CENT'ANNI DI STORIA D'ITALIA RACCONTATI DAL CALCIO

LE GRANDI SFIDE DI SERIE A E TUTTA LA CHAMPION'S LEAGUE SU MEDIASET PREMIUM

LA FASE REGIONALE DELLA LEGA SUD 1923-24

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather
Con l’usuale divisione in tornei regionali, prende il via anche il campionato della Lega Centro-Meridionale. L’Anconitana viene ammessa direttamente alla fase di semifinale in quanto non vi sono iscrizioni di altre squadre marchigiane. Nel Lazio, dove in realtà si disputa ancora un campionato romano, la competizione diventa molto serrata. Il torneo viene vinto dall’Alba capace di espugnare il campo della Lazio per 4 a 2, mentre non riesce ad imporsi anche
su quello della Fortitudo dove subisce l’unica sconfitta del suo cammino. Grazie a questa vittoria giungono primi, mentre La lazio, trascinata dai gol della coppia Bernardini-Filippi e la Fortitudo presieduta da Italo Foschi arrivano a parimerito dovendo disputare uno spareggio per accedere alle semifinali
interregionali. Il Tivoli precede l’Unione Sportiva Romana e riesce così ad evitare la retrocessione in seconda categoria, cosa che tocca proprio agli inseguitori e all’Audax Juventus che chiude il girone senza ottenere nemmeno un punto. Nella capitale inizia a sentirsi la necessità di una squadra capace
di contendere seriamente lo scudetto alle grandi società del nord, ma questa divisione in compagini quasi a carattere rionale non favorisce di certo un simile progetto. Qualche cosa si sta muovendo, ma i tempi non sono ancora maturi.
LA CLASSIFICA

POS. SQUADRA P. G. V. N. S. G.F. G.S.

1. ALBA ROMA 16 10 7 2 1 27 9

2. LAZIO 15 10 7 1 2 39 11

3. Fortitudo Roma 15 10 7 1 2 20 5

4. Tivoli 8 10 4 0 6 17 20

5. Romana 6 10 3 0 7 10 33

6. JUVENTUS AUDAX 0 10 0 0 10 4 39

Anche al girone campano partecipano sei compagini rappresentanti prevalentemente le provincie di Napoli e Salerno. Come da pronostico, domina il Savoia di Torre Annunziata che ha ormai preso la leadership appartenente fino a qualche anno prima alla Puteolana. I torresi perdono solamente un punto in dieci
gare strappatole dallo Stabia capace di fermarli sullo 0 a 0. Trascinati dal bomber Bobbio, il Savoia conta su una difesa impenetrabile che subisce solo due reti, di cui una totalmente ininfluente in quanto messa a segno dalla Salernnitana, cenerentola del girone nella vittoria più larga ottenuta dalla
capolista con il risultato di 5 a 1.

Insieme alla compagine di Torre Annunziata passa il turno l’Internaples la quale, grazie ad un migliore rendimento esterno, estromette la Cavese, a cui, però rimane la soddisfazione di aver violato il terreno dei verde-blù partenopei per 1 a 0. Terminato in parità lo scontro diretto di Cava dei Tirreni con il
risultato di 1 a 1, la differenza tra le due squadre l’ha fatta la trasferta di Bagnoli dove l’Internaples passa per 3 a 1, mentre con identico punteggio la Cavese soccombe nella cittadina portuale, la cui squadra ha nutrito a lungo velleità di passaggio del turno.
LA CLASSIFICA

POS. SQUADRA P. G. V. N. S. G.F. G.S.

1. SAVOIA 19 10 9 1 0 21 2

2. INTERNAPLES 12 10 5 2 3 19 9

3. Cavese 11 10 5 1 4 17 15

4. Bagnolese 10 10 4 2 4 12 12

5. Stabia 6 10 2 2 6 7 17

6. Salernitana 2 10 0 2 8 7 28

In Puglia prevale l’Audace di Taranto di un punto sull’Ideale di Bari. I tarantini riescono a vincere il girone dominando gli scontri diretti in virtù della vittoria casalinga per 1 a 0 e del pareggio di Bari per 1 a 1. La capolista vince tutte le gare casalinghe subendo una sola rete nel 4 a 1 inflitto
ai cugini dell’Enotria che, nella gara giocata sul loro campo, si tolgono la soddisfazione di prevalere per 2 a 0 sui vincitori del torneo.

Le due squadre qualificate hanno staccato in modo deciso le altre contendenti dimostrando la loro netta superiorità soprattutto sul piano difensivo.

La classifica viene chiusa dal Foggia salito in prima categoria al posto del Lecce ma capace di raccogliere un solo punto nell’1 a 1 casalingo ottenuto contro l’Enotria di Taranto.
LA CLASSIFICA

POS. SQUADRA P. G. V. N. S. G.F. G.S.

1. AUDACE TARANTO 16 10 7 2 1 16 4

2. IDEALE BARI 15 10 7 1 2 20 6

3. Enotria Taranto 10 10 4 2 4 10 11

4. Liberty Bari 10 10 4 2 4 12 13

5. Pro Italia Taranto 8 10 4 0 6 8 13

6. FOGGIA 1 10 0 1 9 3 22

In Sicilia la Federazione ammette solamente due compagini alla prima categoria in quanto rispondenti ai canoni per la partecipazione al campionato nazionale. Nel doppio scontro valido per la qualificazione alla seconda fase, Messina e Palermo, appunto le due squadre partecipanti, vincono i rispettivi match casalinghi
il Palermo per 1 a 0, mentre la squadra dello stretto prevale sui rosa-nero per 2 a 1 rendendo così necessaria una gara di spareggio.
PAGINA SUCCESSIVA PAGINA PRECEDENTE Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

LASCIA UN Commento