CENT'ANNI DI STORIA D'ITALIA RACCONTATI DAL CALCIO

LE GRANDI SFIDE DI SERIE A E TUTTA LA CHAMPION'S LEAGUE SU MEDIASET PREMIUM

CARLO CERESOLI

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather
Riserva di Olivieri, questo portiere, tanto sfortunato

quanto geniale ed incostante, è dotato di grande tecnica.
Inizia la carriera all’Atalanta, per passare all’Inter nel 1932. Tuttavia nel

suo momento di massimo splendore, prima dei mondiali italiani, un infortunio gli frena la

carriera. Sembra finito, ma il tecnico Arpad Weistz lo porta con sé al

Bologna dopo il ritiro del “gatto magico” Mario Gianni. Sotto gli occhi

dell’Ungherese Ceresoli si rimette a nuovo e vive una seconda giovinezza.

Vince due scudetti
in Emilia per poi tentare l’avventura con il Genoa, desideroso di costruire

una squadra capace di conquistare il titolo della stella.

PROSEGUI CON:

PIETRO FERRARIS II

TORNA A:

GINO COLAUSSI I CAMPIONI DEL MONDO DEL 1938 Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

LASCIA UN Commento