CENT'ANNI DI STORIA D'ITALIA RACCONTATI DAL CALCIO

LE GRANDI SFIDE DI SERIE A E TUTTA LA CHAMPION'S LEAGUE SU MEDIASET PREMIUM

L’ARRESTO DI DANILO DOLCI

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather
La settimana che precede l’inizio del girone di ritorno è contrassegnata dallo scalpore suscitato dall’arresto dello scrittore Danilo Dolci avvenuto il 2 febbraio. Volendo mettere in risalto le carenti condizioni economiche in cui versa il Sud con la sua grave disoccupazione che impedisce di camminare come le altre regioni del nord, il Dolci vuole, se di carenza industriale il sud soffre, che gli sia data almeno la possibilità di operare su quello che ha: la terra. Perciò lo scrittore si è messo personalmente a dissodare assieme a dei braccianti alcuni ettari di terre incolte. I proprietari latifondisti chiamano in difesa dei loro beni (lasciati in abbandono) la forza pubblica; dopo incidenti e scontri, Dolci, con altre 19 persone, viene arrestato come agitatore politico, processato e condannato per direttissima. Molti intellettuali italiani gli dimostreranno, almeno a parole, tanta solidarietà, ma non faranno nulla di concreto per cambiare la situazione.
PAGINA SUCCESSIVA PAGINA PRECEDENTE Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

LASCIA UN Commento