1933 Brescia - Bologna 1-2 51' Bonzi (BR),...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1933-34: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 18a ALLA 23a GIORNATA

Nella seconda domenica di gennaio di questo 1934, che si annuncia ricco di avvenimenti, prende il via il girone di ritorno che vede la Juventus costretta ad inseguire una lanciatissima Ambrosiana intenzionata a riconquistare quello scudetto strappatole...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1933-34: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 24a ALLA 27a GIORNATA

La prima domenica di marzo 1934 propone una giornata apparentemente favorevole all'Ambrosiana, impegnata in casa contro il Livorno, mentre la Juventus deve recarsi a Trieste, su un terreno quanto mai ricco d'insidie. 24a GIORNATA: domenica  4 ...

LE ULTIME GIORNATE DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1933-34

Nel primo turno infrasettimanale di questa stagione che sta assumendo ritmi forsennati, spicca il big match di Torino tra la Juventus ed il Bologna, mentre l'Ambrosiana si reca sul terreno di un Genoa alladisperata ricerca di punti salvezza. 31a...

CONSIDERAZIONI SUL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1933-34

Il V campionato a girone unico va in archivio con il IV scudetto consecutivo della juventus. Il vantaggio sulla seconda, l'Ambrosiana Inter,  non deve ingannare: è stata la vittoria del carattere, ottenuta in rimonta su una squadra che per lunghi t...

IL PERSONAGGIO: I GRANDI BOLOGNESI

L'addio annunciato e poi rientrato, (il giocatore farà in tenpo a vincere ancora uno scudetto)all'attività agonistica di Mario Gianni, "il gatto magico", portiere del Bologna che da anni si trova ai massimi vertici del calcio italiano e prima di q...

GIUSEPPE DELLA VALLE

Bologna, 25 novembre 1899, fratello di altri due rossoblu Guido e Mario, proviene da una famiglia nobile. Laureato in Ingegneria, il suo rango si è fatto sentire, eccome, all'interno della squadra. All'età di dieci anni ha visto nascere il Bologna, f...

MARIO GIANNI

Nato a Genova il 2 novembre 1902, a diciotto anni diventa l'estremo difensore titolare nel Pisa allenato da Joseph Ging. Immediatamente si segnala come uno dei migliori interpreti italiani del ruolo, soprattutto nella finale scudetto di Torino quando...

PIETRO GENOVESI

nasce a Bologna il 27 giugno 1902 ed entra in prima squadra a 17 anni, partecipando al primo campionato organizzato dopo la Prima Guerra Mondiale, dopo essere cresciuto tecnicamente nelle file del settore giovanile diretto da Angelo Badini. Per 14...

LA CLASSIFICA MARCATORI DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1933-34

 31   Borel II (Juventus). 24   Busoni (Livorno). 21   Meazza (Ambrosiana Inter); Vojak (Napoli). 16   Notti (Alessandria); Viani II (Fiorentina); Ferrari (Juventus); Arcari III (Milan); Rocco (Triestina). 15   Piola (Pro Vercelli). 14   Fedullo (Bol...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1933-34: LE ROSE

ALESSANDRIA     ALL.: Hansel; Avalle, Barale, Borelli, Cattaneo R., Chiodi, Costenaro, Fenoglio, Gastaldi, Grillo, Lombardo U., Marchina, Milano, Mosele, Notti, Perazzo, Riccardi. AMBROSIANA INTER ALL.: A. Weiszt; Agosteo, Al...

LA SERIE B NELLA STAGIONE CALCISTICA 1933-34

La stagione 1933-34 presenta delle novità nella cadetteria: la categoria è stata allargata a 26 compagini suddivise in due gironi nazionali, in cui le prime tre classificate devono disputare una finale a sei per la promozione in serie A. Il girone A...

ANNO 1934: IL MONDIALE D'ITALIA

L'Italia intera indossa "l'abito della festa" per accogliere le sedici partecipanti alla manifestazione, che devono rientrare in patria portando con sè l'immagine di una nazione estremamente progredita. Lo stesso vale anche per la squadra azzurra, ...

VIGILIA DEL MONDIALE 1934

Siamo nell'epoca delle cravatte a farfalla, delle scarpe a punta, del taglio di capelli alla Rodolfo Valentino. Mancano i juke-boxe, ma si canta ugualmente, parafrasando con irriverenza Giacomo Leopardi: "La donzelletta vien dalla campagna leggendo...

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1934: LA PREPARAZIONE DEGLI AZZURRI

Guidata in panchina da Vittorio Pozzo, la nazionale italiana di calcio vuole tentare di sovvertire il pronostico. L'ambiente non è dei più tranquilli: i rapporti Con la stampa sono già tesi, e s'inaspriscono ulteriormente nel momento in cui l'allenatore pi...

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1934: GLI OTTAVI DI FINALE

 In questo clima si arriva al 27 maggio, quando in otto stadi (Trieste, Milano, Torino, Genova, Bologna, Firenze, Roma e Napoli) . contemporaneamente con orario stabilito alle ore 16.30 scendono in campo le sedici partecipanti subito impegnate ...

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1934: I QUARTI DI FINALE

Dopo la larga vittoria contro gli Stati Uniti, Pozzo concede agli azzurri una giornata di assoluto riposo. In realtà è già stato fissato un allenamento defaticante allo stadio Berta di Firenze, ma al campo si presentano solo i massaggiatori. Nel fr...

CAMPIONATO MONDIALE 1934: LE SEMIFINALI

La dinamicità di "Core de' Roma" Attilio Ferraris, l'uomo più in forma a disposizione del tecnico Vittorio Pozzo, si rivelerà molto importante per l'incontro di semifinale che la nazionale italiana dovrà affrontare due giorni più tardi a San Siro cont...

GERMANIA-AUSTRIA 3-2: IL WUNDER_TEAM GIÙ DAL PODIO MONDIALE

Celebrata la nuova vittoria della nazionale azzurra, l'attenzione dei media si sposta immediatamente sulla finale di consolazione, in programma a Napoli il 7 giugno tra Austria e Germania in modo da stemperare le polemiche degli uomini allenati da Hugo...

ITALIA-CECOSLOVACCHIA 2-1: AZZURRI SUL TETTO DEL MONDO!

Assegnato il terzo posto, l'attesa ora è tutta per la finale di Roma del 10 giugno. E' pleonastico sottolineare che l'avvenimento diventa di vitale importanza per la propaganda di regime. Anche in Cecoslovacchia, però, l'attesa si fa spasmodica. I g...

GLI AZZURRI CAMPIONI DEL MONDO 1934

Per fortuna la storia del calcio è fatta soprattutto di grandi imprese compiute da grandi personaggi, pertanto non ci pare il caso di perderci dietro alle piccole e grandi meschinità di quest'ambiente, all'epoca contaminato dalla propaganda politica. M...

GIAN PIERO COMBI

E pensare che aveva deciso di smettere! Dopo l'infortunio a Ceresoli il giocatore, sotto la spinta di Vittorio Pozzo, si rimette in forma e difende al meglio la porta azzurra. Nasce a Torino il 20 novembre del 1902 e compie tutta la trafila giovanile...

ERALDO MONZEGLIO

Nasce a Vignale Monferrato il 5 giugno 1906. Terzino di raffinata grana tecnica, esce dalla rinomata scuola casalese che lo lancia nella Categoria nazionale a soli 18 anni. Dopo tre anni di ottima militanza con la maglia nero-stellata, Herman Felsner...

LUIGI ALLEMANDI

Nasce a San Damiano Macra l'8 novembre del 1903. Inizia a giocare nel Legnano dove si mette il luce come arcigno difensore contribuendo al miglior momento della storia dei lombardi in maglia lilla. E' lo stesso Virginio Rosetta a volerlo fortemente...

ATTILIO FERRARIS IV

Inattesa la sua “rinascita” al Mondiale del 1934, dopo che la vita sregolata ne ha provocato l’uscita dal giro azzurro e pure dalla sua squadra di club, la Roma, minandone le qualità di grande combattente. Ripescato da Pozzo e rimessosi a nuovo grazie...

LUIGI BERTOLINI

Nasce a Busalla, provincia di Savona, il 13 settembre del 1904 da madre alessandrina e padre veronese. Nella regione patria del footbal del Bel Paese il morbo pallonaro contagia anche questo giovanotto che inizia a giocare nelle formazioni locali giovanili....

GIOVANNI FERRARI

Fulgido prodotto dell'inesauribile vivaio dell'Alessandria e primo grande talento a vestire la maglia del Napoli, Ferrari è tuttora il primatista assoluto (assieme allo juventino Beppe Furino, al compagno di club e di nazionale Virginio Rosetta e ...

LUIS "Luisito" MONTI

Figlio d'immigrati italiani, nasce a Buenos Aires il 15 maggio del 1901, ma raggiunge la notorietà calcistica vestendo la maglia del San Lorenzo dopo aver militato nell'Uracan e nel Boca Junior. A 23 anni raggiunge la nazionale bianco-celeste con ...

ENRIQUE GUAITA

Nasce nel villaggio di Lucas Gonzales l'11 luglio 1910. Attaccante di altissima qualità esploso nell'Estudiantes e nazionale argentino, viene acquistato dalla Roma nel 1933 e l’anno successivo vince la classifica cannonieri stabilendo il record di se...

RAIMUNDO BIBIANO "MUMO" ORSI

Nasce ad Avellaneda il 2 dicembre 1901 da genitori di origine italiana. In Sud America si afferma nelle file dell'Indipendiente, con la quale esordisce all'età di 18 anni e trova la nazionale nel 1924, diventandone immediatamente un punto di forza. ...

ATTILIO JOSÈ DEMARIA

Giovane talento di origine italiana, nasce a Buenos Aires il 19 marzo del 1909, entrando giovanissimo a far parte del Boca Juniors. Viene notato dai tecnici della nazionale argentina che lo selezionano nella rosa dei mondiali uruguagy del 1930. Come...

ANFILOGINO GUARISI

Amphilóquio Guarisi Marques nasce a San Paolo del Brasile il 26 dicembre 1905 da genitori italiani. Inizia la carriera nella Portuguesa dove esordisce a 17 anni per passare successivamente al Paulistano e al Corinthians, compagine nella quale si mette i...

ARMANDO CASTELLAZZI

Nasce a Milano il 7 ottobre del 1904. Cresciuto nelle giovanili dell'Inter, esordisce nel campionato della prima categoria nazionale (pari all'attuale serie A) nella stagione 1923-24, nella trasferta di Padova vinta per 2 a 1. La sua notevole continuità ...

MARIO PIZZIOLO I

Nasce a Castelammare Adriatico, località in provincia di Pescara, il 7 dicembre 1907. Calcisticamente cresce nelle giovanili di Livorno e Ternana prima di essere acquistato e lanciato nel grande calcio dalla Pistoiese nel 1925. In arancione rimane ...

VIRGINIO "VIRI" ROSETTA

Nasce a Vercelli il 25 febbraio 1902 da una famiglia di umili origini: il padre è impiegato, la madre è un'insegnante elementare che, tuttavia, non gli hanno fatto mancare i mezzi per raggiungere il diploma di ragioniere. E' in ambito scolastico che i...

PIETRO SANTE ARCARI III

Nasce a Casal Pusterlengo, provincia di Cremona, il 2 dicembre del 1909. Ala destra col vizio del gol viene acquistato dal Milan nel 1930 e, nonostante i campionati mediocri dei rosso-neri, riesce ad imporsi all'attenzione di Vittorio Pozzo che lo vuole...

UMBERTO CALIGARIS

Terzino della Juventus e ultimo giocatore a portare il nome del Casale in nazionale, è stato a lungo, con le sue 59 presenze, il primatista di gettoni azzurri, ma la sua carriera attiva in Nazionale si è chiusa prima del Mondiale. Con Combi e Rosetta h...

GIUSEPPE CAVANNA

Nasce a Vercelli il 18 settembre 1905. Cresce nel fertile vivaio della Pro Vercelli arrivando alla prima squadra nel 1925. Prima di lasciare la città piemontese alla volta di Napoli, attratto dai soldi dell'ingenier Ascarelli, ha il merito di inserire ...

MARIO VARGLIEN I

Nasce a Fiume il 26 dicembre del 1905. Cresce calcisticamente nelle squadre della sua città natale, dove mette immediatamente in mostra grandi doti di eccleticità, giostrando indifferentemente nei ruoli di mediano e di centro-mediano, grazie alla s...

RASSEGNA DI CAMPIONI STRANIERI ANNI TRENTA

Come accennato nelle pagine precedenti, i favori del pronostico andavano verso Austria e Cecoslovacchia, ricche di campioni leggendari, a partire dal centravanti considerato da parte degli addetti ai lavori il giocatore più forte del mondo. Questo ...

FRANTISEK PLANIKA

Nasce a Praga il 2 giugno 1904 in uno dei centri nevralgici dell'Impero austro-ungarico. Nella capitale boema si avvicina al calcio entrando a far parte dello Slavia, una delle compagini più forti dell'epoca. Nonostante la statura non eccelsa, 172 ...

OLDERICK NEJEDLY

Nato nel 1909 a Rakovnik, minuscolo paese della campagna praghese, Oldrich "Olda" Nejedly cresce nello Zebrak, tra i cadetti. Ancora giovane, per la cifra di ventimila corone, nel 1926 finisce allo Sparta Praga dove debutta con squilli di tromba: cinque...

JOSEPH SMISTIK

Nasce a Vienna il 28 novembre 1905. Giovanissimo entra a far parte del Rapid, compagine nella quale dà il meglio di sè come calciatore. Fisico imponente, è uno dei migliori centro-mediani del mondo, abbinando grandi doti di difensore ad una grande vi...

JOSEPH BICAN

Nato il 25 settembre 1913 da una famiglia proveniente dalla Cecoslovacchia (il padre Frantisek, di origine boema, si trova nella capitale in quanto ingaggiato dall'Hertha Vienna), rimane orfano in giovane età, tanto da dover giocare a calcio senza ...

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1934: LA CLASSIFICA MARCATORI

5 Nejedlý (Cecoslovacchia). 4 Conen (Germania); Schiavio (Italia). 3 Orsi (Italia);, Kielholz (Svizzera). 2 Horvath (Austria); Voorhoof (Belgio); Puc (Cecoslovacchia); Fawzi (Egitto); Hohmann, Lehner (Germania); Ferrari, Meazza (Italia); Langara ...

LE ROSE DELLE PARTECIPANTI AL CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1934

ARGENTINA ALL.: F. Pascucci Albaracin, Astudillo, Belis, Chimanto, De Vincenzi, Freschi, Galateo, Grippa, Irañeta, Izetta, Lorenso, Lopez, Nehim, Pedevilla, Perez, Rúa, Sosa Urbieta, Wilde. AUSTRIA ALL.: H. Meisl; Bican, Braun, C...

VITTORIO POZZO

atleta, giornalista, dirigente ed infine commissario tecnico vincente: questo è stato Vittorio Pozzo, l'uomo che ha accompagnato il calcio italiano nei suoi primi cinquant'anni di vita, per poi essere dimenticato!

CINQUANT'ANNI DI STORIA DEL CALCIO E POI L'OBLIO!

   L'affermazione nel mondiale porta alla ribalta la figura di Vittorio Pozzo, piaccia o no, il tecnico più decorato della storia della nazionale italiana: a lui sono legati i due mondiali vinti, le due coppe internazionali e un'olimpiade. Proveniente da ...

1934-35 JUVENTUS

Il nuovo campionato, ridotto a 16 squadre, è preceduto dai peana per il successo mondiale dei ragazzi di Vittorio Pozzo, frutto della forza italica e "dell'opera benevola del DUCE". L'atmosfera di trionfo è acuita anche dal nuovo successo del Bologna n...

L'ITALIA IN FESTA MA IL DUCE DOV'È?

“ ... L’apoteosi di Roma ha chiuso nel modo più degno l’avvenimento senza confronti. Tutto bene, letizia generale: il titolo è in nostre mani, i conti tornano e c’è rimasto anzi un certo margine tanto per dimostrare che non si era stati avventati nelle prev...

VERSO LA SERIE A 1934-35

In questo clima si attende l'inizio del nuovo torneo di quelli che sono i "campioni del mondo", nel quale la Juventus, ancora una volta, parte favorita. Perso Giampiero Combi, i torinesi danno fiducia al portiere di riserva Valinasso. In bianconero...

MITROPA CUP 1934: BOLOGNA DI NUOVO RE DEL CONTINENTE!

Il primo banco di prova per testare la forza reale del calcio italiano è costituito comunque dalla Mitropa Cup allargata alle prime quattro classificate dei maggiori campionati europei. Per l'Italia partecipano la Juventus, l'Ambrosiana Inter, il ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1934-35: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 1a ALLA 5a GIORNATA

Il 30 settembre parte il campionato, senza il Genoa retrocesso l'anno precedente. Il giorno dopo ricominciano anche le scuole e gli allievi si dovranno confrontare con una nuova materia: la "disciplina militare"propedeutica per ottenere qualsiasi...

I "LEONI DI HIGHBURY"

Per gli azzurri campioni del mondo, arriva finalmente l'invito dai "maestri" inglesi a recarsi in casa loro per un confronto avente lo scopo di stabilire chi è la compagine più forte. Pure in questo caso i britannici non perdono l'occasione per d...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1934-35: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 6a ALLA 10a GIORNATA

7 Alla ripresa del campionato, il calendario della sesta giornata prevede il derby romano. Attilio Ferraris, passato sull'altra sponda del Tevere, contrariamente agli accordi intercorsi tra le due società, decide di scendere in campo comunque, dimostrando ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1934-35: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 11a ALLA 15a GIORNATA

La prima domenica del 1935 coincide col giorno dell'Epifania, chiusura simbolica delle festività natalizie. Per il calcio italiano si apre un anno nel quale confermare quanto di eccezionale ottenuto l'anno precedente, mentre la nazione si sta interrogando ...

L'ESONERO DI CARLO CARCANO E LA MORTE DI OTTAVIO FANTONI

Il girone di ritorno si apre con una novità clamorosa riguardante i campioni d'Italia in carica. Il verdetto del big match disputato la settimana precedente contro la Fiorentina non accontenta la dirigenza bianconera che decide di esonerare il tecnico ...

OTTAVIO FANTONI

nasce a Belo Horizonte il 4 aprile 1907, diventando un buon calciatore della Palestra Mineiro, una delle più importanti squadre locali. Gli emissari della Lazio lo scoprono nel 1930 e, grazie alle sue origini toscane, lo portano in Italia. Dopo un ...

LA 16a GIORNATA DEL CAMPIONATO 1934-35 E LA TRAGEDIA DI FRANCISCO FRIONE

La tristezza per la perdita di Ottavio Fantoni e lo sconcerto per l'esonero del plurititolato tecnico juventino Carlo Carcano fanno da sfondo all'inizio del girone di ritorno del campionato italiano di calcio 1934-35. 16a GIORNATA: domenica 10...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1934-35: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 17a ALLA 20a GIORNATA

Nemmeno questa volta il calcio italiano si ferma per metabolizzare la nuova tragedia. Nell'ultima domenica di febbraio tutti regolarmente in campo! 17a GIORNATA: domenica 24 febbraio 1935         Ambrosiana - Livorno            5-1       14'...

AUSTRIA-ITALIA 02: L'ESORDIENTE PIOLA RIPORTA A CASA LA COPPA INTERNAZIONALE

La nazionale azzurra si reca in Austria senza Meazza. Pozzo, per l'occasione decide di gettare nella mischia Silvio Piola, per garantire maggior peso all'attacco azzurro. Tuttavia il tecnico piemontese ha qualche dubbio circa il suo conterraneo, che...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1934-35: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 21a ALLA 25a GIORNATA

Altri peana sulla grandezza della gente italica e propositi di riportare l'Impero sui Sette Colli. In questo clima ritorna il campionato che mette di fronte di fronte la domenica successiva l'Ambrosiana e la Juventus in uno scontro al vertice davvero...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1934-35: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 26a ALLA 30a GIORNATA

Con tre formazioni in lotta per il titolo il campionato italiano di calcio si prepara a far vivere agli appassionati un mese ricco di emozioni. 26a GIORNATA: domenica 5 maggio 1935 Brescia - Ambrosiana 1-1       28' Chiecchi (BS), 88' M...

CONSIDERAZIONI SUL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1934-35

              Questo campionato ha confermato che, fino a quando un certo gruppo di giocatori si manterrà su livelli di forma accettabili ed omogeneo, in Italia non ce n'è per nessuno. La squadra bianconera inizia ad avere qualche cedimento: Combi si è rit...

IL PERSONAGGIO: CARLO CARCANO

L'esonero subito alla fine del girone d'andata ha reso, suo malgrado, Carlo Carcano protagonista di uno dei fatti salienti della stagione. La sua dipartita, per motivi ancor oggi non chiari, segna la fine di un'epoca di cui egli stesso è stato uno ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1934-35: LA CLASSIFICA MARCATORI

28   Guaita (Roma). 21   Piola (Lazio). 18   Meazza (Ambrosiana Inter). 16   Cattaneo (Alessandria). 14   Borel II (Juventus). 12   Schiavio (Bologna). 11   Busoni (Livorno); Scopelli (Roma); Rocco (Triestina). 10   Demaria At. (Am...

LE ROSE DELLA SERIE A 1934-35

ALESSANDRIA ALL.: C. Chrappan (dalla * giornata: Soutschek); Barale, Borelli, Borgo, Castaldi, Cattaneo R., Celoria, Costenaro, Fenoglio, Gardini, Garbarino, Gastaldi, Lombardo U., Milano, Mosele, Notti, Pardini, Riccardi, Turino.  AMBROSIANA ...

LA SERIE B 1934-35

   Anche quest'anno la serie B è stata suddivisa in due gironi da 16 compagini. I costi per affrontare un simile campionato, però, sono molti e vi militano compagini non in grado di sostenerli. Proprio per aumentare la competitività della seconda serie...

1935-36 BOLOGNA

Venti di guerra soffiano sulla nazione: tutti vogliono l'Etiopia e il ritorno dell'Impero sui colli romani. i "rimpatriati" Alejandro Scopelli, Enrique Guaita e Raimundo Orsi fuggono, perché loro hanno attraversato il mare per fare i gol e non per ...

LA FUGA DEI "RIMPATRIATI"

Più che dalle usuali notizie di mercato, l'opinione pubblica è attratta da quelle di carattere politico che si ripercuotono anche sul mondo del calcio. Protagonista principale, suo malgrado, è la Roma. Iniziano a farsi sentire i risultati degli stretti ra...

LA SCOMPARSA DI EDOARDO AGNELLI

Altro avvenimento destinato a squotere l'ambiente calcistico è la morte del presidente juventino Edoardo Agnelli avvenuta il 14 luglio 1935, in seguito ad un incidente a bordo dell'idrovolante del padre nei pressi di Genova. Scompare tragicamente ...

IL CALCIO MERCATO E I PRIMI TURNI DELLA MITROPA CUP 1935

Indipendentemente dalla fuga di molti calciatori italo-sudamericani, l'estate del 1935 porta numerosi cambiamenti nelle rose delle grandi: la Juventus pluri campione decide di affidarsi a giocatori giovani, tra i quali emerge Guglielmo Gabetto. L'Ambrosiana,...

LA CATASTROFE DELLA VAL D'ORBA

Come ormai da tradizione, agosto è mese di vacanza per gli attori del "Dio Pallone." Mentre molti di loro si godono il meritato riposo, assieme ad alcune famiglie di altri fortunati italiani benestanti (ancora pochi per la verità), l'intera Val d...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1935-36: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 1a ALLA 5a GIORNATA

Mentre migliaia di giovani si trovano in Africa a combattere per garantire alla nazione i necessari spazi vitali", mentre dalle radio gracchianti escono le note di "Io ti saluto e vado in Abissinia, cara Virginia ritornerò" (motivo musicale che ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1935-36: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 6a ALLA 8a GIORNATA

Mentre in Italia riprende il campionato, in Etiopia il Generale Debono riprende l'avanzata verso Macallè portata da nord. Il fronte settentrionale è rimasto fermo per un lungo periodo, ma la propaganda ha potuto bearsi delle "grandi" vittorie ottenute a...

SANZIONI ECONOMICHE CONTRO L'ITALIA: INIZIA L'AUTARCHIA

Il fatto di settimana, però, non riguarda l'attesa per l'importante incontro di cartello della nazionale azzurra, bensì quanto deciso dalla Società delle Nazioni lunedì 18 novembre in merito all'attacco italiano all'Etiopia. Il nostro Paese è stato cons...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1935-36: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 9a ALLA 13a GIORNATA

Archiviata la terza edizione della Coppa Internazionale, riprende il campionato italiano di calcio. 9a GIORNATA: domenica  1 dicembre 1935                      Alessandria - Torino   0-2       18' Silano, 62' Janni Brescia - Bari ...

STAGIONE CALCISTICA E STORIA D'ITALIA 1935-36: TORNA LA COPPA ITALIA!

Il mese di dicembre 1935 è stato tuttavia caratterizzato anche dal turno di Coppa Italia che ha visto l'entrata in scena delle squadre di serie A. Infatti la competizione è partita in estate con turni eliminatori ai quali hanno preso parte tutte le s...

LA CONCLUSIONE DEL GIRONE D'ANDATA DEL CAMPIONATO 1935-36 E L'USO DEI GAS NELLA GUERRA D'AFRICA

Va così in archivio il 1935, ma c'è ancora il tempo per venire a scoprire che la Guerra d'Africa diventata di difficile soluzione, sta per essere risolta con i gas chimici. La causa scatenante di una simile decisione, contraria fin dal 1925 a qualsiasi c...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1935-36: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 16a ALLA 20a GIORNATA

Un gran numero di avvenimenti internazionali precede l'inizio del girone di ritorno di un campionato che si annuncia combattuto come non mai sia in testa, sia in coda. Il 15 gennaio la delegazione giapponese lascia la Conferenza sul Disarmo...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1935-36: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 21a ALLA 23a GIORNATA

Col Bologna solitario capolista, il campionato 1935-36 entra nell'ultimo terzo. 21a GIORNATA: domenica 1 marzo 1936   Brescia - Bologna       2-1       6' Chiecchi, 15' Schiavio (Bo), 65' Chiecchi Juventus - Fiorentina  0-0 Milan ...

ENTRA IN SCENA ACHILLE LAURO

Per qualcuno, però, questa prima domenica di marzo non è esattamente come tutte le altre! Il federale fascista di Napoli chiede ad un ex mozzo sorrentino diventato armatore, tale Achille Lauro, di prendersi cura di una sua creatura in quanto egli è...

JUVENTUS-ROMA 1-3: FINE DI UN'EPOCA?

L'avventura di Achille Lauro, quale presidente, proprietario e padrone del Napoli, parte da Milano, dove sul terreno dell'Ambrosiana Inter, è protagonista del big match della 9a giornata di ritorno.  24a GIORNATA: domenica 22 marzo 1936 Ambrosiana -...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1935-36: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 26a ALLA 29a GIORNATA

A questo punto, lo stop  per la trasferta della nazionale in Svizzera, permetterà a tutti di riflettere sul proprio momento. Prima della gara della nazionale azzurra, però, la guerra d'Etiopia vive un'altra settimana decisiva. , dopo la pesante sc...

TORNA L'IMPERO SUI COLLI ROMANI!

Due giorni dopo la conclusione della ventinovesima giornata di campionato, esattamente alle ore 18 di martedì 5 maggio, Mussolini da Palazzo Venezia, e via radio, dà lettura del telegramma con il quale il Generale Pietro Badoglio annuncia l'entrata a...

LA 30a GIORNATA DEL CAMPIONATO 1935-36: SCUDETTO AL BOLOGNA E PALERMO IN SERIE B

La prima domenica dell'Italia "nuova potenza imperiale" propone la conclusione del campionato italiano di calcio 1935-36. Si tratta di un menù estremamente ricco, in quanto sia lo scudetto, sia la salvezza sono questioni completamente aperte. 30a ...

CONSIDERAZIONI SUL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1935-36

Va in archivio uno dei campionati più combattuti ed equilibrati della storia del calcio italiano. Mai come quest'anno tutte le partite sono state incerte, basti pensare all'alto numero di punti persi dai campioni d'Italia contro le ultime della ...

STAGIONE CALCISTICA 1935-36: IL POST CAMPIONATO

In questo mese di maggio carico di tripudio e letizia, però, la stagione non è a ncora terminata. c'è spazio per un impegno della nazionale e per la Coppa Italia, prima di arrivare all'avventura olimpica.  A Roma, tornata Capitale di un Impero, la ...

IL PERSONAGGIO: ACHILLE STARACE

Più volte nelle pagine di questo sito si è accennato al collegamento tra sport e politica, soprattutto a partire dall'inizio degli anni venti, in concomitanza con la salita al potere del Partito Fascista. Per il regime le imprese dei vari Binda, Girardengo, N...

LA CLASSIFICA MARCATORI DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1935-36

25   Meazza (Ambrosiana Inter). 20   Gabetto (Juventus); Piola (Lazio). 13   De Vincenzi (Ambrosiana Inter). 12   Busoni (Napoli); Buscaglia II (Torino). 10   Schiavio (Bologna); Bo (Torino); Mian, Rocco (Triestina). 9   Sansone (Bo...

STAGIONE CALCISTICA E STORIA D'ITALIA 1935-36: LE ROSE

ALESSANDRIA ALL.: Soutschek; Barale, Borelli, Busani, Busati, Castaldi, Celoria, Ceresa, Croce, De Stefanis, Gastaldi, Lombardo U, Milano, Notti, Parodi, Riccardi, Robotti, Svageli, Turino. AMBROSIANA INTER ALL.: Feldman Antona,...

LA SERIE B NELLA STAGIONE CALCISTICA 1935-36

 Il campionato di serie B 1935-36 passa alla storia per il duello a quattro che ha coinvolto Lucchese e Novara, alla fine premiate dalla promozione in serie A, assieme a Livorno e Messina capaci di competere fino alle ultime giornate. Desta sensazione l...

LE OLIMPIADI DI BERLINO

In un'atmosfera resa surreale da fattori esterni, Vittorio Pozzo guida una formazione di esordienti alla conquista dell'oro olimpico nel calcio.

POLEMICHE ATTORNO ALL'OLIMPIADE DI BERLINO 1936

   L'anno sportivo 1936 culmina con i giochi olimpici di Berlino, preceduti da numerose polemiche inquanto disputati in una nazione che sta sopprimendo tutte le libertà personali e che sta facendo del razzismo una delle proprie bandiere. Paesi com...

LA PREPARAZIONE DEGLI AZZURRI

Il calcio italiano si presenta alla manifestazione carico di vittorie e, sebbene la squadra debba essere reinventata non potendo schierare i giocatori professionisti, c'è l'obbligo di lottare per la vittoria in nome del prestigio raggiunto dal movimento ...

TORNEO OLIMPICO DI CALCIO 1936:GLI 8i DI FINALE

Due giorni dopo la splendida cerimonia inaugurale la nazionale italiana di calcio scende in campo contro gli Stati Uniti. E' fondamentale battere la massima rappresentante delle nazioni nemiche.  125: Berlino (Post-Stadion) – lunedì, 3 ago...

I QUARTI DI FINALE DEL TORNEO OLIMPICO DI CALCIO 1936

Per la partita contro il Giappone Vittorio Pozzo riconferma la formazione che, sebbene a fatica, ha sconfitto gli Stati Uniti, ad eccezione dell'inserimento di Sergio Bertoni al posto di Gabriotti.  126: Berlino (Momses Stadion) – venerdì, 7 a...

PERÙ-AUSTRIA 4-2, MA IN SEMIFINALE PASSANO GLI UOMINI DI HUGO MEISL

Contemporaneamente all'Erta Platz succede di tutto. Berlino, (Hertha Platz) - sabato 8 agosto 1936. PERU' - AUSTRIA 4-2 d.t.s. (XI OL., 4i di finale) RETI: 22' Werginz (AU), 37' Steinmetz (AU), 75' Alcalde, 81' Villanueva, 116' Fernandez...

OLIMPIADI 1936: LE SEMIFINALI DEL TORNEO DI CALCIO

Il torneo Olimpico di calcio entra nella fase decisiva e gli azzurri sono attesi dalla Norvegia, compagine dotata di grande forza fisica e col morale alle stelle, dopo la grande impresa compiuta a spese della Germania. Per l'occasione Pozzo avvicenda...

LA NAZIONALE AZZURRA VERSO L'ORO OLIMPICO 1936

Due giorni prima della finalissima Norvegia e Polonia si contendono la medaglia di bronzo, traguardo comunque di grande prestigio per due movimenti che finora non hanno ottenuto grandi risultati. Berlino (Olympia Stadion) - giovedì 13 agosto ...

IL PERSONAGGIO: ANNIBALE FROSSI

È uno dei numerosi prodotti del Friuli, terra di povertà dalla quale tanti partono in cerca di fortuna e nella quale si vede nel calcio un'ottima occasione per progredire socialmente. È il caso di Annibale Frossi, nato a Muzzana del Turgnano il 6 ag...

1936-37 BOLOGNA

Per metà stagione la Lazio del nuovo astro Silvio Piola sogna lo scudetto, ma deve constatare la maggiore caratura del Bologna, grande vincitore anche nel Torneo dell'Esposizione di Parigi, quando i felsinei infliggono un pesantissimo 4 a 1 al Chelsea ...

OPERAZIONI DI CALCIO MERCATO 1936

La stagione 1936-37 inizia in un'atmosfera di euforia collettiva mai più vissuta in Italia. Da qualche mese il nostro paese è diventata una nazione imperiale e molti dissidenti,  a fronte di una simile conquista, iniziano ad appoggiare ideologicamente il...

LA MITROPA CUP DEL 1936

Pure in quest'estate da "imperatori" non manca l'attività continentale dei club iscritti alla Mitropa Cup alla quale, per la prima volta, partecipano le compagini svizzere. Proprio una di queste tocca nei preliminari all'esordiente Torino che sbriga ...

LE PRIME TRE GIORNATE DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1936-37

Quest'anno l'ormai tradizionale "festa dell'uva", di cui fervono i preparativi, è particolarmente dolce anche perché si tratta della prima vissuta da "neo imperatori". In un'atmosfera simile inizia la caccia al Bologna campione uscente. 1a G...

LA TRAGEDIA DI CONTIGLIANO

La prima domenica del mese d'ottobre prevede una giornata calcistica ad altissima tensione. In serie A sono previsti ben tre derby: quello di Torino, quello di Milano e quello di Genova. Saranno ben altri gli avvenimenti che renderanno particolare questo...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1936-37: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 4a ALLA 10a GIORNATA

Sconvolto per quanto accaduto il giorno precedente alla squadra de' l'Aquila, kl'inteo mondo del calcio si appresta a vivere la quarta giornata del campionato di serie A 1936-37, una delle più intense che si potessero mai programmare alla vigilia. ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1936-37: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 11a ALLA 15a GIORNATA

L'undicesima giornata propone alle capoliste Lazio e Bologna due difficili trasferte rispettivamente sui campi dell'Ambrosiana e della Roma.  11a GIORNATA: domenica 6 dicembre 1936           Alessandria - Torino   0-0 Ambrosiana - Lazio    ...

LE PRIME CINQUE GIORNATE DEL GIRONE DI RITORNO DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1936-37

Parte così il girone di ritorno di un campionato combattuto su ogni fronte. Oltre a ciò ora si sa che il Bologna, campione in carica, partecipera al Trofeo dell'Esposizione di Parigi, vera coppa europea per club dato che ad essa prenderanno parte a...

DALLA 21a ALLA 24a GIORNATA DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1936-37 E LA "GAZZARRA" DEL PRATER

Certificato il crollo della Lazio, la serie A 1936-37 prosegue col Bologna fortemente indiziato per riconfermarsi Campione d'Italia. 21a GIORNATA: domenica 21 febbraio 1937        Alessandria - Triestina           0-0 Ambrosiana - Juventus      ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1936-37: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 25a ALLA 30a GIORNATA

Archiviata, non senza polemiche, l'indecorosa "gazzarra" del Prater, dalla quale il calio italiano è rientrato senza dover archiviare una sconfitta fino a quel momento sacrosanta, riprende il campionato col Bologna capolista e col sorprendente Milan ...

CONSIDERAZIONI SUL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1936-37

   Per l'ennesima volta si è dimostrato che per vincere  il campionato italiano ci vuole una compagine ben equilibrata in tutti i reparti. Il bologna precede la Lazio, fenomenale davanti, ma fragile dietro. Questa sarà una costante del nostro calci...

STAGIONE CALCISTICA E STORIA D'ITALIA 1936-37: IL POST-CAMPIONATO

La stagione però continua ancora con la Coppa Italia, la Nazionale e la Coppa dell'Esposizione  che in Francia vede protagonista il Bologna con le migliori compagini d'Europa fra cui i campioni d'Inghilterra del Chelsea. Quattro giorni dopo la f...

IL TRIONFO DEL BOLOGNA AL TORNEO DELL'ESPOSIZIONE DI PARIGI

Mentre la società più vecchia del calcio italiano si appresta a festeggiare il proprio ritorno tra le grandi, un altro sodalizio di rossoblu vestito sogna. Si tratta del Bologna, trasferitosi in Francia alla fine di maggio per difendere i colori della n...

IL PERSONAGGIO: ARPAD WEISTZ

La vittoria del Bologna sul Chelsea segna il trionfo della filosofia calcistica mittel europea su quella anglo sassone, ossia il metodo prevale sul sistema, schema di gioco, che però inizia ad affascinare molta critica europea.  Maestri del metodo, c...

LA CLASSIFICA MARCATORI DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1936-37

21   Piola (Lazio). 17   Gabetto (Juventus), Buscaglia II (Torino). 16   Borel II (Juventus). 15        Marchionneschi (Genova 1893); Busani (Lazio). 13   Coppa, Michelini (Lucchese); Rizzotti, Torri (Novara). 12   Reguzzoni (Bolog...

LE ROSE DELLA SERIE A 1936-37

ALESSANDRIA ALL.: K. Sturmer (dalla * giornata: Banchero-Piccinini); Banchero I, Barale, Bigando, Borgonovo, Casalino, Castellani, Castello, Caloria, Celoria, Ceresa, Collimedaglia, Coscia, Croce, Giuntoli, Lombardo U., Massiglia, Martelli,...

LA SERIE B NELLA STAGIONE CALCISTICA 1936-37

   Campionato strano quello del 1936-37;  le quattro retrocessioni hanno innalzato notevolmente la quota salvezza – di solito, nei campionati a sedici squadre, a 28 punti ci si trova a centro classifica –; mentre Livorno ed Atalanta, pur non viaggia...

1937-38 AMBROSIANA INTER

Dopo otto anni l'Ambrosiana Inter riconquistalo scudetto, vincendo la concorrenza di Juventus, Bologna e Milan, finalmente capace di farsi notare nel panorama del grande calcio. Tutto questo mentre in Spagna si combatte una terribile guerra civile...

MITROPA CUP E CALCIO MERCATO 1937

Nemmeno il tempo di festeggiare la grande vittoria del Bologna sugli inglesi del Chelsea, che è già il momento di pensare alla nuova stagione, la quale avrà, come degna conclusione, i mondiali di Francia, in cui la nazionale dovrà difendere il ...

LE PRIME TRE GIORNATE DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1937-38

Come ormai tradizione la seconda domenica di settembre coincide con l'inizio della Serie A. Tutti sono pronti per dare la caccia al Bologna, da due anni dominatore delle scene italiane. 1a GIORNATA domenica 12 settembre 1937                      Bari - Torino  ...

BRUNO MUSSOLINI EROE DEI CIELI

In quest'ultima domenica di settembre, però, sui giornali non tengono banco solamente le vicende sportive o gli echi dell'entusiasmo suscitato da Benito Mussolini in Germania, ma anche l'attesa di una sfida se vogliamo molto più cruenta. Da mesi, o...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1937-38: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 4a ALLA 8a GIORNATA

Naturalmente l'esito felice del duello trova grande spazio sulla carta stampata e nei cinegiornali della settimana che porta dritta alla quarta giornata di campionato.  4a GIORNATA: domenica 3 ottobre 1937                Ambrosiana - Fiorentina  ...

ANGIOLINO SCHIAVIO

È stato certamente il giocatore più importante di tutta la storia del Bologna. Petroniano purosangue, nasce nella città delle due torri il 10 maggio 1905, ultimo di sei fratelli, figlio di Donna Teresa Stoppani e di Angelo, persone note in città in ...

AMBROSIANA-JUVENTUS 2-1: LA DOMENICA PAZZA DI "PEPPINO" MEAZZA

Per l'intero calcio italiano si apre una settimana di grande attesa: a Milano si scontrano Inter e Juventus, due grandi in lizza per la conquista dello scudetto. A movimentare ulteriormente la vigilia già di per sè tesa, a causa della rilevanza della g...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1937-38: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 9a ALLA 15a GIORNATA

Con la vittoria sulla Juventus, l'Ambrosiana balza al comando affiancata dalla Lazio nella quale il trio Piola, Busani e Riccardi ha ripreso a macinare gioco e gol come l'anno precedente. La Roma perde l'occasione di portarsi da sola al comando...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1937-38: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 16a ALLA 20a GIORNATA

Parte quindi la caccia all'Inter in fuga. I milanesi possono contare su un Meazza in forma smagliante, cosa che comunque riempie di gioia tutti gli sportivi italiani in previsione dei mondiali di giugno.  16a GIORNATA: domenica 16 gennaio 1938 ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1937-38: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 21a ALLA 26a GIORNATA

L'ultimo terzo di questo intenso campionato si apre con una giornata ad alta tensione, nella quale sono previsti i derby di Genova e Milano, mentre il Bologna affronta la Lazio. 21a GIORNATA: domenica 20 febbraio 1938          Bologna - Lazio...

IL REICH ANNETTE L'AUSTRIA: FINE DEL WÜNDERTEAM

Inizia una settimana fondamentale per le sorti della storia europea e conseguentemente anche del calcio internazionale. Questa volta l'Italia non è la protagonista principale, ma quantodescriveremo accade a poche centinaia di chilometri dal ...

LE ULTIME QUATTRO GIORNATE DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1937-38

Ben altra atmosfera si respira dall'altra parte del mondo. Mentre nel Vecchio Continente si guarda con preoccupazione all'espansione della Germania Nazista, negli Stati Uniti l'argomento di questi giorni è lo scherzo clamoroso, o meglio il Pesce d'Aprile, ...

CONSIDERAZIONI SUL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1937-38

   Va così in archivio una  delle stagioni più equilibrate dell'intera storia del calcio italiano. Questo è dovuto al fiorire di campioni in tutte le compagini: Meazza Ferrari e Ferraris all'Inter, Gabetto, Foni Rava, i fratelli Varglien e Bore...

STAGIONE CALCISTICA E STORIA D'ITALIA 1937-38: IL POST CAMPIONATO

Le squadre, però, non sono ancora a riposo. Prima di tuffarsi nella nuova avventura mondiale c'è da assegnare la Coppa Italia. Subito dopo il termine del campionato il Torino supera il Milan nella replica della semifinale di Milano in una battaglia t...

IL PERSONAGGIO: LE TIFOSERIE NEGLI ANNI TRENTA

Le migliaia di appassionati che hanno raggiunto Bari in treno per vedere l'Ambrosiana vincere lo scudetto, sobbarcandosi un viaggio in treno lungo e disagevole, offrono lo spunto per tornare a parlare della maniera di vivere il calcio da tifosi in...

SERIE A 1937-38: LE ROSE

AMBROSIANA INTER ALL.: A. Castellazzi Antona, Ballerio, Bisigato, Buonocore, Campatelli, Colli, Ferrara I, Ferrara II, Ferrari G., Ferraris II, Frossi, Gattoronchieri, Locatelli, Meazza, Meneghello, Olmi, Perucchetti, Sala II, Setti. ATALANTA...

LA SERIE B NELLA STAGIONE CALCISTICA 1937-38

  Finale trilling per la serie B di quest'anno. Infatti non sono bastate 32 gare per decidere le promosse alla massima serie, in quanto in tre sono arrivate al comando: Novara, Modena ed Alessandria. Non vengono disputati spareggi, quindi le vincitrici v...

IL MONDIALE DI FRANCIA

C'è aria pesante attorno alla III edizione dei mondiali di calcio: l'Austria è sparito per effetto dell'annessione alla Germania, la Spagna deve fronteggiare ben altri problemi, mentre l'Italia, dando spettacolo, rimane sul tetto torneo di serie A...

ASPETTANDO IL MONDIALE: GERMANIA E BRASILE GRANDI FAVORITE!

Nel giugno del 1938 la Francia, patria dell'ideatore dei campionati mondiali di calcio Jules Rimet,  ospita la terza edizione della massima manifestazione pallonara. Vi partecipano sedici squadre e la formula è la stessa del 1934 con la sola differenza c...

LA PREPARAZIONE DEGLI AZZURRI AL MONDIALE 1938

L'Italia, ovviamente, in quanto campione uscente, si presenta come la squadra da battere. Le ultime due squillanti vittorie ne hanno fatto salire le quotazioni.   Rispetto al 1934 sono cambiati molti protagonisti: non c'è più il blocco Juventus, ma...

GERMANIA-SVIZZERA 1-1: APERTURA CON SORPRESA!

In realtà il mondiale si apre il giorno precedente, il 4 giugno, con la partita tra Svizzera e Germania. C'è curiosità attorno alla squadra tedesca che, dopo l'annessione dell'Austria, ha portato in rosa campioni come Binder e Jerusalem e viene con...

ITALIA-NORVEGIA 2-1: GLI AZZURRI PASSANO, MA QUANTA FATICA!

Arriva così il giorno della resa dei conti anche per la nazionale azzurra impegnata sul campo di Marsiglia, a seicento chilometri dalla capitale francese. Uno dei problemi posti da questa competizione sarà costituito dai grandi spostamenti in t...

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1938: GLI OTTAVI DI FINALE

Superata la Francia, per i calciatori italiani si prospetta un altro viaggio lungo e faticoso per recarsi nuovamente a Marsiglia dove è prevista la semifinale contro la vincente della ripetizione tra Cecoslovacchia e Brasile. Si viaggia di notte ...

BRASILE-POLONIA 6-5: IL SAMBA DI LEONIDAS

Gli ottavi di finale del mondiale 1938, però, sono destinati ad essere ricordati anche per aver consegnato alla storia del calcio una gara epica disputata da Brasile e Polonia nello stadio di Strasburgo. Strasburgo (Stade de la Meinau) - domenica ...

ERNST VILLIMOWSKI

Si tratta di un calciatore di taglia atletica considerevole. Gioca in nazionale dal '34 come interno sinistro e proviene dalle file del Ruch Chorzov. Realizzerà 21 reti nelle 21 partite disputate con la maglia del suo paese e si confermerà formidabile r...

REPLAY OTTAVI DI FINALE: SVIZZERA E CUBA AVANTI E GERMANIA A CASA!

La Francia, il cui pubblico si è dimostrato così ostile ai colori azzurri, è piena di immigrati italiani orgogliosi dei nostri campioni. Pozzo si è sempre mostrato sensibile a qualsiasi richiamo patriottico così nell'ultima giornata marsigliese, la s...

4i DI FINALE DEL MONDIALE DI CALCIO 1938: ITALIA-FRANCIA 1-3

Con i successi di Svizzera e Cuba nei replay, si completa il quadro delle squadre che parteciperanno agli ottavi di finale, ai quali è stata ammessa direttamente la Svezia compagine beneficiata dal ritiro dell'Austria. Nella tranquillità di S...

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1938: I 4i DI FINALE

Concluso l'incontro che ha visto l'estromissione dei padroni di casa, l'attenzione si concentra sulle altre sei contendenti dalle quali usciranno le tre pretendenti al trono degli azzurri. bes (Stade du Fort Carré) - domenica 12 giugno 1938 ...

REPLAY 4i DI FINALE MONDIALE 1938: BRASILE-CECOSLOVACCHIA 2-1

Superata la francia, per i calciatori italiani si prospetta un altro viaggio lungo e faticoso per recarsi nuovamente a Marsiglia dove è prevista la semifinale contro la vincente della ripetizione tra Cecoslovacchia e Brasile. Si viaggia di notte e ...

ITALIA-BRASILE 2-1: DI NUOVO IN FINALE!

La nazionale azzurra deve così scontrarsi in semifinale contro i verde-oro. I sud americani vanno temuti, in quanto sembrano essere gli unici a non soffrire il clima caldo e umido del periodo. Prima della partita, Pozzo raggiunge i brasiliani nel ...

UNGHERIA IN FINALE E BRASILE SUL PODIO!

Si vola in finale dove ad attendere la squadra azzurra c'è l'Ungheria che ha travolto la Svezia per 5 a 1. Parigi (Parc des princes) - giovedì 16 giugno 1938 - ore 18.00 UNGHERIA-SVEZIA 5-1 (C.M.: III ed., semifinali) RETI: 1' Nyberg (s), 1...

FINALE MONDIALE 1938 - ITALIA-UNGHERIA 4-2: DI NUOVO SUL TETTO DEL MONDO!

L'attenzione, però, non è concentrata su questo evento, bensì su quanto contemporaneamente sta accadendo a cinquecento chilometri di distanza. Infatti il giorno della finale è arrivato e contro l'Ungheria Pozzo conferma la stessa formazione vittoriosa su ...

I CAMPIONI DEL MONDO DEL 1938

L'Italia è nuovamente campione del mondo! Se quattro anni prima il titolo è arrivato soffrendo e con un pizzico di fortuna, ora i nostri hanno pienamente convinto. Contro l'Ungheria il match è sempre stato in mano degli azzurri trascinati da...

ALDO OLIVIERI

Nato a: San Michele extra (Vr) il: 02.10.1910 Pochi lo conoscono o lo ricordano eppure Olivieri è stato uno dei massimi interpreti del ruolo del calcio italiano. Le sue prodezze ne hanno fatto uno dei grandi protagonisti della manifestazione ...

PIETRO RAVA

È stato per anni il fido compagno di Alfredo Foni sulla linea dei terzini. Calcisticamente il suo nome è sempre stato legato alla Juventus, con la quale si è tolto poche soddisfazioni. Nasce in provincia di Torino nel 1916 dove il pa...

PIETRO SERANTONI

nasce a Venezia l'11 dicembre 1906. Cresciuto calcisticamente nelle giovanili della società lagunare, nel 1928 viene acquistato dall'Inter. Mezz'ala destra trasferita al ruolo di mediano, ha sempre dimostrato una certa confidenza con ...

MICHELE ANDREOLO

Miguel all'anagrafe, nasce a Dolores, cittadina a 270 chilometri dalla capitale uruguayana Montevideo, il 6 settembre del 1912. Fisico possente, è stato uno dei giocatori fondamentali di questa nazionale. Figlio di italiani originari del ...

UGO LOCATELLI

Il giocatore che si è messo in evidenza nell'ultimo anno di serie A sin qui disputato dal Brescia, in cui militava anche il portiere Perucchetti, e che ha vinto l'oro olimpico nel 1936, ha il merito di soffiare il posto al bolognese Gino ...

AMEDEO BIAVATI

Pozzo ha avuto il merito di rischiarlo contro la Francia e lui quello di farsi trovare pronto. Nato a Bologna il 4 aprile 1915, cresciuto nella società, prestato al Catania per la stagione 1934/35, Biavati ritorna al Bologna nel 1935-36, ...

SILVIO PIOLA

Nato a Robbio Lomellina, provincia di Pavia, il 29 settembre 1913, si trasferisce a Vercelli all’età di un anno. Lo zio Giuseppe Cavanna portiere della Pro Vercelli e del Napoli (sei partite nella nazionale cadetta), gli fa prendere confidenza co...

GINO COLAUSSI

 Istriano di nascita, è stato la spalla ideale di Silvio Piola in nazionale. Non parliamo di un grande realizzatore, ma le sue discese, i suoi dribling e i suoi cross risultano essenziali per la punta che gli gioca a fianco. Lega il suo n...

CARLO CERESOLI

Riserva di Olivieri, questo portiere, tanto sfortunato quanto geniale ed incostante, è dotato di grande tecnica. Inizia la carriera all'Atalanta, per passare all'Inter nel 1932. Tuttavia nel suo momento di massimo splendore, prima dei mondiali ...

PIETRO FERRARIS II

Cresciuto nella Veloces facendo coppia con Silvio Piola, è stato una delle ali sinistre migliori che  abbiano calcato i campi della serie A. Giocatore di lunga longevità calcistica, Ferraris è passato dal ruolo di ala realizzatrice che ne ...

PIERO PASINATI

Ala destra della Triestina, di cui detiene il record di presenze in serie A,  nasce nel 1910 nello stesso condominio di Nereo Rocco di cui sarà sempre grande amico.  E' giocatore dotato di un tiro potente e di notevoli doti tecniche e di...

SERGIO BERTONI I

Il giocatore ha appena concluso la stagione nella seconda serie nazionale con il Pisa, mandatovi per farsi le ossa dal Genoa, squadra nella quale è cresciuto. Pozzo, tuttavia, conosce bene il ragazzo,in quanto è stato uno dei maggiori a...

BRUNO CHIZZO

Interno di buona qualità, ha giocato nell'Udinese, nella Triestina, nel Milan e Nel Genoa. Non ha mai indossato la maglia della nazionale. PROSEGUI CON: TORNA A:

MARIO GENTA

Perno della rinascita genoana ed ottimo interprete del WM inglese voluto da William Garbut, dopo la II guerra mondiale vincerà, ormai a fine carriera, uno scudetto con la maglia della Juventus. Con la maglia della nazionale, invece, totalizza ...

RENATO OLMI

Altro giovane di belle speranze voluto da Pozzo; si tratta di un centromediano di grandi doti, uomo cardine nell'Ambrosiana Inter, con la quale vince due scudetti prima di passare alla Juventus assieme al compagno di reparto Ugo Locatelli. Dopo la rassegna...

MARIO PERAZZOLO

Nato il 7 giugno del 1911, si è rivelato come una delle mezz'ali più promettenti dei primi anni trenta quando con i suoi gol ha riportato il Padova in serie A. A 22 anni la società bianco-scudata, desiderosa di monetizzare i numerosi giovani ta...

IL PERSONAGGIO: LEONIDAS (Leonidas da Silva)

Nasce a Rio de Janeiro il 6 settembre 1913. Passa alla storia come "diamante nero," quasi a voler accostare il colore della pelle alla purezza della sua tecnica, ma anche come "uomo di gomma," per la grande agilità e la morbidezza dei suoi gesti. Il ...

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1938: LA CLASSIFICA MARCATORI

7 Leónidas (Brasile) 5 Piola (Italia); Sárosi, Zsengellér (Ungheria). 4 Colaussi (Italia); Wilimowski (Polonia). 3 Perácio, Romeu (Brasile); Andersson H., Nyberg, Wetterström (Svezia); Abegglen II (Svizzera). 2 Nejedlý (Ceco...

MONDIALE CALCISTICO 1938: LE ROSE

BELGIO     C.T.: J. Butler; Badjou, Braet, Braine, Buyle, Capelle, Ceulleers, Dalem, De Winter, Gevena, Gommers, Henry, Isemborghs, Nelis, Paverick, Petit, Seys, Smellincx, Stijnen, van Alphen, Vandewijer, van de Wouwer, Voorhoof. BRASILE ...

GIUSEPPE MEAZZA

È l'emblema del ragazzo povero capace di riscattarsi attraverso lo sport, diventando l'oggetto del desiderio del gentil sesso. Giuseppe Meazza, probabilmente il calciatore italiano più forte di tutti i tempi.

LA FAVOLA DEL "BALILLA"

Il 1938 consacra definitivamente la stella di Giuseppe Meazza, trionfatore in campionato con la sua Ambrosiana Inter e campione del mondo con la nazionale di cui è capitano. Si tratta senz'altro del giocatore più amato del periodo per le sue doti t...

1938-39 BOLOGNA

Dopo due anni lo scudetto torna a Bologna, privato del suo tecnico Arpad Weistz a causa dell'entrata in vigore delle leggi razziali nell'ottobre del 1938. Ormai è chiaro che l'Italia è entrata in piena orbita tedesca.

LE PRINCIPALI OPERAZIONI DI MERCATO PER LA STAGIONE CALCISTICA 1938-39

Terminati i mondiali francesi, che hanno consacrato nuovamente l'Italia quale massima potenza calcistica planetaria e con ancora viva l'eco della propaganda di regime pronto a sfruttare questa vittoria per far dimenticare alla popolazione le privazioni...

MITROPA CUP 1938: IL DRAMMA DI SERGIO BERTONI

Le grandi possono immediatamente testare la bontà del loro lavoro disputando la consueta Mitropa Cup, orfana però delle compagini austriache inglobate nella federazione tedesca che si trova ancora al di fuori della competizione. Nell'andata degli o...

5 AGOSTO 1938: "IL MANIFESTO DELLA RAZZA"

Il mondo del calcio possiede ormai ritmi consolidati e il mese d'agosto prevede un periodo di riposo per gli eroi della pedata prima di gettarsi nella preparazione del nuovo campionato. La pausa sembra fatta apposta per dare risalto alla pubblicazione...

SLAVIA PRAGA: ULTIMO SUCCESSO PRIMA DEL BUIO

Il 4 settembre a Praga Slavia e Ferencvaros pareggiano per 2 a 2 e sette giorni dopo i cechi, vincendo in Ungheria per 2 a 0 conquistano la coppa per la terza volta nella loro storia. E' l'ultimo successo di una squadra cecoslovacca prima della guerra....

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1938-39: I PRIMI 180 MINUTI

A metà settembre, in un clima di apparente letizia, parte il torneo dei "Campioni del Mondo" evento che di qui in avanti allieterà le domeniche degli italiani, facendo dimenticare per qualche momento le difficoltà nelle quali si trovano. I tanto de...

NASCE RADIO LONDRA

Nel frattempo l'atmosfera politica internazionale è sempre più tesa: il giorno dopo, in vista della conferenza di Monaco prevista in settimana, Hitler manda un ultimatum alla Cecoslovacchia: o vengono accolte le sue richieste, oppure sarà guerra. Ne...

DALLA 3a ALLA 5a GIORNATA DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1938-39

Con la stampa di regime pronta a stigmatizzare la fuga dall'Italia dei genoani Figliola e Servetti, prosegue il campionato di calcio 1938-39. La prima domenica d'ottobre propone il derby di Milano, da tutti considerata alla vigilia match chiave per...

LA FUGA DI ARPAD WEISZ

Il campionato si ferma per il capo d'anno fascista coincidente con l'anniversario della marcia su Roma. Alla ripresa non troveremo più un personaggio che tanto ha dato, sia al Bologna, sia all'intero movimento nazionale. Arpad Weistz, uno dei più g...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1938-39: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 6a ALLA 10a GIORNATA

Naturalmente all'abbandono dell'ungherese Weisz non viene dato risalto, ma viene accolto il rientro a Bologna dell'austriaco Hermann Felsner, artefice dei successi emiliani degli anni venti. 6a GIORNATA: domenica 30 ottobre 1938         ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1938-39: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 11a ALLA 15a GIORNATA

L'impellente necessità di materie prime, causata dalla proclamazione dell'Autarchia, spinge tutti a cercare nuove alternative e a sondare il territorio nazionale nella speranza di trovare qualche cosa. Si decide di sfruttare al massimo quel poco che ...

LA MISTERIOSA SCOMPARSA DI MATHIAS SINDELAR

Il girone d'andata del campionato 1938-39 emette il seguente verdetto: quello in corso sarà uno dei tornei più equilibrati dell'intera storia del calcio italiano. Mentre gli addetti ai lavori commentano i risultati dei campi della serie A, una notizia p...

LA 16a E LA 17a GIORNATA DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1938-39

Nella settimana che precede l'inizio del girone di ritorno, coincidente con il tragico epilogo, non senza misteri, dell'esistenza di Mathias Sindelar, dalla Spagna giunge la notizia della conquista di Barcellona da parte delle truppe di Francisco Franco...

LO "SCIOPERO" DI PIETRO RAVA E LA SCOMPARSA DI PIO XI

In terra emiliana, però, scoppia il caso Rava. Il terzino campione del mondo è il giocatore bianconero con lo stipendio più basso. Da tempo chiede un aumento che gli viene costantemente negato. Succede così che alla fine del primo tempo il roccioso dif...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1938-39: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 18a ALLA 24a GIORNATA

Con l'Italia in lutto per la scomparsa di Papa Ratti, prosegue il campionato italiano di calcio 1938-39. 18a GIORNATA: domenica 12 febbraio 1939          Bologna - Livorno       1-1     42' Conti, 73' Puricelli (BO) Juventus - Ro...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1938-39: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 25a ALLA 30a GIORNATA

La nuova settimana, l'ultima di marzo, vede la conclusione di uno dei conflitti più violenti del XX secolo. Martedì 28 marzo le truppe di Francisco Franco entrano a Madrid. Con la conquista della capitale spagnola la guerra civile è vinta. Italia e ...

CONSIDERAZIONI SUL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1938-39

  Abbiamo già detto dell'equilibrio che ha caratterizzato il campionato. In questa stagione si sono imposti nuovi campioni, su tutti Ettore Puricelli e il granata Gaddoni, mentre altri, ma ce ne occuperemo successivamente, daranno l'addio testimoniando il...

BOFFI O PURICELLI: CHI È IL RE DEI MARCATORI?

Ora l'attenzione è concentrata sulla nazionale chiamata a disputare una serie di amichevoli nell'Europa dell'Est. Sono partite importanti anche per il valore extra sportivo che assumono. Infatti si va a giocare in nazioni con le quali l'Italia fascista ...

stagione calcistica e storia d'italia 1938-39: la tournÈ balcanica della nazionale

A metà di questa settimana tardo-primaverile la nazionale azzurra scende sul terreno di Budapest, in un'ideale rivincita della finale del mondiale chiuso meno di dodici mesi prima.  148: Budapest (Ferencvaros) – giovedì, 8 giugno 1939 – ore 16...

IL PERSONAGGIO: GRANDI CAMPIONI ANNI TRENTA

Il calcio italiano, coinvolto nel dibattito tra i sostenitori del nuovo WM inglese e quelli del metodo tradizionale, sta vivendo un autentico cambiamento generazionale. Testimonianza di ciò sono i numerosi ritiri di calciatori di prima fascia. A fine ...

FULVIO BERNARDINI

Nasce a Roma il 28 dicembre del 1905. Inizia quattordicenne nella Lazio svolgendo il ruolo di portiere. Ma il suo talento è sprecato tra i pali, così passa a giocare da centr'attacco e nel 1923 trascina i suoi alla finale contro il Genoa, al termine d...

RAFFAELE COSTANTINO

Nasce a Bari il 3 giugno 1907. Come molti giovani locali si appassiona al gioco del calcio arrivando alle giovanili della Liberty -Bari, assieme all'Ideale la maggiore società cittadina. Ala destra di grande astuzia e velocità, il giocatore entra d...

LA CLASSIFICA MARCATORI DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1938-39

19    Puricelli (Bologna); Boffi (Milano).  14   Lazzaretti (Genova 1893). 13   Michelini (Roma). 11   Scarabello (Genova 1893); Viani II (Livorno); Gaddoni (Torino). 10   Ferraris II,Frossi (Ambrosiana Inter); Dugini (Bari); Morselli (G...

LE ROSE DELLA SERIE A 1938-39

AMBROSIANA INTER Antona, Ballerio, Barsanti, Buonocore, Candiani, Campatelli, Demaria At., Ferrari G., Ferraris II, Frossi, Locatelli, Meazza, Meneghello, Olmi, Perucchetti, Puppo, Rovelli, Sain, Setti, Vale. BARI ALL.: J. Ging Alfonso,...

STAGIONE CALCISTICA 1938-39: LA SERIE B

   Doveva essere un campionato chiuso in partenza data la presenza di una compagine dalle enormi possibilità economiche come la Fiorentina, invece anche quest'anno in serie B ha dominato l'equilibrio. I viola hanno vinto il torneo, ma hanno dovuto far...

1939-40 AMBROSIANA INTER

La guerra è iniziata da un mese quando prende il via il nuovo campionato italiano di calcio, destinato a chiudersi con la vittoria dell'Inter, l'ultima col nome Ambrosiana. L'Italia, intanto, sta a guardare,ma una settimana dopo la conclusione della ...

A GRANDI PASSI VERSO LA CATASTROFE

Nell'estate del 1939, nonostante i successi della nazionale, la voglia di parlare di calcio è davvero scarsa. La situazione internazionale sta precipitando; la Germania procede nel suo piano d'espansione senza tener minimamente conto nè dei vincoli i...

LA MITROPA CUP 1939 E L'ULTIMA PRESENZA AZZURRA DI GIUSEPPE MEAZZA

Quando inizia il campionato italiano di calcio 1939-40, l'Europa è in guerra da diciassette giorni, sufficienti alla Germania per conquistare la Polonia. Ora ci si chiede cosa farà Hitler. Ma l'Italia si chiede cosa fare.: rispettare il patto d'acciaio f...

OPERAZIONI DI MERCATO PER LA STAGIONE CALCISTICA 1939-40

Ora tutti pensano al campionato che, come già detto, va ad iniziare in clima di guerra. Mai come in questo momento, però, la popolazione ha bisogno di normalità e di rassicurazioni a causa degli enormi cambiamenti di vita ai quali è sottoposta forzatamente: il ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1939-40: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 1a ALLA 5a GIORNATA

Da quest'anno sulla schiena dei giocatori troviamo i numeri. Nasce qui la favola di certi numeri, in particolare quella del 10, con il quale per molti anni verrà riconosciuto il giocatore di talento e fantasia. 1a GIORNATA: domenica 17 settembre ...

SIGMUND FREUD

SIGISMUND SCHLOMO FREUD è nato nel 1857 a Freiberg in moravia, allora territorio dell'Impero Austriaco, ora Príbor nella Repubblica Ceca. Trasferitosi a Vienna in tenerissima età, consegue la maturità a 17 anni. Nonostante i genitori ebrei non...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1939-40: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 6a ALLA 9a GIORNATA E LA NAZIONALE SCONFITTA IN SVIZZERA

Col Venezia sorprendente capolista, prosegue questo nuovo campionato italiano di calcio: l'ultimo degli anni Trenta.  6a GIORNATA: domenica 22 ottobre 1939         Ambrosiana - Roma       3-0 43' Demaria, 49' e 67' Guarnieri Bologna - Genoa       ...

GERMANIA-ITALIA 5-2: FALLISCE L'ESPERIMENTO DEL WM IN AZZURRO

La domenica successiva la nazionale azzurra riconquista la ribalta sportiva. Vittorio Pozzo e i suoi uomini sono chiamati a vendicare il rovescio elvetico nella difficile trasferta in terra tedesca. E' senz'altro un impegno proibitivo: finalmente...

DALLA 10a ALLA 12a GIORNATA DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1939-40

La stampa di regime, naturalmente, cerca di minimizzare la sconfitta della nazionale in Germania ma, all'interno dell'ambiente calcistico, le polemiche sono roventi. In questa situazione riprende il campionato calcistico 1939-40. 10a GIORNATA: domenica...

NATALE 1939: LA NAZIONE CHIEDE FERRO!

E arriva così anche il Natale, vissuto in modo modesto, sebbene in alcune case compaia per la prima volta l'albero, tradizione tipicamente nordica. Come al solito, la maggior parte della popolazione trascorre la festività al freddo e (strenna d...

LE ULTIME TRE GIORNATE DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1939-40

La tredicesima giornata del campionato italiano di calcio 1939-40 saluta gli anni Trenta, decennio nel quale gli italiani hanno sognato di diventare una potenza mondiale, per poi scoprirsi poveri e carichi di debiti. Non basta: c'è la seria prospettiva ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1939-40: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 16a ALLA 20a GIORNATA

A metà gennaio ormai inoltrata prende il via il girone di ritorno di un campionato completamente aperto, sia in testa, sia in coda. Non c'è una squadra in grado di dominare sulle altre, mentre nella bassa classifica ce n'è una particolarmente in di...

GENOA-BOLOGNA 1-2: LA SCOMMESSA DI PURICELLI

Per la sesta giornata, il Bologna si reca sull'insidioso terreno del Genoa, formazione costruita per conquistare lo scudetto, traguardo che manca ormai da oltre tre lustri. 21a GIORNATA: domenica 25 febbraio 1940         Bari - Lazio  ...

LA 22a E LA 23a GIORNATA DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1939-40

Ora il campionato si ferma. La nazionale incontra la Svizzera a Torino. Bisogna tornare a vincere e per farlo Pozzo decide di abbandonare il sistema. Torrnano alcuni eroi del mondiale. 153: Torino (Stadio Municipale "Benito Mussolini") -domenica,...

GUIDO CORBELLI

Nasce a Sassuolo il 16 marzo 1913. Attaccante utilizzato come ala o mezzala destra, dotato di grande tiro e qualità nel tocco di palla, cresce nella squadra locale, per passare successivamente al Carpi. A vent'anni Corbelli viene ceduto all'Anconitana, ...

MUSSOLINI ED HITLER AL BRENNERO

La settimana che si va ad aprire è di fondamentale importanza per il futuro della nazione. Infatti il giorno dopo Hitler e Mussolini si incontrano al Brennero. Il dittatore tedesco è sceso per mettere a punto i piani di guerra e per verificare le r...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1939-40: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 24a ALLA 29a GIORNATA

Con la popolazione rinfrancata da quelle che, secondo la propaganda, sarebbero le confinzioni di Hitler sull'Italia,ma con i vertici consci della delicatezza della situazione in cui si trova la nazione, prosegue la stagione. 24a GIORNATA: domenica...

LA 30a GIORNATA DEL CAMPIONATO ITALIANO 1939-40: SCUDETTO ALL'INTER E NAPOLI SALVO!

Da più parti si parla di guerra, ma la vita sembra continuare come sempre. Accanto all'attività sportiva ferve anche quella teatrale. La settimana inizia con un debutto: al Teatro Valle di Roma debutta il quartetto Ege, destinato a divenire famoso c...

CONSIDERAZIONI SUL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1939-40

  Gran bel campionato quello passato aggiudicato ad un punteggio relativamente alto, rispetto a quanto ci si è abituati a vedere negli ultimi anni. Ha vinto la compagine che nel finale è riuscita ad essere più in forma. L'Ambrosiana ha dovuto fare...

LUNEDÌ 10 GIUGNO 1940: "L'ORA DELLE DECISIONI IRREVOCABILI"

La marcia tedesca in Francia prosegue senza intoppi. Le vittorie delle armate hitleriane trovano grande risalto sui giornali e nei cine-giornali italiani, con l'effetto che tutti, ormai, chiedono l'entrata in guerra, per non mancare l'appuntamento con...

IL PRIMO TROFEO DELLA FIORENTINA

Il sabato successivo, comunque, mentre a Genova e a Torino viene riservato nientr'altro che un leggero aperitivo di quanto tutti saranno costretti a gustare nel volgere di qualche anno, dato che vedono cadere le prime bombe inglesi ed un giorno dopo ...

IL PERSONAGGIO: CARLO REGUZZONI

La stagione calcistica appena conclusa ha consacrato definitivamente uno dei più grandi talenti della storia del calcio italiano: si tratta di Carlo Reguzzoni, il quale, finalmente, ha potuto togliersi la soddisfazione di indossare almeno una volta ...

CLASSIFICA MARCATORI CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1939-40

24   Boffi (Milano). 15   Guarnieri (Ambrosiana Inter). 14   Puricelli, Reguzzoni (Bologna). 13   Conti U. (Genova 1893); Gabetto (Juventus). 12   Demaria (Ambrosiana Inter). 11   Arcari IV (Genova 1893). 10   Sentimenti III (Modena);...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1939-40: LE ROSE

AMBROSIANA INTER ALL.: T. Cargnelli; Ballerio, Barsanti, Battaia, Buonocore, Caimo, Campatelli, Candiani, Caracciolo, Demaria At., Ferrari G., Ferraris II, Frossi, Guarnieri, Locatelli, Meazza, Meneghello, Olmi, Perucchetti, Poli, Pozzi, Rebuzzi,...

STAGIONE CALCISTICA E STORIA D'ITALIA 1939-40: LA SERIE B

   Sebbene sia ritornata a 18 squadre, la seconda divisione nazionale dà vita al solito campionato combattuto dall'inizio alla fine. In testa lottano strenuamente per il primato l'Atalanta assieme alle retrocesse dalla serie A Livorno e Lucchese. All...

1940-1949: DALLO SCOPPIO DELLA II GUERRA MONDIALE A SUPERGA

L'ITALIA TRA CALCIO E STORIA E' un'Italia affamata ma fiduciosa quella che si prepara ad affrontare un decennio al termine del quale il mondo sarà completamente cambiato. Quando quel 10 giugno Mussolini proferisce la dichiarazione di guerra, tutti ...

I PRIMI DIFFICILI MESI DI GUERRA

Durante l'estate tengono banco  le cronache di guerra, sebbene l'attività sportiva nazionale prosegua come se nulla accadesse. Viene disputato il Giro d'Italia nel quale si applaudono le imprese dei vari Bartali e Girardengo, mentre Tazio Nuvolari c...

LE PRINCIPALI OPERAZIONI DI MERCATO DELL'ESTATE 1940

Dati gli scarsi risultati conseguiti sui campi di battaglia, rassicurare la popolazione diventa ancor più necessario e per farlo, il regime decide di non arruolare gli sportivi, tranne i volontari, permettendo in questo modo la partenza regolare di ...

1A E 2a GIORNATA DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1940-41

Senza l'usuale attività internazionale di club, fermata dal secondo conflitto mondiale che impazza oltre confine, nella prima domenica d'ottobre prende il via quello che può essere considerato il primo campionato di guerra della storia del c...

LA SCOMPARSA DI "BERTO" CALIGARIS

La vigilia della terza giornata è turbata da un lutto che investe l'intero mondo del calcio italiano, colpendo in primo luogo la Juventus. Sulla piazza d'armi di Torino si esibiscono alcune vecchie glorie in una partita di calcio. Approfittando ...

CAMPIONATO DI CALCIO 1940-41: LA 3a E LA 4a GIORNATA E L'ATTACCO ALLA GRECIA

Quando un amico se ne va, in modo tragico, c'è molta tristezza. Proprio questo sentimento fa da sfondo alla terza giornata di campionato, a causa della tragedia di Torino che ha portato via "Berto" Caligaris, uno degli sportivi più amati di q...

campionato italiano di calcio 1940-41: il girone d'andata dalla 5A alla 8A giornata

La propaganda di regime fa sognare al popolo nuovi territori in terra ellenica, così da ristabilire l'egemonia sul Mediterraneo, rimandando indietro l'orologio di duemila anni, mentre prosegue la corsa in avandti di quello del "Dio Pallone"!  5a G...

LA SERIE A FINO AL TERMINE DELL'ANNO 1940

Le gesta degli "eroi" della domenica nascondono alla gente che al fronte le cose si stanno mettendo male. Il 3 dicembre una controffensiva greca costringe il nostro esercito ad una ritirata strategica in Albania di cui, tra l'altro, si perde un ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1940-41: LE ULTIME TRE GIORNATE DEL GIRONE D'ANDATA

Nel frattempo Mussolini sembra aver intuito il senso di paura e scoramento che inizia a farsi strada in molti ambienti: da quello economico a quello militare. Per dare una sferzata al morale (e per evitare che il pessimismo si faccia strada tra la...

LE PRIME DUE GIORNATE DEL GIRONE DI RITORNO 1940-41

Con il morale della popolazione ormai sotto le scarpe inizia questo girone di ritorno di un campionato che, come al solito si preannuncia di livello tecnico elevatissimo.  16a GIORNATA: domenica 26 gennaio 1941          Ambrosiana - Venezi...

AMBROSIANA-MILAN 2-2: LA "VENDETTA" DEL "BALILLA"

Ancora una volta il calcio viene in aiuto alla propaganda impegnata a minimizzare gli insuccessi bellici. Manco farlo a posta la giornata prevede il derby di Milano, una partita dal sapore particolarissimo in quanto segna la prima volta di Giuseppe...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1940-41: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 19a ALLA 24a GIORNATA

L'incontro più assurdo della terza giornata del campionato italiano di calcio 1940-41 si è giocato però a Genova: il capoluogo ligure è appena stato bombardato da navi inglesi lasciate inspiegabilmente penetrare da Gibilterra, ma lo spettacolo deve pro...

LA BATTAGLIA DI MATAPAN

Negli stessi giorni, l'arretratezza tecnologica a bordo, ma soprattutto il mancato  coordinamento tra aviazione e marina, causa una delle più grandi tragedie occorse alle nostre forze armate. Il 26 marzo viene deciso un attacco alla flotta inglese.  Se...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1940-41:IL GIRONE DI RITORNO DALLA 25a ALLA 28a GIORNATA

Di fermare la giostra del "Dio Pallone" nemmeno a parlarne!!! Le cattive notizie per l'Italia giungono anche d'oltre oceano, dove per altro non si combatte. Quattro nazioni, Stati Uniti, Messico, Costa Rica e Venezuela, decidono di sequestrare tutti...

RADIO LONDRA È FUORILEGGE

Come più volte accennato, il morale della popolazione è basso a causa della piega presa dagli eventi bellici. La radio nazionale continua a trasmettere gli usuali programmi d'intrattenimento inframezzati da notiziari in cui si racconta che tutto procede p...

SI CONCLUDE IL CAMPIONATO 1940-41

Intanto Bologna attende fremente la trasferta della sua squadra sul campo di Trieste, da dove potrebbe tornare con la matematica certezza della riconquista dello scudetto. 29a GIORNATA: domenica 27 aprile 1941          Ambrosiana - Torin...

CONSIDERAZIONI SUL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1940-41

È stato un campionato stranissimo, proprio figlio del tempo in cui si è svolto. La prima conclude a –6 in media inglese ma riesce comunque ad infliggere un distacco di quattro punti alla seconda, facendo assumere alla propria vittoria i contorni del...

LA COPPA ITALIA NELLA STAGIONE CALCISTICA 1940-41

 Assegnato lo scudetto, l'attenzione dell'ambiente calcistico si sposta sulla Coppa Italia la quale, per la completa assenza di attività internazionale, deve essere ancora giocata. Vi partecipano  solamente le compagini delle due maggiori divisioni na...

IL PERSONAGGIO: ETTORE PURICELLI

Da tre stagioni ha preso il posto di Angiolino Schiavio al centro dell'attacco del Bologna, riuscendo nell'impresa di non far rimpiangere il grandissimo bomber felsineo. Hector Puricelli, Ettore al momento della naturalizzazione italiana in quanto...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1940-41: LA CLASSIFICA MARCATORI

 22   Puricelli (Bologna). 18   Menti II (Fiorentina); Amadei (Roma). 17   Reguzzoni (Bologna). 16   Gabetto (Juventus); Boffi (Milano). 14   Ossola (Torino). 13   Rosellini (Napoli). 12   Di Benedetti (Fiorentina); Cappello IV (M...

SERIE A 1940-41: LE ROSE

AMBROSIANA INTER ALL.: Perucchetti; Barsanti, Battaia, Buonocore, Caimo, Campatelli, Candiani, Castelli, Coccia, Demaria At., Ferraris II, Frossi, Guarnieri, Girotti, Locatelli, Mariani, Milani An., Olmi, Perucchetti, Poli, Rebuzzi, Sain, Sculli,...

STAGIONE CALCISTICA E STORIA D'ITALIA 1940-41: LA SERIE B

Contemporaneamente a quello di serie A, il 6 ottobre 1941 prende il via pure il campionato di serie B. Due le favorite, Liguria e Modena, retrocesse dopo un buon campionato in massima categoria, almeno a livello di punti, che hanno mantenuto praticamente...

1941-42 ROMA

L'impero è perduto, ma si nutrono grandi aspettative per conquistare lo sbocco sul canale di Suez cacciando gli inglesi dall'Egitto. Contemporaneamente altri giovani partono per il fronte russo per affiancare l'alleato tedesco, al momento inarrestabile ...

LE PRINCIPALI OPERAZIONI DI MERCATO DEL 1941

Con un mese di ritardo, anche perché la federazione decide di iniziare con i primi turni della Coppa Italia, parte il II campionato di guerra. L'estate è trascorsa  seguendo le notizie provenienti dai vari fronti: quello balcanico, dove l'Italia, più...

22 GIUGNO 1941: INIZIA LA CAMPAGNA DI RUSSIA

Intanto si arriva ad ottobre con le truppe tedesche vicine a Mosca. Dal 21 giugno, infatti, è iniziata l'operazione Barbarossa, che vede 145 divisioni fronteggiare 170 divisioni sovietiche. La maggiore organizzazione degli uomini di Hitler è subito p...

31 LUGLIO 1941: L'OLOCAUSTO È REALTÀ

Il 31 luglio 1941 va ascritto tra i giorni neri della storia dell'umanità: sempre tra l'indifferenza generale cominciano i rastrellamenti di ebrei nei ghetti e le loro successive deportazioni nei campi di sterminio. Prende così il via quella che p...

I PRIMI TURNI DELLA COPPA ITALIA 1941-42

Domenica 5 ottobre  quattro squadre si contendono l'accesso al tabellone principale. COPPA ITALIA - TURNO PRELIMINARE -: domenica 5 ottobre 1941 Fanfulla - Novara                               1-2 Caracciolo (F) Galli, Torri (N) Udine...

SERIE A 1941-42: DALLA 1a ALLA 3a GIORNATA DEL GIRONE D'ANDATA

È una settimana propizia per la propaganda di regime quella che precede l'inizio del nuovo campionato! Finalmente c'è materiale per rendere protagonista, ben oltre i propri meriti effettivi, l'esercito Fascista. Il 20 ottobre truppe italiane entrano a...

RICHARD SORGE: L'UOMO CHE CAMBIA LA GUERRA

Tre giorni dopo, tuttavia, dietro le quinte accade un fatto destinato a mutare gli equilibri dell'intero conflitto. Richard Sorge, agente dei Servizi Segreti sovietici dislocato in Giappone, viene a sapere che i nipponici non hanno nessuna intenzione...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1941-42: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 4a ALLA 7a GIORNATA

Ignari di quanto accaduto in Unione Sovietica (e questa volta non a causa della censura di regime) i protagonisti del campionato italiano di calcio 1941-42 scendono sul terreno di gioco per dar vita alla sua quarta giornata. 4a GIORNATA: domenica...

GUERRA AGLI STATI UNITI D'AMERICA!

In settimana sui quotidiani, nei notiziari dell'EIAR e nei cine-giornali è tutto un magnificare i grandi successi del terzo alleato dell'Asse, monumentale nell'infliggere gravi perdite alla principale di quelle nazioni plutocratiche da sempre nemiche ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1941-42: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 8a ALL'11a GIORNATA

La propaganda di regime è intenta a magnificare il coraggio della gente italica, capace di dichiarare apertamente guerra alla principale delle nazioni plutocratiche, colpevole di affamare i suoi figli! Questi, dal canto loro, proseguono la loro vita ...

LETTERE DAL FRONTE!

 Prosegue il campionato e i suoi echi raggiungono anche gli ospedali dove si trovano i feriti di guerra. Anche a questo deve servire la manifestazione entrata ormai completamente nel cuore delle masse. La dodicesima giornata prevede il derby capitolino ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1941-42: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 13a ALLA 15a GIORNATA

La settimana che porta alla tredicesima giornata del campionato italiano di calcio 1941-42 si apre con un violento attacco dei russi nel settore occupato dalle truppe italiane, mentre alla fine della stessa si registra la caduta dei  presidi italo-tedeschi ...

LE PRIME QUATTRO GIORNATE DEL GIRONE DI RITORNO 1941-42

 Mentre le operazioni in Russia sono ferme, limitandosi a mantenere le posizioni, la settimana vede altre vittorie dell'asse in Africa. In patria si aspetta il ritorno della Coppa Italia, entrata ormai nelle fasi che contano.  COPPA ITALIA 4i d...

SEMPRE MENO CIBO PER GLI ITALIANI!

Sono ben altre però, le difficoltà che da questa settimana in avanti dovrà affrontare la popolazione. Se ne parla da tempo, ma il 13 marzo, esattamente un venerdì, il nuovo razionamento alimentare diventa una triste realtà.  Ogni italiano dovrà cavars...

LA 21a E LA 22a GIORNATA DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1941-42

Inizia una nuova settimana di guerra, combattuta non solo al fronte, ma anche dalla popolazione civile, costretta a fare i conti con una quotidianità fatta sempre più di miseria e privazioni. Le questioni poste dal mondo del calcio sembrano fare a p...

TORNA LA NAZIONALE DI CALCIO

A questo punto dobbiamo salutare il campionato per tre settimane. Il programma di normalità del regime richiede una normale attività calcistica e in questo quadro si inserisce,giustamente, pure qualche impegno della nazionale. E' passato quasi un a...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1941-42: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 23a ALLA 27a GIORNATA

Il campionato ritorna a primavera ormai inoltrata per vivere la sua fase decisiva, quella che, tutti sperano, stiano apprestandosi a vivere anche le nazioni in guerra!  23a GIORNATA: domenica 26 aprile 1942        Ambrosiana - Modena ...

OPERAZIONE ANTHROPOID E BOMBE SU COLONIA: LE CERTEZZE INIZIANO A VACILLARE!

Naturalmente i mass media dell'epoca traboccano di trionfalismo nel relazionare alla popolazione i nuovi successi ottenuti in Africa, passando sotto silenzio due gravi fatti avvenuti in settimana. Il 27 maggio Praga è teatro di quella che passa ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1941-42: ULTIME TRE GIORNATE

Ignara di quanto sta accadendo oltre confine, esattamente in casa del grande alleato tedesco, la gente si appresta a vivere una nuova domenica con la solita messa, l'usuale pranzo (sempre più povero) e il pomeriggio dedicato ai passatempi, tra i quali ...

CONSIDERAZIONI SUL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1941-42

   Va in archivio anche il secondo campionato di guerra, bellissimo, avvincente e ricco di novità. Innanzitutto  i vincitori: dopo il campionato deludente dell'anno prima, la squadra non era stata particolarmente rafforzata e pertanto non è stata presa...

LA JUVENTUS CONQUISTA LA COPPA ITALIA 1941-42

Per due squadre uscite deluse dall'andamento del campionato, c'è ancora la possibilità  di salvare  la stagione: Milan  e Juventus sono le finaliste della Coppa Italia.  A Milano, il 21 giugno, va in scena quello che si rivelerà il primo atto di que...

LA ROMA CAMPIONE 1941-42

In tempo di guerra il calcio italiano racconta una delle tante favole che, nel volgere di pochi decenni, lo hanno reso il principale passatempo degli abitanti del Bel Paese; si tratta di quella che vede la Roma conquistare lo scudetto 1941-42. Bistrattata...

EDGARDO BAZZINI

petroliere di stato e gerarca fascista nato a Parma nel 1867, ,  prima di diventare presidente della Roma non ha mai fatto parte del mondo del calcio e, per sua stessa ammissione, non ne ha mai saputo molto, ma ha avuto il merito di affidarsi ai suoi ...

ALFRED SCHÄFFER

ALFRED SCHAFFER E' stato forse il vero artefice dello scudetto. Arrivato alla fine del campionato 1939-40, ha trascorso un anno a cercare di plasmare un buon gruppo, senza peraltro ottenere grandi risultati. Ma l'austriaco è sempre stato convinto ...

GUIDO MASETTI

nasce a Verona il 22 novembre 1907. Inizia la carriera calcistica nella squadra della sua città natale, l'Hellas Verona, giocando inizialmente come centrocampista e successivamente come portiere. Per un anno interrompe la carriera agonistica giocando ...

ALDO DONATI

Nasce a Budrio il 29 settembre del 1910. All'età di diciannove anni arriva alla prima squadra del Bologna, società nella quale rimane per otto stagioni vincendo due scudetti e due Mitropa Cup, oltre al torneo dell'Esposizione di Parigi del 1937. Non t...

IL PERSONAGGIO: ALDO BOFFI

"Bombardiere di Seregno," o "Principe" sono i due nomignoli dati ad un giocatore che tra la fine degli anni trenta e l'inizio dei quaranta ha fatto del gol la propria ragione di vita, facendo vivere momenti magici ad una tifoseria da troppo tempo...

LA CLASSIFICA MARCATORI DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1941-42

22   Boffi (Milano). 18   Gei (Fiorentina); Piola (Lazio); Amadei (Roma). 17   Ispiro (Genova 1893). 16   Gabetto (Torino). 15   Lushta (Juventus). 14   Puricelli (Bologna);  Pisa I (Lazio); Menti II (Torino). 12   Pantò (Roma); Pernigo...

SERIE A 1941-42: LE ROSE

AMBROSIANA INTER Battaia, Bovoli, Buonocore, Caimo, Campatelli, Candiani, Casaretti, Cominelli, Demaria At., Franzosi, Frossi, Girotti, Guarnieri, Landolfi, Mariani, Mascheroni, Milani An.,  Poli, Pozzi, Quario, Salvi. ATALANTA ALL.: ...

STAGIONE CALCISTICA E STORIA D'ITALIA 1941-42: LA SERIE B

   Anche la serie B parte regolarmente nonostante la guerra. Oltre Bari e Novara, retrocesse dallamassima divisione e praticamente invariate negli organici, le altre favorite sono le venete Padova e Vicenza, il Brescia e lo Spezia nel quale continua la...

AMEDEO AMADEI

Nella Roma campione d'Italia 1941-42, compagine composta da buoni giocatori, brilla la stella di Amedeo Amadei, enfant prodige nella seconda metà degli anni trenta e uomo della ricostruzione del calcio italiano all'inizio deli anni cinquanta. ...

RACCONTIAMO LA VICENDA DEL "FORNARETTO DI FRASCATI"

La grandezza di questo personaggio, uno dei primi a diventare una celebrità pur essendo di umili origini, merita uno spazio tutto per se. Amedeo Amadei nasce a Frascati il 26 Luglio 1921. Nella cittadina alle porte di Roma la sua famiglia possiede ...

1942-43 TORINO

La ripresa del 1942 si rivela un fuoco di paglia: l'esercito nazi-fascista viene sconfitto da più parti e mentre il Torino si aggiudica campionato e coppa Italia, l'esercito alleato mette piede sul territorio italiano. La ripresa dell'attività ad o...

LE PRINCIPALI OPERAZIONI DI MERCATO NELL'ESTATE 1942

Nell'estate del 1942 regna una buona dose di ottimismo dovuto alle vittorie dell'Asse sia in Africa Settentrionale, sia sul fronte russo, dove, dopo l'inverno, riprende l'avanzata verso Mosca. Inoltre le vittorie del Giappone nell'Oceano Pacifico rafforzano...

TRA CALCIO E LIBERTÀ

A migliaia di chilometri più ad est si combatte sul serio. Come avvenuto per i calciatori di Jugoslavia ed Albania, pure gli atleti appartenenti alle nazioni amministrate, ovviamente dopo l'occupazione militare, dagli uomini del Reich, entrano a far ...

COPPA ITALIA 1942-43: I 16i E GLI 8i DI FINALE

Pure quest'anno l'annata calcistica parte con la Coppa Italia per la quale viene conffermata la formula della stagione precedente. L'inizio della competizione è fissato il 13 settembre, proprio quando le truppe tedesche entrano a Stalingrado.  COPPA I...

1a, 2a E 3a GIORNATA DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1942-43

Sembra quasi un beffardo scherzo del destino, altra entità occulta pronta spesso a bearsi delle avversità delle persone, ma il 3 ottobre, vigilia dell'inizio del campionato italiano di calcio, gli Stati Uniti d'America celebrano il primo posto nelle c...

IL BOMBARDAMENTO SU GENOVA E LA BATTAGLIA DI HEL HALAMEIN

Intanto si entra nella fase decisiva della guerra; in Russia le truppe dell'asse segnano il passo in quanto i sovietici si sono riorganizzati e resistono strenuamente, mentre gli inglesi, in Africa, stanno preparando quello che si rivelerà l'attacco ...

LA RESA IN AFRICA ORIENTALE

Il giovedì successivo, con ancora vivi gli echi delle commemorazioni per la vittoria nella Prima Guerra Mondiale, termina in modo disastroso la battaglia di Hel Halamein. Il sogno di arrivare al Canale  di Suez svanisce definitivamente! Non resta c...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1942-43: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 7a ALL'11a GIORNATA

La settimana inizia con nuovi squilli di vittoria suonati dalla propaganda di regime: in risposta all'invasione del Marocco francese da parte delle truppe alleate, Italia e Germania invadono la Tunisia. Da lì, a detta di Mussolini stesso, dovrebbe ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1942-43: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 12a ALLA 15a GIORNATA

La situazione della Roma campione d'Italia in carica sembra riflettere quella dell'intero Paese, ormai ridimensionato nelle sue velleità d'espansione. Fallita la missione in Africa, sebbene la temporanea conquista della Tunisia venga propagandata come ...

IL "VOLTAFACCIA" DI EDGARDO SOGNO

È un clima surreale quello in cui si disputa il girone di ritorno di uno dei campionati più avvincenti della storia del nostro calcio. Fosse stato giocato qualche anno prima o dopo, questo torneo sarebbe stato ricordato da tutti, ma le tragedie che l...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1942-43: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 16a ALLA 20a GIORNATA

Ignari di quanto stanno pianificando Gran Bretagna e Stati Uniti, gli appassionati di calcio si preparano a seguire la prima giornata del girone di ritorno del Campionato Italiano di Calcio 1942-43. 16a GIORNATA: domenica 17 gennaio 1943          A...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1942-43: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 21a ALLA 25a GIORNATA

In settimana le truppe sovietiche riconquistano Kharkov, ma qui la battaglia non è finita. Intanto a Monaco vengono arrestati i membri de "La Rosa Bianca", un gruppo di studenti che protesta pacificamente contro il Regime Nazista attraverso il lancio ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1942-43: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 26a ALLA 30a GIORNATA

In questa prima settimana di primavera, però, la propaganda ha materiale per rialzare la testa alla luce di qualche effimero successo ottenuto in Russia dalle truppe tedesche; ma ciò non serve a risollevare il morale: anzi: la stessa termina con m...

CONSIDERAZIONI SUL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1942-43

  Dopo quindici anni il Torino ritorna sul tetto del calcio italiano. Oggi diremmo che è stata una vittoria figlia della "programmazione". E' senz'altro vero che da quando Ferruccio Novo è diventato presidente del sodalizio, i granata sono sempre sta...

STAGIONE CALCISTICA 1942-43: SPAREGGI SALVEZZA E 4i DI FINALE DI COPPA ITALIA

Accanto al mini girone necessario per designare la squadra che, nella prossima stagione, dovrà accompagnare il Liguria in serie B, torna anche la Coppa Italia. Si deve ancora recuperare il quarto di finale tra Vicenza e Genoa. La stagione prosegue ...

TORINO-ROMA 3-1: GAZZARRA SOTTO LE BOMBE

Nel frattempo l'Italia conosce la pacifica invasione tedesca. Temendo un colpo di stato e la contemporanea invasione da parte delle forze "alleate", Hitler decide di schierare alcune truppe, ufficialmente venute in soccorso all'esercito amico del regime...

COPPA ITALIA 1942-43 AL TORINO E VENEZIA SALVO

Nell'altra semifinale il Venezia travolge il Genoa e vola in finale. Per  i lagunari si tratta senz'altro di una grande ignezione di fiducia in vista dello spareggio decisivo contro il Bari. Il giorno successivo, intanto, fa la sua comparsa sulla ...

IL LIVORNO DEI MIRACOLI

La società labronica, autentica sorpresa stagionale, non è nuova ad imprese simili. Già nel 1920, all'indomani della fine della Prima Guerra Mondiale, i toscani hanno sfiorato la conquista del titolo. Si è trattata tuttavia di un'impresa passata ino...

IVO FIORENTINI

Nasce a Faenza l'11 maggio del 1898. Appassionato di calcio fin dalla giovane età, si reca in Sudamerica per seguire la prima Coppa del Mondo, quale talent-scout per i club italiani. A margine degli incontri tra le nazionali, Fiorentini guarda pure ...

MARIO STUÀ

Nato nel comune di Diano Marina ()IM da una famiglia di origine triestina il 10 gennaio 1916, il giovane Mario muove i primi passi proprio in una formazione dell'estremo nord est del Paese nella stagione 1934-35, quando, con la maglia della Ponziana,...

IL PERSONAGGIO: GLI ALBANESI

Gli eventi pre-bellici e, naturalmente pure quelli bellici, si riflettono direttamente sul campionato italiano. Da anni il nostro Paese non è più la meta agoniata per i figli degli immigrati in Sud America, impauriti dal rischio di dover andare a c...

NAHIM KRIEZIU

Nasce a Gjakove il 4 gennaio 1918. A 21 anni, subito dopo che il suo Paese è diventato un protettorato italiano, arriva in Italia per iscriversi all'ISEF per diventare professore di educazione fisica. Suo compagno di viaggio è Riza Lushta, futuro a...

RIZA LUSHTA

Nasce a Mitrovice, piccola località albanese, il 22 gennaio del 1916. Giovanissimo si trasferisce a Tirana per giocare nella squadra locale di cui questa mezz'ala diviene la punta di diamante, conquistando tra l'altro tre titoli nazionali. Assieme ...

LA CLASSIFICA MARCATORI DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1942-43

21   Piola (Lazio). 19   Trevisan I (Genova 1893). 17   Sentimenti III (Juventus). 16   Lushta (Juventus). 14   Gaddoni (Ambrosiana Inter ); Amadei (Roma); Gabetto (Torino). 13   Matosic (Bologna). 12   Gè (Atalanta); Piana (Livorno...

SERIE A 1942-43: LE ROSE

AMBROSIANA INTER PRES.: C. Massironi; Baldini G., Battaia, Bo, Bovoli, Buonocore, Caimo, Campatelli, Candiani, Cominelli, Demaria At, Fabbri V, Gaddoni, Girotti, Mettica, Milani An, Passalacqua, Rebuzzi, Romitti. ATALANTA ù ALL.: ...

STAGIONE CALCISTICA E STORIA D'ITALIA 1942-43: LA SERIE B

Ancor di più rispetto alla serie A, la serie B è stata condizionata dagli eventi bellici, tanto che dopo 29 giornate la Juventina Palermo è stata costretta al ritiro dal torneo a causa dello sbarco in Sicilia delle truppe alleate. Ma anche Napoli e ...

L'ATTIVITÀ CALCISTICA DURANTE L'OCCUPAZIONE

Il 25 luglio 1943 termina l'era di Benito Mussolini Primo Ministro italiano ed inizia il periodo più buio della storia dell'Italia dall'unificazione nel 1861. L'armistizio dell'8 settembre, l'occupazione nazi-fascista al centro-nord e quella anglo-americana ...

LO SBARCO ALLEATO IN SICILIA E IL BOMBARDAMENTO SU ROMA

Gli avvenimenti dell'estate del 1943 segnano una svolta epocale nella storia della nazione italiana dalla sua fondazione ad oggi. Nel mese di giugno, mentre si giocano gli ultimi scampoli della stagione 1942-43, in Italia si cerca il modo migliore...

LA CADUTA DI MUSSOLINI

Le bombe sganciate su Roma dalle forze alleate sembrano far comprendere a tutti che, ormai, non c'è più nulla da perdere, perché tutto è irrimediabilmente compromesso! A questo punto, a tutti i livelli, qualsiasi decisione diventa possibile. Il gio...

L'ARMISTIZIO

Il giorno successivo alla caduta di Mussolini si costituisce il «Comitato nazionale delle Opposizioni»" che comprende tutte le posizioni politiche contrarie al regime. Contemporaneamente Badoglio dispone lo scioglimento del Partito Nazionale Fascista, m...

I TRENTACINQUE GIORNI DELLA VERGOGNA

E i due milioni di nostri soldati che stanno combattendo al fianco dell'esercito di Hitler, comandati da ufficiali del Reich che cosa debbono fare? Di sconfitte la storia d'Italia ne ha registrate tante, ma non si è mai caduti così in basso. Di solito c...

IL CALCIO TENTA DI SOPRAVVIVERE: INDIETRO DI TRENT'ANNI!

In una situazione come quella presentata fino a questo momento, parlare di un campionato nazionale è chiaramente impossibile. Con il Paese spaccato in due, bombardato e con le strade piene di posti di blocco, risulterà impossibile proseguire qualsiasi a...

LO SPEZIA CAMPIONE DI GUERRA 1944 TRA BOMBARDAMENTI ALLEATI E NEFANDEZZE NAZISTE!

Il Torino campione d'Italia 1943 è la grande favorita, ma anche la Juventus, il Bologna nel quale sono rimasti alcuni grandi campioni come Amedeo Biavati, Ettore Puricelli, Ricci e Raffaele Sansone,  il Genoa e l'Ambrosiana nutrono speranze di successo f...

UN PAREGGIO PER LA VITA

In tempo di guerra il "Dio Pallone" confeziona storie degne d'entrare nella leggenda, dove vincere o perdere non ha grande importanza. Quella che andiamo a narrare ha dell'incredibile e solo la foga del racconto di chi l'ha vissuta in prima persona,...

BOMBE, RASTRELLAMENTI E MISERIA

Dopo il termine del torneo di guerra 1944 le truppe alleate, aiutate dai partigiani, liberano anche l'Italia centrale, Firenze compresa, senza però aver risparmiato alla città toscana la solita razione di bombe, che distruggono Ponte Vecchio, l'unico l...

L'ATTIVITÀ NELL'ITALIA LIBERATA

In simili circostanze risulta impossibile organizzare un campionato sullo stampo di quello precedente, anche perchè le forze alleate hanno esteso la loro giurisdizione fino alla Toscana. Come avvenuto durante la Prima Guerra Mondiale si disputano ...

ECCIDI E VENDETTE NELL'ULTIMA FASE DEL CONFLITTO

Finalmente arriva la primavera del 1945 allorché le truppe alleate decidono di sferrare l'attacco definitivo per liberare l'Italia. Si muovono anche le squadre partigiane le quali iniziano una vera e propria caccia ai fascisti e a coloro che in qualche ...

LA LIBERAZIONE EL'ASSASSINIO DI LEANDRO ARPINATI

Il 19 di aprile scatta l'insurrezione partigiana a Bologna. Seguono anche qui giorni di massacri e vendette. In questo quadro si inserisce anche l'omicidio di Leandro Arpinati. Muore così l'artefice del periodo d'oro del calcio italiano, reo di non ...

1945-46 TORINO: Stagione calcistica e storia d'Italia

La guerra ha lasciato un Paese da ricostruire materialmente e moralmente. Da nord a sud non c'è città senza ferite. La voglia di ricominciare è tanta e in autunno riparte il campionato diviso in due settori, per riunificarsi a cavallo del referendum ch...

L'IMMEDIATO SECONDO DOPOGUERRA

Il 2 settembre 1945, dopo sei anni ed un giorno dal suo inizio, la resa delle truppe giapponesi pone fine ufficialmente alla II guerra mondiale,chiusa con un bilancio di 55 milioni di morti e 35 milioni di feriti. Le ultime fasi del conflitto sono state...

VERSO IL CAMPIONATO DI CALCIO 1945-46

Tra i pregi, c'è senz'altro l'attenzione che la popolazione d'oltreoceano ha sempre riservato allo sport, che ben si sposa all'intensissimo fervore rinato attorno all’attività calcistica, quasi a voler dare un segnale di ritrovata normalità. Le socie...

L'ACCORDO TRA ITALIA E BELGIO: UOMINI IN CAMBIO DI CARBONE

Circa due anni e mezzo dopo la conclusione dell'ultimo campionato di serie A vinto dal Torino, il 14 ottobre 1945, prende il via il torneo della rinascita. Come detto, il campionato è stato suddiviso in due leghe: una settentrionale ed una centro-meridionale. Assieme ...

IL PRIMO MESE DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1945-46

Arriva il momento nel quale pure l'altra metà dell'Italia calcistica vada in fibrillazione: la domenica successiva prende il via il Campionato  Centro-meridionale.  Campionato Alta Italia 2a GIORNATA: domenica 21 ottobre 1945          An...

TORNA LA NAZIONALE!

La domenica successiva si ferma il campionato dell'Alta Italia, per lasciare spazio alla nazionale. Vi sono pochi mezzi a disposizione, ma la federazione svizzera offre la possibilità di disputare un'amichevole. E' un altro passo verso il ritorno alla ...

SERIE A 1945-46: FINO AL TERMINE DELL'ANNO!

Siamo giunti ormai alla metà di novembre, quando riprende il corso di questa particolarissima stagione calcistica. Campionato Alta Italia 5a GIORNATA: domenica 18 novembre 1945                  Andrea Doria - Modena   1-1     41' Bad...

ROMANO PENZO

Nasce a Chioggia l'8 aprile del 1920. Inizia come attaccante nelle giovanili del Rovigo, mettendosi in mostra in un combattuto turno di qualificazione contro la quotata Triestina. A diciannove anni passa alla Fiorentina, società nella quale rimane ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1945-46: LA CONCLUSIONE DEL GIRONE D'ANDATA

Il 1946 si apre con la prospettiva di un referendum necessario per scegliere la forma di governo: repubblica o monarchia. Ancora una volta l'opinione pubblica si divide, ma questa volta la divisione è sana, ideologica: questa volta non ci sono fucili, ...

SERIE A 1945-46: FFINO AL TERMINE DEL MESE DI FEBBRAIO

In pieno inverno parte la fase discendente di questa stagione sportiva che, pur tra mille difficoltà di ogni tipo, procede in modo tutto sommato regolare. Le difficoltà di un dopoguerra difficile per tutti sono il tema principale della prima riunione d...

gli incidenti di pistoia:

A Pistoia i locali e la Lucchese disputano una gara ritenuta decisiva per la promozione in serie B. L'arbitro è il fiorentino Alfiero Goracci, lo stadio è pieno e, nel rispetto della migliore tradizione toscana, c'è molta tensione tra i tifosi. La Lu...

STAGIONE CALCISTICA 1945-46: FINO AL TERMINE DEL CAMPIONATO CENTRO-MERIDIONALE

Intanto il mondo saluta l'ascesa a Capo di Stato del Vietnam del Nord di O chi-min, l'uomo che ha guidato il suo popolo nella guerra d'indipendenza contro la Francia. D'ideologia comunista, diverrà uno dei simboli sventolati in piazza dal popolo del ...

LA CONCLUSIONE DEL CAMPIONATO ALTA ITALIA E LA SFIDA INFINITA TRA MILAN E BRESCIA

 Intanto nel raggruppamento settentrionale il Torino, battendo l'Inter nello scontro diretto, si porta al comando della classifica. Al milan basta un pareggio per guadagnarsi la finale. Ma i rossoneri devono recarsi a Brescia in casa di una loro diretta ...

MASSIMO DELLA PERGOLA E L'INVENZIONE DEL TOTOCALCIO

A fine aprile iniziano le gare per l'assegnazione del primo titolo del dopoguerra. L'Italia calcistica torna ad essere unita: laddove strade e ferrovie non lo permetteranno, ci si muoverà in aereo. Nuovi e vecchi campioni scenderanno oltre il Po riportando ...

LA PRIMA GIORNATA DEL GIRONE FINALE DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1945-46

Attendendo la comparsa del nuovo gioco nel quale la gente, anche quella non apppassionata di calcio, riporrà i prorpi sogni, inizia la corsa verso lo scudetto. 1a GIORNATA: domenica 28 aprile 1946           Inter - Livorno         6-2     27' Z...

LA MISTERIOSA MORTE DI GINA RUBERTI, LA NUORA PREDILETTA DEL DUCE

In un'Italia che tenta di rimettersi in piedi, tutto ciò che arriva dagli Stati Uniti è visto come il modello da seguire. Si cerca di sapere tutto della nazione destinata a diventare il punto di riferimento politico ed economico dei prossimi decenni. ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1945-46: IL GIRONE FINALE DALLA 2a ALLA 6a GIORNATA

Quasi contemporaneamente, in alcuni bar c'è chi, al costo di 30 lire, quanto un vermut, tenta di regalarsi un sogno, giocando la prima schedina SISAL della storia del calcio. L'invenzione del friulano Massimo Della Pergola ha incassato circa due milioni, ...

2 gIUGNO 1946: L'ITALIA DIVENTA UNA REPUBBLICA

Ormai il campionato però è passato in secondo piano: è arrivato il momento di recarsi alle urne per decidere le sorti dello Stato: continuare con una monarchia corresponsabile della brutta situazione vissuta dal Paese, soprattutto dopo la fuga dell'8 se...

LA 7a GIORNATA DEL GIRONE FINALE DEL CAMPIONATO 1945-46

Sette giorni dopo la giornata che sancisce la fine della monarchia sabauda sul suolo italiano, torna il campionato con l'ultima giornata del girone d'andata della fase finale della stagione 1945-46. 7a GIORNATA: domenica 9 giugno 1946            B...

RIGURGITI MONARCHICI NELLA CITTÀ DI NAPOLI

Ancora più inquietante, però, diventa la situazione nel Paese: il braccio di ferro a cui il deposto Re Umberto sta costringendo la nazione, accende gli animi. Il 10 vi sono manifestazioni al nord contro la monarchia, mentre, nello stesso momento, N...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1945-46: IL GIRONE FINALE DALLA 8a ALLA 10a GIORNATA

A fine settimana, fortunatamente, si compie un altro passo verso la guarigione delle suddette ferite: sabato 15 giugno prende il via il Giro d'Italia suddiviso in 14 tappe. 8a GIORNATA: domenica 16 giugno 1946          Bari - Juventus         0-2     35' ...

IL GIRO D'ITALIA BLOCCATO A TRIESTE

Questa domenica di fine giugno, però, è caratterizzata soprattutto dai fatti avvenuti durante la penultima tappa del giro d'Italia che doveva condurre la carovana dei ciclisti a Trieste. L'arrivo nella città giuliana è stato voluto dalle autorità per ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1945-46: IL GIRONE FINALE DALLA 11a ALLA 14a GIORNATA

Celebrato doverosamente Gino Bartali, neo trionfatore al primo Giro d'Italia del dopoguerra, l'attenzione degli sportivi torna al calcio e alle ultime quattro giornate di qesto lunghissimo campionato. 11a GIORNATA: domenica 7 luglio 1946         ...

CONSIDERAZIONI SUL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1945-46

È piena estate quando il Torino si laurea campione d'italia, iniziando qui la sua strada verso la sua leggenda. Si tratta di una squadra capace di dare spettacolo e di far sognare i tifosi. Ma anche chi non è tifoso dei granata si riconosce in quell'undici, c...

IL PERSONAGGIO: EUSEBIO CASTIGLIANO

Già da qualche capitolo, nell'angolo dedicato alla serie B, si fa riferimento ad Eusebio Castigliano, mediano proveniente dal vivaio della Pro Vercelli, importante colonna dello Spezia vincitore tra l'altro del campionato di guerra del 1944, ...

LA CLASSIFICA MARCATORI DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1945-46

22   Gabetto Torino). 19   Castigliano (Torino). 18   Penzo (Inter). 17   Candiani (Inter).  16  Piola (Juventus); Gimona (Milan); Loik, Mazzola (Torino). 15   Puricelli (Milan); Barbieri (Napoli); Amadei (Roma). 14   Di Benedetti ...

SERIE A 1945-46: LE ROSE

ANCONITANA Barberini, Battistelli, Busani, Conti I, Conti II, Diotalevi II, Gualtieri, Piccini, Pierani, Ratti, Renzi, Romani, Rossi, Tombesi, Trevisani, Varoli. ANDREA DORIA PRES.: Rissotto; ALL.: Pascucci; Badiali, Baldini,...

STAGIONE CALCISTICA E STORIA D'ITALIA 1945-46: IL CAMPIONATO MISTO SERIE B E C

Accanto al campionato di serie A, ne viene organizzato anche uno misto serie B e C, il quale, al termine designerà la promossa alla massima serie. Per motivi economici  e logistici, le compagini vengono suddivise in tre gironi da dodici al t...

1946-47 TORINO

Torna la serie A in una cavalcata lunga 38 domeniche nelle quali il Torino ha modo di mostrare tutta la propria superiorità tecnico tattica, tanto che l'intera formazione granata verrà praticamente trasferita in azzurro. Ormai il "Toro" è patrimonio e ...

NELL'ITALIA IN RICOSTRUZIONE RIPARTE LA NUOVA SERIE A

In piena estate il Torino si laurea campione d'Italia ma è già ora di pensare alla stagione successiva. Infatti la nuova serie A a venti squadre prende il via il 22 settembre testimoniando la grande vitalità nel mondo dello sport. È l'intera nazione tut...

LA NASCITA DELLA SAMPDORIA

La novità più interessante, però, riguarda una libera fusione tra due società avvenuta l'1 agosto: l'Andrea Doria e la Sampierdarenese danno vita alla Sampdoria. Questa volta non si tratta di un'unione imposta dall'alto, come avvenuto circa vent'anni pri...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1946-47: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 1a ALLA 6a GIORNATA

All'inizio dell'autunno prende il via il campionato calcistico, in una atmosfera sociale non certo delle migliori a causa dei problemi citati in precedenza. La partita domenicale sembra essere la panacea di tutti i mali: le difficoltà non vengono risolte, ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1946-47: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 7a ALLA 10a GIORNATA

Sicuramente rasserenati per le conquiste conseguite in settimana, i lavoratori appassionati di calcio si preparano a seguire la nuova giornata di campionato. 7a GIORNATA: domenica 3 novembre 1946           Alessandria - Vicenza   0-2     ...

RINA FORT: LA "BELVA" DI VIA SAN GREGORIO

La vigilia di questa classicissima del calcio internazionale, viene tuttavia turbata da un gravissimo fatto di cronaca nera, accaduto il 29 novembre proprio nel capoluogo lombardo. In Via San Gregorio la quarantenne Franca Pappalardo, assieme ai figli...

L'11a E LA 12a GIORNATA DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1946-47

Gli agghiaccianti particolari dell'eccidio di Via San Gregorio costituiscono l'arbomento principe delle conversazioni anche negli stadi, prima dell'inizio delle partite dell'11a giornata di questo campionato, finora più avvincente del previsto. 11a ...

INIZIA L'ERA DEL "CONFESSIONISMO"

La tredicesima giornata di campionata si gioca tre giorni prima del giorno di Natale. Questa è destinata a diventare una domenica particolare, per ragioni che esulano dall'ambito calcistcico. 13a GIORNATA: domenica 22 dicembre 1946        ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1946-47: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 14a ALLA 16a GIORNATA

Ormai il 1946 volge al termine, ma prima c'è ancora tempo per un nuovo turno di campionato, col Torino impegnato sul terreno dell'Atalanta, mentre la Juventus attende il Brescia. 14a GIORNATA: domenica 29 dicembre 1946        Alessandria - Genoa...

IL TRATTATO DI PACE E LA CONCLUSIONE DEL GIRONE D'ANDATA 1946-47

In settimana, esattamente il 16 gennaio, all'Italia viene sottoposto il trattato di Pace che prevede la rinuncia ad alcuni territori: l'Istria, le città di Fiume e Zara e l'attuale Slovenia Occidentale in favore della Jugoslavia, alcuni territori al ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1946-47: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 20a ALLA 24a GIORNATA

In pieno inverno 1947 prende il via il girone di ritorno di questo campionato, al momento estremamente combattuto sia in testa, sia in coda. In settimana la nazione, non senza polemiche, ha rattificato il pesante trattato di pace di Parigi imposto...

LIVORNO-GENOA 1-1: LA STORIA DELL'OCCUPANTE MAGNATE

Il campionato di calcio inizia ad appassionare anche gli alleati d’oltre oceano, i quali vedono nelrito domenicale dello stadio un'occasione ulteriore per far sfoggio di tutta la loro ricchezza. Alla partita si va ancora a piedi in tram oppure in b...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1946-47: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 25a ALLA 30a GIORNATA

L'inverno è ufficialmente terminato, quando le venti formazioni diserie A scendono in campo per disputare la venticinquesima giornata campionato italiano di calcio 1946-47. 25a GIORNATA: domenica 23 marzo 1947         Atalanta - Alessa...

24 APRILE 1947: INIZIA LA GUERRA FREDDA

Il match tra la nazionale azzurra e quella elvetica si disputa al termine di una settimana che vede il mondo dividersi in due blocchi: quello capitalista d'influenza statunitense e quello comunista legato all'Unione Sovietica. La data d'inizio di quella...

LA STRAGE DI PORTELLA DELLE GINESTRE

L'1 maggio, Portella delle Ginestre, località in provincia di Palermo, è teatro di una delle tragedie più atroci avvenute in questi ultimi sessant'anni. Durante le celebrazioni della festa dei lavoratori, ricorrenza reintrodotta dopo il termine del Co...

ADDIO ATTILIO FERRARIS "CORE DE' ROMA"

Nonostante i gravi fatti di sangue che hanno funestato la festa del primo maggio, l'Italia calcistica riprende imperterrita la propria attività. 30a GIORNATA domenica 4 maggio 1947         Atalanta - Fiorentina   1-1     6' Bollano...

ITALIA-UNGHERIA 3-2: IL TORINO SI VESTE D'AZZURRO!

La domenica successiva, con ancora vivo il ricordo del grande campione scomparso, torna in ccampo la nazionale azzurra: in pratica si tratta della squadra granata che cambia il colore della maglia. A parte il portiere Lucidio Sentimenti della...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1946-47: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 31a ALLA 34a GIORNATA

In settimana la nazione si trova nuovamente senza esecutivo. Alcide De Gasperi è costretto a rimettere nuovamente il mandato nelle mani del Presidente della Repubblica. Finalmente si risveglia anche il mondo culturale, probabilmente quello maggiormente ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1946-47: LE ULTIME QUATTRO GIORNATE

Manca ancora un mese al termine del campionato, ma è già tempo di parlare di scudetto. Vincendo a Bari, cosa tutt'altro che impossibile, il Torino guadagnerebbe la certezza matematica di mantenere il ricolore cucito sulle proprie maglie. 35a G...

CONSIDERAZIONI SUL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1946-47

  All’inizio di luglio di questo 1947 termina il primo campionato riunificato del dopoguerra. Abbiamo già sottolineato la forza e la predominanza del Torino, la cui rosa è  diventata l'ossatura portante di una nazionale che si dimostra subito vincente. La gen...

IL PERSONAGGIO: VALENTINO MAZZOLA

Le grandi squadre sono tali perché composte da campioni veri e tra questi ve ne è sempre uno capace di emergere, non tanto per semplici abilità tecniche, bensì per carisma e personalità, diventandone spesso il simbolo. Frequentemente si è sentito parla...

LA CLASSIFICA MARCATORI DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1946-47

29   Mazzola V. (Torino). 21   Puricelli (Milan). 20   Carapellese (Milan). 19   Gabetto (Torino). 18   Baldini (Sampdoria). 17   Astorri (Juventus); Raccis (Livorno). 16   Dalla Torre (Genoa); Muci (Inter). 15   Korostelev, Can...

SERIE A 1946-47: LE ROSE

ALESSANDRIA ALL.: Rebuffo; Albertelli, Arezzi, Armano, Bassi, Bertoni II, Bodoira, Borgogno, Coscia, Diamante, Giorgino, Lushta, Miglio, Pietrasanta, Pietruzzi, Rampini, Rava, Rosso I, Sotgiu, Stradella, Tortarolo, Traini. ATALANTA ALL.:...

STAGIONE CALCISTICA E STORIA D'ITALIA 1946-47: LA SERIE B

Pure quest'anno la serie B è composta da tre gironi  suddivisi geograficamente. L'intento è quello di far risparmiare soldi alle squadre i cui bilanci non sono ricchi come quelli delle compagini della serie maggiore. Per tutte e sessanta le...

1947-48 TORINO: Stagione calcistica e storia d'Italia

L'Assemblea Costituente termina il proprio lavoro, mentre parte il campionato più lungo della storia del calcio italiano, dovuto al ripescaggio della Triestina, danneggiata l'anno precedente dalle difficili condizioni ambientali in cui si trova la ...

TORNANO GLI STRANIERI NEL CAMPIONATO ITALIANO!

In un'estate contrassegnata dalla tremenda tragedia del 16 luglio, quando una barca con a bordo 81 bambini in gita, tra i 4 e i 10 anni, affonda nei pressi dell'isolotto della Gallinara, di fronte ad Albenga, causandone la morte di 43, continua il difficile...

LA RIAMMISSIONE DELLATRIESTINA ALLA SERIE A 1947-48

Quello del 1947-48 sarà un campionato lunghissimo, in quanto vi parteciperanno ben 21 squadre, per un totale di 42 giornate. Tutto questo avviene a causa della riammissione per certi versi forzata della Triestina. La società alabardata ha chiesto s...

OPERAZIONI DI MERCATO PER LA STAGIONE 1947-48

A metà settembre, comunque, riparte la caccia al grande Torino. Detto dell'arrivo degli stranieri, sul mercato italiano va segnalato il passaggio della rivelazione livornese Raccis al Milan, di Renato Brighenti, fratello maggiore del più celebre S...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1947-48: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 1a ALLA 5a GIORNATA

Nell'ultima domenica d'estate del 1947, mentre gli italiani si godono gli ultimi tepori della stagione calda, prima del solito inverno da passare al freddo, in case ancora poco vivibili per i più fortunati, se non in vere e proprie baracche per altri ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1947-48: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 6a ALLA 8a GIORNATA

Per la sesta giornata, il trio di testa è atteso da gare sulla carta alla portata, ma pur sempre insidiose, soprattutto quando si deve andare in campi come quello della Lazio, nel caso dell'Inter, o della Pro Patria, in quello del Torino. 6a ...

AUSTRIA-ITALIA 5-1: IL POCKERISSIMO SERVITO ALLA CRITICA

Quella che avrebbe dovuto essere una giornata di sport e celebrazione, viene tuttavia funestata da un grave fatto di sangue a sfondo politico. A Milano viene ucciso il responsabile locale dell'MSI Ferruccio Gatti, mentre la moglie Margherita Belingieri...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1947-48: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 9a ALLA 13a GIORNATA

Con la consapevolezza che le fortune azzurre dipendono quasi esclusivamente dallo stato di forma del blocco granata, il campionato italiano di calcio 1947-48 riprende il suo corso. Il programma è davvero accattivante in quanto sono previsti i derby ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1947-48: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 14a ALLA 18a GIORNATA

Assaporata quel po' di oppulenza che la maggior parte della popolazione si concede a Natale, gli appassionati si rituffano nel loro passatempo domenicale, presente pure in quest'ultima domenica del 1947. 14a GIORNATA: domenica 28 dicembre 1947        ...

MILAN-TORINO 3-2: LA PRIMA VOLTA DEI ROSSONERI DA SOLI IN VETTA!

Per il mondo del calcio, inizia una settiman che, da anni, non si rivelava tanto carica di attese! A Milano è improgramma lo scontro al vertice tra il Milan e il Torino. Per i rossoneri si tratta senza dubbio di un test probante, quasi un esame di ...

L'ASSASSINIO DEL MAHATMA GHANDI

A metà settimana l'attenzione dell'opinione pubblica si sofferma sulle tragiche notizie provenienti dall'India. Alle 17, ora locale, un fanatico Indù uccide con tre colpi di pistola il Mahatma Gandhi. L'uomo che ha guidato l'India all'indipendenza c...

LA CONCLUSIONE DEL GIRONE D'ANDATA DEL CAMPIONATO CALCISTICO 1947-48

Con la novità Milan capolista, la stagione prosegue; agli uomini del Presidente Trabattoni basta un pareggio per laurearsi Campioni d'Inverno. 20a GIORNATA: domenica 1 febbraio 1948         Atalanta - Pro Patria   2-2     24' Fabbri...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1947-48: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 22a ALLA 26a GIORNATA

Archiviate le prime Olimpiadi invernali del dopoguerra con la conquista della prima storica medaglia, l'attenzione degli sportivi torna sul campionato italiano di calcio, avente quale tematica principale l'assalto al primato del Milan, vera...

I DICTAT DI GEORGE MARSHALL

I tragici eventi che stanno sconvolgendo la Cecoslovacchia insinuano nell'Occidente il timore dell'ascesa del bolscevismo. Le nazioni tentano di fare fronte comune stipulando alleanze ufficiali, fondamento di istituzioni ben più codificate. In ...

DALLA 27a ALLA 29a GIORNATA DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1947-48

Il mondo del calcio, così come il resto del tessuto sociale della Penisola, non realizza la portata del discorso di Marshall e prosegue la propria routine. 27a GIORNATA: domenica 21 marzo 1948         Atalanta - Sampdoria    2-0     ...

LE PRIME ELEZIONI LIBERE DELLA REPUBBLICA ITALIANA

A questo punto inizia una settimana decisiva per l'Italia, la domenica successiva si tengono le prime elezioni valide per l'insediamento del Primo Parlamento della Repubblica italiana. L'attesa è molta, nel Paese si respira un'aria pesante ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1947-48: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 31a ALLA 34a GIORNATA

Espletato l'impegno elettorale la vita nel Paese riprende il suo corso con vinti e vincitori, mentre la domenica torna ad essere il regno assoluto dei calciofili. 31a GIORNATA: domenica 25 aprile 1948         Alessandria - Modena    0-0 Bar...

UGO CONTI

Nato a Pisa il 22 settembre 1916, si impone all'attenzione nel campionato di serie B 1935-36 disputato con la squadra della sua città. Viene acquistato dalla Fiorentina nella quale risulta uno dei migliori nella disastrosa stagione 1937-38 conclusa ...

ITALIA-INGHILTERRA 0-4: FINE DEL METODO?

La settimana che va ad iniziare è una di quelle storiche per il Paese: martedì 11 maggio Enrico Einaudi diventa il primo Presidente della Repubblica Italiana. I tifosi, però, ne attendono la fine perché è previsto un avvenimento sportivo di grandissimo fasc...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1947-48: 35a, 36a E 37a GIORNATA

Riprende il campionato, mentre le polemiche successive alla batosta subita dalla nazionale azzurra contro l'Inghilterra sono all'apice. 35a GIORNATA: domenica 23 maggio 1948          Fiorentina - Sampdoria  4-3     3' Bassetto (SA), 20' El...

BOLOGNA-NAPOLI 01: "BISCOTTO" ANTE LITERAM?

Con molta retorica (in questo il ventennio non è ancora terminato) i quotidiani, la radio e i cinegiornali celebrano il nuovo tricolore conquistato dal Torino, una formazione per la quale non si vedono segni di cedimento. Le gesta granata fanno da ...

TERMINA IL CAMPIONATO 1947-48 MENTRE BERLINO È BLOCCATA: PRIMA AZIONE DI GUERRA FREDDA!

Quanto accaduto a Bologna, però, non trova immediatamente clamore. Si è molto più attenti alle gesta del grande Torino, del quale tutti attendono l'esibizione domenicale. 39a GIORNATA: domenica 13 giugno 1948         Alessandria - Lazio   ...

CONSIDERAZIONI SUL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1947-48

Dietro alla cavalcata da record del Torino, il campionato ha presentato alcune novità davvero interessanti. Si inizia a parlare di catenaccio, sistema con il quale la Triestina allenata da Nereo Rocco è riuscita a conquistare un onorevole quarto posto. C...

Le favole del calcio: IL GRANDE TORINO

Nel campionato appena concluso il Torino ha scritto pagine di calcio irripetibili tradotte in 16 punti di vantaggio sulle seconde e 125 gol realizzati, più di tre a partita, a fronte  di una difesa granitica, soprattutto per gli standard dell'epoca. Presenteremo s...

VALERIO BACIGALUPO

Nasce a Vado Ligure il 12 marzo 1924, anno in cui il suo conterraneo Felice Levratto inizia a mettersi in luce per le sue bordate che spaccano le reti. Cresciuto in una famiglia numerosa, oltre a lui ci sono altri 8 maschi e tre femmine, Valerio...

ALDO BALLARIN II

Nasce a Chioggia il 10 gennaio del 1922. Si avvicina al calcio nella scuola dei Salesiani e in collegio. Viene acquistato dall'Adriese, dove s'impone come ala destra, prima di arretrare nel ruolo di terzino per esigenze d'organico. Sale in...

MARIO RIGAMONTI

Nasce a Brescia il 17 dicembre del 1922. Calcisticamente muove i primi passi nella squadra della sua città da anni costretta a disputare il campionato di Serie B. E' uno degli artefici della promozione nella massima divisione del 1943, successo ...

VIRGILIO MAROSO

Marostica, località nel vicentino celebre per la sua piazza con la scacchiera, il 26 giugno del 1925, da i natali a questo autentico fuoriclasse. Dal Veneto si trasferisce giovanissimo con la famliglia, spinta da ragioni di lavoro (miseria) ed ...

GIUSEPPE GREZAR

In una Trieste divenuta da pochi giorni italiana, il 25 novembre 1918 nasce Giuseppe Grezar. A vent'anni entra nella prima squadra della sua città, dopo un lungo peregrinare in alcune società minori locali. Dopo quattro anni ad alto livello, G...

FRANCO OSSOLA

Prima di descrivere con parole nostre, inutili, e talvolta vaque, lasciamo il racconto di questo grande campione a chi non l'ha mai conosciuto di persona, ma chi lo ha portato nel cuore: il figlio, praticamente ancora in fasce quel 4 maggio 1949. Stranissimo...

EZIO LOIK

E' l'orgoglio di una comunità in questi anni costretta a vivere la tragedia dell'esodo. Fiumano classe 1919, vive un'infanzia difficile. La famiglia è molto povera e sopravvive in condizioni precarie. Spesso i negozianti non fanno credito alla m...

GUGLIELMO GABETTO

giocatore dal grande passato juventino,  ha nell'acrobazia la sua arma saliente. detto Nasce a Torino il 24 febbraio del 1916. Torinese purosangue, della Borgata Aurora, incomincia a giocare nella Juventus nel 1934, raccimolando sei presenze nell'ultimo ...

ROMEO MENTI II

Nasce a Vicenza il 5 settembre 1919. Il sodalizio berico, il più vecchio del Veneto, vive un autentico momento di decadenza, essendo precipitato in serie C. Il quindicenne Romeo Menti, fratello di quell'Umberto partito per Milano, diventa un ...

DANILO MARTELLI

Nasce a Castellucchio in provincia di Mantova il 27 maggio 1943. Si afferma nella squadra locale prima di passare al Brescia, dove viene notato dai tecnici delle nazionali giovanili. Già prima della guerra entra nel mirino degli emissari granata, ...

RUBEN FADINI

Nasce a Jolanda di Savoia, provincia di Ferrara, il 10 giugno 1927. Come molti abitanti della bassa padana, Fadini è costretto ad emigrare con la famiglia, la quale trova sistemazione a Milano. La società granata lo preleva dalla Gallaratese nel 1...

EMILE BONGIORNI

Nasce a Boulogne-Billancourt il 19 novembre 1921. In patria si mette in mostra nel Racing Parigi, vestendo per cinque volte la maglia della nazionale. Ferruccio Novo lo porta in Italia per sostituire Guglielmo Gabetto, ormai ben oltre la trentina. Le...

PIERO OPERTO

Nasce a Torino il 20 dicembre del 1926. Il ragazzo si impone all'attenzione dei dirigenti granata militando in serie B nelle file del Casale, nonostante la pessima stagione vissuta dalla società nero-stellata. Mario Sperone, scopritore di molti talenti ...

DINO BALLARIN

Fratello minore di Aldo, nasce a Chioggia il 23 settembre 1925. Si mette il luce nella squadra locale, tanto che il fratello lo fa arrivare al Torino nel 1948 in qualità di terzo portiere. Non veste mai la maglia granata, ma dà il proprio contributo i...

SAURO TOMÀ

Nasce a La Spezia il 4 dicembre 1925. Muove i primi passi da professionista nelle file della Vogherese, per passare l'anno successivo allo Spezia. Come il conterraneo Gino Rossetti, Tomà prende la via di Torino sponda granata, dove si rivela immediatamente ...

JOSEF FABJAN

Nato a Cluj-Napoca, località della Transilvania, regione storicamente contesa tra Romania ed Ungheria, il 10 agosto 1923, inizia a giocare nella squadra locale, per trasferirsi in terra magiara nel 1944. Disputa due campionati col Szeged e uno col ...

IL PERSONAGGIO: FERRUCCIO NOVO

Nasce a Torino il 22 marzo del 1897. Figlio di industriali piemontesi impegnato nel ramo della produzione di cinghie per l'industria, come molti coetanei appartenenti alla borghesia locale, studia al collegio San Giuseppe. Il footbal è uno dei pochi ...

LA CLASSIFICA MARCATORI DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1947-48

27   Boniperti (Juventus). 25   Mazzola V. (Torino). 23   Gabetto (Torino). 21   Bassetto (Sampdoria). 19   Conti I (Lucchese); Amadei (Roma). 18   Dalla Torre (Genoa); Pernigo (Modena); Turconi II (Pro Patria). 17   Penzo (Lazio)...

SERIE A 1947-48: LE ROSE

ALESSANDRIA ALL.: Kovacs; Albertelli, Armano, Borel II, Coscia, Della Frera, Delaude, Diamante, Di Gennaro, Frugali, Gallea, Giorcelli, Lushta, Ottonello, Pietruzzi, Rognoni, Rosetta F., Soffrido, Sotgiu, Stradella, Tortarolo, Traini,...

STAGIONE CALCISTICA E STORIA D'ITALIA 1947-48: LA SERIE B

Anche quest'anno la serie B è stata suddivisa in tre gironi da diciotto squadre ciascuno. Tuttavia si preannuncia una lotta spietata per la sopravvivenza: infatti solo le prime sette classificate di ogni girone potranno mantenere la categoria. ...

LE OLIMPIADI DI LONDRA

Londra ospita il primo grande evento sportivo a carattere internazionale dopo il termine della II Guerra Mondiale, al quale partecipa anche la compagine dell'Italia, nazione nella quale lo sport, dopo il successo di Gino Bartali al Tour de France...

VERSO LONDRA 1948

Finalmente, dopo oltre un decennio, le nazioni si sfidano nuovamente sui campi di gara e non più su quelli di battaglia: ritornano le olimpiadi! Teatro della manifestazione è Londra. Si vogliono dimenticare anni di morte e distruzione, ma s...

L'ATTENTATO A TOGLIATTI: L'ITALIA SULL'ORLO DELLA GUERRA CIVILE!

Per la nazione Italia l'Olimpiade arriva nel momento più opportuno, ossia al termine di un mese estremamente caldo sul piano sociale. È una calda mattinata di un qualsiasi mercoledì di luglio quando, alle 11,30, Antonio Pallante, venticinquenne st...

E GINO BARTALI SALVÒ L'ITALIA: LO SPORT ESCE DALL'ANGOLO!

A ristabilire completamente la serenità, però, è la notizia data dalla radio della grande vittoria di Gino Bartali nel tappone alpino del Tour de France. La gente, in piazza per manifestare contro il governo, a questo punto esplode in scene di giubilo e ...

GINO BARTALI

Nasce a Ponte Aema, località in provincia di Firenze il 18 luglio 1914. Esordisce come ciclista dilettante nei primi anni trenta con la società "Aquila divertente", sentendosi pronto al passaggio al professionismo all'età di 21 anni. Tuttavia si...

OLIMPIADI 1948: IL TURNO PRELIMINARE DEL TORNEO CALCISTICO

Il torneo di calcio della XIV olimpiade dell'era moderna prevede un prologo. Il 26 luglio quattro compagini si contendono due posti per il tabellone principale. Tra queste troviamo l'Afghanistan, rappresentante una nazione che impareremo a conoscere...

OLIMPIADI 1948: GLI 8i DI FINALE DEL TORNEO DI CALCIO

Il 29 luglio 1948 arriva il gran giorno: il mondo si ritrova nuovamente unito attorno al braciere olimpico nel nome della pace e della fratellanza tra i popoli. Il torneo calcistico prende il via due giorni più tardi. Londra (Selhurst Park) ...

OLIMPIADI 1948: I 4i DI FINALE DEL TORNEO DI CALCIO

Nel frattempo, per lo sport italiano arrivano ottime notizie pure dalle altre discipline: questa è l'olimpiade del discobolo veronese Adolfo Consolini, uomo taciturno di umili origini che conquista la medaglia d'oro nella propria disciplina. Nei ...

5 AGOSTO 1948: SI CONCLUDE L'ERA POZZO

Per il calcio italiano, il 5 agosto 1948 segna il termine ufficiale di un'epoca. Per l'ultima volta Vittorio Pozzo si è seduto sulla panchina azzurra. Verrà rimosso e accantonato. Termina così la sua carriera l'uomo che ha visto nascere il calcio in...

OLIMPIADI 1948: LE SEMIFINALI DEL TORNEO DI CALCIO

sENZA L'iTALIA cAMPIONE oLIMPICA USCENTE, il torneo di calcio olimpico prende possesso della sua sede naturale: l'Empire Stadium di Wembley. Londra (Wembley Empire Stadium) - martedì 10 agosto 1948 London SVEZIA - DANIMARCA 4-2 (XIV ...

LE FINALI DELLE OLIMPIADI 1948: IL TRIONFO DEL GRE-NO-LIE

Due giorni dopo arriva il momento di assegnare le prime medaglie del dopoguerra. Danimarca e Gran Bretagna sono le prime a scendere sul terreno di gioco per conquistare la medaglia di bronzo. Londra (Wembley Empire Stadium) - venerdì 13 agosto ...

IL PERSONAGGIO: GLI SCANDINAVI

Si temeva la calata dei "vichinghi" e calata è stata. L'olimpiade londinese ha messo in mostra una serie di grandi campioni di cui si innamorano immediatamente i dirigenti italiani, soprattutto quelli concentrati a costruire compagini capaci ...

1948-49 TORINO

Il Torino sembra irraggiungibile, a meno di rafforzarsi ingaggiando grandi campioni d'oltre confine. Svedesi e danesi, grandi protagonisti alle ultime olimpiadi, sono i giocatori più appetibili. Mentre il mondo del calcio decide di accantonare la ...

VERSO IL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1948-49

Dopo un'estate tanto ricca di avvenimenti sportivi e non, ritorna il campionato italiano. Pure il calcio beneficia immediatamente del cambiamento d'opinione della Chiesa nei confronti dello Sport seguito ai fatti di luglio. Quella del calciatore...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1948-49: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 1a ALLA 5a GIORNATA

Passata la grande paura di luglio, quando in seguito all'attentato a Togliatti si è rischiata la guerra civile, l'Italia riprende faticosamente, ma con rinnovata fiducia, il suo cammino verso la ricostruzione. La popolazione sta trovando i suoi ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1948-49: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 6a ALLA 10a GIORNATA

Archiviata la quinta giornata, con i verdetti inappellabili sanciti dai derby di Milano e Genova, l'attenzione va immediatamente a quella successiva, nella quale si disputerà la stracittadina di Torino, con le due formazioni appaiate al comando della ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1948-49: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 11a ALLA 15a GIORNATA

Ormai la Lucchese non è più una sorpresa, ma sembra una bellissima realtà, in un panorama solitamente dominato dal Torino e dalle altre grandi società del nord. 11a GIORNATA: domenica 21 novembre 1948         Fiorentina - Roma       3-1     15' P...

ARRIVANO HANSEN E PLÖGGER

L'attenzione degli addetti ai lavori, però, era rivolta particolarmente alla partita di Busto Arsizio. Date le precarie condizioni di classifica, la Juventus ha deciso di intervenire sul mercato. Gli emissari bianconeri si sono recati in Danimarca ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1948-49: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 16a ALLA 19a GIORNATA

La Juventus ha aperto una nuova via destinata ad arricchire tecnicamente il campionato italiano di calcio.  16a GIORNATA: domenica 19 dicembre 1948         Atalanta - Inter        1-2     26' Lerici, 34' Nyers, 49' aut. Giovannini (AT...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1948-49: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 20a ALLA 22a GIORNATA

Nemmeno il tempo di analizzare le tematiche proposte dall'equilibratissimo girone d'andata di questo campionato, che prende il via un girone di ritorno quanto mai incerto. Il gap tra il Torino e le altre sembra essersi notevolmente assottigliato....

L'ESORDIO DI GUNNAR NORDAHL: IL POMPIERE CHE INCENDIA LA TIFOSERIA MILANISTA

Il calcio però ha i suoi tempi, sempre più serrati, e meravigliosamente incastonati  con gli avvenimenti del mondo. Anche questa settimana si gioca! Milan e Torino recuperano i loro incontri (sono gare previste nel girone d'andata) con Pro Patria e ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1948-49: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 23a ALLA 26a GIORNATA

Detto dell'esordio positivo dello svedese Nordahl, i recupri infrasettimanali hanno altresì sancito cche, pure quest'anno, il Torino è destinato a fuggire verso un nuovo trionfo. Le altre, infatti, dovranno mettersi a correre sul serio per tentare d...

ITALIA-PORTOGALLO 4-1: LA PROMESSA DI VALENTINO MAZZOLA

Febbraio volge al termine e, mentre si avvertono le prime avvisaglie di primavera, il campionato si ferma per lasciare il posto alla nazionale. Dopo vent'anni, sulla panchina non troviamo più Vittorio Pozzo, bensì una commissione tecnica. A Genova a...

LA 27a, 28a E LA 29a GIORNATA DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1948-49

Prima che il campionato riprenda, il mondo deve registrare (e d'ora in avanti dovrà anche farne i conti) l'ammissione all'ONU dello stato d'Israele, avvenuta il 4 marzo. 27a GIORNATA: domenica 6 marzo 1949         Atalanta - Padova  ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1948-49: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 30a ALLA 34a GIORNATA

Mentre la nazionale azzurra strapazza la Spagna a domicilio, Bari e Lazio recuperano la loro partita. Si tratta di un match fondamentale in chiave salvezza. Recupero 27'a giornata: domenica 27 marzo 1949  Bari - Lazio            0-0 L...

LA TRAGEDIA DI SUPERGA

È una piovosa sera di maggio, quando un aereo si schianta sulla collina di Superga. A bordo c'è l'orgoglio di un'intera nazione privata di colpo di uno dei suoi simboli. Piangono tutti per la tragica fine di 18 ragazzi, un allenatore, due piloti e...

LA PARTENZA DEL "TORO" PER LISBONA

Il giorno successivo al match scudetto pareggiato sul terreno dell'Inter, mentre la nazione, tra cortei di lavoratori e famiglie munite di biciclette o motocicli in gita fuoriporta, festeggia la ricorrenza del primo maggio, il Torino si imbarca...

BENFICA-TORINO 4-3 E L'ULTIMA INTERVISTA DI VALENTINO MAZZOLA

La sfida va in scena in un momento topico della stagione, tanto da far dubitare il presidente Novo circa l'opportunità di assolvere ad un impegno simile: il dirigente inizia ad avvertire un certo logorio in alcuni elementi chiave dello splendido gruppo ...

4 MAGGIO 1949, ORE 17: IL DESTINO SI COMPIE!

Alle 13 ore locali - in Italia sono le 15 - l'aereo lascia la pista lusitana sotto un sole splendente, per toccare terra due ore dopo. A Barcellona, dove il velivolo ha fatto scalo per il rifornimento, il comandante Meroni riceve ragguagli circa...

LA NOTIZIA SI DIFFONDE!

La prima persona messa al corrente della catastrofe è l'allenatore delle squadre giovanili Oberdhan Ussello, valoroso mediano granata vincitore della Coppa Italia del 1936. A lui spetta l'ingrato compito di diffondere una notizia che getterà nello s...

IL MESTO SALUTO AI CAMPIONI

Piange tutta Torino e con lei l'intera nazione; si stima che alle esequie del 6 maggio, un cupo venerdì di pioggia, abbiano partecipato più di mezzo milione di persone.  Il corteo funebre fa il giro del capoluogo piemontese affinché i campioni scomparsi ric...

IL TRISTE FINALE DELLA STAGIONE CALCISTICA 1948-49

Si scende subito in campo, quasi per reazione all'immane tragedia che ha colpito al cuore il calcio italiano e l'intera nazione. Il titolo viene assegnato al Torino e la società granata onorerà la stagione mandando in campo i giovani. Ragazzi contro a...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1948-49: LE ULTIME QUATTRO GIORNATE

   Due guerre catastrofiche hanno insegnato alla gente che, pure nelle situazioni più impensabili, la vita continua e quindi diventa necessario raccogliere le forze e ripartire. E' quanto fa anche il mondo del calcio devastato dalla perdita dell'unico ver...

CONSIDERAZIONI SUL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1948-49

Si è concluso così l'ultimo campionato dell'età dell'oro del calcio italiano. La tragedia di Superga costringe l'intero ambiente a ricominciare tutto da capo. E' vero che la squadra del Torino iniziava a dare i primi segni di cedimento: dopo molti an...

29 GIUGNO 1949: LA SCOMUNICA CONTRO IL COMUNISMO

 Quella maledetta sera del 4 maggio l'aereo si è portato via l'unica cosa capace di unire l'Italia. Infatti la popolazione, praticamente dalla fine del conflitto, è spaccata in due: democristiani da una parte, con la benedizione delle alte istituzioni, Ch...

IL PERSONAGGIO: ISTVAN NYERS

Nel settembre del 1948 a Milano, sponda Inter, giunge un fuoriclasse francese di origine ungherese: si chiama Stefano Nyers. Centravanti di grande classe, assieme ad Amadei  e Lorenzi garantisce all'Inter un notevole tasso tecnico che permette ai ...

LA CLASSIFICA MARCATORI DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1948-49

26   Nyers (Inter). 22   Amadei (Inter). 21   Mike (Bologna). 19   Stradella (Livorno). 18   Carapellese (Milan). 16   Nordahl I (Milan); Mazzola V. (Torino). 15   Boniperti, Hansen I (Juventus); Piola (Novara); Baldini, Gei (Sampdori...

SERIE A 1948-49: LE ROSE

ATALANTA ALL.: Fiorentini (dalla * giornata Citterio & Carcano) Astorri, Bertoli, Busnelli, Cadè, Caprioli, Casari,  Cecconi, Citterio, Cominelli, Dalmonte, Fabbri V, Fusco, Gremese I, Gremese II, Korostelev, Mari, Miglioli, Nordahl II, P...

STAGIONE CALCISTICA E STORIA D'ITALIA 1948-49: LA SERIE B

Finalmente, dopo tre anni, la cadetteria è tornata ad essere un campionato a girone unico. All'inizio i favori del pronostico erano tutti per il Napoli, retrocesso dalla serie A in modo discutibile, ed ottimamente rafforzato in estate con l'arrivo ...

1949-1958: I DIFFICILI ANNI CINQUANTA DEL CALCIO ITALIANO

1949-1958: L'ITALIA TRA CALCIO E STORIA Così come la popolazione partiva di slancio nella ricostruzione della nazione dopo la catastrofe bellica, anche il mondo del calcio fa altrettanto dopo la maledetta sera di Superga, aprendo il periodo 1949-1958. ...

1949-50 JUVENTUS

Gol e spettacolo caratterizzano il primo campionato del dopo Superga concluso col ritorno al successo della Juventus ddopo ben 16 anni, mentre l'Italia si prepara a celebrare l'anno santo per mondarsi dai "peccati" commessi dai comunisti!

PER IL TORINO E PER LA NAZIONALE È TEMPO DI RICOSTRUIRE!

A bocce ferme il calcio italiano inizia a fare i conti con gli effetti della catastrofe di Superga. Oltre all'incommensurabile danno affettivo provocato dalla perdita di una squadra nella quale tutti si sono riconosciuti e di giovani ragazzi che, oltre...

LE PRINCIPALI OPERAZIONI DI MERCATO DELL'ESTATE 1949

Fin da subito però, si palesa il fatto che la società presieduta da Ferruccio Novo non sarà in grado di difendere al meglio lo scudetto. Questo scatena le altre grandi nella gara alla successione. La possibilità di tesserare i giocatori stranieri ren...

LASZLO KUBALA: UN'OCCASIONE PERSA!

Intanto a Busto Arsizio si allena un'ungherese: il suo nome è Quella di Kubala si rivelerà senz'altro una grave perdita per il nostro calcio. Il fatto che il giocatore fosse aggregato alla Pro Patria, società dal peso politico praticamente nullo, pr...

LASZLO KUBALA

Nato a Budapest il 10 giugno 1927, inizia a lavorare in fabbrica giovanissimo, ma il suo senso per il pallone è troppo grande per rimanere racchiuso in una tuta blu. Gioca con la squadra del dopolavoro, il Ganz, e presto conosce anche la maglia delle ...

PARTE IL PRIMO CORSO ALLENATORI

Nell'estate del 1949, però, la federazione si segnala per aver organizzato il primo vero corso per allenatori svolto dal 23 luglio al 2 agosto presso ilocali dell'Istituto dei Ciechi di Firenze. L'intento è quello di porre le basi per la creazione d...

IL NUOVO PIANO DI EDILIZIA POPOLARE E LA PRIMA EDIZIONE DELLA COPPA LATINA

Con queste novità, a metà settembre la giostra del calcio ricomincia a girare. Non è un bel periodo in Italia soprattutto nel sud. Infatti il mese di agosto porta con sé gravi incidenti tra la polizia e i braccianti agricoli che protestano per la red...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1949-50: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 1a ALLA 5a GIORNATA

È ancora estate quando inizia il primo campionato del dopo Superga. Rispetto agli anni precedenti la data è stata anticipata in quanto, al termine dello stesso, è necessario lasciar spazio alla nazionale impegnata nel mondiale del Brasile. Tutto qu...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1949-50: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 6a ALLA 9a GIORNATA

La sesta giornata del campionato italiano di calcio 1949-50 va in scena sulla scia delle notizie giunte dalla Grecia, dove Nicolas Zakariadis, segretario generale del Partito Comunista ellenico, annuncia il cessate il fuoco. Termina la guerra civile...

INTER-MILAN 6-5 MENTRE TERMINA L'IMBATTIBILITÀ♠ INTERNA DEL TORINO

Il novembre calcistico inizia con una gara destinata a diventare uno degli appuntamenti clu stagionali: a Milano va in scena il derby. Mai nella storia le due squadre sono state così equilibrate potendo entrambe aspirare allo scudetto, soprattutto ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1949-50: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 1a ALLA 15a GIORNATA

Conclusa la giornata dei derby di Milano e Torino con verdetti per certi aspetti storici (la goleada di San Siro verrà ricordata per anni), il mondo del calcio attende la sfida di vertice tra Juventus ed Inter. 11a GIORNATA: domenica 13 novembre ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1949-50: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 16a ALLA 19a GIORNATA

16a GIORNATA: domenica 18 dicembre 1949        Atalanta - Como         0-2     8' aut. Angeleri, 25' Maronati Genoa - Inter           1-1     4' Nyers, 16' Boyè (GE) Lucchese - Sampdoria    3-0     39' Lenci, 57' Valcaregg...

LA NASCITA DELLA ROVESCIATA

Si è concluso così il girone d'andata, ricco di gol e spettacolo. I tifosi sognano e almeno di domenica possono trovare qualche momento di distrazione da una quotidianità fatta di problemi. Talvolta la disperazione porta la gente a coalizzarsi e ...

LA 2a GIORNATA DEL GIRONE DI RITORNO DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1949-50 E LA FUGA DI MARIO BOYÈ

Il giorno seguente Pro Patria e Roma recuperano il loro incontro. RECUPERO 20'a GIORNATA: lunedì 16 gennaio 1950  Pro Patria - Roma       2-1  10' Spartano (RM), 48' Borra, 66' aut. Maestrelli La Pro Patria ferma la corsa della Ro...

LA 22a GIORNATA DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1949-50 E LA "GUERRA" CINEMATOGRAFICA DEI VULCANI

Mentre risuonano alti gli echi del clamoroso abbandono dell'argentino Boyé, il giorno successivo il Novara, contro il Torino, deve rispondere al Bologna per tenersi a galla. RECUPERO 21'a GIORNATA: lunedì 23 gennaio 1950  Novara - Torino         5-2  7...

JUVENTUS-MILAN 1-7: LO SHOW DEL "BISONTE"

Mentre i media impazziscono attorno all'affair Magnani, Bergmann e Rosellini, i dirigenti della Juventus capolista comprendono che la squadra attraversa un momento di calo di forma che, con il Milan in grande rimonta, potrebbe essere pericoloso,...

LA 24a E LA 25a GIORNATA DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1949-50

La prova di Torino fornita dal Milan ha impressionato tifosi e critica. Il sentimento è ancora vivo il giovedì successivo quando Atalanta, Inter, Padova e Roma scendono in campo per recuperare gli incontri rinviati due domeniche prima. RECUPERO 2...

IL RAPIMENTO E L'ASSASSINIO DI ANNARELLA BRACCI

La giornata si è disputata mentre una città intera, Roma, è scioccata dalla spariziona della dodicenne Annarella Bracci, uscita di casa con un sacchetto di tela ed una bottiglietta vuota per acquistare del carbone e per farsi prestare un po...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1949-50: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 27a ALLA 31a GIORNATA

Sotto la spinta emotiva per la terribile fine della piccola Annarella, Bologna torna ad ospitare la nazionale. Rientra in squadra Lucidio Sentimenti, mentre esordisce Ermes Muccinelli. 174: Bologna (Stadio Comunale) -domenica, 5 marzo 1950...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1949-50: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 32a ALLA 35a GIORNATA

Salutato Tazio Nuvolari, eroe di un'Italia passata, al quale non è toccata la sorte di altri grandi personaggi saliti alla ribalta durante l'epoca fascista, il "Dio Pallone" continua a raccontare la sua storia infinita. 32a GIORNATA: domenica ...

L'ESORDIO DELLA FORMULA UNO E LA CONCLUSIONE DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1949-50

La terz'ultima giornata di campionato è preceduta dal primo appuntamento di una competizione destinata ad entrare nel cuore degli italiani, quasi alla stregua del Campionato Italiano di Calcio. Sul circuito inglese di Silverstone prende il ...

CONSIDERAZIONI SUL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1949-50

   Il dato certo uscito dal campionato appena concluso è la mancanza di attenzione prestata alla fase difensiva. Tranne la Triestina e la Lucchese, allenate rispettivamente dai maestri Nereo Rocco e Gipo Viani, che schierano le loro squadre con...

IL PERSONAGGIO: REMO ZENOBI

Il quarto posto ottenuto dalla Lazio, altra piacevole sorpresa della stagione, porta alla ribalta la figura di Remo Zenobi, presidente della società capitolina. Nasce a Roma il 23 maggio 1891 da famiglia di origine umbra. Entra a far parte giovanissimo ...

LA CLASSIFICA MARCATORI DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1949-50

35   Nordahl I (Milan). 30   Nyers I (Inter). 28   J. Hansen (Juventus). 26   Santos (Torino). 24   Galassi (Fiorentina). 22   Burini (Milan). 21   Boniperti (Juventus). 20   Amadei (Inter); Bassetto (Sampdoria). 19   Vitali (Padova). ...

SERIE A 1949-50: LE ROSE

ATALANTA ALL.: G. Varglien; Albani, Angeleri, Busnelli, Caprile, Casari, Cergoli, Dalmonte, Fabbri V, Gariboldi, Hansen II, Malinverni, Nordahl II, Piccardi, Randon, Saccavino, Soerensen L. BARI ALL.: G. Sarosi; Bonini, Brenco,...

STAGIONE CALCISTICA E STORIA D'ITALIA 1949-50: LA SERIE B

A settembre vi erano molte favorite per la promozione in serie A: innanzitutto le retrocesse Modena e Livorno, il Brescia, il Vicenza, ma soprattutto il Napoli. Dopo l'opaco campionato precedente, i partenopei si sono rafforzati con il ritorno in campania...

IL MONDIALE DEL BRASILE

Dodic'anni dopo l'edizione francese si torna a parlare di Campionati Mondiali di Calcio. Ci si reca in Brasile, nazione che la delegazione italiana, sull'onda emotiva della catastrofe aerea di Superga, raggiunge via mare. Impreparati ed imbolsiti, i Campioni...

LA VIGILIA DEL MONDIALE 1950

A dodici anni dall'edizione francese, il campionato mondiale assegnato al Brasile demarca l'inizio di una nuova era per il calcio. Di mezzo c'è stata una guerra crudele e sanguinosa nella quale si è distinta la figura di Ottorino Barassi, abile a t...

LA ROSA DEGLI AZZURRI PER IL MONDIALE DI CALCIO 1950

Naturalmente c'è molta attesa anche nei confronti della nazionale italiana, sia perché si tratta della squadra campione in carica, sia perché il Paese latino-americano è pieno di immigrati italiani che, nonostante vi risiedano ormai da decenni, non...

PER MARE VERSO IL MONDIALE BRASILIANO

Il fantasma di Superga, però, è li, dietro l'angolo, pronto a far sentire la sua nefasta presenza: presidente della Commissione tecnica è quel Ferruccio Novo che su un aereo ci ha perso una squadra completa e che non vuole ripetere l'esperienza; ma...

GIANNI BRERA RACCONTA

«Poi si parte, con la maledetta Si­ses, e io m'illudo che il forzato riposo abbia sugli azzurri lo stesso effetto che ebbe su Luigi Beccali in viaggio per i Giochi di Los Angeles, dove trionfò sui 1500 metri. Gli azzurri hanno un duro campionato al...

ANGELO ROVELLI RACCONTA

«La partenza della Sises era l'avvio di un paio di settimane micidiali, le cui conseguenze sarebbero esplose non appena giunti a destinazione. Certo, per i turisti che facevano le vacanze sulla Sises, la traversata era salutare con svaghi e riposi; ...

24 GIUGNO 1950: PARTE IL MONDIALE DEL BRASILE

Pure senza l'Italia la cerimonia d'apertura si svolge davanti ad oltre 80 mila spettatori in trepidazione perché al termine scende in campo il Brasile contro il Messico. Rio de Janeiro (Estadio Maracaná): sabato 24 giugno 1950 – ore 15.00 BRASILE - M...

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1950: ITALIA-SVEZIA 2-3

Senza dubbio, il match più significativo della seconda giornata di gare del mondiale 1950, e quello che vede l'Italia campione mondiale in carica opposta alla Svezia campione olimpica. La compagine scandinava è arrivata al mondiale tra le polemiche i...

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1950: LE PRIME DUE GIORNATE

Contemporaneamente si disputano anche le gare del girone B, quello che comprende l'Inghilterra. Tocca al Cile tenere a battesimo l'esordio della nazionale di Sua Maestà ai campionati del Mondo.  Rio de Janeiro (Estadio Maracaná) – domenica, 25 g...

SCHIAFFONE USA AI "MAESTRI"

A Belo Horizonte scende in campo l'Inghilterra in una sfida apparentemente semplice contro gli Stati Uniti. I book makers inglesi sono talmente certi della vittoria della loro nazionale tanto da non accettare più scommesse che danno vincenti ...

SI CONCLUDE LA PRIMA FASE DEL CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO DEL 1950

Frattanto, a due giorni dall'inutile incontro col Paraguay, gli azzurri continuano ad allenarsi sul campo del Palmeiras. Agli allenamenti italiani è presente una moltitudine di curiosi ed appassionati: il capo commissione Ferruccio Novo ne dispone ...

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1950: LE PRIME DUE GIORNATE DEL GIRONE FINALE

Contemporaneamente la festa Oltre Oceano continua: viene compilato il calendario del girone finale da disputarsi sui campi di Rio de Janeiro e San Paolo. Naturalmente il Maracanà sarà il palcoscenico delle esibizioni della "Seleçao". La federazione lo...

URUGUAY-BRASILE 2-1: LA "FIESTA" CELESTE TRA LA DISPERAZIONE AURI-VERDE!

Tutto quanto accade a San Paolo passa senz'altro in secondo piano dal momento che, a Rio, va in scena la gara decisiva. Il Maracanà è stracolmo: le cifre ufficiali parlano di oltre 170 mila persone, ma altre fonti stimano in 200.000 le presenze nello s...

IL PERSONAGGIO: OBDULIO VARELA

   Tutti hanno sentito parlare della velocità di Alcide Ghiggia o dell'immensa classe di Juan Alberto Schiaffino, ammirata per molti anni anche nel nostro campionato, ma quasi nessuno conosce quello che è diventato il vero personaggio di questo mond...

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1950: LA CLASSIFICA MARCATORI

9 Ademir (Brasile). 5 Miguez (Uruguay). 4 Chico (Brasile); Basora, Zarra (Spagna); Ghiggia (Uruguay). 3 Palmer, Sundqvist (Svezia); Schiaffino (Uruguay). 2 Baltazar, Jair, Zizinho (Brasile); Cremaschi (Cile); Carapellese (Italia); Ž.Cajkovski ...

LE ROSE DEL CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1950

BOLIVIA ALL.: M. Pretto, F. Deheza |; Achá, Algaranaz, Aparicio, Aráoz, Arraya, Brown, Bustamente, Caparelli, Carrera, Ferrel, Godoy, Greco, Guerra, Gutierrez B., Gutierrez E., Maldonado, Mena, Raujo, Saavedra, Ugarte, Valencia, Veizaga. BRASILE ...

1950-51 MILAN

Dopo un estate di polemiche seguite alla disfatta brasiliana, con la "Madonna Pellegrina" pronta a far mostra di sè per mondare la nazione dai peccati dei comunisti, prende il via il campionato che riporterà lo scudetto nella bacheca del Milan dopo b...

IL VIAGGIO DELLA "MADONNA PELLEGRINA"

Mentre sui quotidiani sportivi divampano le polemiche riguardanti la fallimentare spedizione della nazionale di calcio in Brasile, continuano le celebrazioni dell'Anno Santo indetto da Papa Pio XII. Ogni contrada d'Italia viene toccata dal passaggio...

OPERAZIONI DI MERCATO E COPPA LATINA 1950

Infedeli o no, il mondo dello sport non risente di questo stato di cose, se non perché si cerca di assoggettare questo o quel campione ad una o all'altra corrente politica - Bartali alla Democrazia Cristiana, Coppi al Partito Comunista. Le società d...

NINO FARINA PRIMO CAMPIONE DEL MONDO DI FORMULA UNO

Pure l'insuccesso rimediato dalla Lazio in Coppa latina, indica che il calcio italiano deve rimboccarsi le maniche per tornare a dominare la scena europea e mondiale come avveniva negli anni trenta. Abbiamo già detto allinizio che il dibattito nell'ambiente ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1950-51: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 1a ALLA 5a GIORNATA

Tra polemiche sui giornali sportivi e madonne che piangono, nella prima domenica di settembre parte comunque quello che si rivelerà uno dei campionati più avvincenti della storia del calcio. Sulla carta Milan, Inter e Juventus campione in carica uscente, h...

LA RIFORMA AGRARIA: MA PER I CONTADINI È ANCORA MISERIA!

A metà ottobre si disputa la sesta giornata di un campionato caratterizzato dalla fuga del Milan. I rossoneri possono incrementare il proprio bottino di successi affrontando tra le mura amiche la Lucchese, mentre Roma vive l'appuntamento stagionale ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1950-51: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 7a ALLA 11a GIORNATA

La classe contadina, tranne in casi eccezionali, è ancora lontana dal mondo dello sport. I metodi arcaici di lavorazione dei campi lasciano poco spazio per gli svaghi limitati a qualche ora in osteria giusto la domenica pomeriggio dopo le abituali ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1950-51: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 12a ALLA 15a GIORNATA

La guerra, intanto è terminata da soli cinque anni, ma per qualcuno sembra trascorsa un'eternità, anche in luoghi dove le ferite del secondo conflitto mondiale sono ancora aperte. Da alcuni mesi la Corea vive un conflitto interno tra il nord Comunista e...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1950-51: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 16a ALLA 19a GIORNATA

Il calcio non conosce sosta e mentre l'Italia bene è intenta nei preparativi per un Natale sempre più ricco, la serie A è di nuovo in campo. 16a GIORNATA: domenica 24 dicembre 1950         Atalanta - Milan        4-7     3' Annovazzi rig....

LE PRIME DUE GIORNATE DEL GIRONE DI RITORNO DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1950-51

Durante la settimana l'opinione pubblica è intenta a seguire un avvenimento politico, tuttavia portatore di risvolti drammatici. Il 17 gennaio, dopo varie trattative condotte nei mesi precedenti per un piano di riarmo, arriva in visita in Italia il ...

LA PRIMA EDIZIONE DEL FESTIVAL DI SAN REMO

"Cari amici vicini e lontani" È l'incipit d'apertura di un'avventura radiofonica destinata a diventare l'appuntamento principe dello spettacolo in Italia. Con queste parole lo speaker Nunzio Filogamo saluta gli ascoltatori della prima edizione del ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1950-51: 22a, 23a E 24a GIORNATA

I nuovi successi sanremesi fanno da colonna sonora anche alla terza giornata del girone di ritorno di questo intenso campionato. 22a GIORNATA: domenica 4 febbraio 1951         Atalanta - Genoa        2-1     37' S.J. Hansen, 54' De Pra...

IL PROCESSO ALLA "VOLANTE ROSSA"

Il 20 febbraio, senza diritto di voto, l'Italia viene ammessa nel consiglio delle Nazioni Unite. Il giorno successivo, la Corte d'Assise di Venezia mette un punto fermo su una vicenda al centro della cronaca nera fin dal giorno successivo alla fine...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1950-51: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 25a ALLA 29a GIORNATA

L'intero ambiente calcistico, però, viene scosso da quanto accade la mattina di giovedì 22 febbraio 1951:  svegliato dall'incendio del ristorante D'Angelo su cui si affaccia la sua abitazione, il presidente del Napoli Egidio Musollino viene stroncato da...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1950-51: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 30a ALLA 33a GIORNATA

Alla luce dei risultati usciti dagli scontri diretti, per il Milan sembra proprio arrivato il momento di cucire lo scudetto sulle maglie! Mentre in casa rossonera si guarda al futuro con grande fiducia, c'è preoccupazione per una questione internazionale ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1950-51: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 34a ALLA 35a GIORNATA

Archiviato il pareggio contro la Jugoslavia, nazionale che, a grandi passi, sta raggiungendo i vertici del calcio mondiale, riprende il campionato col Milan lanciato verso il suo scudetto. 34a GIORNATA: domenica 13 maggio 1951        ...

CONSIDERAZIONI SUL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1950-51

Va in archivio uno dei più bei campionati della storia del calcio italiano che ha visto il ritorno sul trono d'Italia di una delle società più antiche del nostro calcio. La rinascita del Milan è dovuta principalmente all'opera di Umberto Tra...

IL PERSONAGGIO: IL GRE-NO-LIE

GRE-NO-LIE non è una formula chimica, ma si tratta delle iniziali di tre cognomi capaci di cambiare la storia di una società calcistica e probabilmente dell'intero movimento italiano.  Per quattro anni Gunnar Green (maglia n. 8), Gunnar Nordahl (maglia n....

LA CLASSIFICA MARCATORI DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1950-51

34   Nordahl I (Milan). 31   Nyers I (Inter). 23   Wilkes (Inter); Hansen K. (Juventus). 22   Boniperti (Juventus). 21   Lorenzi (Inter). 20   Hansen J. (Juventus). 19   Soerensen L. (Atalanta); Piola I (Novara). 16   Cappello IV (Bo...

SERIE A 1950-51: LE ROSE

ATALANTA ALL.: G. Varglien; Albani, Angeleri, Caprile, Cattaneo, Cergoli, Checchetti, Conca, Dal Monte, Gariboldi, Goldaniga, Hansen S.J., Malinverni, Mariani, Nordahl II, Roncoli, Rota, Saccavino, Scaramuzzi, Soerensen L.. BOLOGNA PRES.:...

STAGIONE CALCISTICA E STORIA D'ITALIA 1950-51: LA SERIE B

Il campionato 1950-51 è stato letteralmente dominato dalla Spal capace di precedere il Legnano di ben 4 punti e soprattutto le terze classificate di ben 11. È il coronamento del lavoro iniziato anni prima dal presidente Paolo Mazza, ottimo scopritore d...

1951-52 JUVENTUS

Un autunno maledettamente piovoso semina morte e distruzione in una delle zone più povere del Paese: il Polesine ora spopolato anche per effetto di questa nuova catastrofe. Nel frattempo la Juventus riconquista il titolo strappatole dal Milan l'anno ...

LE PRINCIPALI OPERAZIONI DI MERCATO 1951 E IL TRIONFO DEL MILAN NELLA COPPA LATINA

L'estate del 1951 vede l'applicazione di quella che passerà alla storia come "Riforma Barassi". Si tratta di un tentativo elaborato dall'allora Presidente federale (uno dei più grandi a ricoprire questa carica) all’indomani dell’eliminazione al primo...

CONTINUA IL DOMINIO ITALIANO IN FORMULA UNO

Il momento d'oro dello sport nostrano prosegue la settimana successiva col Gran Premio di Francia di Formula 1, competizione nella quale le case costruttrici italiane dettano legge. Vince infatti Juan Manuel Fangio su Alfa Romeo, davanti ad Ascari e...

IL TRATTATO DI SAN FRANCISCO: ULTIMO ATTO DELLA II GUERRA MONDIALE

Agosto è sempre più mese di vacanza per i cittadini comuni e di ripresa per i divi del pallone. Le squadre iniziano a ritrovarsi per la preparazione della nuova stagione. Intanto si chiude definitivamente la seconda guerra mondiale col trattato di p...

INIZIA LA RICOSTRUZIONE DELLA ROMA

A questo punto tutto è pronto per il 9 settembre quando prende il via il campionato orfano del Genoa e della Roma costretta, per la prima ed unica volta nella sua storia ad affrontare l'inferno della serie B. Si è trattata di una retrocessione d...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1951-52: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 1a ALLA 5a GIORNATA

Sebbene le regole olimpiche non permettano all'Italia di schierare la sua formazione migliore, il campionato che inizia nella prima domenica di settembre è molto importante in quanto deve fornire indicazioni utili a preparare una compagine competitiva ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1951-52: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 6a ALLA 9a GIORNATA

Con Juventus, Milan ed Inter al comando, prosegue il campionato, con una giornata nella quale spicca la gara del Vomero tra il Napoli e la formazione di Lorenzi e Skoglund. 6a GIORNATA: domenica 14 ottobre 1951          Atalanta - Bologn...

IL PAREGGIO TRA ITALIA E SVEZIA E LA RIABILITAZIONE DI AREDIO GIMONA

A questo punto il campionato si ferma per dare spazio alla nazionale che affronta una gara amichevole contro la Svezia. Si tratta della rivincita della partita che in pratica ha eliminato gli azzurri dalla finale dei mondiali brasiliani, sebbene gli...

L'ALLUVIONE IN POLESINE

La brutta partita disputata contro la Svezia dalla nazionale azzurra è destinata a trovare ben poco spazio in settimana. L'Italia settentrionale è colpita da una violenta perturbazione che mette a nudo l'arretratezza economica e sociale nella quale i...

LA STRAGE DI FRASSINELLE

In catastrofi come quella che sta colpendo in quest'autunno del 1951, ci sono immagini, luoghi e personaggi destinati a diventare simbolo di un'intera comunità devastata. Frassinelle, piccola località del Polesine, diventa probabilmente l'icona di q...

I PRIMI SOCCORSI E LA 10a GIORNATA DEL CAMPIONATO 1951-52

Alle 12,45 di venerdì 16, quando il disastro è ormai compiuto, a Rovigo giunge il Presidente del Consiglio Alcide De Gasperi, quattro ore prima dell'ordine dato alla popolazione di abbandonare il capoluogo. La periferia sud è già allagata; l'Adigetto, can...

ALTRE TRAGEDIE IN POLESINE MENTRE LA NAZIONALE TORNA IN CAMPO!

La giornata di campionato, che precede una nuova partita della nazionale, non rappresenta altro che una parentesi in mezzo alle notizie di dolore che continuano a provenire dalla Val Padana. Lunedì 19 novembre si rovescia un barcone a Occhiobello, ...

RENATO GEI

Nato a Brescia l'1 febbraio1921, RENATO GEI, entra giovanissimo tra i titolari della squadra della sua città, risultando decisivo nella promozione in serie B al termine della stagione 1937-38, ottenuta vincendo uno spareggio contro la Reggiana. Il ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1951-52: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 11a ALLA 15a GIORNATA

Inizia dicembre, solitamente il mese in cui si uccide il maiale, fonte di sostentamento ed occasione di festa per molte famiglie. Non sarà così per quelle polesane: sia per chi i maiali li ha perduti, sia per chi li ha salvati, ma non si sente di c...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1951-52: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 16a ALLA 18a GIORNATA

Il 1952 calcistico inizia nel giorno dell'Epifania con in programma la supersfida tra Juventus ed Inter. 16a GIORNATA: domenica 6 gennaio 1952         Atalanta - Novara       2-0     46' e 70' Jeppson Fiorentina - Torino     1-0 ...

LUIGI GEDDA, IL CONFESSIONISMO E LA CONCLUSIONE DEL GIRONE D'ANDATA 1951-52

Il 22 gennaio Pio XII nomina presidente dei Comitati Civici LUIGI GEDDA, gia' presidente dell'Azione Cattolica. Si tratta di un uomo attivo, dinamico, che, nel volgere di pochi mesi, trasformerà tutto l'apparato clericale in una macchina elettorale ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1951-52: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 20a ALLA 24a GIORNATA

In settimana si inizia a recuperare qualche incontro sospeso a causa del maltempo. RECUPERO 15'a GIORNATA: mercoledì 30 gennaio 1952  Pro Patria - Atalanta   1-1    11' Goldaniga, 44' La Rosa (PR)  Il mercoledì successivo Pro Patr...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1951-52: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 25a ALLA 29a GIORNATA

La primavera si avvicina e, con essa, anche la fine di una stagione che ha portato morte e dstruzione in molte zone d'Italia. Il campionato, invece, entra nella sua fase decisiva. 25a GIORNATA: domenica 16 marzo 1952        Bologna - Atal...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1951-52: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 30a ALLA 33a GIORNATA

Tutto questo accade mentre aumentano esponenzialmente le tensioni sociali in seguito agli incidenti di Trieste  avvenuti il mese precedente, ma anche in seguito alle nascenti campagne moralizzatrici portate avanti dagli ambienti vicini alla Chiesa. ...

L'APPROVAZIONE DELLA POLIVALENTE: RITORNO AL PASSATO?

L'importante evento sportivo si inserisce in un quadro sociale sempre più teso. Il "pericolo rosso," tanto paventato in vista delle imminenti elezioni amministrative, sta portando le cosiddette "istituzioni democratiche," (il consiglio dei ministri ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1951-52: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 33a ALLA 37a GIORNATA

La partita che la nazionale disputa a Firenze, quindi, sembra arrivare al momento giusto per stemperare gli animi, garantendo alla gente comune un pomeriggio spensierato di sport, allo stadio o alla radio, dove arriveranno anche le notizie riguardanti...

LA MORTE DI LUIGI FAGIOLI E L'ULTIMA GIORNATA DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1951-52

Il 20 giugno il mondo dello sport e la nazione intera piangono Luigi Fagioli, morto in un ospedale di Montecarlo dove era ricoverato dal 31 maggio dopo il terribile incidente subito durante il locale Gran Premio a bordo di una Lancia Gran Turismo. Protagonista...

CONSIDERAZIONI SUL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1951-52

Grazie al miglior attacco e alla miglior difesa la Juventus ha dominato un campionato nel quale solo per due terzi il Milan ha saputo contrastarne lo strapotere. Il tecnico ungherese Giorgio Sarosi è stato abile a costruire un complesso ben equilibrato ...

IL PERSONAGGIO: I FRATELLI HANSEN

Nel 1948 hanno stupito l'intero mondo calcistico inchinandosi solamente alla Svezia di Gren Nordahl e Liedholm nella semi-finale olimpica di Londra. Parliamo dei fratelli danesi John e Karl Hansen, da tre anni grandi protagonisti nel campionato italiano...

JOHN ANGELO WALDEMAR HOSTERGAARD HANSEN

nasce a Kopenaghen il 27 luglio 1924. Arriva alla massima divisione del suo Paese d'origine nel 1943 vestendo la maglia del Frem, ma la guerra che, a differenza della Svezia non risparmia la Danimarca, gli fa perdere un paio di stagioni. Le Olimpiadi...

karl hage hansen

nasce a Meringe il 4 luglio 1921. Gioca nella sua nazione fino al 1948, facendosi notare agli occhi della critica internazionale come sapiente regista della Danimarca medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Londra. Dopo un'esperienza non troppo felice...

LA CLASSIFICA MARCATORI DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1951-52

30   Hansen I (Juventus). 26   Nordahl I (Milan). 23   Nyers I (Inter). 22   Jeppson (Atalanta); Burini (Milan). 19   Boniperti (Juventus). 18   Piola (Novara). 17   Muccinelli (Juventus). 16   Sukru (Lazio). 15   Lorenzi (Inter). ...

SERIE A 1951-52: LE ROSE

ATALANTA ALL.: C. Ceresoli; Albani, Angeleri, Brugola, Cadè, Cattaneo, Cergoli, Conca, Dal Monte, Gariboldi, Goldaniga, Hansen S.J., Jepsson, Malinverni, Rampinelli, Roncoli, Rota, Saccavino, Santagostino III, Soerensen L. . BOLOGNA ...

STAGIONE CALCISTICA E STORIA D'ITALIA 1951-52: LA SERIE B

Il campionato di serie B 1951-52 si presentava come uno dei più ricchi tecnicamente della storia per effetto della discesa dalla serie A di Roma e Genoa. La battaglia si preannunciava serrata anche perché, a causa della prevista riduzione della serie A...

LE OLIMPIADI DI HELSINKI

In terra finlandese, la nazionale azzurra, logicamente rimaneggiata a causa dei vincoli imposti dal regolamento olimpico, prova a ripartire, la strada le verrà brutalmente sbarrata dall'Ungheria di Puskas e Kocsiss, pronta a stupire il mondo con performances ...

LA VIGILIA DI HELSINKI 1952

Nel mese di luglio Helsinki, capitale della Finlandia, nazione scandinava che durante la guerra ha conosciuto prima l'influenza nazista e successivamente l'occupazione russa, ospita la quindicesima edizione dei giochi olimpici dell'era moderna. Contrariamente...

LA PREPARAZIONE DEGLI AZZURRI

Naturalmente alla manifestazione è presente pure la delegazione italiana, squadra di calcio compresa, la quale si presenterà per l'ultima volta come nazionale A, sebbene molto rabberciata per effetto dell'assurda regola che impedisce ai professionisti d...

TORNEO OLIMPICO DI CALCIO 1952: IL TURNO PRELIMINARE

Il 15 luglio, in Finlandia, prende il via anche il torneo olimpico di calcio al quale sono iscritte ben 26 nazioni. Mentre sei formazioni sono ammesse d'ufficio ai sedicesimi di finale, le altre venti si giocano l'accesso al tabellone principale con...

TORNEO OLIMPICO DI CALCIO 1952: GLI 8i DI FINALE5

Almeno nel calcio, l'Italia può vantare una netta superiorità nei confronti di una nazione che non perde occasione per far capire che il nostro Paese dipende da lei in tutto e per tutto. Il modello americano sta penetrando alla velocità della luce ne...

TORNEO OLIMPICO DI CALCIO 1952: I 4i DI FINALE

La manifestazione prosegue in modo impeccabile. L'organizzazione è straordinaria e, fatto mai accaduto in precedenza, il programma viene rispettato praticamente al minuto. Il clima tra gli atleti è eccezionale, anche quando le delegazioni statunitensi e...

TORNEO OLIMPICO DI CALCIO 1952: LE SEMIFINALI

All'inizio della seconda settimana di gare prendono il via le semifinali di questo interessantissimo torneo olimpico. Il pronostico sembra favorire Ungheria e Jugoslavia, presenti con le nazionali più forti, a differenza di Svezia e Germania Occidentale, ...

TORNEO OLIMPICO DI CALCIO 1952: LE FINALI

Per il calcio tedesco, occidentale quello del 1952 non è altro che il primo di una serie di eccellenti risultati. Esso assume un grande valore, in quanto la nazionale della Germania Federale è alla sua prima apparizione in un torneo ufficiale dopo l...

1952-53 INTER: STORIA D'ITALIA E STAGIONE CALCISTICA

Cento milioni di lire per un giocatore e l'Italia è in subbuglio! Ad infrangere questo muro è il Napoli che, per una cifra simile, si assicura le prestazioni dello svedese Hasse Jeppson, facendo felici i contabili dell'Atalanta. Lo scudetto, però resta al...

i cento milioni per un calciatre, mentre tornano gli oriundi

Mentre si conclude la kermesse olimpica, l'Italia impazzisce per Fausto Coppi vincitore per la seconda volta nella sua carriera di Giro e Tour nella stessa stagione. Il campione ligure è all'apogeo di una vicenda sportiva che lo ha visto trionfare ...

PRINCIPALI OPERAZIONI DI MERCATO E COPPA LATINA 1952

Il campionato precedente ha sancito che due grandi realtà storiche del calcio italiano sono completamente da rifondare: si tratta del Torino e del Bologna. I granata puntano sull'olandese ex Inter Wilkes, mezz'ala con il vizio del gol, sull'esperto ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1952-53: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 1a ALLA 6a GIORNATA

A metà settembre ricomincia la saga della serie A con la caccia alla Juventus detentrice del titolo. I campioni in carica iniziano la loro difesa del titolo sul terreno del Palermo, mentre il Milan ospita il Novara. L'attenzione di tutti, però, va a...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1952-53: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 7a ALLA 11a GIORNATA

Accadrà anche nella domenica successiva quando la nazionale di Beretta si reca in Svezia per sostenere un'amichevole di assoluto livello contro la nazionale scandinava. Vengono richiamati molti uomini d'esperienza ma verrà fatto esordire l'attaccante b...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1952-53: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 12a ALLA 17a GIORNATA

Risposte certe si attendono dalla giornata successiva, nella quale spicca il big match di Torino tra la Juventus e il Milan. Il tutto avviene mentre a Londra si vive un'autentica tragedia: una coltre di smog sta causando migliaia di vittime tra i cittadini...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1952-53: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 18a ALLA 23a GIORNATA

Terminate le partite del girone d'andata del campionato italiano di calcio, in Argentina prende via la nuova stagione di Formula 1. E' la prima volta che il circus, nato nel 1950, si reca in sud America, dove l'automobilismo è tanto famoso ...

LA SCOMPARSA DI JOSIP STALIN

La sconfitta dell'Inter, unita alla larga vittoria milanista, rende più interessante il derby previsto per la domenica successiva. Vincendo il Milan riaprirebbe in qualche modo il campionato portandosi a meno cinque e, soprattutto, insinuando dei tarli ...

Iosif Vissarionovic Džugašvili "STALIN"

Nasce nella città georgiana di Gori il 21 dicembre 1879. Padre ciabattino e madre lavandaia, trascorre un'infanzia non priva di lati oscuri e di traversie fisiche. Alcune fonti parlano di un padre padrone che lo ha spesso maltrattato, causando ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1952-53: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 25a ALLA 28a GIORNATA

Dopo l'addio dato in pompa magna a Josif Stalin, i Primi Ministri di Italia, Francia, Germania Occidentale, Belgio, Olanda e Lussemburgo stanno lavorando ad un progetto di strutture governative sovra-nazionali: in pratica ad un'ipotesi di Europa...

TOR VAYANICA: IL MISTERIOSO RITROVAMENTO DI WILMA MONTESI

Nella settimana successiva alla 28a giornata di campionato, a tener banco nei discorsi della gente, soprattutto di sesso femminile, è il "gossip" proveniente d'oltre- manica. A Londra, infatti, Alexander Fleming, scopritore della penicillina, convola ...

LA 30a E LA 31a GIORNATA DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1952-53 E L'ULTIMO ACUTO DI GINO BARTALI

Mentre la polizia italiana avvalora questa conclusione, chiudendo praticamente le indagini, a Londra il comico statunitense Charlie Chaplin dichiara di non voler più far ritorno negli Stati Uniti, dove è fatto oggetto delle "persecuzioni" maccartiste, i...

SI RIAPRE IL CASO MONTESI: CHI È IL BIONDINO?

È ormai una consuetudine consolidata nei decenni che, nei luoghi di lavoro, l'argomento più discusso del lunedì sia la giornata calcistica appena conclusa. Naturalmente i tifosi interisti sono i più felici per questa vittoria schiacciante della lor...

ITALIA-UNGHERIA 0-3: PRIMA DIRETTA Tv CON BATOSTA!

In piena campagna elettorale, una campagna dura e pregna di polemiche seguite all'approvazione della nuova legge elettorale, il campionato si ferma per dare spazio alla nazionale impegnata contro l'Ungheria. Il match viene disputato in quello...

IL BIONDINO È PIERO PICCIONI?

Le polemiche attorno al regno del "Dio Pallone" passano immediatamente in secondo piano, prima a causa di un violento nubifragio che, il 22 maggio, fa crollare la guglia della Mole Antonelliana di Torino e che, nel contempo, causa ben 5 morti....

CONSIDERAZIONI SUL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1952-53

Da un primo sguardo veloce alla classifica finale, si potrebbe supporre che il campionato 1952-53 sia stato uno dei più combattuti della storia del calcio. Non è così: si è trattato di una cavalcata trionfale di una compagine che ha fatto della dif...

IL PERSONAGGIO: BENITO "VELENO" LORENZI

Schietto, scontroso, polemico, (da buon toscano) ma inimitabile fuoriclasse, Benito Lorenzi è stato il simbolo indiscusso dell'Inter dell'immediato secondo dopoguerra. Fin dal giorno della sua nascita, avvenuta a Borgo Abuggiano il 20 dicembre 1925, ...

LA CLASSIFICA MARCATORI DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1952-53

26   Nordahl I (Milan). 22   Hansen I (Juventus). 19   Rasmussen (Atalanta). 18   Bacci (Bologna). 16   Vivolo (Juventus). 15   Nyers I  (Inter). 14   Jeppson, Vitali (Napoli); Galli C. (Roma). 13   Burini (Milan); Savioni (Novara)...

SERIE A 1952-53: LE ROSE

ATALANTA ALL.: L. Ferrero; Albani, Angeleri, Bernasconi, Cadè I, Cadè  II, Cergoli, Gariboldi, Nuoto, Rampinelli, Rasmussen, Roncoli, Rota, Santagostino III, Soerensen L., Stefani, Testa, Villa. BOLOGNA PRES.: R. Dallara; ALL.: G...

STAGIONE CALCISTICA E STORIA D'ITALIA 1952-53: LE SERIE B E C

Il primo campionato di serie B, scaturito dal "lodo Barassi", segue la tradizione che vuole la seconda categoria nazionale italiana  come combattuta dall'inizio alla fine su tutti i fronti. Due sono i posti disponibili per salire in serie A. Il Genoa ...

1953-54 INTER

Nell'estate del 1953 tiene banco il caso Wilma Montesi, una giovane ragazza romana morta in circostanze misteriose, mentre Fausto Coppi diventa campione del mondo. in inverno, invece, inizia ufficialmente l'attività della RAI, mentre l'Inter allenata ...

CASO MONTESI: IL BIONDINO SAREBBE PIERO PICCIONI!

L'estate del 1953 si presenta molto calda soprattutto dal punto di vista sociale. Mentre, in un ideale trade-union tra la stagione appena conclusa e quella che sta per iniziare, il Milan affronta l'avventura nella Coppa Latina, vincendo la semifinale...

LA BEFFA ALLA "POLIVALENTE"

A partire dal 9 giugno cominciano ad arrivare i risultati elettorali e a spoglio terminato la sorpresa e lo sconcerto in tutti gli ambienti della politica è davvero molto: per soli 57 mila voti la coalizione comprendente la Democrazia Cristiana ha ...

LE PRINCIPALI OPERAZIONI DI MERCATO DELL'ANNO 1953

In questo clima parte la nuova stagione che vede il suo epilogo nella disputa dei campionati del Mondo organizzati in Svizzera. A causa della brutta figura rimediata in Brasile, l'Italia deve giocare due partite di qualificazione. La nazionale azzurra...

LA FINE POLITICA DI ALCIDE DE GASPERI E I TRIONFI MONDIALI DELLA FERRARI E DI FAUSTO COPPI

Tutti i tifosi hanno dei motivi per sognare. Lo sport sembra un'inesauribile fonte di successi. In Inghilterra continua il dominio Ferrari con Ascari che, il 18 luglio, torna al successo nel gran Premio Silverstone, davanti all'argentino Fangio (Maserati)...

29 AGOSTO 1953: TRIESTE IN PERICOLO!

Celebrato il successo iridato del fuoriclasse di Novi Ligure, non c'è tempo per tanti pettegolezzi; questioni ben più gravi tengono desta l'attenzione dell'opinione pubblica. Il 29 agosto scoppia la crisi di Trieste, diventata ben presto drammatica. G...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1953-54: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 1a ALLA 4a GIORNATA

Cresce la tensione tra Italia e Jugoslavia, mentre il mondo (l'Unione Sovietica in particolare) assiste alla salita al potere di Krushov. Le diciotto squadre di serie A rifiniscono la preparazione in vista della prima giornata di campionato....

RIESPLODE IL CASO MONTESI

I risultati della domenica e la difficile situazione al confine triestino con le truppe di Tito alle porte, sono gli argomenti di discussione di questo primo lunedì d'ottobre. Tutto, almeno per un paio di giorni, è destinato a passare in secondo p...

LA 5a E LA 6a GIORNATA DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1953-54

Intanto in Italia, nonostante il riesplodere del caso Montesi, l'argomento di maggiore preoccupazione per tutti rimane la questione di Trieste; dopo i movimenti nella città giuliana, l'8 ottobre Usa e Gran Bretagna ritirano dalla zona A della città l...

REGGIO CALABRIA E CATANZARO ALLUVIONATE

In settimana, però, la nazione intera e in particolare la Calabria, vivono un'autentica catastrofe. Il 21 ottobre un violento nubifragio provoca alluvioni nelle provincie di Reggio Calabria e Catanzaro, causando grandi devastazioni e oltre 100 vittime ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1953-54: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 7a ALLA 10a GIORNATA

Con la trasferta della Fiorentina a Bologna e quella dell'Inter a Roma, la serie A continua il proprio cammino. 7a GIORNATA: domenica 25 ottobre 1953         Bologna - Fiorentina    1-1     62' Mariani, 85' Ballacci (BO) Genoa - No...

INGHILTERRA-UNGHERIA 3-6: FINISCE IL MITO DEI "MAESTRI"!

Contemporaneamente, ad un paio di migliaia di chilometri di distanza, il calcio mondiale vive uno di quegli avvenimenti che ne cambiano per sempre la storia. I "maestri" inglesi, ancora imbattuti tra le mura amiche nelle sfide contro compagini...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1953-54: L'11a GIORNATA

L'impresa magiara di Wembley trova vasta eco anche nei media nostrani. Sui quotidiani sportivi si leggono ampi resoconti, mentre il cinegiornale non manca di mandare le immagini del trionfo di Puskas e compagni nelle numerosissime sale presenti in ogni...

TRIESTE ITALIANA, LA 12a GIORNATA E LA CONCLUSIONE DELLA COPPA INTERNAZIONALE!

Prima della dodicesima giornata per l'intera nazione finisce un incubo: infatti il 5 dicembre l'Italia accetta la proposta avanzata qualche settimana prima da Tito ed  entrambi i Paesi ritirano le  truppe  ammassate al confine: probabilmente or...

LA 13a E LA 14a GIORNATA DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1953-54

Alla ripresa del campionato la Juventus capolista va a far visita al Milan. Per i rossoneri la vittoria diventa fondamentale per rimanere in corsa per il titolo. 13a GIORNATA: domenica 20 dicembre 1953        Atalanta - Triestina    4-2     ...

1 GENNAIO 1954: ECCO LA RAI!

Si chiude in questo modo il 1953. L'anno nuovo si apre con un avvenimento destinato a a mutare radicalmente le abitudini dell'intera popolazione: venerdì 1 gennaio 1954, in anteprima, iniziano le trasmissioni della Televisione Italiana. L'apertura ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1953-54: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 15a ALLA 17a GIORNATA

Con una nuova arma di diffusione a dsposizione, il calcio italiano si rituffa nella sua competizione più popolare, con un campionato assai piùcombattuto rispetto a quello dell'anno precedente. 15a GIORNATA: domenica 3 gennaio 1954        B...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1953-54: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 18a ALLA 23a GIORNATA

Le recenti vittorie della nazionale azzurra hanno riportato entusiasmo intorno al mondo del calcio. Mentre il "Dio Pallone"  si gode questo momento il 28 gennaio riesplode il caso Montesi. Dopo otto mesi di racconti, alla prova dei fatti buoni ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1953-54: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 25a ALLA 30a GIORNATA

Le decisioni prese in settimana dal Governo sono senz'altro liberticide e, gli effetti, si faranno sentire nei decenni successivi. Intanto gli appassionat di calcio si godono un campionato quant mai incerto! 25a GIORNATA: domenica 21 marzo 1954        ...

LA 24a GIORNATA DI CAMPIONATO E LA STRETTA SCELBINA NEI CONFRONTI DELLE SINISTRE

Mentre in Italia le famiglie si preparano alla domenica con l'ormai rituale bagno del sabato nei servizi pubblici, dal lontano Vietnam giungono notizie di guerra. Infatti inizia la "battaglia di Dien-Bien-Phu", tra le forze nazionaliste locali...

DALLA 31a ALLA 34a GIORNATA DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1953-54

Sono passati ormai cinque anni da quando, in una piovosissima sera di maggio, un aereo si è portato via l'anima del calcio italiano, gioia autentica per tutti. Nessuno, però, ha modo di rifletterci più di tanto: il 4 maggio, Roccastrada, località in ...

SPAREGGI SALVEZZA MENTRE SCOPPIA LO SCANDALO DELLA "DAMA BIANCA"

Nella notte successiva alla giornata conclusiva del campionato italiano di calcio 1953-54, intanto, la Formula 1 celebra il secondo evento stagionale: si corre sul circuito di Indianapolis, una gara completamente indigesta alle vetture a ruote s...

30 GIUGNO 1954: INIZIA LA RINASCITA DEL BARI

La stagione agonistica sembra non finire mai. Nell'ultima domenica di giugno Napoli ospita lo spareggio per la promozione dalla quarta serie alla serie C. Normalmente si tratterebbe di un avvenimento di poco conto se non fosse perché una delle ...

CONSIDERAZIONI SUL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1953-54

 Lo spareggio di Napoli ha concluso una delle più belle stagioni agonistiche della storia del calcio con un campionato di serie A rimasto vivo e incerto anche oltre il termine. Ancora una volta ha prevalso l'Inter allenata da Alfredo Foni d...

IL PERSONAGGIO: ALFREDO FONI

Prima impareggiabile terzino della nazionale campione del Mondo, poi grande allenatore, Alfredo Foni è stato per oltre trent'anni uno dei massimi protagonisti della storia del calcio. Friulano come molti dei grandi del "pallone", Foni inizia a giocare ...

LA CLASSIFICA MARCATORI DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1953-54

23   Nordahl I (Milan). 20   Jeppson (Napoli). 17   Bassetto (Atalanta); Ricagni (Juventus). 15   Rasmussen (Atalanta); L. Soerensen (Milan). 14   Boniperti (Juventus). 13   Bacci (Fiorentina); Armano (Inter); Pandolfini (Roma). ...

SERIE A 1953-54: LE ROSE

ATALANTA ALL.: L. Ferrero; Albani, Angeleri, Annovazzi, Bassetto, Bernasconi, Brugola, Cadè I, Cadè II, Casari, Cergoli, Corsini, Lenuzza, Nuoto, Rasmussen, Roncoli, Rota, Stefani, Villa, Vittoni. BOLOGNA PRES.: R. Dallara; ALL.: ...

STAGIONE CALCISTICA E STORIA D'ITALIA ANNO1953-54: LE SERIE B E C

Il 1954 coincide con la prima storica promozione del Catania in serie A. Dopo la delusione seguita alla bruciante sconfitta nello spareggio dell'anno precedente, gli etnei sono stati abili a reagire e ad inporsi in uno dei campionati più equilibrati ...

IL MONDIALE DI SVIZZERA

Ancora una volta il calcio italiano registra una cocente delusione ed ancora una volta la finale riserva un'incredibile sorpresa: la grande Ungheria, squadra imbattuta da tempo immemorabile, viene sconfitta per 3 a 2, dopo essere stata in doppio vantaggio....

LA VIGILIA DEL MONDIALE 1954

Dopo sedici anni l'Europa torna ad ospitare il campionato mondiale di calcio. La nazione prescelta è la Svizzera, Paese rimasto completamente estraneo ai disastri morali e materiali lasciati dalla seconda guerra mondiale. Da anni, tra l'altro, ...

LA PREPARAZIONE DEGLI AZZURRI

Ottimismo e polemiche caratterizzano la preparazione della compagine azzurra per questi campionati mondiali, che dovrebbero sancire la rinascita del calcio nostrano. Da quando si è insediata la nuova commissione tecnica (estate 1952), formata dall'ungherese ...

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1954: IL PRIMO GIORNO DI GARE

  Si arriva così alla cerimonia d'apertura dei campionati mondiali prevista a Losanna, sede della FIFA il 16 giugno prima della gara tra Francia e Jugoslavia arbitrata dal gallese Griffith, il quale crea subito problemi al Comitato Organizzatore pe...

SVIZZERA-ITALIA 2-1: L'ARBITRAGGIO TRUFFA DI VIANA

Il mondiale entra nel vivo il giorno successivo quando esordiscono contemporaneamente l'Ungheria campione olimpica in carica, l'Inghilterra e i padroni di casa della Svizzera, opposti proprio alla nazionale azzurra, sul terreno di Losanna. In casa Italia...

CAMPIONATO MONDIALE 1954: SECONDO GIORNO DI GARE

Mentre nello stadio di Losanna si mortifica il calcio, su altri tre terreni di gioco si assiste allo spettacolo vero. Basilea (St.Jakob Stadion) - giovedì 17 giugno 1954 - ore 18.00 INGHILTERRA-BELGIO   4-4 d.t.s. (GIR. D, 1a GIORNATA) RETI: 6'...

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1954: LE PARTITE DEL 19 GIUGNO

Archiviata la prima giornata dei gironi eliminatori, i quotidiani sportivi nazionali danno ampio risalto allo "scempio" subito dagli azzurri, senza tuttavia soffermarsi sui problemi comunque denotati dalla squadra: Czeizler, dimostrando grande raziocinio,...

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1954, PRIMA FASE: LE GARE DEL 20 GIUGNO

Mentre si chiudono questi due gironi, la nazionale italiana giunge a Lugano dove, il giorno successivo, disputerà il match decisivo contro il Belgio. La vigilia è carica di tensione, anche per i capricci di qualche calciatore: Ermes Muccinelli, ad e...

GLI SPAREGGI DELLA PRIMA FASE DEL MONDIALE 1954: PER L'ITALIA È DISFATTA!

Per quattro squadre arriva il giorno del dentro o fuori. Tra queste c'è anche l'Italia costretta a confrontarsi nuovamente con la Svizzera. Ai nostri calciatori brucia ancora l'immeritata sconfitta della settimana precedente. Il morale è alto e tutto s...

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1954: I QUARTI DI FINALE

Dopo la conclusione della prima fase, l'Ungheria sembra essere la favorita numero uno per la conquista della Coppa del Mondo, avendo surclassato la Corea (9-0) e la Germania Ovest (8-3). Non la pensa esattamente così l'anziano Jules Rimet, appena ...

CAMPIONATO MONDIALE 1954: LE SEMIFINALI

Il mondiale giunge così alla fase finale, quella più affascinante e, forse, quella che attira il maggior numero di persone, tra cui molti VIP che intravvedono nella kermesse iridata la possibilità di acquistare visibilità sui giornali. Tra questi la ...

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1954: LE FINALI

Ora tutta l'attenzione è concentrata su Berna dove la domenica successiva si disputa la finalissima della competizione. Si inizia a comprendere che la formula cervellotica escogitata dagli organizzatori elvetici probabilmente potrebbe falsare l'esito ...

IL PERSONAGGIO: FERENC PUSKAS

Non è diventato campione del mondo e non ha nemmeno vinto la classifica dei cannonieri, ma il capitano magiaro Ferenc Puskas, al quale il regime politico ha già conferito il grado di Colonnello nonostante la sua giovane età, è senz'altro il personaggio del...

CAMPIONATO MONDIALE 1954: LA CLASSIFICA MARCATORI

11   Kocsis (Ungheria) 6   Probst (Austria); Morlock (Germania Ovest); Hügi II (Svizzera) 4   Rahn, Schäfer, O.Walter (Germania Ovest); Ballaman (Svizzera); Hidegkuti, Puskás (Ungheria); Borges (Uruguay) 3   Stojaspal, Wagner (Austria);...

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1954: LE ROSE

AUSTRIA C.T.: W. Nausch; Barschant, Dienst, Giesser, Halla, Hanappy, Happel, Haumer, Koller, Kollmann, Korner R., Korner A., Ocwirk,  Pelikan, Probst, Riegler, Schleger, Schmied, Stojaspal, Stotz, Tetnitzer, Wagner, Zeman. BELGIO C.T.: ...

1954-55 MILAN

È un'estate rovente: il caso Montesi dischiude un mondo di festini con protagonisti alcuni rampolli di politici italiani, gli stessi pronti a bacchettare ogni comportamento al di fuori della stretta morale cattolica; Fausto Coppi, il simbolo dell'Italia ...

L'IMMEDIATO DOPO-MONDIALE

Mentre l'opinione pubblica si entusiasma nel seguire la fase finale di un mondiale ricco come non mai di gol e spettacolo, l'Italia del calcio si lecca le ferite lasciate dal fallimento elvetico. Sono lontanissimi i tempi in cui gli azzurri dominavano...

L'ARRESTO DI GIULIA OCCHINI

Nel frattempo il caso Montesi sta assumendo connotati sempre più imbarazzanti per l'intera classe politica e, probabilmente per distogliere l'attenzione di massa dal mondo degli"alti papaveri" ne viene montato un altro che, agli occhi dell'opinione ...

MILAN: INIZIA L'ERA RIZZOLI!

Tutti questi scandali non hanno distolto l'attenzione da quello che sta diventando lo sport estivo preferito dagli italiani: il mercato dei calciatori, fonte inesauribile di sogni di grandezza. Nell'estate del 1954 Andrea Rizzoli, proprietario di...

LE PRINCIPALI OPERAZIONI DI CALCIO-MERCATO DELL'ESTATE 1954

Con una campagna di rafforzamento di questa levatura, il Milan diventa la formazione favorita per la successione all'Inter sul trono d'Italia. I ner'azzurri non hanno apportato particolari cambiamenti al loro organico nonostante la partenza per Roma...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1954-55: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 1a ALLA 6a GIORNATA

Sotto l'effetto degli scandali Coppi e Montesi parte questo campionato che permetterà alla squadra vincitrice di disputare la prima edizione della Coppa dei Campioni nella stagione 1955-56 e alle immediate inseguitrici di giocarsi la Mitropa Cup ...

LA 7a E LA 8a GIORNATA DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1954-55

Nella settimana che precede la settima giornata del campionato italiano di calcio 1954-55, si chiude definitivamente la questione Trieste: dal 26 ottobre la città giuliana torna ad essere italiana a tutti gli effetti. Non c'è gran voglia di festeggiare l...

L'OMBRA DEL DOPING (E NON SOLO) SULLA VITTORIA MONDIALE DELLA GERMANIA OVEST

Intanto l'intero ambiente calcistico è sconvolto da quanto sta accadendo ai Campioni del Mondo della Germania. Leggiamo una corrispondenza proveniente da Ginevra, di Lelio Rigassi: «La notizia che ben cinque giocatori della nazionale germanica (Fritz e...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1954-55: LA 9a E LA 10a GIORNATA

Quanto emerso in settimana, circa il successo tedesco ai recenti mondiali, lascia attonito il vasto pubblico che, ogni domenica, palpita per le sorti della propria squadra del cuore. Quella che sta per arrivare, è particolarmente attesa dai tifosi ...

LA STRETTA SCELBINA È REALTÀ

Dopo dieci giornate il campionato si prende una lunghissima pausa per lasciar spazio alla nazionale impegnata in un'amichevole contro l'Argentina. Si tratta della prima uscita del nuovo corso targato Alfredo Foni. Non è l'unico responsabile, in ...

I GIOCATORI DELLA JUVENTUS MINACCIANO LO SCIOPERO!

Riprende quindi il campionato con il big match tra Inter e Juventus con i bianco-neri ancora imbattuti. In casa ner'azzurra c'è malcontento a causa dei risultati deludenti che la squadra campione in carica ha ottenuto nelle ultime giornate, ma ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1954-55: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 12a ALLA 14a GIORNATA

Mentre la Roma festeggia la vittoria sul lanciatissimo Milan, impresa che permette ai giallo-rossi di insediarsi nelle zone nobili della graduatoria, i cugini laziali si trovano in una crisi profonda avendo subito l'ottava sconfitta stagionale sul...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1954-55: LE ULTIME TRE GIORNATE DEL GIRONE D'ANDATA

Dopo il grande successo di Torino, il Milan prova a conquistare il titolo di Campione d'Inverno già a partire dalla terz'ultima giornata del girone d'andata. 15a GIORNATA: giovedì 6 gennaio 1955 Atalanta - Napoli 1-1 8' A...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1954-55: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 18a ALLA 22a GIORNATA

Mentre terminava il girone d'andata, San Remo diventava il centro del mondo, con la V edizione del Festival della Musica Italiana. L'evento viene trasmesso alla radio e nei pochi televisori, rigorosamente in bianconero, presenti nelle case di pochi...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1954-55: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 23a ALLA 28a GIORNATA

La stagione è nel vivo e il dibattito è acceso, ma in questo periodo ve n'è uno ancor più infuocato: non bastassero gli echi del caso Coppi-Occhini, riacceso dal via della nuova stagione ciclistica, scoppia con tutta la sua virulenza la polemica str...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1954-55: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 29a ALLA 31a GIORNATA

L'Italia, nel frattempo, tre giorni dopo le celebrazioni del decimo anniversario della fine della II guerra mondiale, saluta l'elezione al Quirinale di Giovanni Gronchi, divenuto così il secondo Presidente della storia della Repubblica Italiana. ...

ALBERTO ASCARI: DAL MIRACOLO ALLA TRAGEDIA

Nel frattempo la nazionale azzurra inizia la preparazione in vista della gara d'esordio nella nuova edizione della Coppa Internazionale. La Federazione vuol fare le cose per bene e, in vista di questo importantissimo evento, ferma il campionato per...

SI CONCLUDE IL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1954-55

Con la tristezza nel cuore, la nazionale azzurra di calcio si prepara ad affrontare l'esordio nella coppa Internazionale. Il primo avversario è la Jugoslavia, compagine composta da giovani talenti che si presenta a Torino molto agguerrita. Per l'occasione ...

CONSIDERAZIONI SUL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1954-55

Il campionato è terminato e si sta pensando alla prossima stagione quando, come un fulmine a ciel sereno sul mondo del calcio si abbatte un incredibile scandalo; da tempo la magistratura sportiva sta indagando su un presunto giro di partite aggiustate ...

IL PERSONAGGIO: JUAN ALBERTO "PEPE" SCHIAFFINO

Campione del Mondo nel 1950 e grande protagonista dell'edizione svizzera in cui, assieme al suo Uruguay ha dovuto inchinarsi alla forza della grande Ungheria,Juan Alberto Schiaffino - "Pepe" per i compagni di squadra - è stata una delle migliori mezz'ali ...

LA CLASSIFICA MARCATORI DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1954-55

26 Nordahl I (Milan). 20 Bettini (Udinese). 17 Pivatelli (Bologna). 16 Rasmussen (Atalanta). 15 Virgili (Fiorentina); Hansen I (Lazio); Schiaffino (Milan); Bacci (Torino). 14 Armano (Inter); Selmosson (Udinese). 13 L....

SERIE A 1954-55: LE ROSE

ATALANTA ALL.: L. Bonizzoni; Angeleri, Annovazzi, Bassetto, Biagini, Boccardi, Brugola, Cattozzo, Corsini, Fommei, Galbiati, Lenuzza, Longoni, Nuoto, Rasmussen, Roncoli, Stefani, Villa, Vittoni, Zannier BOLOGNA PRES.: R. Dallara; ALL.:...

STAGIONE CALCISTICA E STORIA D'ITALIA ANNO 1954-55: LE SERIE B E C

Parla veneto il campionato di serie B valido per la stagione calcistica 1954-55! Gli investimenti fatti dalla Lanerossi, fiorente industria impegnata nel settore laniero, danno i suoi frutti e i berici dominano letteralmente il torneo infliggendo...

1955-56 FIORENTINA: Stagione calcistica e storia d'Italia

Lo scudetto varca l'Appennino per andare a far bella mostra di sè nella bacheca della Fiorentina, magistralmente guidata in panchina da Fulvio Bernardini. In Europa, invece, inizia l'epoppea del Real Madrid. SOMMARIO e

IL RITORNO DELLA MITROPA CUP E L'ARRIVO DI DINO DA COSTA

Nel 1955 un operaio guadagna circa 40.000 lire e gli ci vogliono quattro mesi di lavoro per acquistare un televisore, più di un anno per una macchina e dieci anni per impossessarsi di un appartamento di modeste dimensioni. Contemporaneamente un calciatore ...

LE PRINCIPALI OPERAZIONI DI MERCATO DELL'ANNO 1955

Sogni a "costo zero", si diceva nella pagina precedente, e in questo 1955 il calcio mercato ne ha regalati molti ai tanti tifosi. Particolarmente attivo si è dimostrato il presidente della Fiorentina Enrico Befani; ceduto Mariani al Milan e Gren ...

VERSO IL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1955-56

Mentre si delinea la nuova serie A, il 6 luglio – il primo governo, presieduto dal democristiano Antonio Segni, presta giuramento nelle mani del Presidente Giovanni Gronchi. Si tratta di un tripartito formato da DC, PLI e PSDI. Nel frattempo, sebbene f...

LE PRIME DUE GIORNATE DEL CAMPIONATO CALCISTICO 1955-56 E LA SCOMPARSA DI JAMES DEAN

Cariche di speranze, le diciotto squadre di serie A e di serie B si accingono ad incominciare la stagione agonistica, il tutto poco prima dell'inizio dell'autunno e di quello delle scuole. 1a GIORNATA: domenica 18 settembre 1955 Atalanta...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1955-56: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 3a ALLA 7a GIORNATA

La scomparsa del biondo attore americano, lascia un po' più sola un'intera generazione: imitato dai ragazzi e adorato dalle ragazze, lascia questo mondo uno dei simboli delgi anni cinquanta. Di questo si parla sugli spalti prima dell'inizio del terzo ...

MILAN-SAARBRUCKEN 3-4: PRIMA DI COPPA DEI CAMPIONI CON STECCA!

Il mese di novembre segna il debutto ufficiale del calcio italiano in una competizione europea per club organizzata dalla UEFA. Infatti il Milan, campione d'Italia 1954-55, affronta il primo turno di Coppa dei Campioni incontrando a San Siro il Saarbrucken...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1955-56: L'8a E LA 9a GIORNATA DEL GIRONE D'ANDATA

Archiviata la sconfitta interna, rimediata in Coppa dei Campioni dal Milan contro i campioni tedesco-occidentale del Saarbrucken, il campionato riprende con la caccia alla coppia di testa formata da Inter e Fiorentina. 8a GIORNATA: domenica 6...

ARRIVA "LASCIA O RADDOPPIA?"

Mentre il Milan e la nazionale azzurra sono impegnati nella preparazione dei rispettivi incontri internazionali, nella serata di sabato 12 novembre prende il via una delle trasmissioni destinate a fare letteralmente la storia della televisione italiana....

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1955-56: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 10a ALLA 12a GIORNATA

L'ambiente calcistico italiano deve archiviare una nuova sconfitta, segno che si è ancora lontani dall'aver imboccato la strada che riporta il movimento alle vette toccate negli anni Trenta. Al contrario, la società sta correndo verso un ben'essere m...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1955-56: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 13a ALLA 17a GIORNATA

La partita di recupero tra Juventus e Padova ha chiuso un anno solare ricchissimo di novità per il nostro calcio, prima fra tutte il ritorno delle coppe europee. Abbiamo già detto della nascita della Coppa dei Campioni. Nello stesso anno, però, si re...

L'ARRESTO DI DANILO DOLCI

La settimana che precede l'inizio del girone di ritorno è contrassegnata dallo scalpore suscitato dall'arresto dello scrittore Danilo Dolci avvenuto il 2 febbraio. Volendo mettere in risalto le carenti condizioni economiche in cui versa il Sud con ...

"LASCIA O RADDOPPIA?" PASSA AL GIOVEDÌ!

Il girone di ritorno prende il via mentre a Cortina si chiudono i settimi giochi olimpici invernali, nei quali emerge la potenza sportiva dell'Unione Sovietica. Da questo momento in avanti la località incastonata nelle montagne del bellunese, assurgerà a...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1955-56: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 19a ALLA 22a GIORNATA

L'amichevole della nazionale italiana è anticipata dalla gara di ritorno dei quarti di finale di Coppa dei Campioni tra il Milan e il Rapid Vienna organizzata nella domenica in cui la serie A è ferma. In un San Siro simile ad un cantiere, a causa d...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1955-56: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 23a ALLA 27a GIORNATA

L'esito del derby di Milano, decreta che alla Fiorentina basterà amministrare l'enorme vantaggio, per cucire sulle maglie il simbolo del tricolore. 23a GIORNATA: domenica 18 marzo 1956 Atalanta - Fiorentina 0-0 Bologna - Spal ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1955-56: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 28a ALLA 31a GIORNATA

Il largo successo della nazionale azzurra ottenuto contro il Brasile, nazione dalla quale sono arrivate le novità più interessanti proposte dal campionato 1955-56, ridà senzaltro speranza e morale all'intero movimento. 28a GIORNATA: domenica 29...

LA CONCLUSIONE DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1955-56

La terz'ultima giornata di campionato è preceduta da un evento destinato a cambiare il volto dell'intera nazione: a San Donato milanese, con presente il Presidente della Repubblica Giovanni Gronchi, viene posata la prima pietra dell'Autostrada del ...

CONSIDERAZIONI SUL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1955-56

La stagione 1955-56 passerà alla storia per essere stata letteralmente dominata da una squadra formidabile sia dal punto di vista tecnico, con quei due terzini entrati nella storia del calcio, un asso indiscutibile come Julinho, un centrocampo d’acciaio, un...

LA DRAMMATICA TAPPA DEL MONTE BONDONE

Mentre il mondo del calcio è impegnato nel trarre bilanci da una stagione che ha visto il netto trionfo della Fiorentina di Fulvio Bernardini, il Giro d'Italia di ciclismo vive la propria settimana decisiva, con Pasquale Fornara in maglia rosa. Tappa ...

REAL MADRID-REIMS 4-3: I "BLANCOS" PRIMI RE D'EUROPA

Mentre in Italia divampano le polemiche seguenti alla terribile tappa del Giro d'Italia corsa sotto la neve, l'Europa del calcio celebra la prima finale di Coppa dei Campioni. Al Parco dei Principi di Parigi, il 13 giugno 1956, il Real si trova di fronte...

LA TOURNÈ AZZURRA IN SUD AMERICA

La nazionale italiana, intanto, parte per una tourné in sud America contro Argentina e Brasile. La prima tappa tocca Buenos Aires dove risiedono molti immigrati italiani. L'accoglienza, però, non è delle migliori tanto che la commissione tecnica pr...

LA FIORENTINA CAMPIONE 1955-56

Indimenticabile, come tutte le prime volte. Indimenticabile, perché è il successo di una formazione capace, contro ogni pronostico, di portare lo scudetto al di sotto dell’Appennino per la prima volta dalla fine della guerra. Indimenticabile per...

IL PERSONAGGIO: JULIO BOTELO "JULINHO"

Probabilmente Julinho, al secolo Julio Botelho, è stato il più forte campione brasiliano che abbia vestito la maglia della Fiorentina. Nasce il 5 agosto 1929 a San Paolo del Brasile dove il padre Francisco possiede un piccolo negozio di alimentari e...

LA CLASSIFICA MARCATORI DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1955-56

29 Pivatelli (Bologna). 23 Nordahl I (Milan). 21 Virgili (Fiorentina). 18 Bassetto (Atalanta). 17 Firmani (Sampdoria). 16 Schiaffino (Milan); Vinicio (Napoli). 14 Frizzi (Genoa). 13 Montuori (Fiorentina); Tortul...

SERIE A 1955-56: LE ROSE

ATALANTA ALL.: L. Bonizzoni; Angeleri, Annovazzi, Bassetto, Brugola, Cattozzo, Corsini, Galbiati, Garcia, Lenuzza, Longoni, Rasmussen, Roncoli, Rozzoni, Sartin, Sabatella, Vittoni, Zannier, Zavaglio. BOLOGNA PRES.: R. Dallara; ALL.:...

STAGIONE CALCISTICA E STORIA D'ITALIA 1955-56: LE SERIE B E C

La presenza nel campionato di serie B 1955-56 di Udinese e Catania, compagini retrocesse in seguito alle decisioni del giudice sportivo inerenti agli scandali che le hanno viste coinvolte, porta enorme interesse sulla seconda categoria nazionale. I...

1956-57 MILAN

Il mondo è col fiato sospeso per la situazione in Ungheria alle prese con un'autentica invasione sovietica. In Italia il Milan riconquista lo scudetto, mentre la Fiorentina vive una serata indimenticabile, ma sfortunata, al Santiago Bernabeu di Madrid. ...

UNO SPACCATO D'ITALIA NELL'ESTATE 1956

È l'estate in cui nei cinema impazzano "La Dolce Vita" di Federico Fellini, "Poveri ma Belli" di Dino Risi e in cui esplode il mito di Brigitte Bardot, risposta europea a Marilin Monrow, assurta al ruolo di icona della bellezza. Sono passati ormai ...

L'AFFONDAMENTO DELL'ANDREA DORIA

iL 24 luglio negli USA si interrompe il sodalizio artistico tra gli attori Dean Martin e Jerry Lewis, durato 10 anni. Molto più grave, tuttavia, è quanto accade il giorno successivo in pieno Oceano Atlantico: si tratta di un avvenimento destinato a...

LA CATASTROFE DI MARCINELLE

Mentre il mondo è col fiato sospeso per le vicende che stanno avvenendo in pieno Oceano Atlantico, il cui susseguirsi è raccontato da un cronista per caso a bordo dell'Andrea Doria, il Primo Ministro egiziano Nasser annuncia la nazionalizzazione del c...

PRATO: SI CELEBRA IL PRIMO MATRIMONIO CIVILE

Non si è ancora spenta l'eco dei tragici fatti di Marcinelle che il 12 agosto un altro avvenimento scuote la coscienza dell'opinione pubblica. Una coppia pratese si sposa civilmente in municipio, avvalendosi di un diritto sancito dalla Costituzione ...

COPPA LATINA E MERCATO 1956

Quasi insensibile a quanto gli accade intorno, il "pallone" continua a rotolare secondo i suoi ritmi e secondo le sue logiche. Il Milan partecipa alla "Coppa Latina". In semifinale gli uomini allenati da "Gipo Viani" battono il Benfica per 4 a 2. Nella...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1956-57: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 1a ALLA 4a GIORNATA

A metà settembre è fissato l'inizio di questa nuova stagione nella quale la nazionale è impegnata nelle gare di qualificazione per la fase finale dei campionati mondiali prevista in Svezia. Gli azzurri sono stati inseriti in un girone a tre assieme a ...

IL SEQUESTRO DI TERRAZZANO: TERRORE IN DIRETTA!

Nel frattempo la tensione in Medio-Oriente continua ad aumentare. Infatti il 13 ottobre truppe israeliane attaccano a sorpresa l'Egitto e raggiungono il Canale. Nel contempo Francia e Inghilterra inviano un ultimatum al Paese africano ordinandogli di...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1956-57: LA 5a E LA 6a GIORNATA DEL GIRONE D'ANDATA

Tra lo sconcerto generale per quanto accaduto in settimana a Terrazzano, si arriva alla domenica, nella quale è previsto il derby di Roma e la supersfida tra Inter e Juventus. 5a GIORNATA: domenica 14 ottobre 1956 Inter - Juventus ...

L'INVASIONE SOVIETICA IN UNGHERIA

Non c'è nemmeno il tempo di commentare i risultati della domenica che l'opinione pubblica viene nuovamente scossa dalle notizie riportate da giornali, radio e televisione. Il 23 ottobre in Ungheria scoppiano manifestazioni di protesta che, partita ...

LA CRISI DEL CANALE DI SUEZ: IL MONDO SULL'ORLO DELLA GUERRA

La settimana che precede la trasferta elvetica è caratterizzata dall'escalation di violenza nel Canale di Suez. Infatti il 5 novembre, col pretesto di salvaguardare l'importantissima via di comunicazione, Francia ed Inghilterra attaccano le difese ...

LA 9a GIORNATA DEL CAMPIONATO 1956-57 E GLI 8i DI FINALE DEL TORNEO OLIMPICO

Per il calcio italiano, escluso dal torneo olimpico australiano, La settimana entrante porta l'esordio della Fiorentina in Coppa dei Campioni. Nel capoluogo toscano scende il Norköpping, l'ex compagine di Nordahl e Liedholm. Gli svedesi si rivelano ...

LA FUGA DELL'HONVED: FINE DI UN MITO!

In Australia, intanto, iniziano i quarti di finale del torneo olimpico. Si gioca una gara al giorno, in modo da mantenere la competizione all'interno dell'impianto principale, garantendo a tutte le gare una bella cornice di pubblico. Sembrano tramontare...

TERMINANO I 4i DI FINALE DEL TORNEO OLIMPICO DI CALCIO DEL 1956

Il giorno successivo torna in campo l'Unione Sovietica opposta all'India. Melbourne (Olympic Park) - giovedì 29 novembre 1956 UNIONE SOVIETICA - INDONESIA 0-0 d.t.s. UNIONE SOVIETICA: Yashin, Tischenko, Bashashkin; B. Kuznetsov, Netto(cap), ...

LA 10a GIORNATA DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1956-57 E LE SEMIFINALI DEL TORNEO OLIMPICO 1956

Con Milan e Fiorentina impegnate in trasferta, su campi insidiosi come quelli di Bergamo e Napoli, prosegue intanto il campionato Italiano di Calcio. 10a GIORNATA: domenica 2 dicembre 1956 Atalanta - Milan 2-2 12' Cucchiaroni,...

LE FINALI DEL TORNEO OLIMPICO DI CALCIO 1956

Il torneo olimpico, alla stregua dell'intera manifestazione, giunge alle sue battute conclusive. Si assegna la medaglia di bronzo che, comunque vada, arrichirà la bacheca di una nazione che nel calcio non ha ottenuto grandi risultati. FINALE ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1956-57: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 11a ALLA 13a GIORNATA

Battuta l'Austria la serie A riprende il proprio cammino. È un campionato estremamente equilibrato: nessuna squadra sembra capace di avere il sopravvento sulle altre. Nel frattempo a Roma si tiene l'VIII congresso PCI. L'atmosfera è tesa, in particolare a...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1956-57: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 14a ALLA 17a GIORNATA

Il 1957 inizia in modo traumatico per la sinistra italiana. Il primo gennaio si registrano delle defezioni di un gruppo di intellettuali dal partito comunista italiano per l'atteggiamento assunto sui fatti d'Ungheria (e per atteggiamento si intende...

2 FEBBRAIO 1957: INIZIA "CAROSELLO"!

Il mese di febbraio del 1957 non passa alla storia per l'inizio del girone di ritorno del campionato, bensì per una di quelle novità di costume destinate a far epoca: Il "Carosello Televisivo" che prende il via alle 20.30 del 1° febbraio. Si tratta de...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1956-57: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 18a ALLA 22a GIORNATA

Per un'usanza che sta per prendere piede (parliamo della trasmissione Carosello, ben presto la preferita dai bambini, per i quali segnerà anche la fine della loro giornata), una ben consolidata continua. Si tratta della domenica calcistica.! 18a ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1956-57: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 23a ALLA 27a GIORNATA

Inizia il mese di marzo che, come è ormai consuetudine, porta con sé i successi di San Remo. La musica leggera italiana è ancora lontanissima anni luce dalla realta' americana; legata ai canoni della "casetta in Canadà" e degli usignoli. Infatti al ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1956-57: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 28a ALLA 31a GIORNATA

La domenica successiva alla decima giornata del girone di ritorno prevede lo scontro al vertice tra Lazio e Milan. Ai rossoneri basterà non perdere per continuare a dormire sonni tranquilli in vetta al campionato. La giornata è preceduta da un'altro d...

REAL MADRID-FIORENTINA 2-0: VIOLA BELLI MA SCONFITTI!

Il mercoledì successivo il calcio italiano si stringe attorno alla Fiorentina impegnata nella finale di Coppa dei Campioni contro il Real Madrid al Santiago Bernabeu. Per affrontare Di Stefano e compagni Bernardini lascia fuori dall'undici titolare ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1956-57: LE TRE GIORNATE CONCLUSIVE

La notte successiva alla finale di Coppa dei Campioni, ad Indianapolis si corre il gran premio locale di Formula 1 terza prova del mondiale. Vince Sam Hanks su Epperly-Offenhauser, seguito dal compagno di marca Jim Rathmann e da Jimmy Bryan, su...

CONSIDERAZIONI SUL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1956-57

Senza tenere un cammino particolarmente travolgente, ma tutto sommato costante, il Milan esce come autentico dominatore di questa stagione caratterizzata da un equilibrio difficilmente riscontrabile in altri campionati. La netta affermazione degli...

IL PERSONAGGIO: "GIPO" VIANI

Giuseppe Ferruccio Viani - Gipo - nasce a Nervesa della Battaglia in provincia di Treviso il 13 settembre del 1909. Inizia la sua carriera professionistica come centro-mediano dell'Inter con la quale conquista lo scudetto del 1929-30. Si tratta di...

LA CLASSIFICA MARCATORI DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1956-57

22 Da Costa (Roma). 18 Vinicio (Napoli); Secchi (Udinese). 17 Bean (Milan). 15 Bassetto (Atalanta); Lindskog (Udinese). 14 Montuori (Fiorentina); Galli C. (Milan). 13 Nordahl I (Roma). 12 Cervellati (Bologna); Selmosson...

SERIE A 1956-57: LE ROSE

ATALANTA ALL.: L. Bonizzoni; Angeleri, Annovazzi, Bassetto, Boccardi, Borsani, Cancela, Cattozzo, Corsini, Galbiati, Gentili, Gustavsson, Janich, Lenuzza, Longoni, Magnavacca, Mion, Pensotti, Perani, Roncoli, Vittori. BOLOGNA PRES.:...

STAGIONE CALCISTICA E STORIA D'ITALIA 1956-57: LE SERIE B E C

Dopo il dominio dell'Udinese nel campionato 1955-56, la Serie B rientra nei canoni che prevedono un campionato estremamente equilibrato nel quale le sorprese sono all'ordine del giorno. All'inizio della stagione le favorite erano certamente le neo retrocesse...

1957-58 JUVENTUS

La Juventus conquista lo scudetto della stella, mentre la nazionale azzurra vive il suo momento più nero, culminato con la sconfitta di Belfast, che decreta l'eliminazione dalla fase finale del mondiale di Svezia. E dire che, proprio in quei giorni, ...

LE PRINCIPALI OPERAZIONI DI MERCATO DELL'ESTATE 1957

La campagna trasferimenti estiva del 1957 può essere ricordata come una delle più movimentate da quando, ormai sessant’anni prima, è iniziata l’avventura del campionato italiano di calcio. La Juventus, reduce da due stagioni fallimentari, ne è stat...

S'INTENSIFICA L'EMIGRAZIONE

Mentre questo gran numero di stranieri, molti dei quali figli o nipoti di emigranti italiani, giunge nel "Bel Paese" per allietare i fanatici dell’arte pedatoria, altri italiani, disperati e senza futuro riprendono massicciamente la via dell’estero. ...

IL 1957 DELLA FORMULA UNO

Due giorni dopo la messa sul mercato della FIAT 500, in un istituto superiore di Liverpool, avviene un incontro come tanti, al momento, ma che negli anni si rivelerà esplosivo per il mondo della musica. Tali John Lenon e Paul McCartney fanno la reciproca ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1957-58: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 1a ALLA 6a GIORNATA

L'inizio di settembre sancisce il termine dell'estate e il ritorno alle normali attività lavorative. Torna anche il campionato di calcio, quest'anno più atteso del solito, per l'arrivo di numerosi grandi campioni dall'estero. L'attesa, tuttavia, è mo...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1957-58: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 7a ALLA 12a GIORNATA

La settima giornata del campionato italiano di calcio 1957-58 propone il big match tra Milan e Juventus, con le due formazioni che si presentano all'appuntamento con due stati d'animo diametralmente opposti: i campioni d'Italia in carica sono alla...

IRLANDA DEL NORD-ITALIA 2-2: AMICHEVOLE CON RISSA!

Dopo aver percorso un terzo del suo cammino, la serie A si ferma per l’impegno della nazionale in Irlanda del Nord, gara decisiva per la qualificazione alla fase finale del campionato del mondo prevista in Svezia. Tuttavia l’attività nostrana non ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1957-58: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 13a ALLA 16a GIORNATA

L'essere tornati dalla bolgia di Belfast senza essere stati sconfitti, dà grande morale non solo ai giocatori, bensì all'intero ambiente! 13a GIORNATA: domenica 8 dicembre 1957 Alessandria - Sampdoria 2-0 8' Castaldo, 43' Tagnin rig. ...

IRLANDA DEL NORD-ITALIA 2-1: AZZURRI A CASA!

Per l'intero calcio italiano, a metà del mese di gennaio arriva il momento della verità: la nazionale azzurra si reca in Irlanda per disputare l'ultima partita del girone di qualificazione ai mondiali di Svezia. In realtà si tratta di un recupero, re...

SI CHIUDE IL GIRONE D'ANDATA DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1957-58

L'eliminazione dal mondiale svedese, fatto unico per la storia del calcio italiano durante il XX secolo, scatena ovviamente un florilegio di polemiche. Al momento nessuno sembra avere la ricetta giusta per uscire da un momento che sta durando da quasi...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1957-58: LE PRIME DUE GIORNATE DEL GIRONE DI RITORNO

Nel giorno in cui si chiude il girone d'andata del campionato italiano di calcio 1957-58, in Argentina, com'è ormai consuetudine, prende il via il mondiale di formula 1 1958. Si presenta una stagione ricca di novità sia organizzative, sia tecniche. L...

6 FEBBRAIO 1958: LA TRAGEDIA DEI "BUSBY BOYS"

In settimana il calcio vive una tragedia, che in Italia ci riporta emotivamente al maledetto 4 maggio 1949. A Monaco di Baviera alle 16,04 del 6 febbraio 1958, un bimotore della British European Airways chiamato «Lord Burleigh», ottiene il permesso d...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1957-58: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 20a ALLA 25a GIORNATA

Quanto accaduto a Monaco in settimana lascia senz'altro attoniti anche i milioni di appassionati di calcio presenti in Italia. Come è accaduto nove anni prima in occasione della catastrofe avvenuta a Superga, l'attività prosegue. 20a GIORNATA: d...

IL CASO AZZINI-ATALANTA

Il mese di marzo termina con il ritorno in campo della nazionale impegnata nella Coppa Internazionale. Fuori dai mondiali di Svezia e praticamente tagliata fuori anche dalle possibilità di vittoria finale del trofeo, questa gara serve per tentare l’ennesima ri...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1957-58: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 28a ALLA 32a GIORNATA

28a GIORNATA: domenica 13 aprile 1958 Atalanta - Genoa 1-1 56' Perani (AT), 74' Bruno Fiorentina - Verona 1-1 19' Del Vecchio, 68' Lojacono (FI) Juventus - Bologna 4-1 15' Bodi (BO), 25' Sivori, 55' Charles,...

LE DUE GIORNATE CONCLUSIVE DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1957-58

A fine settimana, intanto, torna la Formula 1 col Gran Premio di Montecarlo. La gara si conclude col successo del francese Trintignant su una Cooper Climaxx, seguito dalle Ferrari di Musso e Collins. 33’a GIORNATA: domenica 18 maggio 1958 Atalanta -...

CONSIDERAZIONI SUL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1957-58

Il 1958 è stato un anno cruciale per il calcio italiano in quanto sono emersi tutti i problemi del nostro calcio, incapace di affermarsi a livello internazionale, soprattutto quando a scendere in campo è la nazionale. La finale di Coppa dei campioni d...

REAL MADRID-MILAN 3-2: ROSSONERI AD UN PASSO DAL SOGNO!

Termina il campionato, ma non la stagione calcistica. Non è il finale auspicato da tutti (la partecipazione della nazionale azzurra ai mondiali di Svezia) ma il programma potrebbe risultare comunque accattivante, a partire dall'impegno del Milan nella ...

TORNA LA COPPA ITALIA!

Mentre all’estero si prepara il Mondiale, da noi riprende dopo quindici anni l’avventura della Coppa Italia. Vengono ammesse le prime sedici classificate della serie A e della serie B formando otto gironi da quattro squadre ciascuno la cui composizione tie...

IL PERSONAGGIO: WILLIAM JOHN CHARLES

Nell’estate del 1957 la dirigenza bianconera, dopo due stagioni ampiamente fallimentari, decide di investire sul gigantesco gallese John Charles, calciatore che si è fatto notare a suon di gol con la maglia del Leadss. Questo centravanti non eccelle di...

LA CLASSIFICA MARCATORI DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1957-58

28 Charles (Juventus). 23 Firmani (Sampdoria). 22 Sivori (Juventus). 21 Vinicio (Napoli). 20 Hamrin (Padova). 19 Da Costa (Roma). 16 Angelillo (Inter). 13 Abbadie (Genoa); Campana (LR. Vicenza); Lindskog (Udinese);...

SERIE A 1957-58: LE ROSE

ALESSANDRIA ALL.: Robotti; Albertelli, Boniardi, Castaldo, Cuman, Giacomazzi, Manenti, Marcellini, Nardi, Natteri, Nobili, Pedroni, Pistorello, Savioni, Snidero, Stefani, Tagnin, Traverso, Vonlanthen, Vitali ATALANTA ALL.: Rigotti...

STAGIONE CALCISTICA E STORIA D'ITALIA 1957-58: LE SERIE B E C

Dal momento che la Federcalcio ha preso la decisione di estendere la serie B a venti squadre a partire dalla stagione 1958-59, questo campionato è vissuto unicamente sulla lotta per la promozione. Fondamentale era vincere il torneo per salire direttamente, ...

IL MONDIALE DI SVEZIA

Assente l'Italia, il mondo incorona il Brasile e il suo astro nascente Pelè, fenomeno a soli 17 anni.

LA VIGILIA DEL MONDIALE 1958

L’Italia del boom economico, che inizia a viaggiare in 500 sulle note di Volare si prepara tra mille polemiche a seguire da spettatrice la VI edizione dei campionati mondiali di Calcio ospitati dalla Svezia. Si tratta della prima edizione dopo la m...

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1958, PRIMA FASE: LE PARTITE DELL'8 GIUGNO

Più o meno all’ora di pranzo prende il via la cerimonia inaugurale dei campionati del mondo che precede il debutto dei padroni di casa svedesi. Solna (Raasunda Stadion) – domenica 8 giugno 1958 – ore 14.00 SVEZIA-MESSICO 3-0 (Gir. ...

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1958, PRIMA FASE: LE PARTITE DEL 11 GIUGNO

Ai pochi italiani giunti comunque in terra scandinava per seguire le gare del mondiale balza subito agli occhi l'alto costo della vita in Svezia. Un esempio: un potage, una cotoletta di maiale, una birra e un caffè costituiscono un menù da 10 c...

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1958, PRIMA FASE - LE PARTITE DEL 15 GIUGNO

In realtà sono ancora pochi gli italiani che possono permettersi viaggi simili per seguire un evento sportivo. Il nostro Paese si trova in pieno boom economico, ma il tenore di vita delle famiglie è ancora molto basso. Si sogna la macchina, l...

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1958: SPAREGGI PRIMA FASE

Terminata la prima fase e in attesa delle gare di spareggio, si iniziano a trarre i primi bilanci. Anche in questa edizione si è assistito a gare ricche di gol e di emozioni, ma anche ad un gioco estremamente duro che ha lasciato sul campo ...

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1958: I 4i DI FINALE

Non c’è nemmeno il tempo per rifiatare che incombono immediatamente i quarti di finale di quest'edizione scandinava del campionato mondiale di calcio. Intanto la giovane promessa Sekularac fa ancora parlare di sè, non solo per il grave infortunio sub...

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1958: LE SEMIFINALI

I festeggiamenti per il sostizio d’estate impongono una pausa alle competizioni sfruttata dalle quattro squadre rimaste per riprendere fiato e per godersi alcuni momenti di relax. Ad esempio la spedizione della Germania Ovest partecipa a una battuta d...

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1958: LE FINALI

Pelé e compagni giungono così in finale, dove incontreranno i padroni di casa della Svezia. Gli scandinavi hanno raggiunto un simile risultato grazie ad una grande compattezza di squadra che ha saputo sfruttare al meglio la grande esperienza e la v...

IL PERSONAGGIO: JUST FONTAINE

Senz’altro l’edizione del 1958 entra nella storia per il grande numero di nuovi fuoriclasse proposti: i brasiliani Pelé e Garrincha, il portiere sovietico Yashin, il centrocampista cecoslovacco Masopust, il gigantesco centravanti gallese John Charles, per ...

LA CLASSIFICA MARCATORI DEL CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1958

13 Fontaine (Francia). 6 Pelé (Brasile); Rahn (Germania Ovest). 5 Vavá (Brasile); McParland (Irlanda del Nord). 4 Zikán (Cecoslovacchia); Hamrin, Simonsson (Svezia); Tichy (Ungheria). 3 Corbatta (Argentina); Kopa, Piantoni (F...

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1958: LE ROSE

ARGENTINA C.T.: G. Stábile, J. Borau; Acevedo, Avio, Boggio, Carrizzo, Corbatta, Cruz, Dellacha, Edwards, Infante, Labruna, Lombardo, Mauriño, Menendez, Musinessi, Pérez, Prado, Ramos-Delgado, Rojas, Rossi, Sanfilippo, Vairo, Vfaracka. ...

1958-1970: VERSO LA RINASCITA TRA "MAGHI E ABATINI"

h2>L'ITALIA TRA CALCIO E STORIA In pieno boom economico, l'Italia si prepara ad entrare in un decennio al termine del quale sarà completamente cambiata, trovandosi alle prese con un clima di estrema tensione generazionale. L'apparente benessere ...

1958-59 MILAN

Novità sembra essere la parola d'ordine della seconda metà del 1958: nel mondo del calcio italiano chiamato a risorgere dalle ceneri dell'esclusione dal mondiale svedese; nella società, soprattutto dopo l'elezione a Papa di Angelo Roncalli al po...

VIA ALFREDO FONI E OTTORINO BARASSI!

Dopo l’eliminazione dalla fase finale del campionato del mondo, il calcio italiano si trova alle prese con l’ennesima ricostruzione da portare a termine. Si cambia tutto: assieme al tecnico Alfredo Foni paga anche il presidente federale Ottorino Bar...

LE PRINCIPALI OPERAZIONI DI MERCATO DELL'ANNO 1958

Come si è più volte notato, il malessere del calcio stride con il benessere (o presunto tale) che sta vivendo la popolazione, impegnata ad indebitarsi fino al collo per acquistare beni duraturi come automobili ed elettrodomestici, mettendo sulla tavola p...

LO SCANDALO JUFFRÈ

Mentre il mercato del calcio impazza, prosegue la stagione di Formula 1, con i piloti impegnati il 6 luglio sul circuito di Reims nel Gran Premio di Francia. Guidata dall'inglese Mike Hawthorn, la Ferrari torna al successo dopo un lungo periodo d'astinenza....

PARTE LA COPPA EUROPA PER NAZIONI

IlDio del Pallone, però, se ne frega altamente di tutto e tira diritto per la sua strada. Vuole sempre più partite, vuole sempre più adepti, è un demone che cerca di insinuarsi in ogni angolo della vita quotidiana. Le persone da lui contagiate, se ...

LA LAZIO CONQUISTA LA COPPA ITALIA 1957-58

Intanto l’Italia, inserita nel novero delle nazioni non iscritte alla nuova competizione, si consola con la disputa della Coppa Italo-Francese. Cinque compagini di ciascuna nazione si affrontano in un’unica tornata in andata e ritorno. Alla fine la ...

ENTRA IN VIGORE LA LEGGE MERLIN: STOP ALLE "CASE CHIUSE"

Nel primo giorno d’autunno prende il via quello che, secondo le aspettative di appassionati ed addetti ai lavori, deve essere l'ennesimo campionato della rinascita del calcio italiano. Prima dell’inizio delle gare, però, sugli spalti, nelle case...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1958-59: 1a, 2a E 3a GIORNATA

Intanto da oltre oceano viene annunciata un’invenzione destinata a rivoluzionare completamente il mondo dell’elettronica, ma anche dell’elettrotecnica. Su un microscopico pezzo di silicio viene realizzata una completa unita' elettronica che svolge le fu...

MUORE PIO XII L'ULTIMO PONTEFICE NOBILE, ARRIVA GIOVANNI XXIII, IL "PAPA BUONO"

Le vicende legate al campionato italiano di calcio, però, passano immediatamente in secondo piano quando il 9 ottobre viene annunciata la morte di Papa PIO XII, avvenuta all’età di 82 anni, dopo una lunghissima malattia. Il contegno tenuto da ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1958-59: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 8a ALL'11a GIORNATA

In una settimana di cotanti avvenimenti passa quasi in secondo piano il ritorno in campo della nazionale. Si tratta dell’esordio di “Gipo" Viani sulla panchina azzurra. L’incontro è uno di quelli importanti: si va in Francia, in casa della vera r...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1958-59: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 12a ALLA 14a GIORNATA

Dopo un terzo del programma, il campionato si ferma nuovamente per l’impegno della nazionale contro la Cecoslovacchia, squadra, a differenza della nostra, in lotta per conquistare la Coppa Internazionale. A testimonianza di quanto l’ambiente azz...

LA CONCLUSIONE DEL GIRONE D'ANDATA DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1958-59

Le feste di fine anno terminano con la conclusione della prima edizione di Canzonissima, trasmissione televisiva di musica leggera partita sui teleschermi nell’ottobre precedente. La trasmissione canora è entrata immediatamente nell’immaginario ...

"PRESIDENTE, COMPRI QUEL BA-BA-BAMBINO D'ORO!"

All’inizio di febbraio, mentre ferve l’attesa per il festival di Sanremo (finale 31 gennaio), diventato anche un ottimo veicolo per la vendita di televisori, prende il via il girone di ritorno di uno dei campionati più spettacolari della stor...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1958-59: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 18a ALLA 21a GIORNATA

Altri miti e altri modelli vanno in passerella a fine settimana. Dal 29 al 31 gennaio Sanremo diventa il centro del mondo, grazie al festival della canzone italiana, sempre più fenomeno di costume, soprattutto dopo il successo planetario ottenuto ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1958-59: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 22a ALLA 26a GIORNATA

Archiviata l'ennesa partita azzurra senza vittorie, torna la serie A con l'appassionante duello tra il Milan e la Fiorentina. 22a GIORNATA: domenica 8 marzo 1959 Alessandria - Milan 1-2 12' Tacchi (AL), 59' e 73' Altafini Bari...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1958-59: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 27a ALLA 30a GIORNATA

Il campionato ha superato il 75 per cento del proprio percorso e, contrariamente ai tre anni precedenti, nulla è deciso sia in testa, sia in coda. La giornata successiva prevede il big match tra Fiorentina e Milan, con i viola che possono sfruttare ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1958-59: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 31a ALLA 34a GIORNATA

Si entra nell'ultimo mese di campionato con Milan e Fiorentina distanziate di un solo punto e pronte a darsi battaglia fino all'ultimo secondo. 31a GIORNATA: domenica 24 maggio 1959 Alessandria - Roma 1-1 4' Selmosson, 50'...

CONSIDERAZIONI SUL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1958-59

Per certi aspetti la stagione 1958-59 è stata veramente quella della rinascita: si sono confrontate squadre ricche di fuoriclasse che ogni domenica non hanno perso occasione per mostrare tutta la loro abilità: Angelillo ha vinto la classifica dei c...

IL PERSONAGGIO: ANTONIO VALENTIN ANGELILLO

Furbo e veloce come pochi, ma non dotatissimo fisicamente, Antonio Valentin Angelillo è uno degli “angeli dalla faccia sporca" che, provenienti dall’Argentina, hanno incantato le platee italiane alla fine degli anni Cinquanta (gli altri sono Maschio e Si...

SERIE A 1958-59: LE ROSE

ALESSANDRIA ALL.: Robotti; Boniardi, Castaldo, Cuman, Dell’Angelo, Dorigo, Filini, Gerbaudo, Giacomazzi, Lorenzi, Manenti, Moriggi, Nardi, Notarnicola, Oldani, Ostanello, Passarin, Pedroni, Pistorello, Rivera, Russoni, Snidero, Tacchi, V...

STAGIONE CALCISTICA E STORIA D'ITALIA 1958-59: LE SERIE B E C

Ancora una volta il campionato cadetto si distingue per il suo equilibrio e quando regna questa condizione sono gli episodi a decidere. Favorita d’obbligo era l’Atalanta la quale ha rispettato il pronostico ma, per vincere il torneo, ha dovuto fare i c...

1959-60 JUVENTUS

Iniziano gli anni sessanta nell'attesa dell'Olimpiade romana. Ancora una volta la Juventus apre il decennio conquistando il trono di campione d'Italia, sospinta dagli ultimi lampi di classe di Gianpiero Boniperti e dalle magie di Omar Sivori. ...

MERCATO E FORMULA UNO NELL'ESTATE 1959

Fermo il pallone e messi a riposo i suoi interpreti, tocca all'automobilismo tener alto il tasso di adrenalina dei tifosi. La prima domenica di luglio si corre il Gran Premio di Francia, evento che arriva mentre la nazione è ancora scioccata per le ...

SPACCATO DI VITA QUOTIDIANA E DI GOSSIP NELL'ITALIA DEL BOOM

Nel frattempo, gli appassionati (e non) attendono l’inizio del campionato alle prese con i problemi quotidiani derivati da una vita fatta di rate da pagare per l’acquisto di automobili ed elettrodomestici, beni, le cui vendite continuano ad aumentare. Me...

ADRIANO CELENTANO, I TEDDY BOYS E LA CROCIATA CONTRO I BLUE JEANS

Per quelli che non si muovono, oltre alle riviste platinate, ci sono i soliti divertimenti: cinema e balere, luoghi d’intrattenimento il cui giro d’affari è ai suoi massimi storici. Per i più fortunati c’è la radio e la televisione che rende sempre p...

I PRIMI TURNI DELLA COPPA ITALIA 1959-60 E IL SUCCESSO DELLA JUVENTUS NELL'EDIZIONE 1958-59

Esaurita la dose annuale di tornei estivi Mitropa Cup, Torneo dell’Amicizia, Coppa delle Alpi, competizioni nelle quali le società si consorziano per tener alto il nome della nazione, la stagione inizia con la Coppa Italia. Come avvenuto nella stagione pr...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1959-60: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 1a ALLA 6a GIORNATA

L’estate è terminata, i ragazzi si preparano a tornare a scuola e la serie A prende il via. L’attenzione è subito concentrata ad Alessandria dove il Milan campione uscente inizia la difesa del titolo contro la compagine che schiera il suo colpo di me...

LA 7a GIORNATA DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1959-60

Dopo le prime sei giornate - non senza sorprese -, il campionato si ferma per dar spazio alla nazionale alla quale la vittoria manca da quasi due anni. Ci si reca in casa della Cecoslovacchia, compagine in piena lizza per la conquista della Coppa Internazionale,...

I CINQUANT'ANNI DEL BOLOGNA

L'importantissima sfida di Bologna giunge in un momento davvero particolare per la città e per il club felsineo. Infatti in quest'autunno di fine anni cinquanta sotto la Torre degli Asinelli si festeggiano i cinquant'anni d'attività della squadra l...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1959-60: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 9a ALLA 13a GIORNATA

Bologna è in festa! Almeno per una settimana i felsinei tornano a riassaporare l'ebrezza di essere i primi della classe.! 9a GIORNATA: domenica 22 novembre 1959 Atalanta - Padova 1-0 59' Zavaglio Juventus - Genoa 2-0 75' ...

LA SCOMPARSA DI FAUSTO COPPI E L'INAUGURAZIONE DELLO STADIO SAN PAOLO

Il 2 gennaio muore Fausto Coppi, in seguito ai postumi di una malaria curata intempestivamente, che il ciclista aveva contratto durante una corsa svoltasi in Africa. Lascia questa terra uno dei simboli della ricostruzione post-bellica. Assieme all’amico-rivale G...

ARRIVA "TUTTOIL CALCIO MINUTO PER MINUTO"

Il campionato ora riprende e subito c’è un match decisivo per lo scudetto! La giornata, però, passerà alla storia per un avvenimento destinato a diventare la colonna sonora di molte domeniche. 14a GIORNATA: domenica 10 gennaio 1960 Alessandria - Pa...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1959-60: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 15a ALLA 17a GIORNATA

Nella serata italiana prende il via il campionato mondiale di Formula 1 1960. Si torna in Argentina dove Bruces McLaren conquista la prima vittoria stagionale davanti al ferrarista Allison e al compagno di squadra Trintignant. La zona punti è completata ...

LA TRAGICA FINE DI FRED BUSCAGLIONE

Mentre l’Italia inizia a cantare le nuove canzoni del Festival di Sanremo, prende il via il girone di ritorno di un campionato che vive sulla caccia alla Juventus capolista in fuga. In fondo alla graduatoria, le tre retrocessioni previste fanno si c...

FRED BUSCAGLIONE

FERDINANDO BUSCAGLIONE > Nasce a Torino il 23 novembre del 1921. PProbabilmente eredita la passione musicale dalla madre che implementa il proprio lavoro di portinaia dando sporadiche lezioni di pianoforte. A 11 anni entra in conservatorio, ma la sua...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1959-60: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 18a ALLA 22a GIORNATA

Coppi e Buscaglione rimarrano per sempre nel ricordo di milioni d'italiani, comprese le centinaia di migliaia di spettatori che, ogni domenica, assiepano le gradinate degli stadi di ogni ategoria. 18a GIORNATA: domenica 7 febbraio 1960 Atalanta...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1959-60: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 23a ALLA 26a GIORNATA

La domenica successiva torna in campo la nazionale impegnata in Spagna contro una delle squadre più forti del momento. Gli iberici sono reduci da una durissima contesa con l’U.E.F.A, dalla quale sono usciti sconfitti sul campo, ma ciò è servito al g...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1959-60: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 27a ALLA 30a GIORNATA

Con la Juve in fuga, si entra nell'ultimo quarto di questo campionato, assai combattuto insoprattutto in coda. 27a GIORNATA: domenica 17 aprile 1960 Atalanta - Genoa 2-1 20' Barison (GE), 44' Marchesi rig., 54' Longoni Bologna...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1959-60: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 31a ALLA 34a GIORNATA

È l'ultimo mese di campionato ormai! In coda si combatte ancora strenuamente, mentre solo la matematica sta tenendo lontana la Juventus dal ritorno sul trono d'Italia! 31a GIORNATA: domenica 15 maggio 1960 Inter - Palermo 3-3 18' ...

CONSIDERAZIONI SUL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1959-60

Il campionato 1959-60 vede il trionfo della Juventus alla quale Carlo Parola è riuscito a dare equilibrio: ad una linea offensiva ricca di talento come poche se ne sono viste nella storia del calcio, è stato unito un reparto difensivo capace di proteggere i...

IL PERSONAGGIO: OMAR ENRIQUE SIVORI

Nasce a Buenos Aires nel 1935 e fin da giovanissimo si mette in mostra per il suo grande talento. Nel 1957, assieme agli amici Angelillo e Maschio trascina l’Argentina alla conquista della Coppa America, dopo di che, come gli altri due, si trasferisce I...

LA CLASSIFICA MARCATORI DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1959-60

28 Sivori (Juventus). 26 Hamrin (Fiorentina). 23 Charles (Juventus). 21 Brighenti (Padova). 20 Altafini (Milan). 16 Manfredini (Roma). 14 Erba (Bari); Pivatelli (Bologna); Bettini (Udinese). 13 Rozzoni (Lazio);...

SERIE A 1959-60: LE ROSE

ALESSANDRIA ALL.: Robotti; Arbizzani, Filini, Forin, Giacomazzi, Girardo, Maccacaro, Migliavacca, Moriggi, Nardi, Oldani, Pedroni, Raimondi, Regeni, Rivera, Schiavoni, Snidaro, Stefani, Tacchi. ATALANTA ALL.: F. Valcareggi; Angeleri,...

STAGIONE CALCISTICA E STORIA D'ITALIA 1959-60: LE SERIE B E C

La presenza del Torino con campioni del calibro di Enzo Bearzot, Antoine Bonifaci e Giuseppe Virgili, ha nobilitato il campionato 1959-60. Naturalmente i granata erano partiti con i favori del pronostico, pronti ad ammazzare il campionato, ma storicamente...

L'EUROPEO DI FRANCIA

Il giugno parigino consacra l'Unione Sovietica a potenza del calcio internazionale, mentre la nazionale azzurra, ancora una volta, è costretta ad assistere da spettatrice alle fasi salienti di un grande trofeo.

TORNA LA CENSURA PER IL CINEMA

Si avvicina l’estate del 1960, nella quale si celebra la finale di quello che divverrà il secondo torneo calcistico per nazioni più importante: la “Coppa Europa per Nazioni" organizzata dalla UEFA. La fase finale si disputa a Parigi, unica sede possi...

IL GOVERNO TAMBRONI: RIGURGITI FASCISTI NELL'ITALIA REPUBBLICANA!

Lo stesso giorno la camera del lavoro di Genova, avutane notizia, chiede di vietare il congresso nazionale del MSI, in programma per il 2 Luglio. Alla richiesta si aggregano pure le associazioni partigiane dando la stura ad una polemica destinata a...

LE SEMIFINALI DEL CAMPIONATO EUROPEO 1960 E I NUOVI INCIDENTI IN ITALIA

In questo clima risulta pragicamente impossibile occuparsi delle vicende calcistiche d’oltre confine, sebbene si tratti dell’epilogo del campionato europeo, ma tant’è il Dio Pallone non ha mai guardato niente e nessuno e mai lo farà. In questo pomerig...

LE FINALI DEL CAMPIONATO EUROPEO 1960

Quasi tra l'indifferenza generale, dati gli avvenimenti in corso, la finale per il terzo posto del campionato europeo passa doverosamente in secondo piano. Ma qui si deve pagare il tributo al dio pallone e allora si racconta di una vittoria della Cecoslovacchia...

LA VITTORIA DELL'UNIONE SOVIETICA FESTEGGIATA ANCHE DAI COMUNISTI ITALIANI!

Il titolo europeo conquistato in Francia, dà ancora maggior lustro alla nazione sovietica mai come ora in auge anche a causa dei successi che sta ottenendo nella corsa allo spazio a scapito degli Stati Uniti, l’altra superpotenza mondiale. Questo ri...

1960-61 JUVENTUS

La nuova stagione parte all'insegna delle imprese olimpiche di grandi atleti come Livio Berruti ed Abebe Bickila, passando per la buona figura fatta dai ragazzi della nazionale azzurra allenata da Gipo Viani, terminando col successo della Fiorentina...

L'ITALIA CAMBIA VOLTO!

Uscita da uno dei peggiori momenti della sua storia, l’Italia assiste al ritorno di Amintore Fanfani a Palazzo Chigi. Lo statista toscano si trova a gestire una popolazione lacerata al suo interno da profonde divisioni ideologiche che, tra l’altro, sta...

LE PRINCIPALI OPERAZIONI DI MERCATO DELL'ESTATE 1960: ARRIVA HELENIO HERRERA

Chi invece approfitta della favorevolissima congiuntura economica è proprio il mondo del calcio. Finora abbiamo già assistito a pazzie per assicurarsi qualche campione, ma quest’anno tocca anche di vedere una società svenarsi per ingaggiare un vali...

SI APRONO LE OLIMPIADI DI ROMA

Festeggiato il Ferragosto, per l'Italia arriva il momento della "resa dei conti" tanto atteso da ormai cinque anni, ossia da quando, nel 1955, il CIO ha deciso di assegnare a Roma l'organizzazione della XVII Olimpiade dell'era moderna, destinata...

TORNEO OLIMPICO DI CALCIO 1960: LA 1a GIORNATA DEI GIRONI ELIMINATORI

Il calcio diventa protagonista dei giochi olimpici romani fin dal giorno successivo, con la prima giornata dei gironi eliminatori dai quali usciranno le quattro finaliste. La compagine azzurra, inserita in un girone comprendente il Brasile e la...

TORNEO OLIMPICO DI CALCIO 1960: LA 2a GIORNATA DELLA FASE ELIMINATORIA

Tre giorni dopo la giornata d'apertura del torneo olimpico di calcio, tutto torna in discussione con gli azzurri impegnati contro la selezione britannica. L'Aquila (Stadio Comunale) - lunedì 29 agosto 1960 BULGARIA - EGITTO 2-0 (Gir. A, ...

TORNEO OLIMPICO DI CALCIO 1960: LA 3a GIORNATA DELLA FASE ELIMINATORIA

Al termine della prima settimana di gare, si chiude la fase a gironi del torneo olimpico di calcio. Livorno (Stadio Ardenza) - giovedi 1 settembre 1960 EGITTO - TURCHIA 3-3 (Gir. A, 3a giornata) RETI: Attia Rafaat, Kottb 2 (EG); Tarkan,...

IL PRIMO TURNO DELLA COPPA ITALIA 1960-61 E LE SEMIFINALI DEL TORNEO OLIMPICO DI CALCIO

L'Olimpiade continua a raccontare le sue storie, ma il resto del panorama sportivo non rimane certo a guardare. La prima domenica di settembre, oltre segna l'inizio ufficiale della stagione dei club italiani impegnati nel turno preliminare della Coppa...

LE FINALI DEL TORNEO OLIMPICO DI CALCIO 1960

Così come l'intera manifestazione, pure il torneo olimpico di calcio giunge alla fase conclusiva, coincidente con quella decisiva. Tra le magnifiche quattro c'è anche la nazionale azzurra, che può finalmente conquistare un riconoscimento. Si tratta de...

LA COPPA ITALIA 1959-60 È DELLA JUVE!

Mentre terminano i giochi olimpici, si disputa il secondo turno della Coppa Italia 1960-61 e, contemporaneamente anche le semifinali valide per l'edizione 1959-60. COPPA ITALIA 1959-60 SEMIFINALI: domenica, 11 settembre 1960 Juventus - Lazio...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1960-61: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 1a ALLA 5a GIORNATA

Dopo aver consacrato la Juventus al rango di autentica regina del calcio italiano dell’epoca, l’ultima domenica di settembre prende il via il nuovo campionato. In settimana i bianconeri hanno esordito vittoriosamente in Coppa dei Campioni, battendo il ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1960-61: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 6a ALLA 9a GIORNATA

Già in settimana la Roma ha modo di rifarsi della sconfitta subita nella5a giornata, sconfiggendo l'Union St. Gilloise per 4 a 1 accedendo in pompa magna al turno successivo. 6a GIORNATA: domenica 6 novembre 1960 Bari - Bologna ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1960-61: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 10a ALLA 13a GIORNATA

Inizia dicembre con la Roma capolista, seguita dagli "squadroni del nord". 10a GIORNATA: domenica 4 dicembre 1960 Bari - Padova 1-0 12' Catalano Bologna - Inter 2-1 31' Lindskog (IN), 58' Perani, 60' Vinicio Catania...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1960-61: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 14a ALLA 17a GIORNATA

Il concetto di distensione, legato ai rapporti tra Stati Uniti ed Unione Sovietica, è ancora di moda, avvalorato anche dalle aperture della Chiesa, nella persona di Papa Giovanni XXIII, verso le sinistre. In questo clima stride la decisione USA di ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1960-61: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 18a ALLA 21a GIORNATA

Mentre si attende il verdetto del Festival di San Remo, prende il via il girone di ritorno di un campionato estremamente equilibrato. 18a GIORNATA: domenica 5 febbraio 1961 Bologna - Lazio 1-1 23' Bonafin (BO), 60' Franzini Catania...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1960-61: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 22a ALLA 26a GIORNATA

Sulle ali dell'entusiasmo per i successi delle squadre italiane nelle competizioni europee, il mondo del calcio si prepara a vivere la ventiduesima giornata di un campionato ancora tutto da scrivere. 22a GIORNATA: domenica 5 marzo 1961 Atalanta...

LA 27a GIORNATA DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1960-61 E IL VOLO DI JURY GAGARIN

Il sabato successivo parte il mondiale di Formula 1. Teatro della prima è il circuito cittadino di Montecarlo. L'obbiettivo è quello di strappare il titolo alla Cooper Climax, ma Stirling Moss ribadisce la superiorità della vettura inglese, precedentdo le...

JUVE-INTER SOSPESA!

Mentre nelle case degli italiani si commenta la notizia del volo extra-terrestre di Gagarin, appresa da radio e televisione, a Zagabria, intanto, la Fiorentina perde di misura contro i padroni di casa e si guadagna il diritto a giocare la finale della...

LA CRISI DELLA "BAIA DEI PORCI"

Ben più grave è quanto avviene dall'altra parte del mondo: il 17 aprile esuli cubani, addestrati in Guatemala dalla CIA, invadono l'isola caraibica per tentare di destabilizzare il regime di Fidel Castro, il quale respinge l'attacco alla Baia dei P...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1960-61: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 29a ALLA 31a GIORNATA

In questo clima di evidente tensione internazionale, Giovanni Ferrari prepara la rivincita contro l’Irlanda del Nord. La curiosità attorno all’evento è alta in quanto è previsto l’esordio in maglia azzurra di Omar Sivori, reso possibile grazie alle ori...

FIORENTINA REGINA IN COPPA DELLE COPPE!

Dopo la bella prova di carattere di Milano, la Fiorentina vola in Scozia per la partita d'andata valida per la finale della Coppa delle Cioppe. Ancora una volta i toscani debbono rinunciare a Miguel Angel Montuori, alle prese con gravissimi problemi...

LA CONCLUSIONE DELLA STAGIONE CALCISTICA 1960-61 E IL DRAMMA DI MIGUEL ANGEL MONTUORI

Tre giorni più tardi, torna la serie A. 33a GIORNATA: mercoledì 30 maggio 1961 Fiorentina - Atalanta 0-1 9' Nova Inter - Napoli 3-0 44' Facchetti, 69' Corso, 88' Bolchi L.R. Vicenza - Roma 4-0 15' O. C...

CONSIDERAZIONI SUL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1960-61

La Juventus diventa campione d’Italia al termine di una delle stagioni più combattute e discusse della storia del calcio. I fatti di aprile hanno gettato un’ombra sul successo dei bianconeri: si inizia a parlare di sudditanza nei confronti della comp...

IL PERSONAGGIO: NIELS LIEDHOLM

In un’assolata domenica di maggio il calcio giocato saluta uno dei suoi massimi interpreti: Niels Liedholm. Nasce a Norköpping (Svezia) nell’ottobre del 1922, si diploma in ragioneria, professione che svolge quando inizia a muovere i primi pass...

LA CLASSIFICA MARCATORI DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1960-61

27 Brighenti II (Sampdoria). 25 Sivori (Juventus). 22 Altafini (Milan). 20 Manfredini (Roma). 18 Milani (Padova). 16 Firmani (Inter). 15 Charles (Juventus). 14 Hamrin (Fiorentina); Mora (Juventus); Vernazza (Milan);...

SERIE A 1960-61: LE ROSE

ATALANTA ALL.: F. Valcareggi; Aronson, Cattozzo, Cometti, Domenghini, Favini, Gardoni, Gasperi, Gentili, Griffith, Gustavsson, Longoni, Magistrelli, Maschio, Nova, Pelagalli, Roncoli, Veneri, Zavaglio. BARI ALL.:

STAGIONE CALCISTICA E STORIA D'ITALIA 1960-61: LE SERIE B E C

Al termine del solito campionato combattuto sia in testa, sia in coda, il Venezia ritrova la serie A grazie ad un ruolino di marcia casalingo da record che ha ampiamente compensato le numerose sconfitte esterne. Ai lagunari faranno compagnia il Palermo,...

1961-62 MILAN

Nereo Rocco in panchina e il duo Rivera-Altafini in campo, riportano lo scudetto al Milan nell'anno che precede il mondiale del Cile. La presenza di grandi fuoriclasse in rosa, unita al trionfo della Roma in Coppa delle Fiere invano tutti all'ottimismo,...

L'ITALIA TRA DISTENSIONE E VACANZE

Rispetto all’estate precedente il clima sociale in Italia sembra molto più disteso: non che i problemi siano svaniti, ma sembra cambiare il modo di affrontarli. Nel muro d’incomunicabilità eretto dalla Democrazia Cristiana da un lato e dal Partito comun...

INIZIA LA COSTRUZIONE DEL MURO DI BERLINO

A turbare il buon clima del momento, però, non è ancora questo problema, bensì sono le tensioni provenienti dall’estero. Il braccio di ferro di primavera tra Cuba e Stati Uniti, con l’intervento esterno dell’Unione Sovietica ha lasciato il segno. ...

LE PRINCIPALI OPERAZIONI DI MERCATO DELL'ESTATE 1961

Tutto questo, naturalmente, non ferma le attività del “Dio Pallone" il quale vede i suoi adepti impegnati nella costruzione dei sogni estivi. C’è da detronizzare la Juventus, la quale ha salutato Giampiero Boniperti che, dopo cinque scudetti vinti...

LE PRIME DUE GIORNATE DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1961-62

Gli ottimi risultati ottenuti dalle squadre italiane nelle coppe europee e la possibilità di schierare in nazionale campioni come Omar Sivori e Josè Altafini riportano grande entusiasmo attorno al mondo del calcio che nell’ultima domenica di agosto ric...

10 settembre 1961: dramma al gran premio d'italia!

La domenica successiva, quasi in contemporanea con la terza di campionato, Monza ospita il Gran Premio d'Italia di Formula 1, settima prova del mondiale 1961. L'entusiasmo attorno alla corsa è straripante, dati i grandi successi ottenuti dalla Ferrari, ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1961-62: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 4a ALLA 6a GIORNATA

Non c’è tempo per piangere in quanto il mercoledì successivo tutti sono chiamati nuovamente in campo. Il mondiale cileno incombe e i tempi debbono essere necessariamente stringati. 4a GIORNATA: mercoledì 13 settembre 1961 Atalanta - Juve...

INTER-MILAN 1-3: L'INCANTESIMO DI ROCCO AL "MAGO"

Intanto, però, c’è ancora da chiudere i conti con la stagione precedente, una stagione ricca di soddisfazioni per le compagini italiane. Mentre Juventus, Inter e Milan sono impegnate nelle rispettive competizioni, la Roma va a Birmingham a contendere agl...

LA 8a E LA 9a GIORNATA DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1961-62

Tre giorni più tardi tutto viene rimesso in discussione con un nuovo turno infrasettimanale. 8a GIORNATA: mercoledì 4 ottobre 1961 Bologna - Atalanta 0-0 Inter - Spal 2-1 41' Gori (SP), 68' e 88' Bolchi Juventus -...

LA ROMA CONQUISTA LA COPPA DELLE FIERE 1960-61, MENTRE LA NAZIONALE VOLERÀ IN CILE!

L’ormai usuale mercoledì calcistico propone un appuntamento davvero succoso: la Roma è impegnata nella finale di ritorno della Coppa delle Fiere 1960-61. Gli uomini allenati da Luis Carniglia, che le squadre italiane hanno già conosciuto quando egli...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1961-62: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 12a ALLA 14a GIORNATA

Il lunedì successivo l'Inter, priva di Bolchi e Corso, vola in casa degli Hearts of Midlothian dove conquista un importante successo per 1 a 0, firmato Humberto, autentico cannoniere di Coppa. Due giorni dopo, invece, la Juventus va ad imporsi sul ...

LA CONCLUSIONE DEL GIRONE D'ANDATA DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1961-62

La pesante sconfitta subita dalla Roma detentrice della Coppa delle Fiere 1960-61, avviene all’indomani di una sentenza della Corte di Cassazione destinata a ripercuotersi sulla vita dei cittadini in modo decisivo: vengono definiti i canoni dell’adulterio con...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1961-62: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 18a ALLA 21a GIORNATA

Nemmeno il tempo di commentare l’esito del girone d’andata che, durante la Vigilia di Natale, ci si tuffa immediatamente nella fase discendente del massimo torneo calcistico nazionale. Tutto questo sotto l’effetto dei fatti politico-giudiziari accad...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1961-62: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 22a ALLA 25a GIORNATA

In settimana tocca al Bologna recuperare il proprio incontro. L’impegno non è dei più gravosi, dato che al Comunale giunge il Lecco, compagine in piena lotta per non retrocedere, ma inferiore tecnicamente agli uomini allenati da Bernardini. RECUPERO 19°...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1961-62: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 26a ALLA 28a GIORNATA

Nel doppio confronto italo-iberico le due squadre nostrane vivono un mercoledì di passione: Di Stefano e compagni passano a Torino ipotecando il passaggio del turno, dato che il Camartin sembra un terreno inviolabile. La situazione dell’Inter è sos...

PALERMO-INTER 1-0: "PASTA CO' I SARDE?"

Contemporaneamente l’Inter cade a Palermo in una partita al quanto strana. Infatti si racconta di una presunta conbinne tra le due compagini: i siciliani veleggiano in una posizione del tutto tranquilla, quindi possono permettersi di lasciar strada a...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1961-62: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 29a ALLA 31a GIORNATA

Archiviata la ventottesima giornata, col suo carico di sospetti, e salutato il ritorno al comando del Milan, il torneo di serie A prosegue alacremente il proprio cammino per designare la squadra campione 1961-62. 29a GIORNATA: domenica 11 marzo...

TERMINA IL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1961-62

Il campionato calcistico 1961-62 è giunto ormai alle sue battute conclusive. Il Milan sembra la formazione più indiziata per succedere alla Juventus nell'albo d'orotricolore. 32a GIORNATA: domenica 1 aprile 1962 Atalanta - Padova ...

CONSIDERAZIONI SUL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1961-62

Quanto il talento puro non basti per vincere i campionati è testimoniato proprio dalla marcia del Milan. I rossoneri sono partiti con una coppia di mezz’ali tutta genio come quella formata dal giovane Rivera e dall’inglese Greaves, autore di giocate ecce...

BENFICA-REAL MADRID 5-3: E IL MONDO IMPARÓ A CONOSCERE EUSEBIO

A ritmi serratissimi prosegue la stagione calcistica 1961-62, con la preparazione del mondiale cileno e la conclusione delle varie coppe nazionali ed internazionali. Il mercoledì successivo alla conclusione del campionato di Serie A riprende la ...

DUE VITTORIE PRE-MONDIALI PER LA NAZIONALE TARGATA FERRARI-MAZZA

A questa splendida gara hanno assistito anche i calciatori azzurri in ritiro per preparare la trasferta cilena. La federazione, per quale motivo non si sa, ha deciso di affiancare a Giovanni Ferrari, tecnico che fin qui ha ottenuto buoni risultati,...

IL PERSONAGGIO: JOSÈ ALTAFINI

Cannoniere implacabile, polemico come pochi altri, Josè Joao Altafini nasce il 24 luglio 1938 da una famiglia di origine italiana. Inizia giovanissimo a giocare a calcio e, da buon figlio d’Italiani, passa al Palmeiras (ex Palestra Italia). Il suo gr...

LA CLASSIFICA MARCATORI DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1961-62

22 Milani (Fiorentina); Altafini (Milan). 16 Hitchens (Inter); Sormani (Mantova). 15 Hamrin (Fiorentina). 14 Di Giacomo (Lecco); Manfredini (Roma). 13 Sivori (Juventus). 11 Maschio (Atalanta); Pascutti, Perani (Bologna);...

SERIE A 1961-62: LE ROSE

ATALANTA ALL.: F. Valcareggi; Colombo U., Cometti, Cristensen, Da Costa*, Domenghini, Favini, Gardoni, Gentili, Magistrelli, Maschio, Nielsen F., Nova, Olivieri, Roncoli, Rota, Veneri. BOLOGNA PRES.: R. Dallara; ALL.: F....

STAGIONE CALCISTICA E STORIA D'ITALIA 1961-62: LA SERIE B E IL MISTERIOSO RECUPERO DI VERONA

Il campionato di serie B 1961-62 partiva con una favorita assoluta: il Genoa. Dopo la fallimentare stagione precedente, porta a termine una campagna acquisti suntuosa mettendo a segno colpi degni di una compagine di categoria superiore. Così Renato ...

LA SERIE C 1961-62

LA SERIE C GIRONE A CLASSIFICA: TRIESTINA 47; Biellese 46; Fanfulla e Mestrina 43; Savona e Varese 39; Marzotto 35; Sanremese e Vittorio Veneto 33; Casale, Cremonese, Pordenone e Treviso 31; Ivrea 30; Legnano 29; Saronno e PRO VERCELLI...

IL MONDIALE CILENO

Il Brasile si riconferma sul tetto del mondo, nonostante il grave infortunio che interrompe il mondiale di Pelè, mentre l'Italia torna a leccarsi le ferite dopo l'ennesimo fallimento, arrivato non solo per i demeriti degli azzurri.

VERSO CILE 1962

In Italia riaprono i dancing estivi a ritmo di twist e rock and roll, nei bar tiene banco il nuovo governo di centro-sinistra ed intanto la nazionale azzurra si reca nell’inverno cileno per affrontare la settima edizione dei campionati mondiali di c...

LA PREPARAZIONE DEGLI AZZURRI

Terminato il campionato iniziano le operazioni per preparare al meglio la spedizione azzurra in Cile. Gli eccellenti risultati ottenuti dalle squadre di club nelle coppe europee, unite alle ultime prestazioni della formazione azzurra, inducono tutti...

PAROLE IN LIBERTÀ CHE INFIAMMANO L'AMBIENTE

Al loro arrivo in Cile, la delegazione italiana viene accolta da grandi feste: due ali di folla in giubilo li accompagnano durante il tragitto dall'areoporto alla sede del ritiro: un'ala della caserma dell'areonautica ristrutturata per accogliere Sivori...

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1962: LE PARTITE DEL 30 MAGGIO

Mentre l’Italia si sta mettendo a tavola per consumare la cena, per molti ancora a base di mortadella spesso di bassa qualità, in Cile inizia la cerimonia d’apertura dei VII campionati mondiali di calcio, diventati ormai l’evento sportivo dell’anno. S...

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1962: LE PARTITE DELL'1o GIUGNO

Finalmente arriva il giorno dell’esordio della nazionale azzurra contro la Germania Occidentale. La coppia Mazza-Ferrari vara una squadra ricca di talento offensivo schierando contemporaneamente Gianni Rivera ed Omar Sivori pronti ad innescare Altafini e...

ITALIA-CILE 2-0: UNA RISSA LUNGA 90 MINUTI

Ora il mondiale si prende un giorno di pausa prima del ritorno in campo dei campioni in carica con la Cecoslovacchia (vigilia vissuta fornendo il solito spettacolo in allenamento di palleggi e giochi di prestigio),ma soprattutto prima di quello che...

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1962: LE PARTITE DEL 2 GIUGNO

Mentre a Santiago va in scena questa vergogna, sugli altri tre campi succedono altri fatti destinati ad influire sull’esito della manifestazione. Arica (Estadio Carlos Dittborn) – sabato 2 giugno 1962 - ore 15.00 JUGOSLAVIA-URUGUAY 3-1 (Gi...

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1962: LE PARTITE DEL 3 GIUGNO

Il 3 giugno è il giorno delle polemiche:alle agenzie di stampa giunge la notizia di una singolare minaccia della squadra sovietica in seguito ai prezzi esagerati applicati dagli esercenti cileni. Il portavoce russo minaccia l’abbandono del Mondiale da...

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1962: LE PARTITE DEL 5 GIUGNO (Si compie il destino azzurro)

Sono trascorse circa ventiquattr'ore dal termine delle partite della seconda giornata dei gironi della prima fase di questo campionato del mondo, quando arriva un altro verdetto destinato a pesare nell'economina del torneo: si fanno ora chiare le reali...

BRASILE-SPAGNA 2-1: CAMPIONI AVanti tra paura e polemiche!

L'attenzione della vigilia, però, è rivolta al match tra Brasile e Spagna, per vedere la reazione dei Campioni del Mondo in carica all'assenza di Pelé. Dal canto loro, gli uomini allenati da Herrera, usciti malconci dalla gara d'esordio contro la Ce...

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1962: LE PARTITE DEL 6 GIUGNO

Mentre in Italia è già iniziato il processo per stabilire i responsabili di questo nuovo fallimento, la nazionale scende in campo per onorare l’ultimo impegno. Esordiscono Giacomo Bulgarelli e Benedicto Sormani. 235: Santiago (Estadio Nacional) - g...

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1962: I 4i DI FINALE

Salutate (non senza polemiche e non senza fatti oscuri) le otto eliminate, la competizione entra nel vivo, eleggendo le magnifiche quattro che si giocheranno il titolo. Arica (Estadio Carlos Dittborn) – domenica 10 giugno 1962 - ore 14.30 ...

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1962: LE SEMIFINALI

Ora i cileni attendono la supersfida col Brasile bravo ad imporsi in modo perentorio sull’Inghilterra. La partita segna la consacrazione definitiva di Manuel Garrincha tra i grandissimi del calcio. L’ala destra, abile a prendersi sulle spalle la squ...

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1962: LE FINALI

La marcia verso la finale inizia nel migliore dei modi per il Brasile. Infatti il giorno dopo la Commissione Disciplinare del Mondiale decide di non squalificare Garrincha, probabilmente tenendo conto dei numerosi falli subiti dal giocatore brasiliano...

NAPOLI: DALLA SERIE B A RE DI COPPA ITALIA 1961-62

In Italia si prepara l’ultimo evento ufficiale stagionale con il quale, secondo gli intendimenti originari della Federcalcio, si doveva festeggiare un ottimo risultato della nostra nazionale. Invece tra le polemiche Napoli e Spal giocano la finale d...

IL PERSONAGGIO: I BOMBER DEL MONDIALE 1962

Il mondiale 1962 consacra Manuel “Garrincha" al rango di fuoriclasse assoluto del calcio mondiale. Tale è stata la grandezza del calciatore, e tanto tragica è stata la sua vicenda umana che vale la pena dedicargli uno spazio proprio. Qui diciamo sol...

FLORIAN ALBERT

nasce a Hercegszant il 15 settembre 1941 da una famiglia contadina. Giovanissimo si trasferisce nella Capitale ungherese entrando giovanissimo nel Ferencvaros, società in cui milita per tutta la sua carriera, vincendo 4 campionati, una coppa d'Ungheria ...

VALENTIN IVANOV

classe 1934, si impone all’attenzione dei tecnici del suo Paese nel ruolo di centravanti della mitica Torpedo Mosca. Con la maglia targata "CCCP" vince la medaglia d'oro ai Giochi di Melbourne del 1956 e gli Europei per Nazioni nel 1960. Lascia l...

DRAGAN JERKOVIC

Nato il 6 agosto del 1936, è la stella incontrastata della Dinamo di Zagabria, con la quale vince lo scudetto nel '58. Con la maglia della Jugoslavia raggiunge i suoi migliori risultati conquistando il secondo posto agli Europei del '60 e il quarto ...

LEONEL SANCHEZ

nasce il 25 aprile 1936 e diventa un eroe nazionale per aver trascinato il Cile alla conquista del terzo posto iridato. Trascorre la sua carriera vestendo la maglia dell’Universitad de Chile, una delle società più titolate del Paese andino. In Ita...

VAVÀ

al secolo Evaldo Izidio Neto, è il vertice avanzato di un trio, tranquillamente paragonabile al GRE-NO-LIE, avente come compagni Didi, centrocampista di rara intelligenza tattica, e Pelé. Nato a Recife il 12 novembre 1934, diventa campione d...

LA CLASSIFICA MARCATORI DEL CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1962

4 Garrincha, Vavá (Brasile); Sánchez L. (Cile); Jerkovic (Jugoslavia); Albert (Ungheria); Ivanov V. (U.R.S.S.). 3 Amarildo (Brasile); Scherer (Cecoslovacchia); Galic (Jugoslavia); Tichy (Ungheria). 2 Ramirez, Rojas, Toro (Cile); Seeler(Germania O...

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1962: LE ROSE

ARGENTINA C.T.: J. C. Lorenzo; Abelado, Albrecht, Belen, Capp, Del Gado, Dominguez, Facundo, Gonzalez, Mariotti, Marzolini, Navarro, Oleiniak, Paez, Pagani, Pando, Rattin, Roma, Rossi, Sacchi, Sainz, Sanfilippo, Sosa. BRASILE C.T.:...

MANUEL GARRINCHA

Infortunato il grande Pelé, Manuel Garrincha diventa l'anima del Brasile che si riconferma sul tetto del mondo, raggiungendo l'apice di una vita destinata a chiudersi nel peggiore dei modi.

L'INFANZIA

Quella che vi raccontiamo è una favola senza lieto fine. Il protagonista è un ragazzo brasiliano come tanti, povero come tanti, che, al contrario di tanti, ad un certo punto “ce l’ha fatta", diventando un eroe nazionale, per poi ripiombare nel barat...

INIZIA LA FAVOLA!

Per il ragazzo il calcio è esclusivamente una passione: gioca senza schemi, incantando tutti, comprese le tifoserie avversarie, con i suoi dribling che dispensa a iosa durante i novanta minuti. Non è nemmeno interessato a diventare professionista: s...

L'ASCESA E LA FAMA

Conservato il gioiello, a Rio decidono finalmente di fare le cose per bene: in un paio di anni viene allestita una compagine in grado di primeggiare, facendo arrivare, tra gli altri, il grande Didì, al quale viene garantito un contratto da 70.000 cruzeiro ...

L'INIZIO DEL DECLINO

La sua notorietà è al massimo. La sua storia e la sua ingenuità fanno il giro del mondo. Nella sua vita entra anche l’amore vero: si lega alla nota cantante di musica popolare brasiliana Elsa Soares, conosciuta nel novembre 1961, in occasione di una ...

IL TRISTE FINALE DI CARRIERA

A 33 anni ottiene la possibilità di lasciare il club che lo ha reso famoso e che, in un certo senso, lo ha anche distrutto. Riesce a rimettersi in condizione, grazie ad un grande lavoro fisioterapico, tanto che, nell'estate del 1966, parte con la nazionale ...

DOPO IL CALCIO: LA FAVOLA DIVENTA INCUBO

Appese le scarpe al fatidico chiodo, quasi tra l'indifferenza generale, per lui inizia il declino vero: a poco a poco il suo patrimonio immobiliare va dissipandosi, per pagare i debiti che continua a fare. La bottiglia è sempre più una compagna fedele, c...

1962-63 INTER

Mentre il Milan di Rocco conquista l'Europa e l'Inter di Herrera l'Italia, i giovani sono attratti da una musica nuova: inizia l'era dei Beatles.

POLEMICHE ED EPURAZIONI DEL POST MONDIALE CILENO

La nazionale azzurra torna dal Cile tra polemiche roventi: la critica accusa la conduzione tecnica della squadra, rea di non aver osato più di tanto contro la Germania Ovest, compagine nella quale militano ottimi talenti, ma non certo irresistibile, ...

TORINO IN PIAZZA: NUOVI INCIDENTI SINDACALI

Il ciclone scatenato dal fallimento cileno della nazionale di calcio perde quasi immediatamente la propria intensità, in quanto l’Italia sarà teatro di avvenimenti ben più gravi. L’argomento politico del momento è il centro-sinistra, ossia l’entrata dei socia...

LE PRINCIPALI OPERAZIONI DI MERCATO DELL'ESTATE 1962

In questa selva di polemiche trova comunque spazio il calcio mercato, momento affascinante perché, al suo termine, tutti possono sognare una squadra migliore per la stagione successiva. L’operazione principale è senz’altro lo scambio Milan Juventus Mora-...

LA SCOMPARSA DI MARILIN MONROE

L’estate prosegue tra le polemiche per i fatti di Torino, i sogni per le squadre rinnovate e il mondiale di Formula Uno, di scena a metà luglio in Inghilterra. Ancora una volta è una giornata funesta per la Ferrari, mentre Jim Clarck, su lotus, con...

ATLETICO MADRID-FIORENTINA 3-0: I VIOLA MANCANO IL BIS!

Il Paese non può far altro che commuoversi di fronte alle immagini di distruzione provenienti dall'Irpinia, ma la vita continua e così, il primo mercoledì di settembre il calcio italiano chiude ufficialmente la stagione 1961-62 con l’assegnazione dell...

LA FINALE DELLA COPPA DELLE FIERE 1961-62 E L'INIZIO DELLA STAGIONE CALCISTICA 1962-63

Questo primo mercoledì settembrino si rivela senz'altro una serata funesta per il calcio italiano; mentre a Stoccarda Fiorentina ed Atletico stanno concludendo l'edizione della Coppa delle Coppe 1961-62, sugli altri campi inizia quella della stagione ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1962-63: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 1a ALLA 5a GIORNATA

La settimana che precede l'inizio del campionato italiano di calcio 1962-63, si conclude con un altro avvenimento sportivo molto atteso: il Gran Premio di Monza. Nella città brianzola si vuole dimenticare la drammatica edizione dell'anno precedente ...

LA 6a GIORNATA DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1962-63

Mentre si sprecano gli elogi per il gioco espresso dal Bologna di Fulvio Bernardini, richiamando il grande passato dei felsinei costellato di trionfi, Milano attende la domenica successiva, da consacrare al derby. Le due formazioni si presentano con...

LA CRISI DI CUBA E L'INCIDENTE DI ENRICO MATTEI

Su tutto questo, però, non c’è ne tempo e ne modo per riflettere in quanto, il giorno successivo l’intero pianeta è gettato nel panico: scoppia quella che passerà alla storia come la “Crisi di Cuba". Il Paese caraibico, attaccato militarmente l’anno pr...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1962-63: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 7a ALLA 9a GIORNATA

La settima giornata di campionato chiude una settimana storica, la quale lascia agli italiani due stati d'animo contrapposti: grande sollievo per il pericolo scampato con la fine della crisi di Cuba, ma grande tristezza per la perdita di una delle...

EZIO PASCUTTI

2" class="naz">Nato a Mortegliano (Udine) il 1° giugno del 1937 e calcisticamente cresciuto nel Pozzuolo, Ezio Pascutti viene ceduto per 300.000 lire alla Saici di Torviscosa, squadra di quarta serie, prima di passare al Bologna nella stagione 1954-55 ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1962-63: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 10a ALLA 13a GIORNATA

Con negli occhi le prodezze austriache di Pascutti ci si prepara ad affrontare una nuova settimana di coppe europee. L’incontro più atteso è quello di Milano dove i campioni d’Italia sono opposti agli inglesi dell’Ipswich Town, in una sfida davvero...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1962-63: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 14a ALLA 17a GIORNATA

Archiviata l'attività internazionale di club per l'anno solare 1962, rimane solamente il campionato a saziare la voglia di calcio dei milioni di appassionati dello "stivale". 14a GIORNATA: domenica 23 dicembre 1962 Atalanta - Palermo ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1962-63: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 18a ALLA 22a GIORNATA

A metà di questo mese di gennaio di un anno che si riveleràà pregno di avvenimenti storici, prende il via il girone di ritorno di uno dei più bei campionati del panorama calcistico internazionale dell’epoca. 18a GIORNATA: domenica 20 gennaio 1963 ...

LA 23a E LA 24a GIORNATA DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1962-63

Nell'ultima domenica di febbraio di questo 1963 è in programma il derby di Milano. Ancora una volta c'è aria di scudetto, soprattutto per l'Inter, mentre il Milan sconta l'appagamento successivo al conseguimento di grandi traguardi, unito allo s...

IL "PAPA BUONO" E LA "FIGLIA DEL DIAVOLO"

In settimana, tuttavia, avviene ben altro: un fatto destinato a scompaginare molti luoghi comuni caratterizzanti la vita dell’epoca. Papa Giovanni XXIII riceve in udienza privata il genero di NIKITA KHRUSCEV, ADZUBEI, direttore del giornale Izvestia, o...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1962-63: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 25a ALLA 29a GIORNATA

Va da sè che, di fronte ad un avvenimento del genere, anche il successo della Roma per 3 a 0 sulla temibile Stella Rossa Belgrado, utile per ipotecare il passaggio alla semifinale di Coppa delle Fiere, è destinato a passare in secondo piano. 25a G...

MINA RAGAZZA MADRE: È SCANDALO!

La settimana porta una serie di polemiche che sovrastano completamente le tematiche proposte dal campionato italiano di calcio. Il 18 aprile Mina, al culmine della celebrità come cantante, diventa madre. Un evento del tutto naturale per una donna, ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1962-63: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 30a ALLA 33a GIORNATA

Le modalità della maternità di Mina costituiscono l'argomento principe delle conversazioni del prima e del dopo le domenicali partite di calcio, ma nell'ora e tre quarti in cui si susseguono i diversi stati d'animo, tutto passa in secondo piano. ...

MILAN-BENFICA 2-1: ROSSONERI SUL TETTO D'EUROPA CON L'ITALIA!

Per il terzo anno consecutivo, almeno una formazione italiana giunge all'atto finale di una competizione continentale. È il segno che qualcosa, all'interno di un movimento da troppo tempo alla ricerca di sè stesso, si sta muovendo. L'avversario è...

L'ULTIMA GIORNATA DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1962-63

L'ultima giornata del campionato italiano di calcio 1962-63, coincide con la gara d'apertura del mondiale di Formula Uno 1963. Inizia la caccia al titolo di Graham Hill e della sua BRM. Ancora una volta la vettura si dimostra imbattibile, con Hill...

CONSIDERAZIONI SUL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1962-63

Dopo otto anni di tentativi Angelo Moratti ha finalmente la soddisfazione di vedere trionfare la sua Inter. La mossa vincente è stata senz’altro quella di ingaggiare il tecnico Helenio Herrera il quale ha avuto il merito di mettereo ordine in uno sp...

L'ATALANTA CONQUISTA LA COPPA ITALIA MENTRE SCOMPARE PAPA RONCALLI

Terminato il campionato la stagione calcistica 1962-63 prosegue con gli ultimi trofei da assegnare, con l'attività dei club in alcune coppe minori e con la finale di Coppa Italia. Non mancano nemmeno alcuni impegni della nuova nazionale di Edmondo ...

TERMINA LA STAGIONE CALCISTICA 1962-63

Nel frattempo la stagione ufficiale delle squadre italiane si conclude con un uovo impegno della nazionale azzurra. Si torna in Austria dove è iniziata l’avventura di Edmondo Fabbri. Il tecnico emiliano dimostra di avere le idee chiare e riconferma in...

IL PERSONAGGIO: MARIOLINO CORSO

È il genio della “Grande Inter" di Helenio Herrera! Mancino puro – a lui il destro serve solamente per schiacciare l’acceleratore dell’automobile – Corso è passato alla storia per le sue punizioni “a foglia morta" vero incubo dei portieri avversari. ...

LA CLASSIFICA MARCATORI DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1962-63

19 Nielsen H. (Bologna); Manfredini (Roma). 16 Sivori (juventus). 15 Hamrin (Fiorentina). 14 Pascutti (Bologna). 13 Di Giacomo (Inter (Torino 3)); Sormani (Mantova); Da Silva (Sampdoria). 12 Da Costa (Atalanta); Miranda...

SERIE A 1962-63: LE ROSE

ATALANTA ALL.: P. Tabanelli; Calvanese*, Carioli, Colombo U., Cometti, Da Costa, Domenghini, Gardoni, Gentili, Kristensen, Magistrelli L., Mereghetti, Nielsen F., Nodari, Nova, Olivieri, Pesenti, Pizzaballa, Roncoli, Rota, Veneri. BOLOGNA...

STAGIONE CCALCISTICA E STORIA D'ITALIA 1962-63: LE SERIE B E C

Al termine del solito campionato equilibrato in testa e in coda gioiscono Messina, Bari e Lazio. Per i siciliani si tratta della prima storica promozione in serie A ottenuta vincendo il torneo con due lunghezze di vantaggio sulle altre due compagini...

NEREO ROCCO

Vita, opere e "Muso de' mona" del Paron, il primo tecnico a portare in Italia la Coppa dei Campioni.

IL ROCCO CALCIATORE

La prima Coppa dei Campioni conquistata da una compagine italiana porta al centro della scena la figura di Nereo Rocco, tecnico che oggi definiremmo “pane e salame", ma che in realtà è stato un autentico maestro del calcio italiano. La vicenda ter...

IL MIRACOLO TRIESTINA

Nereo Rocco Appende le scarpe al chiodo con l’Italia sotto le bombe. Terminata la seconda guerra mondiale la giostra del calcio ricomincia a girare, ma inizialmente per Rocco sembra non esserci posto. Il primo campionato post-bellico si risolve in u...

IL GRANDE PADOVA

Nell'estate del 1950, Nereo Rocco scende di categoria trasferendosi al Treviso con il quale sfiora una clamorosa promozione per poi essere esonerato l’anno successivo. Torna a Trieste, ma questa volta non riesce a ripetere l’exploit del 1948 e viene eso...

LA PRIMA VOLTA A MILANO

Di lui si accorgono le grandi squadre e in particolare “Gipo" Viani in cerca di un uomo capace di mettere ordine nello spogliatoio milanista facendo rendere al meglio i numerosi giovani talenti di cui dispone la squadra rosso-nera, tra cui anche un c...

IL PERIODO GRANATA

La società rosso-nera è presieduta da Andrea Rizzoli il quale ha l’abitudine di cambiare allenatore ogni due anni, quali che siano i risultati. Rocco sa bene questo e quindi, prima del termine della stagione si accorda col Torino. Rizzoli, però lasc...

IL RITORNO AL MILAN, LA CONQUISTA DEL MONDO E LA "FATAL VERONA"

Nel 1967 Nereo Rocco viene richiamato al Milan. Trova un ambiente completamente da ricostruire in quanto reduce da due campionati deludenti e da gravissimi problemi societari. Sulla tolda di comando, però, c’è la famiglia Carraro, persone dalle ide...

L'ESILIO DI FIRENZE, IL ROCCO DIRETTORE TECNICO E ... CIAO PARÓN!

Dopo il fallimento della stagione 1973-74 la dirigenza, in particolare nella persona di Albino Buticchi, decide di cambiare la guida tecnica e chiama in panchina Gustavo Giagnoni e Rocco se ne va alla Fiorentina. I viola disputano un campionato mediocre,...

1963-64 BOLOGNA: STAGIONE CALCISTICA E STORIA D'ITALIA

Spettacolo e dramma si alternano in una delle stagioni calcistiche più appassionanti della storia: la catastrofe del Vayont, l'incredibile duello tra Inter e Bologna, il presunto doping felsineo, la prima coppa dei Campioni interista e la scomparsa ...

L'ITALIA DELLE CAMBIALI CANTA "SAPORE DI SALE"

IL CAROSELLO IN TV, trasmissione che segna la fine della giornata dei più piccoli, fa conoscere agli italiani: la Brillantina Linetti, la Cedrata Tassoni, il Profumo Capriccio, il Lucido Brill, e un certo signore, Ernesto Calindri, che consiglia di ...

LE PRINCIPALI OPERAZIONI DI MERCATO DELL'ESTATE 1963: LE GRANDI VICINO A GARRINCHA

Agosto, intanto, è mese di vacanza per i lavoratori comuni e di preparazione per i calciatori. Quella che va ad iniziare è una stagione che si preannuncia spettacolare. La vittoria della Coppa dei Campioni da parte del Milan ha riportato l’entusiasmo all...

STAGIONE CALCISTICA E STORIA D'ITALIA 1963-64: IL PRE-CAMPIONATO

Terminate le vacanze estive e ultimata la preparazione, a settembre prende il via la stagione calcistica 1963-64. L'inaugurazione spetta all'Atalanta, vincitrice della Coppa Italia 1962-63, successo che le permette di partecipare alla Coppa delle Coppe....

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1963-64: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 1a ALLA 5a GIORNATA

La settimana che precede la prima giornata del campionato italiano di calcio 1963-64 inizia con la riapertura dei lavori del Concilio Vaticano II, sospesi a causa della morte di Papa Giovanni XXIII e voluta dal nuovo Pontefice Paolo VI. Chiaramente...

LA CATASTROFE DEL VAJONT

Il 9 ottobre è un mercoledì come tanti, con le famiglie che, dopo una giornata di lavoro, si ritrovano a cena, per poi sedersi davanti al televisore, oggetto ormai presente nella maggior parte delle case italiane. Il telegiornale, con gli avvenimenti d...

UNIONE SOVIETICA-ITALIA 2-0: LA PAZZIA DI PASCUTTI!

L'azione dei militari nella valle del Vajont prosegue frenetica per tentare di recuperare quanti più corpi possibili. È chiaro che molti di essi rimarranno alla terra, mentre altri, estratti, saranno irriconoscibili. Non mancano le polemiche: accanto a...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1963-64: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 6a ALLA 8a GIORNATA

Il calcio è già una macchina che macina tutto: vittorie, sconfitte e polemiche. Il lunedì successivo l'Atalanta si gioca l'accesso agli ottavi di Coppa delle Coppe nella bella contro lo Sporting Lisbona. Gli orobici giocano alla pari, portando il ma...

SANTOS-MILAN: LA COPPA SCIPPATA

In Italia è già il giorno successivo quando il Milan scende in campo a San Paolo per difendere il cospicuo vantaggio conquistato nella partita d’andata della Coppa Intercontinentale contro il Santos. L’inizio è esaltante: dopo 16 minuti i rossoneri sono g...

JOHN KENNEDY ASSASSINATO: FINE DEL SOGNO AMERICANO!

In Italia continuano a tener banco nei dibattiti radio-televisivi e nelle cosiddette "chiacchiere da bar": la catastrofe del Vayont, di cui si iniziano a ricercare le responsabilità, il nascente governo di centro-sinistra e la Coppa Intercontinentale ...

LA 10a GIORNATA DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1963-64

C'è rabbia e delusione nell'ambiente rossonero per l'epilogo della trasferta brasiliana che avrebbe dovuto portare in Italia la Coppa Intercontinentale, trofeo che, comunque, avrebbe dato lustro all'intero movimento nazionale. Mentre Rivera e compagni ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1963-64: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 11a ALLA 13a GIORNATA

La morte di Kennedy offre alla gente altri spunti ed argomenti di dibattito. 11a GIORNATA: domenica 24 novembre 1963 Atalanta - Modena 1-1 27' Tinazzi, 34' Magistrelli (AT) Bologna - L.R. Vicenza 3-0 14' Nielsen, 75' Haller,...

IL TERMINE DEL GIRONE D'ANDATA E IL RECUPERO DELLA 9A GIORNATA 1963-64

Nella settimana in cui sta finalmente prendendo forma il primo governo di centro-sinistra della storia della Repubblica Italiana presieduto da Aldo Moro, Vicenza e Milan completano il calendario della serie A, mentre Roma e Napoli terminano quello...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1963-64: LA 18a E LA 19a GIORNATA

In pieno inverno prende il via la fase discendente di questo avvincente campionato, ricco di ottime squadre e di grandi giocatori. Al contrario della nazione, il calcio sembra vivere un autentico momento d’oro e si rivela molto utile per smorzare l...

DALLA 20a ALLA 23a GIORNATA DEL CAMPIONATO 1963-64 COL SOSPETTO DEL DOPING SUL BOLOGNA

In questa prima settimana di febbraio inizia a farsi strada una polemica: secondo i soliti ben informati il Bologna, attraverso Giacomo Bulgarelli, saprebbe in anticipo quali sono le squadre sorteggiate per l’anti doping. Per questo i giocatori si p...

SCOPPIA LA "GUERRA DELLA PIPÌ"

Nel giro di pochi giorni, però, l’esonero di Carniglia passa immediatamente in secondo piano. Mercoledì 4 marzo la Federazione emette un comunicato secondo il quale cinque giocatori del Bologna, Fogli, Pascutti, Perani, Pavinato e Tumburus, sarebbero ris...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1963-64: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 24a ALLA 26a GIORNATA

Mentre monta la rabbia della Bologna sportiva, l'Inter chiude la pratica Partizan vincendo per 2 a 1 l'incontro di ritorno, grazie alle reti del solito Jair e di Mariolino Corso, che rendono inutile quella dello jugoslavo Bajic. Il giorno successivo,...

BOLOGNA-INTER 1-2: FINE DEL SOGNO PER BULGARELLI E COMPAGNI?

Assieme alla primavera, parte un’altra settimana cruciale per la serie A 1963-64, al termine della quale Bologna ospita la supersfida con l’Inter. La tensione è altissima: alle polemiche gia innescate dalla questione doping, se ne aggiunge un’altra, rigua...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1963-64: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 27a ALLA 30a GIORNATA

Per molti protagonisti del nostro campionato, quelli nati in Brasile, la settimana che segue la Pasqua non è delle più semplici: l'immensa nazione sud americana è teatro di un colpo di stato militare di stampo fascista, che rimarrà al potere per qua...

DALLA 31a ALLA 33a GIORNATA DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1963-64 E L'ASSOLUZIONE DEL BOLOGNA!

Il 29 aprile 1964, però,è destinato a diventare una data storica per tutti i golosi: ad Alba viene confezionato il primo vasetto di Nutella di una lunghissima serie. Il prodotto, la cui formula è un segreto alla stregua della Coca-Cola, farà la for...

INTER-REAL MADRID 3-1: È L'INIZIO DI UN'ERA

Archiviata la penultima giornata di campionato, l’attenzione degli sportivi si concentra sulla finale di Coppa dei Campioni, che vede opposta l’Inter al grande Real Madrid. C’è da sfatare una tradizione che vede gli spagnoli sempre vincenti nelle sfide ...

TERMINA IL CAMPIONATO 1963-64: È SPAREGGIO SCUDETTO!

Secondo la “legge del contrappasso", mentre molti sportivi si esaltano per le imprese degli uomini in casacca nero-azzurra, il governatore della Banca d’Italia Carli certifica la fine del boom economico. Quei televisori acquistati a rate, assieme ad ...

CONSIDERAZIONI SUL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1963-64

Va in archivio una delle stagioni più esaltanti della storia del calcio, l’unica del XX secolo destinata a risolversi con uno spareggio. Bologna, Inter e fino ad un certo punto anche Milan, hanno dimostrato di essere un gradino al di sopra delle al...

LA SCOMPARSA DI RENATO DALL'ARA E LA SALVEZZA DELLA SAMP

In questa prima settimana di giugno, decisiva e per certi aspetti anche drammatica, si disputano i quarti di finale di Coppa Italia, caratterizzati dall'entrata in scena delle tre grandi, più l'Atalanta. L'impegno risulta particolarmente gravoso per ...

RENATO DALL'ARA

nasce a Reggio Emilia il 10 ottobre del 1892 da una famiglia di modeste origini. Dopo la fine della I Guerra Mondiale, lascia la città natale per trasferirsi a Bologna, dove apre un'azienda di maglieria che gli procura un certo agio economico. Dall'Ara ...

IL TRIONFO DEL BOLOGNA

L’attenzione degli sportivi, però è tutta su Roma dove si decide lo scudetto. Herrera manda in campo gli stessi undici che hanno trionfato a Vienna contro il Real Madrid, mentre il Bologna deve rinunciare a Pascutti, sostituito da Capra. SPAREGGIO 1o ...

LA CHIUSURA DELLA STAGIONE 1963-64

Tre giorni dopo l’epilogo di questo campionato, che ha visto trionfare il Bologna, vengono disputate le semifinali di Coppa Italia che vedono opposte la Roma alla Fiorentina e la Juventus ai cugini del Ttorino. Nel derby piemontese i granata si tolgono l...

GIACOMO BULGARELLI

Gli anni sessanta e settanta passano alla storia come “l’epoca delle bandiere", giocatori che legano indissolubilmente il loro nome ad una squadra diventandone il simbolo. Accade per Gianni Rivera al Milan, Sandro Mazzola all’Inter e Giacomo Bulgarelli al Bo...

IL BOLOGNA CAMPIONE D'ITALIA 1963-64

Quella dello scudetto 1963-64 vinto dal Bologna è una favola che parte da lontano. Principali protagonisti sono il presidente e, soprattutto, il tecnico tecnico romano già agli onori delle cronache, prima come impareggiabile centro-mediano di fine a...

LA CLASSIFICA MARCATORI DEL CAMPIONATO ITALAINO DI CALCIO 1963-64

21 Nielsen H. (Bologna). 19 Hamrin (Fiorentina). 18 Vinicio (LR. Vicenza). 14 Amarildo (Milan). 13 Sivori (Juventus); Altafini (Milan); Barison (Sampdoria). 12 Jair (Inter). 11 Nenè (Juventus). 10 Brighenti (Modena). 9 ...

SERIE A 1963-64: LE ROSE

ATALANTA ALL.: Quario (dalla * giornata: C. Ceresoli); Calvanese, Colombo U., Cometti, Domenghini, Gardoni, Kristensen, Magistrelli, Mereghetti, Milan, Nielsen F., Nodari, Nova, Pesenti, Pizzaballa, Veneri. BARI ALL.: P. Tabanelli...

STAGIONE CALCISTICA E STORIA D'ITALIA 1963-64: LE SERIE B E C

Povero di gol, ma combattuto dalla prima all’ultima giornata, sia in testa, sia in coda, queste sono state le caratteristiche che hanno contraddistinto il campionato italiano di calcio di serie B 1963-64, nel quale si sono imposte tre autentiche m...

L'EUROPEO DI SPAGNA

Tra mille polemiche la Spagna franchista succede sul trono d'Europa all'Unione Sovietica, ritiratasi per protesta dalla competizione per non affrontare gli iberici.

VERSO L'EUROPEO DI SPAGNA

Ad una settimana dall’assegnazione dello scudetto italiano, prende il via la fase finale del Campionato Europeo per nazioni organizzata in Spagna, Paese ancora retto dalla dittatura franchista. Per i padroni di casa, giunti a questo punto dopo aver e...

CAMPIONATO EUROPEO DI CALCIO 1964: LE SEMIFINALI

Nelle semifinali l’URSS, impegnata a Barcellona, è opposta alla danimarca, mentre agli spagnoli, padroni di casa e grandi favoriti, tocca l’Ungheria. Barcellona (Estadio Nou Camp) - mercoledì 17 giugno 1964 UNIONE SOVIETICA - DANIMARCA 3...

CAMPIONATO EUROPEO DI CALCIO 1964: LE FINALI

Nelle grandi manifestazioni, la finalina per il terzo gradino del podio (nel calcio virtuale), viene spesso vissuta come un sovrappiù. Solo con l'andare degli anni molti comprenderanno l'importanza di averla vinta o persa. Barcellona (Estadio ...

IL PERSONAGGIO: LUIS "LUISITO" SUAREZ

Campione d’Europa per club con l’Inter a maggio, campione d’Europa per nazioni con la sua Spagna a giugno e campione del mondo ancora con l’Inter ad ottobre, questo è il bilancio di un 1964 da incorniciare per Luis Suarez, al momento il più forte reg...

1964-65 INTER

L'Inter riconquista lo scudetto dopo un bellissimo duello col Milan, nell'anno in cui riconferma la sua Coppa dei Campioni e in cui diventa Campione del Mondo per club.

25 GIUGNO 1964: TERMINA IL PRIMO GOVERNO DI CENTRO-SINISTRA ITALIANO

Quella del 1964 è un’estate piena di tensione sia per il Paese, sia per il mondo del calcio. Mentre alcune società sono impegnate negli usuali tornei di fine stagione: Coppa delle Alpi, Coppa dell’Amicizia e via discorrendo, altre stanno già pensan...

LE PRINCIPALI OPERAZIONI DI MERCATO DELL'ANNO 1964

In questo clima d’incertezza politica il mondo del calcio, ancora esaltato dall’affermazione in Coppa dei Campioni dell’Inter, si prepara a celebrare il rito del calcio mercato. La caccia è al titolo conquistato dal Bologna, ma soprattutto lo sco...

L'ITALIA SULL'ORLO DEL COLPO DI STATO

La crisi di governo in corso, ad insaputa dell’intera popolazione, sta assumendo toni sempre più foschi. Il 15 luglio esponenti militari conferiscono col Capo dello Stato Antonio Segni: che cosa vanno a fare? Il giorno successivo sono MORO, ZACCAGNINI, RU...

IL PASSAGGIO DI GIGI MERONI AL TORINO E LA SCOMPARSA DI BENIAMINO SANTOS

Altrettanto clamore suscitano le notizie riguardanti il trasferimento dei calciatori. L’ultimo giorno di trattative arriva la notizia che sconvolge un’intera tifoseria. Le gravi condizioni economiche in cui si è venuto a trovare il Genoa, soprattutto dopo...

IL MALORE CHE COLPISCE ANTONIO SEGNI E CHE UCCIDE PALMIRO TOGLIATTI

Il mese d’agosto si apre con l'ormai usuale processione di 600 che dalle città prendono la via del mare. Meta privilegiata è la costiera romagnola dove lo stipendio di un operaio permette un mese di ferie nelle pensioni che vi sorgono sempre più nume...

FINALE DI COPPA ITALIA 1963-64 E PRIMO TURNO EDIZIONE 1964-65

La stagione calcistica 1964-65 si apre con un'autentica grana che piove sulla testa della Federcalcio. Ad ottobre sono in programma le Olimpiadi di Tokio, per le quali la selezione azzurra si è qualificata a spese di Turchia e Polonia. Si tratta di ...

IL DIFFICILE ESORDIO DELLE ITALIANE NELLE COPPE INTERNAZIONALI 1964-65

Nel frattempo l’Inter è volata in Argentina per disputare la partita d’andata della Coppa Intercontinentale contro l’Indipendente. C’è timore soprattutto per la situazione ambientale che potrebbero condizionare l’atteggiamento dell’arbitro. C’è attesa anche per...

L'INTER SUL TETTO DEL MONDO

A metà settembre ricomincia il rito del campionato, diventato ormai una delle poche certezze alle quali la gente comune può aggrapparsi. Con esso, ricomincia anche quello della schedina Totocalcio, sempre più famosa: una colonna di X !1 2 alla quale af...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1964-65: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 2a ALLA 4a GIORNATA

Rendendo omaggio all'Inter campione, la Serie A prosegue la sua corsa. 3a GIORNATA: domenica 27 settembre 1964 Cagliari - Sampdoria 1-1 20' Riva (CA), 21' Barison Catania - Juventus 3-1 3' Danova, 59' Calvanese, 74' Da...

LA 5a GIORNATA DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1964-65

Nel pomeriggio di questa seconda domenica d'ottobre torna in campo la serie A. 5a GIORNATA: domenica 11 ottobre 1964 Atalanta - Juventus 0-0 Bologna - Sampdoria 0-1 26' Barison Genoa - Inter 1-2 39' e 48' Jair,...

SI APRONO LE OLIMPIADI 1964 DI TOKYO

È ancora notte in Italia quando , il 10 ottobre, si tiene la cerimonia d'inaugurazione della XVIII Olimpiade dell'era moderna. Per la prima volta nella storia, l'evento si svolge in Asia, precisamente a Tokyio, Capitale di una nazione che, dalla fine ...

TORNEO DI CALCIO OLIMPIADI 1964: LE PARTITE DEL 12 E DEL 13 OTTOBRE

Con questi verdetti della giornata calcistica, la gente si prepara ad affrontare la nuova settimana, mentre in Giappone, dove la giornata sta per iniziare, iniziano le gare, con l'esordio delle altre iscritte al torneo di calcio. Tokio (Omiya...

TORNEO DI CALCIO OLIMPIADI 1964: LE PARTITE DEL 14 E DEL 15 OTTOBRE

A questo punto la manifestazione procede con le gare dei gruppi C e D. Tokyo (Chichibu Stadium) - mercoledì 14 ottobre 1964 CECOSLOVACCHIA - EGITTO 5-1 (GIR. C, 2a giornata) RETI: Vojta 2, Urban, Mraz, Cvetler; Riad (EG) CECOSLOVACCHIA: ...

I 4i DI FINALE DEL TORNEO OLIMPICO DI CALCIO 1964 E LA 6a GIORNATA DEL CAMPIONATO 1964-65

Il 16 ottobre è ancora il mondo comunista a far parlare di sé: la Cina, uscita da anni dall’influenza Sovietica, annuncia di possedere la bomba atomica. Sebbene la popolazione viva in condizioni economiche di miseria, con la libertà personale ridotta a ze...

SEMIFINALI E FINALI DEL TORNEO OLIMPICO DI CALCIO 1964

In settimana il torneo olimpico di calcio entra nella sua fase calda: si stabiliscono le due chiamate a contendersi l'oro. Tokyo (Komazawa Stadium) - martedì 20 ottobre 1964 CECOSLOVACCHIA - GERMANIA 2-1 (Semifinale) RETI: Lichtnegl, ...

LA FERRARI CAMPIONE DEL MONDO 1964 E LA VITTORIA DELLA ROMA NELLA COPPA ITALIA 1963-64

Terminata la kermesse olimpica e celebrati i nuovi eroi dello sport mondiale, riprende il corso normale dello sport e soprattutto del campionato italiano, alternato dagli impegni di coppa. 7a GIORNATA: domenica 25 ottobre 1964 Bologna...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1964-65: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 8a ALLA 11a GIORNATA

Ora tutti, tifosi ed addetti ai lavori, sono concentrati sulla gara della nazionale opposta alla Finlandia, avversario non certo di primo piano, contro il quale però c’è sempre tutto da perdere. Edmondo Fabbri sa bene tutto questo e propone una...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1964-65: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 12a ALLA 14a GIORNATA

Nella prima domenica di dicembre il campionato è di nuovo fermo per permettere alla nazionale di disputare una partita amichevole contro la Danimarca, mentre Inter e Torino completano i loro ottavi di finale di coppa. Il 3 dicembre Angelo Domenghini ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1964-65: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 15a ALLA 17a GIORNATA

Inizia in questo modo il 1965, un anno decisamente più tranquillo rispetto al precedente, in cui però comincia a farsi sentire la questione morale riguardante l’invasione del Vietnam. Intanto dal Sud Africa prende il via il nuovo Campionato del Mon...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1964-65: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 18a ALLA 22a GIORNATA

Col Milan in fuga prende il via il girone di ritorno che riserverà sorprese sia in testa, sia in coda. Nel frattempo si attende il festival di San Remo, non tanto per i cantanti italiani, ma perché vi parteciperanno come ospiti i Beatles, il fenomeno m...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1964-65: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 23a ALLA 26a GIORNATA

Febbraio volge al termine e con esso anche l'inverno. Il campionato entra nella sua fase decisiva: a primavera, infatti, si vede chi ha il passso giusto per raccogliere quanto seminato fin dai mesi della preparazione estiva! 23a GIORNATA:...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1964-65: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 27a ALLA 29a GIORNATA

Si conclude pure questo mese di marzo, nel quale molti giovani americani sono stati inviati in Vietnham, per combattere quella che, secondo le previsioni, dovrebbe essere un conflitto lampo, ma questo XX secolo ne ha già regalate altre di queste "blitz-kriegen," ...

INTER-LIVERPOOL E LA GRANDE BEFFA DI PEIRÓ AI "REDS"

La trasferta del Torino sul terreno del Monaco 1860 si rivela nefasta: data la serata, è già un buon risultato l'essere riusciti ad arrivare almeno alla bella. I tedeschi, infatti, si impongono per 3 a 1. Maggio, intanto, inizia con la consueta “...

L'INTER VERSO LA RICONFERMA SUL TRONO D'EUROPA

La grande impresa compiuta dall'Inter a spese del Liverpool, ha l'effetto di attrarre ancor più attenzione attorno al mondo del calcio, soprattutto alla luce di un campionato sempre più combattuto ed incerto, quando siamo alle battute finali. 31a G...

LA 33a E LA 34a GIORNATA DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1964-65

A questo punto della stagione i neo Campioni d’Europa si trovano di fronte alla concreta possibilità di compiere l’impresa di vincere nello stesso anno calcistico scudetto e Coppa dei Campioni. Qui si vede anche la grande organizzazione societaria del ...

CONSIDERAZIONI SUL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1964-65

Si chiude qui una delle stagioni calcistiche più intense regalateci dal “Dio Pallone" in quasi settantanni di storia; una stagione che consacra l’Inter nell’olimpo delle grandi squadre di tutti i tempi. Da tre anni gli uomini di Herrera dominando in Ita...

AZZURRI VERSO INGHILTERRA '66

Per i neo campioni d’Italia e d’Europa gli impegni non sono finiti: tre giorni dopo il termine della serie A 1964-65 sono di scena all’Olimpico per disputare la semifinale di Coppa Italia contro i detentori della Roma. Ne nasce una battaglia di 120 m...

JUVENTUS-FERENCVAROS 0-1: LA PRIMA VOLTA DI UNA COPPA CONTINENTALE AD EST

Mentre termina la prova degli azzurri, a Torino inizia la finale di Coppa delle Fiere. La Juventus scende in campo priva di Sandro Salvadore, impegnato in Finlandia, mentre Omar Sivori assisterà alla partita da spettatore: evidentemente lo strappo ...

I BEATLES IN ITALIA!

Accanto ai resoconti riguardanti la gara della nazionale e la sconfitta della Juventus, i giornali riportano anche la pubblicazione della legge con la quale viene finanziato il Cinema. Si tratta di sostenere una delle industrie più floride del Paese, ...

Il personaggio: JAIR DA COSTA

Gabriel Jair Da Costa nasce a Cosasco il 23 agosto 1940 ed inizia a giocare nella Portoguesa, compagine che al calcio italiano ha già dato un’altra grandissima ala destra, quel Julinho che per tre anni ha incantato Firenze. Fisicamente gracile, ma...

LA CLASSIFICA MARCATORI DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1964-65

17 Orlando (Fiorentina); Mazzola A. (Inter). 15 Amarildo (Milan). 13 Nielsen H. (Bologna); Facchin (Catania). 12 Danova (Catania); Vinicio (LR. Vicenza); Ferrario P. (Milan). 11 Haller (Bologna); Menichelli (Juventus). 10 ...

SERIE A 1964-65: LE ROSE

ATALANTA ALL.: F. Valcareggi; Anquilletti, Battaglia, Bolchi, Carioli, Colombo U., Gardoni, Landoni, Magistrelli, Mereghetti, Milan, Nodari, Nova, Pesenti, Petroni, Pizzaballa, Veneri. BOLOGNA PRES.: C. Goldoni; ALL.: F. Bernardini; Bui,...

STAGIONE CALCISTICA E STORIA D'ITALIA 1964-65: LE SERIE B E C

Campionato ricco di suspance fino all’ultima giornata quello di serie B stagione 1964-65. Solo il Brescia del giovane Virgilio Depaoli riesce a festeggiare con una giornata d’anticipo il ritorno in serie A, categoria da cui è assente da ben ...

HELENIO HERRERA

Quando si associa la parola mago al mondo del calcio, il risultato è uno solo: Helenio Herrera, zingaro della panchina che in Italia ha ottenuto il massimo.

STORIA E VITTORIE DEL "MAGO HH"

Nel calcio chi non dà tutto non dà niente!” È solo una delle tante frasi che, scritte su un cartellone, in questi anni sessanta tappezzano le mura degli spogliatoi dell’Inter. L’autore è Helenio Herrera, in questi anni conosciuto semplicemente come il “...

1965-66 INTER

Nel campionato che precede il mondiale d'Inghilterra, l'Inter conquista il suo decimo scudetto, quello che le permette di cucire la stella sulle maglie, ma deve abdicare al trono d'Europa in favore del Real Madrid dell'eterno Puskas.

ANCHE IN ITALIA ESPLODE IL BEAT!

L’entusiasmo per il concerto dei Beatles del 24 giugno al Velodromo Vigorelli di Milano è ancora vivo. Sebbene in ritardo anche in Italia esplode la moda dei gruppi: i Roches con la loro “C’è una strana espressione nei tuoi occhi", i Nomadi, l’Equip...

LE PRINCIPALI OPERAZIONI DELL'ESTATE 1965

Pure lo sport inizia ad offrire ai giovani nuovi miti, primo fra tutti quello della grande Inter che sta trionfando in Italia e nel mondo. La società di Angelo Moratti è il punto di riferimento del calcio nostrano e tutti provano ad imitarne il modello. P...

PARTE LA STAGIONE CALCISTICA 1965-66

Prosegue pure la Formula Uno. Il 10 luglio Jim Clarck, sempre alla guida della sua Lotus, si impone nel Gran Premmio di Gran Bretagna davanti a Graham Hill e a John Surtess. Evidentemente lo scozzese spera di non ripetere la stagione precedente quando,...

PARTE LA COPPA ITALIA 1965-66 MENTRE LA JUVENTUS SI AGGIUDICA L'EDIZIONE 1964-65

Al termine del mese d’agosto, quando le fabbriche riaprono, prende il via la nuova stagione con il primo turno di Coppa Italia e con la finale dell’edizione 1964-65. COPPA ITALIA 1965-66, 1o TURNO: domenica 29 agosto 1965 Alessandria – L...

LA MORTE SOTTO LA MONTAGNA

La sorpresa per il successo della Juventus in Coppa Italia passa immediatamente in secondo piano a causa delle drammatiche notizie provenienti da uno Stato a noi confinante. Il 30 agosto, mentre non si è ancora spento lo sdegno per la chiusura delle ...

LA RICONFERMA MONDIALE DELL'INTER

Tuttavia lo sdegno e la compassione non fermano la vita e al termine di questa settimana l’Inter apre ufficialmente la stagione pre-mondiale d’Inghilterra. I campioni nerazzurri anticipano il loro incontro per preparare al meglio la gara d’andata di Co...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1965-66: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 3a ALLA 6a GIORNATA

La terza giornata del campionato italiano di calcio 1965-66 è preceduta dalle celebrazioni dell'Inter, nuovamente regina del mondo. Gli uomini del Presidente Angelo Moratti sembrano dar vita ad un ciclo di successi infinito! 3a GIORNATA: ...

VA IN ONDA: "BANDIERA GIALLA"!

La sera precedente la settima giornata di campionato porta una grande novità radiofonica: alle 20 e 30 su Radio 2 va in onda la prima puntata di Bandiera Gialla. La trasmissione ideata e condotta da Gianni Boncompagni ha per protagonista principale ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1965-66: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 7a ALLA 10a GIORNATA

Continua ad essere per tutti, invece, il Campionato Italiano di calcio, di cui il "Dio Pallone" è chiamato a scrivere un altro capitolo. 7a GIORNATA: DOMENICA 17 ottobre 1965 Cagliari - Brescia 1-0 11' Longoni rig. Fiorentina ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1965-66: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 11a ALLA 14a GIORNATA

In settimana Giancarlo De Sisti e Kurt Hamrin confezionano le due reti con le quali la Fiorentina sconfigge i cecoslovacchi dello Spartak Brno nei sedicesimi di finale di Coppa delle Fiere. Non avendo subito gol, la trasferta di ritorno non dovrebbe...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1965-66: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 15a ALLA 17a GIORNATA

Termina in questo modo il 1965 e si apre un anno nel quale verranno poste le basi dei grandi cambiamenti che caratterizzeranno la vita futura di ciascun cittadino. Intanto Inter e Juventus festeggiano il primo giorno dell’anno dando vita ad un a...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1965-66: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 18a ALLA 21a GIORNATA

Prende il via il girone di ritorno dell’ennesimo campionato equilibrato di questi anni sessanta. Come nelle stagioni precedenti ci si prepara a vivere un intenso duello tra il Milan e l’Inter, ma anche Napoli, Bologna e Juventus intendono ritagliarsi un ...

IL CASO DON MILANI, L'"OBBIEZIONE DI COSCIENZA" e "la zanzara"

Come si è già detto in precedenza, in questo 1966 si pongono le basi di un movimento destinato a cambiare la società dal suo interno: quello del 68, anno dopo il quale il mondo non sarà più lo stesso. A ciò contribuisce senz’altro lo scoppio, il 15 f...

LA 23a E LA 24a GIORNATA DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1965-66

Nel bel mezzo di tutte queste polemiche, l’Inter torna in campo per difendere la Coppa dei Campioni. A Milano arriva un avversario di tutto rispetto: il Ferencvaros di Floryan Albert, l’unica compagine ungherese ad aver conquistato un trofeo eur...

L'ABOLIZIONE DELL'INDICE DEI LIBRI

L’8 marzo, mentre si celebra l’ormai tradizionale "festa della donna" cade un’altra istituzione dai connotati medioevali. si tratta di una svolta epocale per la Chiesa cattolica: il 7 dicembre dell’anno precedente, papa Paolo Vi pubblica il nuovo s...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1965-66: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 25a ALLA 29a GIORNATA

In questo clima di maggiore libertà personale concessa, il Milan ha la possibilità di rimediare al passo falso della domenica precedente recuperando la gara con la Lazio. I capitolini, data la loro tranquilla posizione di classifica, non sembrano r...

OMBRE SULLA "GRANDE INTER"

Alla sera di questo mite mercoledì d'aprile, Milano pullula di entusiasmo ed aspettative. Il ricordo della clamorosa rimonta sul Liverpool è ancora vivo e la cornice di pubblico è la medesima. Il Real, però, è squadra tatticamente meglio preparata di q...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1965-66: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 29a ALLA 34a GIORNATA

Archiviata la delusione di coppa, l'Inter, in questo momento l'immagine del calcio italiano nel mondo, si rituffa in un campionato che, per essere vinto, deve solo essere ben amministrato. 30a GIORNATA: DOMENICA 24 aprile 1966 Atalanta -...

CONSIDERAZIONI SUL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1965-66

Va in archivio uno dei campionati più strani della storia del calcio. Guardando la classifica sembra essersi trattato di un autentico trionfo interista. Al contrario, per buoni tre quarti di stagione gli uomini del presidente Angelo Moratti hanno ...

Il personaggio: GIACINTO FACCHETTI

Il campionato 1965-66 consacra Giacinto Facchetti a protagonista assoluto del calcio italiano grazie ai dieci gol realizzati, impresa mai riuscita prima a nessun difensore. Per il suo modo d’interpretare il ruolo si parlerà di un “prima e dopo Facc...

LA CLASSIFICA MARCATORI DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1965-66

25 Vinicio (LR. Vicenza). 21 Sormani (Milan). 19 Mazzola A. (Inter). 14 Altafini (Napoli). 13 De Paoli, Salvi E. (Brescia). 12 Haller, Nielsen H. (Bologna); Hamrin (Fiorentina); Domenghini (Inter); Canè (Napoli). 11 ...

SERIE A 1965-66: LE ROSE

ATALANTA ALL.: Angeleri; Anquilletti, Canuti,Casati, Colombo U., Cometti, Danova, Fagnani, Gardoni, Hitchens, Magistrelli, Mereghetti, Milan, Nodari, Nova, Pesenti, Pizzaballa, Rossi, Savoldi Giu, Signorelli, Torregiani, Veneri, Vergani....

STAGIONE CALCISTICA E STORIA D'ITALIA ANNO 1965-66: LA SERIE B E C

Nonostante la classifica mostri il contrario, il campionato 1965-66 si risolve in una cavalcata trionfale per Lecco e Venezia che hanno conquistato la promozione matematica rispettivamente con 4 e 3 giornate d’anticipo. Una volta raggiunto l’obbiettivo, i l...

IL MONDIALE D'INGHILTERRA

Nell'edizione che consegna la coppa del mondo ai "maestri" inglesi, dopo la discussa finale vinta contro la Germania Occidentale per 4 a 2, l'Italia vive una delle giornate più nere della sua storia calcistica, quando il dentista Pak do Ick infila ...

INGHILTERRA CENTRO DEL MONDO MENTRE GLI USA VANNO ALLA GUERRA!

Terminato il campionato, l’attenzione degli sportivi si rivolge alla nazionale azzurra impegnata nella preparazione del mondiale d’Inghilterra. Per la nazione britannica la manifestazione rappresenta una vetrina che ne rafforza l’immagine di guida...

QUATTRO VITTORIE PRE-MONDIALI PER LA NAZIONALE DI FABBRI

Assegnati scudetto e coppa Italia, la nazionale azzurra inizia le operazioni per preparare al meglio la spedizione inglese. Il tecnico Edmondo Fabbri ha a disposizione 26 giocatori tra i quali scegliere i 22 da portare in Inghilterra. Fin da subito...

LA ROSA AZZURRA: FUORI CORSO E DOMENGHINI

Dopo la gara col Messico Fabbri scioglie tutte le riserve riguardanti la rosa da portare in Inghilterra. Nome squa nato mor. gio. Min. Gols Ruolo Enrico Albertosi (Fiorentina) 02.11.1939 3 270 - GK Roberto Anzolin (Juventus) 18.04.1938 - - - GK Paolo...

L'ULTIMA SETTIMANA D'ATTESA!

Il 6 luglio, mentre le sedici nazionali qualificate hanno raggiunto il suolo inglese per prendere confidenza con l’ambiente nel quale si contenderanno la Coppa Rimet, le televisioni di tutto il mondo scioccano l’opinione pubblica mandando in onda lo ...

LA PARTITA INAUGURALE DEL MONDIALE 1966

L’11 luglio tutto è pronto e dopo la cerimonia d’apertura, conclusa col saluto della Regina Elisabetta, Inghilterra ed Uruguay danno inizio alle danze! locale Londra (Wembley Empire Stadium) – lunedì, 11 luglio 1966 – ore 20.30 INGHILTERRA - URUGUAY...

CAMPIONATO MONDIALE 1966, PRIMA FASE: LE PARTITE DEL 12 LUGLIO

Lo 0 a 0 uscito dalla partita inaugurale del mondiale 1966, fa certamente discutere la critica, parte della quale è ancora legata ad un calcio in cui i gol fioccavano come la neve a febbraio! A questo punto c'è molta curiosità nel vedere come proseguirà la ...

L'ESORDIO AZZURRO AI MONDIALI DI CALCIO 1966 E LE PARTITE DEL 13 LUGLIO

Intanto giunge il momento per la nazionale azzurra di scendere in campo. Di fronte c’è il Cile, la squadra che quattro anni prima, in una partita ai limiti del regolamento, ha infranto i sogni di gloria della formazione di Sivori ed Altafini. Per l’...

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1966: LE PARTITE DEL 15 E DEL 16 LUGLIO

Dopo un giorno di pausa le gare riprendono con una polemica. La partita tra Francia ed Uruguay, prevista nello Stadio di Wembley, viene spostata nel vicino impianto del White City. Essendo venerdì sera, gli organizzatori hanno ritenuto opportuno lasciare ...

AGRIGENTO SPROFONDA!

Mentre in Inghilterra Fabbri si crogiola nei dubbi, Torino è teatro del primo raduno contro la guerra nel Vietnam organizzato dai “capelloni". La polizia ordina loro di disperdersi, ma questi fanno un colossale sit-in sdraiandosi per terra. 67 saranno gl...

COREA DEL NORD-ITALIA 1-0: NUOVA DISFATTA AZZURRA!

Dopo aver visto al telegiornale le drammatiche immagini della catastrofe siciliana, la gente si prepara a seguire la partita che dovrebbe dischiudere le porte della gloria. Alcune scelte lasciano quanto meno sconcertati: in difesa gli esperti Tarcisio...

LA CONCLUSIONE DELLA FASE ELIMINATORIA DEL CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1966

Mentre in Italia accade tutto questo, altre nazioni possono gioire. Londra (Wembley Empire Stadium) – martedì 19 luglio 1966 - ore 17.30 URUGUAY - MESSICO0-0 (GIRONE A, 3a GIORNATA) URUGUAY: Mazurkiewicz, Troche (©ap), Manicera; Ubiña, Gonc...

ITALIA E BRASILE SI LECCANO LE FERITE

Mentre in Italia accade tutto questo, altre nazioni possono gioire. Londra (Wembley Empire Stadium) – martedì 19 luglio 1966 - ore 17.30 URUGUAY - MESSICO0-0 (GIRONE A, 3a GIORNATA) URUGUAY: Mazurkiewicz, Troche (©ap), Manicera; Ubiña, Gonc...

I 4i DI FINALE DEL CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1966: LA RABBIA ARGENTINA E L'ILLUSIONE COREANA

L’Italia, contro ogni pronostico della vigilia, si prepara a seguire da spettatrice non interessata i quarti di finale. La RAI decide comunque di seguire l’evento approntando una trasmissione simile a quella domenicale de' “Tutto il calcio minuto per m...

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1966: LE SEMIFINALI

Si entra così nella settimana decisiva. Le semifinali vedono opposte la Germania all’Unione Sovietica e i padroni di casa al Portogallo della stella Eusebio, il giocatore più inseguito dai tifosi a caccia di autografi. Liverpool (Goodison Par...

PORTOGALLO-URSS 2-1: LUSITANI SUL TERZO GRADINO DEL PODIO MONDIALE 1966

Ilusitani hanno la possibilità di salire sul podio affrontando la rocciosa nazionale sovietica, a sua volta alla ricerca di un risultato altrettanto storico. La partita, infatti, mette di fronte due movimenti che usciranno dalla rassegna col miglor ...

INGHILTERRA-GERMANIA 4-2: "MAESTRI" CAMPIONI, MA QUANTE POLEMICHE!

Ora tutto è pronto per la grande finale tra l’Inghilterra e la Germania. I padroni di casa hanno la grande occasione di balzare in vetta al mondo, giustificando l’appellativo di “maestri del calcio". FINALE 1o POSTO: domenica 30 luglio 1966 ...

Il personaggio: EUSEBIO DA SILVA FERREIRA

Mentre Pelè, la vera stella mondiale universalmente riconosciuta come il “più grande di tutti" vive forse il momento più buio della sua luminosissima carriera, un altro campione di colore guadagna le prime pagine dei giornali mettendo in mostra tutt...

LA CLASSIFICA MARCATORI DEL CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1966

9 Eusebio (Portogallo). 6 Haller (Germania Ovest). 4 Beckenbauer (Germania Ovest); Hurst (Inghilterra); Bene (Ungheria); Porkujan (U.R.S.S.). 3 Artime (Argentina); Charlton I, Hunt (Inghilterra); Augusto, Torres (Portogallo); Malafeev...

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1966: LE ROSE

ARGENTINA C.T.: J.C. Lorenzo, R.V. Torecillas; Albrecht, Artime, Chaldu, Calics, Ferreiro, Gatti, Gonzales, Honega, Irusta, López, Marzolini, Mas, Pastorisa, Perfumo, Rattin, Rojas, Roma, Sarnari, Simeone, Solari, Tarabini, Varacka. BRASILE ...

1966-67 JUVENTUS

È la stagione che decreta la fine del ciclo dell'Inter di Herrera, tutto nel volgere di quattro giorni, mentre ci si interroga sulle cause che hanno condotto alla morte il giovane cantante Luigi Tenco.

I SOSPETTI DEL FABBRI ZITTITO!

Mentre in Inghilterra Bobby Charlton e compagni si avviano a salire sul tetto del mondo, in Italia infuriano le polemiche riguardanti l’esito nefasto della competizione che avrebbe dovuto rilanciare la nazionale italiana ai vertici del football internazionale. L...

LE PRINCIPALI OPERAZIONI DI MERCATO DELL'ESTATE 1966: STOP AGLI STRANIERI!

Stanca d’insuccessi, la Federcalcio decide di adottare misure strutturali. I rimedi sono quelli propugnati all’indomani di ogni disfatta successiva alla “tragedia di Superga": chiusura agli stranieri e riduzione delle partecipanti al campionato di se...

LUIS VINICIO de MENEZES

Il centravanti brasiliano è giunto in Italia nel 1955 indossando la maglia del Napoli che lo ha prelevato dal Botafogo dopo averlo ammirato in una tourné sostenuta nella primavera di quell’anno dalla compagine carioca. I primi tre anni sono fantastici e c...

FORMULA UNO, VACANZE E GIANNI MORANDI NEI GUAI

Così composte, le 18 partecipanti alla serie A iniziano la preparazione ad agosto, mese di vacanze e di formula Uno. Il 7 si corre in Germania, dove trionfa la Brabham di Jack Brabahm, davanti alle Cooper del redivivo John Surtess e l'idolo di casa ...

STAGIONE CALCISTICA E STORIA D'ITALIA 1966-67: IL PRE-CAMPIONATO

Nonostante il mondiale d'Inghilterra sia terminato alla fine di luglio, il primo mercoledì di settembre prende il via la stagione calcistica 1966-67 con le prime partite di Coppa delle Fiere, competizione di cui si deve ancora designare la squadra ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1966-67: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 1a ALLA 4a GIORNATA

Volge al termine l’estate dei mondiali d’Inghilterra, della disfatta azzurra contro la Corea del nord, ma anche dei “capelloni" arrestati a Torino e dell’impegno contro la guerra nel Vietnam. I lavoratori sono tornati nelle fabbriche, mentre i ragaz...

LA 5a E LA 6a GIORNATA DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1966-67

Al rientro da Mosca, l'Inter prepara la trasferta di Lecco, partita semplice, almeno sulla carta, ma proprio per questo, particolarmente ricca d'insidie. Contemporaneamente il Napoli si reca sull'ostico terreno dell'Atalanta, mentre la Juventus deve...

ALLUVIONE DI FIRENZE 1966: IL DESTINO SI COMPIE

L’autunno, come si sa, è stagione di piogge, e quest’anno sembrano più intense del solito. In questi primi giorni di novembre il Paese è investito da una serie di perturbazioni che hanno preso di mira il nord Italia, ma soprattutto la Toscana. Tra po...

ALLUVIONE DI FIRENZE 1966: IL RISVEGLIO TRA POLEMICHE ED "ANGELI DEL FANGO"

Le prime ore del mattino mostrano una città coperta di fango. Una apocalisse, un inferno che non ha risparmiato nulla, facendo scempio di tutto, perfino di opere d'arte di valore inestimabile come la "Porta del Paradiso". Cinque formelle si sono staccate, ...

LA 7a GIORNATA DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1966-67 E L'ASSURDA TRASFERTA A CAGLIARI DEL VENEZIA

Naturalmente la tragedia abbattutasi sulla nazione tra il 2 e il 4 novembre ha ripercussioni anche sul mondo del calcio: Fiorentina e Venezia partecipano al massimo campionato, ma ricevono un trattamento totalmente differente. Mentre i viola possono...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1966-67: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 8a ALLA 11a GIORNATA

Per altro, i risultati della domenica calcistica trovano ben poco spazio di fronte alle immagini di devastazione, che arrivano da Firenze e dalla Toscana. Migliaia di famiglie sono senza casa e, non bastasse, un patrimonio artistico senza eguali...

FRANCA VIOLA OTTIENE GIUSTIZIA: UN ALTRO COLPO ALLE CONVENZIONI!

La settimana si conclude con una sentenza destinata ad incidere profondamente su usi e costumi di alcune zone d’Italia. Il 17 dicembre il rapitore della giovane Franca Viola, fatto di cui ci siamo occupati nel 1965, viene condannato a 15 anni d...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1966-67: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 12a ALLA 14a GIORNATA

La sentenza emessa in Sicilia, assieme agli argomenti riguardanti l'alluvione e le normali beghe da stadio, risuonano sugli spalti nell'attesa dell'entrata in campo dei protagonisti del campionato italiano di calcio 1966-67. 12a GIORNATA: domenica...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1966-67: TERMINA IL GIRONE D'ANDATA

L'anno si apre con il primo gran premio di Formula Uno valido per il mondiale 1967. In Sud Africa si parte senza la Ferrari ed il successo arride alla Cooper del messicano Pedro Rodriguez, davanti al quarantaduenne John Love, secondo con una vettura...

L'EDIZIONE 1967 DEL FESTIVAL DI SAN REMO E I MISTERI ATTORNO ALLA TRAGEDIA DI LUIGI TENCO

Il giorno dopo la conclusione del girone d’andata, nei bar, sui mezzi pubblici e nei luoghi di lavoro non si parla solamente di quanto sentenziato dalla domenica calcistica, bensì si riflette sul discorso pronunciato da Paolo VI in favore dell’indissolubilità della...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1966-67: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 18a ALLA 22a GIORNATA

Decretata la regina di Sanremo tutti di nuovo in campo, mentre Ciao Amore Ciao diventerà uno dei successi dell’anno 1967. 18a GIORNATA: DOMENICA 29 gennaio 1967 Bologna - Mantova 1-1 1' Salvemini, 37' Haller (BO) Brescia - ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1966-67: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 23a ALLA 26a GIORNATA

In settimana si completa pure il quadro delle partecipanti ai quarti di finale di Coppa Italia. COPPA ITALIA – QUALIFICAZIONI 4i DI FINALE – mercoledì 1 marzo 1967 Juventus – LR. Vicenza 5-2 d.t.s. Milan – Torino 4-2 Finalmente il Milan...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1966-67: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 27a ALLA 30a GIORNATA

Risultati come quello conquistato dall'Inter la domenica precedente contro il Milan, lasciano il segno su chi li subisce. In casa rossonera è palese il fattoche la squadra deve essere notevolmente rafforzata. L'Inter, dal canto suo, corre il rischio ...

LA FINALE DI COPPA DEI CAMPIONI CONQUISTATA DALL'INTER E LA MORTE DI LORENZO BANDINI

In settimana si completa il quadro delle finaliste di Coppa dei Campioni. Gli scozzesi del Celtic attendono la vincente dello spareggio tra Inter e CSKA. Inizialmente la sfida era prevista sul campo neutro di Graz, ma inspiegabilmente i bulgari, probabilmente...

LA 32a E LA 33a GIORNATA DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1966-67

La terz’ultima giornata di campionato va in scena sotto l’effetto di quanto pubblicato dall’Espresso, settimanale che in questo periodo esce la domenica. Prima di recarsi allo stadio i lettori della rivista si imbattono nei resoconti del Piano Solo....

IL TRIONFO DEL CELTIC!

Mentre la Lega prende queste decisioni l’Inter vola in Portogallo per ritornare sul tetto d’Europa. Di fronte ci sono gli scozzesi del Celtic di Glasgow, l’autentica rivelazione del torneo. Si tratta di una compagine che interpreta al meglio i canon...

JOCK STAIN

L'artefice del successo del Celtic è senza dubbio l'allenatore Jock Stein. Quando nella primavera del 1965 il presidente Robert Kelly gli affida la guida della squadra, le sorti del club cattolico di Glasgow, a digiuno di titoli da 10 stagioni, cambiano ...

LA 34a GIORNATA DEL CAMPIONATO 1966-67 E L'INTER BEFFATA A MANTOVA

Mentre l’Europa incorona il Celtic nuovo re d’Europa e Stain nuovo profeta, in Italia iniziano le perplessità circa la consistenza del gruppo nerazzurro. Tuttavia le polemiche successive alla sconfitta di Lisbona vengono sopite dall’attesa per l’ulti...

CONSIDERAZIONI SUL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1966-67

Nessuno lo sa ancora, ma il 1967 segna la fine di un’epoca: quella della grande Inter, nonostante la non elevata età media del gruppo guidato da Helenio Herrera, ma delusioni simili sono veramente dure da mandare giù anche in ambienti abituati a pri...

AL MILAN LA COPPA ITALIA 1966-67

Smaltito l'effetto della sorpresa derivata dai risultati dell'1 giugno, il mondo del calcio cerca di analizzare le cause che hanno portato l'Inter, considerata un meccanismo ai limiti della perfezione, a gettare al vento una stagione intera nel volgere...

LA PRIMA DI FERRUCCIO VALCAREGGI DA COMMISSARIO UNICO

Il tempo del calcio mercato non è ancora arrivato, anzi ora la scena tocca alla nazionale azzurra impegnata in Romania in un incontro di qualificazione agli europei. Dopo due gare gli azzurri sono a punteggio pieno e sperano di continuare nella loro ...

Le favole del calcio: LA GRANDE INTER

Gli anni sessanta passano alla storia per i Beatles, per la minigonna, per la rivoluzione culturale del 68 e, piaccia o no, per le imprese calcistiche della grande Inter, dominatrice assoluta della scena dal 1962 al 1967, fino a quando, in una calda...

Il personaggio: I "CAPELLONI" GIGI MERONI E GIAN FRANCO ZIGONI

La beat mania influenza anche il mondo del calcio: alcuni giovanotti scendono in campo portando lunghe chiome, nonostante l’ambiente non tolleri propriamente un contegno simile. Tuttavia i puristi della pedata hanno dovuto “mandar giù" quell’Omar Sivori...

"GIGI" MERONI

nasce a Como il 24 febbraio del 1943. Rimane orfano di padre a soli due anni e la madre riesce a fatica a crescere i tre figli nell’Italia dell’immediato dopoguerra. Il piccolo Luigino è preso dal" demone del pallone". Nella squadretta dell’oratorio di San...

GIAN FRANCO ZIGONI

Altrettanto affascinante risulta anche il racconto della vicenda umana di GIAN FRANCO CESARE BATTISTA ZIGONI Nasce ad Oderzo, provincia di Treviso, il 25 novembre del 1944 in una famiglia contadina. Col piede sinistro fa quello che vuole e diventa...

LA CLASSIFICA MARCATORI DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1966-67

18 Riva (Cagliari). 17 Mazzola (Inter). 16 Hamrin (Fiorentina); Altafini (Napoli). 13 Brugnera (Fiorentina). 12 Rivera (Milan). 11 Menichelli (Juventus). 10 Pascutti (Bologna). 9 Haller (Bologna); Boninsegna (Cagliari);...

SERIE A 1966-67: LE ROSE

ATALANTA ALL.: Angeleri; Cella, Cometti, Danova, Dell’Angelo, Gardoni, Hitchens, Milan, Nardoni, Nodari, Nova, Pelagalli, Pesenti, Poppi, Salvori, Savoldi II, Signorelli, Veneri. BOLOGNA PRES.: C. Goldoni; ALL.: L. Carniglia; Ardizzon, B...

STAGIONE CALCISTICA E STORIA D'ITALIA ANNO 1966-67: LE SERIE B E C

La riduzione del campionato di serie A a 16 squadre si fa sentire sulla stagione di serie B 1966-67. Con una galoppata da record Sampdoria e Varese riconquistano la massima divisione dopo un solo anno di purgatorio. Siamo di fronte a due società ...

1967-68 MILAN

Esplode la contestazione giovanile mentre il Milan di Rocco e Rivera domina il campionato 1967-68 e conquista la Coppa delle Coppe.

LA SCOMPARSA DI DON LORENZO MILANI

L’estate del 1967, accompagnata dalle note di Ciao Amore, la canzone per la quale Luigi Tenco si sarebbe tolto la vita e divenuta un’hit, vive sull’emozione suscitata dalla precoce scomparsa di Don Lorenzo Milani, una delle personalità più importanti dell’in...

LE PRINCIPALI OPERAZIONI DI MERCATO DELL'ANNO 1967

Il mondo del calcio italiano, nel frattempo, vive lo shoc della caduta della grande Inter che, partita per vincere tutto, nel giro di dieci giorni si è trovata con un palmo di naso. Sul banco degli imputati sale Helenio Herrera accusato di non aver ...

13 LUGLIO 1967: MUORE TOM SIMSON E LO SPORT CONOSCE IL DOPING

Mentre impazza il calcio mercato, il 2 luglio si corre il Gran Premio di Francia di Formula 1 che vede il dominio delle Brabham, col proprietario della scuderia che precede il compagno di squadra Denny Hulme. Completa il podio la BRM di Jacky Stewart....

FORMULA UNO 1967

Il 14 dello stesso mese, il governo italiano, insensibile alle manifestazioni di piazza contrarie, vota una mozione con la quale dichiara la propria solidarietà nei confronti della politica estera americana: in poche parole si legittima la guerra del ...

STAGIONE CALCISTICA E STORIA D'ITALIA 1967-68: I PRIMI DUE TURNI DI COPPA ITALIA

Rientrati tutti dalle ferie, riprende la normale routine quotidiana, nella quale è ormai inserita stabilmente anche la partita della domenica. Settembre coincide con l’inizio della Coppa Italia. Prima, tuttavia, c'è ancora qualche conto in sospeso las...

VIA ALL'EDIZIONE 1967-68 DELLE COPPE EUROPEE!

Nella settimana che precede l'inizio del campionato, prendonoo il via i tornei continentali validi per la stagione 1967-68. Balza agli occhi l'assenza dell'Inter, non solo dalla Coppa dei Campioni, ma anche dalla Coppa delle Fiere, competizione alla...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1967-68: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 1a ALLA 4a GIORNATA

All’orrore per quanto sta avvenendo in Vietnam ora si aggiunge anche la paura! Il 23 settembre l’Unione Sovietica stringe un accordo militare con la nazione asiatica. Il mondo è col fiato sospeso: intervenisse anche la Cina sarebbe la terz...

L'ULTIMO VOLO DELLA "FARFALLA GRANATA"

Mentre l’Italia pallonara si sta mettendo davanti ai teleschermi per seguire la neonata Domenica Sportiva, ideata e prodotta per fornire immagini e commenti inerenti le gesta degli eroi della domenica, da Torino arriva una notizia destinata a sconvolgere l...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1967-68: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 5a ALLA 8a GIORNATA

Quasi nell'indifferenza generale, dovuta al luttuoso evento di Torino, il Napoli torna da Hannover con un pareggio per 1 a 1, col quale accede al turno successivo di Coppa delle Fiere. La settimana si conclude con le immagini provenienti dagli...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1967-68: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 9a ALLA 12a GIORNATA

Mentre la nazionale italiana prepara la trasferta svizzera valida per il girone eliminatorio dei campionati europei, l’Inter ha l’occasione di rifarsi immediatamente dei dispiaceri di campionato. Il mercoledì successivo incontra e sconfigge per 4 a ...

I SEMINARISTI DI VERONA CONTRO LA GUERRA IN VIETNAHM

Con questa situazione la nazionale si prepara ad affrontare la Svizzera nell’ultima partita del girone eliminatorio. Nonostante laformazione allenata da Valcareggi sia ancora imbattuta, la vittoria si rende necessaria per evitare guai seri. Intanto i...

SI APRE LA POLEMICA CIRCA I TRAPIANTI DI CUORE MENTRE TERMINA IL GIRONE D'ANDATA 1967-68

Prima di salutare il 1967, c'è tempo per un'altra giornata di campionato, nella quale Juventus ed Inter, le grandi protagoniste del torneo precedente, sono messe di fronte. 13a GIORNATA: domenica31 dicembre 1967 Atalanta - Spal ...

IL TERREMOTO DEL BELICE

Terminato il girone d’andata, il calcio italiano si getta a capofitto nella volata che dovrebbe portare agli europei di giugno. Il calendario, nonostante la riduzione del campionato a 16 squadre, è intenso come non mai così ci si prepara a designare le ...

LE PRIME DUE GIORNATE DEL GIRONE DI RITORNO 1967-68 E LE PRIME MANIFESTAZIONI STUDENTESCHE

Sullo sfondo di tutto questo c’è la crescente protesta giovanile che accompagnerà l'intero 1968, raggiungendo vette tragiche. COPPA ITALIA – RITORNO 4i DI FINALE – mercoledì 17 gennaio 1968 Bologna – Reggina 4-0 Milan – Bari 4-1 ...

VARESE-JUVENTUS 5-0: LA PROVINCIA VA IN PARADISO!

La prima giornata del mese di febbraio, la terza del girone di ritorno, prevede due sfide di vertice praticamente impreviste al momento in cui sono stati redatti i calendari; a San Siro il Milan riceve il Napoli, mentre la Juventus deve recarsi sul...

LA BATTAGLIA DI VALLE GIULIA: È SESSANT'OTTO!

La batosta subita dai Campioni in carica della Juventus sul terreno del Varese, una matricola, rimarrà argomento di discussione per molti giorni a venire, almeno fino al termine della settimana, quando altre storie verranno scritte dalle sedici elette ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1967-68: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 22a ALLA 26a GIORNATA

Così come la società, intesa quale insieme di istituzioni pubbliche e private che la compongono, nemmeno il mondo del calcio comprende la portata di quanto sta avvenendo a Roma. Probabilmente l'ambiente della palla ad esagoni (in questi anni costuma a...

L'ASSASSINIO DI MARTIN LUTHER KING

In settimana accade un altro fatto destinato ad entrare nella storia: il 4 aprile viene assassinato il reverendo Martin Luther King, l’uomo del “sogno dell’uguaglianza tra bianchi e neri". La comunità di colore reagisce in modo violento all’uccisione di quest...

BULGARIA-ITALIA 3-2: L'ULTIMA RECITA DI ARMANDO PICCHI

In questo clima la nazionale azzurra vola a Sofia, capitale di una nazione nella quale si è instaurato uno dei regimi comunisti più rigidi che si siano mai visti. La stampa locale, naturalmente, carica l'evento di profondi significati sociali: il p...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1967-68: IL TIRONE DI RITORNO DALLA 27a ALLA 30a GIORNATA

Il martedì successivo il Bologna, grazie alle reti di Clerici e Pace, va a vincere per 2 a 0 sul campo del Vojvodina e si guadagna l'accesso ai quarti di finale di Coppa delle Fiere. 27a GIORNATA: domenica 14 aprile 1968 Atalanta - Fiorentina ...

IL MANCHESTER UNITED RE D'EUROPA NEL RICORDO DEI BUSBY BOYS

Terminato il campionato, il mercoledì successivo la Juventus tenta di rimediare alla sconfitta esterna incassata nella gara d’andata. Ai bianconeri, tuttavia, il miracolo non riesce, anzi i lusitani passano grazie alle artigliate della “Pantera Nera...

GEORGE BEST

nasce a Belfast nel 1946. Arriva alle giovanili del Manchester a soli 15 anni, nel 1961. Due anni dopo debutta sia in prima squadra, sia nella Nazionale nordirlandese, grazie all'eccezionale talento: dribbling, cambi di direzione, cross e superbo controllo...

MILAN RE DI COPPE!

Quasi tra l'indifferenza generale, data l'importanza dell'evento calcistico in programma, il Bologna va a perdere per 3 a 2 sul terreno del Ferencvaros una partita valida per i quarti di finale di Coppa delle Fiere. Alla luce delle due reti realizzate,...

IL TORINO VINCE LA COPPA ITALIA 1967-68 PER "GIGI" MERONI E PER I RAGAZZI DI SUPERGA!

Nemmeno il tempo di smaltire la sbornia da Europei, che la giostra del calcio italiano si rimette in moto per assegnare l’ultimo trofeo stagionale: la Coppa Italia. La formula prevede la disputa di un girone di quattro squadre con partite di andata e...

CONSIDERAZIONI SULLA STAGIONE CALCISTICA ITALIANA 1967-68

Il 30 giugno 1968 si conclude la stagione che certifica la rinascita del calcio italiano a tutti i livelli. Il merito principale va attribuito all’impresa della nazionale azzurra capace di ritornare ad alti livelli dopo anni di grigiore e di innumerevoli r...

Il personaggio: PIERINO PRATI

L'astuzia, il continuo movimento e la velocità hanno fatto di Piero Prati, classe 1946, uno degli incubi peggiori dei difensori anni sessanta e settanta. La sua carriera inizia a Savona dove nel 1966-67 in serie B realizza ben 15 reti, ma non riesce ...

SERIE A 1967-68: LE ROSE

ATALANTA ALL.: G. Tabanelli; Bertuolo, Cella, Cometti, Danova, Dell’Angelo, Marchetti G., Milan, Nodari, Pesenti, Poppi, Rigotto, Salvori, Santonico, Savoldi II, Signorelli, Tiberi, Valsecchi. BOLOGNA PRES.: G. Goldoni; ALL.: ...

STAGIONE CALCISTICA E STORIA D'ITALIA 1967-68: LE SERIE B E C

Il Palermo domina una stagione lunghissima e per alcuni interminabile, partita col Verona squadra strafavorita per la promozione. Gli scaligeri, presieduti da Saverio Garonzi, vulcanico imprenditore nel settore delle automobili, ha affidato al tecnico...

L'EUROPEO D'ITALIA

Dopo vent'anni di amarezze, l'Italia del calcio, grazie anche all'aiuto della "dea bendata", torna a vincere salendo sul tetto d'Europa.

ASPETTANDO L'EUROPEO 1968

A Roma è nuovamente guerriglia urbana! Sotto la spinta emotiva delle notizie provenienti dalla Francia, dove un potente movimento studentesco ha messo in scacco un’intera nazione, il 31 maggio vengono nuovamente occupate tutte le Facoltà della Cap...

ITALIA-UNIONE SOVIETICA 0-0: LA SORTE ARRIDE AGLI AZZURRI

Nel sorteggio l’Italia viene opposta all’Unione Sovietica con la quale la tradizione non è certo favorevole: infatti si registra l’eliminazione dagli europei del 1964 e la sconfitta per 1 a 0 nel mondiale inglese. Tuttavia l’ambiente azzurro ostenta ...

L'ASSASSINIO DI BOB KENNEDY E IL SUCCESSO JUGOSLAVO CONTRO L'INGHILTERRA

L'Inghilterra, Campione del Mondo in carica e la Jugoslavia, grande outsider, scendono in campo a Firenze alle 21 e 15, dopo il consueto “Carosello" e soprattutto dopo il telegiornale serale il quale apre con una notizia sconvolgente: nella mattinata a...

GLI SCONTRI STUDENTESCHI DI MILANO

Il giorno seguente i commenti della gente si dividono tra la gioia per la vittoria della nazionale e lo sconcerto per quanto accaduto negli Stati Uniti. L’uccisione di uno statista fa sempre impressione, soprattutto se si tratta di un giovane esponente d...

INGHILTERRA SUL PODIO CON RIMPIANTO!

Questa settimana incandescente, sia per il calcio, sia per il mondo, si conclude con l’epilogo dei Campionati Europei. Secondo l’intento degli organizzatori, questa deve essere una giornata di sport che inizia nel pomeriggio con la finale per il ter...

ITALIA-JUGOSLAVIA 1-1: A DIECI MINUTI DALLA BEFFA!

A questo punto, tutto è pronto per il gran finale che finalmente vede protagonista la nazionale italiana. Sono passati trent’anni da quando gli azzurri hanno avuto la possibilità di giocarsi un trofeo importante. Dopo di che c’è stato un maledetto aereo ...

ITALIA-JUGOSLAVIA 2-0: FINALMENTE È VITTORIA!

È innegabile! C'è delusione per il mancato successo della nazionale azzurra nella finale continentale per nazioni. C'è una ripetizione da giocare con un titolo ancora in ballo. Se sui giornali campeggiano i resoconti della partita, comprese le critiche pe...

Il personaggio: ANGELO DOMENGHINI

Ha avuto il merito di realizzare la rete più importante di tutto il campionato europeo: quella che ha salvato la nazionale azzurra dalla sconfitta in finale contro la Jugoslavia permettendo di ripetere la gara. Bergamasco come molti grandi sportivi ...

FERRUCCIO VALCAREGGI

Buon giocatore di origine triestina, a "zio Uccio" si deve il merito di essere riuscito a gestire il gruppo più esplosivo della storia del calcio italiano, riportando il movimento agli antichi splendori.

"ZIO UCCIO"

Un altro triestino diventa uno dei protagonisti di quest’estate del 1968, tanto travagliata a livello sociale, quanto felice per il calcio italiano. Ferruccio Valcareggi, l’allenatore neo Campione d’Europa, nasce nella città giuliana il 12 novembre del 19...

1968-69 FIORENTINA

Il mondo e l'Italia sono in subbuglio: un'epoca sta finendo, mentre il calcio scrive una delle sue favole, quella della Fiorentina allenata da Bruno Pesaola, mentre il Milan torna Re d'Europa.

NON SOLO IN ITALIA È SESSANT'OTTO!

Mentre il mondo del calcio si gode il suo ritrovato splendore, il Paese sta entrando in uno dei periodi più critici della sua storia. I fatti avvenuti in primavera, occupazioni delle università, cariche della polizia e guerriglia urbana, non hanno a...

ANASTASI "SCIPPATO" ALL'INTER

Agli sportivi, però, interessa un altro mercato: quello dei calciatori, che in questo 1968 risulta molto effervescente. La facilità con la quale il Milan si è imposto nel campionato precedente induce le altre grandi a mettere a punto robuste campagne ac...

LE ALTRE OPERAZIONI DI MERCATO DELL'ESTATE 1968 E IL PASSAGGIO DI HELENIO HERRERA ALLA ROMA

Perso Anastasi, l’Inter delnuovo presidente Ivanoe Fraizzoli, orfana di Helenio Herrera partito per Roma, acquista dalla Fiorentina il giovane mediano Mario Bertini, già in orbita nazionale, e richiama Sergio Gori e Jair da Costa lasciando partire i ...

LA RIVOLUZIONE SESSUALE E L'ALT DI PAOLO VI

Tutto questo mentre la radio diffonde canzoni come Azzurro di Adriano Celentano e “La Bambola" di Patty Pravo e mentre la gente si prepara alle ormai consuete vacanze d’agosto. Prosegue il mondiale di Formula UNO, con la Ferrari che, il 7 luglio, tor...

TERMINA LA "PRIMAVERA DI PRAGA"

Mentre le spiagge si stanno riempiendo di villeggianti, durante la prima domenica d'agosto si corre il GP. di Germania. C'è molta aspettativa, anche per la pole position conquistata dalla Ferrari di Jacky Icss. Al termine della corsa, però, il successo a...

COPPA ITALIA 1968-69: LA 1a GIORNATA DEL GIRONE ELIMINATORIO

In questo continuo andi e rivieni tra calcio e cronaca, serio e faceto, tragedia ed allegria di cui si compone la nostra esistenza, si arriva a settembre. Le squadre, ormai pronte, sono smaniose di testare quanto fatto, prima nel mercato e successivamente,...

COPPA ITALIA 1968-69: LA 2a GIORNATA DEL GIRONE ELIMINATORIO

Il mercoledì successivo il Napoli inizia l'avventura nella coppa delle Fiere, diventando la prima squadra italiana ad esordire nelle competizioni europee stagionali. Contro gli svizzeri del Grasshopper i campani prevalgono per 3 a 1, grazie ad una ...

COPPA ITALIA 1968-69: LA 3a GIORNATA DEL GIRONE ELIMINATORIO

In settimana, nonostante i ben noti problemi politici connessi con l'invasione sovietica della Cecoslovacchia, prendono il via anche le Coppe continentali, orfane di gran parte delle squadre dell’Europa orientale. COPPE EUROPEE: mercoledì 18...

LE PRIME DUE GIORNATE DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1968-69

Mentre milioni di ragazzi si preparano a ritornare sui banchi di scuola, dove alcuni di essi ripeteranno le “gesta" dei colleghi universitari, prende il via il nuovo campionato italiano di calcio di serie A. L’entusiasmo è alle stelle e tutto questo graz...

TORNEO OLIMPICO DI CALCIO 1968: LE PARTITE DEL 13 E DEL 14 OTTOBRE

Nella notte italiana tra il 12 e il 13 ottobre 1968 a Città del Messico si aprono i XIX giochi olimpici dell'era moderna. Si tratta di un'edizione preceduta da numerose polemiche, legate alla locazione ad oltre duemila e seicento metri d'altitudine ...

TORNEO OLIMPICO DI CALCIO 1968: LE PARTITE DEL 15 E DEL 16 OTTOBRE E IL PUGNO ALZATO CONTRO IL RAZZISMO

L'Olimpiade organizzata ormai costantemente su due settimane costringe i calciatori a ritmi forsennati, con partite previste praticamente ogni due giorni. Città del Messico (Estadio Azteca) - martedì 15 ottobre 1968 FRANCIA - MESSICO 4...

TORNEO OLIMPICO DI CALCIO 1968: LE PARTITE DEL 17 E DEL 18 OTTOBRE

Un misto di ammirazione e sconcerto accompagna la prosecuzione della rassegna a cinque cerchi del 1968, che per le partecipanti al torneo calcistico è giunta alle battute decisive dei gironi eliminatori. Città del Messico (Estadio Azteca) - g...

TORNEO OLIMPICO DI CALCIO 1968: I 4i DI FINALE

Due giorni dopo la conclusione dei gironi eliminatori del torneo olimpico di calcio, le otto superstiti sono tutte in campo per disputare i quarti di finale. Città del Messico (Estadio Azteca) - domenica 20 ottobre 1968 GIAPPONE - FRANCIA ...

TORNEO OLIMPICO DI CALCIO 1968: LE SEMIFINALI

In un'olimpiade sostanzialmente povera di soddisfazioni per lo sport italiano, il torneo di calcio sembra interessare assai poco agli “italici adepti del Dio Pallone" intenti a seguire passo passo la preparazione della Nazionale Azzurra in vista della t...

TORNEO OLIMPICO DI CALCIO 1968: LE FINALI

Intanto in Galles arriva il giorno dell’esordio dei “neo campioni d’Europa". Nella formazione titolare rientra Gianni Rivera destinato a far coppia a centrocampo con Giancarlo De Sisti. Il sacrificato di turno è Sandro Mazzola che partirà dalla panchin...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1968-69: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 5a ALLA 8a GIORNATA

Terminati i giochi olimpici di Città del Messico, l'attenzione degli sportivi torna ad essere catalizzata principalmente dal campionato italiano di calcio. L'inizio di novembre, comunque, sancisce il successo musicale di un gruppo emergente formato ...

LA CACCIATA DI DON ANTONIO MAZZI E L'OCCUPAZIONE DELL'ISOLOTTO

Intanto prosegue il momento magico della Fiorentina. Nella gara di ritorno contro l'Hansa Rostok del 27 novembre i viola prevalgono per 2 a 1 e, in virtù del maggior numero di reti realizzate in trasferta, accedono agli ottavi di finale. Contemporaneamente ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1968-69: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 10a ALLA 12a GIORNATA

Altri ultra milionari catalizzano l'attenzione di milioni di persone. Questi non rischiano di essere presi a uova in faccia, al massimo qualche riferimento a qualche presunta professione di madri, mogli o fidanzate, per aver sbagliato un gol, per militare...

UOVA MARCE ALLA SCALA!

Evidentemente questa è una settimana nella quale si raccolgono tutti i frutti germinati grazie alle spore portate dal “vento della protesta". Il 7 dicembre, giorno di Sant’Ambrogio, Inizia la tradizione del lancio delle uova marce alla Prima dell...

ALLA SCOPERTA DEL MESSICO

Prima di pensare alla tourné Messicana di Facchetti e compagni, la popolazione comune si accinge a festeggiare il Natale. Ovviamente il clima sociale è completamente differente da quello degli anni precedenti. In pochi mesi sono stati messi in discussione v...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1968-69: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 13a ALLA 15a GIORNATA

Gli azzurri rientrano dal Messico con la consapevolezza derivante dall'aver ottenuto due buoni risultati, ma con qualche dubbio legato alla tenuta fisica, soprattutto in una manifestazione dove si è chiamati a giocare ogni tre o quattro giorni. Ci ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1968-69: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 16a ALLA 19a GIORNATA

Nella settimana che precede l'inizio del girone di ritorno del campionato italiano di calcio 1968-69 l’Italia si prepara a seguire il Festival di Sanremo, manifestazione di costume alla quale nessuno vuole rinunciare. Non mancano le polemiche e...

LA 20a E LA 21a GIORNATA DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1968-69

Febbraio intanto termina con la contestatissima visita di Richard Nixon in Italia iniziata il 27. Avvengono e sono cercati scontri di manifestanti tra giovani di destra e di sinistra. A contestare il neo presidente degli Stati Uniti, però, non ci ...

IL TRAGICO EPILOGO DELLA VICENDA GIULIANO TACCOLA

La 21a giornata del campionato italiano di calcio 1968-69 va in archivio col largo successo dell'Inter sul terreno della Roma. E’ chiaro che i risultati promessi da Herrera non sono arrivati. Il tecnico ispano-argentino trova come scusante la perdurante a...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1968-69: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 23a ALLA 26a GIIORNATA

Il dibattito attorno alla morte tragica ed assurda di Giuliano Taccola è molto acceso. Intanto passa in secondo piano un avvenimento epocale: il 18 marzo, in Italia viene per la prima volta istituita la scuola materna di Stato colmando un ritardo, ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1968-69: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 27a ALLA 30a GIORNATA

In settimana il Milan vola a Manchester forte del doppio vantaggio conseguito nella gara d’andata. L’Old Trafford è una bolgia soprattutto quando, a circa venti minuti dal termine Bobby Charlton porta in vantaggio i Red Devils. A questo punto sale...

CONSIDERAZIONI SUL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1968-69

L’impresa della Fiorentina, formazione composta da giovani talenti, è senz’altro la nota più bella della stagione appena conclusa. Quello viola si è dimostrato un complesso davvero solido a dispetto della presunta poca esperienza dei propri componenti, che ha...

LO SLOVAN BRATISLAVA RE IN COPPA DELLE COPPE

Terminato il campionato, l’attenzione si sposta sul finale di stagione ricco di eventi, primo fra tutti l'ultimo atto della Coppa dei Campioni col Milan protagonista. In settimana, però, riprende il girone conclusivo di Coppa Italia con il match tr...

MILAN DI NUOVO PADRONE DELL'EUROPA

L'Ajax, avversaria del Milan nella finalissima di Coppa dei Campioni edizione 1968-69, è una squadra composta da campioni in erba, descritta come autentico spauracchio, ma Rivera e compagni hanno dalla loro la maggiore esperienza per affrontare al ...

LA ROMA VINCENTE IN COPPA ITALIA, NEL NOME DI GIULIANO TACCOLA

Gli avvenimenti di cronaca non lasciano il tempo di rendere il giusto tributo ai neo Campioni d’Europa. Per quanto fenomeno di massa, fortunatamente il calcio non apre ancora i telegiornali, soprattutto in presenza di fatti gravi. Il 29maggio s...

Il personaggio: GIANCARLO "PICCHIO" DE SISTI

Non è dotato della velocità di Sandro Mazzola e nemmeno del tocco di Gianni Rivera, ma in quanto a raziocinio a centrocampo Giancarlo "Picchio", termine romanesco per definire il gioco della trottola, De Sisti non ha eguali. Il nomignolo "Picchio" g...

LA CLASSIFICA MARCATORI DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1968-69

21 Riva (Cagliari). 15 Anastasi (Juventus); Bui (Verona). 14 Maraschi (Fiorentina); Prati (Milan). 11 Muiesan (Bologna); Bertini (Inter). 10 Pellizzaro (Palermo). 9 Clerici (Atalanta); Savoldi II (Bologna); Boninsegna (Cagliari);...

SERIE A 1968-69: LE ROSE

ATALANTA ALL.: Angeleri (dalla * giornata: Moro); Bertuolo, Castoldi, Clerici, Dell’Angelo, De Rossi, Doldi, Dordoni, Dotti, Incerti, Lazzotti, Milan, Nastasio, Nodari, Novellini, Pelagalli, Poppi, Signorelli, Sironi, Tiberi. BOLOGNA ...

STAGIONE CALCISTICA E STORIA D'ITALIA 1968-69: LE SERIE B E C

Solo allo scoccare dell’ultimo minuto di gioco il campionato di serie B 1968-69 emette tutti i verdetti: Dopo una strenua lotta con Reggiana e Reggina Lazio,Brescia e Bari festeggiano la promozione in serie A. I romani, partiti in sordina a causa d...

GIANNI RIVERA

È stato il più grande talento italiano del dopoguerra, bandiera tra le bandiere. Per due decenni Gianni Rivera è stato il Milan.

GLI ANNI DELL'INFANZIA

E' stato il giocatore più giovane ad aver esordito in serie A nel 1959, il primo di origine italiana ad aver conquistato il pallone d'oro nel 1969, il primo calciatore a cacciare via un presidente e infine è stato il primo ad aver disputato più di...

L'ESORDIO CON LA MAGLIA DELL'ALESSANDRIA

Sebbene non abbia ancora esordito in serie A, la fama del giovane Gianni varca i confini della provincia mandrogna ed i grandi club iniziano ad interessarsi a lui. La Juventus lo scarta: "troppo gracile!" , ma, come si suol dire, chiusa una porta, si...

ARRIVANO I PRIMI TROFEI!

Nel 1960 inizia l'avventura in maglia rosso-nera. Il vecchio capitano Niels Liedholm, uno di quelli che era presente al provino del 1959 e che era rimasto incantato da tanta classe, lo prende immediatamente sotto la sua protezione, aiutandolo ad inserirsi...

TRAGUARDI MANCATI E CRACK FINANZIARI, MA RIVERA DIVENTA GRANDE

Parte Nereo Rocco e sulla panchina milanista arriva Luis Carniglia, aprendo una delle stagioni più travagliate di questi primi anni sessanta. L'inizio è travolgente: il Milan vola in testa e nella gara d'andata della Coppa Intercontinentale travolge i...

ALLA CONQUISTA DEL MONDO CON NEREO ROCCO

La famiglia Carraro acquista il Milan e in panchina ritorna Nereo Rocco. Per Rivera si apre il momento più bello della sua carriera. Il tecnico triestino costruisce una squadra fatta su misura per lui: d'ora in avanti l'alessandrino non deve più preoccuparsi d...

CONTRO IL SISTEMA!

Carico di gloria si appresta ad affrontare l'avventura ai mondiali del Messico. La logica direbbe che il miglior calciatore del continente debba essere sicuro del posto nella propria nazionale, di cui dovrebbe esserne il simbolo, ma la logica non è ...

ALLA TESTA DEL MILAN E LA CONCLUSIONE DI CARRIERA

La sconfitta di Verona, però, ha lasciato il segno: il Milan vive una grave crisi tecnica che indurrà la dirigenza a molti cambiamenti. Intanto, Mentre a Milano si programma la rinascita, in Germania la nazionale va incontro ad un altro fallimento. R...

DOPO IL CALCIO: MILAN E POLITICA

Immediatamente intraprende la carriera di dirigente assumendo la carica di vice presidente in seno alla società milanista. Si trova a vivere gli anni più bui del sodalizio meneghino: nel febbraio del 1980 scoppia lo scandalo del calcio scommesse che v...

COSÌ PARLÓ GIANNI RIVERA

Gianni Rivera: Me lo vinci, ...papà? MILANELLO. Dalle cucine arriva un intenso profumo di arrosto. Nella saletta, dalla quale si scruta fino agli spogliatoi, Nereo Rocco beve un bicchiere di bianco friulano mentre commenta le ultime novità col b...

1969-70 CAGLIARI: Stagione calcistica e storia d'Italia

Il boom economico è finito e oscuri presagi si addensano sul Paese sotto forma di attentati. In tutto questo una regione vive il proprio momento di gloria calcistica: è la Sardegna intera, pronta a festeggiare lo scudetto del Cagliari di Gigi Riva, m...

LE PRINCIPALI OPERAZIONI DI MERCATO DELL'ESTATE 1969

Incoronati il Milan Re d’Europa e la Fiorentina regina d’Italia, tutti i dirigenti si tuffano nel calcio mercato per migliorare gli organici. Luglio è il mese caldo per le trattative inerenti lo scambio dei calciatori, sebbene quello del 1969 non ...

VIA ALLE PROTESTE OPERAIE: L'ITALIA VERSO "L'AUTUNNO CALDO"

Tuttavia, sono ben altri motivi a rendere particolarmente caldo il mese di luglio del 1969; se l’anno passato sono stati gli studenti a scendere in piazza, ora la protesta si è trasferita nelle fabbriche con varie modalità. Vengono inventati gli sci...

E TUTTI CANTANO CON LUCIO BATTISTI!

Di ben altro tenore è l’esplosione che coinvolge il mondo della musica. L’estate 1969 segna la consacrazione Lucio Battisti il quale, con la sua “Acqua azzurra acqua chiara" conquista la vetta delle classifiche di vendita. Figlio della “Ciociaria," inizia d...

LO SBARCO SULLA LUNA

Nel frattempo, anche il mondiale di Formula UNO prosegue nel racconto delle sue storie! Il 6 luglio si corre il GP di Francia, atteso dagli appassionati italiani, dopo il buon terzo posto ottenuto dalla Ferrari di Chris Hamon in Olanda. A trionfare,...

BOMBE SUI TRENI NELL'AGOSTO 1969!

Il successo della missione spaziale sulla Luna risulta un ottimo veicolo pubblicitario per il mondo occidentale e capitalista nei confronti di quello comunista i cui modelli sociali e i cui leader sono presi ad esempio dalla protesta giovanile. Si torna...

COPPA ITALIA 1969-70: LA 1a GIORNATA DEL GIRONE ELIMINATORIO

La fobia riguardante gli spostamenti in treno contagia, in una certa misura, anche il mondo del calcio. Per gli spostamenti le squadre non usano solo il torpedone o l’aereo per i viaggi più lunghi, ma anche i convogli ferroviari. Comunque la preparazione pe...

LE MANIFESTAZIONI OPERAIE A TORINO E LA SCOMPARSA DI HO CHI MIN

Terminate intanto le ferie estive il mondo del lavoro si rimette in moto e con esso anche le rivendicazioni sindacali. Il 2 settembre la nazione vive probabilmente i giorni piu' delicati forse dell'intero periodo dal dopoguerra in avanti. Quello del...

COPPA ITALIA 1969-70: LA 2a GIORNATA DELLA FASE ELIMINATORIA

Con l’eco di tutti questi avvenimenti le 36 squadre di Serie A e B scendono in campo per dar vita alla seconda giornata di Coppa Italia. GIRONE A Fiorentina – Bari 7-1 Livorno – Arezzo 0-0 CLASSIFICA: Fiorentina 4; Bari 2; Ar...

COPPA ITALIA 1969-70: LA 3a GIORNATA DELLA FASE ELIMINATORIA

Il sabato successivo alla seconda giornata della fase eliminatoria della Coppa Italia 1969-70, il Milan, in vista del proprio esordio in Coppa dei Campioni, anticipa la propria trasferta di Como andando a vincere per 5 a 2 e portandosi in vetta al girone....

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1969-70: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 1a ALLA 4a GIORNATA

In un clima sociale sempre più pesante si apre la settimana che conduce all’inizio del campionato italiano di calcio 1969-70. Lunedì 8 settembre, a Milano, sull'esempio torinese, studenti e operai iniziano a portare fuori dalle fabbriche e dalle scu...

LA 5a E LA 6a GIORNATA DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1969-70

In una Milano in cui fervono le proteste sociali gli sportivi (in particolare i tifosi di fede rossonera) attendono il primo atto della Coppa Intercontinentale. COPPA INTERCONTINENTALE - FINALE D'ANDATA - Milano (Stadio Comunale San Siro), mercoledì ...

IL MILAN CAMPIONE DEL MONDO NONOSTANTE IL "MASSACRO" ANNUNCIATO! DI

In settimana gli uomini allenati da Heriberto Herrera hanno immediatamente la possibilità di riprendersi affrontando il Foggia nello spareggio di CoppaItalia. Senza incantare i piemontesi superano l’ostacolo imponendosi per 2 a 1. La settimana te...

LA 7a GIORNATA 1969-70 E L'AUTUNNO CALDO

La notizia del ritorno in Italia della Coppa Intercontinentale rende comunque felice tutto l’ambiente che, idealmente, il giorno dopo festeggia i neo campioni. 7a GIORNATA: domenica 26 ottobre 1969 Bari - Sampdoria 0-0 Fiorentina -...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1969-70: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 8a ALLA 11a GIORNATA

Mentre a Pisa infuria la guerriglia urbana, a Roma la nazionale di Ferruccio Valcareggi prepara l’incontro di qualificazione col Galles. La festa del 4 novembre si rivela un’ottima occasione per guadagnare altre due giorni di preparazione. Contro i b...

LA STRAGE DI PIAZZA FONTANA: INIZIA LA STRATEGIA DELLA TENSIONE

Il giorno successivo alla gara di recupero tra il Milan ed il Bologna, una delle richieste del movimento studentesco trova il suo esito felice: dall’11 dicembre l’accesso all’università è libero! Tutti gli studenti che abbiano conseguito un diploma...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1969-70: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 12a ALLA 15a GIORNATA

È un brutto fine settimana quello che l’Italia si prepara a vivere: l’illusione dei magnifici anni Sessanta è definitivamente sepolta. Per fortuna, però, l’esistenza umana è fatta di un continuo andi e rivieni tra gioia e dolore. Così la notizia de...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1969-70: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 16a ALLA 19a GIORNATA

La seconda domenica di gennaio parte la rincorsa delle inseguitrici al Cagliari. Dopo un periodo di flessione, però, gli uomini allenati da Scopigno hanno ritrovato la forma d’inizio stagione. L'avvio di questa fase discendente, comunque, è preceduta dal...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1969-70: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 20a ALLA 23a GIORNATA

Il primo mercoledì di febbraio vede l'Inter impegnata nella gara di ritorno contro il Barcellona. I catalani, sconfitti in casa per 2 a 1, scendono a Milano col preciso obbiettivo di sovvertire il verdetto del Nou Camp. L'Inter, invece è brava a non f...

JUVENTUS-CAGLIARI E CONCETTO LO BELLO

Si entra così nella settimana cruciale per il campionato: il Cagliari è chiamato a testare la sua reale consistenza nella trasferta di Torino contro una Juventus in piena rimonta. Uscisse indenne dal Comunale, la formazione sarda metterebbe una seria i...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1969-70: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 25a ALLA 27a GIORNATA

Archiviata questa storica giornata di campionato, nella quale l’arbitro Concetto Lo Bello ha avuto modo di ergersi ad assoluto protagonista, l’attenzione si sposta sulle Coppe Europee. Troppo difficile pare l’impresa che dovrebbe compiere la Fiorentina, mentr...

LA CONCLUSIONE DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1969-70

In settimana, intanto si disputano tre gare di spareggio per accedere al girone finale di Coppa Italia, nel quale il Cagliari è già presente. COPPA ITALIA – SPAREGGIO 4i DI FINALE -: giovedì 9 aprile 1970 Bologna – Juventus 1-0 Torino – Inte...

ARSENAL E MANCHESTER CITY RE DI COPPE

A questo punto la stagione prosegue su due binari paralleli: da un lato la nazionale italiana inizia la propria preparazione al mondiale del messico, dall’altro chi rimane in Italia inizia un intenso post season il cui evento principale è la fase fi...

FEEYENORD-CELTIC 2-1: PARTE IL DOMINIO OLANDESE

Sette giorni dopo, Milano diventa il centro d’Europa ospitando la finale di Coppa dei Campioni tra il Feyenord e il Celtic. Curiosamente si affrontano le due squadre che hanno messo fine all’avventura delle rappresentanti del nostro Paese. Eliminato il ...

COPPA ITALIA 1969-70: IL GIRONE FINALE

Senza i calciatori impegnati con la maglia della nazionale, pertanto Cagliari e Torino partono svantaggiate, il giorno successivo prende il via la fase finale della Coppa Italia. Nella prima giornata il Bologna espugna Varese col risultato di 1 a 0,...

CONSIDERAZIONI SUL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1969-70

Dedicheremo una pagina tutta sua alla bella favola del Cagliari, proprio per la particolarità del successo della compagine sarda. Invece la stagione 1969-70 dà anche altri responsi: innanzitutto balza agli occhi il numero dei gol: per la prima volta è...

Le favole del calcio: IL CAGLIARI CAMPIONE

Nel mondo del calcio le favole non sono mai scritte dal caso, ma sono frutto di acutezza nella scelta dei protagonisti e di sacrificio. Anche quella del Cagliari campione 1969-70 ha seguito queste regole aggiungendo una particolarità: il tifo di un’intera re...

PIER LUIGI CERA

Nasce a Verona il 25 febbraio 1941 ed esordisce in serie A con la maglia della squadra locale poco più che diciassettenne nel campionato 1957-58. Dopo cinque anni d serie B trascorsi nella città di Giulietta sfiorando una promozione nel 1962, si trasferisce i...

CLAUDIO "NENÈ"

Claudio Olinto Carvalho, questo è il suo nome di battesimo, trascorre l’infanzia nelle favelas di Santos tirando calci ad un pallone, spesso apiedi nudi e sognando, come altri suoi coetanei di entrare a far parte della squadra locale, soprattutto quando in...

ENRICO "RIKY" ALBERTOSI

Nato a La Spezia il 2 novembre 1939, entra a far parte delle giovanili della Fiorentina società con la quale esordisce non ancora ventenne in serie A nel campionato 1958-59. All’ombra del grande Giuliano Sarti il giovanotto impara l’arte del port...

MARIO BRUGNERA

Veneziano classe 1946, sarà l’ultimo degli eroi dello scudetto a lasciare il Cagliari nel 1982 all’età di 36 anni. Inizia la sua attività a grande livello con la maglia della Fiorentina giocando come attaccante e dimostrando una buona propensione realiz...

SERGIO GORI

Attaccante di grandi risorse tecniche, Sergio Gori viene scoperto da Helenio Herrera il quale lo fa esordire in serie A giovanissimo nel campionato 1964-65. Dopo due anni trascorsi tra le riserve, viene mandato a Vicenza in cambio di Luis Vinicio, capo...

COMUNARDO NICCOLAI

Sardo classe 1946, incarna la figura del combattente. Tecnicamente è il meno dotato di quell’undici, tanto che il suo allenatore affermerà che si sarebbe aspettato di tutto dalla vita tranne che di vedere Niccolai vestire la maglia della nazionale. Inv...

MANLIO SCOPIGNO

Brasiliano, giunge in Italia nel 1951 per giocare con la maglia del Napoli. Terminata l’esperienza da calciatore, di cui troviamo poche tracce, intraprende la professione di allenatore. In un’epoca di mister che si esprimono a suon di “mona" o che...

Il personaggio 1969-70: "GIGI" RIVA

Molti esperti considerano Gigi Riva il più grande attaccante italiano del dopoguerra. “Rombo di tuono", così è stato soprannominato da Gianni Brera, cantore delle gesta di più generazioni di calciatori, rappresenta il mix ideale che deve caratterizzare un gr...

LA CLASSIFICA MARCATORI DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1969-70

21 Riva (Cagliari). 17 Vitali (LR. Vicenza). 15 Anastasi (Juventus). 13 Boninsegna (Inter). 12 Chinaglia (Lazio); Prati (Milan). 11 Chiarugi (Fiorentina). 9 Bertini (Inter). 8 Domenghini (Cagliari); Rivera (Milan);...

SERIE A 1969-70: LE ROSE

BARI ALL.: O. Pugliese (dalla * giornata C. Matteucci). Canè, Colautti, Colombo, Correnti, Curatoli, D’Addosio, Diomedi, Fara, Furlanis, Galli, Loseto, Muccini, Mupo, Pienti, Spadetto, Spalazzi, Spimi, Tentorio, Toffanin, Tonoli, Zuchovski. ...

STAGIONE CALCISTICA E STORIA D'ITALIA 1969-70: LE SERIE B E C

Pochi gol, ma tanta battaglia è stato il motivo ricorrente di questo campionato, una battaglia su tutti i fronti che alla fine ha premiato il Varese guidato da Niels Liedholm in panchina e dal giovane Roberto Bettega in attacco, il Catania, compagine ...

IL MONDIALE MESSICANO

Italia-Germania 4 a 3: non è solamente il risultato di una partita, ma quello della "partita" a suggello di un'edizione incredibile dei campionati mondiali di calcio.

VERSO MESSICO '70

Mentre in Europa le società sono impegnate nell'affrontare i soliti tornei post-season, utili per rimpinguare le casse, in Messico tutto è pronto per l’inizio della IX edizione dei campionati del mondo di calcio che vedrà protagoniste le migliori 16 d...

L'INFORTUNIO AD ANASTASI E L'ESCLUSIONE DI LODETTI

Nel ritiro pre-mondiale ci sono 24 giocatori: oltre a quelli partiti per il Messico l’attaccante juventino Pietro Anastasi e il mediano milanista Giovanni Lodetti. In uno scontro di gioco il bomber siciliano s’infortuna gravemente dovendo abbandonare qua...

LO SCONTRO RIVERA-MANDELLI E L'ARRIVO DI ROCCO!

Giunti in terra messicana, un’altra grana si profila all’orizzonte per gli azzurri: da un anno Sandro Mazzola ha deciso di trasformarsi in mezz’ala, arretrando il proprio raggio d’azione. Da un lato questa scelta fa gioco a Valcareggi il quale può dis...

MESSICO-UNIONE SOVIETICA 0-0: APERTURA CON BOTTE E SENZA SPETTACOLO!

Con l’enigma Mazzola-Rivera da risolvere l’Italia si prepara ad assistere alla cerimonia d’apertura dei campionati mondiali prevista il 31 maggio, nella tarda mattinata messicana, coincidente col tardo pomeriggio di una tranquilla domenica europ...

MONDIALE DI CALCIO 1970 - PRIMA FASE: LE PARTITE DEL 2 GIUGNO

Quello dello scarso rendimento fisico dei calciatori è un problema che preoccupa un po’ tutte le squadre ad eccezione del Perù, nazione anch’essa abbarbicata sulla cordigliera delle Ande ed evidentemente il Brasile. Agli ordini di Mario Zagalo la na...

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1970 - PRIMA FASE: LE PARTITE DEL 3 GIUGNO

Il giorno successivo vede l’esordio della nazionale azzurra e di quella brasiliana. In casa Italia per il momento si risolve la diatriba Mazzola-Rivera. Ci pensa quella che i locali chiamano “vendetta di Montezuma," una fastidiosa influenza intestinale che...

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1970 - PRIMA FASE: LE PARTITE DEL 6 GIUGNO

Si conclude in questo modo il primo turno di gare dal quale emerge la difficoltà delle nazionali del Vecchio Continente ad abituarsi alle particolari condizioni climatiche imposte dall’altura. Emblematici sono i crolli nella ripresa di Bulgaria e ...

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1970 - PRIMA FASE: LE PARTITE DEL 7 GIUGNO

Nel giorno successivo alla gara contro l’Uruguay l’opinione pubblica è divisa tra i commenti allo scadente spettacolo della sera precedente e l’attesa delle prime elezioni regionali, dalle quali dovrebbe emergere una chiara mappatura delle tendenze politi...

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1970 - PRIMA FASE: LE PARTITE DEL 10 GIUGNO

La voglia di festeggiare contagia l’intera nazione centro-americana: il giorno successivo a Guadalajara due studenti messicani di 16 anni tentano di rubare la bandiera del loro Paese esposta all'Hotel Hilton. Un giornale locale scrive che il tentativo d...

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1970 - PRIMA FASE: LE PARTITE DELL'11 GIUGNO

Nel frattempo Rivera ha recuperato dall’influenza intestinale che lo ha tenuto fuori dalle prime due gare. La favorevole situazione nella quale si è venuta a trovare la nazionale azzurra propenderebbe per l’inpiego del fantasista, ma Valcareggi conf...

NICOLÓ CAROSIO CACCIATO PER UN TERMINE!

Per il calcio italiano, intanto, non c’è pace! Non bastassero le polemiche in seno alla squadra, ad infiammare l’ambiente ci si mettono anche gli svarioni dei cronisti al seguito della spedizione azzurra. L’aggettivo “negraccio" col quale Ni...

ITALIA-MESSICO 4-1: AZZURRI DI NUOVO TRA I GRANDI!

In un clima interno ed esterno quanto meno rovente, per i giocatori azzurri tenere la concentrazione sembra difficile. L’unica consolazione è data dal fatto di non dover spostarsi per affrontare i quarti di finale, previsti contro i padroni di casa de...

BRASILE, GERMANIA OVEST ED URUGUAY TRA LE GRANDI!

Mentre l'Italia infrange i sogni di gloria dei "padroni di casa," il mondo conosce le altre quattro "grandi". Città del Messico( Estadio Azteca) – domenica 14 giugno 1970 – ore 18.00 URUGUAY - UNIONE SOVIETICA 1-0 d.t.s. RETI: 117 Espa...

ITALIA-GERMANIA OVEST 4-3: IL MATCH DEL SECOLO

Ciò che rende affascinante ed unico lo sport è il non sapere come andrà a finire l’avvenimento che ci si accinge a seguire, per quanto atteso esso sia. Talvolta capita di assistere inconsapevolmente ad imprese irripetibili. È un caldo mercoledì di giu...

BRASILE-URUGUAY 3-1: VERDE-ORO IN LIZZA PER LA COPPA RIMET

Mentre Italia e Germania Occidentale stanno entrando nella storia, Brasile ed Uruguay si contendono l’altro posto in semifinale. Comunque vada, una delle due, vincendo, avrà titolo per conquistare definitivamente la Coppa Rimet. Guadalajara (E...

MAZZOLA O RIVERA? E LA GERMANIA SALE SUL PODIO.

Per una volta, però, gli appassionati di calcio non sono rimasti folgorati dalle imprese di Pelè e compagni, ma da quelle di due squadre ritenute incapaci di dare spettacolo. Il gol di Rivera si accinge a diventare un manifesto per il calcio. Lo s...

BRASILE-ITALIA 4-1 E I SEI MINUTI PIÙ DISCUSSI DELLA STORIA DEL CALCIO

Ora tutto èpronto per il gran finale che vede protagonista la nazionale azzurra. L’avversario è uno di quelli che fa tremare i polsi, ma i ragazzi portati da Valcareggi dispongono delle armi per poter riuscire nell’impresa, soprattutto nell’organizzazione difensi...

CONSIDERAZIONI SUL CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1970

Va in archivio una delle edizioni più belle dei campionati mondiali e sicuramente la più importante in quanto ha fatto del calcio un fenomeno di massa a livello planetario. Partite come Germania-Inghilterra ed Italia-Germania sono rimaste i...

Il personaggio: GERD MÜLLER

Della tipica immagine dell’atleta tedesco non ha proprio nulla! Scuro di capelli, tarchiato e se vogliamo un po’ sgraziato nei movimenti, Gerd Müller, autentica ira di Dio in questi mondiali, assomiglia molto più ad una punta latina. Non brilla per p...

LA CLASSIFICA MARCATORI DEL CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1970

10 Müller (Germania Ovest). 7 Jairzinho (Brasile). 5 Cubillas (Perù). 4 Pelé (Brasile); Bischovets (Unione Sovietica). 3 Rivelino (Brasile); Seeler (Germania Ovest); Riva (Italia). 2 Lambert, van Moer (Belgio); Tostão (Br...

MONDIALE DI CALCIO 1970: LE ROSE

BELGIO C.T.: R. Goethals Beurlet, Carteurs, Dewalque, Devrindt, Dockx, Duquesne, Heylens, Jeck, Jenssens, Lambert, Marlens, Peeters, Piot, Poleunis, Puis, Semmeling, Thissen, Trapperniers, Van den Daele, Van Himst, Van Moer, Verheyen. BRASILE...

PELÈ

Per molti è stato il numero 1. A livello di nazionali è stato senz'altro il calciatore più vincente della storia del calcio.

EDISON ARANTES DO NASCIMENTO "PELÈ"

Il 23 ottobre 1940, mentre il mondo sta apprestandosi a vivere la più tremenda catastrofe umana della storia, sotto forma di una terribile guerra mondiale, nel piccolo villaggio di Cres Coreço, viene alla luce un bambino destinato a far sogniare milioni d...

1970-1980: DAL MONDIALE MESSICANO ALLO SCANDALO SCOMMESSE

L'ITALIA TRA CALCIO E STORIA Il televisore è entrato in tutte le case degli italiani così come l'automobile, questo è il risultato del boom economico, il cui impulso è tuttavia terminato durante la prima metà degli anni sessanta. Il conquistato bene...

1970-71 INTER: Stagione calcistica e Storia d'Italia

Il pathos del mondiale messicano si riversa anche nel successivo campionato, vissuto su una strenua lotta a tre tra Milan, Inter e Napoli che vede prevalere Mazzola e compagni, mentre Rivera e il suo Milan perdono sul filo di lana scudetto...

POMODORI SUI "MESSICANI"!

E furono pomodori! Questa è la singolare accoglienza riservata dai tifosi alla nazionale azzurra reduce dall’esaltante secondo posto al mondiale del Messico concluso con la pesante sconfitta in finale subita da una delle formazioni più forti mai vis...

L'AQUILA E PESCARA IN LOTTA PER DIVENTARE CAPOLUOGO DI REGIONE!

Sebbene faccia scalpore, la burrascosa accoglienza riservata alla nazionale azzurra, è un problema infinitamente piccolo rispetto a quelli che vive la popolazione in questo 1970. La classe governativa, reduce dai risultati delle elezioni regionali ...

LODETTI ACCANTONATO DUE VOLTE

Nel mondo del calcio,, intanto, c’è chi non scorderà mai quest’estate del 1970, pur non avendo partecipato alla spedizione messicana! Si tratta di Giovanni Lodettti, clamorosamente escluso dalla lista dei 22 partiti per la nazione centro americana. La de...

LE PRINCIPALI OPERAZIONI DI MERCATO DELL'ESTATE 1970

Quella estiva del 1970 è una sessione di mercato molto vivace:assieme a Lodetti lascia il Milan anche Luis Benedicto Sormani passato al Napoli eFrancesco Rizzo, uno degli uomini chiave del centrocampo viola campione d’Italia 1968-69 si trasferisce da...

LA CALABRIA NEL CAOS

Le vicende di mercato passano in secondo piano di fronte a quanto sta avvenendo in Abruzzo e a quanto avverrà il 14 luglio. Intanto, però, prosegue il Mondiale di Formula UNO. È ormai tradizione che nella prima domenica di luglio si corra in Fr...

FORMULA UNO E TASSE NELL'ANNO DI GRAZIA 1970

L'inizio dei disordini in Calabria precede di due giorni la tappa britannica del mondiale di Formula UNO. Il successo arride ancora una volta a Jochen Rind, sempre più leader di questa edizione del mondiale. Alle sue spalle giunge Jack Brabham, ...

COPPA ITALIA 1970-71: LA 1a GIORNATA DELLA FASE ELIMINATORIA

Assieme agli aumenti descritti nella pagina precedente, settembre porta le prime partite ufficiali della stagione con gli ormai usuali gironi di qualificazione della Coppa Italia e i primi turni delle Coppe Europee. Mentre tutti sono ormai rientrati...