CENT'ANNI DI STORIA D'ITALIA RACCONTATI DAL CALCIO

LE GRANDI SFIDE DI SERIE A E TUTTA LA CHAMPION'S LEAGUE SU MEDIASET PREMIUM

TORNEO OLIMPICO DI CALCIO 1968: LE SEMIFINALI

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather
In un’olimpiade sostanzialmente povera di soddisfazioni per lo sport italiano, il torneo di calcio sembra interessare assai poco agli “italici adepti del Dio Pallone” intenti a seguire passo passo la preparazione della Nazionale Azzurra in vista della trasferta in Galles, prima gara di qualificazione ai mondiali del 1970, che vedranno ancora il Messico quale teatro di gara.

Il giorno prima di questa partita il governo tenta di stemperare il clima di tensione concedendo un’amnistia per tutti i reati politici. Le carceri sono piene di giovani arrestati durante le manifestazioni di piazza. Finalmente si comprende che la sola repressione non sta portando da nessuna parte, ma c’è qualcuno veramente in grado di comprendere i reali motivi di questa contestazione?

A tarda notte in Messico si disputano le semifinali del torneo olimpico di calcio.
Città del Messico (Estadio Azteca) – martedì 22 ottobre 1968

UNGHERIA – GIAPPONE 5-0 (Semifinali)

RETI: Szucs 3, Novak 2

UNGHERIA: Fater (Szarka), Novak, D. Dunai; Pancsics, Szucs, Fazekas; Kocsis (Menczel), A. Dunai, Nagy, Nosko, Juhasz.

GIAPPONE: Yokoyama, Katayama, M. Miyamoto (Tornizawa); Yamaguchi, Kamata, Mori; Ogi, T. Miyamoto (Yaegashi), Watanabe, Kamamoto, Sugiyama.

ARBITRO: Arppi Filho (Brasile).

Guadalajara (Estadio Jalisco) – martedì 22 ottobre 1968

BULGARIA – MESSICO 3-2 (SEMIFINALI)

RETI: Jekov, A. Christov, Dimitrov (BU); Morales, Pulido (ME)

BULGARIA: Guerov, Christakiev, Gaidarski; Georgiev (Y. Dimitrov), T. Dimitrov (Zafirov), Yantchovski; Jekov, A. Christov, K. Christov, Donev, Nikolov.

MESSICO: Vargas, Alejandrez, Sanabria; Sanchez Galindo, Pérez, Regueiro (Basaguren); Pulido, Muñoz (Alvarez Crespo), Pereda, Victorino, Morales.

ARBITRO: Tarekegn (Egitto).

Mentre l’Ungheria dilaga contro il Giappone, la Bulgaria si aggiudica un’autentica battaglia a spese del Messico padrone di casa e, dopo il passaggio della prima fase, indiziato per arrivare a medaglia.
PAGINA SUCCESSIVA PAGINA PRECEDENTE Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

LASCIA UN Commento