CENT'ANNI DI STORIA D'ITALIA RACCONTATI DAL CALCIO

LE GRANDI SFIDE DI SERIE A E TUTTA LA CHAMPION'S LEAGUE SU MEDIASET PREMIUM

LA PREPARAZIONE DELLA STAGIONE 1910-11

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Le quattromila persone entusiaste nel vedere la bella vittoria della nazionale italiana sulla Francia testimoniano in modo tangibile la crescita del fenomeno calcio soprattutto nel Nord Italia. Con le sue quattro squadre, tutte di buon livello con in testa l’internazionale neo campione d’Italia, Milano è diventata il centro propulsivo dell’attività pedatoria nostrana.

Una simile crescita di pubblico, tuttavia pone inevitabilmente dei
problemi alle società: se da un lato godono di lauti incassi, dall’altro debbono risolvere la questione dei campi di gioco. Le partite non possono più essere disputate su terreni occasionali come fin qui è avvenuto in molte circostanze e come avviene ancora nel resto del Paese. La prima
società a comprendere tale necessità è il Genoa, il cui direttivo acquista un terreno nel quartiere di Marassi e inizia i lavori di costruzione di un nuovo campo proprio dove si trova l’odierno stadio del capoluogo ligure.
L'ITALIA TRA IRREDENTISMO E FUTURISMOPAGINA SUCCESSIVA [/LINK] Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

LASCIA UN Commento