CENT'ANNI DI STORIA D'ITALIA RACCONTATI DAL CALCIO

LE GRANDI SFIDE DI SERIE A E TUTTA LA CHAMPION'S LEAGUE SU MEDIASET PREMIUM

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1962-63: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 25a ALLA 29a GIORNATA

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather
Va da sè che, di fronte ad un avvenimento del genere, anche il successo della Roma per 3 a 0 sulla temibile Stella Rossa Belgrado, utile per ipotecare il passaggio alla semifinale di Coppa delle Fiere, è destinato a passare in secondo piano.
25a GIORNATA: domenica 10 marzo 1963

Bologna – Milan 1-2

8′ Altafini, 17′ Nielsen (BO), 28′ Rivera

Catania – Napoli 1-0

70′ Rambaldelli

Fiorentina – Spal 2-0

30′ Cavicchia, 69′ Brizi

Inter – Genoa 6-0

11′ Corso, 50′ Maschio, 55′ e 60′ Suarez rig., 65′ Mazzola, 76′ Suarez

Juventus – L.R. Vicenza 2-0

53′ e 64′ Sivori

Mantova – Atalanta 0-1

82′ Da Costa

Roma – Palermo 2-0

48′ aut. Sereni, 56′ Menichelli

Sampdoria – Modena 1-1

13′ O. Conti, 49′ Toro (SA) rig.

Venezia – Torino 1-1

8′ Hitchens, 76′ Grossi (VE)

CLASSIFICA:

Inter 37; Juventus 36; Bologna 32; Milan 29; Fiorentina, L.R. Vicenza e Spal 28; Roma 27; Torino 25; Atalanta 24; Catania 22; Genoa,

Modena, Napoli e Sampdoria 20; Mantova e Venezia 18; Palermo 14.

LR. Vicenza, Mantova, Milan e Venezia una partita in meno
Altafini e Rivera spengono immediatamente le velleità di scudetto del Bologna sconfitto nel giorno in cui Inter e Juventus reagiscono prontamente

alle battute d’arresto della domenica precedente trascinate dai loro uomini guida, Suarez e Sivori, autori rispettivamente di una tripletta e di una doppietta.

Nonostante il risultato acquisito, il Milan dà spettacolo rifilando una cinquina ai turchi che abbandonano nel peggiore dei modi un’edizione per loro comunque

positiva.

Intanto nel pomeriggio Mantova è stata teatro di uno scontro decisivo per la permanenza in serie A, essendo stata recuperata la gara col Venezia rinviata qualche

settimana prima.

RECUPERO 22a GIORNATA: mercoledì 13 marzo 1961

Mantova – Venezia 2-0

85′ rig. e 89′ Sormani
La gara procede equilibrata fino a 5 minuti dal termine quando un rigore e un gol di Sormani, autentica stella che veste la maglia bianco-rossa del

Mantova dà ai suoi un successo fondamentale in quanto ottenuto contro una diretta rivale nella lotta per la permanenza in serie A. Per i veneti si tratta di un’altra

mazzata morale.

26a GIORNATA: domenica 17 marzo 1963

Bologna – Roma 0-0

Catania – Sampdoria 0-1

65′ Brighenti

Genoa – Fiorentina 1-2

3′ Bean (GE), 22′ Dell’Angelo, 35′ Cavicchia

L.R. Vicenza – Spal 1-0

55′ Puia

Mantova – Palermo 1-0

59′ Simoni

Milan – Modena 4-0

12′ Mora rig., 53′ Altafini, 65′ Sani, 79′ Barison

Napoli – Juventus 0-0

Torino – Atalanta 1-0

23′ Ferretti

Venezia – Inter 0-2

57′ Facchetti, 63′ Corso

CLASSIFICA:

Inter 39; Juventus 37; Bologna 33; Milan 31; Fiorentina e L.R. Vicenza 30; Roma e Spal 28; Torino 27; Atalanta 24; Catania, Mantova

e Sampdoria 22; Napoli 21; Genoa e Modena 20; Venezia 18; Palermo 14.

LR. Vicenza e Milan una partita in meno
L’Inter allunga approfittando del pareggio della Juventus sul campo del Napoli che sta preparando lo spareggio per accedere alle semifinali di

coppa. Dietro si segnala il Milan autore di una prova autoritaria.

Il mercoledì successivo, oltre al già citato Napoli, tocca anche alla Roma giocarsi l’accesso alla semifinale di Coppa delle Fiere contro la Stella Rossa Belgrado di

bomber Galic.

A fine serata termina la bella favola del Napoli in Coppa delle Coppe, un cammino costellato da brutte sconfitte e da grandi imprese che per tre volte ha visto i

campani dover ricorrere alla bella. Il calcio italiano si consola con la Roma che, sul terreno della Stella Rossa, limita i danni ed accede alla semifinale di Coppa

delle Fiere.

Contemporaneamente sono scesi in campo anche i Campioni in Carica del Milan.

RECUPERO 22a GIORNATA: mercoledì 20 marzo 1963

Milan – L.R. Vicenza 6-1

4′ Fortunato, 15′ Sani, 30′ Fortunato, 31′ Lodetti, 35′ Mora, 54′ Altafini, 72′ Vinicio (LR)
Nuova goleada rossonera nella quale registriamo il primo gol in carriera di Giovanni Lodetti, mediano destinato a diventare per anni il fido

scudiero di Gianni Rivera.

Ora tutti sono concentrati sulla ttrasferta della nazionale in Turchia programmata per l’ultimo mercoledì di marzo, per disputare la gara di ritorno dei sedicesimi di

finale del Campionato europeo per nazioni. Alla luce della larga vittoria conseguita a Bologna il dicembre precedente, la gara si presenta come una formalità. Per

questo motivo il tecnico Edmondo Fabbri ha la possibilità di sperimentare nuove soluzioni: esordiscono il portiere granata Lido Vieri e il terzino sinistro interista

Giacinto Facchetti, mentre ritrovano la maglia azzurra Giovanni Trapattoni, Sandro Salvadore e, soprattutto, il geniale Mariolino Corso. In questa serata di marzo

inizia una delle favole azzurre più belle del nostro calcio.

238: Istanbul (Mithat Pasa Stad) – mercoledì 27 marzo 1963 – ore 13,30

TURCHIA – ITALIA 0-1 (C.E. II ed. 1° turno ritorno)

RETI: 86′ Sormani

TURCHIA: Turgay (cap.), Muzaffer, Suureyya, Özer, Güngör, Ismet, Ogün, Seref, Nedim, Suat, Ugur. C.T.: Spaije.

ITALIA: L. Vieri (Torino) 1, C. Maldini (Milan) 11 (cap.), Facchetti (Inter) 1, Tumburus (Bologna) 4, Salvadore (Juventus) 9, Trapattoni (Milan) 9, Orlando (Roma) 2,

Puia (L.R. Vicenza) 2, Sormani (Mantova) 4, Corso (Inter) 5, Menichelli (Roma) 5. C.T.: E. Fabbri.

ARBITRO: Rumentciev (Bulgaria).

SPETTATORI: 30.000

Continua la striscia vincente della nostra nazionale per merito di un gol di Sormani. Sono risultati che da un lato ravvivano l’entusiasmo attorno

alla nazionale, ma dall’altro aumentano il rammarico per l’esito del mondiale cileno.

Intanto vengono disputati i quarti di finale di Coppa Italia. La sovrapposizione dei due eventi testimonia la poca considerazione in cui si inizia a tenere la coppa

nazionale.

COPPA ITALIA 4i DI FINALE: mercoledì 27 marzo 1963

Atalanta – Padova 2-0

Bari – Genoa 2-1 d.t.s.

Juventus – Verona 0-1

Sampdoria – Torino 0-2

Da Torino arriva la sorpresa maggiore: il Verona, buona squadra di serie B riesce nell’impresa di eliminare i bianco-neri accedendo insperatamente

alla semifinale. Proseguono anche l’Atalanta, il Torino, corsaro a Genova e il Bari anch’egli abile nell’eliminare una compagine di categoria superiore come il

Genoa.

27a GIORNATA: domenica 31 marzo 1963

Atalanta – L.R. Vicenza 3-1

16′ Da Costa, 34′ Domenghini, 40′ Stenti (LR) rig., 87′ Da Costa

Fiorentina – Roma 1-1

10′ Jonsson (FI), 56′ Cavicchia

Milan – Juventus 0-0

Modena – Catania 4-1

10′ Bruells, 36′ Pagliari, 52′ e 62′ O. Conti rig., 90′ Petroni (CA)

Napoli – Venezia 1-0

43′ Fanello

Palermo – Genoa 0-0

Sampdoria – Inter 0-0

Spal – Mantova 1-1

24′ Massei (SP) rig., 50′ Sormani

Torino – Bologna 0-1

58′ Haller

CLASSIFICA:

Inter 40; Juventus 38; Bologna 35; Milan 34; Fiorentina 31; L.R. Vicenza 30; Roma e Spal 29; Torino 27; Atalanta 26; Mantova, Napoli

e Sampdoria 23; Catania e Modena 22; Genoa 21; Venezia 18; Palermo 15.

La Juventus non riesce a battere il Milan ma l’Inter non approfitta completamente del favore fattole dai “cugini”.

In coda si registrano due vittorie fondamentali per Modena e Napoli.
28a GIORNATA: domenica 7 aprile 1963

Bologna – Sampdoria 4-1

37′ Franzini, 44′, 76′ e 77′ Nielsen, 86′ Brighenti (SA)

Genoa – Atalanta 2-1

2′ Germano, 47′ Firmani, 81′ Calvanese (AT)

Inter – Fiorentina 1-0

1′ Facchetti

Juventus – Catania 0-1

78′ Milan

L.R. Vicenza – Napoli 0-0

Mantova – Milan 1-3

13′ Benitez, 36′ Mazzero (MA), 62′ Rivera, 80′ Sani

Modena – Spal 1-0

48′ O. Conti

Palermo – Venezia 2-1

44′ Azzali (VE), 49′ Borjesson rig., 76′ De Robertis

Roma – Torino 5-0

7′ De Sisti, 12′, 62′ rig. E 65′ Manfredini, 79′ De Sisti

CLASSIFICA:

Inter 42; Juventus 38; Bologna 37; Milan 36; Fiorentina, L.R. Vicenza e Roma 31; Spal 29; Torino 27; Atalanta 26; Catania, Modena e

Napoli 24; Genoa, Mantova e Sampdoria 23; Venezia 18; Palermo 17.

Pronti via e Giacinto Facchetti porta in vantaggio l’Inter. Intanto la Juventus non riesce ad avere ragione del Catania e al 78’ minuto arriva il

momento decisivo della stagione: Milan, buon centrocampista dal passato in maglia viola, porta in vantaggio gli etnei facendo precipitare la Juventus a quattro punti

di distanza dalla vetta.

È una giornata praticamente decisiva anche per il Venezia sconfitto a Palermo e costretto a recuperare ben sei punti sulle quart’ultime. Ora vi sono ben sei compagini

raggruppate in due punti che cercheranno di evitare la sedicesima posizione in graduatoria.

La serie A prosegue la sua corsa pure nel giorno di Pasqua.

29a GIORNATA: domenica 14 aprile 1963

Atalanta – Modena 2-1

42′ Magistrelli, 50′ Da Costa, 81′ aut. Gardoni (MO)

Catania – Bologna 1-1

40′ Benaglia (CA), 84′ Bulgarelli

Fiorentina – Torino 1-0

89′ Seminario

Genoa – Mantova 0-0

Juventus – Palermo 2-1

29′ aut. Sereni, 40′ De Robertis (PA), 69′ Sivori

Milan – Roma 0-1

22′ Angelillo

Napoli – Sampdoria 0-2

38′ Cucchiaroni, 74′ Da Silva

Spal – Inter 0-0

Venezia – L.R. Vicenza 1-2

25′ Bartù (VE), 41′ Humberto, 85′ Vinicio

CLASSIFICA:

Inter 43; Juventus 40; Bologna 38; Milan 36; Fiorentina, L.R. Vicenza e Roma 33; Spal 30; Atalanta 28; Torino 27; Catania e

Sampdoria 25; Genoa, Mantova, Modena e Napoli 24; Venezia 18; Palermo 17.

La Spal blocca l’Inter e rianima il campionato in quanto Sivori riesce a mettere a segno il gol decisivo per la vittoria della Juventus sul Palermo,

sempre più vicino alla retrocessione.

Altra compagine che ora si trova nei guai è il Napoli sconfitto in casa dalla Sampdoria e costretto a lottare. I campani pagano il pessimo rendimento delle ultime

dieci giornate nelle quali ha ottenuto la miseria di quattro punti.

PAGINA SUCCESSIVA PAGINA PRECEDENTE Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

LASCIA UN Commento