CENT'ANNI DI STORIA D'ITALIA RACCONTATI DAL CALCIO

CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1955-56: IL GIRONE D’ANDATA DALLA 3a ALLA 7a GIORNATA

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather
La scomparsa del biondo attore americano, lascia un po’ più sola un’intera generazione: imitato dai ragazzi e adorato dalle ragazze, lascia questo mondo uno dei simboli delgi anni cinquanta. Di questo si parla sugli spalti prima dell’inizio del terzo turno del campionato 1955-56.
3a GIORNATA: domenica 2 ottobre 1955

Atalanta – Torino 1-2

38′ Buhtz, 56′ Antoniotti, 73′ Rozzoni (AT)

Bologna – Novara 3-2

25′ Piccioni (NO), 74′ Bonafin, 79′ Cappello, 81′ Valentinuzzi, 89′ Savioni (NO)

Inter – Pro Patria 4-0

5′ Skoglund, 27′ Fraschini, 33′ Skoglund, 41′ Armano

Juventus – Fiorentina 0-4

4′ Montuori, 18′ Virgili, 54′ Magnini, 88′ Virgili

Napoli – Genoa 2-1

66′ Amadei, 78′ Frizzi (GE) rig., 89′ Ciccarelli

Padova – Milan 1-5

1′ Mariani, 26′ Dal Monte, 40′ e 43′ G. Nordahl, 56′ Dal Monte rig., 64′ Pison (PD)

Roma – Spal 1-1

44′ Novelli, 78′ Nyers (RM)

Sampdoria – LR Vicenza 1-3

42′ Hofling, 46′ Murolo, 47′ Motta, 60′ Mari
(SA)

Triestina – Lazio 1-0

5′ Lucentini

CLASSIFICA:

Inter 6; Fiorentina e Torino 5; Bologna, Milan, Roma e Spal 4; Atalanta, Lazio, Napoli e Triestina 3; Juventus, L.R. Vicenza,
Novara e Sampdoria 2; Genoa e Pro Patria 1; Padova 0.
Continua il momento magico dell’Inter capace di travolgere la Pro Patria. Dietro tengono il passo il Torino uscito vincitore dal difficile campo dell’Atalanta e la Fiorentina autrice di una gara magistrale sul campo della Juventus. Nella quaterna rifilata ai torinesi si mette il luce il talento di Miguel Angel Montuori, arrivato in Italia senza tanti clamori e rivelatosi invece un autentico fuoriclasse. Con una coppia di stranieri così qualsiasi sogno è consentito agli uomini allenati da Fulvio Bernardini. Vince anche il Milan che lascia il Padova tristemente da solo a quota zero.
4a GIORNATA: domenica 9 ottobre 1955

Fiorentina – Inter 0-0

Genoa – Atalanta 2-1

30′ Bassetto (AT), 37′ Frizzi rig., 78′ Firotto

L.R. Vicenza – Padova 0-0

Lazio – Sampdoria 1-2

10′ Conti, 32′ Bettini (LA), 62′ Firmani

Milan – Napoli 0-0

Novara – Roma 2-2

24′ Giuliano, 36′ Piccioni (NO), 38′ Ghiggia, 54′ Bronee (NO)

Pro Patria – Bologna 2-2

14′ La Forgia, 50′ Podestà (PR), 65′ Toros (PR) rig., 74′ Ballacci

Spal – Triestina 4-0

22′ Vinyei rig., 35′ aut. Fontana, 80′ Macor, 89′ Di Giacomo

Torino – Juventus 0-0

CLASSIFICA:

Inter 7; Fiorentina, Spal e Torino 6; Bologna, Milan e Roma 5; Napoli e Sampdoria 4; Atalanta, Genoa, Juventus, L.R. Vicenza,
Lazio, Novara e Triestina 3; Pro Patria 2; Padova 1.
L’Inter esce imbattuta dal campo di Firenze candidandosi seriamente alla riconquista del titolo dimostrando di essere una delle compagini più solide dell’intera categoria. I milanesi rimangono da soli in vetta in quanto il Torino non riesce a battere la Juventus nel derby continuando una tradizione negativa che dura dai tempi della grande squadra di Valentino Mazzola e Guglielmo Gabetto. In seconda posizione assieme ai viola e ai granata troviamo anche la Spal. I romagnoli, che in estate si sono ritrovati ripescati in serie A hanno strapazzato la Triestina e si preparano a vivere una stagione ben diversa da quella precedente. Infinei campioni in carica del Milan vengono fermati in casa sul pareggio dal Napoli e rimangono nelle posizioni di rincalzo.
ANTICIPO 5’a GIORNATA: sabato 15 ottobre 1955

Atalanta – Triestina 2-0

29′ Annovazzi, 34′ Longoni
In questo sabato di metà ottobre, mentre molte persone, seguendo una tradizione che dura ormai fin da prima della guerra, sono impegnate nella tradizione del bagno settimanale, fatto spesso nei bagni pubblici delle città in quanto non ancora tutti ne possiedono uno in casa, Atalanta e Triestina danno un antipasto di un agiornata che si preannuncia ad alta tensione in quanto il calendario prevede sia il derby di Milano, sia quello ben più sentito di Roma.


Per la cronaca i bergamaschi, trascinati dalle reti del giovane Longoni e dell’esperto Carletto Annovazzi, si impongono garantendosi una tranquilla posizione di centro-classifica.
5a GIORNATA: 16 ott 1955 MARCATORI

Bologna – Fiorentina 0-2

84′ Virgili, 86′ Cervato rig.

Milan – Inter 1-2

3′ Nesti, 33′ G. Nordahl (MI), 37′ Lorenzi

Napoli – Pro Patria 8-1

9′ Vinicio, 20′ Beltrandi, 31′ Vinicio, 34′ Posio, 44′ Jeppson, 51′ Vinicio, 66′ Jeppson, 69′ Benelli (PR), 88′ Castelli

Novara – Spal 1-1

49′ Macor, 81′ Bronee (NO)

Padova – Genoa 2-1

19′ Agnoletto, 51′ Frizzi (GE), 65′ Stivanello

Roma – Lazio 0-0

Sampdoria – Juventus 2-0

7′ e 66′ Ronzon

Torino – L.R. Vicenza 0-0

CLASSIFICA:

Inter 9; Fiorentina 8; Spal e Torino 7; Napoli, Roma e Sampdoria 6; Atalanta, Bologna e Milan 5; L. R. Vicenza, Lazio
e Novara 4; Genoa, Juventus, Padova e Triestina 3; Pro Patria 2.
Benito Lorenzi, leader indiscusso dell’Inter, regala ai suoi la vittoria nel derby. Il successo permette agli interisti di mantenere il comando e di allungare in classifica sul Milan che ora si trova con quattro punti di svantaggio. Alla vittoria dei milanesi la Fiorentina risponde andando ad espugnare Bologna. Gli uomini di Viani, partiti con ambizioni di vertice, si trovano a navigare nelle posizioni di centro classifica. Ancor peggio sta la Juventus che, dopo la sconfitta in casa di una Sampdoria in netta ripresa, si trova in piena zona retrocessione.
6a GIORNATA: domenica 23 ottobre 1955

Fiorentina – Atalanta 4-1

9′ Julinho, 13′ Montuori, 25′ Julinho, 30′ Virgili, 65′ Bassetto (AT)

Genoa – Sampdoria 2-1

31′ e 44′ Di Pietro, 47′ Tortul (SA) rig.

Inter – Torino 1-0

75′ Armano

Juventus – Novara 2-2

24′ Montico (JU), 29′ Bronee, 45′ Piccioni, 49′ Montico (JU)

Lazio – L.R. Vicenza 1-3

21′ e 24′ Murolo, 51′ Manente, 59′ Vivolo (LA)

Napoli – Roma 1-1

62′ Castelli (NA), 81′ Galli

Padova – Pro Patria 2-1

39′ e 67′ Novello rig., 85′ Orzan (PR) rig.

Spal – Bologna 2-1

20′ Randon (BO), 47′ Macor, 77′ Lofgren

Triestina – Milan 1-3

5′ Schiaffino, 64′ G. Nordahl, 81′ Valli, 87′ Zaro

(TS)

CLASSIFICA:

Inter 11; Fiorentina 10; Spal 9; Milan, Napoli, Roma e Torino 7; L.R. Vicenza e Sampdoria 6; Atalanta, Bologna, Genoa, Novara
e Padova 5; Juventus e Lazio 4; Triestina 3; Pro Patria 2.
Continua la striscia vincente di Inter e Fiorentina compagini in grande stato di forma che sembrano destinate a contendersi il titolo fino alla fine. Dietro di loro emerge la Spal, reduce dalla vittoria nel derby sul Bologna ora invischiato nei bassi fondi della graduatoria. Gli uomini del presidente Paolo Mazza stanno disputando un campionato completamente diverso da quello dell’anno precedente, dimostrando di meritare il ripescaggio nella massima divisione.
7a GIORNATA: domenica 30 ottobre 1955

Atalanta – Napoli 1-2

2′ Vinicio, 43′ Brugola (AT), 67′ Vinicio

Bologna – Lazio 0-2

31′ Fuin, 76′ Bettini

LR Vicenza – Fiorentina 1-1

39′ Prini, 75′ Murolo (L.)

Milan – Spal 2-0

27′ e 80′ G. Nordahl

Novara – Padova 3-0

5′ e 78′ Arce, 80′ Bronee

Pro Patria – Genoa 1-0

49′ Toros

Roma – Juventus 1-1

44′ Oppezzo, 52′ Prenna (RM)

Sampdoria – Inter 3-2

35′ Lorenzi (IN), 40′ e 45′ Tortul, 64′ Skoglund (IN), 86′ Tortul

Torino – Triestina 5-0

18′ Cazzaniga rig., 40′ Buhtz, 55′ Bertoloni, 68′ Buhtz, 81′ Bacci

CLASSIFICA:

Fiorentina e Inter 11; Milan, Napoli, Spal e Torino 9; Roma e Sampdoria 8; L. R. Vicenza e Novara 7; Lazio 6; Atalanta,
Bologna, Genoa, Juventus e Padova 5; Pro Patria 4; Triestina 3.
L’Inter cade sotto i colpi di Tortul, giovane attaccante sampdoriano e grande promessa del nostro calcio. Si tratta di un giocatore dal fisico possente e con un grande senso del gol. La Fiorentina non approfitta in pieno della sconfitta interista venendo bloccata sul pari dalla matricola Vicenza, compagine che ora vive un ottimo stato di forma. Il Milan, trascinato dal solito Nordahl sconfigge la Spal nell’insolito scontro al vertice.
PAGINA SUCCESSIVA PAGINA PRECEDENTE Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

LASCIA UN Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.