CENT'ANNI DI STORIA D'ITALIA RACCONTATI DAL CALCIO

LE GRANDI SFIDE DI SERIE A E TUTTA LA CHAMPION'S LEAGUE SU MEDIASET PREMIUM

NASCE IL CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather
L’entusiasmo suscitato dal torneo olimpico di calcio tra pubblico e stampa, anche a seguito degli alti contenuti tecnici mostrati nel medesimo, ha

lasciato il segno: l’allora presidente della Federazione Mondiale Jules Rimet, ex calciatore, vede le potenzialità mediatiche del movimento e, durante un’assemblea

tenuta a Barcellona lancia l’idea di una manifestazione dove potessero competere tutti i migliori talenti della pedata, senza distinzione tra dilettanti e

professionisti. Nascono in questo modo i Campionati Mondiali di Calcio.

La prima edizione tuttavia non otterrà a pieno lo scopo, in quanto organizzata nel lontano Uruguay, nazione due volte campione olimpica, troppo onerosa da

raggiungere per le federazioni europee, soprattutto quando gli Stati saranno colpiti dalla grave crisi economica del 1929.

Sul piano tecnico, la vittoria della nazionale uruguaiana alle Olimpiadi e l’ottima figura fatta da quella argentina, consacrano definitivamente la scuola sud

americana a punto di riferimento del calcio mondiale, rimasto orfano del movimento britannico ostinatamente chiuso nel suo “splendido isolamento”. I giocatori d’oltre

oceano dimostrano una maggiore abilità tecnica rispetto a quelli europei, ma nel caso degli uruguayani, autentici dominatori del panorama internazionale degli anni

Venti, dimostrano anche una grandissima preparazione fisica e tattica. Campioni del genere fanno gola ai maggiori club del Vecchio Continente, compresi quelli

italiani.

PAGINA SUCCESSIVA Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

LASCIA UN Commento