CENT'ANNI DI STORIA D'ITALIA RACCONTATI DAL CALCIO

LE GRANDI SFIDE DI SERIE A E TUTTA LA CHAMPION'S LEAGUE SU MEDIASET PREMIUM

LA 32a E LA 33a GIORNATA DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1966-67

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather
La terz’ultima giornata di campionato va in scena sotto l’effetto di quanto pubblicato dall’Espresso, settimanale che in questo periodo esce la domenica. Prima di recarsi allo stadio i lettori della rivista si imbattono nei resoconti del Piano Solo. Ora le voci e i rumors inerenti una delle vicende più oscure del secondo dopoguerra sono grida che stordiscono la popolazione. La verità su quanto sia accaduto in quei giorni di luglio non si sa ancora, ma il solo fatto che ci sia stato un piano organizzato per impedire la salita al potere di una determinata corrente politica, comunque la si pensi, non è un gran segno di democrazia.
32a GIORNATA: DOMENICA 14 maggio 1967

Bologna – Lazio 1-0

46′ Vastola

Brescia – Foggia 0-0

Cagliari – LR. Vicenza 0-0

Fiorentina – Atalanta 1-1

7′ Hamrin (FI), 88′ Salvori

Inter – Napoli 1-1

61′ Altafini, 81′ Burgnich (IN)

Lecco – Venezia 2-1

2′ Sacchi, 37′ aut. Mancin, 63′ Spagni (VE)

Mantova – Juventus 1-1

3′ Menichelli, 65′ Spelta (MA)

Roma – Spal 1-0

9′ Sirena

Torino – Milan 0-0

CLASSIFICA:

Inter 47; Juventus 45; Bologna 42; Fiorentina e Napoli 40; Cagliari 37; Milan e Torino 36; Mantova e Roma 31; Atalanta 30; Brescia 28; LR. Vicenza 27; Spal 26; Lazio 25; Foggia 22; Venezia 17; Lecco 16.
Per quattro minuti la Juventus raggiunge l’Inter in classifica grazie ad un gol dell’ex rosso-nero Josè Altafini che porta in vantaggio il Napoli. Il mantovano Spelta pareggia regalando la salvezza ai suoi e Tarcisio Burgnich tiene i bianconeri a distanza di sicurezza infilando la porta partenopea.
33a GIORNATA: DOMENICA 21 maggio 1967

Atalanta – Mantova 0-0

Bologna – Milan 2-0

63′ Pascutti, 70′ Vastola

Cagliari – Spal 1-1

56′ Nenè (CA), 87′ Rozzoni

Inter – Fiorentina 1-1

69′ aut. Burgnich, 72′ Domenghini (IN) rig.

LR. Vicenza – Juventus 0-1

65′ Menichelli

Lazio – Foggia 2-1

6′ Sassaroli, 40′ Marchesi rig., 59′ Traspedini (FO)

rig.
Lecco – Napoli 0-3

14′ Canè, 36′ Orlando, 50′ Altafini

Torino – Brescia 3-0

20′, 51′ e 80′ Combin

Venezia – Roma 1-2

51′ Barison, 54′ Beretta (VE), 68′ Barison

CLASSIFICA:

Inter 48; Juventus 47; Bologna 44; Napoli 42; Fiorentina 41; Cagliari e Torino 38; Milan 36; Roma 33; Mantova 32; Atalanta 31; Brescia 28; LR. Vicenza, Lazio e Spal 27; Foggia 22; Venezia 17; Lecco 16.
Un’Inter visibilmente alla frutta e priva del proprio uomo faro Luis Suarez, non va oltre il pari interno con la Fiorentina permettendo alla Juventus, vittoriosa sul difficile campo di Vicenza, di rimontare un altro punto rendendo l’ultima giornata incandescente. Retrocesso matematicamente anche il Foggia, l’ultimo turno deve stabilire sia la squadra campione d’Italia, sia la quarta retrocessa in serie B. Tremano Brescia, Vicenza, Spal e Lazio.

L’Inter, impegnata nella finale di Lisbona, chiede di posporre il proprio match col Mantova, compagine che non ha più nulla da conquistare in questo campionato. La Juventus, però, non ci sta a concedere agli avversari il vantaggio di scendere in campo conoscendo già il proprio risultato ed ottiene di disputare in contemporanea la gara con la Lazio. I bianc’azzurri, però sono invischiati fino al collo nella lotta per non retrocedere assieme a Brescia, LR. Vicenza e Spal, le quali, seguendo naturalmente l’esempio della Juventus, chiedono che venga applicato lo stesso principio per il quale è stata posticipata la partita di Torino. L’ultimagiornata viene divisa in due tronconi: la domenica si giocano match senza implicazioni di classifica, mentre il mercoledì successivo il calcio italiano vivrà un’autentica serata di fuoco.
PAGINA SUCCESSIVA PAGINA PRECEDENTE Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

LASCIA UN Commento