CENT'ANNI DI STORIA D'ITALIA RACCONTATI DAL CALCIO

LE GRANDI SFIDE DI SERIE A E TUTTA LA CHAMPION'S LEAGUE SU MEDIASET PREMIUM

LE OLIMPIADI DEL 1912

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Tra mille difficoltà, una guerra da preparare e le casse dello stato desolatamente vuote, Vittorio Pozzo, giovane tuttofare all’interno del mondo del calcio, conduce la nazionale azzurra nel suo primo impegno ufficiale della storia. Il risultato non è esaltante, ma il calcio è ormai cosa seria!

LA NAZIONALE VERSO STOCCOLMA 1912

Terminato il campionato, l'attenzione dell'ambiente calcistico si concentra sulle Olimpiadi di Stoccolma. La preparazione della squadra, risulta particolarmente complicata, non essendovi appoggi in quanto il Comitato olimpico non ha ancora la struttura,...

OLIMPIADI 1912: IL TURNO PRELIMINARE

Al torneo, dopo il ritiro di Belgio e Francia, prendono parte 11 compagini: Austria, Danimarca, Finlandia, Germania, Gran Bretagna, Italia, Norvegia, Russia, Olanda, Svezia ed Ungheria. Il comitato organizzatore prevede quindi la disputa di un turno...

OLIMPIADI 1912: I QUARTI DI FINALE

Le squadre vincenti accedono al primo turno, mentre le perdenti si accontenteranno di disputare un torneo di consolazione per dar loro la possibilità di giocare almeno un'altra gara, secondo i canoni decoubertiani dell'"importante è partecipare!" ...

OLIMPIADI 1912: LE SEMIFINALI

Il giorno successivo si disputano le gare di semifinale di questo intensissimo torneo olimpico di calcio, giocato a ritmi che, al giorno d'oggi, scatenerebbero il finimondo. LE SEMIFINALI Stoccolma (Olympic Stadion) - martedì 2 luglio ...

OLIMPIADI 1912: LE FINALI

Dopo questa sconfitta, che segna la fine della prima avventura olimpica degli azzurri, Vittorio Pozzo rimane in terra svedese a proprie spese per seguire le fasi finali del torneo. Il piemontese approfitterà di questa permanenza per rafforzare le relazioni ...

VITTORIO POZZO RACCONTA STOCCOLMA 1912

A questo punto, dopo tante parole da noi probabilmente mal spese, riteniamo fare cosa gradita ai "venticinque lettori" (di memoria manzoniana) di questa pagina riportando integralmente il ricordo di Vittorio Pozzo scritto oltre trentacinque anni dopo...
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather