CENT'ANNI DI STORIA D'ITALIA RACCONTATI DAL CALCIO

LE GRANDI SFIDE DI SERIE A E TUTTA LA CHAMPION'S LEAGUE SU MEDIASET PREMIUM

LA NAZIONALE IN CAMPO ALL’INIZIO DEL 1915

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather
Terminata la prima fase il campionato cede il passo al ritorno in campo della nazionale. Al posto di Umberto Meazza troviamo una commissione tecnica. Il risultato è

che vengono convocati alcuni giocatori nuovi come il portiere bresciano Trivellini, gli interisti Capra e Cevenini III, l’alessandrino Carlo Carcano e il genoano

Aristodemo Santamaria che esordisce finalmente in nazionale.

19: Torino (Stadio Piazza d’Armi) – domenica 31 gennaio 1915 – ore 15,30

Italia-Svizzera 3-1

Reti: 2’ Cevenini I, 12’ Wyss I, 42’ Cevenini III rig., 54’ Cevenini I

Italia: Trivellini (Brescia 1), C. Capra (Torino 1), R. De Vecchi (Genoa 17), Ara (Pro Vercelli 10), Carcano (Alessandria 1), Fossati (Inter) 12 (cap), Berardo (Genoa

13), Cevenini III (Inter 1), Cevenini I (Inter 11), Santamaria (Genoa 1), Corna (Pro Vercelli 8). Ct: commissione tecnica della Federazione.

Svizzera: Bieri, Duriaux, Fehlmann, Albicker, Neumeyer II, Peterli, Hohl, Comte, Wyss I, Fischer, Brändli.

Arbitro: Pasteur (Italia).

Pure con questa formazione la nazionale italiana fornisce una prova di tutto rispetto contro una compagine alla quale si è sempre guardato come modello da seguire.

L’ottimo momento iniziato l’anno precedente dal pareggio contro l’Austria prosegue. Ma le cose stanno cambiando: la guerra continua diventando sempre più cruenta. Al

momento l’Italia ne è fuori, la popolazione vuole rimanerne fuori ma vi sono correnti ideologiche formate da professori e studenti con a capo Mussolini e D’Annunzio

che spingono per entrarci. Nello stesso giorno in cui gli azzurri giocano contro la Svizzera, Milano è teatro di due manifestazioni contrapposte riguardanti la

partecipazione al conflitto. Fatto sta che questa sarà l’ultima gara della squadra in maglia azzurra per molti anni: tra poco i nostri calciatori indosseranno una

divisa grigio-verde e al posto del pallone avranno ben altre cose da manovrare!

PAGINA SUCCESSIVA PAGINA PRECEDENTE Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

LASCIA UN Commento