IL MONDIALE STATUNITENSE

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Il calcio sbarca negli USA, nazione finora tiepida nei confronti di questo sport, considerato noioso per i suoi numerosi 0 a 0! L’Italia, non senza difficoltà arriva fino all’atto conclusivo, uscendo sconfitta ai calci di rigore per mano del Brasile, mentre termina la vicenda agonistica di Diego Armando Maradona, la cui resurrezione viene stoppata da un oscuro caso di positività all’effedrina!

VERSO USA 1994: LE ORIGINI DELLA SCOMMESSA TARGATA AVELANGE

La finale di Coppa dei Campioni disputata ad Atene il 18 maggio del 1994, segna ufficialmente il termine della stagione calcistica per i club. Protagoniste ora diventano le nazionali, impegnate nell'evento principe per gli "adepti del Dio Pallone": la fase finale dei Campionati Mondiali di Calcio, da disputarsi in un ambiente completamente estraneo, quindi da conquistare. (adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); In molti, soprattutto tra gli addetti ai lavori, sono rimasti...

LA PREPARAZIONE AZZURRA IN TERRA D'ITALIA: IL DRAMMA DI ANDREA FORTUNATO E LA TRAGEDIA DI AGOSTINO DI BARTOLOMEI

Tra le 24 partecipanti alla fase finale del campionato mondiale di calcio 1990-94 c'è pure la nazionale italiana, da tre anni affidata alla guida tecnica di Arrigo Sacchi. Per il tecnico di Fusignano la manifestazione statunitense rappresenta l'ora della verità: cioè sarà riuscito ad immporre la propria visione calcistica? Terminato il campionato ha ancora un mese e mezzo a disposizione per rifinire il tutto, tenendo conto tuttavia delle defezioni dei giocatori impegnati con i p...

LA FASE STATUNITENSE DELLA PREPARAZIONE AZZURRA E LE ACCUSE DI DIEGO MARADONA

Forte dei due successi, arrivati comunque, nonostante la pessima qualità del gioco espresso, la delegazione azzurra parte alla volta degli USA. Il morale non può che essere buono: se si vince giocando male, molti pensano, chissà cosa accadrà quando arriverà anche la condizione fisica! In squadra, poi, ci sono almeno tre fuoriclasse di valore assoluto (si pensi a Roberto Baggio, pallone d'oro 1993), punte di diamante di un gruppo abituato a vincere in Italia e all'estero, dato che tutti i componenti la r...

PARTE IL MONDIALE E PER L'ITALIA È SUBITO SCONFITTA

Le dure parole pronunciate da Diego Armando Maradona hanno messo un bel po' di pepe (per altro non richiesto) alla vigilia di un Campionato Mondiale di Calcio indecifrabile per molti addetti ai lavori: non tanto sul piano tecnico, con una rosa di favorite ben definita, bensì su quello ambientale. Innanzitutto c'è curiosità nel vedere come un popolo a digiuno della materia accoglierà i "discepoli del Dio Pallone",, questi costretti ad esibire le loro capacità ad orari insoliti, in un clima ai limi...

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1994: LE PARTITE DEL 18 E 19 GIUGNO

Mentre la nazionale di Arrigo Sacchi sta andando incontro alla prima "delusione mundial", a qualche migliaia di chilometri altre formazioni sono in campo per scrivere la storia di questa manifestazione. Se il buon giorno si vede dal mattino, la risposta locale sarà tutt'altro che tiepida: quanto meno sugli spalti non si vede il grigio dei gradoni vuoti, così come avvenuto in Italia, con biglietti acquistati da chissà chi, visti i molti spettacoli desolanti offerti da stadi pressoché deserti! ...

MONDIALE 1994: LE PARTITE DEL 20 E DEL 21 GIUGNO E L'URLO DI MARADONA

La prima domenica di questo campionato mondiale di calcio 1994 lascia in eredità la consapevolezza di quanto dura ed impervia sarà la strada della nazionale italiana di calcio verso l'auspicato successo: non battere la Norvegia equivarrà, molto probabilmente, all'eliminazione pressoché sicura fin dal primo turno, ipotesi che non ha mai sfiorato nemmeno il più accanito tra i detrattori di Arrigo Sacchi, se non altro per la qualità dei giocatori in rosa. (adsbygoogle = window.adsbygoogle || []...

MONDIALE 1994: LE PARTITE DEL 22 GIUGNO E LA SOFFERTA VITTORIA AZZURRA CONTRO LA NORVEGIA

Le grandi prove offerte da Argentina e Nigeria sono state certamente un grande spot per il calcio, in un Paese dove questo gioco non è mai entrato nel cuore della gente. Per la FIFA è senz'altro tutto "grasso che cola", compreso, a ben vedere, l'urlo di rabbia di Maradona, che può diventare un'avvincente storia da raccontare ad un popolo amante gli "Happi Ends". Si apre così una giornata interlocutoria, soprattutto per il calcio italiano, già chiamato ad una partita da dentro o fuori. ...

LE PARTITE DEL 24 E 25 GIUGNO DEL CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1994

Sollievo, è la sensazione che l'intero popolo del calcio prova in Italia all'indomani della sofferta vittoria contro la Norvegia. Gli uomini di Sacchi sono nuovamente in corsa, ma i dubbi circa la reale consistenza della squadra rimangono ancora tutti. A questi, si aggiungono le preoccupazioni per le condizioni fisiche di Capitan Baresi, per il quale il mondiale sembra finito. Al proposito, una risposta arriverà in giornata. Non bastasse, nella gara decisiva contro il Messico s...

25 GIUGNO 1994: ARGENTINA-NIGERIA 2-1 E L'ULTIMA RECITA DI DIEGO ARMANDO MARADONA

Alle 16 ora locale (è tarda sera da noi) le gradinate del Foxboro Stadium di Boston presentano un colpo d'occhio eccezionale per quella che si annuncia come la sfida più spettacolare della giornata: l'Argentina del "divino" Diego Armando Maradona e del bomber Gabriel Batistuta sfida la Nigeria, reduce dalla nettissima vittoria sulla Bulgaria nella partita d'apertura di questo girone D della prima fase del campionato mondiale di calcio 1994. (adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); ...

LE PARTITE DEL 26 E DEL 27 GIUGNO DEL CAMPIONATO DEL MONDO DI CALCIO 1994

Ancora una volta il pianto di Maradona fa il giro del mondo. C'è sconcerto nell'ambiente: ancora una volta il suo numero uno, quello reputato il più bravo di tutti è stato beccato con le mani nella marmellata! I fedelissimi, invece, parlano di vero complotto da parte di un mondo che prima lo ha sfruttato, per poi cercare di liberarsene perché inutile ormai, se non scomodo!! Ormai la macchina è perfettamente lanciata, i grandi gruppi economici presenti negli USA prestano la dovuta attenzione all'...

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1994: 28 GIUGNO MASSARO SALVA L'ITALIA

E arrivò anche l'ultimo martedì di giugno, quello della verità per il calcio italiano e per il progetto sacchiano. Sulla carta doveva essere un girone sostanzialmente morbido, invece, per demerito della nazionale azzurra, si è trasformato in un autentico rompicapo; una vittoria metterebbe tutti al riparo da rischi, ma le due partite disputate hanno mostrato una squadra letteralmente sulle ginocchia, che potrebbe patire la maggior abitudine degli avversari a giocare in condizioni climatiche simili. ...

SI CHIUDE LA PRIMA FASE DEL CAMPIONATO DEL MONDO DI CALCIO 1994

Sollievo e preoccupazione si alternano nell'ambiente azzurro e tra gli appassionati dopo la conclusione della prima fase: il turno è stato superato, ma la condizione fisica e la qualità del gioco non lasciano presagire nulla di buono per il futuro del mondiale. È una formazione priva di punti di riferimento: Capitan Baresi, per altro parso fuori condizione, dovrà stare a guardare, cercando di recuperare l'infortunio patito contro la Norvegia; Baggio, dal canto suo, è l'ombra di sè stesso! ...

DUBBI DI COMPLOTTO PER DIEGO MARADONA E E DI RICATTO PER SILVIO BERLUSCONI!

Il giorno dopo la conclusione di questa prima fase del mondiale 1994, di fronte all'evidenza delle controanalisi, Diego Armando Maradona ammette: «Ho sbagliato, è stata una leggerezza. Ma in questo Paese dove prendono tutte le droghehanno incastrato me per una sostanza che non ti dà la forza nemmeno per fare un passo. Mi hanno usato quando serviva un personaggio da portare ai Mondiali.Poi hanno riempito gli stadi e io non servivo più. Anzi. Magari si aspettavano un Maradona grasso per far ridere la ...

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1994: GLI OTTAVI DI FINALE

Non si sono ancora spenti gli echi del caso Maradona, che da Medellin giunge una notizia di cronaca nera destinata a gettare un'ombra di profonda tristezza sull'intera manifestazione: il difensore della nazionale Andres Escobar è vittima di un agguato mortale all'uscita di un ristorante della città colombiana; il movente sarebbe da ricondurre all'autorete da lui causata nella partita persa a sorpresa contro gli Stati Uniti, risultato rivelatosi decisivo per l'eliminazione dal mondiale degli uomini a...

ITALIA-NIGERIA 2-1: LA RESURREZIONE DI ROBERTO BAGGIO ALLONTANA DA SACCHI LO SPETTRO FALLIMENTO MENTRE LA BULGARIA FESTEGGIA!

Ormai il quadro delle otto grandi è quasi del tutto delineato: mancano solo due incontri, tra cui quello per noi fondamentale: gli azzurri affrontano la Nigeria. Probabilmente è l'avversario peggiore da affrontare in questo momento; a livello d'immagine il movimento azzurro ha tutto da perdere: sebbene in grande forma, quella africana è pur sempre una squadra di terza o quarta fascia. (adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); Proprio lo stato di forma de...

ITALIA-SPAGNA 2-1: NEL SEGNO DI DINO E ROBERTO BAGGIO

Quando un minuto cambia la vita! E' cciò che è accaduto a Roberto Baggio, poco prima che gli italiani si mettessero a tavola in una calda sera d'estate: proprio lui, che in questo mondiale si era segnalato solamente per la facciaccia esibita al suo tecnico Arrigo Sacchi in occasione della sostituzione subita contro la Norvegia, ha salvato la spedizione, prima realizzando lo splendido gol del pareggio alla fine dei tempi regolamentari, mentre qualcuno stava già preparando i pomodori da lancio, po...

4i DI FINALE MONDIALE 1994: BRASILE, SVEZIA E BULGARIA AVANTI! GERMANIA INCREDIBILMENTE FUORI!

È una bellissima serata d'estate a far da cornice ai festeggiamenti per la qualificazione alle semifinali del mondiale 1994 ottenuta dalla nazionale italiana di calcio. Ancora una volta il risultato è arrivato dopo tanta sofferenza e grazie ad una perla di Roberto Baggio, sempre più eroe popolare, confezionata negli ultimi minuti di gioco. (adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); Chi non è sceso in strada, rimane a guardare la seconda semifinale in programma: que...

È FINALE ITALIA-BRASILE NEL SEGNO DI ROBERTO BAGGIO E ROMARIO

Nemmeno la solitamente compassata Germania rimane indifferente alla prematura eliminazione dal mondiale della propria nazionale di calcio, soprattutto se avvenuta per mano di una formazione rappresentante un movimento di scarsa tradizione come quello bulgaro. Si assistono a scene d'isteria collettiva: l'autore del gol decisivo - Letchkov -, in forza all'Amburgo, è oggetto di minacce. C'è chi, addirittura, pensa di ricorrere alla magistratura! Un tifoso della città bavarese di Traunstein ha sporto de...

VERSO LA FINALISSIMA DEL MONDIALE 1994 CON LA PAURA BAGGIO E LA SPERANZA BARESI, MENTRE LA SVEZIA AGGUANTA IL PODIO

Manco a dirlo, è festa grande nelle strade italiane dopo il raggiungimento della finalissima di questo campionato mondiale di calcio, risultato ottenuto nonostante tante difficoltà e tante traversie. Il gioco non è stato esaltante, ma il primo tempo disputato contro la Bulgaria sembra testimoniare che la condizione migliore sembra arrivare proprio in questo momento cruciale, il che lascierebbe ben sperare, se non ci fosse il dubbio riguardante le condizioni di Roberto e Dino Baggio, autori di tu...

BRASILE-ITALIA 3-2: AZZURRI AD UNDICI METRI DAL SOGNO MUNDIAL

In piena estate il "Dio Pallone" si prepara ad incoronare la sua nazione regina per i prossimi quattro anni. Di fronte le due federazioni più titolate: Italia e Brasile, proprio come ventiquattro anni prima nel vicino Messico. Se all'ora gli azzurri arrivarono all'appuntamento dilaniati dalle polemiche circa l'opportunità di schierare Gianni Rivera, l'eroe della mitica semifinale vinta contro la Germania Ovest, ora si giunge con ben altre preoccupazioni: Roberto Baggio, decisivo contro Nigeria, S...

CONSIDERAZIONI SUL CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1994

Il rigore fallito da Roberto Baggio, che consente al Brasile di tornare sul tetto del mondo, mette la parola fine ad un campionato mondiale di calcio, riuscito in pieno sotto il profilo mediatico e finanziario, ricco di emozioni, ma sostanzialmente povero di contenuti tecnici. (adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); Alla fine, senza incantare, ha vinto la squadra più continua. Carlos Alberto Parreira, laterale sinistro del grande Brasile Campione del Mondo 1970, ha costruito ...

IL BRASILE CAMPIONE MONDIALE 1994

Il Brasile campione del mondo 1994 non rimarrà certamente nella memoria collettiva come una delle formazioni più forti e spettacolari nella storia del calcio, ma proprio per la razionalità del proprio gioco, concetto finora avulso nelle usanze auriverdi. (adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); Il 17 luglio del 1994 segna il compimento di un processo iniziato in modo traumatico poco più di dodici anni prima, con la sconfitta al mondiale spagnolo di una grande nazionale di ...

IL PERSONAGGIO DEL CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1994: HRISTO STOICHKOV

Ha guidato la Bulgaria alle soglie della finale mondiale, dopo essere diventato uno degli uomini faro del Barcellona dominatore da un lustro della scena spagnola! HRISTO STOICHKOV si è garantito un posto tra i grandi della storia del calcio, avendo dato dignità internazionale ad un movimento finora identificato soprattutto come rude e tecnicamente povero. (adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); Nasce a Plovdiv l'8 febbraio del 1966 in una delle tante famiglie operaie d...

LA CLASSIFICA MARCATORI DEL CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1994

6 Stoichkov (Bulgaria); Salenko (Russia). 5 Romário (Brasile); Klinsmann (Germania); Baggio R. (Italia); Andersson K. (Svezia). 4 Batistuta (Argentina); Raducioiu (Romania); Dahlin (Svezia). 3 Bebeto (Brasile); Bergkamp (Olanda); Hagi (Romania); Caminero (Spagna); Brolin (Svezia). 2 Amin (Arabia Saudita); Caniggia (Argentina); Albert (Belgio); Letchkov (Bulgaria); Valencia (Colombia); Hong Myung-ho (Corea del Sud); Völler (Germania); Baggio D. (Italia); Luis Garcia (Messico); A...

LE ROSE DEL CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1994

ARABIA SAUDITA C.T.: J. Solari; Al-Anazi, Al-Bishi, Al-Dawod, Al-Deayea, Al-Dossari, Al-Helwah, Al-Ghashayan, Al-Jaber, Al-Jawad, Al-Khilaiwi, Al-Mehalel, Al-Muwallid, Al-Sadig, Al-Taifi, Amin, Falatah, Jebreen, Madani, Mohammed, Owairan, Saleh, Zubromawi. ARGENTINA C.T.: A. Basile; Balbo, Basualdo, Batistuta, Borelli, Caceres, Caniggia, Chamot, Diaz H., Goycochea, Islas, Mancuso, Maradona D., Medina Bello, Ortega, Perez, Redondo, Rodriguez, Ruggeri, Scoponi, Sensini,...
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather