CENT'ANNI DI STORIA D'ITALIA RACCONTATI DAL CALCIO

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1948-49: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 23a ALLA 26a GIORNATA

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather
Detto dell’esordio positivo dello svedese Nordahl, i recupri infrasettimanali hanno altresì sancito cche, pure quest’anno, il Torino è destinato a fuggire verso un nuovo trionfo. Le altre, infatti, dovranno mettersi a correre sul serio per tentare di riagganciare la locomotiva granata.
23a GIORNATA: domenica 30 gennaio 1949        MARCATORI

 Fiorentina – Bari       0-2    

36′ Cavone, 56′ Voros

Genoa – Bologna         0-0

Lazio – Lucchese        2-1    

33′ Penzo, 61′ Magrini, 65′ Conti I (LU)

Milan – Roma            3-0    

10′ Annovazzi, 23′ Sloan, 89′ Carapellese

Modena – Atalanta       2-0    

5′ Sentimenti V, 67′ Menegotti

Padova – Novara         3-2    

30′ Ferraris II (NO), 63′ Adcock, 69′ e 72′ Checchetti, 79′ Piola (NO) rig.

Palermo – Inter         2-1    

17′ Armano (IN), 20′ Pavesi, 68′ Marzani

Pro Patria – Sampdoria  1-4    

22′ Candiani (PR), 30′ Coscia, 52′ Gei, 74′ Lucentini, 87′ Gei

Torino – Livorno        1-0    

89′ Mazzola

Triestina – Juventus    1-0    

58′ Rossetti

 CLASSIFICA:

Torino 36; Inter e Sampdoria 30; Genoa e Milan 29; Lucchese 27; Triestina 26; Juventus e Palermo 24; Bologna e Fiorentina 23;

Padova 22; Roma 21; Modena 18; Atalanta, Bari e Lazio 17; Pro Patria 16; Livorno 15; Novara 14.

Un gol di Valentino Mazzola al Livorno garantisce al Torino un vantaggio che sembra incolmabile. Dietro, come è avvenuto nelle stagioni precedenti,

le squadre si rivelano troppo discontinue per riuscire a mantenere il passo dei granata. La compagine del momento è la Sampdoria, capace di travolgere la Pro Patria a

domicilio, mentre l’Inter ha pagato dazio a Palermo. Una menzione particolare la merita la Triestina in un eccellente momento di forma, vittoriosa sulla Juventus e

avviata verso le zone alte della graduatoria.

Recupero 18’a giornata: giovedì 3 febbraio 1949

 Novara – Juventus       0-0

 Durante la settimana che precede i tre derby – Genova, Roma e Milano – si completa il quadro delle partite: la Juventus non riesce ad andare oltre

il pari casalingo contro il fanalino di coda Novara. C’è da dire che Piola e compagni sono in un buon periodo di forma nel quale sono rientrati in corsa nella
lotta per la salvezza. Questo punto permette loro di raggiungere in classifica  il Livorno. La squadra toscana, grande protagonista della serie A degli anni ’40 non

riesce a ripetere le stagioni precedenti.

24a GIORNATA: domenica 6 febbraio 1949

       

 Bari – Pro Patria       1-0    

7′ Voros

Bologna – Livorno       6-2    

14′ Mike, 20′ Stradella (LI), 27′ Mike, 41′ Bernicchi, 67′ Stradella (LI), 69′ rig., 73′ e 75′ Mike

Genoa – Sampdoria       0-0

Inter – Milan           4-4    

2′ Annovazzi, 27′ aut. Gratton (IN), 33′ Nyers (IN), 34′ Sloan, 43′ e 52′ G. Nordahl, 66′ Lorenzi (IN), 71′ Nyers (IN)

Juventus – Atalanta     1-0    

2′ Hansen rig.

Lazio – Roma            0-0

Lucchese – Torino       1-1    

68′ Mazzola, 89′ Conti I (LU)

Novara – Fiorentina     2-0    

17′ Piola, 61′ Ferraris II

Padova – Modena         0-0

Palermo – Triestina     4-0    

27′ e 32′ Pavesi, 69′ De Santis, 88′ Vycpalek

 CLASSIFICA:

Torino 37; Inter e Sampdoria 31; Genoa e Milan 30; Lucchese 28; Juventus 27; Palermo e Triestina 26; Bologna 25; Fiorentina e

Padova 23; Roma 22; Bari e Modena 19; Lazio 18; Atalanta e Novara 17; Pro Patria 16; Livorno 15.

I tre derby terminano in parità e il Torino non riesce ad approfittarne per allungare ulteriormente. I piani gli vengono intralciati dall’ex genoano

Conti, sempre decisivo per le sorti della sua Lucchese. Spettacolare il pari tra Inter e Milan che ha rivelato le doti realizzative di Gunnar Nordahl, ma i rossoneri

non sono altrettanto forti in difesa e quando una compagine dispone di elementi del calibro di Niers e Lorenzi, tutte le rimonte diventano possibili.

In questa giornata si segnala anche l’ungherese del Bologna Stefan Mike, autore di una cinquina che relega il Livorno da solo in ultima posizione. Infatti il Novara

continua nella propria serie positiva; finisse ora il campionato, i piemontesi sarebbero salvi.

25a GIORNATA: domenica 13 febbraio 1949       

 Atalanta – Lazio        1-1    

20′ Puccinelli, 22′ Piccardi (AT)

Bologna – Novara        3-1    
3′ Mike, 13′ Alberico (NO), 15′ Cappello, 66′ Mike

Fiorentina – Padova     0-0

Inter – Genoa           2-1    

21′ Odone (GE), 32′ Amadei, 69′ Nyers

Livorno – Pro Patria    2-0    

34′ Stradella rig., 81′ Maselli

Lucchese – Palermo      6-2    

9′ Toth, 14′ Merlin, 15′ Conti I, 30′ aut. Boniforti, 53′ Marzani (PA), 65′ Casuzzi (PA), 77′ Merlin, 81′ Conti I

Roma – Bari             0-0

Sampdoria – Modena      1-1    

33′ Baldini (SA) rig., 55′ Sentimenti V

Torino – Juventus       3-1    

17′ Gabetto, 49′ Cergoli (JU), 55′ e 83′ Loik

Triestina – Milan       1-3    

6′ Rossetti (TS), 12′ Sloan, 32′ Burini, 78′ G. Nordahl

 CLASSIFICA:

Torino 39; Inter 33; Milan e Sampdoria 32; Genoa e Lucchese 30; Bologna e Juventus 27; Palermo e Triestina 26; Fiorentina e Padova

24; Roma 23; Bari e Modena 20; Lazio 19; Atalanta 18; Livorno e Novara 17; Pro Patria 16.

Il Torino vince il derby e mantiene il suo vantaggio sull’Inter.

In coda il Novara perde a Bologna, mentre il Livorno vince una gara fondamentale contro
la Pro Patria. I giovani bustocchi non stanno certamente ripetendo il campionato dell’anno precedente, che aveva permesso loro di dare tre elementi alla nazionale

olimpica.

26a GIORNATA: domenica 20 febbraio 1949       

 Bari – Inter            1-2    

57′ e 59′ Amadei, 85′ Canonico (BA)

Genoa – Roma            1-0    

34′ Formentin

Juventus – Sampdoria    5-1    

4′ Boniperti, 16′ Muccinelli, 47′ Boniperti, 76′ Caprile, 77′ Gei (SA), 88′ Muccinelli

Lazio – Palermo         5-1    

2′ Penzo, 9′ Marzani (PA), 48′ Penzo, 59′ De Andreis, 64′ Penzo, 77′ Puccinelli

Livorno – Fiorentina    1-1    

29′ Sperotto, 66′ Cassani (LI)

Milan – Lucchese        4-0    

5′ G. Nordahl, 43′ Carapellese, 59′ G. Nordahl, 88′ Carapellese

Modena – Bologna        0-1    

82′ Mike

Novara – Triestina      3-0    

23′ aut. Zorzin, 66′ Renica, 89′ Spadavecchia

Padova – Torino         4-4    

22′ e 26′ Checchetti (PD), 36′ Ossola, 39′ Castigliano, 45′ Vitali (PD), 52′ Fiore (PD), 71′ e 77′ Menti II

Pro Patria – Atalanta   0-0

 CLASSIFICA:

Torino 40; Inter 35; Milan 34; Genoa e Sampdoria 32; Lucchese 30; Bologna e Juventus 29; Palermo e Triestina 26; Fiorentina e

Padova 25; Roma 23; Lazio 21; Bari e Modena 20; Atalanta e Novara 19; Livorno 18; Pro Patria 17.

 Si entra in campo con nelle orecchie ancora gli echi del discorso di Papa Pacelli fatto in seguito ad alcuni colloqui di De Gasperi con il Papa

stesso, riguardo all’entrata nel PATTO ATLANTICO, una scelta contestata e molto criticata dalle sinistre.  Pio XII interviene con un discorso a sostegno della
scelta governativa, denunciando le opposizioni come persecutrici di alcune scelte di libertà del popolo italiano, e invita i cattolici a mobilitarsi e a intervenire

per respingere queste minacce. Non sarà altro che il primoesempio d’ingerenza della Chiesa nella vita della Repubblica italiana. Siamo ancora in un periodo in cui la

figura ecclesiastica, a partire dal parroco di paese, rappresenta un’autorità, pertanto quando il massimo esponente della Chiesa si muove in un senso, o in un altro, 

l’effetto è senz’altro molto grande.

In questa giornata si segnala la grande partita di Padova e del Padova, capace di inchiodare il Torino sul 4 a 4. Per i patavini rimane il rammarico di essersi fatti

rimontare due gol di vantaggio.Dietro vincono le milanesi, mentre la Sampdoria viene travolta a Torino da una Juventus desiderosa di riscatto.

PAGINA SUCCESSIVA PAGINA PRECEDENTE Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather