CENT'ANNI DI STORIA D'ITALIA RACCONTATI DAL CALCIO

5 AGOSTO 1938: “IL MANIFESTO DELLA RAZZA”

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather
Il mondo del calcio possiede ormai ritmi consolidati e il mese d’agosto prevede un periodo di riposo per gli eroi della pedata prima di gettarsi nella preparazione del nuovo campionato. La pausa sembra fatta apposta per dare risalto alla pubblicazione di un manifesto destinata a cambiare la sorte di migliaia di persone e, forse, dell’intera storia d’Italia.

Venerdì 5 agosto 1938, sulla rivista La difesa della razza, viene pubblicato il seguente manifesto:

Alla redazione del manifesto hanno lavorato alacremente alcuni eminenti scienziati dell’epoca, che hanno perseguito l’obbiettivo di conferire validità scientifica a teorie circolanti ormai da qualche decennio, partite tutte da una cattiva interpretazione della teorizzazione del Superuomo di nietschiana memoria. Ben più interessante è leggere i nomi di alcuni personaggi che, immediatamente, sottoscrivono il manifesto. Tra questi ricordiamo: Giorgio Almirante, Piero Bargellini, Giorgio Bocca, Galeazzo Ciano, Amintore Fanfani, Agostino Gemelli, Giovanni Gentile, Luigi Gedda, Giovannino Guareschi, Mario Missiroli, Romolo Murri, Giovanni Papini, Ardengo Soffici e Giuseppe Tucci.

Di particolare rilevanza si presenta soprattutto la seconda parte nella quale sono contenuti i semi che guideranno l’imminente legislazione in materia razziale.

PAGINA SUCCESSIVA PAGINA PRECEDENTE Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

LASCIA UN Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.