CENT'ANNI DI STORIA D'ITALIA RACCONTATI DAL CALCIO

LE GRANDI SFIDE DI SERIE A E TUTTA LA CHAMPION'S LEAGUE SU MEDIASET PREMIUM

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1933-34: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 24a ALLA 27a GIORNATA

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather
La prima domenica di marzo 1934 propone una giornata apparentemente favorevole all’Ambrosiana, impegnata in casa contro il Livorno, mentre la Juventus deve recarsi a Trieste, su un terreno quanto mai ricco d’insidie.
24a GIORNATA: domenica  4 marzo 1934            

Alessandria – Palermo            2-1      

40′ e 41′ Notti, 71′ Borel I (PA)

Ambrosiana – Livorno            1-2      

4′ Ferrara, 25′ Levratto (AM), 69′ Busoni

Fiorentina-Pro Vercelli           1-1      

14′ Santagostino, 69′ Nehadoma (FI)

Genoa – Lazio             1-2      

8′ Demaria, 44′ Orlandini (GE), 71′ Demaria

Napoli – Brescia          1-0      

73′ Vojak

Padova – Milan                       0-0

Roma – Bologna                     0-1      

88′ Reguzzoni

Torino – Casale                       5-2      

5′ Silano, 12′ Prato, 29′ Libonatti, 37′ Bo, 51′ Prato, 76′ Autelli (CA), 85′ Ferrero (CA)

Triestina – Juventus    0-1      

50′ Borel II

 CLASSIFICA:

Ambrosiana 36; Juventus 35; Napoli 32; Bologna 30; Milan e Roma 26; Fiorentina 25; Lazio 24; Livorno e Pro Vercelli 23; Brescia 22; Palermo e Triestina 21; Torino 20; Alessandria, Genoa e Padova 19; Casale 11.
 Meazza e soci perdono in casa contro il Livorno, buona squadra, ma non certo accreditata di un simile successo. Ne approfitta la Juventus, trascinata dal
solito Borel. Ora i bianconeri sono ad un punto di distanza. Ma sogna anche il Napoli, che dopo aver battuto il Brescia, sin qui autore di un campionato di tutto rispetto, deve recuperare quattro punti.
25a GIORNATA: domenica 11 marzo 1934

Bologna – Genoa                    3-0      

29′ Montesanto, 37′ Monzeglio rig., 74′ Reguzzoni

Brescia – Fiorentina    4-0      

21′ Marini rig.,  70′ e 83′ Giuliani, 84′ Frisoni II

Casale – Alessandria   2-1      

42′ Borelli (AL), 55′ Gardini, 85′ Caimmi

Juventus – Napoli       2-0      

19′ Monti rig., 82′ Borel II

Lazio – Roma              3-3      

9′ Bernardini, 10′ Costantino, 15′ Guaita, 28′ Guarisi (LA), 41′  e 73′ Demaria (LA)

Livorno – Torino         2-0      

38′ Persia, 41′ Busoni

Milan – Ambrosiana    1-2      

58′ Rossi (MI), 71′ Demaria, 79′ Meazza

Palermo – Triestina     2-1      

12′ Bonesini, 40′ Pasinati (TR), 72′ Blasevich

Pro Vercelli – Padova 4-0      

39′ Bajardi I, 46′, 51′ e 62′ Casalino

 CLASSIFICA:

Ambrosiana 38; Juventus 37; Bologna e Napoli 32; Roma 27; Milan 26; Fiorentina, Lazio, Livorno e Pro Vercelli 25; Brescia 24; Palermo 23; Triestina 21; Torino 20; Alessandria, Genoa e Padova 19; Casale 13.
Meazza regala la vittoria nel derby e respinge l’assalto della Juventus vittoriosa sul Napoli. Con questa sconfitta i campani escono quasi definitivamente
dalla lotta per lo scudetto. Nel derby di Roma, impresa della Lazio che, sotto di tre gol dopo un quarto d’ora, riesce a strappare un pareggio. In casa giallorossa scoppiano nuove furibonde polemiche.
26a GIORNATA: domenica 18 marzo 1934

Alessandria – Brescia  1-0      

76′ Riccardi

Ambrosiana – Lazio    8-1      

20′ Agosteo, 21′ Demaria At., 26′ Agosteo rig., 38′ Serantoni, 48′ Guarisi (LA) rig., 50′ Demaria At., 63′ Meazza, 74′ Demanzano, 83′ Meazza rig.

Fiorentina – Juventus  2-2      

13′ Varglien II, 17′ Prendato (FI), 40′ Borel II, 67′ Gringa (FI)

Genoa – Livorno                     2-0      

49′ Patri, 58′ Mazzoni

Padova – Bologna       0-0

Palermo – Napoli        1-2      

25′ Borel I (PA), 34′ e 70′ Vojak

Roma – Milan             1-1      

51′ Costantino (RM), 70′ rig. Arcari

Torino – Pro Vercelli   0-0

Triestina – Casale        2-0      

4′ e 34′ Rocco

 CLASSIFICA:

Ambrosiana 40; Juventus 38; Napoli 34; Bologna 33; Roma 28; Milan 27; Fiorentina e Pro Vercelli 26; Lazio e Livorno 25; Brescia 24; Palermo e Triestina 23; Alessandria, Genoa e Torino 21; Padova 20; Casale 13.
Inter a valanga sulla Lazio, e nuovo allungo sulla Juventus fermata sul pari a Firenze. In coda, la Triestina batte il Casale allontanando la zona pericolo nella quale si era venuta a trovare dopo un così bel inizio di campionato.

Ora torna in campo la nazionale per una partita di qualificazione ai mondiali che si disputeranno in Italia. C’è da affrontare la Grecia, avversaria non certo trascendentale, ma come si sa il calcio talvolta è imprevedibile.

Tuttavia un po’ perché sicuro di passare il turno, un po’ per trovare nuove soluzioni, anche alla luce degli ultimi risultati non certo brillanti, Pozzo, per l’occasione, rinnova quasi totalmente la squadra. Esordiscono il portiere Carlo Ceresoli, i mediani Montesanto ed Ottavio Fantoni e la mezz’ala triestina
Nereo Rocco.
 110: Milano (Stadio Calcistico San Siro) –Domenica, 25 marzo 1934 – ore 15,00

ITALIA –  GRECIA 4-0                 (Q.M.)

RETI: 40’ Guarisi, 44’ Meazza, 69’ Giovanni Ferrari, 71’ Meazza

ITALIA: Ceresoli (Ambrosiana – Inter) 1, Monzeglio (Bologna) 13, Allemandi (Ambrosiana – Inter) 9 (cap.), Montesanto (Bologna) 1, L. Monti (Juventus)10, Fantoni II (Lazio) 1, Guarisi (Lazio) 5, Serantoni (Ambrosiana – Inter) 3, Meazza (Ambrosiana – Inter) 22, Rocco (Triestina) 1 (46’ Giovanni Ferrari (Juventus) 19), Guaita (Roma) 2.C.T.: V. Pozzo.

GRECIA: Grammaticopulos, Crissafopulos, Curantis (cap.), Chelmis, Danelian, Vikelidis, Mijachis, Angelachis,  azos, Baltassis, Adrianopulos.

ARBITRO: Mercet (Svizzera).

SPETTATORI: 20.000
 E’ un 4 a 0 che la dice lunga sulla differenza esistente tra la nazionale italiana e quella greca. Tuttavia non impedisce all’ambiente di mostrarsi fiducioso
per il mondiale. Da segnalare., tra i tanti, l’esordio in nazionale di Nereo Rocco, autore di un campionato straordinario nella sua Triestina. Il friulano si fa tuttavia prendere dall’emozione tanto da costringere Pozzo a sostituirlo. Sarà questa l’unica apparizione in nazionale di quello che verrà soprannominato “el paròn”. A questo punto la
partecipazione alla competizione crea dei problemi. L’inizio dei mondiali è fissato per il 27 maggio, quindi entro la fine di aprile il campionato deve necessariamente essere terminato. Il problema viene risolto disputando le ultime giornate in turno infrasettimanale, ed e per questo  che il giovedì successivo
va in scena la 31° giornata.
PAGINA SUCCESSIVA PAGINA PRECEDENTE Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

LASCIA UN Commento