CENT'ANNI DI STORIA D'ITALIA RACCONTATI DAL CALCIO

LE GRANDI SFIDE DI SERIE A E TUTTA LA CHAMPION'S LEAGUE SU MEDIASET PREMIUM

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1960-61: IL GIRONE D’ANDATA DALLA 14a ALLA 17a GIORNATA

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather
Il concetto di distensione, legato ai rapporti tra Stati Uniti ed Unione Sovietica, è ancora di moda, avvalorato anche dalle aperture della Chiesa, nella persona di Papa Giovanni XXIII, verso le sinistre. In questo clima stride la decisione USA di sospendere le relazioni diplomatiche col regime socialista di Cuba, instauratosi con

la salita al potere di Fidel Castro.

14a GIORNATA: domenica 8 gennaio 1961

Atalanta – Juventus 2-2

4′ Nova (AT), 37′ Longoni (AT), 40′ rig. e 51′ Sivori

Bari – L.R. Vicenza 1-1

32′ Macchi (BA), 35′ 0. Conti

Fiorentina – Inter 1-1

52′ Da Costa (FI), 74′ Lindskog rig.

Napoli – Catania 0-1

13′ Morelli

Padova – Bologna 2-1

15′ Milani, 36′ Furlanis (BO), 59′ Crippa

Roma – Sampdoria 3-2

46′ Lojacono, 52′ Cucchiaroni (SA), 74′ Brighenti (SA), 77′ Manfredini, 79′ Losi

Spal – Lecco 1-0

2′ Massei

Torino – Udinese 3-1

41′ Ferrario, 66′ Tinazzi (UD), 70′ Ferrario, 81′ Cella

CLASSIFICA:

Inter 21; Roma 20; Milan 19; Catania e Juventus 17; Napoli, Bologna, e Sampdoria 15;Fiorentina e Padova 14; Atalanta e L.R. Vicenza

13; Spal e Torino 11; Lecco 10; Bari 9; Lazio e Udinese 6.

L’Inter esce indenne da Firenze ma vede avvicinarsi la Roma e, potenzialmente, anche il Milan che non è sceso in campo il giorno precedente per le

cattive condizioni del terreno di San Siro. In coda preoccupa sempre di più la situazione di Lazio ed Udinese.

Il mercoledì successivo Catania e Bari recuperano la partita non disputata il giorno di Capo d’anno.

RECUPERO 13a GIORNATA: giovedì 12 gennaio 1961

Catania – Bari 3-1

12′ Macor, 22′ Castellazzi, 47′ Prenna, 86′ Catalano (BA)
Nel recupero infrasettimanale il Catania ottiene una grande vittoria che gli consente di portarsi nei quartieri altissimi della classifica. Il Bari,

invece perde l’occasione di migliorare la propria posizione in graduatoria e si vede costretto a lottare fino alla fine per rimanere in serie A.

Si arriva così alla domenica successiva nella quale Milano ospita lo scontro al vertice tra Inter e Roma.

15a GIORNATA: domenica 15 gennaio 1961

Catania – Padova 2-0

1′ e 80′ Prenna rig.

Fiorentina – Bologna 3-1

12′ Benetti, 35′ Milan, 63′ Micheli, 77′ Perani (BO)

Inter – Roma 3-1

37′ Schiaffino (RM), 46′ aut. Pestrin, 62′ Corso, 65′ Firmani

Juventus – Napoli 2-2

9′ Mora (JU) rig., 16′ Postiglione, 63′ Charles (JU), 76′ Tacchi

L.R. Vicenza – Atalanta 1-0

15′ O. Conti

Lazio – Torino 1-0

20′ aut. Ferrario<

Lecco – Milan 2-2

17′ Vernazza, 35′ Altafini, 46′ rig., 88′ Gotti (LE)

Sampdoria – Bari 1-0

16′ Toschi

Spal – Udinese 1-1

30′ aut. Tagliavini (SP), 43′ Bettini

CLASSIFICA:

Inter 23; Catania 21; Roma 20; Milan 19; Juventus 18; Sampdoria 17; Fiorentina e Napoli 16; Bologna e L.R. Vicenza 15; Padova 14;

Atalanta e Spal 12; Lecco e Torino 11; Bari 9; Lazio 8; Udinese 7.

L’Inter batte la Roma nello scontro diretto, la allontana ulteriormento dalla vetta della classifica e permette al Catania di vivere un sogno. Ora

gli etnei si trovano a due soli punti dalla testa della classifica e per lo più secondi da soli. Infatti il Milan perde terreno pareggiando sul campo del Lecco,

compagine che in piena lotta per rimanere in serie A.

La settimana è caratterizzata da un intensissimo mercoledì di calcio con il recupero di due partite sospese durante l’undicesima giornata e, soprattutto, con la trasferta

della Roma sul campo del Colonia, valida per l’andata dei quarti di finale della Coppa delle Fiere.

RECUPERI 11a GIORNATA: mercoledì 18 gennaio 1961

Atalanta – Padova 1-0

76′ Nova

Udinese – Bologna 0-0

COPPA DELLE FIERE: andata 4i di finale

Colonia – Roma 0-2

In questo ricchissimo mercoledì di calcio spicca l’impresa della Roma andata a vincere sul campo del Colonia. Ancora una volta Pedro Manfredini si

rivela decisivo per i colori giallo-rossi.

Contemporaneamente Bergamo ed Udine sono state teatro di due recuperi: l’Atalanta batte il Padova e coinvolge i veneti nella lotta per la salvezza, mentre l’Udinese,

imponendo il pareggio al Bologna, riesce a smuovere la propria asfittica classifica.

Il fine settimana inizia col giuramento del nuovo Presidente degli Stati Uniti: inizia ufficialmente l’era di John Fitzgerald Kennedy: l’uomo chiamato a realizzare il

“sogno americano”.

16a GIORNATA: domenica 22 gennaio 1961

Atalanta – Fiorentina 4-1

3′ Longoni, 12′ Da Costa (FI), 25′ Longoni, 68′ Magistrelli, 87′ Nova

Bari – Lazio 0-0

Bologna – Lecco 0-0

Catania – Torino 0-0

Juventus – Padova 2-1

26′ Nicolè, 27′ Milani (PD), 34′ Nicolè

Milan – Spal 4-0

29′ Altafini, 52′ e 68′ Galli, 87′ Vernazza

Napoli – Inter 0-0

Roma – L.R. Vicenza 6-3

1’ Giuliano, 11′ Corsini, 15′ Lojacono, 28′ De Marchi (L.), 35′ Lojacono, 61′ Pinti (L.), 65′ Lojacono, 76′ Ghiggia, 85′ Pinti (L.)

Udinese – Sampdoria 7-1

17′ Pentrelli, 25′ e 39′ Bettini, 47′ Canella, 49′ Mereghetti rig., 53′ Bettini,
61′ Mereghetti, 65′ Brighenti (SA)

CLASSIFICA:

Inter 24; Catania e Roma 22; Milan 21; Juventus 20; Bologna, Napoli e Sampdoria 17; Atalanta e Fiorentina 16; L.R. Vicenza 15;

Padova 14; Lecco, Spal e Torino 12; Bari e Udinese 10; Lazio 9.

L’Inter interrompe la propria striscia vincente e vede riavvicinarsi Milan e Roma che dilagano contro Spal e Vicenza. A Bergamo crolla la

Fiorentina, sempre più in crisi. A far notizia, però, è l’inaspettata disfatta della Sampdoria sul campo di Udine, con i locali che ora guardano con grande fiducia il

resto della stagione.

Il mercoledì successivo Milan e Lazio recuperano il loro match.

RECUPERO 14° GIORNATA: mercoledì 25 gennaio 1961

Milan – Lazio 5-1

36′ Vernazza, 39′ Rivera, 63′ Vernazza, 65′ David, 75′ Prini (LA) rig., 83′ Maraschi
In settimana Milan e Lazio recuperano l’incontro sospeso a dicembre. Contro i capitolini in gravissima crisi, i rossoneri dilagano e si portano ad

un solo punto dal comando.

Si giunge così all’ultima settimana di gennaio nella quale, come avviene da qualche anno, San Remo diventa il centro del Paese, grazie al Festival della canzone

Italiana. Accanto ai soliti brani melodici si affiancano quelli legati al mondo del Rock’n roll, con la presenza di Adriano Celentano, in coppia con Little Tony, due

emuli di Elvis Presley.

La formula è particolare: le 24 canzoni partecipanti vengono suddivise in due serate con una giuria che dovrà stilare una classifica dalla quale emergano le sei

finaliste per sera. Sabato 28 gennaio i 12 brani verranno eseguiti da due cantanti, per poi dare spazio al voto popolare espresso attraverso le schedine del concorso

Enalotto, una nuova invenzione nell’ambito dei giochi a premi. La proclamazione della canzone vincitrice verrà effettuata nella sera di lunedì 6 febbraio.

Intanto desta scalpore l’esibizione di Adriano Celentano che, durante l’ultima serata, esegue il suo brano rivolgendo le spalle al pubblico.

17a GIORNATA: domenica 29 gennaio 1961

Atalanta – Udinese 1-1

35′ Magistrelli (AT), 41′ Bettini

Bari – Juventus 0-1

85′ Charles

Inter – Catania 5-0

13′ Morbello, 30′ e 42′ aut. Giavara, 69′ aut. Grani, 81′ aut. Corti

L.R. Vicenza – Milan 1-0

83′ Pinti

Lecco – Lazio 2-1

31′ Abbadie, 51′ Rozzoni (LA), 55′ Clerici

Padova – Napoli 2-0

74′ Crippa, 88′ Rosa

Roma – Fiorentina 1-3

23′ Hamrin, 54′ e 67′ Petris, 70′ Schiaffino (RM)

Sampdoria – Bologna 2-1

2′ Ocwirk, 24′ aut. Tumburus, 48′ Demarco (BO)

Torino – Spal 3-2

1′ Danova, 29′ Novelli (SP), 49′ Crippa, 60′ Cella, 79′ Carpanesi (SP) rig.

CLASSIFICA:

Inter 26; Milan 23; Catania, Juventus e Roma 22; Sampdoria 19; Fiorentina 18; Atalanta, Bologna, L.R. Vicenza e Napoli 17; Padova

16; Lecco e Torino 14; Spal 12; Udinese 11; Bari 10; Lazio 9.

Impressionante prova di forza dell’Inter capace di schiantare il Catania, fin qui grande protagonista di questo campionato. Gli etnei sono andati in

piena confusione tanto da registrare ben quattro autoreti. Gli uomini di Herrera sono quindi campioni d’inverno e si apprestano ad affrontare il girone di ritorno con

un grande vantaggio stante anche le contemporanee sconfitte del Milan a Vicenza e della Roma in casa con la Fiorentina.

In coda continua l’ottimo momento dell’Udinese capace ormai di agganciare la zona salvezza.

PAGINA SUCCESSIVA PAGINA PRECEDENTE Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

LASCIA UN Commento