1938-39 BOLOGNA

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Dopo due anni lo scudetto torna a Bologna, privato del suo tecnico Arpad Weistz a causa dell’entrata in vigore delle leggi razziali nell’ottobre del 1938. Ormai è chiaro che l’Italia è entrata in piena orbita tedesca.

LE PRINCIPALI OPERAZIONI DI MERCATO PER LA STAGIONE CALCISTICA 1938-39

Terminati i mondiali francesi, che hanno consacrato nuovamente l'Italia quale massima potenza calcistica planetaria e con ancora viva l'eco della propaganda di regime pronto a sfruttare questa vittoria per far dimenticare alla popolazione le privazioni...

MITROPA CUP 1938: IL DRAMMA DI SERGIO BERTONI

Le grandi possono immediatamente testare la bontà del loro lavoro disputando la consueta Mitropa Cup, orfana però delle compagini austriache inglobate nella federazione tedesca che si trova ancora al di fuori della competizione. Nell'andata degli o...

5 AGOSTO 1938: "IL MANIFESTO DELLA RAZZA"

Il mondo del calcio possiede ormai ritmi consolidati e il mese d'agosto prevede un periodo di riposo per gli eroi della pedata prima di gettarsi nella preparazione del nuovo campionato. La pausa sembra fatta apposta per dare risalto alla pubblicazione...

SLAVIA PRAGA: ULTIMO SUCCESSO PRIMA DEL BUIO

Il 4 settembre a Praga Slavia e Ferencvaros pareggiano per 2 a 2 e sette giorni dopo i cechi, vincendo in Ungheria per 2 a 0 conquistano la coppa per la terza volta nella loro storia. E' l'ultimo successo di una squadra cecoslovacca prima della guerra....

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1938-39: I PRIMI 180 MINUTI

A metà settembre, in un clima di apparente letizia, parte il torneo dei "Campioni del Mondo" evento che di qui in avanti allieterà le domeniche degli italiani, facendo dimenticare per qualche momento le difficoltà nelle quali si trovano. I tanto de...

NASCE RADIO LONDRA

Nel frattempo l'atmosfera politica internazionale è sempre più tesa: il giorno dopo, in vista della conferenza di Monaco prevista in settimana, Hitler manda un ultimatum alla Cecoslovacchia: o vengono accolte le sue richieste, oppure sarà guerra. Ne...

DALLA 3a ALLA 5a GIORNATA DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1938-39

Con la stampa di regime pronta a stigmatizzare la fuga dall'Italia dei genoani Figliola e Servetti, prosegue il campionato di calcio 1938-39. La prima domenica d'ottobre propone il derby di Milano, da tutti considerata alla vigilia match chiave per...

LA FUGA DI ARPAD WEISZ

Il campionato si ferma per il capo d'anno fascista coincidente con l'anniversario della marcia su Roma. Alla ripresa non troveremo più un personaggio che tanto ha dato, sia al Bologna, sia all'intero movimento nazionale. Arpad Weistz, uno dei più g...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1938-39: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 6a ALLA 10a GIORNATA

Naturalmente all'abbandono dell'ungherese Weisz non viene dato risalto, ma viene accolto il rientro a Bologna dell'austriaco Hermann Felsner, artefice dei successi emiliani degli anni venti. 6a GIORNATA: domenica 30 ottobre 1938         ...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1938-39: IL GIRONE D'ANDATA DALLA 11a ALLA 15a GIORNATA

L'impellente necessità di materie prime, causata dalla proclamazione dell'Autarchia, spinge tutti a cercare nuove alternative e a sondare il territorio nazionale nella speranza di trovare qualche cosa. Si decide di sfruttare al massimo quel poco che ...

LA MISTERIOSA SCOMPARSA DI MATHIAS SINDELAR

Il girone d'andata del campionato 1938-39 emette il seguente verdetto: quello in corso sarà uno dei tornei più equilibrati dell'intera storia del calcio italiano. Mentre gli addetti ai lavori commentano i risultati dei campi della serie A, una notizia p...

LA 16a E LA 17a GIORNATA DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1938-39

Nella settimana che precede l'inizio del girone di ritorno, coincidente con il tragico epilogo, non senza misteri, dell'esistenza di Mathias Sindelar, dalla Spagna giunge la notizia della conquista di Barcellona da parte delle truppe di Francisco Franco...

LO "SCIOPERO" DI PIETRO RAVA E LA SCOMPARSA DI PIO XI

In terra emiliana, però, scoppia il caso Rava. Il terzino campione del mondo è il giocatore bianconero con lo stipendio più basso. Da tempo chiede un aumento che gli viene costantemente negato. Succede così che alla fine del primo tempo il roccioso dif...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1938-39: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 18a ALLA 24a GIORNATA

Con l'Italia in lutto per la scomparsa di Papa Ratti, prosegue il campionato italiano di calcio 1938-39. 18a GIORNATA: domenica 12 febbraio 1939          Bologna - Livorno       1-1     42' Conti, 73' Puricelli (BO) Juventus - Ro...

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1938-39: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 25a ALLA 30a GIORNATA

La nuova settimana, l'ultima di marzo, vede la conclusione di uno dei conflitti più violenti del XX secolo. Martedì 28 marzo le truppe di Francisco Franco entrano a Madrid. Con la conquista della capitale spagnola la guerra civile è vinta. Italia e ...

CONSIDERAZIONI SUL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1938-39

  Abbiamo già detto dell'equilibrio che ha caratterizzato il campionato. In questa stagione si sono imposti nuovi campioni, su tutti Ettore Puricelli e il granata Gaddoni, mentre altri, ma ce ne occuperemo successivamente, daranno l'addio testimoniando il...

BOFFI O PURICELLI: CHI È IL RE DEI MARCATORI?

Ora l'attenzione è concentrata sulla nazionale chiamata a disputare una serie di amichevoli nell'Europa dell'Est. Sono partite importanti anche per il valore extra sportivo che assumono. Infatti si va a giocare in nazioni con le quali l'Italia fascista ...

stagione calcistica e storia d'italia 1938-39: la tournÈ balcanica della nazionale

A metà di questa settimana tardo-primaverile la nazionale azzurra scende sul terreno di Budapest, in un'ideale rivincita della finale del mondiale chiuso meno di dodici mesi prima.  148: Budapest (Ferencvaros) – giovedì, 8 giugno 1939 – ore 16...

IL PERSONAGGIO: GRANDI CAMPIONI ANNI TRENTA

Il calcio italiano, coinvolto nel dibattito tra i sostenitori del nuovo WM inglese e quelli del metodo tradizionale, sta vivendo un autentico cambiamento generazionale. Testimonianza di ciò sono i numerosi ritiri di calciatori di prima fascia. A fine ...

FULVIO BERNARDINI

Nasce a Roma il 28 dicembre del 1905. Inizia quattordicenne nella Lazio svolgendo il ruolo di portiere. Ma il suo talento è sprecato tra i pali, così passa a giocare da centr'attacco e nel 1923 trascina i suoi alla finale contro il Genoa, al termine d...

RAFFAELE COSTANTINO

Nasce a Bari il 3 giugno 1907. Come molti giovani locali si appassiona al gioco del calcio arrivando alle giovanili della Liberty -Bari, assieme all'Ideale la maggiore società cittadina. Ala destra di grande astuzia e velocità, il giocatore entra d...

LA CLASSIFICA MARCATORI DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1938-39

19    Puricelli (Bologna); Boffi (Milano).  14   Lazzaretti (Genova 1893). 13   Michelini (Roma). 11   Scarabello (Genova 1893); Viani II (Livorno); Gaddoni (Torino). 10   Ferraris II,Frossi (Ambrosiana Inter); Dugini (Bari); Morselli (G...

LE ROSE DELLA SERIE A 1938-39

AMBROSIANA INTER Antona, Ballerio, Barsanti, Buonocore, Candiani, Campatelli, Demaria At., Ferrari G., Ferraris II, Frossi, Locatelli, Meazza, Meneghello, Olmi, Perucchetti, Puppo, Rovelli, Sain, Setti, Vale. BARI ALL.: J. Ging Alfonso,...

STAGIONE CALCISTICA 1938-39: LA SERIE B

   Doveva essere un campionato chiuso in partenza data la presenza di una compagine dalle enormi possibilità economiche come la Fiorentina, invece anche quest'anno in serie B ha dominato l'equilibrio. I viola hanno vinto il torneo, ma hanno dovuto far...
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather