CENT'ANNI DI STORIA D'ITALIA RACCONTATI DAL CALCIO

LE GRANDI SFIDE DI SERIE A E TUTTA LA CHAMPION'S LEAGUE SU MEDIASET PREMIUM

LA PRIMA DI FERRUCCIO VALCAREGGI DA COMMISSARIO UNICO

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather
Il tempo del calcio mercato non è ancora arrivato, anzi ora la scena tocca alla nazionale azzurra impegnata in Romania in un incontro di qualificazione agli europei. Dopo due gare gli azzurri sono a punteggio pieno e sperano di continuare nella loro marcia.

Come accennato, la partita di Bucarest coincide con l’esordio assoluto di Ferruccio Valcareggi quale commissario tecnico unico. Triestino di nascita, da giocatore è stato una mezz’ala di buon livello la cui carriera è stata frenata dalla seconda guerra mondiale. Triestina, Fiorentina, Bologna e Lucchese sono state le maglie da lui indossate negli anni in cui il Torino dei vari Loik e Valentino Mazzola era il padrone assoluto del calcio italiano, nazionale compresa. Valcareggi arriva alla panchina azzurra dopo un’onesta carriera da allenatore, avendo colto i suoi risultati migliori alla guida dell’Atalanta.

Prosegue intanto il mondiale di Formula 1. Il 18 giugno si corre in Belgio, dove a vincere è Dan Gurney su una Eagle, scuderia di sua proprietà. Alle sue spalle giunge lo scozzese Jackie Stewart su BRM, mentre la Ferrari di Chris Hamon completa il podio belga.

La prima formazione firmata Ferruccio Valcareggi vede l’avvicendamento di Sarti con Albertosi, di Corso con Pascutti, di Sandro Mazzola con Juliano e l’esordio assoluto degli juventini Alberto Gori e Gianfranco Zigoni. Continua invece l’assurdo stracismo nei confronti di “Gigi” Meroni, il calciatore che più ha pagato la debacle nel mondiale inglese nonostante abbia preso parte ad un solo incontro.
269: Bucarest (Satdionul “23 August”) – domenica 25 giugno 1967 – ore 17,30

ROMANIA – ITALIA 0-1 (C.E.Q.: VI girone, 3a gara)

RETI: 81′ M. Bertini

ROMANIA: Raducanu, Lupescu, Mocanu, Ghergheli, Nunweiller III (cap.), Barbu, Lucescu, Dimitriu II, Ionescu, Naftanaila, Nunweiller VI. Coach: A. Nicolescu.

ITALIA: Albertosi (Fiorentina) 14, A. Gori (Juventus) 1, Facchetti (Inter) 29 (cap.), M. Bertini (Fiorentina) 2, Guarneri (Inter) 18, Picchi (Inter) 8, Rivera (Milan) 28, Juliano (Napoli) 5, Zigoni (Juventus) 1, Bulgarelli (Bologna) 29, Pascutti (Bologna) 17. C.T.: F. Valcareggi.

ARBITRO: Manuel Gomes Arribas (Spagna).

SPETTATORI: 54.300

Mario Bertini, giovane mediano viola di grande valore, gioca alla grande realizzando un gol fondamentale per la qualificazione ai quarti di finale. L’ennesima ricostruzione della nazionale azzurra sembra iniziata nel migliore dei modi.

La gara di Bucarest segna il termine dell’esperienza azzurra di Giacomo Bulgarelli ed Ezio Pascutti.
PAGINA SUCCESSIVA PAGINA PRECEDENTE Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

LASCIA UN Commento