CENT'ANNI DI STORIA D'ITALIA RACCONTATI DAL CALCIO

IL MALORE CHE COLPISCE ANTONIO SEGNI E CHE UCCIDE PALMIRO TOGLIATTI

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather
Il mese d’agosto si apre con l’ormai usuale processione di 600 che dalle città prendono la via del mare. Meta privilegiata è la costiera romagnola dove lo stipendio di un operaio permette un mese di ferie nelle pensioni che vi sorgono sempre più numerose.

Intanto la Ferrari, guidata da John Surtees, torna al successo nel gran Premio di Germania disputato il 2 agosto. L’italiano Lorenzo Bandini, sempre alla guida di una

“rossa di Maranello” sale sul gradino più basso del podio, ma la festa non è completa; il giorno precedente, durante le prove, ha infatti perso la vita il pilota

olandese Carel Godin de Beaufort.

È dalle spiagge che molti italiani apprendono quanto accade il 7 agosto: un malore (colpo apoplettico) ha colpito il Presidente della Repubblica Antonio Segni mentre

stava conferendo con il Primo Ministro Aldo Moro e il Ministro degli Esteri Giuseppe Saragat. Probabilmente le gravi tensioni di luglio hanno lasciato il segno. Le

condizioni dello statista sardo sono molto gravi, tanto che, qualche mese dopo, sarà costretto a rassegnare le dimissioni.

Una settimana più tardi, dalla Crimea, dove si trova in vacanza, giunge la notizia che lo stesso malore colpisce Palmiro Togliatti. L’agonia dura qualche giorno e il 21 muore. Ai funerali, svolti a Roma il 25 agosto, parteciperanno più di un milione di persone. Molti “compagni,” ora in lacrime, due giorni prima avranno certamente

gioito anche per il successo dell’Italiano Lorenzo Bandini, che nel Gran Premio d’Austria porta la Ferrari sul gradino più alto del podio.

PAGINA SUCCESSIVA PAGINA PRECEDENTE7

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

LASCIA UN Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.