MANUEL GARRINCHA

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Infortunato il grande Pelé, Manuel Garrincha diventa l’anima del Brasile che si riconferma sul tetto del mondo, raggiungendo l’apice di una vita destinata a chiudersi nel peggiore dei modi.

L'INFANZIA

Quella che vi raccontiamo è una favola senza lieto fine. Il protagonista è un ragazzo brasiliano come tanti, povero come tanti, che, al contrario di tanti, ad un certo punto “ce l’ha fatta", diventando un eroe nazionale, per poi ripiombare nel barat...

INIZIA LA FAVOLA!

Per il ragazzo il calcio è esclusivamente una passione: gioca senza schemi, incantando tutti, comprese le tifoserie avversarie, con i suoi dribling che dispensa a iosa durante i novanta minuti. Non è nemmeno interessato a diventare professionista: s...

L'ASCESA E LA FAMA

Conservato il gioiello, a Rio decidono finalmente di fare le cose per bene: in un paio di anni viene allestita una compagine in grado di primeggiare, facendo arrivare, tra gli altri, il grande Didì, al quale viene garantito un contratto da 70.000 cruzeiro ...

L'INIZIO DEL DECLINO

La sua notorietà è al massimo. La sua storia e la sua ingenuità fanno il giro del mondo. Nella sua vita entra anche l’amore vero: si lega alla nota cantante di musica popolare brasiliana Elsa Soares, conosciuta nel novembre 1961, in occasione di una ...

IL TRISTE FINALE DI CARRIERA

A 33 anni ottiene la possibilità di lasciare il club che lo ha reso famoso e che, in un certo senso, lo ha anche distrutto. Riesce a rimettersi in condizione, grazie ad un grande lavoro fisioterapico, tanto che, nell'estate del 1966, parte con la nazionale ...

DOPO IL CALCIO: LA FAVOLA DIVENTA INCUBO

Appese le scarpe al fatidico chiodo, quasi tra l'indifferenza generale, per lui inizia il declino vero: a poco a poco il suo patrimonio immobiliare va dissipandosi, per pagare i debiti che continua a fare. La bottiglia è sempre più una compagna fedele, c...
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather