CENT'ANNI DI STORIA D'ITALIA RACCONTATI DAL CALCIO

LE GRANDI SFIDE DI SERIE A E TUTTA LA CHAMPION'S LEAGUE SU MEDIASET PREMIUM

1897: NASCE LA JUVENTUS

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Se Genova possiede il club meglio organizzato, sotto la guida del medico inglese James Spensley, Torino si dimostra la città dove l’attività calcistica è più efervescente. Sono già attive quattro compagini: l’Internazionale di Torino, del presidente Edoardo Bosio, la Ginnastica di Torino, l’F.C. Torinese e l’Audace, quando, il 1 novembre 1897 ne nasce una quinta destinata a fare la storia del calcio italiano.





La leggenda, perché forse di questo si tratta, ci racconta che un gruppo di studenti del Liceo classico Massimo D’Azelio, proprio all’inizio dell’anno scolastico 1897-98, abbia deciso di costituire questa nuova società calcistica, il cui nome, richiamandosi alla latinità insegnata dalla scuola, è appunto Juventus. Dalla completezza dell’atto di nascita si può supporre che alcuni ragazzi debbano già aver avuto esperienze di gioco in qualche altro club dell’epoca. Non potendo proseguire le riunioni sulla panchina di Corso Umberto nei mesi invernali, sembra che le prime riunioni della società si fossero tenute nell’officina dei fratelli Canfari. Qualche mese dopo Eugenio Canfari, il primo presidente della squadra che si sarebbe schierata con la solita camicia bianca, trova
un appartamento di quattro vani sito in via Parini, che sarà la prima sede della società.
PAGINA PRECEDENTE

PROSEGUI CON

1898 GENOA

TORNA A

IL CALCIO NELLA STORIA

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

LASCIA UN Commento