CENT'ANNI DI STORIA D'ITALIA RACCONTATI DAL CALCIO

LE GRANDI SFIDE DI SERIE A E TUTTA LA CHAMPION'S LEAGUE SU MEDIASET PREMIUM

NASCONO NAPOLI E FIORENTINA

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather
Il primo agosto del 1926, nel ristorante partenopeo D’Angelo si riuniscono dirigenti, giocatori e semplici appassionati per dar vita a quello che ancora oggi è il
Calcio Napoli sorto dall’unione dell’Internaples con altre società locali. La nuova squadra si veste di bianco e azzurro e il suo primo presidente diventa il costruttore edile Giorgio Ascarelli, che si mette subito pazientemente al lavoro per dare alla nuova creatura un assetto simile a quello delle squadre del nord.

Il 26 dello stesso mese nasce l’Associazione Calcio FIORENTINA, dalla fusione tra il Club Sportivo Firenze e la sezione calcio della Polisportiva Giovanile Libertas. Inizia la leggenda della compagine in maglia viola costretta, al contrario del Napoli, a partire dalla Prima Divisione, paragonabile all’attuale serie B. Il marchese Luigi Ridolfi è il primo presidente della Fiorentina e a lui sarà legata la promozione in serie A della compagine toscana.

La dinamicità del duo Arpinati-Zanetti si fa sentire immediatamente anche sulla formula del campionato: non più gironi per fasce geografiche, ma due gironi di dieci
squadre a carattere nazionale le cui prime tre classificate daranno vita ad un raggruppamento finale con partite di andata e ritorno. Quello del 1926-27
puo essere quindi considerato il primo vero campionato nazionale. Come vedremo in seguito, esso riserverà una delle pagine più nere del nostro calcio.
PAGINA SUCCESSIVA PAGINA PRECEDENTE Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

LASCIA UN Commento