CENT'ANNI DI STORIA D'ITALIA RACCONTATI DAL CALCIO

LE GRANDI SFIDE DI SERIE A E TUTTA LA CHAMPION'S LEAGUE SU MEDIASET PREMIUM

OLIMPIADI 1920: I QUARTI DI FINALE

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather
La vittoria sull’Egitto è una bella ignezione di fiducia per affrontare il giorno successivo la Francia pesantemente battuta otto mesi prima a

Milano. Tuttavia va rammentato che i nostri avversari sono stati esentati dalla disputa degli ottavi di finale, quindi si presentano in eccellenti condizioni di forma.

Volendo immettere forze fresche, per risentire meno dei due confronti così ravvicinati, la commissione tecnica presieduta da Giuseppe Milano decide difar
esordire lo juventino Pio Ferraris, il novarese Marucco, spostando Enrico Sardi in mediana e lasciando fuori l’ala sinistra modenese Pippo Forlivesi. Lo scopo è anche

quello di aumentare ulteriormente il tasso tecnico del centrocampo azzurro.

24: Anversa (Stadio Olimpico):domenica 29 agosto 1920

FRANCIA-ITALIA 3-1 (VII Ol. 4’i di finale)

Reti: 10’ Bard, 14’ Boyer, 33’ Brezzi( rig.) (I), 54’ Bard

FRANCIA: Parsys, Huot, Baumann, Batmale, Petit, Hugues, Dewaquez, Boyer, P. Nicolas, Bard (cap.), Dubly. Commissione tecnica federale

ITALIA: Giacone (Juventus) 4, Bruna (Juventus) 3, R. De Vecchi (Genoa) 22 (cap.), Sardi (Genoa) 6, Meneghetti (Novara) 3, C. Lovati (Milan) 5, Pio Ferraris

(Juventus) 1, Baloncieri (Alessandria) 3, Brezzi (Genoa) 5, Santamaria (Genoa) 3, Marucco (Novara) 1. C.t.: G. Milano

Arbitro: Christophe (Belgio).

Brouxelles (La Butte) – domenica 29 agosto 1920

CECOSLOVACCHIA – NORVEGIA 4-0

RETI: 8′ Vanik, 17′, 66′ e 77′ Janda.


CECOSLOVACCHIA: Klapka, Hojer A., Steiner; Kolenaty, Kada(cap), Seifert; Sedlacek J., Janda, Vanik, Mazal, Pilat.

NORVEGIA: Wathne, Aulie, Skou(cap); Wold, Halvorsen, Andersen G.; Paulsen, Aas, Helgesen, Gundersen, Holm.

ARBITRO: Barette (Belgio).

SPETTATORI: 4.000.

Anversa (Bosuil) – domenica 29 agosto 1920

OLANDA – SVEZIA 5-4 d.t.s. (4i di finale)

RETI: 10′ Groosjohan (OL), 16′ Karlsson, 20′ Olsson, 32′ Karlson, 44′ e 48′ Bulder J. (OL) rig., 57′ Groosjohan (OL), 72′ Dahl, 115′ De Natris (OL).

OLANDA: MacNeill, Denis, Verweij; Bosschart(cap), Kuipers, Steeman; Van Rappard, Bieshaar, Groosjohan, Bulder J., De Natris.

SVEZIA: Zander, Lund, Hillen; Oijermark, Wicksell (cap), Gustafsson; Bergstrom, Olsson, Karlsson, Dahl, Sandberg.

ARBITRO: Fanta (Cecoslovacchia)

SPETTATORI: 5.000.

Anversa (Olympisch Stadion) – domenica 29 agosto 1920


BELGIO – SPAGNA 3-1

RETI: 11′, 52′ e 55′ Coppee, 62′ Arrate (SP) rig.

BELGIO: De Bie, Swartenbroeks, Verbeeck; Musch, Hanse, Fierens; Van Hege, Coppee, Balyu, Nizot, Hebdin(cap)..

SPAGNA: Zamora, Vallana, Arrate(cap); Artola, Sancho, Eguiazabal; Pagaza, Pichichi, Patricio, Joaquin Vazquez, Acedo.

ARBITRO: Mutters (Olanda).

SPETTATORI: 18.000.

Nonostante la formazione infarcita di giocatori dai piedi buoni, la Francia riesce a prendersi la sua rivincita. Dopo il rigore trasformato dal

genoano Guglielmo
Brezzi, si è sperato di rimettere in piedi una gara compromessa nei primi minuti, ma nella ripresa i galletti transalpini chiudono il discorso a loro favore.

Nelle altre partite i padroni di casa esordiscono battendo la Spagna per 3 a 1, l’Olanda supera la Svezia 5 a 4 dopo i tempi supplementari mentre la Cecoslovacchia

rifila una quaterna secca alla Norvegia. Naturalmente l’eroe di giornata è la mezz’ala belga Coppee, capace di rifilare una tripletta al giovanissimo portiere iberico,

già fenomeno, Ricardo Zamora. Il giocatore sarà l’unico ad essere riuscito in un’impresa simile.

PAGINA SUCCESSIVA PAGINA PRECEDENTE Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

LASCIA UN Commento