CENT'ANNI DI STORIA D'ITALIA RACCONTATI DAL CALCIO

LE GRANDI SFIDE DI SERIE A E TUTTA LA CHAMPION'S LEAGUE SU MEDIASET PREMIUM

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1941-42: IL GIRONE D’ANDATA DALLA 13a ALLA 15a GIORNATA

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather
La settimana che porta alla tredicesima giornata del campionato italiano di calcio 1941-42 si apre con un violento attacco dei russi nel settore occupato dalle truppe italiane, mentre alla fine della stessa si registra la caduta dei 

presidi italo-tedeschi di Sollum ed Halfaya. Grosse difficoltà ci sono anche sul fronte meridionale della Russia.

13a GIORNATA: domenica 18 gennaio 1942       

 Ambrosiana – Roma       0-2    

45′ e 86′ Krieziu

Fiorentina – Triestina  2-1    

63′ Rallo, 80′ Suppi, 81′ Tagliasacchi (TS)

Lazio – Milan           2-2    

14′ Boffi, 22′ Piola (LA), 60′ Romagnoli (LA), 68′ Boffi

Liguria – Atalanta      1-0    

1′ Stella

Modena – Juventus       0-2    

24′ Lushta, 44′ Bellini

Napoli – Bologna        1-2    

20′ aut. Fiorini (NA), 26′ Andreoli, 68′ Arcari IV

Torino – Venezia        2-1    

45′ Menti II, 84′ Alberti (VE) rig., 88′ Gabetto

 CLASSIFICA:

Roma 19; Torino e Venezia 17; Ambrosiana, Genova, Liguria e Triestina 14; Fiorentina e Juventus 13; Atalanta, Lazio e Livorno 12;

Bologna e Milan 10; Napoli 9; Modena 8.

 Nahim Krieziu regala alla Roma una grande vittoria sul campo dell’Ambrosiana e i giallo-rossi, complice la sconfitta del Venezia nel big match di

Torino, hanno ora due punti di vantaggio. I granata si portano in seconda posizione: il loro trio d’attacco inizia a funzionare a meraviglia.  Ma avremo ancora modo di

tessere le lodi della prima linea granata!

Le favorite storiche sono già lontane: l’Ambrosiana a cinque punti, la Juventus a 6, Bologna e Milano in lotta per non retrocedere.

 14a GIORNATA: domenica 25 gennaio 1942       

 Atalanta – Lazio        3-0    

14′ Gaddoni, 20′ Peretti, 82′ Ciancamerla rig.

Fiorentina – Bologna    2-5    

27′ Valcareggi (FI), 40′ Biavati, 48′ Degano (FI), 64′ e 74′ Puricelli, 85′ Biavati, 90′ Arcari IV

Genova – Modena         6-0    

23′ Perazzolo, 44′ Neri, 56′ Trevisan, 71′ e 78′ Ispiro, 85′ Allasio

Juventus – Napoli       1-1    

46′ Olmi (JU), 83′ Barrera

Milan – Ambrosiana      2-1    

6′ Degli Esposti, 37′ Boffi, 38′ Quario (AM)

Roma – Livorno          4-0    

51′ aut. Del Bianco, 55′ Pantò, 69′ e 77′ Amadei

Triestina – Torino      1-3    

21′ Gabetto, 41′ Baldi, 79′ Menti II, 82′ Tagliasacchi (TS)

Venezia – Liguria       2-1    

18′ Mazzola, 24′ Castelli (LI), 67′ Mazzola

 CLASSIFICA:

Roma 21; Torino e Venezia 19; Genova 16; Ambrosiana, Atalanta, Juventus, Liguria e Triestina 14; Fiorentina 13; Bologna, Lazio,

Livorno e Milan 12; Napoli 10; Modena 8.

 Vincono le prime tre e si avviano a disputarsi il titolo d’inverno e, probabilmente pure quello finale, vista la pochezza delle inseguitrici. Solo

il Genova sembra dar segni di poter inserirsi. I liguri travolgono anche la Triestina e, con 12 gol in due gare, si impongono all’attenzione della critica come

eventuale out sider nella lotta per il primato.

15a GIORNATA: domenica 1 febbraio 1942       

 Ambrosiana – Atalanta   0-0

Bologna – Juventus      2-0    

27′ Reguzzoni, 50′ Puricelli

Lazio – Venezia         2-1    

22′ Piola, 47′ Pisa, 62′ Loik (VE)

Liguria – Triestina     2-2    

2′ Meroni (LI), 32′ Parvis (LI), 47′ Tosolini, 70′ Pasinati

Livorno – Milan         0-2    

10′ e 83′ Boffi

Modena – Roma           0-0

Napoli – Genova         0-0

Torino – Fiorentina     3-1    

10′ Gabetto, 22′ Ferraris II, 26′ Penzo (FI), 33′ Baldi

 CLASSIFICA:

Roma 22; Torino 21; Venezia 19; Genova 17; Ambrosiana, Atalanta, Liguria e Triestina 15; Bologna, Juventus, Lazio e Milan 14;

Fiorentina 13; Livorno 12; Napoli 11; Modena 9.

 Si conclude una settimana trionfale per le truppe dell’asse, che riconquistano Bengasi, il morale nella nazione viene alzato anche dalla propaganda

che viene fatta a tali affermazioni e la Roma, nonostante il pareggio con il Modena fanalino di coda, diventa campione d’inverno. Recupera terreno il Torino che, in

grandi condizioni di forma, batte anche la Fiorentina, facendo precipitare i viola in una brutta posizione di classifica. Risalgono Milan e Bologna, questo a spese

della Juventus, che, invece, vive una profonda crisi.

Con questa situazione ci si prepara ad affrontare la fase discendente della stagione, ma prima vengono programmati i quarti di finale di coppa.

PAGINA SUCCESSIVA PAGINA PRECEDENTE Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

LASCIA UN Commento