ANNO 1934: IL MONDIALE D’ITALIA

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

L’Italia intera indossa “l’abito della festa” per accogliere le sedici partecipanti alla manifestazione, che devono rientrare in patria portando con sè l’immagine di una nazione estremamente progredita. Lo stesso vale anche per la squadra azzurra, chiamata ad una vittoria da conquistare ad ogni costo.

VIGILIA DEL MONDIALE 1934

Siamo nell'epoca delle cravatte a farfalla, delle scarpe a punta, del taglio di capelli alla Rodolfo Valentino. Mancano i juke-boxe, ma si canta ugualmente, parafrasando con irriverenza Giacomo Leopardi: "La donzelletta vien dalla campagna leggendo...

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1934: LA PREPARAZIONE DEGLI AZZURRI

Guidata in panchina da Vittorio Pozzo, la nazionale italiana di calcio vuole tentare di sovvertire il pronostico. L'ambiente non è dei più tranquilli: i rapporti Con la stampa sono già tesi, e s'inaspriscono ulteriormente nel momento in cui l'allenatore pi...

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1934: GLI OTTAVI DI FINALE

 In questo clima si arriva al 27 maggio, quando in otto stadi (Trieste, Milano, Torino, Genova, Bologna, Firenze, Roma e Napoli) . contemporaneamente con orario stabilito alle ore 16.30 scendono in campo le sedici partecipanti subito impegnate ...

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1934: I QUARTI DI FINALE

Dopo la larga vittoria contro gli Stati Uniti, Pozzo concede agli azzurri una giornata di assoluto riposo. In realtà è già stato fissato un allenamento defaticante allo stadio Berta di Firenze, ma al campo si presentano solo i massaggiatori. Nel fr...

CAMPIONATO MONDIALE 1934: LE SEMIFINALI

La dinamicità di "Core de' Roma" Attilio Ferraris, l'uomo più in forma a disposizione del tecnico Vittorio Pozzo, si rivelerà molto importante per l'incontro di semifinale che la nazionale italiana dovrà affrontare due giorni più tardi a San Siro cont...

GERMANIA-AUSTRIA 3-2: IL WUNDER_TEAM GIÙ DAL PODIO MONDIALE

Celebrata la nuova vittoria della nazionale azzurra, l'attenzione dei media si sposta immediatamente sulla finale di consolazione, in programma a Napoli il 7 giugno tra Austria e Germania in modo da stemperare le polemiche degli uomini allenati da Hugo...

ITALIA-CECOSLOVACCHIA 2-1: AZZURRI SUL TETTO DEL MONDO!

Assegnato il terzo posto, l'attesa ora è tutta per la finale di Roma del 10 giugno. E' pleonastico sottolineare che l'avvenimento diventa di vitale importanza per la propaganda di regime. Anche in Cecoslovacchia, però, l'attesa si fa spasmodica. I g...

GLI AZZURRI CAMPIONI DEL MONDO 1934

Per fortuna la storia del calcio è fatta soprattutto di grandi imprese compiute da grandi personaggi, pertanto non ci pare il caso di perderci dietro alle piccole e grandi meschinità di quest'ambiente, all'epoca contaminato dalla propaganda politica. M...

GIAN PIERO COMBI

E pensare che aveva deciso di smettere! Dopo l'infortunio a Ceresoli il giocatore, sotto la spinta di Vittorio Pozzo, si rimette in forma e difende al meglio la porta azzurra. Nasce a Torino il 20 novembre del 1902 e compie tutta la trafila giovanile...

ERALDO MONZEGLIO

Nasce a Vignale Monferrato il 5 giugno 1906. Terzino di raffinata grana tecnica, esce dalla rinomata scuola casalese che lo lancia nella Categoria nazionale a soli 18 anni. Dopo tre anni di ottima militanza con la maglia nero-stellata, Herman Felsner...

LUIGI ALLEMANDI

Nasce a San Damiano Macra l'8 novembre del 1903. Inizia a giocare nel Legnano dove si mette il luce come arcigno difensore contribuendo al miglior momento della storia dei lombardi in maglia lilla. E' lo stesso Virginio Rosetta a volerlo fortemente...

ATTILIO FERRARIS IV

Inattesa la sua “rinascita” al Mondiale del 1934, dopo che la vita sregolata ne ha provocato l’uscita dal giro azzurro e pure dalla sua squadra di club, la Roma, minandone le qualità di grande combattente. Ripescato da Pozzo e rimessosi a nuovo grazie...

LUIGI BERTOLINI

Nasce a Busalla, provincia di Savona, il 13 settembre del 1904 da madre alessandrina e padre veronese. Nella regione patria del footbal del Bel Paese il morbo pallonaro contagia anche questo giovanotto che inizia a giocare nelle formazioni locali giovanili....

GIOVANNI FERRARI

Fulgido prodotto dell'inesauribile vivaio dell'Alessandria e primo grande talento a vestire la maglia del Napoli, Ferrari è tuttora il primatista assoluto (assieme allo juventino Beppe Furino, al compagno di club e di nazionale Virginio Rosetta e ...

LUIS "Luisito" MONTI

Figlio d'immigrati italiani, nasce a Buenos Aires il 15 maggio del 1901, ma raggiunge la notorietà calcistica vestendo la maglia del San Lorenzo dopo aver militato nell'Uracan e nel Boca Junior. A 23 anni raggiunge la nazionale bianco-celeste con ...

ENRIQUE GUAITA

Nasce nel villaggio di Lucas Gonzales l'11 luglio 1910. Attaccante di altissima qualità esploso nell'Estudiantes e nazionale argentino, viene acquistato dalla Roma nel 1933 e l’anno successivo vince la classifica cannonieri stabilendo il record di se...

RAIMUNDO BIBIANO "MUMO" ORSI

Nasce ad Avellaneda il 2 dicembre 1901 da genitori di origine italiana. In Sud America si afferma nelle file dell'Indipendiente, con la quale esordisce all'età di 18 anni e trova la nazionale nel 1924, diventandone immediatamente un punto di forza. ...

ATTILIO JOSÈ DEMARIA

Giovane talento di origine italiana, nasce a Buenos Aires il 19 marzo del 1909, entrando giovanissimo a far parte del Boca Juniors. Viene notato dai tecnici della nazionale argentina che lo selezionano nella rosa dei mondiali uruguagy del 1930. Come...

ANFILOGINO GUARISI

Amphilóquio Guarisi Marques nasce a San Paolo del Brasile il 26 dicembre 1905 da genitori italiani. Inizia la carriera nella Portuguesa dove esordisce a 17 anni per passare successivamente al Paulistano e al Corinthians, compagine nella quale si mette i...

ARMANDO CASTELLAZZI

Nasce a Milano il 7 ottobre del 1904. Cresciuto nelle giovanili dell'Inter, esordisce nel campionato della prima categoria nazionale (pari all'attuale serie A) nella stagione 1923-24, nella trasferta di Padova vinta per 2 a 1. La sua notevole continuità ...

MARIO PIZZIOLO I

Nasce a Castelammare Adriatico, località in provincia di Pescara, il 7 dicembre 1907. Calcisticamente cresce nelle giovanili di Livorno e Ternana prima di essere acquistato e lanciato nel grande calcio dalla Pistoiese nel 1925. In arancione rimane ...

VIRGINIO "VIRI" ROSETTA

Nasce a Vercelli il 25 febbraio 1902 da una famiglia di umili origini: il padre è impiegato, la madre è un'insegnante elementare che, tuttavia, non gli hanno fatto mancare i mezzi per raggiungere il diploma di ragioniere. E' in ambito scolastico che i...

PIETRO SANTE ARCARI III

Nasce a Casal Pusterlengo, provincia di Cremona, il 2 dicembre del 1909. Ala destra col vizio del gol viene acquistato dal Milan nel 1930 e, nonostante i campionati mediocri dei rosso-neri, riesce ad imporsi all'attenzione di Vittorio Pozzo che lo vuole...

UMBERTO CALIGARIS

Terzino della Juventus e ultimo giocatore a portare il nome del Casale in nazionale, è stato a lungo, con le sue 59 presenze, il primatista di gettoni azzurri, ma la sua carriera attiva in Nazionale si è chiusa prima del Mondiale. Con Combi e Rosetta h...

GIUSEPPE CAVANNA

Nasce a Vercelli il 18 settembre 1905. Cresce nel fertile vivaio della Pro Vercelli arrivando alla prima squadra nel 1925. Prima di lasciare la città piemontese alla volta di Napoli, attratto dai soldi dell'ingenier Ascarelli, ha il merito di inserire ...

MARIO VARGLIEN I

Nasce a Fiume il 26 dicembre del 1905. Cresce calcisticamente nelle squadre della sua città natale, dove mette immediatamente in mostra grandi doti di eccleticità, giostrando indifferentemente nei ruoli di mediano e di centro-mediano, grazie alla s...

RASSEGNA DI CAMPIONI STRANIERI ANNI TRENTA

Come accennato nelle pagine precedenti, i favori del pronostico andavano verso Austria e Cecoslovacchia, ricche di campioni leggendari, a partire dal centravanti considerato da parte degli addetti ai lavori il giocatore più forte del mondo. Questo ...

FRANTISEK PLANIKA

Nasce a Praga il 2 giugno 1904 in uno dei centri nevralgici dell'Impero austro-ungarico. Nella capitale boema si avvicina al calcio entrando a far parte dello Slavia, una delle compagini più forti dell'epoca. Nonostante la statura non eccelsa, 172 ...

OLDERICK NEJEDLY

Nato nel 1909 a Rakovnik, minuscolo paese della campagna praghese, Oldrich "Olda" Nejedly cresce nello Zebrak, tra i cadetti. Ancora giovane, per la cifra di ventimila corone, nel 1926 finisce allo Sparta Praga dove debutta con squilli di tromba: cinque...

JOSEPH SMISTIK

Nasce a Vienna il 28 novembre 1905. Giovanissimo entra a far parte del Rapid, compagine nella quale dà il meglio di sè come calciatore. Fisico imponente, è uno dei migliori centro-mediani del mondo, abbinando grandi doti di difensore ad una grande vi...

JOSEPH BICAN

Nato il 25 settembre 1913 da una famiglia proveniente dalla Cecoslovacchia (il padre Frantisek, di origine boema, si trova nella capitale in quanto ingaggiato dall'Hertha Vienna), rimane orfano in giovane età, tanto da dover giocare a calcio senza ...

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1934: LA CLASSIFICA MARCATORI

5 Nejedlý (Cecoslovacchia). 4 Conen (Germania); Schiavio (Italia). 3 Orsi (Italia);, Kielholz (Svizzera). 2 Horvath (Austria); Voorhoof (Belgio); Puc (Cecoslovacchia); Fawzi (Egitto); Hohmann, Lehner (Germania); Ferrari, Meazza (Italia); Langara ...

LE ROSE DELLE PARTECIPANTI AL CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1934

ARGENTINA ALL.: F. Pascucci Albaracin, Astudillo, Belis, Chimanto, De Vincenzi, Freschi, Galateo, Grippa, Irañeta, Izetta, Lorenso, Lopez, Nehim, Pedevilla, Perez, Rúa, Sosa Urbieta, Wilde. AUSTRIA ALL.: H. Meisl; Bican, Braun, C...
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

LASCIA UN Commento