IL MONDIALE TEDESCO OCCIDENTALE

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Per Italia e Germania il tempo sembra voler fare un balzo all’indietro di vent’anni: gli azzurri tornano a casa tra le polemiche dopo il primo turno, la Germania, come due decenni prima, batte la favorita di turno. Questa volta l’onta della sconfitta tocca all’Olanda di Johann Cruijff.

LA VIGILIA DEL MONDIALE 1974

Ormai ci siamo! Mancano meno di due settimane all’inizio del X campionato mondiale di calcio. Assegnata definitivamente al Brasile la vecchia Coppa Rimet, tutto è pronto per l’esordio della nuova Coppa FIFA, il nuovo trofeo destinato a diventare il s...

IL RITORNO DI OLANDA E POLONIA

Alla X edizione del mondiale hanno aderito 94 federazioni, a testimonianza di quanto il calcio si giochi ormai in tutti gli angoli del mondo e partecipare almeno alle qualificazioni per la fase finale costituisca già un titolo di merito. Vale soprattutto ...

GERMANIA ORIENTALE, ZAIRE ED HAITI: ESORDIENTI IN NOME DEL REGIME!

Tre nazioni si preparano a vivere da protagoniste la massima kermesse calcistica per la prima volta: si tratta della Germania Orientale, dello Zaire e di Haity. Fin dalla divisione imposta dai trattati di pace successivi alla Seconda Guerra Mondiale,...

VALCAREGGI FORMA LA SUA ROSA

Alla cenerentola Haity è toccato di esordire al gran ballo del mondiale contro l’Italia, la nazionale vice campione del mondo, quella che a novembre del 1973 ha battuto l’Inghilterra sul proprio campo, al termine di un’annata eccezionale nella quale,...

LA RABBIA DI "TOTONNO" JULIANO

L’intera comitiva si riunisce a Coverciano all’inizio di giugno. La soluzione della diatriba Mazzola – Rivera dovrebbe garantire la tranquillità necessaria per affrontare al meglio un impegno che si profila ricco d’insidie. Tutto sembra filare liscio f...

INIZIA IL "DOPO PELÈ"

Alle ore 17 di giovedì 13 giugno 1974, a Francoforte sul Meno, si aprono ufficialmente i X campionati mondiali di calcio. Esordiscono i detentori del titolo del Brasile contro la Jugoslavia, una delle squadre tecnicamente più dotate nell’intero pan...

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1974: LE PARTITE DEL 14 GIUGNO

Il giorno successivo esordiscono i padroni di casa. Anche in seno alla compagine tedesca vi sono grosse diatribe tra i calciatori. Il tecnico Helmut Schön vorrebbe schierare a centrocampo il biondo Gunther Netzer sfruttando la sua classe e i suoi lanci ...

ITALIA-HAITI 3-1: LA RABBIA DI GIORGIO CHINAGLIA

Finalmente arriva il giorno dell’esordio dell’Italia contro Haity. Sulla carta si tratta di un impegno facile, che dovrebbe risolversi in una goleada, sebbene i fantasmi di altre gare sulla carta già vinte siano sempre presenti nell’immaginario dei ti...

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1974: LE PARTITE DEL 15 GIUGNO

Contemporaneamente ad Hannover e Stoccarda si completa la prima giornata dei gironi C e D. Stoccarda (Neckarstadion) – sabato 15 giugno 1974 – ore 18.00 POLONIA – ARGENTINA 3-2 (GIRONE D: 1a GIORNATA) RETI: 7’ Lato, 9’ Szarmach,...

LA LUNGA NOTTE DI LUDWIGSBURG

Terminate le gare, le squadre fanno rientro nei rispettivi alberghi. Gli azzurri debbono sobbarcarsi un viaggio in treno di oltre due ore, tempo che utilizzano per commentare la partita appena disputata. Al proposito Sandro Mazzola racconta: "Eravamo...

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1974: LE PARTITE DEL 18 GIUGNO

Ben altra atmosfera si respira in casa della Germania Ovest! La vittoria iniziale ha dato morale, soprattutto al giovane difensore Paul Breitner, autore del primo gol della Germania Federale in questi Mondiali (segnato contro il Cile), il quale ha ottenuto...

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1974: LE PARTITE DEL 19 GIUGNO

Torna in campo la nazionale azzurra. Valcareggi conferma la stessa formazione che ha battuto Haity escludendo naturalmente Giorgio Chinaglia avvicendato da Pietro Anastasi e spedito in tribuna. 321 STOCCARDA (Neckarstadion) -mercoledì, 19 giugno ...

TENTATIVO DI COMBINNE PER ITALIA-POLONIA!

Il giorno successivo un aereo a noleggio riporta in Italia Tommaso Maestrelli che ha terminato il suo compito: ossia quello di far riconciliare il ribelle Chinaglia con l’ambiente. A questo punto quello di Long Jonh è il problema minore da affrontare pe...

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1974: LE PARTITE DEL 22 GIUGNO

Di quanto avvenuto a Stoccarda, la nazione ospitante è chiaramente all’oscuro e sinceramente dei problemi riguardanti i vice campioni del mondo non è che gliene possa importare più di tanto, attratta com’è dalla gara che Beckembauer e compagni devono ...

JURGEN SPARWASSER: L'UOMO CHE FECE PIANGERE L'OVEST

Ora tutto è pronto per la grande sfida tra la Germania Occidentale e quella Orientale. Amburgo è il teatro di una gara che non riveste particolare importanza nell’economia del mondiale, se non quella di stabilire la vincente del girone, ma conserva un ...

POLONIA-ITALIA 2-1: TERMINA L'ERA DEI "MESSICANI"

Si chiude così una giornata storica per l’intero calcio mondiale. Per l’Italia, invece, si apre una domenica d’attesa: contro la Polonia è partita da dentro o fuori. Basterebbe comunque un pareggio per garantirsi il passaggio al turno successivo, mentre ...

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1974: LE ALTRE PARTITE DEL 23 GIUGNO

In questa prima domenica d’estate anche il girone C emette i suoi verdetti. Dopo il pareggio strappatole dalla Svezia si attende la reazione dell’Olanda. Per tutti paga l’ala sinistra Keizer avvicendato dal giovanissimo Robert Resenbrink. Dortmund (West...

TERMINA IL SOGNO HAITIANO

Questa giornata ha chiuso un’epoca per il calcio italiano, epoca ricca di campioni e di successi. La stessa cosa accade a migliaia di chilometri da noi: ossia nella piccola Haity. In merito a questa prima e finora unica esperienza dei caraibici ai m...

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1974 - SECONDA FASE: LE PARTITE DEL 26 GIUGNO

Fin dal loro arrivo in albergo la sera del 23 giugno, i giocatori azzurri devono fare i conti con la rabbia dei tifosi delusi dall’esito del mondiale. Fuori dal quartier generale di Ludwigsburg li attende un gruppo di immigrati che li contesta pesantemente. V...

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1974 - SECONDA FASE: LE PARTITE DEL 30 GIUGNO

Al risveglio, dopo quest'intensa giornata di partite, dalla sede del ritiro della nazionale polacca Trapela una strana notizia. Il giocatore Kusto, a differenza di tutti gli altri compagni di squadra, risulta l'unico ad acquistare peso dopo 90 minuti...

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1974: LA CONCLUSIONE DEI GIRONI DI SEMIFINALE

Ormai il mondiale entra nell’ultima settimana e i primi bilanci possono essere stilati. La manifestazione ha messo in luce la grande capacità organizzativa dei tedeschi, dimostratisi abili nel regalare al mondo un avvenimento di prima qualità sotto tut...

POLONIA-BRASILE 1-0: ANCHE L'EST SUL PODIO

Come già accennnato, l’edizione del 1974 proietta il Campionato Mondiale di Calcio in una dimensione di avvenimento planetario, quale solo i giochi olimpici hanno già raggiunto. A testimoniarlo è il successo di pubblico televisivo negli Stati Uniti. Prop...

GERMANIA OVEST-OLANDA 2-1: LA COPPA SI FERMA A MONACO!

div class="testo">Assegnato il terzo posto alla Polonia, ormai tutti sono concentrati sulla finalissima del giorno dopo, nella quale si affrontano le due nazioni regine del calcio europeo e, alla luce del verdetto appena espresso dal Campionato Mondiale,...

LA GERMANIA OVEST CAMPIONE DEL MONDO 1974

Il 7 luglio del 1974 una generazione di campioni raggiunge l’apogeo della propria carriera, conquistando un titolo per molti destinato ad altri, situazione non nuova per il calcio tedesco-occidentale. Già vent’anni prima, nel bellissimo mondiale sviz...

HELMUT SCHÖN

Nato a Dresda il 15 settembre del 1915, entra a far parte della squadra locale nella quale trascorrerà tutta la sua carriera. Ottimo attaccante, a 22 anni entra a far parte della nazionale tedesca con la quale disputa 16 incontri realizzando 17 reti. ...

JOSEPHE "SEPH" MAIER

Josef Dieter “Sepp" Maier nasce a Metten il 28 febbraio del 1944. Inizia a giocare all’età di 8 anni facendo tutta la trafila delle giovanili nella squadra della sua città. A 21 anni entra a far parte del Bayern Monaco, società per la quale gioca ...

PAUL BREITNER

Nasce a Kolbermoor il 5 settembre del 1951 e a 19 anni entra a far parte del Bayern di Monaco. Si mette in luce come ottimo terzino sinistro ed entra nella rosa che conquista il titolo europeo nel 1972. La sua crescita è impressionante, con la conseguenza ...

BERTI VOGTS

Hans Hubert, questo il suo nome di battesimo, nasce a Buttgen il 30 dicembre 1946. Inizia a giocare nella squadra locale, prima di essere scoperto dal Borussia Mönchengladbach nel 1965. Nonostante fisicamente assomigli più ad un giocatore di origine l...

RAINER BONHOF

nasce ad Hemmerich il 29 marzo 1952 inizia a giocare nella squadra locale dove compie tutta la trafila delle giovanili. Mediano dotato di grande forza fisica e di un tiro potente (celeberrimi sono i suoi calci di punizione), a 18 anni viene acquistato...

GEORG SCHWARZENBECK

stopper gigantesco, nasce a Monaco di Baviera il 3 aprile 1948. e a 18 anni entra a far parte della società che nel frattempo sta ponendo le basi della propria grande ascesa al vertice del calcio europeo e mondiale. In breve questo roccioso difensore, ...

ULI HOENESS

Ulrich nasce ad Ulm il 5 gennaio 1952 e nella squadra locale inizia a giocare come centrocampista avanzato, rivelando fin da subito doti tecniche non comuni. Se ne accorge l’allora tecnico del Bayern Monaco Udo Lattek che, nel 1970, lo fa acquistare. L...

volfgang overath

Anche lui appartiene alla fantastica classe del 1943, l’anno della nascita di Juliano, De Sistti e Rivera, venendo al mondo il 29 settembre, nella cittadina di Siegburg. A dieci anni entra nelle giovanili della società di calcio locale e a 19 anni ra...

BERND HÖLZENBEIN

nasce a Dehrn il 9 marzo 1946. Abile nel ricoprire indifferentemente i ruoli di ala sinistra e attaccante, a 19 anni approda all’Eintracht, società nella quale rimane fino al 1981 disputando 420 partite e realizzando 160 reti. In maglia rosso-nera no...

JURGEN GRABOVSKI

Nasce a Wiesbaden il 7 luglio del 1944. A 21 anni viene acquistato dall’Eintracht, società nella quale trascorre l’intera carriera ad alto livello totalizzando 441 presenze e 109 reti. Centrocampista di grandi doti fisiche e dal gol facile, abile a tr...

Il personaggio: GREGORZ LATO

Molto spesso il “Dio Pallone" si è divertito a scegliere da sè i propri apostoli, infischiandosene di tattiche, logiche di squadra, abnegazione agli allenamenti e menate varie. A chi tocca tocca! È quanto è accaduto in questo mondiale in casa polac...

LA CLASSIFICA MARCATORI DEL CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1974

7 Lato (Polonia). 5 Neeskens (Olanda); Szarmach (Polonia). 4 Müller (Germania Ovest); Rep (Olanda); Edström (Svezia). 3 Houseman (Argentina);, Rivelino (Brasile); Breitner (Germania Ovest); Bajevic (Jugoslavia); Cruijff (Olanda); D...

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1974: LE ROSE

ARGENTINA C.T.: V. Cap; Ayala, Babington, Balbuena, Brindisi, Carnevali, Carrascosa, Chazarreta, Fillol, Glaria, Heredia, Houseman, Kempes, Perfumo, Poy, Sa-Bargas, Santoro, Squeo, Telch, Tongeri, Wolff, Yazalde. AUSTRALIA C.T.:...
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather