CENT'ANNI DI STORIA D'ITALIA RACCONTATI DAL CALCIO

TERMINA IL CAMPIONATO 1947-48 MENTRE BERLINO È BLOCCATA: PRIMA AZIONE DI GUERRA FREDDA!

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather
Quanto accaduto a Bologna, però, non trova immediatamente clamore. Si è molto più attenti alle gesta del grande Torino, del quale tutti attendono l’esibizione domenicale.
39a GIORNATA: domenica 13 giugno 1948       

 Alessandria – Lazio     2-2    

20′ De Andreis, 26′ Stradella (AL), 63′ Coscia (AL), 69′ De Andreis

Atalanta – Fiorentina   1-0    

77′ Manente

Bologna – Bari          0-0

Genoa – Torino          1-2    

44′ Castigliano, 46′ Bergamo (GE), 54′ Gabetto

Juventus – Salernitana  2-0    

34′ aut. Rispoli, 87′ Magni

Livorno – Sampdoria     1-1    

25′ Koenig, 77′ Trerè (LI)

Milan – Napoli          3-0    

13′ e 66′ Puricelli, 67′ Carapellese

Pro Patria – Modena     0-1    

40′ Pernigo

Roma – Triestina        1-3    

19′ Ispiro, 25′ aut. Contin, 27′ Losi (RM), 78′ Begni

Vicenza – Lucchese      1-3    

10′ Michelini, 16′ Carraro (VI), 25′ e 55′ Conti I

Riposa: Inter.

 CLASSIFICA:

Torino 61; Juventus 48; Milan e Triestina 47; Atalanta 42; Modena 41; Bologna 39; Fiorentina 37; Lazio e Pro Patria 36; Inter 35; Bari e Lucchese 34; Genoa e Livorno 33; Roma e Sampdoria 32; Napoli e Salernitana 30; Alessandria 29; Vicenza 24.
 Prosegue imperterrita la marcia del Torino che passa anche a Genova. Ma la notizia è un’altra: la Roma di Amedeo Amadei, campione d’Italia solo sei anni prima, ora è ad un passo dal baratro.
40a GIORNATA: domenica 20 giugno 1948       

 Bari – Juventus         2-1    

4′ Hrotko, 23′ Tavellin, 33′ Kincses (JU)

Genoa – Triestina       2-1    

46′ Trevisan (TS), 54′ Grisanti, 56′ Verdeal

Inter – Napoli          1-0    

66′ Lorenzi

Lazio – Fiorentina      5-0    

4′ aut. Acconcia, 26′ aut. Caciagli, 30′ Penzo, 33′ Cecconi, 63′ Magrini

Livorno – Atalanta      2-0    

59′ Trerè, 85′ Piana

Lucchese – Roma         2-2    

8′ Conti I (LU), 47′ Pesaola, 51′ Amadei, 72′ Conti I (LU)

Modena – Sampdoria      1-1    

4′ Neri (MO), 43′ Baldini

Salernitana – Bologna   2-0    

20′ e 27′ Merlin

Torino – Milan          2-1    

23′ Gabetto, 30′ Ossola, 43′ Burini (MI)

Vicenza – Pro Patria    1-0    

39′ Spanevello

Riposa: Alessandria.

 CLASSIFICA:

Torino 63; Juventus 48; Milan e Triestina 47; Atalanta e Modena 42; Bologna 39; Lazio 38; Fiorentina e Inter 37; Bari e Pro Patria 36; Genoa, Livorno e Lucchese 35; Roma e Sampdoria 33; Salernitana 32; Napoli 30; Alessandria 29; Vicenza 26.
 Aumenta ancora il vantaggio del Torino che ha ormai assunto proporzioni astronomiche. Infatti perdono tutte le inseguitrici.

In coda il Vicenza è matematicamente retrocesso, mentre l’Alessandria può sperare solamente in uno spareggio. Nella lotta sono ancora implicate buone squadre come Napoli, Roma e Sampdoria. Particolarmente arrabbiati sono i campani che, nella sconfitta di Milano, si sono visti annullare un gol del paraguagio Lapaz apparso regolare.
41a GIORNATA: domenica 27 giugno 1948       

 Bari – Livorno          3-0    

7′ Cavone, 29′ Tontodonati, 66′ Voros

Bologna – Juventus      1-1    

53′ Arcari IV (BO) rig., 60′ Sentimenti III rig.

Fiorentina – Genoa      4-0    

1′, 5′ e 61′ Galassi, 66′ Valcareggi

Milan – Vicenza         3-2    

19′ Puricelli, 20′ Zambelli (VI), 59′ Degano, 63′ Santagiuliana (VI) rig., 75′ Carapellese

Napoli – Lucchese       5-0    

10′ Di Benedetti, 15′ Krieziu, 60′ Di Costanzo, 67′ Krieziu, 82′ Di Benedetti

Pro Patria – Atalanta   2-0    

27′ Antoniotti, 84′ Candiani

Roma – Salernitana      1-0    

50′ Brunella

Sampdoria – Alessandria 4-0    

5′ aut. Pietruzzi, 22′ Koenig, 77′ Bassetto, 90′ Koenig

Torino – Modena         5-2    

18′ Loik, 22′ Martelli, 38′ Pernigo (MO), 57′ Martelli, 66′ Castigliano, 77′ Menti II, 80′ Bertoni I (MO)

Triestina – Inter       4-3    

7′ Lorenzi (IN), 11′ Trevisan, 15′ Ispiro, 41′ Tosolini, 61′ Muci (IN), 70′ Simatoc (IN) rig., 84′ Begni

Riposa: Lazio.

 CLASSIFICA:

Torino 65; Juventus, Milan e Triestina 49; Atalanta e Modena 42; Bologna 40; Fiorentina 39; Bari, Lazio e Pro Patria 38; Inter 37; Genoa, Livorno, Lucchese Roma e Sampdoria 35; Napoli e Salernitana 32; Alessandria 29; Vicenza 26.
Il mondo è con il fiato sospeso! Da 24 ore le truppe sovietiche di stanza a Berlino hanno bloccato la capitale tedesca. E’ un periodo di tensione tra le potenze vincitrici della guerra, quelle occidentali da una parte e l’U.R.S.S. dall’altra, iniziato già al momento di firmare il trattato di pace con uno scontro dialettico puramente ideologico. Ma il tentativo sovietico di espandere in Europa l’ideologia comunista ha messo in allarme l’Occidente. Quando poi sono state eseguite azioni di forza come in Polonia e in Cecoslovacchia, costrette ad insediare un governo di stampo sovietico, la diffidenza è diventata paura. In Germania si gioca una battaglia strategica, sia sul piano politico, sia sul piano militare. Di qui la volontà americana di favorire
lo sviluppo economico della parte sotto la sua influenza, dandole anche una moneta in grado di primeggiare su quella in circolazione. L’Unione Sovietica osteggia queste azioni  e nel momento in cui gli americani decidono di immettere il Marco, questo  il nome della moneta ideata negli Stati Uniti da far circolare in Germania Occidentale, avviene il blocco della città. Lo scopo è quello di ridurre i berlinesi alla fame in modo da indurli a mettersi sotto
la protezione sovietica. Per Stalin questa sarebbe stata una vittoria fondamentale per le sue mire espansionistiche. Gli Stati Uniti, in collaborazione con le altre nazioni occidentali, approntano un ponte aereo per rifornire la città e lo proteggono spostando in Gran Bretagna alcuni bombardieri atomici. Sta nascendo in questo periodo la N.A.T.O. un’alleanza nella quale tutte le nazioni partecipanti si impegnano a mettere a disposizione tutti i mezzi militari e logistici di cui sono in possesso nel caso del coinvolgimento di una di queste in una guerra. La parola  ritorna tristemente di moda. Infatti non si esclude l’uso della forza per dirimere la questione. Non sarà così, ma in questo periodo inizia ufficialmente quella che verrà definita come Guerra Fredda.

In una situazione simile il Torino chiude il campionato con un’altra squillante vittoria. Per un’altra stagione il Philadelphia non ha conosciuto sconfitte e nessuno, tranne la Juventus, è riuscito ad ottenere punti in casa granata. Dietro, a distanza siderale, troviamo Juventus, Milan e Triestina, ma solo
i rossoneri possono dire di aver tentato di contrastare la marcia dei piemontesi.

In coda l’Alessandria è costretta a salutare la serie A. I mandrogni chiudono
nel peggiore dei modi un campionato che li aveva visti veleggiare a metà classifica per tre quarti della stagione. Sorridono invece Roma e Sampdoria che, grazie alle vittorie odierne, possono affrontare in tranquillità l’ultimo impegno. La lotta riguarda solamente Salernitana, Lucchese e Napoli, sebbene
sulla testa dei partenopei penda la spada di Damocle dell’inchiesta seguita al match di Bologna che non sta prendendo una piega favorevole.

42a GIORNATA: domenica 4 luglio 1948       

Atalanta – Triestina    3-1    

32′ Astorri, 37′ Fabbri V, 74′ Korostelev rig., 86′ Trevisan (TS)

Genoa – Bologna         7-2    

17′ Grisanti, 25′ Brighenti, 30′ Matteucci (BO), 41′ Dalla Torre, 42′ Formentin, 56′ Dalla Torre, 58′ Biavati (BO), 82′ Dalla Torre, 87′ Brighenti

Juventus – Pro Patria   0-4    

40′ Pozzi, 53′ e 54′ Turconi II, 60′ Antoniotti

Lazio – Sampdoria       3-3    

8′ aut. Remondini, 24′ Puccinelli (LA), 40′ De Andreis (LA), 59′ e 61′ Koenig, 68′ Cecconi (LA)

Lucchese – Livorno      2-2    

31′ Michelini (LU) rig., 34′ Trerè, 40′ Catelli (LU), 64′ Piana rig.

Milan – Alessandria     1-3    

31′ Stradella, 42′ Frugali, 66′ Stradella, 83′ Annovazzi (MI) rig.

Modena – Roma           3-0    

44′ Bertoni I, 54′ Fabbri VI, 60′ Malinverni

Napoli – Bari           1-0    

44′ Krieziu

Salernitana – Inter     1-0    

4′ Merlin

Vicenza – Fiorentina    1-2    

4′ Marchetti, 34′ Spanevello (VI), 49′ aut. Campana

Riposa: Torino.

 CLASSIFICA:

Torino 65; Juventus, Milan e Triestina 49; Atalanta e Modena 44; Fiorentina 41; Bologna e Pro Patria 40; Lazio 39; Bari 38; Genoa e Inter 37; Livorno, Lucchese e Sampdoria 36; Roma 35; Napoli e Salernitana 34; Alessandria 31; Vicenza 26.
 All’inizio di luglio si chiude la cavalcata più lunga della storia del calcio italiano. Assente il Torino, la scena è stata conquistata dalla Pro Patria, squadra di valenti giovanotti che si sono presi il lusso di andare ad infliggere una lezione di calcio alla Juventus. Perdono anche Triestina e Milan, così il Torino diventa campione d’Italia con 16 punti di vantaggio.

In coda Napoli e Salernitana terminano a pari merito. La differenza reti, però salva i partenopei. La festa sotto il Vesuvio dura poco in quanto arriva la sentenza dell’inchiesta sulla partita Bologna-Napoli. Viene provata la corruzione e il Napoli è retrocesso all’ultimo posto della graduatoria. Le retrocessioni saranno quattro a fronte di tre promozioni. Il campionato torna a 20 squadre.
LA CLASSIFICA
POS. SQUADRA P. G. V. N. S. V. N. S. V. N. S. G.F. G.S.

1.TORINO           65    40    19  1  0   10  6  4     29  7  4   125  33    

2.Milan            49    40    16  2  2    5  5 10     21  7 12    76  48    

3.Juventus         49    40    12  3  5    7  8  5     19 11 10    74  48    

4.Triestina        49    40    15  5  0    2 10  8     17 15  8    51  42    

5.Atalanta         44    40    14  6  0    2  6 12     16 12 12    48  41    

6.Modena           44    40    14  4  2    2  8 10     16 12 12    45  40    

7.Fiorentina       41    40    15  2  3    3  3 14     18  5 17    49  55    

8.Pro Patria       40    40    14  2  4    3  4 13     17  6 17    65  66     

9.Bologna          40    40    11  8  1    3  4 13     14 12 14    51  52    

10.Lazio            39    40    12  6  2    1  7 12     13 13 14    54  55    

11.Bari             38    40    13  4  3    1  6 13     14 10 16    38  60    

12.Internazionale   37    40    13  3  4    3  2 15     16  5 19    67  60    

13.Genoa            37    40    12  4  4    3  3 14     15  7 18    68  65    

14.Sampdoria        36    40    11  6  3    2  4 14     13 10 17    68  63    

15.Livorno          36    40    10  9  1    1  5 14     11 14 15    45  62    

16.Lucchese         36    40    10  9  1    2  3 15     12 12 16    46  82    

17.Roma             35    40     9  3  8    4  6 10     13  9 18    54  69    

18.NAPOLI           34    40    10  7  3    2  3 15     12 10 18    50  46    

19.SALERNITANA      34    40    13  4  3    0  4 16     13  8 19    46  63    

20.ALESSANDRIA      31    40     8  8  4    3  1 16     11  9 20    49  75    

21.VICENZA          26    40     9  4  7    1  2 17     10  6 24    31  75    

 840  420 260 100 60   60 100 260 320 200 320 1200 1200  
PAGINA SUCCESSIVA PAGINA PRECEDENTE Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

LASCIA UN Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.