CENT'ANNI DI STORIA D'ITALIA RACCONTATI DAL CALCIO

LE GRANDI SFIDE DI SERIE A E TUTTA LA CHAMPION'S LEAGUE SU MEDIASET PREMIUM

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1933-34: IL GIRONE D’ANDATA DALLA 7a ALLA 12a GIORNATA

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather
Riprende il campionato, nel quale il duello tra Juventus ed Ambrosiana Inter sembra destinato a durare fino all’ultima giornata.
7a GIORNATA: domenica 29 ottobre 1933

Bologna – Roma 1-0

87′ Schiavio

Brescia – Napoli 1-1

23′ Dusi (BR), 40′ Sallustro

Casale – Torino 3-2

5′ Gardini, 10′ Prato (TO), 24′ Celoria, 55′ Libonatti (TO), 86′ Gardini

Juventus – Triestina 1-1

16′ Borel II (JU), 46′ Palumbo

Lazio – Genoa 3-2

5′ Demaria, 25′ Fantoni III, 49′ Godigna (GE) 86′ Demaria, 89′ Esposto (GE)

Livorno – Ambrosiana 2-2

6′ e 13′ Busoni (LI), 30′ Meazza, 87′ Serantoni

Milan – Padova 2-2

17′ Arcari (MI), 29′ Spivach, 36′ Stella (MI), 78′ Busini III

Palermo – Alessandria 2-1

15′ Cattaneo (AL), 54′ Bonesini, 67′ Blasevich

Pro Vercelli-Fiorentina 7-2

1′ Piola, 11′ Casalino, 14′ Piola, 17′ Prendato (FI) rig., 61′, 70′, 77′ e 86′ Piola, 90′ Viani (FI)

CLASSIFICA:

Ambrosiana e Juventus 11; Bologna e Triestina 9; Lazio e Milan 8; Alessandria, Palermo, Pro Vercelli e Roma 7; Brescia, Casale, Fiorentina e Padova 6; Livorno e Napoli 5; Genoa e Torino 4.
La rivelazione Triestina impone il pari casalingo alla Juventus, ma Meazza e compagni non ne approfittano. Nuova sconfitta per Genoa e Torino rimaste da sole sul fondo della graduatoria. Tuttavia l’avvenimento di giornata è costituito dai sei gol realizzati dal giovane Silvio Piola contro la Fiorentina, si tratta di un record solamente eguagliato da Sivori quasi trent’anni dopo, ma contro una compagine di ragazzini.
8a GIORNATA: mercoledì 1 novembre 1933

Alessandria – Casale 4-1

20′ Riccardi, 24′ Borelli, 60′ Celoria (CA) rig., 70′ Cattaneo, 86′ Notti

Ambrosiana – Milan 3-0

56′ Meazza, 65′ Pitto, 82′ Meazza

Fiorentina – Brescia 2-0

15′ Prendato, 66′ Nehadoma

Genoa – Bologna 1-0

17′ Ferrari II

Napoli – Juventus 2-0

26′ Vojak rig., 51′ Buscaglia

Padova – Pro Vercelli 1-1

30′ Busini III (PA), 80′ Casalino

Roma – Lazio 5-0

17′ e 29′ Tomasi, 47′ Bernardini, 56′ Tomasi, 89′ Bernardini

Torino – Livorno 5-0

42′ e 49′ Libonatti, 59′ Bo, 70′ Silano, 88′ Libonatti

Triestina – Palermo 1-0

76′ Niccolai

CLASSIFICA:

Ambrosiana 13; Juventus e Triestina 11; Alessandria, Bologna e Roma 9; Fiorentina, Lazio, Milan e Pro Vercelli 8; Napoli, Padova e Palermo 7; Brescia, Casale, Genoa e Torino 6; Livorno 5.
I mondiali a fine stagione impongono un’accellerazione del calendario e la festa di Ogni Santi, che cade a metà settimana, è un’occasione propizia da sfruttare.

La Juventus perde a Napoli contro una compagine improvvisamente rinata, e L’inter, vittoriosa nel derby vola in testa. Dietro resiste la Triestina, che sembra voler far sul serio. Ilcalendario prevede anche il derby romano risoltosi in un trionfo per i giallorossi. Anche il Torino dà segni di vita trascinato da una tripletta del vecchio Libonatti, unico superstite del meraviglioso trio che alla fine del decennio precedente ha incantato le platee italiane facendo del Torino la squadra più forte del momento.
9a GIORNATA: domenica 5 novembre 1933

Bologna – Padova 3-0

8′ Maini, 28′ Schiavio, 84′ Reguzzoni

Brescia – Alessandria 2-1

26′ Locatelli, 85′ Dusi, 88′ Notti (AL) rig.

Casale – Triestina 1-1

17′ Schiavetta (CA), 19′ Rocco

Juventus – Fiorentina 5-0

15′ Varglien II, 59′ aut. Pizziolo, 69′ e 71′ Borel II, 86′ Ferrari

Lazio – Ambrosiana 1-4

12′ Meazza, 21′ Pastore (LA), 47′, 62′ e 76′ Meazza

Livorno – Genoa 0-0

Milan – Roma 1-0

58′ Arcari

Napoli – Palermo 3-0

38′ Innocenti, 75′ Vojak, 86′ Rossetti

Pro Vercelli – Torino 1-0

19′ Piola

CLASSIFICA:

Ambrosiana 15; Juventus 13; Triestina 12; Bologna 11; Milan e Pro Vercelli 10; Alessandria, Napoli e Roma 9; Brescia, Fiorentina e Lazio 8; Casale, Genoa, Padova e Palermo 7; Livorno e Torino 6.
Meazza fa volare l’Inter, ma la Juventus travolge la Fiorentina dimenticando immediatamente la sconfitta di Napoli. In coda, rimane difficile la situazione di Genoa e Torino, mentre il Napoli prosegue la sua striscia positiva.
10a GIORNATA: domenica 12 novembre 1933

Alessandria-Pro Vercelli0-1

1′ Piola

Ambrosiana – Juventus 3-2

49′ Meazza, 50′ Borel II (JU), 60′ Frione, 65′ Varglien I (JU), 84′ Levratto

Fiorentina – Lazio 2-0

28′ Viani, 47′ Prendato

Genoa – Brescia 3-1

50′ Ferrari II, 51′ aut. Gilardoni (BS), 69′ Sala, 87′ Mazzoni

Padova – Napoli 3-1

19′ e 20′ Spivach, 44′ Sallustro (NA), 71′ Monti III

Palermo – Casale 3-0

52′ Ziroli, 74′ Borel I, 87′ Scarone

Roma – Livorno 0-0

Torino – Bologna 0-1

4′ Schiavio

Triestina – Milan 2-2

9′ Rocco (TR), 19′ Arcari, 70′ Niccolai (TR), 90′ Arcari

CLASSIFICA:

Ambrosiana 17; Bologna, Juventus e Triestina 13; Pro Vercelli 12; Milan 11; Fiorentina e Roma 10; Alessandria, Genoa, Napoli, Padova e Palermo 9; Brescia e Lazio 8; Casale e Livorno 7; Torino 6.
All’Arena Civica di Milano va in scena lo scontro diretto tra Inter e Juventus. E’ una partita bellissima risolta a 5′ dal termine da un gol di Levratto che lascia la Juventus a quattro punti di distacco. Dopo la sconfitta interna con il Bologna, il Torino rimane da solo all’ultimo posto. Il rinnovamento dei granata si rivela cosa ardua.

In questa giornata si segnala anche la Pro Vercelli che dopo anni si ritrova nei quartieri alti della classifica grazie ai gol del giovane Silvio Piola.
11a GIORNATA: domenica 19 novembre 1933

Bologna – Ambrosiana 0-1

75′ Frione

Brescia – Padova 1-0

77′ Bonzi

Casale – Fiorentina 2-2

24′ Viani, 35′ Gringa, 45′ Cornara (CA), 51′ Gardini (CA)

Juventus – Genoa 8-1

4′ Cesarini, 12′ Patri (GE), 43′ e 58′ Borel II, 62′ Orsi, 70′ Ferrari, 71′ Orsi, 83′ e 90′ Cesarini

Lazio – Alessandria 1-0

68′ Fantoni I

Livorno – Triestina 2-1

25′ Martini, 49′ Busoni, 55′ Rocco (TR)

Milan – Torino 4-0

9′ Moretti, 58′ Romani, 76′ Arcari, 81′ Romani

Napoli – Roma 1-2

8′ aut. Vincenzi, 61′ Scopelli, 66′ Colombari (NA)

Palermo – Pro Vercelli 2-1

8′ Borel I, 63′ Piola (PR), 75′ Bonesini

CLASSIFICA:

Ambrosiana 19; Juventus 15; Bologna, Milan e Triestina 13; Pro Vercelli e Roma 12; Fiorentina e Palermo 11; Brescia e Lazio 10; Alessandria, Genoa, Livorno, Napoli e Padova 9; Casale 8; Torino 6.
L’Ambrosiana vince anche a Bologna proseguendo la propria marcia trionfale. Tuttavia il fatto di giornata riguarda due ex grandi pesantemente umiliate: il Torino, sempre più solo all’ultimo posto dopo la quaterna incassata da un Milan in ottimo stato di forma, perfettamente in lotta per uno dei posti che garantiscono l’accesso alla Mitropa Cup e il Genoa, travolto in casa della Juventus. Nuova sconfitta del Napoli, tornato in crisi.
12a GIORNATA: domenica 26 novembre 1933

Alessandria – Milan 1-1

19′ Stella, 71′ Riccardi (AL)

Ambrosiana – Fiorentina 2-4

7′ Meazza (AM), 15′ Levratto (AM), 16′, 26′ e 29′ Viani, 66′ Nehadoma

Bologna – Casale 2-0

20′ Fedullo, 57′ Biavati

Genoa – Roma 1-0

22′ Savio

Juventus – Brescia 5-1

40′ Orsi, 44′ Perini (BR), 49′ e 66′ Borel II, 67′ Orsi, 69′ Borel II

Lazio – Livorno 3-0

14′ Fantoni I, 41′ Guarisi, 56′ Demaria

Padova – Palermo 3-1

38′ D’odorico, 50′ Borel I (PA), 72′ Monti III, 80′ Spivach

Pro Vercelli – Napoli 0-0

Triestina – Torino 1-1

29′ Palumbo (TR), 55′ Bo

CLASSIFICA:

Ambrosiana 19; Juventus 17; Bologna 15; Milan e Triestina 14; Fiorentina e Pro Vercelli 13; Lazio e Roma 12; Genoa, Padova e Palermo 11; Alessandria, Brescia e Napoli 10; Livorno 9; Casale 8; Torino 7.

L’Inter crolla in casa con la Fiorentina. Quello che stupisce della sconfitta è il modo cccon cui è maturata: in vantaggio di due gol dopo un quarto d’ora, i milanesi incassano tre gol nel giro di dieci minuti. L’eroe di giornata è il centravanti viola Viani, fratello del mediano nerazzurro Giuseppe che con i suoi gol sta trascinando i toscani in un campionato di buon livello; evidentemente gli osservatori della Fiorentina hanno avuto buon fiuto al momento di scoprirlo nel Viareggio.

A questa inattesa debacle la Juventus risponde rifilando cinque gol al Brescia. Le grandi malate, Genoa e Torino, danno segni di ripresa.

Di tutto ciò le squadre hanno tempo di meditare in quanto il campionato si ferma per lasciare spazio alla Coppa Internazionale. Rispetto alla trasferta di Budapest, Pozzo avvicenda Renato Cesarini con Giuseppe Meazza.
108: Firenze (Stadio Comunale “Giovanni Berta”) –domenica, 3 dicembre 1933 – ore 14,30

ITALIA –SVIZZERA 5-2 (C.I. III ed. 4’a gara)

RETI: 8’ Giovanni Ferrari, 21’ Bossi (S), 38’ Kielholz (S), 44’ Pizziolo, 49’ Orsi, 55’ Meazza, 66’ L. Monti

ITALIA: Combi (Juventus) 41, V. Rosetta (Juventus) 50, Caligaris (Juventus) 58 (cap.), Pizziolo (Fiorentina) 7, L. Monti (Juventus) 8, Bertolini (Juventus) 18, Guarisi (Lazio) 3, Meazza (Ambrosiana – Inter) 20, Borel II (Juventus) 2, Giovanni Ferrari (Juventus) 17, Orsi (Juventus) 27. C.T.: V. Pozzo.

SVIZZERA: Huber, Minelli, Weiler I (cap.), Beiner, O. Imhof, Hufschmid, Laube, Abegglen III, Kielholz, Abegglen II, Bossi. C.T.: Commissione tecnica della federazione.

ARBITRO: Baert (Belgio).
Dura un tempo la gara di Firenze, con la Svizzera brava a pareggiare il gol iniziale di Giovanni Ferrari e a portarsi in vantaggio prima che Mario Pizziolo, l’idolo di casa, impatti alla fine della prima frazione di gioco. Il secondo tempo vede l’Italia scendere in campo determinata a chiudere la pratica e in venti minuti i nostri fanno valere tutta la loro superiorità sulla nazionale elvetica, rimanendo a punteggio pieno dopo quattro partite.
PAGINA SUCCESSIVA PAGINA PRECEDENTE Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

LASCIA UN Commento