CENT'ANNI DI STORIA D'ITALIA RACCONTATI DAL CALCIO

LE GRANDI SFIDE DI SERIE A E TUTTA LA CHAMPION'S LEAGUE SU MEDIASET PREMIUM

L’INTER CAMPIONE D’ITALIA CONTRO UNA FORMAZIONE DI UNDICENNI

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather
Per determinare la squadra vincitrice del titolo nazionale si rende necessario lo spareggio tra i campioni in carica della Pro Vercelli e l’Internazionale di Milano. La FIGC fissa
la data della gara per il 24 aprile, giorno in cui molti calciatori piemontesi sono impegnati con la nazionale militare. In un periodo nel quale l’appartenenza alle forze armate è una questione d’onore, il venir meno ad un impegno con l’esercito non è concepito. La società presieduta da Luigi
Bozzino
richiede lo spostamento della data di quattro giorni, ma la federazione è irremovibile.

Per protesta la squadra di Vercelli manda in campo una formazione di undicenni che verrà travolta per 10 a 3 dall’Internazionale che in questo modo conquista il suo primo titolo.

Questi sono i protagonisti del primo trionfo dei nerazzurri:

Campelli, Fronte, Zoller; Yenni, Fossati I, Stebler; Capra, Peyer, Peterlj, Aebi, Shuler.

Come si nota si tratta di una compagine nella quale militano molti giocatori stranieri; questi hanno contribuito alla crescita di atleti nostrani come il portiere Campelli e il centro-mediano Virgilio Fossati che diverranno importanti elementi della nazionale. Completano la rosa anche due giovanotti come il mediano
Caimmi e l’ala Franco Bontadini famosi anche per le loro gesta fuori dal campo.

PAGINA SUCCESSIVA PAGINA PRECEDENTE Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

LASCIA UN Commento