CENT'ANNI DI STORIA D'ITALIA RACCONTATI DAL CALCIO

LE GRANDI SFIDE DI SERIE A E TUTTA LA CHAMPION'S LEAGUE SU MEDIASET PREMIUM

ALDO BALLARIN II

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather
Nasce a Chioggia il 10 gennaio del 1922. Si avvicina al calcio nella scuola dei Salesiani e in collegio. Viene acquistato dall’Adriese, dove s’impone come ala destra,

prima di arretrare nel ruolo di terzino per esigenze d’organico.

Sale in serie C col Rovigo, prima di essere scoperto dalla Triestina. In maglia alabardata si impone come ottimo difensore, tanto da entrare nel mirino di Ferruccio

Novo che lo porta in piemonte al termine della seconda guerra mondiale.

marcatore, terzino da “difesa” di scuola Triestina, è un incontrista implacabile, rude, generoso, forte di testa e deciso nei recuperi. Possiede un tiro potente, anche

se in questo Torino prevalgono nettamente la ricerca dell’azione, del palleggio, sul lancio lungo, al quale la difesa ricorre esclusivamente per liberare nei momenti

d’emergenza.

Sposa Diomira che gli sopravviverà più
di sessant’anni, dal maledetto 4 maggio 1949, al 21 giugno 2010.

PROSEGUI CON:

MARIO RIGAMONTI

TORNA A:

VALERIO BACIGALUPO Le favole del calcio: IL GRANDE TORINO Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

LASCIA UN Commento