CENT'ANNI DI STORIA D'ITALIA RACCONTATI DAL CALCIO

LE GRANDI SFIDE DI SERIE A E TUTTA LA CHAMPION'S LEAGUE SU MEDIASET PREMIUM

il conte enrico marone cinzano

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Altro grande personaggio che saluta e se ne va è il Conte Enrico Marone Cinzano. Nato nel 1895 entra ben presto a far parte della nota azienda di famiglia rinomata a livello internazionale per la produzione di vermout e spumanti.

Come molti rampolli della Torino bene dell’epoca, il giovane Enrico si avvicina al mondo dello sport e comincia a frequentare l’ambiente granata.

Quando assume la presidenza nel 1924, il Torino è una squadra di buon livello. Il Conte vuole molto di più, acquista Baloncieri, ma soprattutto insegna agli altri a fare mercato prelevando Giulio Libonatti dal Rosario Central. La grande intuizione del dirigente è stata quella di aver portato a Torino un giocatore italo-argentino che, nel momento in cui sarebbero stati banditi i calciatori stranieri dal campionato italiano, avrebbe potuto comunque essere mantenuto nei ranghi.

Tanti seguiranno la strada aperta dal Conte Marone Cinzano arricchendo il panorama italiano in modo incredibile.

Gli inserimenti in organico di Giovanni Vincenzi, Mihali Balacics, Emilio Colombari e soprattutto quello di Gino Rossetti, fanno del Torino un autentico rullo compressore che si laurea campione d’Italia nel 1927. La festa dura poco in quanto, a causa della leggerezza di qualche dirigente troppo solerte, i granata si trovano coinvolti nel famoso scandalo Allemandi che toglierà loro il titolo. Nonostante il successo ottenuto l’anno successivo, il Conte rimane disilluso e decide di lasciare la compagnia.

Se nel caso dell’acquisto di Libonatti il mondo del calcio è stato veloce a cogliere l’imput dato dal dirigente, non altrettanto lo è stato nel cogliere il significato di questo abbandono, cercando di stroncare tutti i vari tentativi,di corruzione, riusciti o meno, che costelleranno le vicende italiane del “dio pallone.”

PROSEGUI LA LETTURA CON:

ITALO FOSCHI

RITORNA A:

PIERO PIRELLI Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

LASCIA UN Commento