CENT'ANNI DI STORIA D'ITALIA RACCONTATI DAL CALCIO

LE GRANDI SFIDE DI SERIE A E TUTTA LA CHAMPION'S LEAGUE SU MEDIASET PREMIUM

LA 6a GIORNATA DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1962-63

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather
Mentre si sprecano gli elogi per il gioco espresso dal Bologna di Fulvio Bernardini, richiamando il grande passato dei felsinei costellato di trionfi, Milano attende la domenica successiva, da consacrare al derby. Le due formazioni si presentano con stati d’animo opposti: l’Inter di Herrera è reduce da buoni risultati, mentre il Milan Campione d’Italia in carica ha conquistato solamente una vittoria in queste prime cinque giornate. Un successo nella stracittadina potrebbe costituire la molla per invertire la rotta in questa stagione.
6a GIORNATA: domenica 21 ottobre 1962

Atalanta – Bologna 1-3

10′ Mereghetti (AT), 13′ Pascutti, 28′ Bulgarelli, 82′ Haller rig.

Catania – Venezia 3-2

9′ Petroni, 31′ Mencacci (VE), 51′ Milan, 66′ Bartù (VE) rig., 86′ Prenna rig.

Genoa – Torino 1-0

75′ Galli

Juventus – Sampdoria 3-0

42′ Miranda, 46′ Nicolè, 60′ Miranda

L.R. Vicenza – Palermo 1-0

27′ Puia

Milan – Inter 1-1

44′ Maschio, 63′ Pivatelli (MI)

Modena – Mantova 0-0

Napoli – Fiorentina 2-0

40′ Fanello, 56′ Mariani

Spal – Roma 3-0

30′ De Souza, 32′ Gori, 61′ Dell’Omodarme

CLASSIFICA:

Bologna 10; Spal 9; Catania e Genoa 8; Inter, L.R. Vicenza e Torino 7; Juventus, Milan, Modena e Roma 6; Atalanta, Fiorentina e

Mantova 5; Napoli e Venezia 4; Sampdoria 3; Palermo 2.

Anche Bergamo diventa teatro ideale per lo show di Pascutti e compagni. L’ala sinistra di origine friulana va a segno per la sesta volta consecutiva

e dà l’imput per questa nuova vittoria felsinea. Dietro resiste solo la Spal vittoriosa su una Roma devastata da gravi polemiche interne. Il tecnico Carniglia non ha

trovato il feeling giusto con la squadra e soprattutto con Pedro Manfredini accantonato. Se i capitolini piangono, le altre grandi non ridono: Inter e Milan pareggiano

il loro derby, mentre la Fiorentina crolla a Napoli. Ne consegue che in terza posizione salgono altre due outsider: il Catania ed il neo-promosso Genoa.

PAGINA SUCCESSIVA PAGINA PRECEDENTE Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

LASCIA UN Commento