CENT'ANNI DI STORIA D'ITALIA RACCONTATI DAL CALCIO

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1960-61: IL GIRONE D’ANDATA DALLA 1a ALLA 5a GIORNATA

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather
Dopo aver consacrato la Juventus al rango di autentica regina del calcio italiano dell’epoca, l’ultima domenica di settembre prende il via il nuovo

campionato. In settimana i bianconeri hanno esordito vittoriosamente in Coppa dei Campioni, battendo il CSKA Sofia per 2 a 0 grazie alle reti di Lojodice e Sivori.

L’attenzione degli addetti ai lavori, comunque, si sposta su Bergamo, teatro dell’esordio dell’Inter targata Herrera. Il tecnico ispano-argentino inizia immediatamente

a far parlare di sè, con dichiarazioni che sembrano snobbare gli avversari!

1a GIORNATA: domenica 25 settembre 1960

Atalanta – Inter 1-5

20′ e 40′ Firmani, 45′ Angelillo, 46′ Firmani, 52′ Corso, 69′ Magistrelli (AT)

Bari – Roma 0-3

22′, 60′ e 72′ Manfredini

Fiorentina – Lecco 4-0

19′ Montuori, 39′ Hamrin, 55′ Petris, 82′ Marchesi

L.R. Vicenza – Napoli 2-3

27′ Del Vecchio, 35′ Pivatelli, 44′ O. Conti (L.), 50′ Di Giacomo, 55′ Pinti (L.)

Lazio – Bologna 1-3

6′ Mattei (LA), 10′ Campana, 50′ Bulgarelli, 76′ Campana

Milan – Catania 3-0

8′ Altafini, 14′ Barison, 61′ Vernazza

Spal – Padova 1-1

13′ Novelli (SP), 60′ Milani

Torino – Sampdoria 0-1

18′ Mora

Udinese – Juventus 0-1

65′ Colombo

CLASSIFICA:

Bologna, Fiorentina, Inter, Juventus, Milan, Napoli, Roma e Sampdoria 2; Padova e Spal 1; Atalanta, Bari, Catania, L.R. Vicenza,

Lazio, Lecco, Torino e Udinese 0.

Il campionato si apre con due grandi vittorie esterne di Inter e Roma, in cui si segnala il talento di Pedro Waldemar Manfredini autore di una

tripletta che lo porta subito in testa alla classifica dei marcatori.

Per il Lecco l’esordio in serie A è terribile in quanto deve fare subito i conti con la voglia di rivalsa della Fiorentina allenata dal magiaro Hideguti.

2a GIORNATA: domenica 2 ottobre 1960

MARCATORI
Atalanta – Spal 1-1

13′ Gustavsson, 55′ Nova (AT)

Bologna – L.R. Vicenza 1-1

34′ Campana (BO), 84′ Savoini

Catania – Lecco 2-0

43′ e 60′ Morelli

Inter – Bari 2-1

4′ Firmani, 49′ Lindskog rig., 89′ Virgili (BA)

Juventus – Lazio 3-1

4′ Emoli, 50′ Charles, 51′ Nicolè, 86′ Ferrario (LA)

Napoli – Torino 1-1

10′ Del Vecchio (NA), 60′ Cella

Padova – Milan 4-1

20′ Milani, 70′ Tortul, 75′ aut. Salvadore, 82′ Milani, 86′ aut. Blason (MI)

Roma – Udinese 6-1

14′ Tinazzi (UD), 31′ Manfredini, 39′ Lojacono, 40′ e 63′ Manfredini, 75′ Orlando, 86′ Selmosson

Sampdoria – Fiorentina 3-1

2′ Brighenti, 26′ Milan (FI), 35′ e 77′ Brighenti

CLASSIFICA:

Inter, Juventus, Roma e Sampdoria 4; Bologna, Napoli e Padova 3; Catania, Fiorentina, Milan e Spal 2; Atalanta, L.R. Vicenza e

Torino 1; Bari, Lazio, Lecco e Udinese 0.

Nella grande giornata di Manfredini e Brighenti, entrambi autori di una tripletta, spicca la batosta subita dal Milan sul campo del Padova. Ancora

una volta Nereo Rocco è riuscito a mettere assieme una compagine in grado di competere ad alto livello nonostante la partenza di Sergio Brighenti. Il tecnico triestino

si sta rivelando un mago nel rigenerare i giocatori. Quest’anno la cura Rocco sta aiutando Aurelio Milani e l’ex di Sampdoria e Triestina Tortul.

Con questa situazione due nostre squadre si preparano ad affrontare gli impegni di coppa europea. Il 4 ottobre la Roma pareggia per 0 a 0 sul terreno del ST. Gilloise,

mentre il giorno successivo l’Inter certifica il proprio passaggio del turno andando a vincere ad Hannover per 6 a 1.

3a GIORNATA: domenica 9 ottobre 1960

Catania – Atalanta 3-1

22′ Morelli, 72′ Favini (AT), 81′ Ferretti, 89′ Prenna rig.

Fiorentina – Bari 4-0

7′ Milan, 43′ e 75′ Da Costa, 85′ Petris

L.R. Vicenza-Sampdoria 1-1

32′ Cucchiaroni, 60′ 0. Conti (L.)

Lazio – Napoli 1-1

84′ Rozzoni (LA), 87′ Tacchi

Lecco – Padova 2-1

15′ Bonacchi, 57′ aut. Duzioni (PD), 73′ Bonacchi

Milan – Bologna 5-1

14′ Altafini, 44′ Perani (BO), 51′ Vernazza, 54′ Liedholm rig., 58′ Vernazza, 73′ Altafini

Spal – Juventus 1-2

7′ Corelli (SP), 34′ Boniperti, 51′ Nicolè

Torino – Roma 1-3
9′ Danova (TO), 29′ Manfredini, 58′ Lojacono, 64′ Orlando

Udinese – Inter 0-6

24′ Lindskog, 37′ e 43′ Angelillo, 44′ Lindskog, 56′ Zaglio, 61′ Firmani

CLASSIFICA:

Inter, Juventus e Roma 6; Sampdoria 5; Catania, Fiorentina, Milan e Napoli 4; Bologna e Padova 3; L.R. Vicenza, Lecco e Spal 2;

Atalanta, Lazio e Torino 1; Bari e Udinese 0.

Inter, Roma e Juventus proseguono la loro corsa andando a vincere tutte e tre in trasferta. In particolare fa sensazione la marca dell’Inter di

Herrera, devastante in trasferta avendo realizzato ben undici reti nelle prime due partite giocate lontane da San Siro.

Contro il Bologna torna alla vittoria il Milan trascinato dalle reti di Altafini e Vernazza, mentre il Padova cade a Lecco concedendo ai lombardi la prima vittoria in

serie a della loro storia.

Si apre qui una settimana fondamentale per la storia del costume italiano: martedi 11 ottobre 1960 l’unico canale televisivo nazionale trasmette la prima puntata di

Tribuna Politica nella quale, in previsione delle imminenti elezioni amministrative, i rappresentanti della maggioranza e dell’opposizione presentano il loro

programma. La trasmissione, condotta da un moderatore pronto a stroncare sul nascere ogni sorta di battibecco tra i partecipanti, ha avuto due meriti: quello di dare

voce anche ai partiti d’opposizione finora messi in disparte e soprattutto quello di avvicinare i maggiori leaders politici alla gente. Nelle case, nei bar e nei

cinema di tutto il Paese giunge la loro immagine, fattore che per molti anni contribuirà ad avvicinare ulteriormente i cittadini alla politica. Questo fino a quando la

gente ne avrà piene le tasche di vedere sempre le stesse facce che promettono cose che mai manterranno. Allora, sempre le stesse facce, si faranno vedere senza

promettere nulla, così non avrebbero avuto nulla da farsi rimproverare! Di questo, però, avremo modo di parlarne!

Il giorno successivo, intanto, la Juventus crolla sul campo del CSKA Sofia per 4 a 1.

4a GIORNATA: domenica 16 ottobre 1960

Atalanta – Torino 1-1

30′ Gentili (AT), 33′ Mazzero

Bari – Lecco 4-1

16′ Virgili, 21′ Erba, 47′ Rossano, 71′ Erba, 89′ Gotti (LE) rig.

Bologna – Napoli 0-2

72′ Tacchi, 79′ Gratton

Inter – L.R. Vicenza 5-0

15′ Zaglio, 48′ Bolchi, 70′ e 80′ Angelillo, 83′ Bolchi

Juventus – Catania 4-1

15′ Nicolè, 23′ Macor (CA), 58′ Stacchini, 70′ Nicolè, 80′ Boniperti

Padova – Fiorentina 0-0

Roma – Spal 2-1

69′ Orlando, 76′ Lojacono, 79′ Novelli (SP)

Sampdoria – Milan 2-2

17′ Skoglund (SA), 40′ Barison, 43′ Ocwirk (SA), 65′ Altafini

Udinese – Lazio 2-0

30′ Meroi, 72′ Tinazzi rig.

CLASSIFICA:

Inter, Juventus e Roma 8; Napoli e Sampdoria 6; Fiorentina e Milan 5; Catania e Padova 4; Bologna 3; Atalanta, Bari, L.R. Vicenza,

Lecco, Spal, Torino e Udinese 2; Lazio 1.

Nuova goleada interista alla quale ancora una volta rispondono Juventus e roma. Le tre di testa allungano sulle altre. Dietro si è formata una

coppia composta dalla Sampdoria, brava a conservare la propria imbattibilità contro il Milan, e il Napoli il quale può amirare tutto il talento dell’argentino Juan

Carlos Tacchi.

5a GIORNATA: domenica 23 ott 1960

Bologna – Catania 1-2

8′ Vinicio (BO) rig., 36′ Morelli, 82′ Prenna rig.

Fiorentina – Juventus 3-0

12′ Milan, 43′ Hamrin, 69′ Montuori

L.R. Vicenza – Padova 2-1

7′ O. Conti, 48′ O. Conti, 62′ Milani (PD)

Lazio – Inter 0-0

Lecco – Udinese 3-1

31′ Bonacchi, 45′ e 82′ Savioni, 83′ Canella (UD)

Milan – Atalanta 0-0

Napoli – Roma 3-2

4′ Lojacono (RM), 11′ Di Giacomo, 18′ Manfredini (RM), 38′ Del Vecchio,
75′ Pivatelli

Spal – Sampdoria 2-2

24′ Morbello (SP), 37′ Brighenti, 48′ Mora, 69′ Catalani (SP)


Torino – Bari 2-1

40′ Ferrario, 60′ Virgili (BA), 62′ Traspedini

CLASSIFICA:

Inter 9; Juventus, Napoli e Roma 8; Fiorentina e Sampdoria 7; Catania e Milan 6; L.R. Vicenza, Lecco, Padova e Torino 4; Atalanta,

Bologna e Spal 3; Bari, Lazio e Udinese 2.

La Lazio, ultima in graduatoria, blocca la macchina da gol interista, ma al termine di questa giornata gli uomini allenati da Helenio Herrera si

trovano in testa in quanto la Juventus cade pesantemente a Firenze, mentre la Roma esce sconfitta dalla battaglia di Napoli. I campani hanno la soddisfazione di

agganciare i giallo-rossi in seconda posizione ad un punto dall’Inter.

PAGINA SUCCESSIVA PAGINA PRECEDENTE$ Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather