CENT'ANNI DI STORIA D'ITALIA RACCONTATI DAL CALCIO

LE GRANDI SFIDE DI SERIE A E TUTTA LA CHAMPION'S LEAGUE SU MEDIASET PREMIUM

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1934-35: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 17a ALLA 20a GIORNATA

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather
Nemmeno questa volta il calcio italiano si ferma per metabolizzare la nuova tragedia. Nell’ultima domenica di febbraio tutti regolarmente in campo!
17a GIORNATA: domenica 24 febbraio 1935

       

Ambrosiana – Livorno            5-1      

14′ Demaria, 17′ Meazza, 19′ Vecchi, 21′ De Vincenzi, 79′ Meazza, 90′ Magnozzi (LI)

Brescia – Roma                       2-1      

20′ Chiecchi, 71′ Guaita rig. (RM), 84′ Valenti

Fiorentina – Milan       1-0      

83′ Prendato

Lazio – Triestina         0-0

Napoli – Juventus       0-0

Pro Vercelli – Palermo            0-0

Sampierdarenese-Alessandria            2-1      

10′ Cappellini, 23′ Comini, 38′ Celoria (AL)

Torino – Bologna        0-1      

18′ Fedullo

 CLASSIFICA:

Fiorentina 27; Ambrosiana e Juventus 24; Roma 20; Lazio e Triestina 19; Napoli 18; Alessandria e Bologna 17; Brescia, Milan, Palermo e Torino 15; Sampierdarenese 11; Livorno 10; Pro Vercelli 6.
 I viola vincono soffrendo e allungano sulla Juventus fermata a Napoli sul pari. Fa sempre più paura l’Inter che travolge anche il Livorno ora relegato in penultima posizione. Ottiene un punto anche la Pro Vercelli utile per muovere una classifica al quanto asfittica.
18a GIORNATA: domenica 3 marzo 1935              MARCATORI

Alessandria – Torino   3-0      

22′ Riccardi, 86′ Cattaneo, 87′ Milano

Bologna – Lazio                     1-2      

2′ Fantoni I, 21′ Levratto, 33′ Fedullo (BO)

Juventus-Sampierdarenese     4-0      

4′ Borel II, 55′ Orsi, 56′ Borel II, 60′ Cesarini

Livorno – Palermo      0-3      

55′ Piccaluga, 72′ Pepoli, 88′ Piccaluga

Milan – Brescia                       0-1      

69′ Rier

Pro Vercelli-Fiorentina           2-0      

3′ Casalino, 36′ Romagnolo

Roma – Napoli                        4-0      

12′ Guaita, 20′ Scaramelli, 83′ e 86′ Guaita

Triestina – Ambrosiana           1-1      

36′ Rocco (TS), 46′ Demaria

 CLASSIFICA:

Fiorentina 27; Juventus 26; Ambrosiana 25; Roma 22; Lazio 21; Triestina 20; Alessandria 19; Napoli 18; Bologna, Brescia e Palermo 17; Milan e Torino 15; Sampierdarenese 11; Livorno 10; Pro Vercelli 8.
Ritorno a casa amaro per l’allenatore della Fiorentina Guido Ara, colonna della Pro Vercelli pluri scudettata. I piemontesi hanno un motto d’orgoglio ed
infliggono ai toscani la seconda sconfitta del campionato. Ne approfitta in pieno la Juventus la quale strapazza la Sampierdarenese e rimette in corsa i vercellesi che si trovano ora a soli tre punti dal terz’ultimo posto. Con il pareggio di Trieste recupera terreno anche l’Ambrosiana Inter.

A metà settimana è la cronaca mondana a tener banco: mercoledì 6 marzo Totò, divenuto da qualche anno il simbolo della comicità italiana, sposa la fiorentinaDiana Bandini Rogliani. Il napoletano chiude idealmente la vicenda Castagnola.
19a GIORNATA: domenica 10 marzo 1935

Ambrosiana – Bologna           1-0      

39′ Agosteo rig.

Brescia – Pro Vercelli 3-0      

27′, 34′ e 80′ Chiecchi

Lazio – Alessandria    0-1      

80′ Notti

Napoli – Milan                        0-1      

34′ Romani

Palermo – Fiorentina   0-0

Sampierdarenese – Roma       1-0      

7′ Cappellini

Torino – Juventus        1-3      

72′ Borel II, 77′ Monti, 79′ Orsi rig., 81′ Bo (TO)

Triestina – Livorno      1-2      

8′ Ferrara II, 44′ Mian (TS), 51′ Busani

CLASSIFICA:

Fiorentina e Juventus 28; Ambrosiana 27; Roma 22; Alessandria e Lazio 21; Triestina 20; Brescia 19; Napoli e Palermo 18; Bologna e Milan 17; Torino 15; Sampierdarenese 13; Livorno 12; Pro Vercelli 8.
La Fiorentina non riesce più a vincere, e la Juventus, aggiudicandosi il derby di Torino grazie a tre gol in sette minuti, aggancia i gigliati al comando e contemporaneamente fa precipitare i granata in una posizione di classifica pericolosa. Infatti Sampierdarenese e Livorno si sono messe a correre ed ora
il penultimo posto è solo a tre punti. Un rigore di Agosteo contro un Bologna nervoso, permette all’Ambrosiana di portarsi ad un solo punto dalla coppia di testa. Perdendo a Sampierdarena la Roma mette in pericolo la sua quarta posizione utile per accedere alla Mitropa Cup. I maggiori  pericoli per i capitolini
arrivano in questo momento dai cugini laziali e dalla sorprendente Alessandria trascinata dai gol di Renato Cattaneo, autore ddell’ennesimo campionato straordinario della sua carriera.
20a GIORNATA: domenica 17 marzo 1935

Alessandria-Ambrosiana        1-3      

19′ Demaria, 34′ Milano (AL), 37′ e 60′ De Vincenzi

Bologna – Livorno      4-0      

12′ Reguzzoni, 58′ Schiavio, 85′ Fiorini, 88′ Fedullo

Fiorentina – Brescia    1-0      

87′ Viani

Juventus – Lazio         6-1      

10′, 22′ e 44′ Ferrari, 55′ Fantoni III (LA), 62′ Orsi, 72′ Depetrini, 82′ Borel II rig.

Milan – Sampierdarenese        2-1      

2′ Rebolino (SA), 9′ Rossi, 43′ Arcari rig.

Palermo – Triestina     2-0      

6′ e 21′ Palumbo

Pro Vercelli – Napoli  1-1      

18′ Romagnolo (PR), 23′ Rossetti

Roma – Torino                        2-1      

31′ Bo (TO), 82′ Fusco, 90′ Guaita

 CLASSIFICA:

Fiorentina e Juventus 30; Ambrosiana 29; Roma 24; Alessandria e Lazio 21; Palermo e  Triestina 20; Bologna, Brescia, Milan e Napoli 19; Torino 15; Sampierdarenese 13; Livorno 12; Pro Vercelli 9.
La Juventus travolge la Lazio, mentre la Fiorentina fatica ad aver ragione di un buon Brescia. Quella lombarda è una compagine ben costruita composta da uomini
d’esperienza nella quale si sta mettendo in luce il portiere Perucchetti, che sarà capace di raggiungere la nazionale e di conquistare degli scudetti con la maglia dell’Inter e Franco Chiecchi, il quale, alla pari di Franco Rier, sta vivendo una seconda giovinezza.
A proposito, continua anche la corsa dei ner’azzurri, abili nell’imporsi sul campo della rivelazione Alessandria.


Nuovo stop del campionato in quanto la nazionale si deve recare a Vienna per disputare l’incontro decisivo per riconquistare la Coppa Internazionale.
PAGINA SUCCESSIVA PAGINA PRECEDENTE Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather