CENT'ANNI DI STORIA D'ITALIA RACCONTATI DAL CALCIO

LE GRANDI SFIDE DI SERIE A E TUTTA LA CHAMPION'S LEAGUE SU MEDIASET PREMIUM

LEGA CENTRO-MERIDIONALE 1920-21: IL CAMPIONATO TOSCANO

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather
Partono anche i gironi riguardanti il campionato dell’Italia Centro-Meridionale. Nonostante la continua crescita si noterà ancora l’assenza di

società marchigiane, abruzzesi, pugliesi, lucane, calabresi sarde e siciliane. Queste compagini limitano la loro attività a campionati a carattere regionale, quando

non si tratta di semplici amichevoli.

Per quel che riguarda le altre, va segnalata la bontà del calcio toscano, quello che si è maggiormente evoluto, anche alla luce della grande prova fornita dal Livorno

nella finale scudetto persa contro l’Inter. In questa regione troviamo società disposte ad investire e ad organizzarsi sul modello delle compagini dell’Italia

settentrionale. Vengono assunti allenatori stranieri come l’ungherese Gyòrgy Kòszegy al Prato. Quest’ultimo è stato scelto nell’intento di elevare la squadra all’

altezza delle migliori consorelle d’Italia. Il Prato ha voluto assumere un maestro di tecnica e delle discipline calcistiche, affinché anche i nostri giocatori

apprendendole abbiano a trarne sano profitto migliorandosi e completandosi. Nel regolamento interno della squadra pratese
viene specificato il ruolo dell’allenatore: I giocatori sono affidati esclusivamente alle cure del trainer.. devono seguire in modo assoluto l’orario degli
allenamenti.. Il trainer è l’unica autorità sul campo.. le sue decisioni sono inappellabili. Regolamenti come questo vengono introdotti in tutte le squadre,
favorendo la nascita di questa figura fondamentale per lo sviluppo tecnico-tattico del Football.

Al Prato risponde il Pisa ingaggiando, dal gennaio 1921 il magiaro Joseph Ging, strappandolo all’Udinese nel modo sopra descritto.

Il girone toscano mette in palio anche la coppa regionale che, per il quinto anno consecutivo, viene vinta dal Pisa a spese dei vice campioni d’Italia del Livorno. In

terza posizione giunge la Lucchese trascinata dalle giocate di Ernesto Bonino e dai gol di Jonny Moscardini, mentre il Prato si classifica al quarto posto migliorando

notevolmente la prestazione del campionato precedente.

LA Classifica

POS. SQUADRA P. G. V. N. P. G.F. G.S.

1. PISA 25 14 12 1 1 40 11

2. LIVORNO 24 14 11 2 1 50 11

3. Lucchese 18 14 8 2 4 31 20

4. Prato 14 14 7 0 7 21 22

5. C.S. Firenze 11 14 4 3 7 14 26

6. Libertas FIRENZE 10 14 4 2 8 19 20

7. Viareggio 5 14 1 3 10 21 49

8. Giovanni Gerbi Pisa 5 14 1 3 10 11 48

PAGINA SUCCESSIVA PAGINA PRECEDENTE Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

LASCIA UN Commento