CENT'ANNI DI STORIA D'ITALIA RACCONTATI DAL CALCIO

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1948-49: IL GIRONE D’ANDATA DALLA 1a ALLA 5a GIORNATA

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather
Passata la grande paura di luglio, quando in seguito all’attentato a Togliatti si è rischiata la guerra civile, l’Italia riprende faticosamente, ma

con rinnovata fiducia, il suo cammino verso la ricostruzione. La popolazione sta trovando i suoi rituali, alcuni nuovi come la gita fuori porta, alcuni ripresi dalla

tradizione pre-bellica. Tra questi c’è quello che da anni riguarda il mondo del calcio il quale vede l’apertura dei campionati professionistici a metà settembre.

1a GIORNATA: domenica 19 settembre 1948

        

 Bari – Milan            0-2    

13′ Carapellese, 15′ Puricelli

Bologna – Roma          1-2    

9′ Tontodonati, 23′ Taiti (BO), 85′ Pesaola

Fiorentina – Palermo    0-3    

11′ Buzzegoli rig., 69′ e 78′ Pavesi

Genoa – Padova          7-1    

25′ Dalla Torre, 49′ Formentin, 59′ Dalla Torre, 66′ Adcock (PD), 70′ Formentin, 78′ e 86′ Verdeal, 87′ Mazza

Inter – Sampdoria       4-2    

28′ Lucentini (SA), 39′ Nyers, 42′ Lucentini (SA), 55′ Nyers, 70′ Lorenzi, 77′ Nyers

Lazio – Juventus        0-4    

6′ Sentimenti III, 13′ Caprile, 15′  e 85′ Boniperti

Lucchese – Triestina    3-1    

7′ Trevisan (TS), 20′ Fabian, 62′ e 74′ Conti

Modena – Livorno        0-0

Novara – Atalanta       2-0    

35′ Mainardi, 69′ Piola

Torino – Pro Patria     4-1    

23′ Ossola, 56′ Menti II rig., 72′ Gabetto, 88′ Turconi II (PR), 89′ Grezar

 CLASSIFICA:

Genoa, Inter, Juventus, Lucchese, Milan, Novara, Palermo, Roma e Torino 2; Livorno e Modena 1; Atalanta, Bari, Bologna, Fiorentina,

Lazio, Padova, Pro Patria, Sampdoria e Triestina 0.

Il campionato inizia senza particolari sorprese, eccezion fatta per la larga vittoria del Palermo sul campo della Fiorentina.

L’Italia conosce fin da subito le grandi capacità realizzative di Stefano Nyers autore di una tripletta contro la Sampdoria, nonostante il calciatore sia sceso in

campo solamente due ore dopo il suo arrivo in treno provenendo da Parigi.

2a GIORNATA: domenica 26 settembre 1948        

 Atalanta – Torino       3-2    

1′ Grezar (TO), 6′ Miglioli, 19′ Mazzola (TO), 73′ Mari, 74′ Miglioli

Bologna – Pro Patria    2-0    

33′ Cappello, 62′ Giorgi

Inter – Novara          5-0    

60′ aut. Della Frera, 63′ Nyers rig., 67′ Amadei, 75′ e 89′ Lorenzi

Juventus – Fiorentina   3-2    

1′ Muccinelli, 8′ Jordan, 30′ Galassi (FI), 38′ Jordan, 89′ Zanolla (FI) rig.

Livorno – Genoa         2-2    

24′ e 40′ Stradella (LI), 42′ Bergamo, 51′ Verdeal

Lucchese – Modena       1-0    

44′ Merlin

Padova – Lazio          2-0    

74′ e 80′ Vitali

Palermo – Milan         2-1    

3′ De Santis, 35′ aut. Piccinini (MI), 73′ Vycpalek

Roma – Triestina        4-2    

10′ Tontodonati, 22′ Maestrelli, 40′ Pesaola, 48′ Ispiro (TS), 67′ Tontodonati, 69′ Tosolini (TS)

Sampdoria – Bari        2-1    

30′ Baldini, 63′ Prunecchi, 73′ Giorgino (BA)

 CLASSIFICA:

Inter, Juventus, Lucchese, Palermo e Roma 4; Genoa 3; Atalanta, Bologna, Livorno, Milan, Novara, Padova, Sampdoria e Torino 2;

Modena 1; Bari, Fiorentina, Lazio, Pro Patria e Triestina 0.

La prima pagina della giornata spetta all’Atalanta capace di sconfiggere il grande Torino, proprio nei minuti in cui i granata, solitamente danno il

massimo. Detto della grande vittoria dell’Inter sul Novara, e di quella della Juventus sulla Fiorentina, la giornata conferma il buon stato di forma di Lucchese, Roma

e della neo promossa Palermo che, grazie ad un gol del cecoslovacco Vichpaleck, dà un dispiacere al Milan. La Triestina, grande protagonista del campionato precedente,

è ancora al palo.

Continua nel frattempo il processo di americanizzazione dell’Italia. Il 30 settembre nelle edicole compare il primo numero del fumetto Tex Willer, eroe destinato ad

entrare nell’immaginario di molte generazioni.

 3a GIORNATA: domenica 3 ottobre 1948        

 Fiorentina – Sampdoria  1-0    

67′ Sperotto

Genoa – Juventus        2-1    

3′ Jordan (JU), 49′ Verdeal, 66′ Dalla Torre

Lazio – Inter           2-2    

5′ Penzo (LA), 14′ Amadei, 20′ Remondini (LA), 41′ Nyers

Milan – Atalanta        3-0     

11′ Gudmundsson, 34′ Degano, 42′ Antonini

Modena – Novara         1-1    

54′ Fabbri (MO), 86′ Piola

Padova – Bologna        2-0    

75′ Celio I, 89′ Novello

Palermo – Livorno       4-2    

9′ Vycpalek, 22′ Boniforti rig., 46′ De Santis, 63′ Vycpalek, 85′ Gimona (LI), 88′ Cassani (LI)

Pro Patria – Lucchese   0-2    

56′ Fabian, 76′ Merlin

Torino – Roma           4-0    

4′ Gabetto, 32′ Menti II, 68′ Gabetto, 89′ Ossola

Triestina – Bari        2-0    

65′ Ispiro, 76′ Begni

 CLASSIFICA:

Lucchese e Palermo 6; Genoa e Inter 5; Juventus, Milan, Padova, Roma e Torino 4; Novara 3; Atalanta, Bologna, Fiorentina, Livorno,

Modena, Sampdoria e Triestina 2; Lazio 1; Bari e Pro Patria 0.

 Piccolo e bello! Sembra dire quest’inizio di stagione. Una neo promossa ed una provinciale proseguono la loro striscia vincente. In particolare la

Lucchese mette in evidenza  un buon organico costituito da elementi di esperienza che hanno giocato ad alto livello come l’ala sinistra Ugo Conti, ex Fiorentina, Genoa  e Juventus e la mezz’ala Rosellini, ex Napoli e Milan, capaci di fare da chioccia a giovani di grande talento come il portiere Viola, i difensori Bertuccelli, Grava, Nay e Cuscela, tutti ottimamente diretti in panchina da un giovane tecnico: Giuseppe “Gipo” Viani, che dopo la retrocessione con la Salernitana, è voglioso di riscatto.

Dietro risorgono il Torino e il Milan, nel quale realizza uno dei pochi gol della sua permanenza  in rossonero l’islandese Gudmunson. A fine stagione tornerà in patria

dove continuerà a giocare. Ma le sue cose migliori le farà al di fuori del calcio: negli anni ’80 lo troveremo padrone di casa nel summit di Rejkyawik tra Reagan e

Gorbaciov in veste di primo ministro.

In settimana il mondo si stringe attorno alla repubblica sovietica del Turkmenistan, colpita il 5 ottobre da un terribile terremoto causa di 110.000 vittime.

4a GIORNATA: domenica 10 ottobre 1948

        

 Atalanta – Modena       2-0    

73′ Zuppet, 88′ Miglioli

Bari – Fiorentina       0-0

Bologna – Genoa         2-2    

6′ Bergamo, 36′ Giorgi (BO) rig., 71′ Cappello (BO), 88′ Pellicari

Inter – Palermo         0-0

Juventus – Triestina    2-0    

54′ Caprile, 88′ Boniperti

Livorno – Torino        0-2    

40′ Mazzola, 66′ Loik

Lucchese – Lazio        2-1    

37′ Tavellin (LA), 48′ Fabian, 50′ Conti I

Novara – Padova         2-1    

53′ Piola rig., 57′ Vitali (PD), 60′ Piola

Roma – Milan            1-2    

3′ Pesaola (RM), 4′ Degano, 24′ Puricelli

Sampdoria – Pro Patria  4-4    

4′ Antoniotti, 16′ Bassetto (SA), 25′ Bertani (SA), 37′ e 39′ Antoniotti, 49′ Bassetto (SA), 56′ Candiani, 85′ Bassetto (SA)

 CLASSIFICA:

Lucchese 8; Palermo 7; Genoa, Inter, Juventus, Milan e Torino 6; Novara 5; Atalanta, Padova e Roma 4; Bologna, Fiorentina e

Sampdoria 3; Livorno, Modena e Triestina 2; Bari, Lazio e Pro Patria 1.

Quarta vittoria consecutiva della Lucchese che ora si trova in testa da sola in quanto il Palermo è stato bloccato sul pari in casa dell’Inter. I

nerazzurri, a loro volta vengono affiancati dalle altre grandi, Juventus, Milan e Torino. I rossoneri, in particolare, passano a Roma dove realizza l’ultimo gol in
serie A Ettore Puricelli. Termina in pratica qui la carriera di uno dei più grandi centr’avanti che abbiano giocato nel nostro campionato. Solo la

guerra non gli ha permesso di avere cifre ancora più importanti, ma è tutta una generazione di calciatori che ha pagato questi avvenimenti!

5a GIORNATA: domenica 17 ottobre 1948        

 Atalanta – Juventus     2-4    

6′ Korostelev (AT), 14′ Cecconi (AT), 16′ e 21′ Boniperti, 79′ Muccinelli, 85′ Boniperti

Fiorentina – Novara     2-0    

36′ e 73′ Marchetti

Livorno – Bologna       1-1    

30′ Cappello, 51′ Conti II (LI)

Milan – Inter           0-2    

35′ Nyers, 59′ Lorenzi

Modena – Padova         0-2    

35′ Arrighini rig., 48′ Vitali

Pro Patria – Bari       0-1    

47′ Kincses

Roma – Lazio            1-1    

41′ Losi (RM), 83′ Magrini

Sampdoria – Genoa       5-1    

5′ Curti, 17′ Baldini, 37′ Corradini (GE), 58′ Bassetto, 59′ Prunecchi, 63′ Curti

Torino – Lucchese       2-1    

45′ Fabian (LU), 49′ Gabetto, 70′ Grezar

Triestina – Palermo     3-1    

19′ aut. Conti, 33′ rig. e 49′ Tosolini rig., 59′ Chawko (PA)

 CLASSIFICA:

Inter, Juventus, Lucchese e Torino 8; Palermo 7; Genoa, Milan e Padova 6; Fiorentina, Novara, Roma e Sampdoria 5; Atalanta, Bologna

e Triestina 4; Bari e Livorno 3; Lazio e Modena 2; Pro Patria 1.

 In una giornata già programmata per essere ad alta tensione in quanto il tabellone prevede la disputa di tre stra-cittadine, il caso ha voluto

aggiungere uno scontro al vertice: a Torino, in casa dei granata, arriva la Lucchese. Quando alla fine del primo tempo il romeno Fabjan realizza il gol dell’ex, il
sogno per i toscani sembra avverarsi. Ma il Toro è il Toro e nel secondo tempo riesce a sovvertire le sorti del match. Tuttavia non dilaga: la Lucchese è comunque una

splendida realtà.

Dopo la vittoria nel derby sogna anche l’Inter, mentre il Genoa, fin qui ottima protagonista, viene bruscamente ridimensionato dai cugini blu cerchiati.

Nelle prime posizioni della graduatoria si fa vedere anche il Padova.

PAGINA SUCCESSIVA PAGINA SUCCESSIVA Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

LASCIA UN Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.