CENT'ANNI DI STORIA D'ITALIA RACCONTATI DAL CALCIO

LE GRANDI SFIDE DI SERIE A E TUTTA LA CHAMPION'S LEAGUE SU MEDIASET PREMIUM

ELVIO BANCHERO

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather
Nasce ad Alessandria nel 1904 e a 17 anni entra a far parte delle giovanili della società in maglia grigia. Dopo due anni come aggregato alla prima squadra, durante i quali colleziona alcune presenze, viene mandato alla Spal dove trova spazio maggiore e dove mette in luce tutte le sue caratteristiche. Rientra all’Alessandria con la quale conquista la Coppa Coni e il terzo posto assoluto nel campionato 1927 – 28. Le ottime prestazioni gli guadagnano un posto tra i 22 che si recano alle Olimpiadi di Amsterdam dove, sotto la guida tecnica di Augusto Rangone, conquista la medaglia di bronzo. In Olanda totalizza due presenze realizzando una tripletta nella finale per il terzo posto vinta 11 a 3 contro l’Egitto.

Nel 1929 passa al Genoa dove sfiora lo scudetto della stella. A 28 anni la Roma lo ingaggia per tentare la conquista del tricolore, ma nella capitale non rende secondo le aspettative. Il Bari, a caccia di giocatori che gli garantiscano una tranquilla permanenza in serie A lo vuole tra le sue file dove, per qualche momento, Banchero sembra vivere una seconda giovinezza.

Dopo tanto girovagare torna ad Alessandria dove però trova una squadra in disfacimento. Banchero non ha più vent’anni e non riesce ad evitare ai suoi la retrocessione.

Lascia per sempre il mondo del calcio nel quale non rientrerà più fino alla morte avvenuta nel 1982.

TORNA A:

ITALIA AUSTRIA 2-1: PARTE LA NUOVA EDIZIONE DELLA COPPA INTERNAZIONALE! Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

LASCIA UN Commento