CENT'ANNI DI STORIA D'ITALIA RACCONTATI DAL CALCIO

LE GRANDI SFIDE DI SERIE A E TUTTA LA CHAMPION'S LEAGUE SU MEDIASET PREMIUM

ROBERTO PRUZZO RE DI GENOVA

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather
Quanto accade in questi giorni nel Paese, mette in secondo piano una giornata di campionato che prevede la classica Juventus-Milan e il derby di Genova. Per il Genoa, autore di un buon campionato, la vigilia non è delle più tranquille. La società subisce il pignoramento dei mobili della sede. Si apre un periodo di continui tira e molla dopo i quali Baldazzi, l’attuale proprietario che vuole essere manlevato dalle fideiussioni, depositate a garanzia dei debiti della società, riesce a vendere le sue azioni a Fossati che le acquista a prezzo di costo assieme alle fideiussioni raggiungendo
l’80% del capitale sociale.
20a GIORNATA: domenica 13 marzo 1977

Bologna – Cesena 0-0

Fiorentina – Verona 2-1

41′ C. Petrini (VE), 57′ Casarsa, 66′ Antognoni

Inter – Torino 0-1

6′ aut. Bini

Juventus – Milan 2-1

3′ aut. Scirea (MI), 38′ Boninsegna rig., 40′ Causio

Napoli – Foggia 3-2

12′ e 27′ Chiarugi, 57′ A. Bordon (FO), 77′ Juliano, 81′ Ulivieri (FO)

Perugia – Lazio 2-0

4′ Amenta, 67′ Cinquetti

Roma – Catanzaro 1-0

27′ Prati

Sampdoria – Genoa 1-2

3′ Zecchini (SA), 44′ Damiani, 78′ Pruzzo

CLASSIFICA:

Juventus 34; Torino 33; Inter 24; Fiorentina e Napoli 23; Perugia e Roma 21; Genoa, Lazio e Verona 19; Milan 17; Foggia 15; Bologna 14; Catanzaro e Sampdoria 13; Cesena 12.
Ancora una volta Torino ribadisce la sua supremazia calcistica su milano aggiudicandosi entrambi gli scontri che in questa giornata vedevano opposte le squadre delle due città. Un’autorete di Bini fa sognare per mezz’ora i granata di poter tornare al comando della classifica, a causa del contemporaneo vantaggio rosso-nero causato da uno dei rari svarioni in carriera di Gaetano Scirea. In chiusura del primo tempo, però, Boninsegna e Causio rimettono le cose a posto.

Il derby di Genova, intanto, consacra Pruzzo ad idolo incontrastato dei tifosi rosso-blu, avendo realizzato la rete decisiva nella vittoria del derby, una rete che risulterà pesantissima. Di quel giorno l’attaccante ricorda:


Per una volta, infatti, le parti si sono invertite: quest’anno non è il Genoa alla disperata ricerca di punti per evitare la serie B ma la Sampdoria.

PAGINA SUCCESSIVA PAGINA PRECEDENTE

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

LASCIA UN Commento