CENT'ANNI DI STORIA D'ITALIA RACCONTATI DAL CALCIO

LE GRANDI SFIDE DI SERIE A E TUTTA LA CHAMPION'S LEAGUE SU MEDIASET PREMIUM

TERMINA LA COPPA FEDERALE 1915-16

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather
Il 1916 si apre in un clima di piena fiducia da parte del Governo nella linea strategica adottata dal

generale Cadorna sebbene questa non abbia portato nessun risultato concreto. Alcune città, invece, tra le quali Milano,

conoscono l’effetto dei primi bombardamenti aerei. Infatti il 16 gennaio due velivoli austriaci sganciano degli ordigni

sul capoluogo lombardo, nel quadro di un’operazione punitiva nei confronti dell’Italia, rea di aver tradito l’alleanza

prebellica. Sta cambiando il modo di combattere.

Comunque inizia anche il girone finale della Coppa Federale.

In un torneo falsato dal ritiro prematuro delCasale, il quale, dopo la sconfitta di Torino contro la Juventus, non

ritenendosi all’altezza di affrontare questo impegno, pensa bene di dar partita vinta alle avversarie, risparmiandosi in

questo modo un sacco di fastidi e di soldi, il Milan riesce a prevalere su Modena e Juventus, le quali arrivano davanti al

Genoa. L’andamento di questo torneo ci dice che, per assurdo, le squadre più competitive sono state quelle che, prima del

conflitto, schieravano più giovani. Inter e Torino, ad esempio, hanno pagato la partenza per il fronte di molti loro

giocatori che ne hanno lasciato gli organici terribilmente impoveriti.

POS. SQUADRA P. G. V. N. S. G.F. G.S.

1. MILAN 11 8 5 1 2 12 6

2. Juventus 10 8 4 2 2 13 7

3. Modena 10 8 4 2 2 13 10

4. Genoa 9 8 4 1 3 13 12

5. Casale 0 8 0 0 8 0 16
PAGINA SUCCESSIVA PAGINA PRECEDENTE Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

LASCIA UN Commento