CENT'ANNI DI STORIA D'ITALIA RACCONTATI DAL CALCIO

LE GRANDI SFIDE DI SERIE A E TUTTA LA CHAMPION'S LEAGUE SU MEDIASET PREMIUM

GENOA CAMPIONE D’ITALIA 1924, MA IL SAVOIA COMPIE L’IMPRESA!

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather
La gara d’andata per l’assegnazione dello scudetto si gioca a Genova il 31 Agosto. Vi scendono in campo le seguenti formazioni:

GENOA: De Prà, Bellini, De Vecchi; Costella, Burlando, Leale; Neri, Sardi, Catto, Santamaria, Bergamino I.

SAVOIA: Visciano, Nebbia, Lo Bianco; Cassese, Gaia, Borghetto; Ghisi I, Bobbio, Mombelli, Orsini, Maltagliati

In uno stadio stipato in ogni ordine di posto da un pubblico già festante, il Genoa, sceso in campo con Costella al posto di Ottavio Barbieri in mediana
e con Augusto Bergamino rientrato dopo lungo tempo all’attacco, vince per 3 a 1 contro la compagine campana grazie ad un micidiale uno-due realizzato rispettivamente da Edoardo Catto e da Enrico Sardi nel primo quarto d’ora. All’inizio della ripresa il Savoia, che non si da per vinto, riapre l’incontro grazie al solito Bobbio ma Santamaria, sei minuti più tardi, ristabilisce le distanze consegnando ai suoi un cospiquo vantaggio da conservare nella gara di ritorno di Torre Annunziata del 7 settembre.

Mentre i campani riconfermano per intero l’undici che bene si è battuto in Liguria, i campioni uscenti fanno rientrare Ottavio Barbieri, Daniele Moruzzi e il veterano ma ancora validissimo Edoardo Mariani a conferma di una profondità della rosa che nessun’altra compagine italiana possiede.

In un’ambiente infuocato dalla possibilità di ottenere un risultato di prestigio contro quelli che vengono considerati i maestri del calcio italiano, i genovesi incontrano più resistenza di quanto potessero immaginare e concludono il primo tempo a reti inviolate. Anche nel secondo tempo il Savoia resiste ma i genoani passano in vantaggio
al 71′ con Moruzzi. I campani reagiscono e due minuti dopo, Mombelli pareggia per i suoi. La partita finisce così in parità e consegna un risultato di prestigio alla squadra campana in maglia bianca del Savoia. Da quando le squadre toscane hanno deciso di partecipare ai campionati della Lega Settentrionale, i campani sono stati i soli capaci di opporre una degna resistenza agli squadroni del nord. Per il Savoia si tratta del vertice sportivo della sua lunga storia, mentre per il Genoa si tratta dell’ultimo scudetto vinto. Elenchiamo qui chi ha contribuito a questo risulttato:

De Prà, Seriolo, Bellini, De Vecchi; Barbieri, Costella, Burlando, Leale; Neri, Moruzzi, Sardi, Catto, Santamaria, Bergamino I, Mariani.

PAGINA SUCCESSIVA PAGINA PRECEDENTE Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

LASCIA UN Commento