CENT'ANNI DI STORIA D'ITALIA RACCONTATI DAL CALCIO

LE GRANDI SFIDE DI SERIE A E TUTTA LA CHAMPION'S LEAGUE SU MEDIASET PREMIUM

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1966-67: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 18a ALLA 22a GIORNATA

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather
Decretata la regina di Sanremo tutti di nuovo in campo, mentre Ciao Amore Ciao diventerà uno dei successi dell’anno 1967.
18a GIORNATA: DOMENICA 29 gennaio 1967

Bologna – Mantova 1-1

1′ Salvemini, 37′ Haller (BO)

Brescia – Roma 3-3

3′ Troia (BS), 6′ Salvi (BS), 8′ D’Alessi (BS), 22′ Barison, 24′ e 89′ Peirò

Cagliari – Lecco 3-1

29′ Riva, 46′ Clerici (LE), 68′ Boninsegna, 83′ Riva

Inter – Foggia 3-0

52′, 61’e 78′ Cappellini

Juventus – Atalanta 0-0

LR. Vicenza – Napoli 2-1

28′ Altafini (NA), 52′ Gori, 64′ Menti IV

Lazio – Fiorentina 0-0

Spal – Torino 0-0

Venezia – Milan 1-2

57’ e 70′ Sormani, 73′ Dori (VE)

CLASSIFICA:

Inter 28; Juventus 26; Cagliari 25; Napoli 23; Fiorentina 22; Bologna e Roma 21; Milan 19; Mantova e Torino 18; Atalanta e Brescia 17; Spal 15; LR. Vicenza e Lazio 14; Venezia 10; Foggia e Lecco 8.
Il girone di ritorno si apre con un turno estremamente favorevole all’Inter: mentre Renato Cappellini si guadagna definitivamente la fiducia di tecnici, compagni e tifosi realizzando una tripletta al Foggia, la Juventus non riesce a scardinare il muro difensivo eretto dall’Atalanta, mentre il Napoli cade a Vicenza contro una compagine bisognosa di punti per togliersi dalla zona retrocessione.

Il mercoledì successivo il Bologna scende in campo al Comunale per disputare l’andata degli ottavi di finale di Coppa delle Fiere. Di fronte ci sono gli inglesi del West Bronwich Albion, che Haller e soci liquidano con un perentorio 3 a 0 con reti di Turra, Nielsen e della stessa mezz’ala teutonica.
19a GIORNATA: DOMENICA 5 febbraio 1967

Atalanta – Venezia 1-0

69′ Milan

Fiorentina – Brescia 7-1

25′ e 45′ Brugnera, 59′ Hamrin, 67′ Pirovano, 72′ Mazzia (BS) rig., 77′ Cosma, 86′ e 90′ Hamrin

Foggia – Bologna 0-1

65′ Turra

LR. Vicenza – Inter 0-5

7′ Mazzola, 42′ Cappellini, 52′ Suarez, 57′ Cappellini, 70′ Corso

Lecco – Juventus 1-3

41′ Gori, 63′ De Paoli, 64′ aut. Salvadore (LE), 87′ Zigoni

Milan – Cagliari 2-1

31′ Sormani, 74′ Rivera, 76′ Riva (CA) rig.

Roma – Mantova 1-1

34′ Peirò (RM) rig., 36′ Spelta

Spal – Napoli 1-4

21′ Juliano, 26′ e 36′ Altafini rig., 46′ aut. Nardin (SP), 64′ Altafini rig.

Torino – Lazio 1-1

40′ D’Amato, 43′ Meroni (TO)

CLASSIFICA:

Inter 30; Juventus 28; Cagliari e Napoli 25; Fiorentina 24; Bologna 23; Roma 22; Milan 21; Atalanta, Mantova e Torino 19; Brescia 17; Lazio e Spal 15; LR. Vicenza 14; Venezia 10; Foggia e Lecco 8.
L’Inter torna a dare spettacolo in trasferta rifilando una sonora cinquina esterna al Lanerossi Vicenza. La Juventus risponde andando a vincere a Lecco, con i lombardi che vedono ridursi domenica dopo domenica le loro possibilità di permanenza nella massima divisione, mentre il Cagliari cade in casa di un Milan in ripresa e viene raggiunto dal Napoli vittorioso per 4 a 1 a Ferrara.

Questi sono anni di fermenti sociali, soprattutto da parte dei giovani ai quali non basta solamente riconoscersi in un grande campione o in un grande cantante. Vogliono essere gli artefici del loro futuro ma soprattutto vogliono far sentire la loro voce in una società lontanissima dalleloro esigenze. Uno dei primi centri della protesta giovanile diventa l’Università. Il 7 febbraio l’Italia assiste all’occupazione dell’ateneo di Pisa: oggetto del contendere è il disegno di legge Luigi Gui che prevede il raddoppio delle tasse universitarie e la sponsorizzazione della ricerca da parte delle aziende. E dire che il disegno di legge avrebbe dovuto garantire a tutti la possibilità di proseguire gli studi anche dopo le scuole superiori (comunque ancora frequentate da una minoranza dei ragazzi). Oltre a favorire economicamente le classi meno abbienti che intendano conseguire una laurea, secondo i contestatori non deve essere permesso alle aziende la sponsorizzazione della ricerca universitaria per non lederne l’autonomia. Ilcomitato d’occupazione chiede pure la possibilità di avere voce in capitolo nei governi degli atenei. Tra gli organizzatori dell’occupazione pisana troviamo figure come Oreste Scalzone, Tony Negri, Franco Piperno e Adriano Sofri, politicamente schierati su posizioni di estrema sinistra di matrice maoista. Si è messo in moto un qualche cosa destinato a cambiare totalmente la società italiana e mondiale.

Intanto non cambia il mondo del calcio. Il giorno dopo la Juventus ipoteca il passaggio ai quarti di finale rifilando un secco tre a zero agli scozzesi del Dundee United, confezionato da una doppietta di Cinesinho completata da una rete del solito De Paoli, mentre il Napoli certifica la propria eliminazione pareggiando in casa per 0 a 0 contro il Burnley.

La settimana successiva torna la Coppa dei Campioni. Il sorteggio ha riservato all’Inter niente meno che i Campioni d’Europa del Real Madrid per la rivincita della semifinale dell’anno precedente.
ANTICIPO 20a GIORNATA: sabato 11 febbraio 1967

Inter – Atalanta 2-0

21′ Mazzola rig., 77′ Cappellini
Mazzola e Cappellini permettono all’Inter di affrontare l’impegno di coppa col morale a mille. Dopo un periodo di flessione gli uomini allenati da Herrera hanno ricominciato a macinare vittorie ed avversari.
20a GIORNATA: DOMENICA 12 febbraio 1967

Bologna – Cagliari 1-1

56′ Riva, 84′ Bulgarelli (BO)

Brescia – Spal 0-0

Foggia – LR. Vicenza 2-2

25′ Oltramari (FO), 27′ Gori rig., 69′ Fontana, 86′ Oltramari (FO)

Juventus – Fiorentina 4-1

7′ Del Sol, 34′ Menichelli, 54′ De Paoli, 80′ Bertini (FI), 90′ Menichelli

Lazio – Lecco 2-0

31′ Morrone, 55′ Maggioni

Mantova – Milan 1-0

53′ Volpi

Napoli – Roma 2-0

22′ e 87′ Altafini rig.

Venezia – Torino 1-1

8′ Meroni, 90′ Dori (VE)

CLASSIFICA:

Inter 32; Juventus 30; Napoli 27; Cagliari 26; Bologna e Fiorentina 24; Roma 22; Mantova e Milan 21; Torino 20; Atalanta 19; Brescia 18; Lazio 17; Spal 16; LR. Vicenza 15; Venezia 11; Foggia 9; Lecco 8.
La Juventus tiene il passo dell’Inter rendendo questo campionato sempre più avvincente. Tuttavia la copertina di giornata spetta al Mantovano Volpi autore del gol che ha steso il Milan

Ora tutti gli sportivi sono in fremente attesa della supersfida col Real Madrid, al momento il vero derby d’Europa! Tuttavia il giorno stesso su una popolare rivista, l’Europeo, appare un articolo che dischiude scenari poco edificanti riguardanti la giovane democrazia italiana. Viene reso pubblico l’intero dossier del Sifar addirittura coinvolgendo l’ex presidente della Repubblica Antonio Segni (Con
il famoso Piano Solo). Si tratta di una notizia bomba! Ma il bello al riguardo deve ancora venire fuori! L’articolo, comunque porta a conoscenza della gente una polemica che da qualche settimana sta circolando negli ambienti della politica nazionale: c’è chi minimizza, c’è chi svia, ma prima o poi la verità, o parte di essa, è destinata ad uscire.

La sera, comunque, mezza italia è davanti ai televisori per seguire il match tanto atteso. Dopo 9 minuti del secondo tempo Renato Cappellini riesce a violare la porta del Real Madrid guadagnandosi definitivamente la fiducia dell’ambiente interista. È l’uomo nuovo scoperto da Herrera che in lui ormai crede ciecamente. La vittoria è importante, ma non garantisce ancora il passaggio alle semifinali.
Contemporaneamente altre squadre sono scese in campo per giocarsi la Coppa Italia.
COPPA ITALIA – QUALIFICAZIONI 4i DI FINALE –

Padova – Varese 3-0

Sampdoria – Lecco 4-5 d.t.s.

Il Padova, autore di un campionato tutto sommato mediocre, si toglie la soddisfazione di accedere ai quarti di finale di Coppa estromettendo il Varese, in piena lotta per ritornare in Serie A. Stessa sorte tocca alla Sampdoria, altra candidata alla promozione, alla quale sono fatali i calci di rigore contro il Lecco.

Intanto la protesta studentesca dilaga in tutta italia: Torino è teatro di un mega sit in.
21a GIORNATA: DOMENICA 19 febbraio 1967

Atalanta – Lazio 3-0

5′ e 24′ Nova, 53′ Hitchens

Brescia – Juventus 1-1

34′ Zigoni, 78′ Troja (BS)

Cagliari – Foggia 0-0

Fiorentina – Venezia 2-0

29′ aut. Mancin, 56′ Brugnera

Lecco – Mantova 0-0

Milan – Napoli 1-0

77′ Rivera

Roma – LR. Vicenza 1-1

39′ Enzo (RM), 47′ Gori

Spal – Inter 1-3

10′ Bosdaves (SP), 25′ Facchetti, 27′ Mazzola, 84′ Cappellini

Torino – Bologna 1-1

16′ Pascutti, 37′ Meroni (TO)

CLASSIFICA:

Inter 34; Juventus 31; Cagliari e Napoli 27; Fiorentina 26; Bologna 25; Milan e Roma 23; Mantova 22; Atalanta e Torino 21; Brescia 19; Lazio 17; LR. Vicenza e Spal 16; Venezia 11; Foggia 10; Lecco 9.
Continua il momento d’oro dell’Inter capace di andare a conquistare un’altra vittoria sul campo di Ferrara contro una Spal in crisi di risultati. Dopo una buona sequenza di partite utili il club romagnolo è entrato in crisi ed ora si trova al quart’ultimo posto in compagnia del Lanerossi Vicenza.

I campioni d’Italia in carica allungano in classifica in quanto la Juventus deve accontentarsi di tornare da Brescia con unpareggio. Il Napoli, sconfitto dal Milan, abbandona praticamente tutte le speranze di conquistare il tricolore.

La settimana si apre con un avvenimento destinato a suscitare clamore nell’opinione pubblica. Il vento della protesta coinvolge anche gli studenti delle scuole superiori che il 20, a Viareggio, scendono in piazza. Inspiegabilmente la polizia reagisce caricando i manifestanti. Di fronte a tanta violenza la città reagisce schierandosi a fianco dei ragazzi. Per un giorno Viareggio è teatro di un’autentica sommossa. Da più parti si condanna l’operato della polizia, ma il fatto è che nessuno riesce a comprendere i cambiamenti sociali in atto.
22a GIORNATA: DOMENICA 26 febbraio 1967

Cagliari – Roma 2-1

8′ Barison (RM), 72′ e 86′ Riva

Inter – Lecco 1-1

20′ Incerti, 65′ Bedin (IN)

Juventus – Torino 0-0

LR. Vicenza – Brescia 1-1

45′ Demarco (LR), 85′ Troja

Lazio – Milan 0-0

Mantova – Fiorentina 0-0

Napoli – Atalanta 3-0

3′ Bean, 6′ e 89′ Canè

Venezia – Foggia 1-0

70′ Spagni

CLASSIFICA:

Inter 35; Juventus 32; Cagliari e Napoli 29; Fiorentina 27; Bologna 25; Milan 24; Mantova e Roma 23; Torino 22; Atalanta 21; Brescia 20; Lazio 18; LR. Vicenza 17; Spal 16; Venezia 13; Foggia e Lecco 10.

Contro il Lecco l’Inter rischia una clamorosa sconfitta a cui Gianfranco Bedin pone parzialmente rimedio. A parte la vittoria mancata, rimane il rammarico di non aver dato un’altra mazzata al campionato approfittando del contemporaneo pareggio della Juventus nel derby di Torino. Torna alla vittoria il Napoli, mentre in coda la Lazio ottiene un punto fondamentale contro il Milan.
RECUPERO 22a GIORNATA: lunedì 27 febbraio 1967

Bologna – Spal 2-0

16′ Nielsen, 19′ Haller
Con questo successo il Bologna aggancia la Fiorentina in quinta posizione mantenendo intatte le speranze di agguantare un posto nella Coppa delle Fiere, manifestazione sempre più importante.
PAGINA SUCCESSIVA PAGINA PRECEDENTE Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

LASCIA UN Commento