CENT'ANNI DI STORIA D'ITALIA RACCONTATI DAL CALCIO

LE GRANDI SFIDE DI SERIE A E TUTTA LA CHAMPION'S LEAGUE SU MEDIASET PREMIUM

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1930-31: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 20a ALLA 22a GIORNATA

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather
Un successo contro l’
Austria, una delle formazioni più forti in circolazione, fa senz’altro gioco al mondo del calcio, soprattutto in popolarità garantita dalla propaganda sempre più pressante. Va da sè che la nuova giornata di campionato risenta positivamente degli elogi arrivati in settimana!
 20a GIORNATA: domenica 1 marzo 1931

Bologna – Lazio           4 – 0    

3′ Schiavio, 26′ Reguzzoni rig., 37′ Schiavio, 86’Dellavalle

Brescia – Ambrosiana      0 – 0

Casale – Juventus         0 – 1    

64′ Munerati

Genoa – Livorno           3 – 2    

14′ Zambianchi (LI), 32′ Levratto, 36′ Zambianchi (LI), 54′ Levratto, 80′ Orlandini

Milan – Alessandria       1 – 1    

32′ Magnozzi (MI), 68′ Chierico

Pro Patria – Napoli       3 – 2    

6′ e 40′ Cazzaniga, 63′ Sallustro (NA), 70′ Cazzaniga, 87′ Vojak (NA) rig.

Pro Vercelli – Legnano    8 – 0    

1′ Piola, 8′ Zanello, 47′ e 48′ Ferraris II, 53′ Piola, 80′ Zanello rig., 83′ Bajardi I, 88′ Casalino

Roma – Triestina          3 – 0    

7′ Volk, 43′ Lombardo, 76′ Chini

Torino – Modena           1 – 1    

43′ Imberti (TO), 78′ Mazzoni

 CLASSIFICA:

Juventus 34; Roma 31; Bologna 29; Genoa 27; Napoli 25; Modena 23; Lazio e Torino 21; Milan e Pro Vercelli 19; Brescia 18; Ambrosiana e Triestina 17; Alessandria 16; Pro Patria 15; Legnano 11; Casale 10; Livorno 7.
 Le prime della classe vincono tutte ad eccezione del Napoli, nel quale nemmeno il rientro di Sallustro, peraltro a segno,  risolve i problemi che si sono
creati. In coda Casale e Legnano combattono strenuamente per non retrocedere. Lotta anche il Livorno sul campo del Genoa che passa solo grazie alla Prima rete italiana di Rodolfo Orlandini, ma la gara è condizionata dal grave infortunio occorso a Felice Levratto: la forte ala sinistra ligure cade malamente
sulla schiena riportando un grave ematoma che lo ha messo a rischio di paralisi. Per lui la stagione è indubbiamente finita, ma riuscirà a rientrare dopo sei mesi.
 21a GIORNATA: domenica 8 marzo 1931

        

Alessandria – Genoa       0 – 1    

79′ Rosso

Ambrosiana – Torino       3 – 0    

18′ Meazza, 32’Blasevich, 59′ Meazza

Bologna – Legnano         2 – 1    

14′ e 18′ Maini, 83′ Ostroman

Brescia – Livorno         1 – 1    

14′ Zambianchi, 85′ Pasolini

Juventus – Pro Vercelli   5 – 1    

23′ Casalino (PV), 40′ Orsi, 41′ Vecchina, 55′ Cesarini, 70′ e 80’Vecchina

Lazio – Milan             1 – 2    

36′ Santagostino, 50′ Malatesta, 61′ Arcari III

Modena – Pro Patria       3 – 1    

23′ Lombatti, 25′ Scaramelli, 34′ Manzotti, 85′ Borsani rig.

Napoli – Roma             3 – 0    

2′ e 46′ Mihalic, 55′ Sallustro

Triestina – Casale        1 – 2    

2′ Gardini, 14′ Pasinati (TS), 26′ De Marchi

 CLASSIFICA:

Juventus 36; Bologna e Roma 31; Genoa 29; Napoli 27; Modena 25; Lazio, Milan e Torino 21; Ambrosiana, Brescia e Pro Vercelli 19; Triestina 17; Alessandria 16; Pro Patria 15; Casale 12; Legnano 11; Livorno 8.
 Giovanni Vecchina realizza una tripletta e trascina la Juventus ad una vittoria squillante che, data la contemporanea sconfitta della Roma in quel di Napoli, proietta i bianconeri verso lo scudetto. Ora infatti i punti di vantaggio sono 5 e sembra impossibile poter fermare una compagine così ricca di talento. Tuttavia gli uomini allenati da Carlo Carcano sono attesi da una difficile trasferta in casa della Roma che, grazie al calore del pubblico di Testaccio, cercherà di riaprire questo campionato. I capitolini preparano la gara come fosse una finalissima e come ben si sa, le motivazioni possono fare la differenza.
22a GIORNATA: domenica 15 marzo 1931

       

Casale – Lazio            0 – 2    

40′ Pastore, 85’Nicolosi

Genoa – Modena            5 – 3    

2′ Lombatti (MO), 12′ Banchero I, 23′ e 39′ Patri, 45′ Stabile, 63′ Mazzoni (MO), 68′ Banchero I, 75′ Mazzoni (MO) rig.

Legnano – Brescia         2 – 2    

20′ Cidri (LE), 30′ Rizzi (LE), 55′ Braga, 60′ Reggiani

Livorno – Napoli          1 – 2    

31′ Zambianchi (LI), 42’Sallustro, 89′ Vojak

Milan – Ambrosiana        1 – 4     

4′ Visentin, 16′ Serantoni, 41′ Torriani (MI), 58′ Serantoni, 88′ Meazza

Pro Vercelli – Alessandria6 – 2    

5′ Santagostino, 10′ Gatti, 17′ Ferraris II, 22′ Gatti, 23′ Banchero II (AL), 54′ Santagostino, 80′ Banchero II (AL), 87′ Zanello rig.

Roma – Juventus           5 – 0    

6′ Lombardo, 50′ Volk, 62′ rig. e 79′ Bernardini, 88′ Fasanelli

Torino – Bologna          1 – 1    

20′ Maini, 85′ Rossetti (TO)

Triestina – Pro Patria    0 – 0

 CLASSIFICA:

Juventus 36; Roma 33; Bologna 32; Genoa 31; Napoli 29; Modena 25; Lazio 23; Torino  22; Ambrosiana,  Milan e Pro Vercelli 21; Brescia 20; Triestina 18; Alessandria e Pro Patria 16; Casale e Legnano 12; Livorno 8.

 La Juventus si reca a Roma per chiudere il campionato ma ne ritorna con le ossa rotte. Sotto la sapiente regia di Fulvio Bernardini, il quale trova anche il tempo per realizzare due reti, i capitolini sfoderano una prestazione superba, umiliano i bianconeri
e rientrano prepotentemente in corsa per vincere lo scudetto.

In questo periodo si segnala anche il Napoli giunto alla terza vittoria di fila. Il momento favorevole coincide con il rientro di Attila Sallustro.

L’Ambrosiana strapazza il Milan nel derby, lo raggiunge in classifica e si lascia alle spalle il brutto periodo di crisi.


PAGINA SUCCESSIVA PAGINA PRECEDENTE Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

LASCIA UN Commento