CENT'ANNI DI STORIA D'ITALIA RACCONTATI DAL CALCIO

GUERRA AGLI STATI UNITI D’AMERICA!

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather
In settimana sui quotidiani, nei notiziari dell’EIAR e nei cine-giornali è tutto un magnificare i grandi successi del terzo alleato dell’Asse, monumentale

nell’infliggere gravi perdite alla principale di quelle nazioni plutocratiche da sempre nemiche della Rivoluzione Fascista.

Mezza serie A sogna lo scudetto, mentre Mussolini, il giovedì successivo, dichiara guerra all’America. Si tratta di un altro giorno solenne: il 12 dicembre

la piccola Italia, ridotta alla fame, con la gente vestita di stracci, senza carburante, con le macchine ferme in patria, in Russia e nel deserto, dichiara guerra ad

uno stato che in una settimana è in grado di produrre l’intero armamento in dotazione al suo esercito e che in 48 ore immatricola il numero di autoveicoli che da noi 

si immatricolano in dodici mesi, per non parlare delle risorse alimentari che ammontano a quasi il 60 % di quelle disponibili sul pianeta. A questa potenza e in queste

condizioni, l’Italia dichiara guerra!!! Mussolini, analogamente al suo compagno di sventura, non si è reso conto che il gigante statunitense non è altro che lievemente

ferito: gli ci vorrà solo qualche giorno per produrre le armi andate distrutte nell’attacco giapponese. Intanto, però, le vittorie dell’Impero del Sol Levante fanno

senz’altro scalpore e corroborano il morale della popolazione, pur sempre basso!

PAGINA SUCCESSIVA PAGINA PRECEDENTE Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

LASCIA UN Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.