CENT'ANNI DI STORIA D'ITALIA RACCONTATI DAL CALCIO

LE GRANDI SFIDE DI SERIE A E TUTTA LA CHAMPION'S LEAGUE SU MEDIASET PREMIUM

LA CONCLUSIONE DEL GIRONE D’ANDATA DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1958-59

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather
Le feste di fine anno terminano con la conclusione della prima edizione di Canzonissima, trasmissione televisiva di musica

leggera partita sui teleschermi nell’ottobre precedente. La trasmissione canora è entrata immediatamente nell’immaginario

collettivo anche perché abbinata alla Lotteria di Capodanno. In essa sfilano i piu’ popolari divi della canzone italiana

con una formula che salvo qualche variazione (come contenuto e spettacolo) manterra’ il suo modello
per diversi anni fino ai nostri giorni. L’avvenimento mondano manda in secondo piano l’ordinazione a sacerdote di Giuseppe

Dossetti, ex uomo politico vicino agli ambienti del partito popolare.

Il giorno successivo la Roma, pareggiando contro l’Hannover per 1 a 1, sancisce il proprio passaggio ai quarti di finale

della Coppa delle Fiere 1958-60.

La settimana si conclude con l’insediamento all’Eliseo di Charle de Gaulle, uno degli uomini politici più influenti di

tutti gli anni sessanta.

15a GIORNATA: domenica 11 gennaio 1959

Bari – Inter 1-2

6′ Firmani, 44′ Mazzoni (BA), 68′ Lindskog

Bologna – Alessandria 4-0

22′ Bodi rig., 50′, 76′ e 83′ Pascutti

Lazio – Genoa 2-4

11′ Leoni, 35′ Dal Monte, 48′ Burini (LA) rig., 2′ Leoni, 55′ Barison, 73′ Tozzi (LA)

Milan – Padova 4-1

20′ e 24′ Galli, 57′ Moro (PD), 66′ Galli, 75′ Danova

Napoli – Udinese 1-1

8′ Bettini, 76′ Posio (NA)

Spal – L.R. Vicenza 0-0

Sampdoria – Roma 0-0

Torino – Fiorentina 0-6

12′ Lojacono, 31′ e 50′ Montuori, 54′ e 62′ Hamrin, 76′ Chiappella

Triestina – Juventus 0-3

11′, 58′ e 75′ Nicolè

CLASSIFICA:

Milan 24; Fiorentina 23; Inter 20; Juventus 19; Napoli, Roma e Sampdoria 18; Bologna

15; Genoa, L.R. Vicenza, Lazio e Padova 14; Spal 12; Udinese 10; Alessandria, Bari e Triestina 9; Torino 8.

Milan e Fiorentina proseguono la loro corsa a suon di gol e spettacolo ed iniziano a fare il vuoto.

L’Inter, nella quale sembra essersi placata la furia realizzativa di Angelillo, inizia a perdere colpi e conseguentemente

contatto con la vetta.

Preoccupa la posizione del Torino malinconicamente ultimo.

RECUPERO 13’a GIORNATA: mercoledì, 14 gennaio 1959

L.R. Vicenza – Padova 3-2

15′ 0. Conti, 44′ Brighenti (PD), 64′ Cappellaro rig., 80′ Savoini, 86′ Moro (PD)
In settimana il Vicenza recupera e vince il derby veneto con il Padova. Si è trattato di un match

avvincente tra due compagini ottimamente assemblate. Il Padova non sta ripetendo lo stupendo campionato dell’anno

precedente, ma naviga comunque in posizioni di assoluta tranquillità.

Contemporaneamente l’Inter torna dal campo di Lione con un pareggio per 1 a 1 firmato dal giovane Cesare Rovatti. I

ner’azzurri si sono recati in Francia peer onor di firma, alla luce della pesantissima vittoria conquistata nella partita

d’andata.

16a GIORNATA: domenica 18 gennaio 1959

Bologna – Sampdoria 1-2

23′ e 26′ Milani, 57′ Bodi (BO) rig.

Genoa – Spal 0-3

13′, 15′ e 70′ Morbello

Inter – Alessandria 1-0

69′ Firmani

Juventus – Lazio 6-1

9′ Sivori, 16′ Bizzarri (LA), 30′ Nicolè, 34′ Stivanello, 60′ Colombo, 80′ Nicolè, 85′ Sivori

LR Vicenza – Triestina 5-4

2′ Savoini, 18′ Del Negro (TS), 22′ Tortul (TS), 24′ e 34′ Cappellaro, 37′ Savoini, 72′ Cappellaro, 79′

Del Negro (TS), 82′ Bresolin (TS)

Napoli – Bari 1-2

29′ Mazzoni rig., 40′ Catalano, 88′ Del Vecchio (NA)

Padova – Torino 4-0

33′ e 45′ Zerlin, 46′ Mariani, 70′ Brighenti

Roma – Fiorentina 0-0

Udinese – Milan 2-2

36′ Bacci, 37′ Bettini (UD), 57′ Grillo, 81′ Sentimenti V (UD)

CLASSIFICA:

Milan 25; Fiorentina 24; Inter 22; Juventus 21; Sampdoria 20; Roma e Napoli 18; L.R.

Vicenza e Padova 16; Bologna 15; Genoa, Lazio e Spal 14; Bari e Udinese 11; Alessandria e Triestina 9; Torino 8.

Le due di testa rallentano e permettono alle altre di tornare a sperare. Tuttavia l’avvenimento di

giornata avviene a Padova, dove un Torino nervoso crolla sotto i colpi degli uomini di Rocco.

17a GIORNATA: domenica 25 gennaio 1959

Alessandria – Sampdoria 1-1

43′ Recagno, 66′ Manenti (AL)

Bari – Spal 2-1

26′ Morbello (SP), 31′ Bredesen, 54′ Erba

Fiorentina – Napoli 4-1

6′ Petris, 15′ Vinicio (NA), 44′ Hamrin, 68′ Gratton, 79′ Hamrin

Genoa – Juventus 0-1

28′ Sivori

L.R. Vicenza – Udinese 2-0

55′ 0. Conti, 83′ De Marchi

Lazio – Inter 1-2

51′ Lindskog, 77′ Angelillo, 88′ Tozzi (LA)

Milan – Bologna 4-3

15′ Fogli (BO), 19′ Schiaffino, 27′ Pascutti (BO), 47′ Grillo, 49′ Altafini, 50′ Pivatelli (BO),
71′ Danova

>
Torino – Roma 2-2

60′ Virgili (TO), 67′ Pestrin, 68′ Marchi (TO), 87′ Guarnacci

Triestina – Padova 2-4

5′ Rosa, 17′ Mariani, 21′ Del Negro (TS), 53′ aut. Brach, 56′ Tortul (TS), 68′ Brighenti

CLASSIFICA:

Milan 27; Fiorentina 26; Inter 24; Juventus 23; Sampdoria 21; Roma 20; L.R. Vicenza,

Napoli e Padova 18; Bologna 15; Genoa, Lazio e Spal 14; Bari 13; Udinese 11; Alessandria 10; Torino e Triestina 9.

Pur soffrendo e combattendo il Milan si laurea campione d’inverno in solitaria. Usualmente il

pronostico è a favore di chi chiude in testa la fase ascendente del campionato, ma dietro quest’anno la concorrenza è

davvero agguerrita, a partire dalla Fiorentina autentica macchina da gol, per passare all’Inter trascinata dalla coppia di

bomber Angelillo-Firmani, per terminare con la Juventus, compagine apparsa in netta ripresa.

Infondo alla classifica oltre alla situazione del Torino, si fa complicata pure quella della Triestina, che a chiuso

all’ultimo posto proprio in coabbitazione con i granata.

PAGINA SUCCESSIVA PAGINA PRECEDENTE Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

LASCIA UN Commento