CENT'ANNI DI STORIA D'ITALIA RACCONTATI DAL CALCIO

LE GRANDI SFIDE DI SERIE A E TUTTA LA CHAMPION'S LEAGUE SU MEDIASET PREMIUM

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1932-33: IL GIRONE D’ANDATA DALLA 7a ALLA 12a GIORNATA

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather
La mancata riconquista della Coppa Internazionale da parte della nazionale azzurra, non costituisce un dramma: l’aver ottenuto l’organizzazione del

Campionato Mondiale dicalcio del 1934 è già un biglietto da visita assai importante da presentare al regime intento ad autocelebrarsi, in occasione del decimo

anniversario della sua salita al potere.

Consumate le celebrazioni e rientrati i nazionali da Praga, la prima domenica di novembre riprende un campionato, più incerto che mai (almmeno per il momento).

7a GIORNATA: domenica 6 novembre 1932         

Ambrosiana – Milan      5-4    

2′ Demaria, 6′ Mihalic, 10′ Magnozzi (MI), 25′ Demaria, 44′ Levratto, 54′ Arcari (MI), 74′ Moretti (MI), 76′ Meazza, 79′ Magnozzi (MI)

Bari – Juventus         0-4    

15′ e 18′ Cesarini, 46′ Orsi, 88′ Ferrari

Genoa – Lazio           2-1    

25′ Casanova, 40′ Esposto, 82′ Demaria (LA)

Napoli – Fiorentina     2-1    

21′ Sarni (FI), 48′ Vojak, 75′ Benatti

Palermo – Alessandria   1-1    

32′ Ruffino (PA), 70′ Notti

Pro Patria – Padova     1-0    

20′ Masera

Pro Vercelli-Triestina  3-2    

44′ Santagostino rig., 58′ Demanzano (TR) rig., 62′ Piola, 69′ Casalino, 82′ Rosa (TR)

Roma – Bologna          0-0

Torino – Casale         9-0    

15′ Silano, 25′ Rossetti, 37′ Busoni, 42′ Rossetti, 44′ Castellani, 49′ Rossetti,  50′ Busoni, 71′ Rossetti, 89′ Libonatti

 CLASSIFICA:

Napoli 12; Ambrosiana, Genoa, Juventus e Torino 10; Alessandria e Bologna 8; Padova e Palermo 7; Lazio e Roma 6; Casale,

Fiorentina, Milan e Pro Vercelli 5; Bari, Pro Patria e Triestina 4.

 Alla ripresa del campionato il Napoli continua la sua corsa solitaria, ma dietro Juventus e Torino si fanno vedere a suon di gol. In particolare va

segnalata
la performance di Gino Rossetti, autore di una quaterna nel 9 a 0 inflitto al Casale. Da segnalare anche la vittoria dell’Ambrosiana in uno dei derby più spettacolari

della storia della sfida stracittadina milanese. Sono ormai quattro anni che i rosso-neri non battono i cugini.

Il giorno successivo gli Stati Uniti vanno alle urne per eleggere il nuovo Presidente della Repubblica. Sale al potere il democratico Franklin Delano Roosevelt. Sotto

la sua guida inizia la ripresa economica americana e mondiale.

8a GIORNATA: domenica 13 novembre 1932

Bari – Napoli           2-4    

26′ Giuliani (BA), 31′ Vojak rig., 56′ Sallustro, 66′ Gravisi, 67′ Vojak rig., 82′ Giuliani (BA)

Bologna – Fiorentina    1-1    

17′ Petrone, 30′ Sansone (BO)

Casale – Juventus       1-2    

25′ Monti, 57′ Celoria (CA) rig., 70′ Orsi

Lazio – Pro Patria      2-1    

14′ Fantoni II, 68′ Rossi (PR), 81′ Fantoni I

Milan – Genoa           4-2    

3′ e 17′ Romani, 21′ Torriani, 52′ Godigna (GE), 63′ Orlandini (GE) rig., 76′ Magnozzi

Padova – Pro Vercelli   2-1    

32′ e 61′ aut. Lamino, 67′ Cerutti (PR)

Palermo – Roma          0-2    

4′ aut. Ziroli, 44′ Fasanelli

Torino – Ambrosiana     3-2    

31′ Levratto (AM), 58′ Busoni, 64′ Janni, 68′ Levratto (AM), 76′ Silano rig.

Triestina – Alessandria 1-0    

53′ Rocco

 CLASSIFICA:

Napoli 14; Juventus e Torino 12; Ambrosiana e Genoa 10; Bologna e Padova 9; Alessandria, Lazio e Roma 8; Milan e Palermo 7;

Fiorentina e Triestina 6; Casale e Pro Vercelli 5; Bari e Pro Patria 4.

 Il torino batte l’Ambrosiana e rimane al secondo posto assieme alla Juventus. Nei granata si sta mettendo in luce Giovanni Busoni, buon giocatore

capace di realizzare gol importanti. Il Genova cade in casa del Milan, che sta scoprendo le capacità realizzative di Romani. Ma ciò che conta è che il Napoli continua

a vincere.

9a GIORNATA: domenica 20 novembre 1932        

Alessandria – Casale    1-1    

1′ Caudera, 20′ Cornara (AL)

Ambrosiana – Bologna    1-1    

24′ Reguzzoni, 46′ Levratto

Fiorentina – Padova     2-2    

21′ Tansini rig., 36′ Petrone (FI) rig., 61′ Perazzolo, 85′ Sarni (FI)

Genoa – Palermo         7-2    

3′ Casanova, 7′ Ferrari II, 31′ Mazzoni, 33′ Sala, 36′ Ferrari II, 45′ Blasevich (PA), 58′ Casanova, 75′ Mazzoni, 78′ Blasevich (PA)

Juventus – Lazio        4-0    

10′ e 40′ Borel II, 54′ Munerati, 90′ Cesarini

Napoli – Torino         1-1    

48′ Sallustro (NA), 79′ Silano

Pro Patria – Triestina  1-2    

68′ Loschi rig., 69′ Baldi, 85′ Masera (PR)

Pro Vercelli – Milan    2-1    

51′ e 65′ Piola, 73′ Arcari (MI)

Roma – Bari             1-0    

9′ Chini

 CLASSIFICA:

Napoli 15; Juventus 14; Torino 13; Genoa 12; Ambrosiana 11; Bologna, Padova e Roma 10; Alessandria 9; Lazio e Triestina 8;

Fiorentina, Milan, Palermo e Pro Vercelli 7; Casale 6; Bari e Pro Patria 4.

 Napoli e Torino si dividono la posta in palio nel big match disputato nella città campana. Ne approfitta la Juventus nella quale segna i suoi primi

gol
in serie A Felice Borel.

La domenica successiva la nazionale italiana disputa un’amichevole di prestigio contro l’Ungheria, nella quale Pozzo riconferma quasi in toto la compagine sconfitta a

Praga un mese prima. La grande novità riguarda l’esordio di Luis Monti e di Attilio Demaria con la maglia azzurra.

 101: Milano (Stadio Calcistico San Siro) –domenica, 27 novembre 1932 – ore 14,30

ITALIA-UNGHERIA                              4-2                 (Am)

RETI: 26’ e          35’ Orsi, 40’ Bihamy rig. (U), 52’ Meazza, 79’ Giovanni Ferrari, 86’ Markos (U)

ITALIA: Gianni (Bologna) 4 (cap.), Monzeglio (Bologna) 11, F. Gasperi (Bologna) 4, Dugoni (Roma) 4 (st. Colombari Napoli) 8), L. Monti (Juventus) 1, Bertolini

(Juventus) 11, Costantino (Roma) 18, Demaria At. (Ambrosiana – Inter) 1, Meazza (Ambrosiana – Inter) 15, Giovanni Ferrari (Juventus) 11, Orsi (Juventus) 20. C.T.: V.

Pozzo.

UNGHERIA: Szabo, Koranyi I, Biro, Baratky, Lutz II (cap.), Szaniszlo II (Karpati II), Markos, Cseh II, Javor, Bihamy, Deri. C.T.: Fischer.

ARBITRO: Bangerter (Svizzera).

SPETTATORI: 32.000

 Ne esce una vittoria convincente che da fiducia nel futuro. Monti, soprattutto, si rivela elemento importantissimo; ottimo difensore, è in grado di

rilanciare con precisione e puntualìtà l’azione della squadra. A questo punto per l’elegante Fulvio Bernardini sarà davvero difficile ritrovare il proprio posto in

maglia azzurra!

10a GIORNATA: domenica 4 dicembre 1932        

Bari – Genoa            4-2    

6′ Bodini I, 7′ Esposto (GE), 34′ Rossini, 45′ Marchionneschi, 76′ Gay rig., 88′ Casanova (GE)

Bologna – Napoli        3-1    

19′ Gravisi (NA), 34′ Reguzzoni, 62′ Maini, 64′ Schiavio

Casale – Pro Vercelli   0-1    

77′ Cerutti

Lazio – Alessandria     6-0    

2′ Demaria, 33′ Bisigato, 37′ Demaria, 71′ Guarisi, 74′ Bisigato, 80′ Castelli rig.

Milan – Fiorentina      2-2    

7′ Borel I, 15′ Galluzzi, 33′ Arcari (MI) rig., 47′ Malatesta (MI)

Padova – Palermo        3-0    

33′ e 73′ Bettini, 90′ Spivach

Pro Patria – Roma       1-3    

10′ e 50′ Volk, 75′ Loetti (PR), 86′ Costantino

Torino – Juventus       0-1    

67′ Borel II

Triestina – Ambrosiana  1-4    

15′ Serantoni, 28′ Demaria, 49′ Rosa (TR), 64′ Demaria, 70′ Visentin

CLASSIFICA:

Juventus 16; Napoli 15; Ambrosiana e Torino 13; Bologna, Genoa, Padova e Roma 12; Lazio 10; Alessandria e Pro Vercelli 9;

Fiorentina, Milan e Triestina 8; Palermo 7; Bari e Casale 6; Pro Patria 4.

 Un gol di Felice Borel decide il derby di Torino e la Juve, approfittando della contemporanea sconfitta del Napoli a Bologna, torna in testa alla

classifica.

A quattro punti dai bianconeri troviamo il Padova, autore di un inizio di campionato ecezionale.

11a GIORNATA: domenica 11 dicembre 1932

Alessandria – Milan     0-2    

2′ e 5′ Romani

Ambrosiana – Padova     3-2    

6′ Levratto, 42′ Bettini (PA), 59′ e 64′ Meazza rig., 81′ Bettini (PA)

Casale – Bologna        3-4    

4′ Schiavio, 24′ Celoria (CA), 49′ Schiavio, 50′ Schiavetta (CA), 51′ Schiavio, 58′ Schiavetta (CA), 90′ Montesanto

Genoa – Torino          2-0    

33′ Ferrari II, 78′ Esposto

Juventus – Triestina    6-1    

21′ Sernagiotto, 32′ Borel II, 41′ Ferrari, 58′  e 66′ Borel II, 73′ Orsi rig., 81′ Rosa (TR)

Napoli – Pro Patria     2-1    

1′ Masera (PR), 52′ Sallustro, 72′ Vojak rig.

Palermo – Bari          1-0    

34′ Radice

Pro Vercelli – Lazio    1-1    

63′ aut. Bertagni (PR), 63′ Guarisi

Roma – Fiorentina       4-2    

9′ Borel I (FI), 19′ Costantino, 54′ Fasanelli, 61′ Eusebio, 69′ Costantino, 86′ Galluzzi (FI)

 CLASSIFICA:

Juventus 18; Napoli 17; Ambrosiana 15; Bologna, Genoa e Roma 14; Torino 13; Padova 12; Lazio 11; Milan e Pro Vercelli 10;

Alessandria e Palermo 9; Fiorentina e Triestina 8; Bari e Casale 6; Pro Patria 4.

 La Juventus vola ora spinta dai gol del giovane Borel. Centr’avanti furbo e veloce, denota fin da subito un’incredibile capacità realizzativa. Il

giocatore ha segnato sei
gol in tre partite. Dietro resiste il Napoli che fatica a battere la Pro Patria, e l’Inter, impegnata severamente in casa dalla “rivelazione” Padova.

12a GIORNATA: domenica 18 dicembre 1932

Bari – Padova           1-0    

33′ Bodini I

Bologna – Alessandria   4-0    

12′ Schiavio, 37′ Reguzzoni, 80′ Maini, 83′ Schiavio

Fiorentina – Casale     3-0    

7′ Petrone, 83′ Pizziolo, 85′ Pitto

Juventus – Ambrosiana   3-0    

13′ Sernagiotto, 31′ Orsi rig., 52′ Varglien I

Lazio – Triestina       1-2    

54′ Rosa, 80′ Fantoni I (LA), 81′ Jones

Milan – Torino          4-3    

10′ Bo (TO), 32′ Arcari rig., 34′ Magnozzi, 54′ Moretti, 67′ Rossetti (TO), 80′ Romani, 86′ Prato (TO)

Napoli – Roma           1-2    

46′ Eusebio, 47′ Vojak (NA), 67′ Volk

Palermo – Pro Patria    2-1    

34′ e 58′ Chiecchi, 86′ Loetti (PR)

Pro Vercelli – Genoa    1-0    

44′ Piola

 CLASSIFICA:

Juventus 20; Napoli 17; Bologna e Roma 16; Ambrosiana 15; Genoa 14; Torino 13; Milan, Padova e Pro Vercelli 12; Lazio e Palermo 11;

Fiorentina e Triestina 10; Alessandria 9; Bari 8; Casale 6; Pro Patria 4.

Nel giorno dell’inaugurazione della città di Littoria, primo risultato tangibile delle bonifiche dell’agro-ppontino, la Juventus allunga battendo

L’Ambrosiana, e tagliandola fuori, almeno momentaneamente, dalla lotta per il primato. Ciò avviene per la contemporanea sconfitta casalinga del Napoli per mano della

Roma. La cura Covacs sembra dare i suoi frutti, se i capitolini ora si trovano in terza posizione e a quattro punti dalla vetta.

A questo punto di campionato, complici le feste di Natale, non se ne parla per tre settimane!

La domenica successiva, coincidente con il giorno della Nascita di Cristo, la popolazione infantile trova nelle edicole una novità destinata a far epoca: un

settimanale intitolato Topolino, il celeberrimo fumetto disegnato da Walt Disney e noto al pubblico europeo col nome di Mickey Mouse. Manco a dirlo, anche in Italia il

fumetto godrà di grande successo tanto da essere ancor oggi in vendita.

PAGINA SUCCESSIVA PAGINA PRECEDENTE Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

LASCIA UN Commento