CENT'ANNI DI STORIA D'ITALIA RACCONTATI DAL CALCIO

LE GRANDI SFIDE DI SERIE A E TUTTA LA CHAMPION'S LEAGUE SU MEDIASET PREMIUM

LE ULTIME GIORNATE DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1933-34

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather
Nel primo turno infrasettimanale di questa stagione che sta assumendo ritmi forsennati, spicca il big match di Torino tra la Juventus ed il Bologna, mentre l’Ambrosiana si reca sul terreno di un Genoa alladisperata ricerca di punti salvezza.
31a GIORNATA: giovedì 29 marzo 1934   

Brescia – Livorno        1-1      

28′ Uslenghi, 32′ Frisoni II (BR)

Casale – Pro Vercelli   1-1      

43′ Peternel (CA), 54′ Piola

Fiorentina-Alessandria           0-0

Genoa – Ambrosiana  0-0

Juventus – Bologna     4-1      

21′ Varglien II, 25′ Fedullo (BO), 37′ Orsi rig., 57′ Ferrari, 77′ Monti rig.

Milan – Palermo                      1-0      

43′ Fibbi

Napoli – Torino                       5-2      

33′ Gravisi II, 50′ Vojak, 55′ Visentin, 65′ Rossetti, 71′ Silano (TO) rig., 81′ Zacconi (TO), 89′ Vojak

Roma – Padova                      2-0      

34′ Costantino, 39′ Scopelli

Triestina – Lazio         4-2      

17′ Palumbo, 32′ Colaussi, 42′ Palumbo, 44′ Buscaglia II (LA), 80′ Rocco, 84′ Guarisi (LA) rig.

 CLASSIFICA:

Ambrosiana 41; Juventus 40; Napoli 36; Bologna 33; Roma 30; Milan 29; Fiorentina e Pro Vercelli 27; Livorno 26; Lazio, Brescia e Triestina 25; Palermo 23; Alessandria e Genoa 22; Torino 21; Padova 20; Casale 14.
La Juventus travolge il Bologna e si riavvicina all’Ambrosiana a sua volta bloccata sul pari dal Genoa. Per i liguri questo pareggio costituisce un’importantissima
boccata d’ossigeno. Finisse ora il campionato, i rossoblù sarebbero salvi a spese del Torino battuto pesantemente a Napoli.

La giostra del calcio non conosce soste e non si ferma nemmeno per il giorno di Pasqua, il cui evento principale, nonostante il calendario preveda il big match tra la Juventus e l’Ambrosiana, diventa la canonizzazione di Don Giovanni Bosco. L’opera del prete torinese, capace di aggregare molti giovani sbandati, ha avuto ripercussioni positive anche sul mondo del calcio. A lui si deve tra l’altro l’invenzione degli oratori, autentica fucina di giovani talenti dell’arte del pallone.
27a GIORNATA: domenica 1 aprile 1934

Bologna – Torino        2-2      

44′ Monzeglio (BO) rig., 62′ Frigeri (BO), 76′ e 89′ Zacconi

Brescia – Genoa                      3-1      

43′ Patri (GE), 45′ Marini, 50′ Giuliani, 61′ Bianchi rig.

Casale – Palermo         2-2      

14′ Schiavetta (CA), 20′ e 46′ Scarone rig., 69′ Schiavetta

Juventus – Ambrosiana           0-0

Lazio – Fiorentina       2-2      

12′ rig. e 37′ Guarisi (LA), 77′ Marchini, 90′ Perazzolo

Livorno – Roma                      1-3      

15′ Scopelli, 30′ Cappelli (LI), 47′ Fusco, 82′ Scopelli rig.

Milan – Triestina         0-1      

45′ Rocco rig.

Napoli – Padova                     1-1      

20′ Buscaglia (NA), 69′ Busini III

Pro Vercelli-Alessandria1-0  

65′ Bajardi I

 
CLASSIFICA:

Ambrosiana 42; Juventus 41; Napoli 37; Bologna 34; Roma 32; Milan e Pro Vercelli 29; Fiorentina 28; Brescia e Triestina 27; Livorno e Lazio 26; Palermo 24; Alessandria, Genoa e Torino 22; Padova 21; Casale 15.
 Il match decisivo per la conquista dello scudetto si conclude con un nulla di fatto che sembra favorire l’Inter, capace di tornare illesa dalla trasferta
torinese.

In coda, il Genoa e L’Alessandria, sconfitte rispettivamente dal Brescia e dalla Pro Vercelli, si fanno riagganciare al terz’ultimo posto dal Torino.

Il Milan perde ogni   speranza di accesso alla Mitropa Cup per mano di Nereo Rocco, decisivo per la sua squadra. Qualche decennio dopo il triestino si farà ampiamente perdonare dai rossoneri, quando li porterà sul tetto d’Europa.
28a GIORNATA: domenica 8 aprile 1934

Alessandria – Lazio    3-2      

10′ Remigi (LA), 35′ Notti, 61′ Cattaneo rig., 83′ Guarisi (LA), 90′ Notti

Ambrosiana – Bologna           2-0      

66′ aut. Corsi, 79′ Masera

Fiorentina – Casale     2-2      

6′ Schiavetta, 20′ Nehadoma (FI), 31′ Schiavetta, 78′ Nehadoma (FI)

Genoa – Juventus        0-2      

32′ Borel II, 73′ Varglien II

Padova – Brescia        2-1      

8′ Giuliani (BR), 16′ Bettini II, 43′ Baldo

Pro Vercelli – Palermo            3-0      

12′ e 19′ Borsetti, 70′ Casalino

Roma – Napoli                        1-2      

5′ Scopelli (RM), 28′ Vojak, 40′ Rossetti

Torino – Milan            3-3      

4′ Cresta, 16′  e 21′ Silano (TO), 27′ Fibbi, 54′ Arcari, 89′ Silano (TO)

Triestina – Livorno      0-1      

58′ Busoni

 CLASSIFICA:

Ambrosiana 44; Juventus 43; Napoli 39; Bologna 34; Roma 32; Pro Vercelli 31; Milan 30; Fiorentina 29; Livorno 28; Brescia e Triestina 27; Lazio 26; Palermo e Alessandria 24; Torino e Padova 23; Genoa 22; Casale 16.
Le prime tre vincono tutte. In particolare va segnalato il successo del Napoli sul terreno di Testaccio che permette ai campani di staccare ulteriormente la Roma nella corsa per un posto utile per accedere alla Mitropa Cup. Ora i partenopei hanno sette punti di vantaggio sulla quinta: per gli uomini allenati daGarbut l’Europa è ormai una realtà.
 33a GIORNATA: giovedì 12 aprile 1934

    

Alessandria – Livorno 2-1      

20′ Cattaneo, 23′ Busoni (LI), 25′ Cattaneo

Ambrosiana – Brescia 1-0      

81′ Agosteo rig.

Bologna – Lazio                     0-0

Casale – Napoli                       1-4      

48′ Schiavetta (CA), 55′ Ferraris II, 70′ e 75′ Vojak, 86′ Gravisi II

Fiorentina – Triestina  1-1      

5′ Marchini (FI), 59′ Busidoni

Genoa – Torino                       2-2      

30′ Ferrari II (GE), 53′ Stabile (GE), 73′ Zacconi, 90′ Silano rig.

Juventus – Padova      5-1      

1′ e 10′ Ferrari, 22′ Borel II, 44′ Orsi, 61′ Spivach (PA), 86′ Sernagiotto

Pro Vercelli – Milan    2-1      

8′ Casalino, 12′ Piola, 44′ Cresta (MI)

Roma – Palermo                     2-1      

19′ Tomasi, 51′ Ruffino (PA), 89′ Eusebio

 CLASSIFICA:

Ambrosiana 46; Juventus 45; Napoli 41; Bologna 36; Roma 34; Pro Vercelli 33; Milan e Fiorentina 30; Livorno e Triestina 28; Brescia e Lazio 27; Alessandria 25; Palermo e Torino 24; Genoa e Padova 23; Casale 16.
 Anche nel turno infrasettimanale le prime tre continuano a vincere. Tuttavia l’attenzione, per una volta va ad un match importantissimo in chiave salvezza. A Genova i grifoni incontrano il Torino. Qualche anno prima questa partita sarebbe stata fondamentale per l’assegnazione dello scudetto, ma tant’è: le cose nel calcio possono cambiare radicalmente per qualcuno. E’ un incontro drammatico: i liguri vanno in vantaggio di due gol e sembrano avviarsi verso una vittoria importantissima. Tuttavia, nel secondo tempo la reazione granata si fa sentire ed al 90′, proprio come contro il Milan, Modesto Silano
realizza un gol che dà alla sua squadra un punto fondamentale.

Nella lotta per non retrocedere viene coinvolto pesantemente anche il Palermo battuto a  Roma e superato in graduatoria dall’Alessandria in uno splendido
momento di forma.

Il Casale è matematicamente retrocesso in serie B. Da allora i piemontesi nero-stellati non hanno fatto più ritorno nella massima divisione italiana.
29a GIORNATA: domenica 15 aprile 1934

Brescia – Juventus      1-2      

4′ Varglien II, 9′ Bianchi (BR), 23′ Orsi

Casale – Bologna        0-3      

55′ Fedullo, 64′ Corsi, 89′ Reguzzoni

Fiorentina – Ambrosiana        1-0      

23′ Viani

Livorno – Lazio                      4-1      

9′ Ferrara, 21′ e 37′ Busoni, 48′ Guarisi (LA) rig., 51′ Busoni

Milan – Alessandria    3-0      

52′ Moretti, 67′ Fibbi, 88′ Cresta

Napoli – Pro Vercelli  1-0      

13′ Vojak

Palermo – Padova       2-1      

23′ Gruden, 38′ Scarone, 53′ Foni (PA)

Roma – Genoa                        3-0      

53′., 71′ e 85′ Guaita rig.

Torino – Triestina        2-1      

67′ Libonatti, 85′ Palumbo (TR), 88′ Vecchina

 CLASSIFICA:

Juventus 47; Ambrosiana 46; Napoli 43; Bologna 37; Roma 36; Pro Vercelli 33; Milan e Fiorentina 32; Livorno 30; Triestina 28; Brescia e Lazio 27; Alessandria, Palermo e Torino 26; Genoa e Padova 23; Casale 16.
 Toscana amara per l’Inter sconfitta a Firenze ed avvicendata in testa dalla Juventus. Questo la dice lunga sul carattere della compagine condotta in panchina da quel Carlo Carcano che, mentre era alla guida della nazionale non era riuscito a trasmettere questa qualità. E’ curioso notare che mentre a Brescia Orsi
portava in vantaggio la Juventus, a Firenze Viani, nello stesso momento, insacca il gol decisivo per la sconfitta interista, facendo “piangere” anche il fratello.

Ma il vero dramma lo vive il Genoa che, battuto da una tripletta di Guaita, si vede sprofondare in serie B.
30a GIORNATA, domenica 22 aprile 1934

 Alessandria – Napoli   1-0      

30′ Cattaneo

Ambrosiana – Roma   0-0

Bologna – Brescia       4-1      

9′ Fedullo, 15′ Corsi, 51′ Fedullo, 69′ Gilbertoni (BR), 88′ Fedullo

Genoa – Fiorentina     1-2      

14′ Scagliotti, 59′ Stabile (GE), 82′ Scagliotti

Juventus – Milan         4-0      

5′ e 10′ Ferrari, 15′ Borel II, 49′ Sernagiotto

Lazio – Casale             2-1      

8′ Fantoni II, 47′ Fantoni I, 72′ Demarchi (CA)

Padova – Triestina      2-0      

25′ e 44′ Foni

Palermo – Torino         0-0

Pro Vercelli – Livorno            0-0

 CLASSIFICA:

Juventus 49; Ambrosiana 47; Napoli 43; Bologna 39; Roma 37; Pro Vercelli e  Fiorentina 34; Milan 32; Livorno 31; Lazio 29; Triestina e Alessandria 28, Brescia, Palermo e Torino 27; Padova 25; Genoa 23; Casale 16.
 La Juventus allunga approfittando del pareggio dell’Inter. In coda solo la matematica dà qualche speranza al Genoa. Il Padova, invece, rimane in piena corsa grazie ai gol di Alfredo Foni.
34a GIORNATA: giovedì 26 aprile 1934    

Ambrosiana – Palermo            3-1      

38′ aut. Gruden, 44′ Demaria, 61′ Pitto, 75′ Scarone (PA) rig.

Casale – Milan            0-0

Lazio – Brescia                       3-2      

20′ Gilbertoni (BR), 43′ Fantoni I, 56′ aut. Marini, 64′ Montanari, 82′ Reggiani (BR)

Livorno – Bologna      0-0

Napoli – Fiorentina     1-1      

5′ Rossetti (NA), 62′ Prendato

Padova – Genoa                     0-0

Pro Vercelli – Juventus           0-2      

25′ Ferrari, 57′ Sernagiotto

Torino – Roma                        3-6      

18′ Scaramelli, 55′ Scopelli, 59′ Guaita, 61′ Silano (TO), 62′ Bo (TO), 70′, 73′ e 75′ Guaita, 88′ Silano (TO) rig.

Triestina – Alessandria           3-0      

28′ e 60′ Colaussi, 71′ Palumbo

 CLASSIFICA:

Juventus 51; Ambrosiana 49; Napoli 44; Bologna 40; Roma 39; Fiorentina 35; Pro Vercelli 34; Milan 33; Livorno 32; Lazio 31; Triestina 30; Alessandria 28; Brescia, Palermo e Torino 27; Padova 26; Genoa 24; Casale 17.
 Solo la matematica non consegna alla Juventus il suo quarto scudetto consecutivo, ma condanna il Genoa alla retrocessione. Per vedere chi farà compagnia ai liguri e al Casale bisogna attendere l’ultima giornata. Salvatasi l’Alessandria, il posto dei grigi piemontesi viene preso dal Brescia il quale,con
un finale disastroso, ha rovinato un campionato per due terzi disputato a buonissimi livelli.

Il Napoli, invece, può festeggiare l’ammissione alla Mitropa Cup.
32a GIORNATA: domenica 29 aprile 1934

Alessandria – Roma    1-1      

27′ Cattaneo (AL) rig., 48′ aut. Fenoglio

Bologna – Pro Vercelli           4-1      

21′ Corsi, 53′ Piola (PR), 64′ Reguzzoni, 70′ Maini, 83′ Reguzzoni

Brescia – Triestina       3-2      

18′ Rocco (TR), 23′ Reggiani, 36′ Colaussi (TR), 52′ Gilbertoni, 81′ Locatelli

Lazio – Juventus         0-2      

49′ Orsi, 80′ Borel II

Livorno – Casale         5-0      

25′ e 40′ Busoni, 66′ Magnozzi, 72′ Busoni, 75′ Magnozzi

Milan – Napoli                        0-2      

“a tavolino”

Padova – Fiorentina    0-0

Palermo – Genoa                    2-0      

40′ Scarone rig., 60′ Ruffino

Torino – Ambrosiana  1-0      

16′ Zacconi

 CLASSIFICA:

Juventus 53; Ambrosiana 49; Napoli 46; Bologna 42; Roma 40; Fiorentina 36; Pro Vercelli e Livorno 34; Milan 33; Lazio 31; Triestina 30; Alessandria, Brescia, Palermo e Torino 29; Padova 27; Genoa 24; Casale 17.
La Juventus diventa campione d’Italia vincendo sul campo della Lazio e, grazie alla contemporanea sconfitta dell’Ambrosiana sul campo del Torino, il distacco inflitto alla seconda fa apparire la vittoria un trionfo.

Brescia, Torino e Palermo vincono i loro incontri e condannano il Padova alla retrocessione. Da segnalare, tra i bianco-scudati il buon campionato di due giovanotti di belle speranze: Alfredo Foni ed Aldo Olivieri.

A Bologna Silvio Piola segna il suo ultimo gol con la maglia della Pro Vercelli; è curioso notare che la giovane punta lascia la squadra della sua città sul campo in cui aveva esordito quattro anni prima ancora diciassettenne.

Infine non vanno sottaciuti gli incidenti che hanno caratterizzato l’incontro di San Siro tra Milan e Napoli, che hanno costretto l’arbitro a sospendere la partita, data vinta a tavolino ai partenopei. Probabilmente i tifosi rosso-neri non ne possono più di vedere finali di stagione vergognosi da parte della loro squadra.
LA CLASSIFICA

POS. SQUADRA P. G. V. N. S. V. N. S. V. N. S. G.F. G.S.

1. JUVENTUS 53 34 13 4 0 10 3 4 23 7 4 88 31

2. Ambrosiana Inter 49 34 13 2 2 7 7 3 20 9 5 66 24

3. Napoli 46 34 12 4 1 7 4 6 19 8 7 46 30

4. Bologna 42 34 12 4 1 4 6 7 16 10 8 53 33

5. Roma 40 34 10 3 4 6 5 6 16 8 10 56 32

6. Fiorentina 36 34 9 6 2 3 6 8 12 12 10 46 53

7. Pro Vercelli 34 34 11 4 2 1 6 10 12 10 12 41 37

8. Livorno 34 34 9 6 2 2 6 9 11 12 11 47 45

9. Milan 33 34 12 2 3 0 7 10 12 9 13 50 49

10. Lazio 31 34 10 4 3 1 5 11 11 9 14 48 66

11. Triestina 30 34 8 5 4 2 5 10 10 10 14 39 40

12. Brescia 29 34 10 5 2 1 2 14 11 7 16 39 47

13. Torino 29 34 9 5 3 0 6 11 9 11 14 47 57

14. Alessandria 29 34 12 3 2 0 2 15 12 5 17 43 54

15. Palermo 29 34 10 5 2 0 4 13 10 9 15 39 51

16. PADOVA 27 34 9 6 2 0 3 14 9 9 16 32 49

17. GENOVA 1893 24 34 8 5 4 0 3 14 8 8 18 33 55

18. CASALE 17 34 4 8 5 0 1 16 4 9 21 32 91

612 306 181 81 44 44 81 181 225 162 225 844 844

PAGINA SUCCESSIVA PAGINA PRECEDENTE Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

LASCIA UN Commento