CENT'ANNI DI STORIA D'ITALIA RACCONTATI DAL CALCIO

LE GRANDI SFIDE DI SERIE A E TUTTA LA CHAMPION'S LEAGUE SU MEDIASET PREMIUM

INTER-GENOA 3-3: DAL TERRORE ALLA FESTA SCUDETTO!

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather
Si apre così la settimana che porterà allo scontro verità tra l’Inter del giovane Meazza, opposta al Genoa, compagine composta da giocatori esperti, molti dei quali sono stati protagonisti nell’ultimo scudetto vinto nel 1924.
32a GIORNATA: domenica 15 giugno 1930
Ambrosiana – Genoa 3-3

4′ Levratto, 14′ Bodini I, 22′ Meazza (AM), 28′ Levratto, 30′ e 53′ Meazza (AM)

Cremonese – Bologna 0-3

15′, 18′ e 20′ Maini

Juventus – Padova 3-1

53′, 69’e 83′ Cesarini, 84′ Lamon (PD)

Livorno – Lazio 4-0

16′ Palandri, 44′ Magnozzi, 72′ Palandri, 90′ Corsetti

Modena – Brescia 2-1

32′ Maffioli (BS), 47′ Scaramelli, 60′ Carnevali

Napoli – Alessandria 3-1

34′ Ghisi I, 37′ Scagliotti (AL), 84′ Sallustro, 86′ Vojak

Pro Vercelli-Pro Patria 0-0

Roma – Torino 3-0

25′ Bernardini, 39′ Fasanelli, 63′ Chini

Triestina – Milan 2-2

41′ Castellani (TS), 61′ Pomi, 80′ Tansini, 85′ Rocco (TS)

CLASSIFICA:

Ambrosiana 48; Genoa 44; Juventus 43; Torino 38; Napoli 35; Alessandria e Roma 34; Bologna 33; Pro Vercelli 32; Brescia e Milan 31; Livorno, Modena, Pro Patria e Triestina 27; Lazio 26; Padova 24; Cremonese 15.
Si gioca la partitissima che può riaprire ed infuocare il campionato con ancora 2 giornate dadisputare. L’Ambrosiana gioca sul campo Fossati di via Goldoni
ed essendo la festa dell’aviazione alcuni aerei volteggiano per esibizione sopra il campo gremito all’inverosimile dai tifosi tra cui moltissimi giunti da genova che non vogliono mancare alla partita. Improvvisamente, vuoi per le vibrazioni causate dal frastuono degli aerei, vuoi per il peso delle persone presenti in numero nettamente superiore all’effettiva capienza dello stadio, una delle tribune in legno crolla facendo cadere gli spettatori molti dei quali, terrorizzati, fuggono in campo. A questo punto facciamoci raccontare direttamente dai giornali, precisamente dal “Secolo xix” questa drammatica giornata:

… Alcune fonti narrano che il “Balilla” Meazza abbia disputato la gara con il coltello tra i denti per mantenere la promessa fatta ad un bambino ferito il quale gli avrebbe detto che non gli sarebbe importato nulla del dolore qual’ora avesse realizzato tre gol, facendo fare una figura da dilettante al malcapitato terzino genoano
Umberto Lombardo diventato padre il giorno prima. …

Il campionato si chiude in pratica qui.
PAGINA SUCCESSIVA PAGINA PRECEDENTE Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

LASCIA UN Commento