CENT'ANNI DI STORIA D'ITALIA RACCONTATI DAL CALCIO

LE GRANDI SFIDE DI SERIE A E TUTTA LA CHAMPION'S LEAGUE SU MEDIASET PREMIUM

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1929-30: IL GIRONE D’ANDATA DALLA 6a ALLA 8a GIORNATA

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather
Archiviata la quinta giornata e l’inaugurazione della nuova casa della Roma, l’attenzione degli

appassionati va tutta ad Alessandria, dove i grigi affrontano la Juventus in fuga.

6a GIORNATA: domenica 10 novembre 1929

Alessandria – Juventus 1-0

88′ aut. Caligaris

Brescia – Pro Patria 2-1

30′ Reguzzoni (PR), 69′ Bianchi, 85′ Reggiani

Cremonese – Genoa 1-2

17′ Banchero I, 52′ Levratto, 64′ Subinaghi (CR)

Milan – Ambrosiana 1-2

6′ Visentin, 9’Tansini (MI), 60′ Meazza

Modena – Lazio 0-0

Padova – Livorno 3-1

14′ Gamba, 19’Alberti I (LI), 35′ e 84’Gamba

Roma – Napoli 2-2

6′ Chini (RM), 35′ e 41′ Vojak, 62’Volk (RM)

Torino – Bologna 0-0

Triestina-Pro Vercelli 3-1

23′ e 30′ Rocco, 41′ Bajardi I (PR), 66′ Demanzano

CLASSIFICA:

Alessandria, Ambrosiana, Genoa e Juventus 9; Torino 8; Milan e Modena 7; Lazio, Pro

Vercelli e Roma 6; Bologna, Brescia, Napoli e Triestina 5; Pro Patria 4; Cremonese e Padova 3; Livorno 2.

L’autorete di Umberto Caligaris a due minuti dalla fine blocca la fuga della Juventus e porta in testa

altre tre squadre: l’Alessandria beneficiaria del
misfatto, l’Inter vittoriosa nel Derby grazie ad un gol di Meazza e il Genoa prontamente ripresosi dalla sconfitta di

Modena. Quello che all’inizio doveva essere il match clu dell’intera stagione – Torino-Bologna, in pratica la riedizione

della finale dell’anno precedente – termina sullo 0 a 0 mantenendo viva la crisi della formazione petroniana.

In questa giornata si disputa anche la partita destinata ad essere definita come il <“derby del Sole”

tra Roma e Napoli. La gara è caratterizzata da tensioni, polemiche, e da un giallo. Dopo il pareggio di Volk, il Napoli si

ributta in attacco e l’ala sinistra Fenili, con una gran
botta realizza quello che sarebbe il terzo gol. La palla buca la rete, ma un raccattapalle è lesto a nascondere lo

strappo. I giocatori romanisti e i tifosi creano un parapiglia tale da indurre l’arbitro ad annullare il gol. Tuttavia il

direttore di gara consiglia al capitano partenopeo di presentare ricorso, in quanto in coscienza è convinto che il gol

fosse valido.

In coda da segnalare la vittoria del Padova grazie ad una tripletta di Gamba che lascia il Livorno solo all’ultimo posto.

Fatalmente si apre un’altra settimana d’attesa in quanto la settima giornata prevede lo scontro tra il Genoa e

l’Alessandria, due delle prime in classifica.

7a GIORNATA: domenica 17 novembre 1929

Ambrosiana – Padova 6-1

8′ e 10′ Meazza, 11′ Visentin, 16′ Povero, 31′ Meazza, 54′ Conti, 55′ Perazzolo (PD)

Bologna – Pro Patria 2-0

52′ Dellavalle, 74′ Schiavio

Brescia – Triestina 0-1

8′ Demanzano

Genoa – Alessandria 2-1

25’Casanova, 37′ Lombardo (AL) rig., 75′ Notti

Juventus – Modena 1-0

63′ Caudera

Lazio – Cremonese 6-0

4′, 34′ e 37’Ziroli, 59′, 71′ e 86′ Rier

Livorno – Milan 4-1

27′ Corsetti, 29′ Alberti II, 45′ Santagostino II (MI), 51’Alberti II, 60’Magnozzi

Napoli – Torino 2-0

52′ Sallustro, 57′ Buscaglia

Pro Vercelli – Roma 2-0

6′ e 68′ Bajardi I

CLASSIFICA:

Ambrosiana, Genoa e Juventus 11; Alessandria 9; Lazio, Pro Vercelli e Torino 8;

Bologna, Milan, Modena, Napoli e Triestina 7; Roma 6; Brescia 5; Livorno e Pro Patria 4; Cremonese e Padova 3.

Il Genoa vince lo scontro con L’Alessandria e si mantiene al comando in compagnia di Juventus ed Inter

che, trascinata da Meazza (3 gol), ne rifila 6 al
Padova. La brutta sconfitta di Livorno allontana il Milan dalla vetta e nello stesso tempo dà un po’ d’ossigeno ai

labronici. A ridosso delle prime si
fa vedere la Lazio che grazie ad una tripletta a testa di Ziroli e Franco Rier, gia segnalatosi un paio d’anni or sono

come grande cannoniere nelle file del Modena,
strapazza la Cremonese.

8a GIORNATA: domenica 24 novembre 1929

Alessandria – Brescia 4-0

51’Avalle, 74′ Cattaneo, 77′ e 89′ Ferrari

Cremonese-Pro Vercelli 0-0

Milan – Lazio 2-1

2′ e 6′ Santagostino II, 36′ Malatesta (LA)

Modena – Napoli 0-5

14′ e 41′ Mihalic, 58′ e 61′ Vojak, 74′ Sallustro

Padova – Bologna 2-3

1′ Dellavalle, 21’Maini, 30′ Prendato (PD), 36’Vecchina (PD), 40′ Busini III

Pro Patria – Livorno 5-0

38′ Rossi, 59′ Leone, 63′ Reguzzoni, 70′ Vigna, 83′ Giani

Roma – Ambrosiana 2-0

27′ Benatti, 84’Chini

Torino – Juventus 0-0

Triestina – Genoa 0-2

73′ Levratto, 82′ Notti

CLASSIFICA:

Genoa 13; Juventus 12; Alessandria e Ambrosiana 11; Bologna, Milan, Napoli, Pro

Vercelli e Torino 9; Lazio e Roma 8; Modena e Triestina 7;
Pro Patria 6; Brescia 5; Cremonese e Livorno 4; Padova 3.

Il nulla di fatto scaturito dal derby di Torino non accontenta nessuno; La Juventus perde il primato a

vantaggio del Genoa che nel contempo espugna Trieste trascinato da Levratto, mentre il Torino non riesce a togliersi dalle

posizioni di rincalzo in cui si è venuto a trovare dopo l’avvio promettente. Giornata funesta anche per l’Inter sconfitta

a Roma contro una compagine desiderosa di riscatto, mentre i cugini rossoneri interrompono la loro serie negativa battendo

in casa la Lazio.

Il solito Ferrari trascina l’Alessandria alla vittoria e ne rilancia le velleità di primato. Infine il trio straniero del

Napoli si segnala finalmente per lo spettacolo offerto. In casa del Modena i tre realizzano 5 reti e spingono i partenopei

nelle zone nobili della classifica. Sallustro e Mihalic vengono convocati in nazionale diventando i primi napoletani ad

indossare la maglia azzurra.

Ora il campionato si ferma per dar spazio alla nazionale. Comunque queste prime giornate sembrano confermare le attese. Al

comando si sono già succedute tre squadre, e tutti sono in grado di far punti contro chiunque.

PAGINA SUCCESSIVA PAGINA PRECEDENTE Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

LASCIA UN Commento